Nutella all'assalto di Gnutella

La divisione tedesca della Ferrero ottiene la chiusura di due siti dedicati al sistemone di file-sharing appellandosi al proprio trademark. La Ferrero definisce Gnutella un coacervo di pirati e amici della pornografia infantile
La divisione tedesca della Ferrero ottiene la chiusura di due siti dedicati al sistemone di file-sharing appellandosi al proprio trademark. La Ferrero definisce Gnutella un coacervo di pirati e amici della pornografia infantile

Roma – La divisione tedesca della Ferrero ha confermato a Punto Informatico di aver intrapreso e vinto un’azione legale contro i gestori di due siti legati a due domini Internet dal nome “simile” a quello di Nutella, il più celebre dei prodotti dolciari dell’azienda torinese.

I due domini Internet finiti nel mirino della Ferrero sono Gnutella.de e Newtella.de. Entrambi avevano ricevuto qualche tempo fa una lettera di “diffida” da parte di Ferrero, lettera nella quale si evidenziava come l’uso di quei nomi per quei domini “avviene in violazione del trademark Nutella” che appartiene alla Ferrero.

L’azione, dovuta alla necessità dell’azienda di prendere le distanze dal sistemone di file-sharing accusato di agevolare la pirateria su musica e software, si è per ora conclusa con la decisione, favorevole alla casa dolciaria, di un giudice di Colonia.

La divisione tedesca della Ferrero ha dichiarato a Punto Informatico di aver ottenuto una ingiunzione nella quale si riconosce la violazione del trademark da parte del possessore del dominio Gnutella.de, Lars Gollnow.

Gollnow ha dovuto cessare l’uso del nome e la Ferrero ha presentato questa ingiunzione anche a Tobias Julke, che aveva registrato il dominio Newtella.de. Stando alla Ferrero, quest’ultimo ha deciso di controfirmare la lettera di diffida e di non utilizzare più quel dominio Internet. Tra le motivazioni addotte dalla Ferrero per ottenere quella decisione si legge che ingenti danni arriverebbero all’azienda se “milioni di utenti Internet associassero la parola Nutella con un coacervo virtuale di pirati del copyright e simpatizzanti della pornografia infantile, piuttosto che con la crema dolciaria per famiglie”.

Una qualche “assonanza storica” tra Gnutella e Nutella c’è, sebbene il nome Gnutella derivi “naturalmente” da Gnullsoft, la prima a sviluppare il software, che abbracciava GNU, la licenza di sviluppo cuore del mondo open source. Il suffisso “-tella” sarebbe dovuto alla passione per la Nutella di Justin Frankel, il primo “autore” di Gnutella, che avrebbe così deciso di infilarla nel suo software. Tanto che sulle pagine di gnutella.wego.com si parla di Gnutella come di un “prodotto con un nome sexy che ti fa venire voglia di un amore al cioccolato”.

Qualche sprazzo di “ribellione” all’azione della Ferrero arriva da Martin Brenner, che possiede Knutella.de/.net/.org e.co.uk. Brenner, che pure afferma di non potersi permettere una causa, ha lanciato sul suo sito una discussione sulla questione, sostenendo di non volersi lasciar intimidire.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 02 2001
Link copiato negli appunti