Obama rinuncerà alle email?

A pochi mesi dall'insediamento alla Casa Bianca, Barack Obama si scontra contro la legge che regola l'utilizzo delle comunicazioni presidenziali. Arrendersi? Non è detto

Roma – Mentre i netizen si interrogano sul programma tecnologico del Presidente in pectore degli Stati Uniti Barack Obama, il fresco vincitore delle elezioni, decretato come il Presidente di Internet , si scontra con la normativa americana che impone l’utilizzo di canali governativi per le comunicazioni presidenziali.

sì, mi hanno tolto il cellulare Obama dovrà quindi rinunciare al suo inseparabile BlackBerry molto prima dell’insediamento nello studio ovale: stando a quanto scritto nel Presidential Record Act , per motivi di sicurezza, tutte la corrispondenza del Presidente deve essere registrata e archiviata ufficialmente, rendendola anche disponibile alla consultazione da parte di terzi. Per ovvie ragioni di sicurezza e di privacy, Obama potrebbe scegliere la strada dell’isolamento dalla comunicazione via web per evitare che almeno una parte delle proprie comunicazioni non diventino di pubblico dominio.

Di sicuro tutto questo si tradurrebbe in una privazione considerevole per un uomo che era solito utilizzare il suo smartphone come strumento di contatto con il mondo, con gli amici, nonché come utile supporto per i propri impegni elettorali: stando a quanto dichiarato dal suo entourage, Mr. Obama era solito utilizzare il suo dispositivo mobile per mandare le bozze dei propri discorsi, relegando al notebook un ruolo secondario. Nonostante il futuro incerto delle mail del presidente, una cosa è certa: Obama sarà il primo degli inquilini della Casa Bianca a mettere nello Studio Ovale un notebook accanto al telefono rosso e ai pulsanti lancia-missili.

Lo scenario prospettato non è del tutto inedito: all’alba del primo mandato, anche George W. Bush fu costretto a congedarsi dalla comunicazione virtuale, dicendo addio a 42 contatti del proprio staff con cui era solito comunicare via mail dall’indirizzo G94B@aol.com . “Poiché non voglio che le mie conversazioni private siano rese pubbliche, l’unica scelta possibile è quella di non comunicare più nel cyberspazio” avrebbe scritto il Presidente uscente. “Ciò mi rattrista molto: ho tratto molto piacere dalle conversazioni tenute con ognuno di voi”.

Nonostante tutto, l’ultima parola non è ancora detta: i fedelissimi di Obama starebbero tentando l’impossibile per permettere al Presidente di continuare ad utilizzare liberamente la posta elettronica, ma è difficile credere che la cosa possa risolversi nel nome del BlackBerry poiché la corrispondenza del Presidente è costituita da numerose informazioni sensibili: “Qualcuno potrebbe inventare un sistema a prova di proiettile per proteggere le sue email e la sua corrispondenza digitale, ma tutto può essere soggetto al cracking” dichiara Diana Owen, ricercatrice a capo di uno studio sulle possibilità comunicative online dei presidenti degli Stati Uniti. “La natura del lavoro del Presidente è che altri possono scrivere le email per lui. Probabilmente sarà più facile per lui dover rinunciare”.

Di certo non sarà facile privarsi di un mezzo di comunicazione come le email per un uomo avvezzo al loro utilizzo, soprattutto in vista dei primi cambiamenti in corso che vedono Internet come protagonista: è stato annunciato di recente che il canonico discorso radiofonico del sabato verrà filmato e proposto sull’ apposito canale YouTube del sito Change.gov , allestito dallo staff di Obama per accompagnare il periodo di transizione che scade a gennaio 2009.

Deciderà Obama di rinunciare? Nonostante i critici siano scettici sul futuro delle email presidenziali, citando il recente hack alla casella di posta elettronica della candidata alla vice presidenza Sarah Palin , esiste un piccolo spiraglio di speranza: la legge attuale potrebbe anche essere modificata dall’uomo dei cambiamenti. Del resto si tratta del presidente, quindi, Yes, he can .

