Nuovi allarmi per Rule of Rose

Il Consiglio nazionale degli Utenti in seno ad Agcom mette in guardia sui contenuti dei videogiochi e chiede un monitoraggio istituzionale sulla questione. Intanto piovono lettere a Punto Informatico da videogamer non pentiti

Roma – L’ultima scomunica del videogioco Rule of Rose , per così dire, arriva dal Consiglio nazionale degli utenti (CNU), organismo di consulenza per l’ Autorità di controllo sulle TLC , secondo cui i contenuti del titolo sono estremi, con “immagini ad alta tensione psicologica, torture e sevizie”.

L’attenzione su questo titolo da parte del CNU arriva a pochi giorni di distanza da un controverso dossier del settimanale Panorama che ha anche suscitato l’intervento di alcuni parlamentari , preoccupati per la possibile commercializzazione in Italia del videogame giapponese.

Secondo il CNU è necessario che l’intero mercato dei videogiochi con contenuti violenti sia sottoposto ad un continuo monitoraggio istituzionale. Questo anche perché, sebbene siano commercializzati con divieto di vendita ai minori di 16 o 18 anni, spesso e volentieri finiscono per essere usati anche da ragazzi più giovani . Un invito destinato con ogni probabilità ad essere accolto: nei giorni scorsi aveva annunciato l’intenzione di procedere ad una indagine nel settore anche Anna Serafini (DS), presidente della Commissione bicamerale per l’Infanzia.

E proprio ad Anna Serafini è indirizzata una delle numerose lettere che in queste ore stanno arrivando a Punto Informatico da videogiocatori di tutta Italia, una missiva che riproduciamo qui di seguito:

“Gentile redazione di Punto Informatico,
sono un vostro accanito lettore e sto attualmente seguendo con interesse e anche con incredulità e sgomento la vicenda scatenata dal videogioco “Rule of the Rose”. Essendo anche un appassionato videogiocatore fin da quando avevo 8 anni (ora ne ho 30) sono abituato al periodico abbattersi delle polemiche su questo o su quel videogioco, ma ritengo che con questa vicenda si stia superando il limite.

un'immagine del gioco Al di là dell’evidente pochezza del gioco in questione che come giustamente ribadito più volte sarebbe passato inosservato se non avesse ricevuto questa insperata pubblicità, ritengo che il principio che i nostri politici sembrano tanto intenzionati a seguire sia estremamente sbagliato e indegno di un paese civile. Il voler censurare i videogiochi sul nascere mi sembra un voler ignorare i veri problemi e quasi una sorta di propaganda per accontentare e strizzare l’occhio ai genitori inadempienti di cui è piena l’Italia.

Siccome mi sono ormai ampiamente stufato di sentire invettive da persone che non hanno la benché minima idea di cosa stiano parlando, mi sono deciso a scrivere (per cominciare) alla Dott.ssa Serafini, almeno per far sentire la voce di qualcuno “al di là della barricata”. Spero vivamente che come l’ho fatto io lo facciano anche molti altri videogiocatori come me, se non altro per cercare di garantire a tutti noi quel diritto di scelta che come persone adulte ci spetta”.

Di seguito la lettera al presidente della Commissione.
“Gentile Dott.ssa Serafini,
Le scrivo in merito alle dichiarazioni da Lei rilasciate al settimanale “Panorama” riguardo ai cosiddetti “videogiochi violenti”. Trovo sconcertante che qualcuno che, per sua stessa ammissione, non sa “neanche accendere una Playstation” e che pertanto NON può avere alcuna competenza in materia di videogiochi, ritenga comunque di poter non solo rilasciare pubblicamente commenti in merito, ma ritenga anche di dover agire per “regolamentare” un mercato di cui, alla fine dei conti, non sa nulla.

Io ho 30 anni e utilizzo i videogiochi, in ogni loro forma, da quando ne avevo 8 e le posso assicurare che sono cresciuto sano e assolutamente normale. Ho giocato con videogiochi di ogni genere, compresi i temutissimi videogiochi ricchi di violenza come “Grand Theft Auto” o il celeberrimo “Carmageddon” anch’esso all’epoca preso di mira dalla miopia dei politici. Le confesso, mi sono divertito parecchio con tutti i videogiochi compresi quelli violentissimi e non mi vergogno a dirlo.

Quello che trovo aberrante è che si preferisca utilizzare uno strumento antidemocratico come la censura per “bloccare” ancor prima che arrivino sul mercato i videogiochi ritenuti violenti (chi decide poi il metodo di valutazione?), piuttosto che passare a sanzioni e controlli più severi nei confronti dei negozianti che vendono ugualmente ai minorenni e soprattutto piuttosto che bacchettare i genitori che continuamente si macchiano di assenteismo nei confronti dei loro figli.

Non è concepibile che io, persona adulta con diritto di scelta, sia costretto a rinunciare ad un determinato prodotto perché la censura (operata da persone che oltretutto non hanno la minima competenza in materia) ha deciso di bandirlo dal mercato italiano. Quello che l’ambiente politico, popolato da persone che sono assolutamente inesperte di materia videoludica, deve capire è che il videogioco non è più un intrattenimento per soli bambini. Una volta forse, ma oggi non più. Questo perché quelli che come me hanno iniziato 22 anni fa oggi sono adulti e continuano ad interessarsi a questo tipo di media.

La censura non è degna di un paese democratico e comunque non è mai una soluzione. Inoltre non si capisce perché allora con tutte le cose potenzialmente dannose per i bambini ci si debba accanire solo sui videogiochi. Seguendo il Suo ragionamento, allora per coerenza bisognerebbe bandire dal mercato italiano tutti i film horror o violenti sia al cinema che nelle videoteche o nei negozi, si dovrebbero bandire tutti i cd musicali dove vengono pronunciate parole oscene, si dovrebbero bandire tutte le pubblicazioni erotiche e pornografiche, si dovrebbero bandire dai telegiornali tutte le notizie di cronaca nera e avanti così all’infinito, solo perché si suppone che il genitore non faccia il suo dovere e che quindi il minorenne possa avere accesso a qualsiasi cosa possa non essere adatta a lui.

Ma cara Dott.ssa Serafini, Lei di certo capisce che la responsabilità della tutela dei bambini è (e deve essere) direttamente dei loro genitori, il cui preciso dovere è di vigilare sui propri figli e non può ricadere (danneggiandola) sul resto della comunità composta da adulti.

Infine Le faccio notare come tutta questa pubblicità per un titolo mediocre come “Rule of the Rose” non faccia altro che produrre l’esatto contrario di quello che volete e cioè la minor diffusione possibile di questo titolo. Un gioco che sarebbe stato bellamente ignorato da tutta la comunità (come accaduto anche in Giappone) adesso diventerà ricercatissimo solo per la curiosità che avete generato nelle persone di vedere di cosa si tratta.

A costo di essere ripetitivo, vorrei che la Commissione bicamerale per l’infanzia si occupasse dei veri problemi: perché oggi sempre più spesso i genitori si disinteressano delle attività dei figli preferendo lasciarli di fronte ad un surrogato elettronico di se stessi e perché nessuno vigila sull’operato dei negozianti che non richiedono i documenti per la vendita di materiale vietato ai minori. Queste sono le problematiche serie da risolvere, l’ennesima caccia alle streghe che sembra vogliate condurre non serve a nulla se non ad esasperare gli animi.

Cordialmente
Andrea M.”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AcbdtPLPSEk O scrive:
    MgbvVSWrMoHZ
    h3pyds http://www.MHyzKpN7h4ERauvS72jUbdI0HeKxuZom.com
  • claudio minervino scrive:
    agevolazione fiscale per dig.terr.
    devo fare istanza per ottenere la detrazione degli oneri fiscali relativi all'anno 2007, sul modello fiscale dove devo inserire l'importo dell'acquisto di un televisore con digitale terrestre integrato? grazie
  • Anonimo scrive:
    Ma il DTT non era il male assoluto?
    Strano era considerato uno degli investimenti peggiori fatti dal governo.Ma è vero che anche i questa finanziaria ci sono degli incentivi per il DTT?Ma allora non è una cosa negativa?Accidenti... non ci capisco puù niente SorrideSìGlobal
  • Anonimo scrive:
    attendo con trepidanza il DDT
    [quote]il rischio per molti di rimanere senza televisione[/quote]spero veramente avvenga presto il passaggio al DDT, bè si DDT a me la tv fa questo effetto alla lunga uccide, sinceramente è 2 anni che non ho tv e non la rimpiango, l'unica cosa che mi ricorda che ancora esiste sono le incessanti lettere della Rai che rompe e minaccia e che vuole il canone dopo che ho fatto regolare disdetta, dopo 3 mesi mi hanno iscritto come nuovo utente gli stronzi.. certo che ne sappiamo noi se lei nel frattempo si è comprato una tv... detto da un impiegato rai.. ma perchè non andate a lavorare veramente.. braccia tolte all'agricoltura......
  • Anonimo scrive:
    niente agevolazioni per HDCP
    Spero che il provvedimento statale non dia agevolazioni per i televisori provvisti di tecnologia anti-copia HDCP.Siccome c'è una legge che garantisce la copia ad uso personale, credo sia corretto applicarla e non favorire sistemi illegali.Almeno come cittadino potrò dare agevolazioni a chi voglio io o no?Scalight
  • Anonimo scrive:
    Frequenze analog. rimarranno libere?
    Mi chiedo: se le tv passeranno sul digitale, le frequenze dell'analogico saranno disponibili per chiunque voglia farsi la sua tv?Se vengono abbandonate, verranno anche deregolamentate?Sarebbe una bella occasione per chiunque voglia fare nuove emittenti nazionali a basso costo.Son sicuro che ci saranno una marea di pensionati che al digitale non ci passeranno mai, vuoi per il costo di un nuovo televisore, vuoi perché non sono abbastanza informati, vuoi perché non hanno voglia di rompimenti.Non va inoltre sottovalutato il fatto che il digitale per molti significherà rinnovare l'impianto e l'antenna, soprattutto nelle case molto vecchie (e chi ci sta nelle case vecchie? i vecchi).
    • Anonimo scrive:
      Re: Frequenze analog. rimarranno libere?
      - Scritto da:
      Mi chiedo: se le tv passeranno sul digitale, le
      frequenze dell'analogico saranno disponibili per
      chiunque voglia farsi la sua
      tv?

      Se vengono abbandonate, verranno anche
      deregolamentate?Assolutamente no, vigerà l'obbligo per ogni emittente sia piccola che grande, sia pubblica che privata, di trasmettere esclusivamente col nuovo sistema (o si converte o si chiude).

      Sarebbe una bella occasione per chiunque voglia
      fare nuove emittenti nazionali a basso
      costo.
      Convertire tutte le reti in digitale presenta dei vantaggi tra cui quello di ridurre le emissioni elettromagnetiche (dato che serve una minor potenza a parità di copertura), poi l'occasione per chiunque voglia fare nuove emittenti c'è comunque, dato che entrare in un 'mux' con un canale costa molto meno che acquistare una nuova frequenza.
      Son sicuro che ci saranno una marea di pensionati
      che al digitale non ci passeranno mai, vuoi per
      il costo di un nuovo televisore, vuoi perché non
      sono abbastanza informati, vuoi perché non hanno
      voglia di
      rompimenti.Per questo non preoccuparti, prima che si chiuda l'analogico i pensionati attuali moriranno tutti, perché passeranno anche 30 anni, non credere a quello che dice il governo, sulle scadenze si andrà di rinvio in rinvio, come tra l'altro è già accaduto.

      Non va inoltre sottovalutato il fatto che il
      digitale per molti significherà rinnovare
      l'impianto e l'antenna, soprattutto nelle case
      molto vecchie (e chi ci sta nelle case vecchie? i
      vecchi).Il problema sugli anziani non si pone per il motivo che ho esposto sopra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Frequenze analog. rimarranno libere?
      - Scritto da:
      Mi chiedo: se le tv passeranno sul digitale, le
      frequenze dell'analogico saranno disponibili per
      chiunque voglia farsi la sua
      tv?

      Se vengono abbandonate, verranno anche
      deregolamentate?Tutto ciò che non è assegnato a scopi civili, finisce nel calderone del Ministero della Difesa, che ha sempre necessità di nuove frequenze...Una manciata di MHz in gamma UHF fanno sempre comodo...
  • Anonimo scrive:
    AMSTRAD neutral TV
    Quante risate ci faremo quando il mitico Paolo Berlusconi arriverà con una nave carica di televisori cinesi con dentro improbabili decoder terrestri-satellite-iptv?eheh
    • Anonimo scrive:
      Re: AMSTRAD neutral TV
      io dico che le venderà tutteperchè gli italiani sono solo dei consumatori che non producono UN EMERITO CAZZO DI NIENTE!tempo ancora qualche anno e ci sarà una crisi talmente forte che da un giorno all'altro la gente si renderà conto di vivere in un paese del 4° mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: AMSTRAD neutral TV
      - Scritto da:
      Quante risate ci faremo quando il mitico Paolo
      Berlusconi arriverà con una nave carica di
      televisori cinesi con dentro improbabili decoder
      terrestri-satellite-iptv?

      ehehGuarda ne faremo veramente tante...
    • Anonimo scrive:
      Re: AMSTRAD neutral TV
      nononono, ancora meglio:è appena andato in Cina ad ordinare una partita di televisori cinesi con un bel *buco* dentro, dove poter infilare i suoi decoder che gli sono avanzati.il Decodel Integlato nel Televisole ...
      • Anonimo scrive:
        Re: AMSTRAD neutral TV
        - Scritto da:
        nononono, ancora meglio:

        è appena andato in Cina ad ordinare una partita
        di televisori cinesi con un bel *buco* dentro,
        dove poter infilare i suoi decoder che gli sono
        avanzati.

        il Decodel Integlato nel Televisole ...Ma il televisole va a idrogeno?
  • Anonimo scrive:
    Perché criticavano Berlusconi?
    Perché criticavano Berlusconi per gli incentivi sul Digitale Terrestre?Appena sono andati al governo hanno fatto le stesse cose: incentivi per il DTT e condoni.Non è un atteggiamento un po' contraddittorio?SìGlobal
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché criticavano Berlusconi?
      E' una domanda che si pongono tutti quelli che non hanno letto la Gasparri.Nesuno nel centro-sinistra ha una posizione dominante nel settore e un conflitto di interessi simile; nessuno ha fatto una legge che consente ai nuovi operatori di ottenere spazi solo dai propri concorrenti, e nessuno ha un fratello che prende i contributi statali sui decoder che importa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché criticavano Berlusconi?
        - Scritto da:
        E' una domanda che si pongono tutti quelli che
        non hanno letto la
        Gasparri.Secondo me il 90% dei parlamentari non ha letto la legge gasparri (lui compreso)
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché criticavano Berlusconi?
        - Scritto da:
        E' una domanda che si pongono tutti quelli che
        non hanno letto la Gasparri.Mi sembra piuttosto che molti parlino senza aver letto la finanziaria 2007.In questa finanziaria si danno degli incentivi a chi rottama i frigoriferi.Guardacaso uno dei maggiori produttori di frigoriferi italiani è il signor Merloni che è ha finanziato la campagna elettorale di Prodi e ha una figlia parlamentare... :-)Per quanto riguarda il DTT.Le obiezioni della sinistra erano che il DTT era inutile e che i soldi investiti in questa tecnologia erano soldi sprecati :-)ciao ciaoSìGlobal
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché criticavano Berlusconi?


