Nuove nomine per Xbox

Annuncio


Londra – Microsoft ha annunciato cambiamenti al vertice del team Xbox europeo e del Regno Unito.

Chris Lewis, attuale responsabile della Home and Entertainment Division per Regno Unito ed Europa settentrionale e orientale, assume la carica di regional vice president di Xbox e della Home and Entertainment Division per l’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa).
Lewis sostituisce Eduardo Rosini che passa al ruolo di regional vice president Microsoft per l’area Asia-Pacifico e opererà da Singapore.

Neil Thompson, attuale regional director della Home and Entertainment Division per l’Europa centrale e meridionale, è stato nominato responsabile della stessa divisione per Regno Unito ed Europa settentrionale e orientale.

Xbox è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • KimTaegon scrive:
    Re: Fate scrivere dall'Avvocato
    Io ho fatto cosi con Libero ADSL, sia perchè non volevano disattivarmi la linea prima della scadenza dell'anno, nonostante i loro continui disservizi ed interruzioni della linea, sia perchè dovevano rimborsarmi 60 euro addebitatemi ingiustamente !! Alla fine ne hanno dovuti pagare 600 !! 8)
  • KimTaegon scrive:
    Oltre al ritardo la beffa !!
    In data 18 luglio 2004 chiamo il 187 e comunico la mia disdetta ad ALICE ADSL , l'operatrice mi conferma che entro un massimo di 30 giorni la mia linea portante sarà libera e potrò passare ad un altro operatore. Non fidandomi per niente degli operatori Telecom anche a causa di una disavventura simile per il passaggio da Libero ADSL ad Alice, il giorno 20 mando un fax confermando la mia volonta di disdetta.Invece di 30 giorni ho dovuto aspettarne 45 ( fortunato direte voi, considerando i tempi Telecom ) se nonche in data 30 luglio un operatore Telecom telefona a casa per proporre ALICE FREE gratis fino a dicembre 2004, alla telefonata risponde mia figlia, la quale chiede all'operatore di richiamare quando a casa ci sarei stato io. Non richiama nessuno, ma informato di questa telefonata sempre a causa della scarsa fiducia nella telecom decido di mandare un altro fax specificando di non essere interessato a nessuna loro offerta ma che il mio unico interesse era che mi venisse disattivata la linea ADSL per poter passare ad un altro operatore.Mi arriva la bolletta del bimestre luglio - agosto e mi trovo addebitati 220 euro per contratto ALICE FREE, dal 30 luglio al 14 agosto :@
  • GoldenHeart scrive:
    Re: Fate scrivere dall'Avvocato
    Wauuuuuuuuu Giuliano .....spiegami un po' meglio cosa dovrei fare...son tre mesi e mezzo che mi tengono legato per forza...Grazie....
  • GoldenHeart scrive:
    Re: Fate scrivere dall'Avvocato
    Fosse per me troverei io il modo di farvi ridere...ma il fatto che non dite dove sono le sedi dalle quali rispondete..ma sperate che non ne becchi uno che poi dopo quello che gli faccio e si sparge la voce passa la voglia anche agli altri di andare a lavorare per ridere e prendere in giro noi poveri utenti che vi diamo da mangiare...VERGOGNA!!!! MI FATE VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANO
  • GoldenHeart scrive:
    Re: Te lo risolvo io il problema!!!
    Caro Curtman75 ,io a Telecom gli ho telefonato un milione di volte,mi dicono che mi chiamera' un tecnico nel giro di 48 ore ma fin ora di 48 ore ne sono passate 48 e nulla di fatto,l'unico fatto certo è che io non riesco ad attivare una adsl con altro gestore,e non parliamo di Infostrada risultava un cntratto sospeso dal 1999 se non chiamavo per chiedere informazioni sarebbe tuttora sospeso,ma il bello è che io non ho mai firmato un contratto con Infostrada e tantomeno con WIND.Una domanda...ma a voi dipendenti di Infostrada,Wind,Telecom e altri..a fine mese vi Pagano o siete voi a dover pagare loro perche' vi tengono al caldo d'inverno e al fresco d'estate???!!!No perche' con tutti i disservizi che ci sono mi sà che non vi paghino,o se mi sbaglio e cioè vi la danno lo stipendio perche' allora non cercate di far bene il vostro lavoro??!!Ma alla fine mi sono convinto che (cosa che ho detto svariate volte agli operatori del 191) siete solo dei mangia pane a tradimento...SalutiPS: è dal primo giugno che Telecom mi ha tolto la alice ADSL senza nessun motivo e nessuna richiesta leggi qui... http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=694954
  • matteo## scrive:
    Re: 187, e marmaglia al seguito.