Vincenzo Gentile

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mario Rulli scrive:
    Senza guanti è più facile
    Il limite di questo sistema è il dover utilizzare appositi guanti.Esiste un sistema già distribuito in Ialia (www.handtracker.it) che funziona a mano nuda e anche attraverso la vetrina di un negozio.Mi sembra molto più innivativo!!!
  • Ioio scrive:
    E questo? webcam + mani nude
    http://www.appuntidigitali.it/2671/interfacce-da-fantascienza-mgestyk-meglio-di-minority-report/
  • ZERO TOLERANCE scrive:
    Domanda classica: ma
    tutta questa innovazione spinta così all'estremo, non porterà all'alienazione delle persone?Già io mi rincoglionisco 8 ore al giorno davanti al pc, figuriamoci a gesticolare davanti a un pannello gigante.Mah.....
    • Red scrive:
      Re: Domanda classica: ma
      guarda che già vedere la gente che parla da sola (con auricolare) che gesticola incaXXata è abbastanza strano! Toccherà farci l'abitudine :-D
  • PandaR1 scrive:
    Sono 25 anni...
    ...che esiste il mouse, e a giudicare da roba come questa il mouse continuera' a godere di ottima salute per almeno altri 25... e' pressoche' perfetto, economico, intuitivo... ha raggiunto un livello di maturita' altissimo, con la lettura ottica della superficie e la rotella centrale...In tutti questi anni ne hanno inventati a decine di favolosi sostituti del mouse di cui ora nessuno sa piu' neanche il nome... l'unica cosa che ha retto il test del tempo (e in ambiti molto mirati...) e' la tavoletta grafica... le trackball ad esempio sono scomparse... A mio parere la roba alla minority report la vedremo solo per presentazioni e simili, per il lavoro di ufficio dopo una giornata passata a spostare finestre sullo schermo con le braccia alzate alla sera non le muovi piu'... e le tastiere virtuali servono solo in aereo o dove non c'e' spazio, una tastiera vera da' un feedback tattile che manca completamente digitando su una scrivania piatta...Poi se per mettere il cellulare in silenzioso mi devo sbracciare sulla scrivania forse forse faccio prima a prenderlo in mano e premere due tasti in croce...
    • Fabio Guglielmin i scrive:
      Re: Sono 25 anni...
      - Scritto da: PandaR1[...]
      e le
      tastiere virtuali servono solo in aereo o dove
      non c'e' spazio, una tastiera vera da' un
      feedback tattile che manca completamente
      digitando su una scrivania
      piatta...Secondo me è questione di abitudine. E poi pensa all'accessibilità che offrirebbero a tutte le persone diversamente abili!
      Poi se per mettere il cellulare in silenzioso mi
      devo sbracciare sulla scrivania forse forse
      faccio prima a prenderlo in mano e premere due
      tasti in
      croce...Ecco, fai 1+1 e potrai scrivere email sul tuo cellulare senza aver bisogno di una tastiera con tasti minuscoli... nota che nella sequenza finale lui "scrive" S ed A.
  • rocco siffredi scrive:
    un pò buio non trovate?
    Bello eh.. ma non è che siano dei geni dell'informatica.E' tutto buio con delle lucette per le dita..caspita..
  • Enjoy with Us scrive:
    Riprogettazione del PC!
    E' chiaro che per utilizzare questi sistemi multitouch o di guanti virtuali ecc.. occorre riprogettare tastiera e schermo!Nel senso che lo schermo andrebbe posizionato più o meno inclinato al posto della tastiera, in modo che risulti comodo all'utente utilizzare "gesture" anche per diverse ore al giorno!il mouse così lo si sostituisce di sicuro, allo stato attuale ho invece forti dubbi per la tastiera, dubito che la maggior parte degli utenti troverebbe soddisfacente una tastiera virtuale integrata nello schermo....
  • andy61 scrive:
    cosa serve ora ...
    bel cinema!ma in realtà non è molto differente da molti altri sistemi che ci vengono sempre più frequentemente proposti.Se parliamo di data glove, si può tornare indietro di una ventina d'anni.Ciò che cambia non è tanto il risultato, ma il dispositivo utilizzato per l'interazione.Ci troviamo di fronte a due linee di sviluppo parallele: quella dei dispositivi per l'interazione, e quella dei sistemi operativi che accettano interazione con dispositivi diversi dal tradizionale mouse o joistick.Ciò che manca ora è la standardizzazione delle gestures , in modo che indipentemente dal dispositivo utilizzato (data glove, schermo multitouch, etc.) i movimenti vengano riconosciuti in modo uniforme da sistemi operativi ed applicazioni diverse.Mi verrebbe da coniare il termine MOXEL, o GEXEL, come elementi atomici di movimento o di gesture, ma ho idea che siano già inflazionati.Eppoi si svilupperà un metalinguaggio derivato da XML per l'associazione dei movimenti alle azioni da gestire.
