Nuove tariffe SkypeOut, prima puntata

Nuove tariffe SkypeOut, prima puntata

Sono in vigore da ieri le nuove tariffe da Skype per le chiamate verso le linee tradizionali
Sono in vigore da ieri le nuove tariffe da Skype per le chiamate verso le linee tradizionali

Lussemburgo – Come preannunciato un mese fa , sono entrate in vigore da ieri le prime novità tariffarie che Skype applica al servizio SkypeOut, che consente di effettuare chiamate verso linee telefoniche tradizionali.

“Le nuove politiche di prezzo – riferisce una nota dell'azienda – si inseriscono perfettamente nella strategia di Skype che è di offrire a chiunque la possibilità di parlare a prezzi molto vantaggiosi e rappresentano l'ultima fase di un processo che dall'Europa si estenderà al resto del mondo nel 2007”.

Queste le novità: in primis, la conferma della tariffa di scatto alla risposta che viene applicata in tutto il mondo, pari a 0,039 euro (o l'equivalente nelle valute locali) + IVA (ergo 4,5 centesimi di euro IVA compresa). L'introduzione delle nuove tariffe in realtà sarà graduale e per gli utenti europei, al momento, non si tratta affatto di una rivoluzione: il primo step che è stato avviato alle 13 di ieri prevede l'estensione della tariffa diurna globale di 0,017 euro + IVA (2 centesimi IVA compresa) al minuto per questi Paesi: Guam, Israele (inclusa Gerusalemme), Lussemburgo, Malaysia (inclusa Kuala Lumpur), Porto Rico, Repubblica Ceca (inclusa Praga), Alaska e Hawaii negli Stati Uniti, Ungheria (inclusa Budapest).

Seguiranno altre fasi, di cui non è ancora possibile conoscere la tempistica, con l'introduzione di nuove tariffe (auspicabilmente favorevoli per gli utenti), che a pieno regime includeranno l'abbonamento a SkypePro, che prevede l'eliminazione del costo al minuto per le chiamate SkypeOut indirizzate ai telefoni fissi in un numero di paesi: Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Corea del Sud Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Gran Bretagna Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera e Taiwan.

D.B.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 01 2007
Link copiato negli appunti