    La stessa cosa è successa a me quando per la prima volta mi sono abbonato ad alice adsl . praticamente poi capii che sbagliarono alla centrale qualcosa i tecnici ma questo dopo un calvario di più di un mese di telefonate che mi sballottavano dalla assistenza tin it al 187 , con tutti i problemi di tempi di attesa e di distacchi che ti obbbligavano ogni volta a ripetere le stesse cose all'addetto . Per la verità è vero che ho trovato gente , non proprio competente , visto che il problema poteva risolversi in poco tempo , però quasi tutti gente educata ECCETTO uno che fu la ciliegina sulla torta , praticamente uno stronzo maleducato di un call center di Palermo che mi ammonì con tono sarcastico, molto alterato e di rimprovero ,di non fare più telefonate al 187 in quanto non dipendeva da loro ma dall'assistenza tin it , ma io continuavo a dirgli che mi avevano già sballottato più volte , dall'una e dall'altra parte e questa volta ero sicuro che dipendeva dal 187 , come fu o non fu ricordo che la discussione fu ascoltata interamente dal centro di Roma che intervennero dicendomi che in effetti erano loro gli interessati e che bastava selezionare un certo numero dopo aver fatto il 187 per mettermi in contatto diretto con il sevizio della centrale . E con questo non ti devo aggiungere altro .
  • Anonimo scrive:
    Le mie disavventure con Telecom
    A parte le solite disavventure di chi vuole semplicemente fare un abbonamento ad Internet, passare ad una velocità superiore di ADSL e far riparare la linea guasta, capitate anche a me come a tanti altri utenti (decine e decine di telefonate, funzionari sempre diversi che ti dicono cose sempre diverse e che fanno a scaricabarile tra 187 e TIN), voglio raccontarvi la mia più recente disavventura relativa all'acquisto di un normalissimo telefono sul sito www.187.itHo acquistato un telefono da 30 euro col filo e con la visualizzazione del numero chiamante, rubrica per una sessantina di numeri, vivavoce, insomma proprio un bel telefono comodo e senza inutili altre funzioni. Questo telefono ha funzionato perfettamente e allora ho deciso, sempre tramite il sito www.187.it, di acquistarne un secondo, un modello leggermente diverso ma con le stesse identiche funzioni e lo stesso costo. Dopo averlo collegato alla linea telefonica mi sono reso conto che non visualizzava il numero chiamante (le altre funzioni erano ok). Quindi ho telefonato al 187 ma mi hanno detto di richiamare la mattina successiva perché a quell'ora del pomeriggio (erano circa le 17,30) non c'erano tecnici che potevano risolvere il mio problema. Ho telefonato quindi la mattina dopo verso le 10 (l'orario di ufficio inizia alle 8 ma per esperienza so già che se chiami troppo presto non trovi funzionari molto ben disposti). Mi hanno detto che dovevo attivare il servizio "chi è", gli ho risposto che lo avevo ormai attivato da anni e che avevo altri telefoni in casa perfettamente funzionanti. Allora mi hanno detto che purtroppo al momento non avevano un apparecchio uguale per potermelo sostituire e che quindi avrebbero dovuto ordinarlo e si trattava di aspettare alcuni giorni e che quindi mi conveniva andare ad un negozio punto 187 per farmelo sostituire. Ci sono andato, ma mi hanno detto che non ne avevano. Allora sono andato ad un altro negozio del 187 e mi hanno detto che non erano autorizzati a sostituirlo. Allora mi sono ricollegato al sito www.187.it e nell'area relativa ai miei acquisti ho lasciato un paio di messaggi chiedendo la sostituzione. Nessuna risposta. Il giorno dopo sempre dallo stesso sito ma dall'area FAQ ho inviato un altro messaggio. Nessuna risposta. Ho telefonato al 187 nuovamente dove questa volta mi ha risposto un uomo che evidentemente non sapeva assolutamente niente di quello che avrebbe dovuto essere il suo lavoro. Infatti mi ha chiesto più volte la marca del telefono (ovviamente era un telecom), poi il modello facendo commenti tipo "Molto carino!"... insomma mi ha preso in giro per un buon quarto d'ora. Poiché ormai conosco come funziona la Telecom ho ritelefonato al 187 la mattina successiva, mi hanno rifatto tutte le domande, se avevo messo le pile, se avevo abilitato il servizio. Poi mi hanno detto di abilitare il servizio su quell'apparecchio collegandolo e digitando *65#. Ovviamente il servizio era già abilitato ma il telefono ha continuato a non funzionare. Ho ritelefonato e mi ha risposto nuovamente l'uomo del giorno prima in vena di scherzi, ma questa volta mi ha semplicemente detto di attendere in linea e mi ha chiuso il telefono in faccia. Ho richiamato e mi ha risposto una tizia che mi ha detto nuovamente di andare al negozio punto 187 e che se non volevano sostituirmelo avrei dovuto chiamare da lì il 187 in modo che avrebbero parlato loro al negoziante (ma già sappiamo cosa significa chiamare il 187!!!!). Quindi farò qualche altra prova, ma sono già rassegnato a tenermi il telefono guasto. A quanto pare l'utente Telecom non gode di alcun diritto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma ancora non avete capito
  • curtman75 scrive:
    Te lo risolvo io il problema!!!
    Il problema esenzialmente e' questo. Quando tu invii disdetta contratto ADSL gli operatori si limitano a gestire detta disdetta dal programma di gestione aziendale, quello che per intenderci origina la fattura e dove sono contenuti tutti i dettagli del tuo contratto. Il vero problema sta nella comunicazione tra questo sistema e la centrale ADSL che non funziona mai quindi sulla fattura non pagherai piu' il servizio ma in realta in centrale hai sempre settati i parametri.Consiglio rompi le scatole a Telecom chiedendo un intervento in centrale (il canone lo paghi per questo) per disattivare detti parametri. PS sono un operatore infostrada e prima ancora lo sono stato di Telecom. FIDATI
  • Anonimo scrive:
    Re: Fate scrivere dall'Avvocato
    Le risate che si faceva il solerte impiegato che si distingue nella risposta, me le feci io, più volte, rivolgendomi direttamente ai carabinieri con un esposto, suscettibile di diventar denunzia dopo due settimane. E' successo con la Telecom, con la mia banca, con l'ACI e con l'ufficio IVA. Guarda caso le cose si sono risolte a mio "giusto" favore, in pochi giorni. La voce è " omissione di atti d'ufficio" per gli statali e "danni morali e materiali" per gli altri. Ciao, Giuliano
  • Anonimo scrive:
    187, e marmaglia al seguito.
    I call center o come cavolo voglio chiamarli, sono la cosa più schifosa di questo paese.Assumono gente incompetente, incapace e che PEGGIO di tutto, non ha voglia di fare NIENTE!!!! In anni ed anni che litigo con questa gentaglia, ho avuto una sola nota positiva con Wind, in particolare con un'operatore di nome Roberto, che alle 23.15 di una sera come tante, mi ha risolto il problema del gprs, facendomi fare delle prove che lui stesso avevo sperimentanto a casa sua.....mi ha risolto il problema!! E naturalmente sul sito wind, all'epoca, non c'era nulla inerente a quanto provato con Roberto.Non pretendo certo che la gente impiegata presso i cess center sia preparata a questo livello, ma che almeno dimostrino un minimo di cortesia e professionalità.Per quanto mi riguarda mi piacerebbe, anche solo una volta, avere un'incontro faccia a faccia con un'operatore (con uno di quelli che ti lascia un'ora in attesa e poi ti riattacca), per sgommarlo di mazzate con una pala.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma un modo per fregarli c'e'!
    io con NGI. ho solo cellulare e adsl, niente telefono fisso e per quello svolto con il VoIP
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma un modo per fregarli c'e'!
