O2, telefonini spifferoni

Una vulnerabilità avrebbe permesso l'invio di numeri di telefono ai più svariati siti web. Il provider assicura che è tutto risolto, ma ammette che le informazioni sono finite nelle mani di siti "non verificati"

Roma – Rivelazioni scottanti del programmatore web Lewis Peckover: migliaia di utenti del provider mobile britannico O2, caduti nel panico dopo la sconvolgente scoperta. I più svariati dispositivi cellulari avrebbero permesso l’invio in automatico dei numeri di telefono assegnati agli abbonati verso gli stessi siti visitati a mezzo smartphone .

Stando alle dichiarazioni di Peckover, con uno specifico script avrebbe scovato la vulnerabilità su decine di siti web analizzati. I numeri di telefono degli utenti di O2 – la maggior parte, ha precisato il programmatore britannico – verrebbero così inviati in automatico tramite un messaggio testuale di facile lettura .

Una falla che ha scatenato vibranti proteste su Twitter, in particolare per la possibile consegna dei numeri telefonici nelle mani dei signori dello scam e del phishing. L’associazione dei consumatori Which? è prontamente intervenuta con una denuncia – ancora non ufficiale – per violazione del Data Protection Act .

Inizialmente in silenzio, i responsabili di O2 hanno ora pubblicato un comunicato ufficiale sul proprio blog. La problematica individuata da Peckover sarebbe stata risolta sui servizi 3G e WAP . Modifiche nel corso delle manutenzioni di routine avrebbero permesso l’invio delle informazioni verso siti “non verificati” dal provider.