  • Anonimo... scrive:
    CSI
    I primi ad averlo saranno sicuramente loro!!!
  • ninjaverde scrive:
    MoraleDellaFavola
    Sicuramente nel prossimo futuro anche chi si gratta "les pelotas" finità per fare veramente qualcosa....Che poi quello che farà, sia utile o no, è un'altra questione... :
  • The Punisher scrive:
    Vogliamo parlare di prodotti italiani?
    Io, per esempio, ho trovato questohttp://www.naturalinteraction.org/
  • Giustamente interessat o scrive:
    Di certo non per il lavoro d'ufficio
    Credo che questo tipo di device vada bene solo in ambiti o specifici (grafica, 3d, presentazioni, ecc) ma per il lavoro d'ufficio sarebbe terribile!Vi immaginate allo sportello delle poste l'impiegato che si dimena per arrivare alla pratica!Sarebbe di sicuro uno spettacolo esilarante.(rotfl)Da un altro punto di vista nn si potrà + dire che il lavoro davanti al pc porta tendenzialmente ad aumentare di peso! :D
    • PGStargazer scrive:
      Re: Di certo non per il lavoro d'ufficio
      E' solo una alternativa di diversa natura ma che non compensa per niente a eliminare l'impegno delle mani.Basandosi sull'effetto wow scaturirà sicuramente un bel business e magari alimentato dai media; sicuramente si avrà già visto che su alcuni tg sia rai che mediaset pavoneggiano "apparenze" di multitoch a tocco (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 novembre 2008 15.46-----------------------------------------------------------
  • Crocodile scrive:
    Una ficata pazzesca
    ^_________________^
  • ndr scrive:
    Certo che...
    ...Oblong Industries... Scegliersi un nome un po' più accattivante no, eh?
  • Shiba scrive:
    Carino
    Utile ad esempio in ambito lavorativo per presentare diapositive, totalmente inutile per l'utente medio di pc casalingo. Voglio dire, dopo un paio d'ore ti si sfondano i muscoli delle braccia...
  • bdk scrive:
    TAI-CHI
    http://suono.como.polimi.it/page36.do?link=oln212.redirect&seu169a.oid.set=46però l'idea del tipo con lo stetoscopio non è niente male!
  • JJ OKO scrive:
    certo, certo...
    fino a quando non rilasceranno un sdk in grado di funzinonare con tale dispositivo mouse e tastiera vinceranno per distacco... anzi solo la tastiera a ben vedere...
  • jobb scrive:
    si ma a ke diamine serve
    a livello pratico a parte se voglio operare qualcuno o portare il the virtuale con i guanti a che diamine serve...una boiata pazzesca giusto da vi volevamo stupire con effetti speciali ma la rex e' fallita.
    • Anonimo scrive:
      Re: si ma a ke diamine serve
      La Rex ? Non era la Telefunken ?!?
    • Biggus Dikkus scrive:
      Re: si ma a ke diamine serve
      sì sì certo. te pensa che a un certo punto inventarono una roba che si chiamava "telefono", con tutti i postini che c'erano in inghilterra! la gente si fece tante di quelle risate!!!
    • a n o n i m o scrive:
      Re: si ma a ke diamine serve
      - Scritto da: jobb
      a livello pratico a parte se voglio operare
      qualcuno o portare il the virtuale con i guanti a
      che diamine serve...una boiata pazzesca giusto da
      vi volevamo stupire con effetti speciali ma la
      rex e'
      fallita.e questo in Italiano Standard vuol dire...? :
    • pippero scrive:
      Re: si ma a ke diamine serve
      cosa ne pensi di fare un ripassino d'italiano?Io che mi occupo di grafico sbavo a vedere queste cose
    • ultrastudio scrive:
      Re: si ma a ke diamine serve
      - Scritto da: jobb
      a livello pratico a parte se voglio operare
      qualcunoAppunto.I computer e l'informatica non servono solo a svagare chi s'annoia, servono anche a cose pratiche.Non sono "effetti speciali": è ricerca di una nuova tecnologia. Forse ora "zoppica", ma tra dieci anni sarà magari uno standard: se avessero aspettato che le masse avessero avuto necessità di questa tecnologia, l'avrebbe immessa sul mercato un loro concorrente."Chi dorme..."
  • kattle87 scrive:
    L'importante è che la tastiera
    continui a esistere ;)Non ho voglia di parlare sempre ad alta voce per il riconoscimento vocale quando scrivo :P
    • Blackstorm scrive:
      Re: L'importante è che la tastiera
      - Scritto da: kattle87
      continui a esistere ;)
      Non ho voglia di parlare sempre ad alta voce per
      il riconoscimento vocale quando scrivo
      :PAnche perchè poi ti si secca la gola :)
      • pippo scrive:
        Re: L'importante è che la tastiera


