Nvidia abbandona il suo driver open

Il driver open source xf86-video-nv per Linux non supporterà alcuna nuova scheda grafica di Nvidia. A comunicarlo è lo stesso produttore californiano
Il driver open source xf86-video-nv per Linux non supporterà alcuna nuova scheda grafica di Nvidia. A comunicarlo è lo stesso produttore californiano

In un messaggio inviato pochi giorni fa sulla mailing list di X.org, Nvidia ha annunciato l’intenzione di cessare lo sviluppo del suo driver open source xf86-video-nv per Unix/Linux. Per la precisione, l’azienda continuerà ad occuparsi della manutenzione del codice preesistente, ma non aggiungerà il supporto ad alcuna nuova scheda grafica, nemmeno alle neonate GTX 400.

Va detto che xf86-video-nv è un drive assai spartano: esso fornisce solo alcune funzionalità base e manca completamente del supporto all’accelerazione video e 3D. Tale driver viene spesso utilizzato dagli utenti per il tempo necessario a scaricare il driver proprietario di Nvidia, capace di sfruttare tutte le caratteristiche avanzate delle moderne GPU di BigN.

Agli utenti delle sue nuove GPU con architettura Fermi, Nvidia suggerisce come alternativa a xf86-video-nv l’uso del driver VESA di X.org, dalle funzionalità molto limitate ma sufficiente per arrivare a scaricare – via repository o Web – il driver ufficiale nForce per piattaforme Unix .

Va anche ricordata l’esistenza di un altro driver open source per le GPU Nvidia, chiamato Nouveau , che pur supportando l’accelerazione video e 3D soltanto in via sperimentale ha ormai acquisito una certa completezza e maturità nelle funzionalità 2D. Lo sviluppo di tale driver, che avviene in modo totalmente indipendente da Nvidia, è ostacolato dalla mancanza di documentazione e specifiche pubbliche.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti