OLPC fa il pieno nel Sud Pacifico

Un intero micro-stato dei mari del sud viene rifornito di XO. Ma a fronte di piccoli numeri, la concorrenza è sempre più agguerrita. L'informatica dei paesi in via di sviluppo ora può incarnarsi anche in un tablet o in una vecchia console 8 bit

Roma – Dopo l’approdo nei negozi indiani , XO sbarca nell’Oceano Pacifico e in particolare nel piccolo stato di Niue. La “Roccia della Polinesia”, com’è conosciuta l’isola che fa parte dell’arcipelago neozelandese, ha siglato un accordo per la fornitura del PC da poco più di 100 dollari alla totalità del suo corpo studenti , costituito dalla bellezza di 500 scolari divisi tra la scuola primaria e quella secondaria.

La consegna dei dispositivi è cominciata in concomitanza con il Pacific Islands Forum , un summit focalizzato sulle modificazioni al clima sperimentate degli ultimi decenni. Una problematica che gli scolari potranno seguire da vicino, dice il professore del MIT Barry Vercoe, proprio grazie a XO.

“I ragazzi possono essere coinvolti nell’osservazione in prima persona degli effetti dei cambiamenti climatici. E questo, ovviamente, è uno dei modi più veloci – o migliori – per permettere a questi ragazzi di conoscere quale sia la realtà della situazione”: così ha dichiarato a una radio neozelandese Vercoe, nativo dell’Australia e promotore attivo del “verbo” e del progetto OLPC. Assieme ai 500 PC di Niue, OLPC distribuirà altre 4.500 unità nella regione del Pacifico.

Il subnotebook di Negroponte cerca dunque di farsi spazio nel mondo, mentre la concorrenza si fa ogni giorno più agguerrita e granulare : all’ Intel Developer Forum di San Francisco il numero uno dei microprocessori ha presentato il nuovo Classmate , dotato di schermo touch-screen, accelerometri per il riconoscimento della modalità di fruizione del dispositivo (“portrait” o “landscape”) con relativo adattamento automatico della visualizzazione a schermo e le restanti caratteristiche tecniche invariate rispetto alla precedente generazione.

La novità più curiosa arriva però ancora dal MIT, dove lo studente laureato Derek Lomas e colleghi si sono inventati la piattaforma a 8 bit PlayPower! . O meglio se la sono reinventata, visto che si tratta di un progetto che vuole sfruttare la tecnologia base del vecchio (vecchissimo, attualmente) Nintendo Entertainment System per trasformarla in un’occasione educativa con tanto di connettività Internet e software applicativo.

In questo caso non si può certo parlare di “subnotebook”, non avendo il NES alcuna indipendenza da un dispositivo di visualizzazione esterno, ma in compenso il prezzo dovrebbe essere di un’ordine di grandezza inferiore rispetto a XO .