O2 ha infatti ricordato come l’invio di certe informazioni tecniche rappresenti la normalità nel funzionamento dei siti web. Il provider farebbe però in modo di spedire i numeri di telefono solo a siti di fiducia , per verificare l’età degli utenti o permettere ai clienti il download di suonerie o brani musicali.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ciccio scrive:
    motore ad aria
    la Fiat era chiamata EOLO ed è di alcuni anni fa, per quanto riguarda questo progetto c'è solamente da dire che l'aria viene stoccata a -160°, che energia ci vuole per mantenerla tale? e una volta fatto il "pieno" come la si mantiene a quella temperatura? C'è già da anni anche il motore ad acqua (cytroen, in mostra al museo dell'automobile a parigi)ma tanto NESSUNO ha interessi nel portare avanti progetti simili
  • Spock scrive:
    Ovviamente...
    Vecchia Romagna etichetta nera, il brandy che crea 1 atmosfera! :D
  • gabriele scrive:
    motore stirling?
    a me sembra un motore stirling???
    • Daniele Carlini scrive:
      Re: motore stirling?
      stirling non c'entra niente in questo caso, nel video dice chiaramente che si è basato su uno "steam engine" motore a vapore.
  • angelo milano scrive:
    una piccola osservazione
    la migliore energia a basso prezzo, è fare pettegolezzo.Chi vuole ottenere, può avere.Ottenere energia dall'aria,imparare a respirare meglio,I°motore.* II° Tutti sono liberedi esprimersi. Tale Espressione da a un'altra persona, un'altra idea, dai tanti commenti e prove, di nuove possibilità. III° capire, cos'è,il lavoro;"il lavoro umano è: trasformare l'inutile in utile, a soddisfare il bisogno; come scambio di utilità. Soddisfare, l'altrui bisogno. Esso è vera moneta.IV° S'è sbagliato, ho sorpassato. Dite dov'è meglio utilizzato tale proXXXXX, idea, o modo di applicazione. Così sì collaboraa migliorarci. Indipendentemente d'essere di ideologia contraria,o sovversivo che siate. Creare in collaborazione, non è facile, ma estremamente produttivo, più di qualsiasi Inventore isolato. Non collaborare, è frenare la vita, la propria per prima. Il nemicosi fa lavorare, e utilizzare. Poi, il possesso del profitto. Che puoi pretendere con intelligenza e guadagno per tutti. Grida;Io ho dato, l'idea, del tale progetto. L'altro altrettanto sensatoti darà un suo, idea ho consiglio. Prevalere a migliorare, è la migliore guerra. Vincerà l'altro ma tu sei secondo, Ma libero di continuare; a migliorare. *L'energia dell'aria, e gratuita ovunque, saperla usare, dove usarla è come usarla. Questo è il tema, di questo COMMENTO; Dare il mio parere.L'aria è un nutrimento, una medicina, ENERGIA,e tanto altro. Usatela come auto guarigione, pompatela in modo appropriata, e vedrete. Serve a molte applicazioni. Informatevi. angelomilano1946
  • john smith scrive:
    ocio
    mi sembra l'auto ad aria compressa 2, la vendetta ;)
  • Roberto Giorgi scrive:
    Bello, .... però....................
    Non sono un fisico e neanche ingegnere, ma un semplice e piccolissimo geometra, mi sono venuti dei dubbi:1) quando si fa rievaporare l'aria, che è una miscela e non un monocomponente, per ebollizione progressiva evaporerebbero prima degli elementi e poi degli altri, avremo quindi emissioni di azoto alternate a ossigeno e poi ancora altro, una complicazione che comunque apre nuove soluzioni, ossigeno puro con idrogeno sarebbe veramente potente.2) termodinamica, se espando l'aria, questa si raffredda e di conseguenza ritorna liquida, il calore è stato sottratto, da dove lo riprendiamo, dagli specchi d'Archimede?3) la resa considerando la fabbricazione dell'aria liquida, il suo mantenimente ai distributori e al sistema di raffreddamento richiesto quando l'auto è ferma a rischio esplosione.Forse è troppo presto, forse la strada giusta è la prossima.
  • massimo de paoli scrive:
    motore ad aria compressa
    Il motore ad aria compressa e' stato già inventato ed applicato ad una fiat 500 perfettamente funzionante e nota alla comunita' scientifica. Vorrei capire come mai non e' stata sviluppata prima !L' inventore e' italiano e sempre disponibile per prove e quant'altro.
    • brain scrive:
      Re: motore ad aria compressa
      - Scritto da: massimo de paoli
      Il motore ad aria compressa e' stato già
      inventato ed applicato ad una fiat 500
      perfettamente funzionante e nota alla comunita'
      scientifica. Vorrei capire come mai non e' stata
      sviluppata prima
      !Complotto? :D
      • john smith scrive:
        Re: motore ad aria compressa
        finora nessuno è riuscito a provarti Dio ma alle bufale credi ciecamente :D
        • brain scrive:
          Re: motore ad aria compressa
          - Scritto da: john smith
          finora nessuno è riuscito a provarti Dio ma alle
          bufale credi ciecamente
          :Dforse dovresti imparare a leggere... :D
  • alubelll scrive:
    crederci, non crederci? Meglio conoscere
    Ci sono troppi sapientoni che ad ogni notizia si precopitano a criticare tutto. L'invenzione del motore ad aria è scaturita, sicuramente, da un principio fisico della natura e se l'uomo tenta di utilizzarlo creando in laboratorio la problematica naturale certamente già di per se ha dell'estroso e quindi, prima di criticare, sarebbe oppurtuno conoscerne la problematica funzionale assistendo di persona in laboratorio. Solo a questo punto il critico, dilettante o professionista, potrà dire la sua ma solo con cognizione pratica e non con la semplice teoria del sentire.Non sono tecnico, non sono fisico ma semplicemente uno che ragiona sulle cose concrete conosciute di persona. E' come dire: Dio esiste? Bene, ora facciamo le prove di ricerca e di applicazioe e solo dopo ti posso dire se avevi ragione o se Dio non esiste. Fino ad ora nessuno mi ha provato l'esistenza di Dio e finchè qualcuno non me lo mostrerà a coloro che sono certi potrò solo dire che è frutto della loro fantasia. Il crederci però può anche essere un deterrente utile per i sognatori. E così potrebbe essere per il motore ad aria: vedere per credere!cesare da fiorenzuolabussirino@libero.it
  • alubelll scrive:
    troppa fretta per commentare
    Ci sono troppi sapientoni che ad ogni notizia si precopitano a criticare tutto. L'invenzione del motore ad aria è scaturita, sicuramente, da un principio fisico della natura e se l'uomo tenta di utilizzarlo creando in laboratorio la problematica naturale certamente già di per se ha dell'estroso e quindi, prima di criticare, sarebbe oppurtuno conoscerne la problematica funzionale assistendo di persona in laboratorio. Solo a questo punto il critico, dilettante o professionista, potrà dire la sua ma solo con cognizione pratica e non con la semplice teoria del sentire.Non sono tecnico, non sono fisico ma semplicemente uno che ragiona sulle cose concrete conosciute di persona. E' come dire: Dio esiste? Bene, ora facciamo le prove di ricerca e di applicazioe e solo dopo ti posso dire se avevi ragione o se Dio non esiste. Fino ad ora nessuno mi ha provato l'esistenza di Dio e finchè qualcuno non me lo mostrerà a coloro che sono certi potrò solo dire che è frutto della loro fantasia. Il crederci però può anche essere un deterrente utile per i sognatori. E così potrebbe essere per il motore ad aria: vedere per credere!cesare da fiorenzuola
  • Giovanni Fontana scrive:
    Studiare la fisica!!!
    Se nei licei si studiasse un po' di fisica, almeno anche i giornalisti qualche domanda se la porrebbero invece che limitarsi a riferire qualsiasi cosa gli venga raccontanto.Per quanto si capisce dall'articolo e dal sito dell'azienda, non è altro che un ... motore ad aria compressa. L'aria allo stato liquido si espande e muove i pistoni. Grande invenzione!!! Peccato che il proXXXXX di raffreddamento di un fluido (aria in questo caso) è uno dei processi fisici con il peggior rendimento, cioé che richiede la massima quantità di energia. Dunque, per ottenere 50 hp all'albero, quanti HP di energia elettrica bisogna spendere? E l'aria a -160°C ... rimane a quella temperatura all'infinito o piano piano si scalda dentro al serbapoio? E quando si scalda, cambiando di stato fisico(torna allo stato gassoso) a che pressione arriva nel serbatoio? Chi acquisterebbe un'auto che, se lasciata 20 gg nel box si trova con un serbatoio sotto pressione a non meno di 200 bar?RIassunto: BUFALA!!!
    • Alberto Paviotti scrive:
      Re: Studiare la fisica!!!
      Sottoscrivo in pieno!- Scritto da: Giovanni Fontana
      Se nei licei si studiasse un po' di fisica,
      almeno anche i giornalisti qualche domanda se la
      porrebbero invece che limitarsi a riferire
      qualsiasi cosa gli venga
      raccontanto.
      Per quanto si capisce dall'articolo e dal sito
      dell'azienda, non è altro che un ... motore ad
      aria compressa. L'aria allo stato liquido si
      espande e muove i pistoni. Grande invenzione!!!
      Peccato che il proXXXXX di raffreddamento di un
      fluido (aria in questo caso) è uno dei processi
      fisici con il peggior rendimento, cioé che
      richiede la massima quantità di energia. Dunque,
      per ottenere 50 hp all'albero, quanti HP di
      energia elettrica bisogna spendere? E l'aria a
      -160°C ... rimane a quella temperatura
      all'infinito o piano piano si scalda dentro al
      serbapoio? E quando si scalda, cambiando di stato
      fisico(torna allo stato gassoso) a che pressione
      arriva nel serbatoio? Chi acquisterebbe un'auto
      che, se lasciata 20 gg nel box si trova con un
      serbatoio sotto pressione a non meno di 200
      bar?
      RIassunto: BUFALA!!!
    • NOTHING STUDIO scrive:
      Re: Studiare la fisica!!!
      Abbiamo inventato un serbatoio all'interno del quale il liquido entra ad 1 atm ed esce a 2 atm.Purtroppo il liquido non è più disponibile dal 1970.
      • Spock scrive:
        Re: Studiare la fisica!!!
        Vecchia Romagna etichetta nera, il brandy che crea 1 atmosfera! :D - Scritto da: NOTHING STUDIO
        Abbiamo inventato un serbatoio all'interno del
        quale il liquido entra ad 1 atm ed esce a 2
        atm.
        Purtroppo il liquido non è più disponibile dal
        1970.
    • Gianni Cattani scrive:
      Re: Studiare la fisica!!!
      Caro Giovanni Fontana, come hai ragione!!!Da fisico mi piange il cuore nel vedere come questo tipo di studi stia andando letteralmente allo sfascio...Purtroppo la termodinamica, oltre che essere decisamente ferrea, è anche un argomento ormai fuori dalla portata di molti.Pazienza... certo che poi sentire un Monti che dice che per i giovani trovare futuro qua o all'estero è lo stesso, forse anche meglio, fa venire i brividi ripensando a via Panisperna ecc ecc.Mah, chissà dove andremo a finire. Invece di razionalizzare e limitare i consumi vogliamo tutto e subito e ce ne freghiamo di ciò che lasceremo alle future generazioni e poi ci illudiamo di fare le macchine ad aria. Tra un po' avremo anche gli aerei che vanno con la saliva o i treni che viaggiano a pedali. Studiate gente, studiate. Se non ve la sentite, almeno meditate!
      • brain scrive:
        Re: Studiare la fisica!!!
        - Scritto da: Gianni Cattani
        Tra un po' avremo anche gli aerei che vanno con
        la saliva o i treni che viaggiano a pedali.Vista la velocità dei treni itaGliani, potrebbe essere un miglioramento :D
      • Tiziano scrive:
        Re: Studiare la fisica!!!
        Io non sono un fisico, ma pur avendo qualche scarna base, ho il "brutto vizio" di informarmi, da fonti autorevoli o dai molti che ne sanno più di me. Allora, con un'auto, il fattore di "inquinamento zero" non esiste: con quali fonti di energia si è compressa l'aria? Non per generalizzare, perché è sbagliato, ma una recentissima ricerca fatta in Cina ha dimostrato che un'auto elettrica inquina di più e peggio di un'auto a motore endotermico: questo perché là usano molto il carbone per la conversione in energia elettrica; problema che non sussisterebbe se fossero usati pannelli solari e/o altre fonti che non rilasciano emissioni (e questo lo dicono: ribadisco, perché tanti non sanno leggere, che la ricerca considera le loro (= in Cina) fonti di produzione energetica). Che altro aggiungere, ne ho viste e sentite tante in dodici anni che giro su internet: dall'auto ad aria compressa, alle celle fotovoltaiche dal rendimento del 500% superiore alle attuali, all'autentica idiozia dei motori magnetici. Quello che di tutto questo è la costante, sono i cospirazionisti di turno.
  • watermark scrive:
    e i petrolieri??
    Chissà quante lobby faranno strenua opposizione...M.http://www.raggiecrivelli.com
  • perino giuseppe scrive:
    noleggio con conducente taxi
    vorrei vedere e eventualmente avere dettagli per uneventualmente aprire un sevizio du autonoleggio di auto di questo gere, ok grazie mariodry@libero.it
    • brain scrive:
      Re: noleggio con conducente taxi
      - Scritto da: perino giuseppe
      vorrei vedere e eventualmente avere dettagli per
      uneventualmente aprire un sevizio du autonoleggio
      di auto di questo gere, ok grazie
      mariodry@libero.itscrivi a: babbo.natale@polo.nordse fai il bravo te ne porta una... :D
  • Funz scrive:
    Visto che non l'ha ancora detto nessuno
    1) Da dove prendono l'energia per comprimere l'aria?2) E' tutto un complotto delle lobbies dei petrolieri / governi / poteri forti per farci pagare le accise :p
    • IvanilMatto scrive:
      Re: Visto che non l'ha ancora detto nessuno
      Il progetto nacque nel 1944, quando i tedeschi, a corto di risorse energetiche massive, misero a puntouna soluzione molto semplice ed alla portata dei sottomarini (prima di tutto). L`idea, come moltissime altre applicazioni, nascono quasi sempre per risolvere problemi militari. Nel 1978 ricomparve un tipo di propulsore del genere, ma senza molta fortuna, i poteri "forti" hanno la capacita` di occultare molte informazioni. Il "caso" del motore ad aria compressa si e` ripresentato anni fa anche in Italia, dove e`fallito sul nascere, per poi trapassare in Francia, dove esistono pochi esemplari di vetture che sfruttano questo ingegnoso sistema. Da alcuni anni non se ne e` saputo piu`nulla. Per incanto in India scopro che e` molto comune incontrare piccole vetture dotate di un propulsore ad aria compressa. Tecnicamente non e` difficile comprimere l`aria, il compressore e` pur sempre un "signore" che funziona con l`elettricita`. La produzione di buone quantita` di elettricita` ad uso domestico va dai pannelli solari al microeolico (pala max. 70 cm.), l`ìnverter traduce il tutto da 12-24 volt/ampere, potenza 20W corrente continua (c.c) in corrente alternata 120-240V corrente alternata (Tesla docet). Quanto sufficiente per far funzionare un compressore idoneo al bisogno. Mi sembra tutto un po`macchinoso, ma maledettamente efficiente ed efficace e non serve un`arca di scienza per realizzarlo. Chiaro che poi bisogna fare i conti con i petrolieri...per esperienza sono azzi amari.
      • Funz scrive:
        Re: Visto che non l'ha ancora detto nessuno
        - Scritto da: IvanilMatto
        Il progetto nacque nel 1944, quando i tedeschi, a
        corto di risorse energetiche massive, misero a
        puntouna soluzione molto semplice ed alla portata
        dei sottomarini (prima di tutto). L`idea, come
        moltissime altre applicazioni, nascono quasi
        sempre per risolvere problemi militari. Nel 1978
        ricomparve un tipo di propulsore del genere, ma
        senza molta fortuna, i poteri "forti" hanno la
        capacita` di occultare molte informazioni. Il
        "caso" del motore ad aria compressa si e`
        ripresentato anni fa anche in Italia, dove
        e`fallito sul nascere, per poi trapassare in
        Francia, dove esistono pochi esemplari di vetture
        che sfruttano questo ingegnoso sistema. Da alcuni
        anni non se ne e` saputo piu`nulla. Per incanto
        in India scopro che e` molto comune incontrare
        piccole vetture dotate di un propulsore ad aria
        compressa. Tecnicamente non e` difficile
        comprimere l`aria, il compressore e` pur sempre
        un "signore" che funziona con l`elettricita`. La
        produzione di buone quantita` di elettricita` ad
        uso domestico va dai pannelli solari al
        microeolico (pala max. 70 cm.), l`ìnverter
        traduce il tutto da 12-24 volt/ampere, potenza
        20W corrente continua (c.c) in corrente alternata
        120-240V corrente alternata (Tesla docet). Quanto
        sufficiente per far funzionare un compressore
        idoneo al bisogno. Mi sembra tutto un
        po`macchinoso, ma maledettamente efficiente ed
        efficace e non serve un`arca di scienza per
        realizzarlo. Chiaro che poi bisogna fare i conti
        con i petrolieri...per esperienza sono azzi
        amari.guarda, ti sbagli. E' tutto meno che efficiente, molto meno di un sistema EV con accumulo a batteria.Lasciando perdere complottismi e lobby dei petrolieri: se fosse economicamente fattibile (il che è diverso da tecnicamente fattibile) sarebbe già sul mercato.
        • Wolf01 scrive:
          Re: Visto che non l'ha ancora detto nessuno
          Sono d'accordo con Funz, il motore ad aria seppur una realtà (tenuta sì nascosta e sicuramente preda di impedimenti dalle lobby) non è, attualmente, efficiente come sperato.Innanzitutto la bombola di aria deve essere caricata a 300 atmosfere per garantire autonomia pari ad almeno le auto a metano, difficile farlo con il compressore da garage, quindi siccome il motore non può funzionare a 300 atmosfere in quanto disintegreresti la meccanica (se non facendo le parti più grosse e pesanti, vanificando la resa energetica), la pressione deve essere abbassata a 30 atmosfere prima di iniettare l'aria nel motore, il passaggio da 300 a 30 atmosfere porta ad un raffreddamento tale da congelare il motore (lo potete provare tutti, prendete una bomboletta di lacca e soffiatela fuori tutta, sicuramente potete sentire la temperatura gelida della bomboletta, e lì non sono 300 atmosfere).Potrebbe anche andar bene nei paesi caldi dove si attenuerebbe un po' il fenomeno, ma qui d'inverno la vedo molto dura.Io resto per l'idrogeno, la tecnologia è praticamente a portata di tutti (l'unico problema è che tutti tenderebbero a farsi male provandoci) una cella a idrogeno la fai con 4 pezzi di ferro e una batteria da 12V da automobile.Certamente non credo che con un bicchiere d'acqua riesci a far andare un'automobile, però a vedere le dimostrazioni pratiche riescono a tenerla accesa, servirebbe una bella batteria di queste celle, che ne so, una decina, e probabilmente già riusciresti a produrre idrogeno almeno per accelerare e far girare l'alternatore per ricaricare la batteria e rendere il sistema autosufficiente e ricaricabile ad ACQUA.
          • Funz scrive:
            Re: Visto che non l'ha ancora detto nessuno
            - Scritto da: Wolf01
            Sono d'accordo con Funz, il motore ad aria seppur
            una realtà (tenuta sì nascosta e sicuramente
            preda di impedimenti dalle lobby) non è,
            attualmente, efficiente come
            sperato.

            Innanzitutto la bombola di aria deve essere
            caricata a 300 atmosfere per garantire autonomia
            pari ad almeno le auto a metano, difficile farlo
            con il compressore da garage, quindi siccome il
            motore non può funzionare a 300 atmosfere in
            quanto disintegreresti la meccanica (se non
            facendo le parti più grosse e pesanti,
            vanificando la resa energetica), la pressione
            deve essere abbassata a 30 atmosfere prima di
            iniettare l'aria nel motore, il passaggio da 300
            a 30 atmosfere porta ad un raffreddamento tale da
            congelare il motore (lo potete provare tutti,
            prendete una bomboletta di lacca e soffiatela
            fuori tutta, sicuramente potete sentire la
            temperatura gelida della bomboletta, e lì non
            sono 300
            atmosfere).

            Potrebbe anche andar bene nei paesi caldi dove si
            attenuerebbe un po' il fenomeno, ma qui d'inverno
            la vedo molto
            dura.Quoto. Aggiungo che il bilancio energetico (quanti km faccio con 1 kWh di energia?) non è migliore delle auto a batteria, anzi probabilmente è sensibilmente peggiore. Batterie e motori elettrici hanno rendimenti molto elevati (90% e più ciascuno), mentre quale sarebbe il rendimento dei vari passaggi di compressione aria - stoccaggio - espansione e generazione di movimento?
            Io resto per l'idrogeno, la tecnologia è
            praticamente a portata di tutti (l'unico problema
            è che tutti tenderebbero a farsi male provandoci)
            una cella a idrogeno la fai con 4 pezzi di ferro
            e una batteria da 12V da
            automobile.
            Certamente non credo che con un bicchiere d'acqua
            riesci a far andare un'automobile, però a vedere
            le dimostrazioni pratiche riescono a tenerla
            accesa, servirebbe una bella batteria di queste
            celle, che ne so, una decina, e probabilmente già
            riusciresti a produrre idrogeno almeno per
            accelerare e far girare l'alternatore per
            ricaricare la batteria e rendere il sistema
            autosufficiente e ricaricabile ad
            ACQUA.L'idrogeno sarebbe fattibile come vettore energetico, se si superassero i gravi problemi dello stoccaggio (infragilimento del contenitore per H2 gassoso, necessità di serbatoi criogenici per l'H2 liquido). Inoltre come sopra non sono sicuro che come rendimento globale sia meglio della batteria al litio!Poi vogliamo parlare del costo di una infrastruttura di distribuzione dell'H2 da costruire da zero? L'elettricità arriva già dappertutto, compreso dentro il mio garage.Per grossi sistemi di stoccaggio fissi collegati a centrali da rinnovabili, invece, vedo meno controindicazioni per l'idrogeno.Aggiungiamo poi lo sviluppo rapidissimo delle varie tecnologie di batterie al Li, basta guardare a com'erano i cellulari 10-15 anni fa, e ci si rende conto che nel prossimo futuro saranno la tecnologia dominante per i veicoli puliti.Un'ultima cosa: si prospettano miracoli dalle nuove tecnologie per i supercapacitori. Per ora hanno ancora bassa densità di energia (quindi poco applicabili ai trasporti), ma enormi potenze in carica e scarica. Ne sentiremo parlare molto, in futuro.
  • Andrea scrive:
    STUPIDI ECOLOGISTI
    Ma ke kappa dite..ma vi siete pompati petrolio nel cervello..?!?!?Auto ad Akkua..ad Aria...Vi rendete conto ke già l'akkua nel superMarket va dai 25-45 ma anke 60ctsC'è già in corso nn a caso una guerra economica x la sua privatizzazione..figuratevi se usata come combustibile,vi faranno bere la pipì come gli astrocaPPi....ora sta storia dell'Aria...propio ciò ke ci vuole...trovare davvero un modo x giustificare la vendita..di ciò ke respirate..L'unica Vera Grande Alternativa...la + ecologica..la + logica...quella ke ci ha tenuti a galla x Bilioni di Anni....Fatevela a piedi..o al Max..i Cavalli invece ke mangiarveli..andateci al Galoppo....Saluti Andrea
    • krane scrive:
      Re: STUPIDI ECOLOGISTI
      - Scritto da: Andrea
      Ma ke kappa dite..ma vi siete pompati petrolio
      nel
      cervello..?!?!?
      Auto ad Akkua..ad Aria...
      Vi rendete conto ke già l'akkua nel superMarket
      va dai 25-45 ma anke
      60cts
      C'è già in corso nn a caso una guerra economica x
      la sua
      privatizzazione..
      figuratevi se usata come combustibile,vi faranno
      bere la pipì come gli astrocaPPi....ora sta
      storia dell'Aria...propio ciò ke ci
      vuole...trovare davvero un modo x giustificare la
      vendita..di ciò ke
      respirate..
      L'unica Vera Grande Alternativa...la +
      ecologica..la + logica...quella ke ci ha tenuti a
      galla x Bilioni di Anni....Fatevela a piedi..o al
      Max..i Cavalli invece ke mangiarveli..andateci al
      Galoppo....Saluti
      AndreaUn cavallo per famiglia richiede....Stalla condominiale, manutenzione regolare, sistema di pulizia strade...Ricordiamo che un cavallo non lo puoi lasciare in garage una settimana senza cacarlo, anche se poi in molti inizierebbero a farlo.Senza contare la scarsa capacita' di carico anche trascinando un carretto.E i maniscalchi saranno contenti !!!
      • brain scrive:
        Re: STUPIDI ECOLOGISTI
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Andrea

        Ma ke kappa dite..ma vi siete pompati
        petrolio

        nel

        cervello..?!?!?

        Auto ad Akkua..ad Aria...

        Vi rendete conto ke già l'akkua nel
        superMarket

        va dai 25-45 ma anke

        60cts

        C'è già in corso nn a caso una guerra
        economica
        x

        la sua

        privatizzazione..

        figuratevi se usata come combustibile,vi
        faranno

        bere la pipì come gli astrocaPPi....ora sta

        storia dell'Aria...propio ciò ke ci

        vuole...trovare davvero un modo x
        giustificare
        la

        vendita..di ciò ke

        respirate..

        L'unica Vera Grande Alternativa...la +

        ecologica..la + logica...quella ke ci ha
        tenuti
        a

        galla x Bilioni di Anni....Fatevela a
        piedi..o
        al

        Max..i Cavalli invece ke
        mangiarveli..andateci
        al

        Galoppo....Saluti

        Andrea

        Un cavallo per famiglia richiede....
        Stalla condominiale, manutenzione regolare,
        sistema di pulizia
        strade...
        Ricordiamo che un cavallo non lo puoi lasciare in
        garage una settimana senza cacarlo, anche se poi
        in molti inizierebbero a
        farlo.Non ti preoccupare a XXXXXX ci pensa lui :D
    • alberto scrive:
      Re: STUPIDI ECOLOGISTI
      ma sei capace di scrivere in italiano ? senza k del cacchio ?
    • AxAx scrive:
      Re: STUPIDI ECOLOGISTI
      Solo che i nostri avi si ammazzavano di lavoro invece che di inquinamento e vivevano in media la metà di oggi.
    • Andrea Ciao scrive:
      Re: STUPIDI ECOLOGISTI
      Solo a titolo informativo.... CHE si scrive C H E (e non ke, come lo hai scritto tu)ACQUA si scrive A C Q U A (e non come lo hai scritto tu)NON si scrive N O N (e non come lo hai scritto tu)PIU' si scrive P I U con un segno strano chiamato apostrofo alla fine (e non come lo hai scritto tu)...Al di là di questo... il tuo discorso non fa una piega... Ciao.
  • Angelo LANZELLOTT O scrive:
    CONCESSIONARIA
    ....VORREI APRIRE UNA CONCESSIONARIA E VENDERE QUESTE AUTO.....COME POSSO FARE?Qualcun'altro potrebbe occuparsi della realizzazzione di distributori d'ARIA.?....al diavolo le pompe!Grazie.Angelo
  • REX scrive:
    COME LA PENSO .
    La solita burocrazia che blocca ciò che non conviene, non mangerebbero piùstato, comuni , regioni, ecc.
    • brain scrive:
      Re: COME LA PENSO .
      - Scritto da: REX
      La solita burocrazia che blocca ciò che non
      conviene, non mangerebbero
      più
      stato, comuni , regioni, ecc.dannate leggi... Della fisica :D
    • isa scrive:
      Re: COME LA PENSO .
      un modo per mangiare lo trovano sempre e statene certi una bella tassa.... sui respiri a venire.... calcolati in base all'età e alla capienza polmonare dichiarata con autocertificazione ( io quando corro ne faccio 100 - di respiri- ogni 18 balzi!) ce la propinano se fanno un motore ad acqua...ma mi sorge il dubbio la tecnologia per comprimere e sfruttare l'H2O? quanto costa , che impatto ha ed è poi cosi priva di nei???? non credo alle favole..non piu ma magari è piu giusto sfruttare le colture di colza sostituendole a quelle di grani e riso cosi i poveri schiattano subito e noi dopo.....e il pianeta rimane pulito
  • Juan Mendez scrive:
    e se continua...
    Si sa da tanto ma tanto tempo.. si parla si parla .. ma quando si applica?? O_o http://youtu.be/UVNq7tsiYkA
    • brain scrive:
      Re: e se continua...
      - Scritto da: Juan Mendez
      Si sa da tanto ma tanto tempo.. si parla si parla
      .. ma quando si applica?? O_o
      in un'universo parallelo, dove le leggi della fisica sono diverse... :D
  • Gianni Porcu scrive:
    Non andrà sicuramente avanti
    Ci sono molte alternative ai carburanti fossili, però, ci sono troppi interessi da parte dei governi che questi non vengano sostituiti per via delle tasse come l'accisa in Italia che altrimenti non verrebbe più pagata. Questo è il motivo principale per cui certi progetti non vengono portati avanti...
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Non andrà sicuramente avanti
      Il motore ad aria compressa esiste da 170 anni (in fondo, non è altro che un motore a vapore che ha una bombola al posto della caldaia; il pistone e il sistema di valvole è identico, ed una macchina a vapore può funzionare pompando aria compressa nella caldaia).Se non è andato avanti in 170 anni, perchè dovrebbe farlo ora?
      • panda rossa scrive:
        Re: Non andrà sicuramente avanti
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Il motore ad aria compressa esiste da 170 anni
        (in fondo, non è altro che un motore a vapore che
        ha una bombola al posto della caldaia; il pistone
        e il sistema di valvole è identico, ed una
        macchina a vapore può funzionare pompando aria
        compressa nella
        caldaia).

        Se non è andato avanti in 170 anni, perchè
        dovrebbe farlo
        ora?Perche' ora conviene.
        • brain scrive:
          Re: Non andrà sicuramente avanti
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Il motore ad aria compressa esiste da 170
          anni

          (in fondo, non è altro che un motore a
          vapore
          che

          ha una bombola al posto della caldaia; il
          pistone

          e il sistema di valvole è identico, ed una

          macchina a vapore può funzionare pompando
          aria

          compressa nella

          caldaia).



          Se non è andato avanti in 170 anni, perchè

          dovrebbe farlo

          ora?

          Perche' ora conviene.Hai venditori di aria fritta? :D
        • brain scrive:
          Re: Non andrà sicuramente avanti
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Il motore ad aria compressa esiste da 170
          anni

          (in fondo, non è altro che un motore a
          vapore
          che

          ha una bombola al posto della caldaia; il
          pistone

          e il sistema di valvole è identico, ed una

          macchina a vapore può funzionare pompando
          aria

          compressa nella

          caldaia).



          Se non è andato avanti in 170 anni, perchè

          dovrebbe farlo

          ora?

          Perche' ora conviene.a chi?
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Non andrà sicuramente avanti


          Se non è andato avanti in 170 anni, perchè

          dovrebbe farlo

          ora?

          Perche' ora conviene.Non alle leggi fisiche.
  • claudio scrive:
    Motore magnetico
    Esistono prototipi di motore magnetico, se metti um magnete su una ruota appoggiata su un perno con un altro magnete, la ruota tende a girare all'infinito. si trovano su yt tanti prototipi di motore di questo genere, alcuni fatti con le casse dello stero della macchina.
    • AxAx scrive:
      Re: Motore magnetico
      Il moto perpetuo non esiste.Principio di conservazione dell'energia.
    • Funz scrive:
      Re: Motore magnetico
      - Scritto da: claudio
      Esistono prototipi di motore magnetico, se metti
      um magnete su una ruota appoggiata su un perno
      con un altro magnete, la ruota tende a girare
      all'infinito. si trovano su yt tanti prototipi di
      motore di questo genere, alcuni fatti con le
      casse dello stero della
      macchina.Puoi far girare un motorino a bassissimo attrito usando minime oscillazioni del campo elettromagnetico emesse da un circuito. Ma non ci puoi estrarre lavoro utile, per via dell'antipatica legge della fisica per cui: energia in uscita < energia in ingresso. Qui di energia in ingresso ce n'è pochissima.
  • albione clorinda scrive:
    motore ad aria?
    una semplice curiosità potreste soddisfarla?Il combustibile di questo famoso motore ad aria? Aria fritta?con osservanza
  • iRoby scrive:
    Il motore di De Bei
    Endotermico rotativo.http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Bassano/210547/?refresh_ce
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Il motore di De Bei
      - Scritto da: iRoby
      Endotermico rotativo.

      http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Bassano/ne compro 2!
  • Piero scrive:
    Nessuna soluzione ancora
    I problemi creati dai combustibili fossili sono enormi (politici, economici, salute dell'uomo, salute della natura .. ). Se dovesse di punto in bianco venire veramente a mancare, in pochissimo tempo torneremmo all'età della pietra.purtroppo senza la paura lessere umano non si muove, si adagia a quello che c'è ... perchè sforzarsi a fare di più (o meglio) quando in fondo ... non ce la passiamo poi così male?sappiamo che i risultati nella ricerca sono direttamente proporzionali agli investimenti .... sperem ...
  • ellez4756 scrive:
    QUALE SAREBBE LA NOVITA???
    QUALE SAREBBE LA NOVITA???VISTO CHE GUY NEGRE AVEVA PROPOSTO IL PROGETTO EOLO 20 ANNI FA???E VISTO CHE NON E' MAI ENTRATO IN PRODUZIONE?UN CONTROLLINO PRIMA DI SPARARE NOTIZIE NON GUASTEREBBE...
  • Marcello Gioia scrive:
    EOLO
    Eolo è la prima autovettura ad aria compressa inventata da Guy Nègre e la cui produzione è stata prevista da parte della MDI; quest'ultima, a sua volta, ha ceduto la licenza per la costruzione e la commercializzazione della stessa ad altre società, ad esempio in Italia alla Eolo Italia. Il primo prototipo fu presentato nel 2001 al Motorshow di Bologna ma la macchina non è mai entrata in produzione.
  • MeX scrive:
    basta con ste XXXXXXX...
    la soluzione più semplice resta l'auto elettrica.Per comprire l'aria is usa energia, tanto vale usare direttamente l'elettricità
    • AxAx scrive:
      Re: basta con ste XXXXXXX...
      Il problema è come immagazzinarla, altrimenti si userebbero solo motori elettrici no? Non scopriamo l'acqua calda su.
  • dario margiotta scrive:
    macchina ad aria compressa
    C'è da dire che è stata inventata la macchina con il motore ad aria compressa, mi sembra che fu presentata anche al salone di Ginevra. Doveva entrare in produzine da un bel pò, poi non se ne più parlato!! Sicuramente le grandi lobby energetiche hanno comprato il brevetto e lo hanno chiuso in un cassetto....Qualcuno mi saprebbe dare informazioni più dettagliate?
    • Francesco Milanese scrive:
      Re: macchina ad aria compressa
      Presto fatto:http://attivissimo.blogspot.com/2006/03/eolo-auto-scomparsa.html(è sembre colpa delle lobbies cattive... anche quando come dire... va un po' contro la fisica)
  • filomeno scrive:
    C02 ??
    Che io sappia ,molto tempo fa esistevano nel settore modellistico gia'dei motori a Co2 liquida basata sull'espansione del gas...e non erano dei prototipi sperimentali.Novità?
  • tucumcari scrive:
    emissioni zero...
    come no!E le emissioni procurate dal compressore che serve a portare (attraverso cicli compressione/epansione successivi) allo stato liquido l'aria/carburante?(rotfl)(rotfl)Ci mettiamo Maruccia a pedalare?E poi siamo sicuri che "piedepesante" Alonso/Alfonso è a <b
    emissioni zero? </b
  • useppewind scrive:
    Tesla
    Vi invito a dare un'occhiata a questa pagina, http://www.disinformazione.it/automobiletesla.htmdi cui pubblico un'estratto significativo:Comunque, la scoperta potenzialmente più significativa di Nikola Tesla fu che l'energia elettrica può essere propagata attraverso la Terra ed anche attorno ad essa in una zona atmosferica chiamata cavità di Schumann. Essa si estende dalla superficie del pianeta fino alla ionosfera, all'altezza di circa 80 chilometri . Le onde elettromagnetiche di frequenza estremamente bassa, attorno agli 8 hertz (la risonanza di Schumann, ovvero la pulsazione del campo magnetico terrestre) viaggiano, praticamente senza perdite, verso ogni punto del pianeta. Il sistema di distribuzione dell'energia di Tesla e la sua dedizione alla free energy significavano che con l'appropriato dispositivo elettrico sintonizzato correttamente sulla trasmissione dell'energia, chiunque nel mondo avrebbe potuto attingere dal suo sistema.
    • pietro scrive:
      Re: Tesla
      - Scritto da: useppewind
      Vi invito a dare un'occhiata a questa pagina,
      http://www.disinformazione.it/automobiletesla.htm
      di cui pubblico un'estratto significativo:

      Comunque, la scoperta potenzialmente più
      significativa di Nikola Tesla fu che l'energia
      elettrica può essere propagata attraverso la
      Terra ed anche attorno ad essa in una zona
      atmosferica chiamata cavità di Schumann. Essa si
      estende dalla superficie del pianeta fino alla
      ionosfera, all'altezza di circa 80 chilometri .
      Le onde elettromagnetiche di frequenza
      estremamente bassa, attorno agli 8 hertz (la
      risonanza di Schumann, ovvero la pulsazione del
      campo magnetico terrestre) viaggiano,
      praticamente senza perdite, verso ogni punto del
      pianeta. Il sistema di distribuzione dell'energia
      di Tesla e la sua dedizione alla free energy
      significavano che con l'appropriato dispositivo
      elettrico sintonizzato correttamente sulla
      trasmissione dell'energia, chiunque nel mondo
      avrebbe potuto attingere dal suo
      sistema.il campo magnetico terrestre pulsa?
      • attonito scrive:
        Re: Tesla
        - Scritto da: pietro
        - Scritto da: useppewind

        Vi invito a dare un'occhiata a questa pagina,


        http://www.disinformazione.it/automobiletesla.htm

        di cui pubblico un'estratto significativo:



        Comunque, la scoperta potenzialmente più

        significativa di Nikola Tesla fu che
        l'energia

        elettrica può essere propagata attraverso la

        Terra ed anche attorno ad essa in una zona

        atmosferica chiamata cavità di Schumann.
        Essa
        si

        estende dalla superficie del pianeta fino
        alla

        ionosfera, all'altezza di circa 80
        chilometri
        .

        Le onde elettromagnetiche di frequenza

        estremamente bassa, attorno agli 8 hertz (la

        risonanza di Schumann, ovvero la pulsazione
        del

        campo magnetico terrestre) viaggiano,

        praticamente senza perdite, verso ogni punto
        del

        pianeta. Il sistema di distribuzione
        dell'energia

        di Tesla e la sua dedizione alla free energy

        significavano che con l'appropriato
        dispositivo

        elettrico sintonizzato correttamente sulla

        trasmissione dell'energia, chiunque nel mondo

        avrebbe potuto attingere dal suo

        sistema.

        il campo magnetico terrestre pulsa?certo! se sei di orecchio fine lo senti anche: whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... non lo senti?
        • brain scrive:
          Re: Tesla
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: pietro

          - Scritto da: useppewind


          Vi invito a dare un'occhiata a questa
          pagina,





          http://www.disinformazione.it/automobiletesla.htm


          di cui pubblico un'estratto
          significativo:





          Comunque, la scoperta potenzialmente più


          significativa di Nikola Tesla fu che

          l'energia


          elettrica può essere propagata
          attraverso
          la


          Terra ed anche attorno ad essa in una
          zona


          atmosferica chiamata cavità di Schumann.

          Essa

          si


          estende dalla superficie del pianeta
          fino

          alla


          ionosfera, all'altezza di circa 80

          chilometri

          .


          Le onde elettromagnetiche di frequenza


          estremamente bassa, attorno agli 8
          hertz
          (la


          risonanza di Schumann, ovvero la
          pulsazione

          del


          campo magnetico terrestre) viaggiano,


          praticamente senza perdite, verso ogni
          punto

          del


          pianeta. Il sistema di distribuzione

          dell'energia


          di Tesla e la sua dedizione alla free
          energy


          significavano che con l'appropriato

          dispositivo


          elettrico sintonizzato correttamente
          sulla


          trasmissione dell'energia, chiunque nel
          mondo


          avrebbe potuto attingere dal suo


          sistema.



          il campo magnetico terrestre pulsa?

          certo! se sei di orecchio fine lo senti anche:
          whomm... whomm... whomm... whomm... whomm...
          whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... non
          lo
          senti?no, questa è l'auto a fagioli ;)
        • bertuccia scrive:
          Re: Tesla
          - Scritto da: attonito

          certo! se sei di orecchio fine lo senti anche:
          whomm... whomm... whomm... whomm... whomm...
          whomm... whomm... whomm... whomm... whomm... non
          lo senti?oh no, sono gli Alieni Piegatori di Menti!! <i
          (cit.) </i
          • The Bishop scrive:
            Re: Tesla
            - Scritto da: bertuccia

            oh no, sono gli Alieni Piegatori di Menti!!
            <i
            (cit.) </i

            ARGH !!! CORRO A STACCARE IL TELEFONO !!!
          • Funz scrive:
            Re: Tesla
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: attonito



            certo! se sei di orecchio fine lo senti
            anche:

            whomm... whomm... whomm... whomm... whomm...

            whomm... whomm... whomm... whomm... whomm...
            non

            lo senti?

            oh no, sono gli Alieni Piegatori di Menti!!
            <i
            (cit.) </i
            Nessun problema, sono già attrezzato![img]http://us.cdn2.123rf.com/168nwm/cole123rf/cole123rf0907/cole123rf090700070/5193020-groucho-marx-stupido-stile-occhiali-isolato-su-bianco.jpg[/img]
    • Francesco Milanese scrive:
      Re: Tesla
      Credo che tra tutte le XXXXXte attribuite a Tesla manchi solo di aver visto in spiaggia un cane che invece era un topo (cit.)....e poi si è tolto il casco e si è aperta la teeeeesla! (semicit.)
      • bertuccia scrive:
        Re: Tesla
        - Scritto da: Francesco Milanese
        Credo che tra tutte le XXXXXte attribuite a Tesla
        manchi solo di aver visto in spiaggia un cane che
        invece era un topo (cit.)

        ....e poi si è tolto il casco e si è aperta la
        teeeeesla! (semicit.) (rotfl)
    • claudio scrive:
      Re: Tesla
      veramente da quello che so tutti i documenti di tesla dopo la morte furono sequestrati dal FBI, o cmq da una agenzia governativa, si dice che il progetto ARPA negli usa(centinaia di antenne che dalle dimensioni fanno credere siano adatte alla ricezione/trasmissione di XXXXli proprio ad 8hz) siano utilizzate per il controllo climatico, senza buoni risultati, grazie ai documenti del fisico.c'è da dire che Tesla stava sicuramente lavorando a qualcosa di importante pagato dal più grande produttore di energia, quando aveva trovato quello che stava cercando lo hanno cacciato, tolto i fondi e eliminato il prototipo di antenna che aveva costruito in mezzo al deserto. Ci sono articoli di giornale di allora che parlano di questa notizia
      • Funz scrive:
        Re: Tesla
        - Scritto da: claudio
        veramente da quello che so tutti i documenti di
        tesla dopo la morte furono sequestrati dal FBI, ocerto, è tutto un complotto.
        cmq da una agenzia governativa, si dice che il
        progetto ARPA negli usa(centinaia di antenne cheHAARP... se proprio devi citare certe cose, almeno fallo bene! :p
        dalle dimensioni fanno credere siano adatte alla
        ricezione/trasmissione di XXXXli proprio ad 8hz)
        siano utilizzate per il controllo climatico,
        senza buoni risultati, grazie ai documenti del
        fisico.Non funzionano a 8hznon sono utilizzate per il controllo climaticoTesla non c'entra
        c'è da dire che Tesla stava sicuramente lavorando
        a qualcosa di importante pagato dal più grande
        produttore di energia, quando aveva trovato
        quello che stava cercando lo hanno cacciato,
        tolto i fondi e eliminato il prototipo di antenna
        che aveva costruito in mezzo al deserto. Ci sono
        articoli di giornale di allora che parlano di
        questa
        notiziacerto, è tutto un complotto, lo dimostrano il Daily Redneck e lo Yankee Mail del primo aprile 1895 :p
    • Funz scrive:
      Re: Tesla
      - Scritto da: useppewind
      Vi invito a dare un'occhiata a questa pagina,
      http://www.disinformazione.it/automobiletesla.htm
      di cui pubblico un'estratto significativo:

      Comunque, la scoperta potenzialmente più
      significativa di Nikola Tesla fu che l'energia
      elettrica può essere propagata attraverso la
      Terra ed anche attorno ad essa in una zona
      atmosferica chiamata cavità di Schumann. Essa si
      estende dalla superficie del pianeta fino alla
      ionosfera, all'altezza di circa 80 chilometri .
      Le onde elettromagnetiche di frequenza
      estremamente bassa, attorno agli 8 hertz (la
      risonanza di Schumann, ovvero la pulsazione del
      campo magnetico terrestre) viaggiano,
      praticamente senza perdite, verso ogni punto del
      pianeta. Il sistema di distribuzione dell'energia
      di Tesla e la sua dedizione alla free energy
      significavano che con l'appropriato dispositivo
      elettrico sintonizzato correttamente sulla
      trasmissione dell'energia, chiunque nel mondo
      avrebbe potuto attingere dal suo
      sistema.Com'è che nessuno di voi è ancora diventato ricco sfondato? E visto che è tutto un complotto, come mai non avete ancora spazzato via lobby, MiB, grigi e rettiliani con il vostro Raggio Della Morte (tm)? :p
  • Francesco Milanese scrive:
    Re: Auto ad aria fritta
    none vero e' colpa dele lobbis che non vogliono far sapere che ci sono dei giacimenti di aria compressa basta tirare un calcio per terra e vengono fuori!!!!!:P
  • Francesco Milanese scrive:
    N-C-S!
    Caro Alfonso,- come idea è vecchia (vedi Guy Negre);- energeticamente è una XXXXXta immensa (il bilancio è ben peggiore di una macchina a idrogeno liquido prodotto per elettrolisi. Comprimere aria è il peggior modo per trasportare energia che possa venirmi in mente);- tecnicamente non funziona (la laminazione dell'aria fa congelare il motore in pochi secondi).Insomma, per dirla alla Maurizio Nicheli "N-C-S! Non-ci-siamo!".Vedi tu.p.s.: vedo che qualcuno ha già linkato l'ottima indagine di Attivissimo. Dacci un'occhiata, riassume molto bene tutta la questione.
    • attonito scrive:
      Re: N-C-S!
      - Scritto da: Francesco Milanese
      Caro Alfonso,
      - come idea è vecchia (vedi Guy Negre);
      - energeticamente è una XXXXXta immensa (il
      bilancio è ben peggiore di una macchina a
      idrogeno liquido prodotto per elettrolisi.
      Comprimere aria è il peggior modo per trasportare
      energia che possa venirmi in
      mente);
      - tecnicamente non funziona (la laminazione
      dell'aria fa congelare il motore in pochi
      secondi).

