Nuovo rinvio per il Collider

Niente da fare, neppure a giugno ripartirà l'impianto per lo studio delle nanoparticelle

Roma – Nuovo rinvio per il “rilancio” di LHC, il Large Hadron Collider, la più imponente struttura per lo studio della fisica delle particelle che, inaugurato nei mesi scorsi , è stato bloccato da un guasto subito dopo il primo avvio.

Gli scienziati del CERN che si occupano della creatura hanno spiegato che la previsione di un riavvio delle collisioni a giugno era troppo ottimistica, ed ora si parla della fine della prossima estate.

Subito dopo il guasto, il CERN aveva parlato di un probabile riavvio entro aprile 2009, periodo poi spostato a giugno all’inizio di novembre. Ora però anche giugno è saltato, e si parla di agosto, o più probabilmente settembre 2009.

Viste le caratteristiche della mastodontica opera, si ritiene comunque che entro il 2009 ripartirà un utilizzo parziale mentre, se tutto andrà bene, sarà il 2010 l’anno in cui si inizierà ad utilizzare LHC al massimo delle proprie capacità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti