Ok Home, il check-in è da remoto con una web app

Ok Home consente di virtualizzare l'assistenza all'ospite, annullando il contatto e rendendo più efficaci le procedure di check-in e check-out.
Ok Home consente di virtualizzare l'assistenza all'ospite, annullando il contatto e rendendo più efficaci le procedure di check-in e check-out.
Guarda 9 foto Guarda 9 foto

Certo che torneremo a viaggiare. Succederà tra pochi mesi. Qualcuno ci proverà già in estate, altri attenderanno l’autunno, altri ancora attenderanno semplicemente che torni il sereno. Nel frattempo quel che sta accadendo ci proietta però su soluzioni nuove, nelle quali il distanziamento non è una scelta ingombrante, ma una vera opportunità. Ok Home è un servizio che nasce proprio da questo presupposto: avanzare tempo, guadagnare libertà, garantire efficacia nel rapporto.

Ok Home: il check-in è da remoto

Ok Home consente semplicemente ai proprietari di hotel, b&b e appartamenti di poter dialogare da remoto con il proprio ospite, gestendo così ogni pratica necessaria sia in entrata che in uscita. Una sola web app sulla quale può avvenire tutto quanto avviene solitamente alla reception, laddove il titolare e l’ospite di stringono la mano per il benvenuto e per l’arrivederci.

Ok Home

Oggi tutto ciò sarebbe proibitivo, un domani sarà sconsigliato, un giorno sarà semplicemente cosa evitabile grazie ad una opportunità digitale.

Il sistema Ok Home è in grado di gestire in automatico il check-in e tutte le operazioni burocratiche annesse, dall’acquisizione dei documenti di identità e invio automatico alla Questura al riconoscimento degli ospiti, fino al calcolo e alla riscossione della tassa di soggiorno. Ed è l’unico a fornire ai guest un vero e proprio concierge online, disponibile h24: l’host può infatti sfruttare la piattaforma per inserire numeri di emergenza, informazioni utili (come la mappa dell’appartamento, il funzionamento della macchina per il caffè e della lavatrice, come aprire il divano letto), ma anche consigli utili. Ad esempio una lista dei migliori ristoranti da provare nei dintorni, con rispettive foto e recensioni, le attrazioni da non farsi scappare o le esperienze da provare durante la permanenza. Un carnet di benvenuto sempre a portata di smartphone.

Non è soltanto una questione di libertà per il titolare, ma anche per l’ospite: il rapporto forzato tra le parti può infatti imporre vincoli di orario o necessità di predisporre molte informative che possono alternativamente essere veicolate facilmente tramite app.

Ok Home nella fattispecie dialoga con i principali portali di prenotazione online, consentendo pertanto un accesso facilitato a chiunque abbia operato il pagamento e non attenda altro che entrare nella propria stanza per vivere appieno il proprio viaggio. Scompaiono le chiavi, scompare la carta, scompaiono gli ostacoli: tutto è dematerializzato.

Il nostro sistema è stato studiato per l’extra-alberghiero (b&b e appartamenti); ma potendo gestire fino a 99 stanze è adatto anche alle strutture alberghiere. In seguito alle linee guida raccomandate da Federalberghi al Governo per l’accoglienza post Covid che suggeriscono di adottare sistemi di self check-in, stiamo ricevendo richieste da molti alberghi, dando la possibilità anche di customizzare la reception virtuale alle esigenze specifiche di ogni struttura

Giovanni Beretta Anguissola, Ceo di Ok Home

Ecco una delle molte opportunità che il cambiamento sta abilitando: la creatività, quando applicata sul turismo, potrà esplodere un altissimo numero di occasioni che molte piccole startup avranno buon gioco a cogliere.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 05 2020
Link copiato negli appunti