      Insomma, per dirla alla Maurizio Nicheli "N-C-S!
      Non-ci-siamo!".

      Vedi tu.


      p.s.: vedo che qualcuno ha già linkato l'ottima
      indagine di Attivissimo. Dacci un'occhiata,
      riassume molto bene tutta la
      questione.il lavoro (va beh, "lavoro") di alfonso e' googlare per beccare le notizie, gogletradurle e poi pubblicarle. La verifica che sia una XXXXXXX o una cosa seria non fa parte del lavoro (va beh, "lavoro")Se saltase fuori che "scienziati americani fanno crescere i capelli alle patate" lui pubblicherebbe "scienziati americani fanno crescere i capelli alle patate"
      • brain scrive:
        Re: N-C-S!
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: Francesco Milanese

        Caro Alfonso,

        - come idea è vecchia (vedi Guy Negre);

        - energeticamente è una XXXXXta immensa (il

        bilancio è ben peggiore di una macchina a

        idrogeno liquido prodotto per elettrolisi.

        Comprimere aria è il peggior modo per
        trasportare

        energia che possa venirmi in

        mente);

        - tecnicamente non funziona (la laminazione

        dell'aria fa congelare il motore in pochi

        secondi).



        Insomma, per dirla alla Maurizio Nicheli
        "N-C-S!

        Non-ci-siamo!".



        Vedi tu.





        p.s.: vedo che qualcuno ha già linkato
        l'ottima

        indagine di Attivissimo. Dacci un'occhiata,

        riassume molto bene tutta la

        questione.

        il lavoro (va beh, "lavoro") di alfonso e'
        googlare per beccare le notizie, gogletradurle e
        poi pubblicarle. La verifica che sia una XXXXXXX
        o una cosa seria non fa parte del lavoro (va beh,
        "lavoro")

        Se saltase fuori che "scienziati americani fanno
        crescere i capelli alle patate" lui
        pubblicherebbe "scienziati americani fanno
        crescere i capelli alle
        patate"patate pelose? :p
      • pietro scrive:
        Re: N-C-S!
        - Scritto da: attonito
        Se saltase fuori che "scienziati americani fanno
        crescere i capelli alle patate" lui
        pubblicherebbe "scienziati americani fanno
        crescere i capelli alle
        patate"http://melissahoward.suite101.com/how-to-make-a-potato-head-leprechaun-with-green-hair-a363423
    • tucumcari scrive:
      Re: N-C-S!
      - Scritto da: Francesco Milanese
      Caro Alfonso,
      - come idea è vecchia (vedi Guy Negre);
      - energeticamente è una XXXXXta immensa (il
      bilancio è ben peggiore di una macchina a
      idrogeno liquido prodotto per elettrolisi.
      Comprimere aria è il peggior modo per trasportare
      energia che possa venirmi in
      mente);No.. si può immaginare di peggio senza sforzarsi neppure tanto...se è per quello... ma il punto è a che pro?
  • Talking Head scrive:
    Lo stato del benedetto combustibile
    Già è un orrore "usare gas allo stato solido", ma poi aggiungere "che a quelle temperature si mantiene allo stato liquido" rende il tutto davvero confuso. Tolto il plasma, li hai detti tutti.
    • attonito scrive:
      Re: Lo stato del benedetto combustibile
      - Scritto da: Talking Head
      Già è un orrore "usare gas allo stato solido", ma
      poi aggiungere "che a quelle temperature si
      mantiene allo stato liquido" rende il tutto
      davvero confuso. Tolto il plasma, li hai detti
      tutti.aho, stiamo parladno di maruccia, che pretendi? gia' e' tanto non ti abbiamo cassato la critica (ma e' questine diminuti appena passa chi-sappiamo-noi si sa come va a finire.)
  • andrea scrive:
    aria........
    è la volta che tassano "l'ARIA"......non si può toccare gli interessi della politica e degli industriali, andiamo avanti con la benzina.
  • la redazion si riserva di cancellare scrive:
    ma... voi non capite!
    "un motore che come scarto produce vapori di aria fredda e nient'altro"È la soluzione al riscaldamento globale!
    • erminio bianchi scrive:
      Re: ma... voi non capite!
      Ricordiamoci di valutare il consumo energetico globale.L' aria liquida non sgorga dalle sorgenti, ma deve essere prodotta con grandi quantita' di energia. Energia che noi non abbiamo.
    • ndr scrive:
      Re: ma... voi non capite!
      - Scritto da: la redazion si riserva di cancellare
      "un motore che come scarto produce vapori di aria
      fredda e
      nient'altro"

      È la soluzione al riscaldamento globale!No, meglio portare una bella scorta di Vivident ai pinguini e il gioco è fatto.
  • NATY59 scrive:
    AUTO AD ARIA
    HO LETTO L'ARTICOLO E MI PARE CHE TEMPO FA' CI SIA STATO ANCHE UN'ITALIANO CHE HA PROGETTATO QUALCOSA DI SIMILE. SOLO CHE COME AL SOLITO QUANTO DA NOI QUALCOSA VA A DANNEGGIARE GLI INTERESSI SIA POLICI CHE ECONOMICI DI INDUSTRIE "INTOCCABILI" CI TOCCA ANDARE ALL'ESTERO A PROPORRE LE NOSTRE IDEE.COMUNQUE SIA SONO FAVOREVOLISSIMA A QUESTO ERA ORA CHE QUALCOSA DI ECOLOGICO E FORSE POCO COSTOSO VENISSE FUORI. VEDREMO DA NOI COME SE LA GIOCHERANNO. PER ORA BUONA FORTUNA ALL'IDEATORE!!! E AVANTU TUTTA.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: AUTO AD ARIA
      Parli della EoloEcco i dettagli:http://attivissimo.blogspot.com/2006/03/eolo-auto-scomparsa.htmlIl motore ad aria compressa era già stato inventato nel 1840 (http://en.wikipedia.org/wiki/Pneumatic_motor#History_in_transportation ) e presentava gli stessi problemi che presenta ancora adesso, e che non sono stati ancora risolti (in particolare, la formazione di ghiaccio nei tubi). Non ci sono stati progressi significativi, e quindi, oggi come 170 anni fa, non ha avuto sucXXXXX (e nota che 170 anni fa non doveva competere con i motori a benzina, ma solo con i più inefficienti motori a vapore; del resto, il sistema di pistoni usato era praticamente uguale: un motore a vapore può funzionare con aria compressa)
    • ndr scrive:
      Re: AUTO AD ARIA
      Cerca sulla tastiera un tasto con il disegno di un lucchetto, di solito si trova vicino alla lettera A. Premilo una volta e....magia!
      • vittorio gaber scrive:
        Re: AUTO AD ARIA
        - Scritto da: ndr
        Cerca sulla tastiera un tasto con il disegno di
        un lucchetto, di solito si trova vicino alla
        lettera A.

        Premilo una volta e....magia!Fosse solo quello! Vogliamo parlare della grammatica e di errori tipo "un'italiano"? Una volta mi imbestialivo, ora sono rassegnato. E infatti leggo i commenti una vola ogni dieci articoli.
  • collione scrive:
    XXXXXXX COLOSSALE!!!!
    il motore ad aria compressa esiste da una vita ed è stato inventato da un franceseevidentemente era troppo semplice per essere "economicamente vantaggioso" per le elitè e quindi hanno dovuto abbassare la temperatura dell'aria con tutti i costi che ciò implica
    • Skywalker scrive:
      Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
      La termodinamica esiste da tempo, ma solo alcune elite si premuniscono di studiarla. Le altre comprano azioni della MDI.Povero Lord Kelvin...
      • attonito scrive:
        Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
        - Scritto da: Skywalker
        La termodinamica esiste da tempo, ma solo alcune
        elite si premuniscono di studiarla. Le altre
        comprano azioni della
        MDI.

        Povero Lord Kelvin...Ma povera termodinamica, anche!Da bambino (7 anni) credevo che si sarebbe potuta "conservare" la corrente eletrica in un anello: la corrente "scorre" per cui in un anello dovrebbe continuare a girare: attacchi i fili all'anello, lo lasci li per un po a "caricarsi" poi stacchi i fili e il gioco e' fatto.Quanco hai bisogno di corrente, attacchi i fili e la corrente "esce" e fa andare la lampadina.l'idea era semplice (per quanto sbagliata e dettata dall'ignoranza e dall'ingenuita' infantile).Sta gente qui mi da la stessa impressione, con l'aggravante non scusabile che che sono adulti.
        • shevathas scrive:
          Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!

          Ma povera termodinamica, anche!

          Da bambino (7 anni) credevo che si sarebbe potuta
          "conservare" la corrente eletrica in un anello:
          la corrente "scorre" per cui in un anello
          dovrebbe continuare a girare: attacchi i fili
          all'anello, lo lasci li per un po a "caricarsi"
          poi stacchi i fili e il gioco e'
          fatto.
          Quanco hai bisogno di corrente, attacchi i fili e
          la corrente "esce" e fa andare la
          lampadina.
          si può fare, solamente devi avere un anello superconduttore tenuto a temperatura inferiore alla temperatura critica.