Su PlayPower! all’inizio di agosto c’è stata tra l’altro qualche incomprensione da parte della stampa e non solo, visto che le notizie parlavano di un remake dell’Apple II invece del NES. Incomprensione che, si spiega sul blog ufficiale , è dovuta al comune impiego del microprocessore 6502 sia da parte della macchina da museo di Apple che dalla home console seminale di Nintendo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jean Valjean scrive:
    403 commenti per piratebay
    in questo momento ci sono 403 commenti per l'articolo di questa medesima data, su piratebayqui ce n'è una manciata, 11 (undici) se non ho visto malequi si parla di un branco di rincoglioniti che vogliono imporre il "nuovo" ordine mondiale con una query sql, e un altro branco che pensa che se ci fosse un'interfaccia grafica i problemi sarebbero risoltispero che mi crediate se vi dico che stavo preparando un commento che avrei dovuto spezzare come minimo in due parti perché qui ci sono solo 7000 caratteric'era un elenco molto lungo, ma non esaustivo, di azioni militari, guerre, sostegno a dittatori, attacchi a civili... tutti fatti dagli stati uniti nel corso di circa 200 anniper non parlare di uno dei più grandi crimini contro le persone e contro l'umanità, che oggi viene accettato come se niente fosse, intere nazioni di nativi ridotte a stare in una riserva, come i nostri orsi bruni o come i gorillaper non parlare del fatto che gli stati uniti avevano gli schiavi, per legge, fino qualche secolo fama non ci ricordiamo cosa abbiamo mangiato, figurarsi cos'è successo qualche secolo fagli stati uniti dichiarano terrorismo qualsiasi critica (non dico azione) contro la loro politica estera predatoria e bellicasi dichiarano un paese pacifico che vuole difendere il mondo, ma lì centinaia di persone hanno perso la casa, assieme a quello che gli rimaneva del sogno americanoe questi cretini, quando gli dicevano "comprati un sogno", appunto si sono comprati un sogno, dimenticandosi che gli i sogni se ne vanno quando ci svegliamo, gli incubi invece noe noi ci facciamo mettere nel sacco da degli imbecilli che si sono fatti il mutuo per un sogno, e gliel'avevano pure detto "guarda, imbecille, che questo è il sogno americano" e loro lì a firmare cambialima non solo loroanche "noi" (le virgolette, non me ne vogliate, sarò snob, ma sono d'obbligo) ci siamo comprato quel sogno, da noi magari ha anche altri nomi, ma la sostanza è quellae così noi siamo in mano a dei cretini che un giorno si svegliano, e scoprono che un cretino loro collega ha cambiato una password e ha bloccato un'intera cittàora questo paese (ma ripeto, loro l'idiozia, si fa per dire, l'hanno esportata, ma noi l'abbiamo pure comprata) ci dice che visto che è "finito" il comunismo (ma forse non avete sentito parlare delle olimpiadi) allora visto che abbiamo a tutti i costi bisogno di un nemico, invece della lotta al comunismo facciamo la lotta al terrorismoquesta volta però sono stati ancora più stupidi, perché mentre nessuno si "sognerebbe" di accusarli di comunismo, io penso che nonostante l'epidemica demenza due punto zero, qualcuno comincerà ad accusare loro di terrorismomi piacerebbe dire, come molti beoni, "staremo a vedere" (non un chiosa, ma una cultura, un sistema, un'ideologia)ma non penso che potremo vedere, non ci sarà molto da vedere, oppure non ci sarà nessuno a vederema contenti voi...godetevi il vostro giorno da beoni_______-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 agosto 2008 07.18-----------------------------------------------------------
  • cip e ciop scrive:
    Quando toccherà anche a noi....
    Quando riuscirò a sentire anche io un dibatitto parlamentare che si occupa di database e query sql.....invece sentiamo solo delle cariatidi a sproloquiare sul nulla.Meglio gli USA, nonostante la loro barbarie per molti altri aspetti.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Precisazioni DOVEROSE
    Primo : Gary Mc Kinnon è solo un caso mediatico ! Dietro il suo nome non c'è assolutamente nulla di pericoloso o rilevante che già non si conosca ! Confermo personalmente che numerosi host NASA sono da anni vulnerabili ad attacchi spesso banali e conosciuti in tempo da cui gli admin non patchano le falle !Anni addietro il bug telnetd della Workstation SunOS kalel.jpl.nasa.gov e prima dell'estate un'altro host della rete JPL (Jet propulsion laboratory) vulnerabile al bug delle chiavi non randomizzate su ubuntu."TIDE, che costa ai cittadini USA 500 milioni di dollari, non è stato costruito come un capolavoro sin dalle fondamenta, dice una indagine del Congresso: le ricerche nel database vanno eseguite attraverso query SQL piuttosto che con semplici richieste testuali come si fa con i popolari motori di ricerca sul web" ... ciò può significare essenzialmente due cose :1 - Il progetto è stato davvero mal sviluppato e il tutto non funziona correttamente.2 - Si è scelto per effettuare le query APPOSITAMENTE SQL per offrire la massima potenza e malleabilità del DBMS stesso e della sintassi SQL (ovviamente bisogna avere la giusta padronanza del linguaggio SQL per poter operare sulla base di dati).Si presuppone che chi è addetto all'uso di tale strumentazione sia in possesso dei requisiti tecnici atti a formulare le query corrette conoscendo almeno le caratteristiche base del linguaggio SQL. Se non lo sanno fare allora il problema non è del database ma di chi non ha le competenze e viene pagato per effettuare una select o un JOIN tra 10 tabelle.Oltretutto affermare che una cosa NON FUNZIONI esclusivamente perchè manchi l'interfaccia Macchina - Scimmia con i bottoncini a prova di scemo è del tutto fuorviante e pericoloso da sostenere. Stiamo parlando della CIA in fondo, gente che dovrebbe essere al TOP in questo settore !!!Rimane sempre la possibilità di poter integrare (in qualsiasi momento) un frontend grafico che permetta la costruzione di query visuali tramite l'utilizzo di criteri predefiniti (tool del genere già esistono a costi molto moderati) e possa essere usato anche dalla SCIMMIA davanti al monitor.In caso contrario acquistare "CIA for dummies" in libreria, anche se a questo punto lette le loro affermazioni sono tentato dall'affermare che forse non saprebbero nemmeno leggerlo un libro ma limitarsi a leggere le figure !!Morale della favola : come abbiamo visto in casi nostrani (vedi Italia.it) reclamare l'inutilità o meno di una cosa serve solo ed esclusivamente per farsi finanziare altri fondi da investire (in modo lucroso e del tutto discutibile) in forniture hardware e software che un privato pagherebbe 10 volte meno !!!!Non date retta a notizie superficiali e banali come questa che purtroppo tendono a trattarvi da essere non pensanti !
    • uccidi soros scrive:
      Re: Precisazioni DOVEROSE