          Mi sembra piuttosto che molti parlino senza aver
          letto la finanziaria
          2007.infatti tu, e il 99% degli italiani, probabilmente non l'hanno letta, anzi sono sicuro che più del 60% non sappia neanche cosa sia la finanziaria.
          In questa finanziaria si danno degli incentivi a chi rottama i frigoriferi.
          Guardacaso uno dei maggiori produttori di
          frigoriferi italiani è il signor Merloni che è ha
          finanziato la campagna elettorale di Prodi e ha
          una figlia parlamentare...
          :-)guarda se dobbiamo guardare i conflitti di interessi tra i parlamentari non finiamo più... non hai idea delle cose che potrebbero uscire sia a destra che a sinistra.... ;)(avere due grossi conflitti di interesse all'interno del governo, tra l'altro, mi sembra parecchio più grave).
          Per quanto riguarda il DTT.
          Le obiezioni della sinistra erano che il DTT era inutile e che i soldi investiti in questa
          tecnologia erano soldi sprecati
          :-)quotami la frase esatta e chi l'ha detta perfavore
  • Guybrush scrive:
    Rischio?
    Signori: e' dal 1996 che le ore trascorse davanti al piccolo schermo sono precipitate da 28 a < 2 la settimana.Giusto quando vado a casa di qualche amico e c'e' un televisore acceso.Di che rischio si va parlando? Vista la quantita di M.I.L.(') distribuita tra i vari palinsesti piu' che di rischio io parlerei di OPPORTUNITA'.L'opportunita' di fare a meno della televisione, altro che ritrovarsela pure sul tvfonino.Per le notizie e' molto meglio leggere un paio di quotidiani, ascoltare la radio, accedere a internet.Per l'intrattenimento... con 1,5 eur mi noleggio un DVD, oppure vado al cinema, navigo con YouTube, accedo a Coolstreaming eccetera.La M.I.L. con tutta la sua sbrilluccicosa confezione puo' rimanere dove sta'.
    GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Rischio?
      - Scritto da: Guybrush
      Signori: e' dal 1996 che le ore trascorse davanti
      al piccolo schermo sono precipitate da 28 a < 2
      la
      settimana.

      Giusto quando vado a casa di qualche amico e c'e'
      un televisore
      acceso.

      Di che rischio si va parlando? Vista la quantita
      di M.I.L.(') distribuita tra i vari palinsesti
      piu' che di rischio io parlerei di
      OPPORTUNITA'.

      L'opportunita' di fare a meno della televisione,
      altro che ritrovarsela pure sul
      tvfonino.

      Per le notizie e' molto meglio leggere un paio di
      quotidiani, ascoltare la radio, accedere a
      internet.
      Per l'intrattenimento... con 1,5 eur mi noleggio
      un DVD, oppure vado al cinema, navigo con
      YouTube, accedo a Coolstreaming
      eccetera.

      La M.I.L. con tutta la sua sbrilluccicosa
      confezione puo' rimanere dove
      sta'.


      GT
      Straquoto
  • Anonimo scrive:
    Se uno non ha irpef da detrarre?
    Secondo me è una norma incostituzionale perchè va a vantaggio solo di chi ha redditi medio-alti e quindi irpef da poter detrarre
    • Anonimo scrive:
      Prodino...ma quando ci lasci?

      Secondo me è una norma incostituzionale perchè va
      a vantaggio solo di chi ha redditi medio-alti e
      quindi irpef da poter
      detrarreMa no!E pensare che la sx stava coi porelli...che si devono aumentare lo stipendio in parlamento!Tanto valeva tenerci Berlusconi. Lui almeno è già ricco di suo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se uno non ha irpef da detrarre?
      non penso che chi prende 500 euro al mese si preoccupi di comprasi una tv nuova
    • Anonimo scrive:
      Re: Se uno non ha irpef da detrarre?
      - Scritto da:
      Secondo me è una norma incostituzionale perchè va
      a vantaggio solo di chi ha redditi medio-alti e
      quindi irpef da poter
      detrarrese non hai irpef da detrarre è perchè evidentemente o sei un mantenuto o sei uno che lavora in nero, in entrambi i casi non hai bisogno certo di scalarti i soldi della tv nuova ;)
  • Anonimo scrive:
    Se era Berlusconi?
    Se era Berlusconi che "stanziava" 120 milioni di euro dalle nostre tasche per finanziare il digitale terrestre?Anche questo ci tocca subire ! Durante il governo Berlusconi quante volte lo abbiamo deplorato poichè venivano utilizzati i nostri soldi per far acquistare i decoder del digitale terrestre e aiutare in questo modo Paolo Berlusconi , Mediaset ecc eccOra questi fanno la stessa cosa con la prossima finanziaria salva RICCONI!! Probabilmente anche loro prendono soldi da Berlusconi e soci. Quando lo ha fatto Berlusconi cosa dicevamo ? Ed ora che cosa dobbiamo fare ? Gli tiriamo i decoder in faccia? Tratto da http://seeraberlusconi.splinder.com/
  • othello1977 scrive:
    ma...a che serve?
    Lavoro nel campo dell'informatica da tanti anni e sono fruitore di ogni servizio tecnologico sul mercato, ADSL, internet, ho da poco anche sky...Quello che invece non capisco è questo morboso interesse per la televisione digitale terrestre... e soprattutto non capisco il perchè debba essere interesse dello stato che con i soldi delle tasse, quindi di tutti noi, deve far progredire una tecnologia che se non progredisce da sola, evidentemente non serve...Quindi...beh... qualcuno mi spiega perchè dobbiamo passare al digitale terrestre? quali vantaggi avremo davvero?Perchè io proprio non ci arrivo...
    • Anonimo scrive:
      Digitale terrestre meglio del sat

      Lavoro nel campo dell'informatica da tanti anni e
      sono fruitore di ogni servizio tecnologico sul
      mercato
      Perchè io proprio non ci arrivo...Non ti preoccupare.A tutti capita di non capire qualcosa per propria ignoranza.Il digitale terrestre aumenta in numero di canali ricevibili, ha costi inferiori della tv analogica ed è la sua naturale evoluzione.Se poi vuoi dettagli più tecnici, forse è meglio che ti dirigi verso altri siti.Punto informatico non è il luogo adatto, visto che qui si preferiscono articoli a contenuto politico piuttosto che tecnico.
      • othello1977 scrive:
        Re: Digitale terrestre meglio del sat
        ummmok...ma la mia perplessità è sul fatto che servano soldi statali per far evolvere una tecnologia così interessante...Non capisco quale interesse pubblico ci sia nell'avere la tv digitale terrestre
        • Anonimo scrive:
          Re: Digitale terrestre meglio del sat
          L'interesse "pubblico" è evidente:più canali = più lottizzazione dei partiti e dei loro amici.Nessuno ha notato come Prodi rilasci grandi interviste da Sky ? Sarà un caso ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Digitale terrestre meglio del sat

            L'interesse "pubblico" è evidente:
            più canali = più lottizzazione dei partiti e dei
            loro
            amici.

            Nessuno ha notato come Prodi rilasci grandi
            interviste da Sky ? Sarà un caso
            ?Mediaset, il grande lupo cattivo del nemico...io non andrò mai a farmi intervistare da Mediaset...lì sono tutti fascisti...molto meglio Murdoch...vai a capire come cazzo ragiona la mortadella.
        • Anonimo scrive:
          Digitale terrestre meglio del sat

          Non capisco quale interesse pubblico ci sia
          nell'avere la tv digitale
          terrestreL'interesse è a monte.Sta nell'efficienza che si guadagna nello sfruttamento delle risorse. E sta nella qualità che si fornisce agli utenti.
          • othello1977 scrive:
            Re: Digitale terrestre meglio del sat
            - Scritto da:

            Non capisco quale interesse pubblico ci sia

            nell'avere la tv digitale

            terrestre
            L'interesse è a monte.
            Sta nell'efficienza che si guadagna nello
            sfruttamento delle risorse. E sta nella qualità
            che si fornisce agli
            utenti.ummm... da questa frase deduco che il tuo pensiero sia :"il passaggio al digitale terrestre è sovvezionato dallo stato per ridurre la spesa pubblica"oppure che "la qualità delle trasmissioni televisive aumenterà notevolmente e gli italiani saranno più felici in quanto vedranno trasmissioni tecnicamente più evolute e quindi più belle..."....
    • MandarX scrive:
      Re: ma...a che serve?

      qualcuno mi spiega perchè
      dobbiamo passare al digitale terrestre? al digitale cosa?non ho idea di cosa stia parlandook scherzoma sul digitale terrestre fanno le stesse càzzàtè che fanno nella tv classica?comunque quotochi vuole fare arricchire lo stato questa volta?
      • aghost scrive:
        Re: ma...a che serve?
        La tv, piaccia o no, muove interessi giganteschi. La tc digitale significa sostanzialmente moltiplicare, con lo stesso investimento o quasi, questi interessi PRIVATI.Ecco perché cercano di spingerlo a tutti costi, specialmente coi soldi PUBBLICI e leggi su misura agli interessi di pochi.E' come se tu aquistassi un terreno come agricolo sapendo però che sotto c'e' il petrolio, e quindi fai di tutto per far modificare il piano regolatore :)Quello che è indecente è che questi interessi privati siano finanziati con soldi pubblici.http://www.aghost.wordpress.com/
      • Guybrush scrive:
        Re: ma...a che serve?
        - Scritto da: MandarX

        qualcuno mi spiega perchè

        dobbiamo passare al digitale terrestre?

        al digitale cosa?Boh? Sara' uno strumento per casalinghe disperate.
        non ho idea di cosa stia parlandoIdem
        ok scherzoIo un po' meno.
        ma sul digitale terrestre fanno le stesse càzzàtè
        che fanno nella tv
        classica?Anche, ma (si spera) non solo.
        comunque quoto

        chi vuole fare arricchire lo stato questa volta?Non io.Ma lo stato si arricchira'.Se non accadra' quest' anno, accadra' l'anno prossimo: chiunque accede a internet paghera' il canone TV.E sara' un canone non evadibile, poiche' tocchera' ai provider assolverlo.
        GT
      • Anonimo scrive:
        Re: ma...a che serve?

        ma sul digitale terrestre fanno le stesse càzzàtè
        che fanno nella tv
        classica?Piccolo e inesperto, qui si parla di piattaforma.I contenuti sono un altro argomento.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma...a che serve?
      - Scritto da: othello1977
      Lavoro nel campo dell'informatica da tanti anni e
      sono fruitore di ogni servizio tecnologico sul
      mercato, ADSL, internet, ho da poco anche
      sky...

      Quello che invece non capisco è questo morboso
      interesse per la televisione digitale
      terrestre... e soprattutto non capisco il perchè
      debba essere interesse dello stato che con i
      soldi delle tasse, quindi di tutti noi, deve far
      progredire una tecnologia che se non progredisce
      da sola, evidentemente non
      serve...

      Quindi...beh... qualcuno mi spiega perchè
      dobbiamo passare al digitale terrestre? quali
      vantaggi avremo
      davvero?

      Perchè io proprio non ci arrivo...A niente imho... concordo con quanto dici, e aggiungo che se quei soldi fossero stati destinati alla diffusione della ADSL sarebbe stato molto meglio, tanto lo sanno tutti che l'evoluzione della tv non sarà ste m**** del Digitale Terrestre, una tecnologia nata obsoleta(HD questo sconosciuto ;) ), bensì sarà la tv via web, o quanto meno su cavo dati (stile fastweb etc).Basti pensare che la Xbox360 permetterà di comprare i film in hd sulla sua piattoforma live per poi guardarseli quando si vuole, e penso che le altre la imiteranno....
      • othello1977 scrive:
        Re: ma...a che serve?
        tanto per la cronaca storica... qualcuno ha accusato il governo attuale di guadagnare sulla tdt... riferendosi al mortadella...le sovvenzioni alla tv digitale terrestre sono nate con il governo berlusconi...Non dimentichiamo mai la storia...insegna un sacco di cose...
  • aghost scrive:
    Prodi peggio di Berlusconi
    120 milioni di euro per il digitale terrestre per i prossimi tre anni, ma NON solo per comprare le tv coi decoder perché il "Fondo per il passaggio al digitale prevede tra gli obiettivi: - incentivare la produzione di contenuti di particolare valore (?) in tecnica digitale;- incentivare il passaggio al digitale terrestre da parte del titolare dellobbligo di copertura del servizio universale (perché non dire Rai?);- favorire la progettazione, realizzazione e messa in onda di servizi interattivi di pubblica utilità diffusi su piattaforma televisiva digitale;- favorire la transizione al digitale da parte di famiglie economicamente o socialmente disagiate;- incentivare la sensibilizzazione della popolazione alla tecnologia del digitale (!).Cè di che rimanere allibiti: sono 240 miliardi delle vecchie lire letteralmente buttati per scopi apparentemente incomprensibili, per cui tutta la manovra si trasformerà prevedibilmente nella solita mangiatoia per gli amici degli amici.Questa sensibilità del governo per la tv digitale, con sgravi irpef del 20% a chiunque acquisterà un televisiore con decoder per il digitale terrestre, appare quantomeno bizzarra, per non dire demenziale: perché non incentivare allora anche lacquisto di macchine reflex digitali, o di Ipod? http://aghost.wordpress.com/
  • Anonimo scrive:
    Ma facciamola finita ...
    e spegnamola sta tv del cappero. Sono stufo di vedere imbonitori che guadagnano milioni di euro l'anno solo per dire tre baggianate.(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma facciamola finita ...
      - Scritto da:
      e spegnamola sta tv del cappero.

      Sono stufo di vedere imbonitori che guadagnano
      milioni di euro l'anno solo per dire tre
      baggianate.

      (cylon)a chi lo dici :
    • tiro scrive:
      Re: Ma facciamola finita ...
      Chissà la migrazione al DTT nn sia l'occasione buona per molti di rimanere senza tv per sempre! :)
    • Anonimo scrive:
      PIattaforma del futuro

      e spegnamola sta tv del cappero.

      Sono stufo di vedere imbonitori che guadagnano
      milioni di euro l'anno solo per dire tre
      baggianate.Ma che c'entrano i contenuti e le tue preferenze su di essi???Qui si parla di piattaforma.Pure su internet trovi cose interessanti e immondizia, ma non per questo ti dico che internet fa schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: PIattaforma del futuro

        Pure su internet trovi cose interessanti e
        immondizia, ma non per questo ti dico che
        internet fa
        schifo....su internet puoi trovare anche molte cose interessanti, in tv mi sembrano decisamente molto rare :/
    • Hiei3600 scrive:
      Re: Ma facciamola finita ...
      - Scritto da:
      e spegnamola sta tv del cappero.