    Fai un contratto ADSL richiedendo l'installazione senza linea telefonica. Paghi l'instalalzione ma ti sei tolta Telecom di mezzo. Io lo Fatto con Telvia www.telvia.it.CiaoMarco
  • Anonimo scrive:
    Soluzione
    Ciao a tutti, effettuo gli ordini per l'ISP in cui lavoro. Siamo interconessi con Telecom per la raccolta del traffico xDSL.Allora... molte volte capita questo problema...La soluzione che adottiamo noi è la seguente.Senti il nuovo operatore e comunicagli che deve inviare una segnalazione via fax contemporaneamente al 187 ed al provisioning ADSL Telecom Italia competente (in teoria è il CN Broadband di Bari per tutti gli ISP/OLO) spiegando il problema Anche tu invia una fax al 187 facendo riferimento al fax inviato dal tuo nuovo operatoreA questo punto (magari sollecitato dal nuovo operatore) il provisioning eliminirà il servizio ADSL attivo e tu potrai effettuare l'ordinativo.Se per qualche cavillo burocratico questa soluzione non dovesse andare a buon fine, devi pressare il tuo nuovo operatore affinchè richieda il servizio ADSL "senza fonia" usando come numero pilota la tua utenza attuale. A questo punto uscirà Telecom/SIRTI per l'installazione di un nuovo doppino telefonico dedicato solo al servizio ADSL.Spero di esserti stato d'aiuto.Ciao, Dav
  • TADsince1995 scrive:
    Re: Fate scrivere dall'Avvocato
    - Scritto da: Anonimo
    Una bella raccomandata A/R
    scritta da un avvocato amico in nome e
    per conto dell'utente
    con miaccia di adire alle vie legali
    con eventuale richiesta di risarcimento danniLo sai quante risate si facevano di queste letterine nella compagnia telefonica dove lavoravo prima? La gente le mandava pensando di risolvere le cose, ma in realtà le letterine finivano al call center e ce le passavamo per ridere un po' durante la pausa pranzo o i noiosi turni serali...TAD
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma un modo per fregarli c'e'!
    - Scritto da: markoer

    Peccato che magari uno ho la partita IVA e
    quindi *deve* avere la connessione intestata
    al soggetto collegato alla stessa partita,
    altrimenti non ti possono fare un contratto
    business e quindi non puoi scaricarlo dalle
    tasse... ...si vabbè, ma qui si parla prevalentemente di utenza domestica, dove uno che vuole cambiare provider rimane bloccato chissà quanto tempo.... ad ogni modo puoi far intestare la linea dati ad un'altra persona residente lì, ma il contratto adsl alla tua ditta individuale, no?ciao
  • steavino scrive:
    Ma guarda caso sono da 2 mesi bloccato
    Anche Io avevo un abbonamento giornaliero a tin, per passare a forfait ho atteso il termine del contratto, disdetto e aperto un nuovo abbonamento, il tutto 2 mesi e mezzo fa.da allora alla tin mi dicono che non possono attivare il nuovo perchè la telecom non da parere favorevole e che comunque la portante è staccata...ma guarda caso il modem router mi segnala sempre la portante adls ATTIVA!!!! mi sa che allora non hanno ancora disattivato da telecom la vecchia!!Colmo dei colmi quando ho detto alla tin che avevo ancora la portante mi hanno risposto "ma quella allora non è nostra"...e di chi allora????
  • Mozart scrive:
    Re: Contratti capestro
    Io sono passato da Alice a Fastweb, sempre sfruttando la linea telefonica (non la fibra).Sono passati circa 7 mesi e le cose vanno decisamente meglio....