          Sta gente qui mi da la stessa impressione, con
          l'aggravante non scusabile che che sono
          adulti.quoto.
          • Sandro kensan scrive:
            Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
            - Scritto da: shevathas
            si può fare, solamente devi avere un anello
            superconduttore tenuto a temperatura inferiore
            alla temperatura critica.confermo.
    • brain scrive:
      Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
      - Scritto da: collione
      il motore ad aria compressa esiste da una vita ed
      è stato inventato da un
      franceseLo stesso del motore a criceti? :D
      evidentemente era troppo semplice per essere
      "economicamente vantaggioso" per le elitè e
      quindi hanno dovuto abbassare la temperatura
      dell'aria con tutti i costi che ciò
      implicadannati comunisti, in siberia sarebbe andato benissimo...
    • pulce scrive:
      Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
      io ho brevettato il motore a scorregge: invece di raffreddare l'aria la riscaldo preventivamente.. l'unico inconveniente? Ci vogliono piantagioni e piantagioni di legumi
      • attonito scrive:
        Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
        - Scritto da: pulce
        io ho brevettato il motore a scorregge: invece di
        raffreddare l'aria la riscaldo preventivamente..
        l'unico inconveniente? Ci vogliono piantagioni e
        piantagioni di legumie milioni di culi....
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: pulce

          io ho brevettato il motore a scorregge:
          invece
          di

          raffreddare l'aria la riscaldo
          preventivamente..

          l'unico inconveniente? Ci vogliono
          piantagioni
          e

          piantagioni di legumi

          e milioni di culi....può bastarne uno, ben ottimizzato! :D
    • fagotto scrive:
      Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
      Maledette elite che hanno inventato le leggi fisiche per trollarci l'esistenza!
    • iRoby scrive:
      Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
      Non sono insormontabili i problemi di raffreddamento e congelamento.[yt]AUR9a-gSft0[/yt]Di auto elettriche straordinarie ce ne sono state tante:[yt]5SH9TgBOCHM[/yt]Se poi vogliamo parlare di fantascienza... C'è invece la Joe Cell... (rotfl)Sarà vera? Comunque c'è tanta letteratura in giro...http://www.youtube.com/results?search_query=joe+cell&oq=joe+cell&aq=f&aqi=g10&aql=&gs_sm=e&gs_upl=137250l138751l0l139040l8l8l0l0l0l0l262l1312l1.5.2l8l0
      • 1 qualsiasi scrive:
        Re: XXXXXXX COLOSSALE!!!!
        - Scritto da: iRoby
        Non sono insormontabili i problemi di
        raffreddamento e
        congelamento.No, ma richiedono energia... e quindi un'altra fonte (benzina, carbone.... ma a quel punto l'auto non sta più andando solo ad aria compressa)
  • TuttoaSaldo scrive:
    Aria ed idrogeno, pari non sono..
    "vantaggi di usare l'aria come carburante rispetto ad altri elementi quali l'idrogeno ci sono la possibilità di stoccarla a pressioni atmosferiche standard"Con la piccola differenza che l'idrogeno lo puoi mettere in una cella a combustibile, o in un motore a combustione interna.Con l'aria compressa ci fai la macchina a pompetta..
  • Luther_Blissett scrive:
    E così...
    ...lo Stato Italiano avrà la scusa per mettere l'accisa anche sull'aria.Trollata delle 10:15
    • nome e cognome scrive:
      Re: E così...
      - Scritto da: Luther_Blissett
      ...lo Stato Italiano avrà la scusa per mettere
      l'accisa anche
      sull'aria.

      Trollata delle 10:15Non è poi tanto una trollata... le moderne macchine diesel funzionano tranquillamente con olio vegetale, solo che non puoi comprarlo se il tuo intento è utilizzarlo come carburante perché dovresti versare l'accisa.
      • shevathas scrive:
        Re: E così...

        Non è poi tanto una trollata... le moderne
        macchine diesel funzionano tranquillamente con
        olio vegetale, solo che non puoi comprarlo se il
        tuo intento è utilizzarlo come carburante perché
        dovresti versare
        l'accisa.e spendere 1.000 euro di pulizia del motore per risparmiarne 30 a pieno.
        • ndr scrive:
          Re: E così...

          e spendere 1.000 euro di pulizia del motore per
          risparmiarne 30 a
          pieno.Ahah win.
        • Videoteca Nemesi scrive:
          Re: E così...
          - Scritto da: shevathas

          Non è poi tanto una trollata... le moderne

          macchine diesel funzionano tranquillamente
          con

          olio vegetale, solo che non puoi comprarlo
          se
          il

          tuo intento è utilizzarlo come carburante
          perché

          dovresti versare

          l'accisa.

          e spendere 1.000 euro di pulizia del motore per
          risparmiarne 30 a
          pieno.basta esterificarlo prima di usarlo, con poca attrezzatura autocostruita si può fare anche in casa
          • Funz scrive:
            Re: E così...
            - Scritto da: Videoteca Nemesi

            e spendere 1.000 euro di pulizia del motore
            per

            risparmiarne 30 a

            pieno.

            basta esterificarlo prima di usarlo, con poca
            attrezzatura autocostruita si può fare anche in
            casaBasta non fare come quello negli USA che ha fatto saltare la casa a furia di giocare con olio di frittura, lisciva e metanolo :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: E così...

          e spendere 1.000 euro di pulizia del motore per
          risparmiarne 30 a
          pieno.Mah... è da capire, pare che l'olio vegetale in certe condizioni bruci meglio e con meno residuo, soprattutto pare che i residui siano meno tossici.Cmq il costo industriale di un litro di petrolio è minore di un litro di olio di colza altrimenti stai tranquillo che diventerebbe il miglior carburante del mondo O)
          • shevathas scrive:
            Re: E così...

            Mah... è da capire, pare che l'olio vegetale in
            certe condizioni bruci meglio e con meno residuo,
            soprattutto pare che i residui siano meno
            tossici.
            deve ricevere particolari trattamenti di tipo industriale, ovvero non è roba che si può fare in garage o in cucina. Il biodisel esiste, ma non è l'olio di colza che si trova al supermercato.
  • Caccolo scrive:
    Perchè così basse non sono mai un prob?
    Chi è che spiega a un povero idiota come me perchè maneggiare temperature così basse non è mai un problema?Da profano mi immagino un sacco di problemi con materiali, isolamenti e anche un sacco di energia per arrivare a simili temperature.Ricordo che in un giornale semi-scientifico si parlava di un bellissimo progetto per trasportare energia, alternativo agli elettrodotti ad alta tensione che, al posto dei cavi utilizzava condutture che trasportavano idrogeno liquido.Una delle cose molto interessanti è che l'energia può essere immaganizzata in cisterne di idrogeno e pertanto si può stoccare e riutilizzare l'energia come meglio si crede.Tutto bellissimo dal punto di vista teorico, ma anche qui, sulle temperature basse pochi accenni, come se fosse un problema marginale.
  • Axel scrive:
    si maaaaa....
    e quanta energia si spende pewr produrre "il carburante" e soprattutto da dove la si prende tale energia per produrlo? dal petrolio? dall'idroelettrico? dal solare?
    • Funz scrive:
      Re: si maaaaa....
      Rossi & Focardi? Dopo più di un anno nessuno ha ancora messo mano su un aggeggio funzionante, da poterci fare qualche prova... ad esempio misurare esattamente quanta energia entra e quanta esce. E no, i due tizi che mostrano l'apparecchio nel loro laboratorio non è prova di un bel niente.Non parliamo nemmeno di *come* l'affare dovrebbe funzionare.Oramai è unanimemente catalogato (complottari esclusi ovviamente) nel regno delle bubbole
      • shevathas scrive:
        Re: si maaaaa....
        Funziona benissimo invece, basta metterci dentro una biowashball con il sale di wanna marchi e collegare lo scarico ad un tubo tuker. Produce un sacco di energia, elimina il karma negativo ed inoltre lava e profuma il bucato. E' vero, me l'ha detto mio cuggino.
  • uno qualsiasi scrive:
    Congelamento
    L'aria, per espandersi, assorbe calore (e per far evaporare l'aria liquida ce ne vuole tanto); per questo, il motore raffredderà moltissimo, e in pochi minuti si coprirà di ghiaccio (dalla condensa).Lo stesso problema (in misura minore) si era verificato sulla Eolo.Per evitarlo, occorrerebbe scaldare il motore... ad esempio bruciando benzina, o alcool. Quindi, addio emissioni zero.
  • Gabbiano di Rio scrive:
    motore ad aria
    Si ma l'energia usata per comprimerlo nessuno la tiene di conto? Bisogna usare energia per raffreddare l'aria e per tenerla liquida. E sappiamo tutti che da una trasformazione all'altra un po' di energia viene dissipata in qualche modo.Allora molto meglio un motore elettrico che usa DIRETTAMENTe l'elettricità in questo modo ci sono meno passaggi e meno sprechi...
    • grubbolo scrive:
      Re: motore ad aria
      - Scritto da: Gabbiano di Rio
      Allora molto meglio un motore elettrico che usa
      DIRETTAMENTe l'elettricità in questo modo ci sono
      meno passaggi e meno
      sprechi...Hai ragione, ma per un'auto c'è anche da tenere conto dell'autonomia e del rapporto peso/energia immagazzinata.Un'auto elettrica di serie sta intorno ai 150Km di autonomia.In soldoni, se con lo stesso peso delle batterie riesci a fare più strada, diventa più utile (anche se non più conveniente da un punto di vista di bilancio energetico ed efficienza globale del sistema) fare un passaggio in più.
  • Gabbiano di Rio scrive:
    motore ad aria
    Si ma l'energia usata per comprimerlo nessuno la tiene di conto? Bisogna usare energia per raffreddare l'aria e per tenerla liquida. E sappiamo tutti che da una trasformazione all'altra un po' di energia viene dissipata in qualche modo.Allora molto meglio un motore elettrico che usa DIRETTAMENTe l'elettricità in questo modo ci sono meno passaggi e meno sprechi...
  • Flatline scrive:
    Emissioni zero...
    ...il mito del 2000.L'energia per raffreddare l'aria dove la mettiamo?Ogni passaggio di conversione di energia ha delle perdite, e alla fine il motore emissione zero è più inquinante del buon vecchio classico benzina.Lo si capirà mai che il segreto è produrre energia elettrica in modo poco (o non) inquinante (nucleare, fusione, fotovoltaico...) invece di vendere ste baggianate al pubblico?
    • attonito scrive:
      Re: Emissioni zero...
      - Scritto da: Flatline
      ...il mito del 2000.
      L'energia per raffreddare l'aria dove la mettiamo?
      Ogni passaggio di conversione di energia ha delle
      perdite, e alla fine il motore emissione zero è
      più inquinante del buon vecchio classico
      benzina.