      Sono stufo di vedere imbonitori che guadagnano
      milioni di euro l'anno solo per dire tre
      baggianate.

      (cylon)Se la spegniamo poi non dovremo pagare a loro le famose liquidazioni milionarie :| ....se invece li trasferissimo tutti al Polo Nord a fare i Talk Show con i pinguini? @^ :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma facciamola finita ...
      - Scritto da:
      e spegnamola sta tv del cappero.

      Sono stufo di vedere imbonitori che guadagnano
      milioni di euro l'anno solo per dire tre
      baggianate.Se la spegnamo io e te o quelli che usano internet e leggono PI, rimangono sempre tutti i milioni e milioni di persone che internet non sanno neanche cosa sia.Ormai nell'era dell'informazione bisogna fare i conti con questi fenomeni mediatici di massa, e' inevitabile. Se non sara' la Tv succedera' su Internet, dove con le varie community egocentriche, e i video demenziali che tutti caricano pur di farsi conoscere, si raggiungera' (se non si e' gia' raggiunto) lo stesso livello di superficialita' che si ha oggi con la TV, se non peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma facciamola finita ...
      - Scritto da:
      (cylon)ma che modello sei ?
  • Anonimo scrive:
    comprare nuovo tv color+ddt
    sarebbe interessante avere una lista (finora ne ho visti solo 2/3 su internet a prezzi elevati)un tvc dovrebbe avere quindi:1)schermo2)decoder analogico classico3)decoder ddt4)supertelevideo*linguaggio mhp (serve anche per il televideo?)*modem 56k :(*lettore memory carda tutti credo che basta e avanza un tv crt da 28" con le prime 4 caratteristiche, chissà se lo vendono a meno di meno di 200e.. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: comprare nuovo tv color+ddt
      molta colpa è anche dei produttori.... se per es. la mivar, che sta andando quasi in fallimento, se ne uscisse con uno dei suoi 25-28 pollici con decoder digitale (anche non interattivo), potrebbe proporlo a 200-250 euro e sbancherebbe e risolverebbe anche la sua situazione finanziaria.
  • Anonimo scrive:
    Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
    Speriamo che Gentiloni non trascuri le innovazioni; non addottando obbligatoriamente il codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel terzo mondo al livello tecnologico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
      ormai è troppo tardi per mpeg4... ci dobbiamo beccare mpeg2
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
        Ti rispondo da persona coinvolta nella parte tecnica e a conoscenza dei piani;sui formati HD su dvb-T non esiste alcun progetto e soprattutto interesse per il momento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
          - Scritto da:
          Ti rispondo da persona coinvolta nella parte
          tecnica e a conoscenza dei
          piani;
          sui formati HD su dvb-T non esiste alcun progetto
          e soprattutto interesse per il
          momento.Sì, ok, tu gestisci tutti i canali che trasmettono in Italia , sei un super manager e sei qui per aprirci gli occhi..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ti rispondo da persona coinvolta nella parte

            tecnica e a conoscenza dei

            piani;

            sui formati HD su dvb-T non esiste alcun
            progetto

            e soprattutto interesse per il

            momento.

            Sì, ok, tu gestisci tutti i canali che
            trasmettono in Italia , sei un super manager e
            sei qui per aprirci gli
            occhi..sono fornitore (di impianti completi di postoproduzione) quindi devo fare delle previsioni e sapere i miei clienti che progetti hanno per pianificare la struttura compresi mezzi e uomini necessari; in realta' sono lo un tecnico ma ho contatti diretti con tutti per necessita' e ovviamente i progetti vanno discussi con largo anticipo; se adesso stiamo progettando sistemi che diventeranno operativi fra 2 anni e' vero che nessun broadcaster finora ha intenzione di sfruttare via terra o via cielo le frequenze esistenti per trasmettere HD escluso Sky il cui progetto e' vecchio ed e' di prossima realizzazione;fornendo interi impianti con macchine che costano cifre non convenzionali non possiamo commettere errori purtroppo.Fra parentesi ho riportato quello che serve sapere e nulla di piu'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ti rispondo da persona coinvolta nella parte


            tecnica e a conoscenza dei


            piani;


            sui formati HD su dvb-T non esiste alcun

            progetto


            e soprattutto interesse per il


            momento.



            Sì, ok, tu gestisci tutti i canali che

            trasmettono in Italia , sei un super manager e

            sei qui per aprirci gli

            occhi..

            sono fornitore (di impianti completi di
            postoproduzione) quindi devo fare delle
            previsioni e sapere i miei clienti che progetti
            hanno per pianificare la struttura compresi mezzi
            e uomini necessari; in realta' sono lo un tecnico
            ma ho contatti diretti con tutti per necessita' e
            ovviamente i progetti vanno discussi con largo
            anticipo; se adesso stiamo progettando sistemi
            che diventeranno operativi fra 2 anni e' vero che
            nessun broadcaster finora ha intenzione di
            sfruttare via terra o via cielo le frequenze
            esistenti per trasmettere HD escluso Sky il cui
            progetto e' vecchio ed e' di prossima
            realizzazione;
            fornendo interi impianti con macchine che costano
            cifre non convenzionali non possiamo commettere
            errori
            purtroppo.
            Fra parentesi ho riportato quello che serve
            sapere e nulla di
            piu'.Ti informo che MPEG4 H.264/AVC non significa SOLO HD!Il vantaggio è che puoi avere qualità broadcast (non in HD) a soli 2-3 Mbit/s. Per avere la stessa qualita con MPEG2, stiamo a 6-8 Mbit/s.Informati.
    • rockroll scrive:
      Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
      - Scritto da:
      Speriamo che Gentiloni non trascuri le
      innovazioni; non addottando obbligatoriamente il
      codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel terzo
      mondo al livello
      tecnologico. Speriamo, ma sappi che alla fine un codec vale l'altro, basta che non sia il solito mpeg2 che impegna 7 volte più del giusto. Non mi affiderei troppo a codec ultima moda, che mi sanno tanto di imposizione, perchè temo chi sa quali porcherie di limitazione e/o controllo utenza "imbedded". Ci andrebbe benissimo un buon DivX di adeguato BitRate (con 4000 bps ne abbiamo d'avanzo anche per HDTV), in formato già pronto per la registrazione su HD/DVD dei programmi che ci interessano, editabili per eliminare la pubblicità e riproducibili liberamente in DIGITALE, anche su apparecchiature consumer, senza limitazioni di sorta (è su questo che porrei l'accento, piuttosto che sul tipo di codec). Se poi Gentiloni volesse farci il dono di prevedere un Flag indicatore di pubblicità ... in modo da poterla saltare in automatico ...Bye.
      • Anonimo scrive:
        Non serve l' HD imposto per legge

        Ci andrebbe benissimo un buon DivXE te le vedi le tv a pagare il pizzo per il formato divx?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
        - Scritto da: rockroll

        - Scritto da:

        Speriamo che Gentiloni non trascuri le

        innovazioni; non addottando obbligatoriamente il

        codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel
        terzo

        mondo al livello

        tecnologico.

        Speriamo, ma sappi che alla fine un codec vale
        l'altro, basta che non sia il solito mpeg2 che
        impegna 7 volte più del giusto.

        Non mi affiderei troppo a codec ultima moda, che
        mi sanno tanto di imposizione, perchè temo chi sa
        quali porcherie di limitazione e/o controllo
        utenza "imbedded".Si scrive "embedded" ... Ma di che parli ? H.264 non c'entra assolutamente nulla con il DRM. E se vogliono bloccare con DRM i flussi oltre la criptazione già possibile nessuno gli vieta di farlo anche con MPEG-2. Quindi...
        Ci andrebbe benissimo un buon DivX di adeguato
        BitRate (con 4000 bps ne abbiamo d'avanzo anche
        per HDTV), in formato già pronto per la
        registrazione su HD/DVD dei programmi che ci
        interessano, editabili per eliminare la
        pubblicità e riproducibili liberamente in
        DIGITALE, anche su apparecchiature consumer,
        senza limitazioni di sorta (è su questo che
        porrei l'accento, piuttosto che sul tipo di
        codec).DiVX di che ?? DiVX è MPEG-4 con alcune piccole modifiche ma resta MPEG-4. L'ignoranza è una brutta bestia. Quando non si sanno le cose si dovrebbe evitare di parlare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
          - Scritto da:

          - Scritto da: rockroll



          - Scritto da:


          Speriamo che Gentiloni non trascuri le


          innovazioni; non addottando obbligatoriamente
          il


          codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel

          terzo


          mondo al livello


          tecnologico.



          Speriamo, ma sappi che alla fine un codec vale

          l'altro, basta che non sia il solito mpeg2 che

          impegna 7 volte più del giusto.



          Non mi affiderei troppo a codec ultima moda, che

          mi sanno tanto di imposizione, perchè temo chi
          sa

          quali porcherie di limitazione e/o controllo

          utenza "imbedded".

          Si scrive "embedded" ...
          Ma di che parli ? H.264 non c'entra assolutamente
          nulla con il DRM. E se vogliono bloccare con DRM
          i flussi oltre la criptazione già possibile
          nessuno gli vieta di farlo anche con MPEG-2.
          Quindi...



          Ci andrebbe benissimo un buon DivX di adeguato

          BitRate (con 4000 bps ne abbiamo d'avanzo anche

          per HDTV), in formato già pronto per la

          registrazione su HD/DVD dei programmi che ci

          interessano, editabili per eliminare la

          pubblicità e riproducibili liberamente in

          DIGITALE, anche su apparecchiature consumer,

          senza limitazioni di sorta (è su questo che

          porrei l'accento, piuttosto che sul tipo di

          codec).

          DiVX di che ?? DiVX è MPEG-4 con alcune piccole
          modifiche ma resta MPEG-4.

          L'ignoranza è una brutta bestia. Quando non si
          sanno le cose si dovrebbe evitare di parlare.


          Divx è un ottimo codec, ma H.264 ha la stessa efficienza di compressione ed è stato sviluppato per essere usato sia con IP streaming che con il DVB-T, DVB-S, e DVB-H. E supporta anche risoluzioni HD. In alcuni paesi il DTT partirà direttamente in H.264/AVC, saltando i vecchi H.262 ed H.263.
        • rockroll scrive:
          Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
          - Scritto da:

          - Scritto da: rockroll



          - Scritto da:


          Speriamo che Gentiloni non trascuri le


          innovazioni; non addottando obbligatoriamente
          il


          codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel

          terzo


          mondo al livello


          tecnologico.



          Speriamo, ma sappi che alla fine un codec vale

          l'altro, basta che non sia il solito mpeg2 che

          impegna 7 volte più del giusto.



          Non mi affiderei troppo a codec ultima moda, che

          mi sanno tanto di imposizione, perchè temo chi
          sa

          quali porcherie di limitazione e/o controllo

          utenza "imbedded".

          Si scrive "embedded" ...
          Ma di che parli ? H.264 non c'entra assolutamente
          nulla con il DRM. E se vogliono bloccare con DRM
          i flussi oltre la criptazione già possibile
          nessuno gli vieta di farlo anche con MPEG-2.
          Quindi...



          Ci andrebbe benissimo un buon DivX di adeguato

          BitRate (con 4000 bps ne abbiamo d'avanzo anche

          per HDTV), in formato già pronto per la

          registrazione su HD/DVD dei programmi che ci

          interessano, editabili per eliminare la

          pubblicità e riproducibili liberamente in

          DIGITALE, anche su apparecchiature consumer,

          senza limitazioni di sorta (è su questo che

          porrei l'accento, piuttosto che sul tipo di

          codec).

          DiVX di che ?? DiVX è MPEG-4 con alcune piccole
          modifiche ma resta MPEG-4.

          L'ignoranza è una brutta bestia. Quando non si
          sanno le cose si dovrebbe evitare di parlare.


          Come non gradiresti tu di essere definito ignorante, non lo gradisco io; potevi gentilmente dire che forse non ero informato ....E quel che dico nasce da esperienze dirette piuttosto che da informazioni pubblicate (che potrebbero essere volutamente condizionate).Hai ragione sul termine "embedded", sul quale non mi sarei formalizzato più di tanto (l'ho usato perchè esprime meglio l'idea di "annidato dentro intrinsecamente").Sai tutto sulle specifiche tecniche dei nuovi codec? Credo proprio che se ci sono artifizi nascosti questi non sono resi pubblici.Certo che i blocchi ce li possono fare e tentano di farceli in altri modi, ma se nei nuovi formati decidono di metterci indicazioni di qualcosa di ulteriormente limitativo (salvo pagare profumatamente), riconoscibile dai prodotti consumer o peggio dagli artifizi di Vista in accoppiata TC e amico Fritz (chi sa come si scrive il nome di questo favoloso chip)? Almeno sui DivX so che per ora mi passa tutto liscio.Quanto a differenze DivX Mpeg4, credevo anch'io che fosse come dici tu, peccato che quando vado a impostare le opzioni di compressione dei filmati le cose risultino ben distinte, e se comprimo come Mpeg4 i due lettori divX che o in casa, benchè recentissimi, non me li ricoscano (per lo meno al di sopra di certi parameri di definizione ... fai tu).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 novembre 2006 02.20-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??

      Speriamo che Gentiloni non trascuri le
      innovazioni; non addottando obbligatoriamente il
      codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel terzo
      mondo al livello
      tecnologico.Ma che cazzo dici?Dove vedi tutte ste trasmissioni in alta definizione?Il digitale terrestre sta nascendo in tutta Europa e la tecnologia utilizzata è la stessa qui come in altri Stati. Gentiloni non può fare proprio nulla (di buono).
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
        - Scritto da:

        Speriamo che Gentiloni non trascuri le

        innovazioni; non addottando obbligatoriamente il

        codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel
        terzo

        mondo al livello

        tecnologico.
        Ma che cazzo dici?
        Dove vedi tutte ste trasmissioni in alta
        definizione?
        Il digitale terrestre sta nascendo in tutta
        Europa e la tecnologia utilizzata è la stessa qui
        come in altri Stati. Gentiloni non può fare
        proprio nulla (di
        buono).Australia, UK hanno DVB-T in HDTV MPEG-2.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
        - Scritto da:

        Speriamo che Gentiloni non trascuri le

        innovazioni; non addottando obbligatoriamente il

        codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel
        terzo

        mondo al livello

        tecnologico.
        Ma che cazzo dici?
        Dove vedi tutte ste trasmissioni in alta
        definizione?
        Il digitale terrestre sta nascendo in tutta
        Europa e la tecnologia utilizzata è la stessa qui
        come in altri Stati. Gentiloni non può fare
        proprio nulla (di
        buono).Che c@.... dici tu! H.264/AVC NON significa solo HD! Documentati prima di dire C@zz@te
    • Hiei3600 scrive:
      Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
      Mmmm.. (newbie) ..secondo me convertiranno delle VHS in digitale,magari in Mpeg-1 a 56 Kbps si ci va bene... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
      - Scritto da:
      Speriamo che Gentiloni non trascuri le
      innovazioni; non addottando obbligatoriamente il
      codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel terzo
      mondo al livello
      tecnologico.A livello statale per la diffusione di audiovideo si dovrebbero usare solo codec e contenitori senza royalty, secondo me.Quindi solo Theora, Flac, OGG, etc etc. Come codec e contenitori sono avanzatissimi, tra l'altro, quindi non c'e' assolutamente motivo per non usarli.Soprattutto, e questa e la cosa piu' importante, NON si dovrebbero usare le varie cose proprietarie e DRM ready di MS e Apple, come Mov (che ha cercato furbamente di entrare nell'Mp4 proprio per questo) e WMV.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci sarà l'MPEG4 H.264/AVC ??
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Speriamo che Gentiloni non trascuri le

        innovazioni; non addottando obbligatoriamente il

        codec H.264 per il DTT porterà l'italia nel
        terzo

        mondo al livello

        tecnologico.

        A livello statale per la diffusione di audiovideo
        si dovrebbero usare solo codec e contenitori
        senza royalty, secondo
        me.

        Quindi solo Theora, Flac, OGG, etc etc. Come
        codec e contenitori sono avanzatissimi, tra
        l'altro, quindi non c'e' assolutamente motivo per
        non
        usarli.Non sai di che parli.
        Soprattutto, e questa e la cosa piu' importante,
        NON si dovrebbero usare le varie cose
        proprietarie e DRM ready di MS e Apple, come Mov
        (che ha cercato furbamente di entrare nell'Mp4
        proprio per questo) e
        WMV.Sì, vabbè.
  • Anonimo scrive:
    PI: quale finanziaria?
    Ma se cambia agni 3-4 ore!Aspetta almeno il testo definitivo prima di dare la notizia!
    • Anonimo scrive:
      Re: PI: quale finanziaria?
      è stato inserito un emendamento ad hoc nella legge Finanziaria, in discussione in questi giorni in Parlamento
      • Anonimo scrive:
        Re: PI: quale finanziaria?
        E domani con la fiduca ci sara' ancora questo emendamento o sparira' per magilla lasciando tante tasse tasse tasse e, sentita stasera, "abolizione dalla finanziaria del taglio del 30% degli stipendi ai ministri e viceministri non eletti (i tecnici)" ?
        • Anonimo scrive:
          Re: PI: quale finanziaria?
          A partire da gennaio 2007, i ns parlamentari vedranno un aumento che li porterà allo stipendio di 92.000/anno . Per poi continuare fino al 2009 ("Repubblica" mi sembra che si è astenuto dal pubblicarla la notizia).Dopo che negli ultimi 2 anni della passata legislatura gli è stato abbassato lo stipendio di 1500/mese ( porelli!!!!!!!!! ).Questa storia dell'abbassamento dell'indennità , non dello stipendio, a ministri e sottosegretari ( sbandierata dalla SX ) è una presa in giro. Sono quasi tutti parlamentari i min. e sottosegretari, e nel cambio ci guadagnano eccome (mi sembra che solo Padoa-Schioppa è tra i min. l'unico tecnico).
          • Anonimo scrive:
            Re: PI: quale finanziaria?
            ed è colpa della finanziaria vero?(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: PI: quale finanziaria?
            È stato inserito nella finanziaria 2006. Cmq se vogliono possono votarsela anche da soli l'aumento (come hanno sempre fatto) senza aspettare finanziarie del gov. Dovrà semmai il governo, tenerne conto nella finanziaria successiva.Certo che non è un'aumento deciso dal gov. in quanto tale! Ma chiesto dai parlamentari e dai disegni politici (ti tolgo l'indennità perchè ne ho bisogno per pubblicità, ma in cambio ti dò di più).
    • Anonimo scrive:
      Re: PI: quale finanziaria?
      (troll)
  • Anonimo scrive:
    Esiste un tetto massimo?
    Come da titolo: non ho capito se esiste un tetto massimo che si può dettrare dall'irpef(direi proprio di sì),e,soprattutto,a quanto ammonta.E' per caso sempre quel 20%,fino a 200?
  • Anonimo scrive:
    Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
    .. si urlava allo scandalo perche' c'erano i contributi per il decoder DTT da parte del governo di cdx.Adesso mi aspetterei che quelli che sbraitarono ai tempi contro lo spreco dei soldi dei contribuenti lo facessero altrettanto con questo governo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
      quei contributi prevedevano una cosa particolare se ben ricordi... l'interattività = partite di calcio e contenuti a pagamento.... chissà chi ne ha tratto giovamento :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
        ma che stai a dì!!È come quando per mesi siete stati a sbraitare su Paolo Berlusconi che aveva un'azienda che vendeva i decoder per il DTT: conflitto di interessi.E pure deputati e senatori di SX. Un deputato della margherita ha pure presentato un'interrogazione. Peccato che Paolo Berlusconi quell'azienda (o meglio la sua partecipazione azionaria) l'ha venduta oltre 1 anno prima dell'entrata del provvedimento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
          - Scritto da:
          Peccato che Paolo Berlusconi
          quell'azienda (o meglio la sua partecipazione
          azionaria) l'ha venduta oltre 1 anno prima
          dell'entrata del provvedimento.EHHHH???Paolo Berlusconi è tutt'ORA proprietario della PBF che controlla per il 51% la Solari, esclusivista in Italia del marchio Amstrad.
          • Anonimo scrive:
            Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
            A parte che l'adozione del DTT è una disposizione EU, che doveva partire nel 2008, invece è stata poi posticipata al 2012.Al 51% nella PBF non è proprietario Paolo Berlusconi, ma la figlia di questo: Alessia.La Solari.com ha ceduto (venduto) anche ad altre società, l'escusività di vendita in Italia dei prodotti Amstrad (è a quello immaggino si riferisca) circa 1 anno prima dell'entrata della legge per le agevolazioni sul DTT anche ad altre società. Solari.com rimane per ora il principale venditore di prodotti Amstrad in Italia (non l'unico). In Solari.com la PBF non è in maggioranza assoluta, ma relativa.Nella interrogazione dell'on. Zanta, vi erano molte "imprecisioni", ad esempio si riteneva che la Solari.com fosse esclusivista di Amstrad in Italia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
          - Scritto da:
          ma che stai a dì!!
          È come quando per mesi siete stati a sbraitare su
          Paolo Berlusconi che aveva un'azienda che vendeva
          i decoder per il DTT: conflitto di
          interessi.
          E pure deputati e senatori di SX. Un deputatoA) il conflitto c'era perche' suo fratello era al governo.B) imho continuano ad essere soldi buttati, e io continuo a sbraitarec) la societa' di Berlusconi P. continua a controllare amstrad, non sussiste pero' piu' il conflitto di interessi.
          della margherita ha pure presentato
          un'interrogazione. Peccato che Paolo Berlusconi
          quell'azienda (o meglio la sua partecipazione
          azionaria) l'ha venduta oltre 1 anno prima
          dell'entrata del
          provvedimento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1765979&id=1764589 Non aveva l'esclusiva sulla vendita Amstrad. Questo è di opposizione!http://www.iteam5.net/blog/2005/11/ddt-il-governo-finanzia-e-berlusconi.asp" Il principale distributore in Italia dei decoder digitali Amstrad del tipo Mhp, infatti, è la Solari.com, controllata al 51% da Paolo e Alessia Berlusconi ..."Il principale. Non l'unico!
        • Anonimo scrive:
          Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
          non me ne frega niente a me di Paolo Berlusconi... rispondimi su quello che ti ho scritto
      • Anonimo scrive:
        Interattività&prezzi convenienti su dtt?