  • Anonimo scrive:
    Re: scherziamo? NIENTE DI NUOVO... :(((
    hahah i comunisti dhsaudhsau mi piscio sotto ...;)
  • Mozart scrive:
    Re: Con Fastweb va un po' meglio...
    In effetti, se Fastweb si fa carico di tutti i casini burocratici (disdette, contratti,ecc...) almeno ti risolve una parte di problemi...Per l'inefficienza di Telecom invece non credo ci sia soluzione....
  • Anonimo scrive:
    Con Fastweb va un po' meglio...
    Mi è successa quasi la stessa cosa: avevo l'abbonamento con Alice e sono passato a Fastweb nel Marzo 2004 (telefonia e accesso web).Diciamo subito che Fastweb si fa carico delle varie disdette verso Telecom, per cui l'utente non si deve preoccupare di tutti gli aspetti "burocratici" (che a quanto pare sono la parte più ostica da gestire).Una volta sottoscritto l'abbonamento con il nuovo operatore (primi giorni di Marzo) mi informano che la richiesta di disattivazione è stata inoltrata a Telecom ed entro 2/3 settimane verrà fatto il "passaggio", ovvero: Telecom dovrà scollegare la linea e a quel punto Fastweb potrà efettuare la sua connessione attivandomi l'accesso a Web e la telefonia. Dopo qualche giorno mi viene fornita la data esatta: il 31 marzo Telecom lascerà libera la linea e Fastweb potrà subentrare immediatamente. Sono fiducioso: tutto sembra funzionare alla perfezione, ma...Il 10 Marzo la sorpresa: Alice non funziona più... Ma come: non dovevano staccarla il 31? Bene, mi dico, una volta tanto sono stati più efficienti del previsto! Attacco subito il Router fornito da Fastweb ma ahimè nessun segno di vita...Ok. Mi preparo adeguatamente (sigarette, birra, e panini) e mi metto davanti al telefono.Servizio clienti Fastweb. "Mi hanno scollegato Alice ma il vostro accesso ancora non funziona. Potete aiutarmi?". Risposta: "Ci spiace ma Telecom ci ha comunicato che lo sgancio della linea non avverrà prima del 31 marzo. Fino ad allora non possiamo intervenire. Chiami Telecom e chieda che continuino ad erogarle il servizio ADSL fino a quella data. Si ricordi che fino al 31 marzo lei continua ad essere a tutti gli effetti un cliente Telecom. Non hanno motivo di staccarle prima la linea ADSL!".Servizio clienti Telecom (vi risparmio le telefonate a vuoto, i "rimbalzi" tra i vari operatori e i tempi di attesa...). "Ho sottoscritto un contratto con un nuovo operatore che sarà attivo dal 31 marzo, ma già oggi, con 20 giorni di anticipo non mi funziona più Alice. Visto che uso internet anche per lavoro non posso permettermi 20 giorni di black-out. Perchè mi avete scollegato?" Risposta molto candida "A noi è arrivata la richiesta di disattivazione e quindi abbiamo scollegato il servizio. Se i tecnici non riescono a commutare la linea prima del 31 non possiamo farci niente." Provo ad insistere facendo presente che stare 20 giorni senza connessione ad Internet mi comporta un danno economico non indifferente, ma l'automa insiste: "A noi è arrivata la richiesta e quindi abbiamo disattivato l'accesso". E finalmente la rivelazione: "Non possiamo ritenerci responsabili dei tempi di intervento dei nostri tecnici!!!! "Come dire: "se le creiamo un disservizio lasciandola al buio per 20 giorni solo perchè non riusciamo a comunicare in modo efficiente tra i nostri vari uffici non può farcene una colpa...!!"Non credo alle mie orecchie, poi mi ricordo che sto parlando con un operatore Telecom, che dopo avermi illuminato con una pillola di saggezza ZEN mi riattacca in faccia.Per la cronaca: Il 30 marzo ricevo un SMS da Fastweb per ricordarmi l'indomani di accendere il router che mi avevano installato con largo anticipo. Il 31 viene attivato, come da contratto, il servizio.Finalmente sono fuori dal tunnel !!!!
  • markoer scrive:
    Re: Ma un modo per fregarli c'e'!