        continui a esistere ;)

        Non ho voglia di parlare sempre ad alta voce per

        il riconoscimento vocale quando scrivo

        :P

        Anche perchè poi ti si secca la gola :)Oppure ti fanno gli scherzi, collega spiritoso sulla porta: "computer cancella tutto!!!"
        • z f k scrive:
          Re: L'importante è che la tastiera
          - Scritto da: pippo


          continui a esistere ;)


          Non ho voglia di parlare sempre ad alta voce
          per


          il riconoscimento vocale quando scrivo


          :P



          Anche perchè poi ti si secca la gola :)
          Oppure ti fanno gli scherzi, collega spiritoso
          sulla porta: "computer cancella
          tutto!!!"o un bell'open space, con quello del cubicolo accanto che fischietta o telefona alla zia sorda :)CYA
  • Alexander DeLarge scrive:
    L'han fatto.......
    con il WIIMOTE!!http://it.youtube.com/watch?v=0awjPUkBXOU&feature=channel(scommetto che gli è costato meno ... )
    • Blackstorm scrive:
      Re: L'han fatto.......
      - Scritto da: Alexander DeLarge
      con il WIIMOTE!!

      http://it.youtube.com/watch?v=0awjPUkBXOU&feature=

      (scommetto che gli è costato meno ... )Gli è costato meno di certo, ma dubito che abbia la potenza che ha g-speak.
      • INgram scrive:
        Re: L'han fatto.......
        - Scritto da: Blackstorm
        - Scritto da: Alexander DeLarge

        con il WIIMOTE!!




        http://it.youtube.com/watch?v=0awjPUkBXOU&feature=



        (scommetto che gli è costato meno ... )

        Gli è costato meno di certo, ma dubito che abbia
        la potenza che ha
        g-speak.Guarda che li interfaccia il wiimote al pc per cui dipende solo da che macchina usi per la potenza, oltremodo sempre lo stesso, ha sviluppato tecnologie sia per il multitouch che per il 3D sempre con il telecomando wiimote; è uno strumento versatile, funzionale, e wireless.Strano che non abbia suscitato l'interesse delle major, per le presentazioni è ottimo.
        • gino scrive:
          Re: L'han fatto.......
          io ho fatto la stessa cosa con una webcam e due accendini... visto che fumo li avevo pure già e mi è costato 0.:D
        • Blackstorm scrive:
          Re: L'han fatto.......
          - Scritto da: INgram
          - Scritto da: Blackstorm

          - Scritto da: Alexander DeLarge


          con il WIIMOTE!!








          http://it.youtube.com/watch?v=0awjPUkBXOU&feature=





          (scommetto che gli è costato meno ... )



          Gli è costato meno di certo, ma dubito che abbia

          la potenza che ha

          g-speak.

          Guarda che li interfaccia il wiimote al pc per
          cui dipende solo da che macchina usi per la
          potenza, Come potenza non intendo quella di calcolo, sia chiaro.Intendo la varietà di gesti, o gestures, se preferisci, che si possono avere con gspeak.
          oltremodo sempre lo stesso, ha
          sviluppato tecnologie sia per il multitouch che
          per il 3D sempre con il telecomando wiimote; è
          uno strumento versatile, funzionale, e
          wireless.Se è per questo alla MS l'hanno sviluppato ocn una webacam da 30 euro.
          Strano che non abbia suscitato l'interesse delle
          major, per le presentazioni è
          ottimo.Forse perchè la tecnologia alla base della wii è un pochino brevettata...
          • INgram scrive:
            Re: L'han fatto.......
            Infatti non dicevo di usare la tecnologia del wiimote, che è affidabile ma il software che va caricato sul pc, le gesture stanno sul pc, quindi la potenza di calcolo è sul pc non c'entra nulla la periferica, come sempre è il software che fa la differenza, per la web cam ok ma resta solo una webcam il controller costa circa la stessa cosa ma in piu è bluetooth quindi wireless e lavora sull'IR, ha microfono, insomma non sono minimamente paragonabili le caratteristiche.
  • r1348 scrive:
    Da brivido
    Non so voi, ma io sono sinceramente emozionato.Qui si superano paradigmi vecchi quanto l'informatica.
    • Blackstorm scrive:
      Re: Da brivido
      - Scritto da: r1348
      Non so voi, ma io sono sinceramente emozionato.
      Qui si superano paradigmi vecchi quanto
      l'informatica.Sicuramente interessante... ma di qui a superare mouse e tastiera ce ne passa ancora un po'... manca la possibilità di replicare quello che si fa normalmente con una tastiera. Io mi aspetto, come applicazione futura, una roba del genere, ma con una tastiera virtuale su cui poter agire, in aggiunta... il mouse potrebbe essere emulato anche solo con la mano...
      • . . scrive:
        Re: Da brivido
        Ma avete presente cosa vuol dire lavorare per 8 ore con una cosa del genere??? che assumeranno soltanto palestrati! :P provate a tenere le braccia sollevate tutto quel tempo... e cmq son cose che si possono fare anche con il mouse e la fida rotellina...
        • Blackstorm scrive:
          Re: Da brivido
          - Scritto da: . .
          Ma avete presente cosa vuol dire lavorare per 8
          ore con una cosa del genere??? che assumeranno
          soltanto palestrati! :P provate a tenere le
          braccia sollevate tutto quel tempo... e cmq son
          cose che si possono fare anche con il mouse e la
          fida
          rotellina...Dubito che tutto quello visto si possa fare con la rotellina. Cmq sia, come ho detto, mi aspetto per un home user una sorta di tastiera virtuale, proiettata su una superficie. Invece per presentazioni o applicazioni di tipo ocmmerciale, mi pare ottimo così.
    • Funz scrive:
      Re: Da brivido
      - Scritto da: r1348
      Non so voi, ma io sono sinceramente emozionato.
      Qui si superano paradigmi vecchi quanto
      l'informatica.Per ipotizzare in un'applicazione più utile alla gente comune, sarebbe bello un dispositivo simile che elimini il mouse: le mani stanno sempre sopra la tastiera, il sistema riconosce i "gesti del mouse" da quelli connessi alla digitazione...
    • Emozione scrive:
      Re: Da brivido
      Capisco l'emozione e mi complimento per il merito tecnico con gli autori di quel sistema ed altri analoghi, ma per ora è una tecnologia un po' fine a sé stessa. Per essere usabile da tutti dovrà fare a meno dei guanti, funzionare con la webcam del pc e spostare oggetti sullo schermo standard del computer e non su affari che costano come minimo decine di migliaia di euro.Se posso scommettere due centesimi, di qui a pochi anni saranno comuni i sistemi di gesture con touchscreen sovrapposto allo schermo lcd e poi forse qualcuno troverà la ragione commerciale ed applicativa per spingere sistemi che leggano i movimenti delle mani con la webcam. Magari per non sporcare di didate lo schermo? Attenti però a non cancellare file mettendosi le dita nel naso :-)
    • ruppolo scrive:
      Re: Da brivido
      - Scritto da: r1348
      Non so voi, ma io sono sinceramente emozionato.
      Qui si superano paradigmi vecchi quanto
      l'informatica.Tranquillo che ci sarà sempre chi protesterà per la mancanza del copia-incolla...
  • si ma.. scrive:
    per spostare
    se devo fare una "capriola con triplo salto" per scrivere non mi sembra piu' veloce di un mouse e una tastiera... poi è una mia opinione..
    • asfasdfasd scrive:
      Re: per spostare
      - Scritto da: si ma..
      se devo fare una "capriola con triplo salto" per
      scrivere non mi sembra piu' veloce di un mouse e
      una tastiera... poi è una mia
      opinione..Può andare bene magari per certi usi specifici, tipo presentazioni o boh.Però per un lavoro comune stare lì con le braccia in aria otto ore al giorno mi sembra il modo migliore per avere l'ascella pezzata.
    • Mau scrive:
      Re: per spostare
      Pensa a chi fa presentazioni, ai possibili usi in una televisione, ai possibili usi anche a casa tua, per esempio, per controllare il menu di un lettore dvd o di una console... pensa in un mediacenter la possibilità di sfogliare foto, filmati ed altro in questa maniera. Ok, OGGI non lo comprerebbe nessuno e sicuramente oggi avrebbe pochissimi sbocchi, anche perchè costerà un cifro di $$, ma in futuro... bè l'idea mi piace, e cmq è a dir poco STRAbella come invenzione :) Io mi sono sentito un po' scioccato sinceramente...
Chiudi i commenti