      Lo si capirà mai che il segreto è produrre
      energia elettrica in modo poco (o non) inquinante
      (nucleare, fusione, fotovoltaico...) invece di
      vendere ste baggianate al
      pubblico?qualunque fesseria pur di piazzare un altro articolo, no?E neanche ua citazioncella alla EOLO-CAR... tze tze tze...
      • Flatline scrive:
        Re: Emissioni zero...
        - Scritto da: attonito
        qualunque fesseria pur di piazzare un altro
        articolo,
        no?
        E neanche ua citazioncella alla EOLO-CAR... tze
        tze
        tze...Ma il problema non è l'articolo in sè, che riporta una notizia. Il problema è che venga creato hype attorno a queste cose (o la macchina ad idrogeno, ecc ecc), e che non si faccia capire alla gente che un conto sono i sistemi di trasmissione dell'energia (idrogeno, benzina, ecc ecc), e un altro la produzione di energia!
        • ndr scrive:
          Re: Emissioni zero...
          - Scritto da: Flatline
          un conto sono i sistemi di
          trasmissione dell'energia (idrogeno, benzina, ecc
          ecc), e un altro la produzione di
          energia!Embeh? Idrogeno da elettrolisi con fotovoltaico, eolico ecc. E non parlarmi di efficienza, se il criterio discriminante fosse quello dovremmo togliere dalla circolazione tutti gli attuali (e preistorici) motori a combustione delle automobili, tanto per cominciare.
          • Flatline scrive:
            Re: Emissioni zero...
            - Scritto da: ndr
            Embeh? Idrogeno da elettrolisi con fotovoltaico,
            eolico ecc. E non parlarmi di efficienza, se il
            criterio discriminante fosse quello dovremmo
            togliere dalla circolazione tutti gli attuali (e
            preistorici) motori a combustione delle
            automobili, tanto per
            cominciare.Ti sei risposto da solo :D L'idrogeno è un mezzo di trasporto/accumulo di energia, non una sorgente di energia. Quindi dire che una macchina non inquina perché va ad idrogeno è come dire che una macchina elettrica non usa energia perché non è collegata alla rete elettrica ;)Detto questo è vero, i motori a combustione interna hanno rendimenti bassi, soprattutto perché per ovvie ragioni non vengono sempre fatti girare all'ottimo (i.e. ad un certo numero di giri, con un certo carico ecc ecc). Per questo le ibride sono fattibili: accoppi un qualcosa che produce energia (motore termico), lo fai girare all'ottimo in condizioni controllate per garantire rendimento massimo (caricando una batteria), e usi la batteria per far girare il motore elettrico NON in ottimo (ma con rendimenti mediamente più alti).Ma ripeto, l'energia in qualche modo la devi produrre :)
          • ndr scrive:
            Re: Emissioni zero...

            Ma ripeto, l'energia in qualche modo la devi
            produrre
            :)Certo, la produci con fonti rinnovabili e pulite.L'idrogeno ti risolve il problema dello stoccaggio dell'energia per usarla in momenti successivi, principale limite di queste tecnologie.Ovvio che non esiste il proXXXXX a inquinamento zero, ma allo stato attuale questo è già un gran passo avanti.Ergo, l'hype sull'idrogeno va bene, soprattutto se accompagnato allhype sulle tecnologie pulite per produrlo. Che CI SONO, e che con economie di scala e monetizzazione delle diseconomie delle altre tecnologie sarebbero anche a prezzi concorrenziali.
          • Flatline scrive:
            Re: Emissioni zero...
            - Scritto da: ndr

            Ma ripeto, l'energia in qualche modo la devi

            produrre

            :)

            Certo, la produci con fonti rinnovabili e pulite.
            L'idrogeno ti risolve il problema dello
            stoccaggio dell'energia per usarla in momenti
            successivi, principale limite di queste
            tecnologie.

            Ovvio che non esiste il proXXXXX a inquinamento
            zero, ma allo stato attuale questo è già un gran
            passo
            avanti.

            Ergo, l'hype sull'idrogeno va bene, soprattutto
            se accompagnato allhype sulle tecnologie pulite
            per produrlo. Che CI SONO, e che con economie di
            scala e monetizzazione delle diseconomie delle
            altre tecnologie sarebbero anche a prezzi
            concorrenziali.Uhm... no, non ci sono :)(a meno di accettare il nucleare -e i suoi costi e la plausible scarsità di materiale fissile-)Il fotovoltaico è interessante e con notevoli prospettive future, ma per ora siamo ancora a livelli di ricerca per una produzione seria e di massa di energia. Il rapporto "energia prodotta/dimensione del campo" è decisamente troppo basso, per non parlare del discorso della vita utile.L'eolico è... vabbé dai non definiamolo per non essere volgari. E soprattutto, al contrario del fotovoltaico, non è un campo di ricerca aperto (la meccanica ormai ha dato quello che poteva dare).
          • Funz scrive:
            Re: Emissioni zero...
            - Scritto da: Flatline

            per produrlo. Che CI SONO, e che con
            economie
            di

            scala e monetizzazione delle diseconomie
            delle

            altre tecnologie sarebbero anche a prezzi

            concorrenziali.

            Uhm... no, non ci sono :)
            (a meno di accettare il nucleare -e i suoi costi
            e la plausible scarsità di materiale
            fissile-)
            Il fotovoltaico è interessante e con notevoli
            prospettive future, ma per ora siamo ancora a
            livelli di ricerca per una produzione seria e di
            massa di energia. Il rapporto "energiaNon è affatto vero. Lo dimostra il boom di MW installati nel mondo nell'ultimo anno.
            prodotta/dimensione del campo" è decisamente
            troppo basso, per non parlare del discorso della
            vita
            utile.Ci sono aree a sufficienza da ricoprire di FV per soddisfare più volte il nostro fabbisogno di elettricità, senza andare a toccare i campi coltivabili. Conta tutti i tetti, i capannoni, i parcheggi, le aree improduttive / abbandonate, cave e discariche esaurite...Quanto alla vita utile che problema ci sarebbe? L'80% della potenza nominale dopo 30 anni non basta?
            L'eolico è... vabbé dai non definiamolo per non
            essere volgari. E soprattutto, al contrario del
            fotovoltaico, non è un campo di ricerca aperto
            (la meccanica ormai ha dato quello che poteva
            dare).Infatti nel mare del Nord (dove sono tutti baluba) stanno investendo pesantemente nell'eolico off shore. Da noi se propongono di mettere turbine a 10 km dalla costa insorge il sindaco...
          • tucumcari scrive:
            Re: Emissioni zero...
            - Scritto da: ndr
            - Scritto da: Flatline

            un conto sono i sistemi di

            trasmissione dell'energia (idrogeno,
            benzina,
            ecc

            ecc), e un altro la produzione di

            energia!

            Embeh? Idrogeno da elettrolisi con fotovoltaico,
            eolico ecc. E non parlarmi di efficienza, se il
            criterio discriminante fosse quello dovremmo
            togliere dalla circolazione tutti gli attuali (e
            preistorici) motori a combustione delle
            automobili, tanto per
            cominciare.Vogliamo dire almeno che come "sistema di trasmissione" (come giustamente lo chiami) non è efficiente!E quanto al non parlare di efficienza mi pare ovvio che sia un non sense più i sistemi sono inefficienti più la produzione deve sopperire con un aumento (di produzione) di efficienza bisogna parlarne eccome!Che poi questo possa essere costoso e complicato è un altro paio di maniche!E anche li forse è bene distinguere... il "costoso" in alcuni casi (dati i prezzi che si pagano e sono ritenuti "accettabili" dal mercato per alcune forme di energia) è un ragionamento che va ben proporzionato di caso in caso.... non è sempre uguale!Tra il costo di un barile di petrolio e il costo della energia prodotta per far marciare una automobile e il costo dello stesso barile e il costo della energia per riscaldare 100 condomini c'è una bella differenza!E di quella differenza si dovrebbe tenere conto!Non ti pare?
    • Funz scrive:
      Re: Emissioni zero...
      - Scritto da: Flatline
      ...il mito del 2000.
      L'energia per raffreddare l'aria dove la mettiamo?
      Ogni passaggio di conversione di energia ha delle
      perdite, e alla fine il motore emissione zero è
      più inquinante del buon vecchio classico
      benzina.insomma, dato che un motore a petrolio spreca l'80-85% dell'energia contenuta nel carburante, il bilancio energetico è un po' più complesso di così.I problemi grossi di questi motori ad aria sono dovuti al raffreddamento all'espansione, che ghiaccia tutto quanto. Adesso hanno inventato un modo di riscaldare il fluido durante il proXXXXX, magari può funzionare ma aggiunge consumo di calore all'equazione e complessità al sistema.
Chiudi i commenti