    - Scritto da: Anonimo
    Insomma, se disdici la linea adsl ma il
    vecchio provider non ti sblocca, puoi far
    così:

    - disdici e non paghi più l'adsl
    sulla tua linea telefonica
    - fai aggiungere un'altra linea a nome di
    una persona che vive con te, che in somma
    sia domiciliata lì (padre, morosa,
    fratello etc..) ovviamente persona a cui
    intestare la nuova linea[...]Peccato che magari uno ho la partita IVA e quindi *deve* avere la connessione intestata al soggetto collegato alla stessa partita, altrimenti non ti possono fare un contratto business e quindi non puoi scaricarlo dalle tasse... Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: scherziamo? NIENTE DI NUOVO... :(((
    Comunisti ?
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Una domanda...
    bah e' chiaramente una sciocchezza, ma basta fare un abbonamento gratuito, cosi' sonocontenti e puo' anche venire benein caso di emergenza
  • Anonimo scrive:
    Ma un modo per fregarli c'e'!
    Insomma, se disdici la linea adsl ma il vecchio provider non ti sblocca, puoi far così:- disdici e non paghi più l'adsl sulla tua linea telefonica- fai aggiungere un'altra linea a nome di una persona che vive con te, che in somma sia domiciliata lì (padre, morosa, fratello etc..) ovviamente persona a cui intestare la nuova lineaPer installare una nuova linea solo dati è gratuito, almeno a quanto dicono nelle faq di ngi (ma credo che altri provider lo possano fare in ogni caso), infatti come riportato qui:http://internet.ngi.it/f5/faq.aspdove:" Prima avete scritto che E? NECESSARIO un numero di telefono distrettuale sul quale installare F5, ma io non ho una linea di fonia a casa e non voglio pagare alcun canone a Telecom Italia, ma voglio avere una linea ADSL F5 di NGI, è possibile ?Si certamente. Durante il form di sottoscrizione abbonamento F5 è sufficiente indicare l?opzione ?Non ho alcuna linea installata, richiedo l'installazione gratuita di una nuova linea per F5? e come nel caso dell?ISDN ti verrà portata una linea aggiuntiva gratuitamente."Hope this help.ciao
  • Anonimo scrive:
    Fate scrivere dall'Avvocato
    Una bella raccomandata A/R scritta da un avvocato amico in nome eper conto dell'utentecon miaccia di adire alle vie legalicon eventuale richiesta di risarcimento danni
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Una domanda...
    A me pare na strunzata..
  • Anonimo scrive:
    Re: scherziamo? NIENTE DI NUOVO... :(((
    Dopo l'ultima scalata Telecom e' in mano ai comunisti. Sicuramente non e' stato e non sara' il governo comunista a mettergli i bastoni fra le ruote, lui il governo tanto vicino ai poteri forti e a confindustria (le cui grandi aziende italiane ha coperto di dobloni d'oro in termini di sgravi fiscali pazzeschi, informati se non ci credi).
  • Anonimo scrive:
    7 Mesi di attesa
    io ho disdetto tiscali a fine dicembre e sono riuscito ad attivare alice solo il 21 di luglio. Le telefonate ai servizi clienti sono inutili, gli operatori non hanno nessun reale potere di intervento se non tramite segnalazioni al computer che insieme ad Ar e fax con diffide varie cadono nel vuoto. PS io lavoro per il gruppo telecom ho dovuto smuovere le conoscenze ad alto livello dei miei colleghi per avere lo stacco della portante e la nuova attivazione altrimenti sarei ancora nel limbo. auguri
  • Anonimo scrive:
    Contratti capestro
    Avete notato come in tutto il settore delle telecomunicazioni, basta una telefonata per attivare un servizio, e ne servono almeno 10 + raccomandate varie per disattivarlo.I siti poi sono delle comiche... decine di pagine con servizi aggiuntivi (spesso inutili) attivabili on line e non una sola riga che spieghi come si possono disattivare. (Provate a vedere ad esempio il sito di Telecom Italia e cercate la procedura di recesso).In un paese "serio", dovrebbe almeno valere un principio di reciprocità. Se per attivare basta una telefonata o un click di mouse, deve valere anche per la disattivazione. Oppure se serve una raccomandata per disattivare un servizio, devo sempre firmare un contratto cartaceo per attivarlo.Di recente, per esempio, mi ha telefonato un operatore Telecom per chiedermi se conoscevo il servizio "4*" (gratis), ho risposto di si e l'intervista è finita li'. Indovinate cosa mi sono trovato nella bolletta a settembre... L'addebito del servizio "Tutto 4*" (a pagamento) attivato a mia insaputa fino Luglio! Stavo pensando di cambiare fornitore ADSL (da TIN ad ARUBA) ma se questi sono i risultati forse è meglio lasciar perdere.
  • Locke scrive:
    [OT] Una domanda...
    Un po' Off Topic se volete, ma sempre di ADSL si parla...Un mio amico vuole attivare una ADSL di Libero ed ha chiamato il loro numero verde, tutto bene fino a quando l'operatore gli dice "ora mi serve il suo indirizzo e-mail così le inviamo i parametri di connessione"... il problema è che per lui, questa è la prima connessione a Internet, quando ha detto che non ne aveva una, gli è stato risposto che non potevano attivare la linea... questo 2 operatori diversi!Quando la feci io (2 anni fa circa), non mi chiesero nessuna casella di posta... che voi sappiate è cambiata la procedura?
  • Anonimo scrive:
    60 gg e' il limite.
    Un provider ADSL ha tempo 60 gg per liberare una utenza. Ci sono passato una volta e questo e' il tempo che sembra debba essere considerato come un massimo.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: 20 giorni di ADSL gratis...
    - Scritto da: Anonimo
    ...mica male... l'ADSL ti funziona...
    fregatene... più va e meglio
    è!! :DSe c'è ancora la portante di tin.it, non c'è però più l'username dell'utente : quello sì che sono puntuali ad eliminarlo, evidentemente è una procedura automatica.Risultato, vedi il modem allineato ma non riesci a collegarti.
  • Anonimo scrive:
    Ma ancora non avete capito
    che il problema sono i modem ?Telecom si tenga i suoi cessi e compratevi una bella scheda PCI (ne ho viste in giro a 30 ?uro).
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci vuole tanto?
    Non è vero.Non metto in dubbio che sia successo a te, perchè so che talvolta succede, ma nella maggioranza dei casi non succede: no fonia ? no ADSL !E comunque devi mentire, nel senso che dichiarando l'assenza di linea con fonia Telecom vai contro le norme contrattuali della fornitura dei Servizi e, in teoria, rilevando l'esistenza della linea voce potrebbero addebitarti l'una tantum di attivazione del secondo doppino che è di circa 150 euro (ma non succede praticamente mai).Ci sono decine e decine di operatori alternativi che vorrebbero questa possibilità proprio per scrollarsi di dosso il problema delle linee del precedente operatore (90% Telecom stessa), ma Telecom non è mica scema da regalare doppini a chiunque glieli chieda. Va a fortuna.
  • Anonimo scrive:
    consiglio
    Il mio consiglio è di inviare a tutti i numeri di fax che si riesce a trovare, dell'operatore dal quale ci si vuole staccare, una lettera con la quale si minacciano azioni legali. Magari inviare un e-mail dello stesso tenore al maggior numero di indirizzi di posta elettronica possibile. Se esiste un supporto on-line utilizzerei anche quello, se anche non riguarda adsl non fa nulla, l'importante è martellare, martellare e ancora martellare.Prima o poi il problema arriverà all'attenzione della persona giusta. Se poi anche Telecom fa le bizze, utilizzare lo stesso sistema.Telefonare serve solo se non ti rivolgi ad un call-center, e comunque verba volant.In bocca al lupo.
  • Anonimo scrive:
    se c'e' un avvocato di mezzo....
    se c'e' un avvocato di mezzo, vi assicuro che il distacco fisico della linea c'e' lo stesso giorno della scadenza.Un mio parente ha portato davanti al giudice tin x problemi di disservizio. Alla scadenza del contratto, ha provato a fare subito un nuovo abbonamento con alice, ma gli hanno risposto picche in quanto c'era ancora tin. L'avvocato ha fatto un fax a tin it, dicendo che se non distaccavano la linea entro 24 ore dalla data di scadenza, avrebbe proceduto nuovamente nei suoi confronti.Risultato?? Il carrier (tin) ha "liberato" la linea immediatamente e dopo 24 ore aveva gia' l'abbonamento con alice.Ora mi domando.... possibile che si debba agire solo tramite legali???Forse i dipendenti prendono i soldi x il lavoro che non fanno??
  • Anonimo scrive:
    Ci vuole tanto?
    Alla richiesta della linea basta dire che non avete una linea telefonica, vi porteranno a casa un nuovo cavo senza fonia!
  • Anonimo scrive:
    Re: per adele chiodi
    - Scritto da: Anonimo
    ammazza che risposta piccata....sicuramente
    rivelatrice di un caratterino mica
    male....;)

    posso ambire ad invitarla a cena?L'è bella che sposata
  • Anonimo scrive:
    per adele chiodi
    ammazza che risposta piccata....sicuramente rivelatrice di un caratterino mica male....;)posso ambire ad invitarla a cena?
  • Anonimo scrive:
    Re: Segnalare ad AGCOM?
    Ok, non ricordo da dove era spuntato fuori, ma sono riuscito almeno a ripescare il link cui facevo cenno nel post precedente:http://www.notiziarioweb.it/994.html
  • Anonimo scrive:
    Re: Un altra volta....
  • riddler scrive:
    Re: Solamente 20 giorni e si lamenta?
    Amici miei, tempo necessario perche' potessero fare richiesta di nuova adsl:6 mesi1 annoole'
  • Anonimo scrive:
    Segnalare ad AGCOM?
    Mi sovviene una situazione simile descritta in rete e postata in un qualche altro forum di P.I..Purtroppo non ricordo il link, ma la persona in questione aveva risolto segnalando il caso all'AGCOM ( http://www.agcom.it ).In particolare si faceva riferimento alle pagine seguenti:http://www.agcom.it/provv/d_182_02_CONS.htmhttp://www.agcom.it/provv/d_307_03_CONS.htmed ovviamente ai relativi moduli da scaricare, compilare e spedire.
  • Anonimo scrive:
    20 giorni di ADSL gratis...
    ...mica male... l'ADSL ti funziona... fregatene... più va e meglio è!! :D
  • Anonimo scrive:
    Un altra volta....
    che chiami un help desk fatti dire bene il nome dell' operatrice/operatore.Se ti dovesse ricapitre di trovare una zoccola come quella che hai trovato, chiama il responsabile dell' help-desk e fai dare un cazziatone alla zoccola.
  • Anonimo scrive:
    Solamente 20 giorni e si lamenta?
    Problema analogo un anno fa...A Giugno finalmente termina il contratto Libero ADSL Light, dopo una settimana faccio richiesta di Tin.it ADSL 640 PRO... per tutta l'estate fino al 24 settembre ho fatto non so quante centinaia di telefonate tra 155, 187 e numero verde Tin.it perchè la linea risultava bloccata da Infostrada pur avendo il contratto "effettivamente" chiuso e la linea "tecnicamente" disattivata.Il problema non è Tin.it... penso sia un menefreghismo comune... dopo che stacchi se si dimenticano di segnalare qualcosa a loro non frega...
  • Anonimo scrive:
    scherziamo? NIENTE DI NUOVO... :(((
    Tanto si sa: ci tengono appesi per gli zebedei e visto che non li possiamo mandare a quel paese come si meritano, fanno esattamente quello che gli più gli pare...Chi li ferma? Non certo questo governo, (forse) l'unica entità che essendo legifaratrice, ci potrebbe fare effettivamente qualcosa per tutelare il consumatore...Ma sono occupati a fare ben altro (vero caro ministro urbano?), e cioè gli affari dei più potenti......niente id nuovo, mi pare!!! :(:(:(:(:(
Chiudi i commenti