Oggetto: email d'addio

Ray Tomlinson, il padre della posta elettronica, è morto all'età di 74 anni

Roma – Ray Tomlinson, uno dei padri fondatori della moderna comunicazione, è morto all’età di 74 anni.


Nato ad Amsterdam, New York, nel 1941, Tomlinson ha studiato al Massachusetts Institute of Technology (MIT) e ha lavorato presso la storica azienda di ricerca Bolt Beranek and Newman (ora Raytheon BBN Technologies ) ed è qui che ha aiutato a sviluppare il sistema operativo TENEX, tra cui le implementazioni dei protocolli ARPANET e TELNET.

È stato lui che, quando era addetto ad ARPANET (precursore militare della moderna Internet civile), ha scritto le prime righe di codice utilizzate per mandare un messaggio da una macchina ad un’altra: purtroppo il testo di quei primi messaggi – ha sempre raccontato – “sono del tutto trascurabili e, in quanto tali, li ho dimenticati”.

Nonostante questo e nonostante i dubbi instillati dall’istituto e museo statunitense Smithsonian, che attribuisce il copyright di un programma chiamato “EMAIL” all’indiano V.A. Shiva Ayyadurai, la storia dice che i primi messaggi telematici furono inviati da Ray Tomlinson su network ARPANET nel 1971 e da allora è stato riconosciuto come l’inventore della email, un sistema in cui gli utenti su una rete possono inviare messaggi a qualcun altro in un’altra rete e a cui è arrivato combinando i programmi SNDMSG e CPYNET.

È stato inoltre lui ad aver scelto di utilizzare la chiocciola per distinguere le email: pur non avendo inventato questo simbolo, già presente sulle tastiere, lo ha certamente salvato dall’estinzione .

Così, il mondo di Internet gli ha sempre riconosciuto la gloria dei grandi e sono diversi i messaggi di saluti per il suo addio, da Gmail a coloro, come Vint Cerf, che sono riconosciuti fra i padri della Rete.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Per solo 5 dollari
    al lancio del programma potrebbe visualizzare sullo schermo "You Won!" e uno non ha nemmeno bisogno di giocare. (rotfl)
    • consumatore scrive:
      Re: Per solo 5 dollari
      - Scritto da: prova123
      al lancio del programma potrebbe visualizzare
      sullo schermo "You Won!" e uno non ha nemmeno
      bisogno di giocare.
      (rotfl)cerca su steam visual novel vanno molto di moda in questo periodo
      • prova123 scrive:
        Re: Per solo 5 dollari
        Dopo che hanno creato tutto sto popò di hardware alle visual novel è sufficiente un hw inizio anni 90 ... ah però ... il vecchio che avanza.
        • consumatore scrive:
          Re: Per solo 5 dollari
          - Scritto da: prova123
          Dopo che hanno creato tutto sto popò di hardware
          alle visual novel è sufficiente un hw inizio anni
          90 ... ah però ... il vecchio che
          avanza.Secondo me hanno giocato troppo e male e troppo precocemente le ultime leve e adesso si incominciano a pagare i conti, anziche' alternare tra i vari media come libri, film cartoni animati, fumetti Colpevoli anche i produttori di videogiochi pubblicando oscenita' una in fila all'altra per fare cassa con zero idee, DLC, ormai l'unica cosa che fanno e' rovinare serie storiche l'ultima e' Street Fighter, completano il quadro editori, critici e giornalisti che pur riempire di inserzioni le propie testate non si sono fatti scrupoli e piu' recentemente commenti manipolati dalle agenzie di marketing, comprare qualcosa di decente e' diventata una lotteria.Fatto inizialmente da piccole realta' e appassionati questo settore e' stato completamente rovinato e messo a soqquadro dai soldi
          • prova123 scrive:
            Re: Per solo 5 dollari
            Aggiungiamo anche che questi giochi devono girare anche su smarthphone ... sicuramente il target non sono i pC e le console.
Chiudi i commenti