      In caso contrario acquistare "CIA for dummies" in
      libreria, anche se a questo punto lette le loro
      affermazioni sono tentato dall'affermare che
      forse non saprebbero nemmeno leggerlo un libro ma
      limitarsi a leggere le figure
      !!fichissimo ;)
      Morale della favola : come abbiamo visto in casi
      nostrani (vedi Italia.it) reclamare l'inutilità o
      meno di una cosa serve solo ed esclusivamente per
      farsi finanziare altri fondi da investire (in
      modo lucroso e del tutto discutibile) in
      forniture hardware e software che un privato
      pagherebbe 10 volte meno
      !!!!alla cia sono specializzati in disinformazione, ma a chi si rivolgono stavolta? il presidente e' stato anche capo della cia.
      Non date retta a notizie superficiali e banali
      come questa che purtroppo tendono a trattarvi da
      essere non pensanti
      !con tutti i miliardi in piu' che hanno avuto sembra incredibile che battano cassa, sara' un messaggio in codice per il prossimo presidente o per il prossimo nemico? o per tutti e due ...
  • fulleddo scrive:
    faranno in outsourcing :-)
    dato che tutti perdono il lavoro a causa dell'outsourcing dato a paesi dove tutto costa poco e non ci sono diritti e questo fa scomparire le competenze, saranno felici tutti quanti di dare in outsourcing anche questo lavoro :)^__________^si si, impoveriamo la nostra gente così poi arrivano gli schiavi degli altri paesi, AFFIDABILISSIMI, a fare il lavoro per noi.si sie nel contempo facciamo delle belle leggi che però obbligano i cittadini a dare, dire, mostrare e far ascoltare TUTTO di sé.in un sistema insicuro.ottimo.
    • bubba scrive:
      Re: faranno in outsourcing :-)
      - Scritto da: fulleddo
      dato che tutti perdono il lavoro a causa
      dell'outsourcing dato a paesi dove tutto costa
      poco e non ci sono diritti e questo fa scomparire
      le competenze, saranno felici tutti quanti di
      dare in outsourcing anche questo lavoro
      :)in effetti l'hanno gia fatto. Almeno leggendo la notizia inglese linkata alla faccenda del PBX violato. la societa di consulenza che ha upgradato il sistema ha, evidentemente, omesso di sistemare i pin di default della VMB. Et voila', entrato nel pbx :)
  • cicci scrive:
    uuh che paura una query
    paura fare due query?mio diocomunque in effetti bastava dargli due strumenti di datawarehousing e saluti
    • Energia scrive:
      Re: uuh che paura una query
      Per una settimana ha telefonato in afghanistan? Ma con tanti paesi che poteva chiamare, ha scelto proprio quello???? E con chi parlava? Conosceva così tanta gente da quelle parti?Bah....
  • baracca scrive:
    quattro soldi e insicurezza
    forse si preoccupano perche' si stanno preparando alla guerra, la 3 ennesima guerra mondiale, stavolta l'europa c'e' dentro fino al collo, leggete e orririficatevi [code]http://www.movisol.org/08news172.htm[/code]
    • Iononvoglio scrive:
      Re: quattro soldi e insicurezza
      Siamo franchi: ci troviamo davanti alla terza guerra mondiale ha proseguito LaRouche, davanti ad una guerra mondiale nucleare, naturalmente. Il mondo intero rischia di scivolare in un conflitto nucleare, soprattutto a causa di errori di calcolo, o meglio: a causa di una combinazione di Schrecklichkeit [terrore deliberato] e calcoli sbagliati. Questa gente è peggiore di Hitler. Al meno, quel bastardo sapeva il fatto suo: questi no. Tutto questo grazie ai soliti noti che decidono il destino dell'umanità.
    • USD scrive:
      Re: quattro soldi e insicurezza
      ...x carità...che articolo banale. una terza guerra mondiale non potrà mai scoppiare e i motivi li sappiamo tutti, le nazioni hanno raggiunto tali livelli di armamenti che semplicemente non rimarrebbe più niente in piedi ne da una parte ne dall'altra.Questo non toglie che ci sono ottime probabilità che si stiano riformando "gli schieramenti" opposti, e che avremo davanti anni (forse decine di anni) di continue crisi e "battibecchi" tra uno e l'altro schieramento.Notare che Cina+Russia+India presto rappresenteranno lo schieramento più potente..e l'Occidente giocherà unicamente in difesa. Ed ecco spiegato lo scudo spaziale o stellare che dir si voglia.
      • OrangoTek scrive:
        Re: quattro soldi e insicurezza
        - Scritto da: USD
        ...x carità...che articolo banale. una terza
        guerra mondiale non potrà mai scoppiare e i[cut]
        Notare che Cina+Russia+India presto
        rappresenteranno lo schieramento più potente..e
        l'Occidente giocherà unicamente in difesa. Ed
        ecco spiegato lo scudo spaziale o stellare che
        dir si
        voglia.Non ti pare che tu ti sia contraddetto?Ad ogni modo spero con tutte le mie forze che questo non avvenga mai. Il concetto di "guerra" non lo capirò mai e non lo appoggerò mai. Io sono in pace con il mondo, non odio nessuno e non accetto che quattro vecchiardi che stanno al potere debbano decidere sul destino del prossimo, chi odiare e chi no. La democrazia è solo una monarchia condivisa, cambia l'aspetto ma non la sostanza.
Chiudi i commenti