Oltre il DL Urbani: memorandum per il Legislatore

di Marco Montemagno e Fabio Vescarelli - Perché Internet dipende strettamente dal File Sharing? Perché non è pensabile controllare il Web? Perché è fondamentale che il legislatore evolva il proprio approccio se legifera su Internet?


Roma – Alcune domande a cui risponde questo memo
Perché Internet dipende strettamente dal File Sharing?
Perché non è pensabile controllare il Web?
Perché è fondamentale che il legislatore evolva il proprio approccio se legifera su Internet?

Internet = (File)Sharing
Internet si basa da sempre sulla condivisione delle informazioni.
È nato per questo.
Sul web scambiamo informazioni in continuazione; navigando su siti, inviando email o usando strumenti di Instant Messaging (ad esempio, http://it.messenger.yahoo.com/ ).

In altri termini Internet può essere considerato, in una visione estremizzata della sua natura, un gigantesco sistema di condivisione (sharing) e scambio di dati.

Il file sharing di cui si discute oggi non è altro che questo:
la possibilità di condividere, scambiare file con altre persone connesse alla rete.

A prescindere dall’utilizzo che se ne stia facendo oggi (legale in alcuni casi, illegale in altri) rimane il fatto che tecnicamente il file sharing rappresenta una tecnologia straordinaria sia per gli utenti sia per i produttori.

Gli utenti, infatti, hanno a disposizione uno strumento potentissimo per ricevere sul proprio pc e scambiare con altri una quantità inimmaginabile di informazioni condivise.

E come “consumatore” si aprono nuovi affascinanti scenari.
Se fino ad oggi la distribuzione di contenuti (musica, video, notizie, ecc) è stata sempre vincolata a uno o più soggetti erogatori, oggi il p2p permette allargare questi confini; posso ricevere video, musica, notizie, libri, software e qualunque altro tipo di dato sia digitalizzabile, da chiunque (a prescindere che sia una multinazionale o una persona fisica), da qualunque parte del mondo e in qualunque momento.

Allo stesso modo i produttori hanno la possibilità di usare uno strumento senza precedenti per distribuire i propri prodotti come anche per costruire prodotti che beneficino di questa tecnologia.

Uno dei canali di distribuzione scelto da diverse software house (es. Lindows ) è proprio il p2p in quanto offre il vantaggio di velocizzare lo scaricamento dei file e abbattere i costi di distribuzione.

Un ottimo esempio di business costruito sulla tecnologia del p2p è Skype , nuovo software di VOIP (permette di telefonare usando un pc collegato a Internet).

Usando la tecnologia p2p questo software riesce a superare problemi e barriere tecniche che fino ad oggi hanno contribuito a rallentare la diffusione di questi strumenti (ad oggi Skype è stato scaricato da 11.514.510 utenti !).

Oppure ancora pensiamo alla diffusione del sapere.

L’esempio del Professor Lawrence Lessing è significativo: ha deciso di distribuire il suo ultimo libro utilizzando anche il canale P2P (il software di p2p scelto in questo caso è BitTorrent).

Infine immaginiamo gli innumerevoli utilizzi positivi per scopi di ricerca, che una tecnologia di questo tipo potrà offrire; possiamo unire centinaia di milioni di pc in tutto il mondo (abbinandola a sistemi di grid computing http://www.grid.org/home.htm ) e creare una potenza di calcolo senza precedenti nella storia dell’uomo.

Questo significa che siamo in grado di generare innovazione, creare cultura e diffonderla liberamente in tutto il mondo senza bisogno di passare da altri interlocutori (che potrebbero valutare più o meno interessante il nostro lavoro).

Internet = Fragilità
Internet non è stabile e robusto come molti credono.
Internet, come tutte le tecnologie software realizzate dall’uomo, ha lacune, bachi, falle e problemi che di volta in volta vengono scoperti, modificati e corretti.

Un esempio recentissimo, eclatante, riguarda una “falla” del protocollo TCP/IP (cioè la convenzione di trasmissione dati su cui si basa Internet) denunciata dal ricercatore Paul Watson, che se sfruttata sarebbe stata in grado di bloccare l’intera rete, in pratica un baco insito nella stessa infrastruttura di rete (peraltro noto già da tempo) che avrebbe potuto mettere al buio i navigatori di tutto il mondo.

Altro caso pratico che ha appena colpito i pc del pianeta: il worm Sasser.
Nel giro di pochi giorni ha creato problemi e panico (pur non avendo effetti distruttivi sui pc), ma l’aspetto che più ha fatto riflettere è che si è trattato di un virus realizzato tecnicamente male (quindi anche un piccolo codice mal scritto può diffondersi in un attimo e mettere potenzialmente in ginocchio interi sistemi di IT).

Oppure pensiamo ai diversi sistemi di sicurezza realizzati per proteggere il diritto d’autore, tutti puntualmente scardinati; il recentissimo sistema di protezione Itunes , l’ormai celebre sito di Apple che vende musica on line, è stato craccato in meno di 8 ore da David Hammerton , ventenne australiano; la miliardaria protezione inventata dalle major per evitare la copia dei DVD, fu violata dall’allora sedicenne norvegese Jon Lech Johansen (denunciato e poi assolto).
Sono solamente un paio degli innumerevoli esempi citabili.

Da notare poi che in moltissimi casi a mettere in luce l’instabilità e la fragilità del mondo digitale non sono multinazionali organizzate o centri di ricerca evoluti, ma singoli individui spesso con poche risorse disponibili (va da sé che avendo a disposizione risorse considerevoli e tempo, è possibile bypassare pressoché ogni sistema di protezione ad oggi sviluppato).

Il legislatore deve pertanto prendere atto che quando si legifera su materie informatiche/Internet, ormai costantemente presenti negli ordini del giorno parlamentari, è impensabile utilizzare normali paradigmi di stabilità e sicurezza.

Internet = Persone
Internet non è una realtà virtuale.
Internet non è un videogame né tanto meno una nicchia per appassionati.
Internet è (e diventerà sempre più) una parte di vita insostituibile di ogni persona.

Ogni decisione legata al web si ripercuote sui comportamenti reali delle persone, sulle scelte di consumo, sulle scelte di vita.

La possibilità di usare liberamente o meno una tecnologia (ad es. il p2p) da un lato influenzerà le decisioni di comprare prodotti/servizi (quale tipo di connessione a internet acquisto se posso o non posso usare il p2p? Quali strumenti di registrazione, duplicazione, masterizzazione riproduzione? Quali business intraprendo? Quali misure di sicurezza?), dall’altro lato modificherà le mie decisioni ed i miei comportamenti sociali (se temo il carcere per il download di musica, potrei impedire ai miei figli di usare internet, bloccare servizi legati al web; se utilizzo una connessione lenta a 56 Kb anziché a banda larga, non accederò a contenuti multimediali, non farò formazione a distanza, non vedrò video su internet, ecc).

Pertanto poiché il mercato internet è fatto di persone, ogni conseguenza reale o percepita, derivante dall’applicazione di una legge sarà in grado di far lievitare il mercato oppure bruciarlo; in questo secondo caso però, trattandosi di un mercato che rappresenta una delle colonne portanti della futura economia, le conseguenze di una normativa non corretta possono creare un digital divide difficilmente recuperabile.

È importante ribadire che oggi lo sviluppo dell’economia e del Web vanno di pari passo in quanto quest’ultimo crea, grazie anche a tecnologie di spicco come il p2p, numerosi canali di diffusione per le Aziende; l’esplosione delle connessioni a banda larga, ad esempio, è dovuto in gran parte alla possibilità di utilizzare i circuiti di condivisione dei file, strumenti impiegati anche da player importanti dell’Industria.
L’economia di domani ha bisogno di connessioni veloci per sfruttare il potenziale economico degli utenti.

Inoltre la repressione di reati ‘minorì (quali lo scambio di materiale coperto di diritto d’autore fra privati, non a scopo di lucro) sta provocando la creazione di software di condivisione cifrati (RSA, AES), ad esempio Mute , e molti altri che stanno nascendo (es. http://www.earthstation5.com/benefits.html ), che garantiscono agli utenti sia l’anonimato che la trasmissione cifrata delle informazioni.

È noto che dati cifrati con algoritmi di crittografia ‘fortè possono essere comunque decodificati, ma utilizzando ingenti risorse e investimenti, improponibili nel caso della persecuzione di file sharing illegale (un esempio di pochi giorni fa è il crack della chiave crittografica da 576 bit, realizzato da un team di matematici, i quali hanno utilizzato un centinaio di workstation e circa tre mesi di elaborazione).

La diffusione capillare di programmi che garantiscono l’anonimato e la cifratura dei dati sarebbe un grossissimo freno per l’attività della Polizia Postale e, più in generale, per tutta l’attività giudiziaria atta a combattere reati di gran lunga più gravi quali la pedopornografia e il terrorismo.