        quei contributi prevedevano una cosa particolare
        se ben ricordi... l'interattivitàQuesto perché la base del passaggio al dtt è la maggiore interattività che permette rispetto alla tv analogica.Poi nessuno ti obbliga né a comprare decoder interattivi, né tantomeno tessere prepagate per guardare film, telefilm in prima tv con audio dolby, lingua originale e sottotitoli, partite di calcio, concerti e opere teatrali a prezzo inferiore rispetto alla tv sat.
        • Anonimo scrive:
          Re: Interattività&prezzi convenienti su
          il problema è che una società (e solo una guardacaso) offre contenuti a pagamento col decoder interattivo: la rai non lo puoi fare addirittura per legge grazie al genio di gasparri, la7 non ha i soldi e ha preso solo gli scarti delle società che non poteva prendere mediaset per le norme sulla concorrenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Interattività&prezzi convenienti su
            - Scritto da:
            il problema è che una società (e solo una
            guardacaso) offre contenuti a pagamento col
            decoder interattivo: la rai non lo puoi fare
            addirittura per legge grazie al genio di
            gasparriFalso. Non è un problema legislativo.È la commissione di vigilanza che ha il potere per autorizzare la rai. E guarda caso in commissione la maggioranza è di sinistra. La gasparri non c'entra un fico.
            la7 non ha i soldiChe? Sai che Telecom ha un fatturato maggiore di Mediaset? E dici che non hanno soldi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Interattività&prezzi convenienti su
            1) il cda è a maggiorana cdl2) la7 è di Telecom Italia Media che ha un fatturato pari a meno di 1/10 di mediaset.
    • rockroll scrive:
      Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
      - Scritto da:
      .. si urlava allo scandalo perche' c'erano i
      contributi per il decoder DTT da parte del
      governo di
      cdx.

      Adesso mi aspetterei che quelli che sbraitarono
      ai tempi contro lo spreco dei soldi dei
      contribuenti lo facessero altrettanto con questo
      governo.Me lo aspetterei anch'io, benchè politicamente non sia di parte alcuna. Un governo, anzi un malgoverno vale l'altro (se però proprio dovessi prendere una posizione direi che l'attuale sta facendo ancor più schifo del precedente, e siamo solo agli inizi...) Parlando di schifo, si tassa la gente anche su servizi essenziali che colpiscono le fasce più deboli (esempio ticket per pronto soccorso) adducendo che la casse dello stato piangono, e poi si regalano (detrazione = rimborso totale) TVC + DTT. Vorrei vedere se mi andassi a comprare un'apparecchiatura da 3000 euro ...Io intanto vado bene con la mia SK TV DVB-T su PC, e non voglio altro neanche regalato, tanto quel che volio lo becco dal WEBhttp://www.coolstreaming.usBye
      • Anonimo scrive:
        Ma non ti pare contradittorio???

        Io intanto vado bene con la mia SK TV DVB-T su
        PC, e non voglio altro neanche regalato, tanto
        quel che volio lo becco dal
        WEBSe non fosse che quel che becchi sul web proviene esattamente dalle tv...
      • Anonimo scrive:
        Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...

        Parlando di schifo, si tassa la gente anche su
        servizi essenziali che colpiscono le fasce più
        deboli (esempio ticket per pronto soccorso)
        adducendo che la casse dello stato piangonoil ticket sul pronto soccorso è solo sui codici bianchi e verdi esclusi traumi ed avvelenamenti, ovvero tutti quei casi che al pronto soccorso NON ci dovrebbero proprio andare!!!Inoltre era già presente in molte regione, per es la comunista Lombardia. Ora è stato esteso a tutte le regioni, ma ne è stato diminuito l'importo e sono aumentate le fasce di esenzione.
        poi si regalano (detrazione = rimborso totale)
        TVC + DTT. Vorrei vedere se mi andassi a comprare
        un'apparecchiatura da 3000 euro
        ...la detrazione è del 20% fino ad un importo massimo, se non sbaglio, di 200 euro... informati prima di sparare a zero
        • Anonimo scrive:
          Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
          - Scritto da:


          Parlando di schifo, si tassa la gente anche su

          servizi essenziali che colpiscono le fasce più

          deboli (esempio ticket per pronto soccorso)

          adducendo che la casse dello stato piangono

          il ticket sul pronto soccorso è solo sui codici
          bianchi e verdi esclusi traumi ed avvelenamenti,
          ovvero tutti quei casi che al pronto soccorso NON
          ci dovrebbero proprio
          andare!!!
          Inoltre era già presente in molte regione, per es
          la comunista Lombardia. Ora è stato esteso a
          tutte le regioni, ma ne è stato diminuito
          l'importo e sono aumentate le fasce di
          esenzione.Confermo: il ticket sul pronto soccorso qui in Lombardia esiste da anni e tutto funziona bene. Naturalmente per i ter*ni la vita cambierà un pochino... basta con lo stato che paga anche il cerottino all'ospedale ;-)
        • rockroll scrive:
          Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
          - Scritto da:


          Parlando di schifo, si tassa la gente anche su

          servizi essenziali che colpiscono le fasce più

          deboli (esempio ticket per pronto soccorso)

          adducendo che la casse dello stato piangono

          il ticket sul pronto soccorso è solo sui codici
          bianchi e verdi esclusi traumi ed avvelenamenti,
          ovvero tutti quei casi che al pronto soccorso NON
          ci dovrebbero proprio
          andare!!!
          Inoltre era già presente in molte regione, per es
          la comunista Lombardia. Ora è stato esteso a
          tutte le regioni, ma ne è stato diminuito
          l'importo e sono aumentate le fasce di
          esenzione.


          poi si regalano (detrazione = rimborso totale)

          TVC + DTT. Vorrei vedere se mi andassi a
          comprare

          un'apparecchiatura da 3000 euro

          ...

          la detrazione è del 20% fino ad un importo
          massimo, se non sbaglio, di 200 euro... informati
          prima di sparare a
          zeroEffettivamente sui ticket stavo a quanto sentito dire senza informarmi ulteriormente, ma era solo un esempio, e se ne volessi altri altrettanto "schifosi" non avrei che da scegliere,E quanto alla detrazione, stando all'articolo, è detrazione da IRPEF e non deduzione da imponibile, e nell'articolo non si fa menzione di soglia max 200 euro ne tantomeno di percentuale del 20% fino a tale soglia. Certo che prima di parlare devo documentarmi, è quel che ho fatto leggendo l'articolo in oggetto, e in conformità alle sue affermazioni ho risposto: mi devo prendere dell'ignorante perchè le informazioni dell'articolo non eranoi complete?Quanto a sparare a zero, a parte che è lo sport preferito su PI, specie a carico del governo precedente, chiedo scusa se ho offeso il tuo governo. Se ne sei proprio fiero, goditelo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piu' o meno 12 e 24 mesi fa...
      - Scritto da:
      .. si urlava allo scandalo perche' c'erano i
      contributi per il decoder DTT da parte del
      governo di
      cdx.

      Adesso mi aspetterei che quelli che sbraitarono
      ai tempi contro lo spreco dei soldi dei
      contribuenti lo facessero altrettanto con questo
      governo.ma adesso si toglie dall'irpef...per pi e' moooolllttttooooo diverso.come al solito l'imparzialita' fa scuola...
Chiudi i commenti