Conclusioni
L’informatica e Internet sono tematiche presenti ed insostituibili, che i Governi di tutto il mondo devono affrontare giornalmente in relazione a moltissimi provvedimenti da intraprendere.
Per legiferare su questi delicatissimi temi digitali il legislatore avrà necessità di inquadrare di volta in volta il dinamico e articolato panorama tecnologico ed i suoi risvolti sul piano sociale ed economico.
Compito questo estremamente complesso.
Sarà necessario acquisire competenze tecniche (di volta in volta differenti) per addivenire a normative in grado di supportare e non ostacolare lo sviluppo del paese.
Ma soprattutto sarà necessario un nuovo approccio: interattivo (che si confronti con tutte le parti coinvolte) e dinamico (Internet è in continua, frenetica evoluzione).

Marco Montemagno
Fabio Vescarelli

Commento ripubblicato per gentile concessione degli autori. La pubblicazione originale si trova qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    vediamo....
    vediamo che succede il 18. e pronti con le raccomandate agli I.S.P. per disdire tutti i contratti a banda larga........
  • Anonimo scrive:
    vorrei farvi presente....
  • Anonimo scrive:
    Anche su ZeusNews
    Ancora pubblicità per la manifestazione: http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3069&numero=999
  • Anonimo scrive:
    TRASMISSIONI TELEVISIVE
    salve a tutti,non sono molto pratico di decreti e volevo chiedervi se una persona che condivide un programma televisivo digitalizzato (Zelig, Camera Caffè...) su pc è punibile dal decreto. grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASMISSIONI TELEVISIVE
      Certo,non fare riferimento al videoregistratore di VHS...anche le videocassette sono considerate da sempre materiale "pirata"...allora perchè vendono videoregistratori e videocassette vergini?per dare la possibilità di vedere il programma in differita...in teoria dopo la visione del programma dvresti cancellare il tutto...lo fai vero?? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: TRASMISSIONI TELEVISIVE
        ma si certo.. è ovvio.... :) che domande... quindi secondo te questo discorso vale anche per il divx preso da un programma tv??
  • Anonimo scrive:
    OSCURATO o... cosa ?
    Non riesco piu' a collegarmi a sito:http://web.fiorellocortiana.itPC impallato?....o altro?
    • Anonimo scrive:
      Re: OSCURATO RETTIFICO!!!
      Ora sono riuscito a rientrare...Sorry per la precipitazione...
      • Anonimo scrive:
        Re: OSCURATO RETTIFICO!!!
        No prob, è accaduto anche a me e ho pensato la stessa cosa.Non mi sorprenderebbe affatto:|
        • Anonimo scrive:
          Re: OSCURATO RETTIFICO!!!
          a me viene già da vomitare ... poi voi fate supposizionidi questo genere ... non mi meraviglierebbe neanche vedere sotto casa unauto civetta con parabola sul tetto che capta i messaggidel forum ! puttanissima miseria dove stiamo andando ? e ci faremoportare così senza nessuna reazione ?
  • eugen scrive:
    Scrivete a VIRGILIO!!!
    Scrivete a Virgilio qui:http://www.virgilio.it/supporto/scrivi/index.html?pmk=HPHelpe segnalate che il link che hanno indicato per il sito Mannasauro è INCOMPLETO!!iL LINK CORRETTO è:http://www.mannasauro.com/nourbani.htmlE' importante, è un sito aggiornatissimo con tutti i documenti e le notizie sul decreto, nonché le informazioni sulle manifestazioni dei prossimi giorni. Se l'utente di Virgilio non ci può arrivare, la pagina che hanno messo su è utile la metà...Più siete a scrivere, prima lo correggono :) E fategli anche i complimenti che sono dei ruffiani :)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrivete a VIRGILIO!!!
      mo gli scrivo io ke sn la webmaster ;) grazie dell'informazione!e grazie per "sito aggiornatissimo" ^__^
  • Anonimo scrive:
    che fine ha fatto la legge sulla privaci
    sel il mio fornitore di linea comunica i i mie dati a terzi non commette una violazone alla mia privacy e poi come ha legiferato l'europa a rigurdo dobbiamo sempre distingurci per le stronzate in italia non si puo nel resto d'europèa si continua bisognerebbe ricordare al ministro che uno dei fornitori di linea e telecom italia a maggioranza statale forse dovremmo disdire tutti gli abbonamenti?ma allora ache serve istruire i bambini ad usare la tecnologia se poi ne viene dimezzato o vietato l'uso
  • Anonimo scrive:
    re:su virgilio
    sulla homepage di virgilio parlano del decreto allora a forza di martellarli li abbiamo almeno convinti di informare la gente:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|;)
    • Anonimo scrive:
      Re: re:su virgilio
      - Scritto da: Anonimo
      sulla homepage di virgilio parlano del
      decreto allora a forza di martellarli li
      abbiamo almeno convinti di informare la
      gente:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|;) ma dove ? posta il link grazie :)
      • Anonimo scrive:
        Re: re:su virgilio
        ma sei cecato guarda bene sulla home di virgilio se non la vedi di consiglio un oculista
        • Anonimo scrive:
          Re: re:su virgilio
          sotto donne estreme lo hai trovato
          • Anonimo scrive:
            Re: re:su virgilio
            io veramente non vedo una cippa!:|
          • Anonimo scrive:
            Re: re:su virgilio
            http://sociale.virgilio.it/itinerari/504/?pmk=hpdefstr2_5visto che sei orbo copia e incolla
          • Anonimo scrive:
            Re: re:su virgilio
            e ci voleva tanto!grazie gentilissimo:- Scritto da: Anonimo
            sociale.virgilio.it/itinerari/504/?pmk=hpdefs

            visto che sei orbo copia e incolla
          • Anonimo scrive:
            Re: re:su virgilio
            ti invio le coordinate home page di virgilio il link è decreto urbani "chi scarica sono dei criminali"si trova sotto "donne estreme"a sinistra di " bagno design "ora è più chiaro?
          • Anonimo scrive:
            Re: re:su virgilio
            ehm..sì...già, vero, credevo di essere in home, ma non lo eraghghhggrazie:D :D :D - Scritto da: Anonimo
            ti invio le coordinate

            home page di virgilio
            il link è decreto urbani "chi
            scarica sono dei criminali"
            si trova sotto "donne estreme"
            a sinistra di " bagno design "
            ora è più chiaro?
  • Anonimo scrive:
    un regime... che tristezza...
    L'hanno fatto solo perchè hanno fatto accordi con le Major la Siae e affini... 8)Convincendo i politici che la crisi era dovuta al file sharing, ai pirati on line ecc ecc... :|magari ad un politico che non sà nemmeno dove sia lo @ sulla tastiera.... :o è facile sia così!8) Onore a Cortiana 8)Al di là di quello che si può pensare è l'unico che si è mobilitato.Vi rendete conto che cercano di contrastare le libertà della persona? :oInternet e scomoda anche se chi fà grosse cazzate può essere preso ugualmente. ;)Cercano di toglierci la libertà di espressione. E non mi faccino la morale sul fatto che io sia più o meno un pirata. Un esempio: compro un cd quando mi piace veramente, raramente, come ho sempre fatto da anni.La qualità del cd non è uguale ad un mp3 anche ben compresso, in dinamica ecc ecc... L'altro giorno per esempio ho ascoltato un brano in mp3 che mi ha fattò scendere le lascrime :'( per intensità di testo e parole (da Canto, G. Vannelli). Ero così fortemente colpito che ho poi comperato il cd originale. E le sensazioni erano chiaramente più limpide :)Ecco questo è l'esempio lampante che senza certi mezzi forse non sarei mai venuto a conoscenza di quell'opera... e non avrei mai acquistato il cd originale, perchè posso anche non leggere i giornali ascoltare la radio ecc ecc,che spesso non passano certe primizie, certe rarità. E poi altro discorso è il rincaro dei supporti di registrazione a titolo "preventivo"... solo da noi succedono certe cose?Partecipate alla manifestazione indetta, non permettete che ci privino delle nostre libertà che nulla hanno a che fare con la pirateria indiscriminata.Mi sbaglio? Ciao :$
    • Anonimo scrive:
      Re: un regime... che tristezza...
      Non ti preoccupare, hai mai sentito i due proverbi:1) Chi troppo vuole nulla stringe.2) Mangia poco che mangi sempre.Presto se ne accorgeranno anche loro.
  • Anonimo scrive:
    state distruggendo INTERNET
    State distruggendo Internet con tutte queste leggi
    • Anonimo scrive:
      Re: state distruggendo INTERNET
      - Scritto da: Anonimo
      State distruggendo Internet con tutte queste
      leggiVANGELO fratello.Ed io mi sto disamorando dall'informatica.......
  • eagleone scrive:
    AZIONIAMOCI!!!
    Come da titolo, lodevole la lotta portata avanti da Cortiana, ottime le iniziative, ma chiunque ritenga di non poter fare nulla cambi idea, spedisca email ai partiti politici, magari agli stessi che ha votato, destra o sinistra che siano, parli con la gente per far sapere la realtà di questo decreto.Io stesso ho spedito email a trasmissioni televisive e a partiti politici, e cerco di informare il maggior numero di persone.Per una volta mettiamo da parte fedi politiche, calcistiche :D o di SO (linari, winari, ecc) e cerchiamo di essere uniti contro qualcosa che ci penalizzerà tutti!!!Non rimaniamo soltanto a discutere nei forum, a dire Berlusconi di qua o Bertinotti di là, ma cerchiamo di spargere l'informazione il più possibile!Ovviamente il tutto rispettando al massimo la legalità, s'intende! ;)Eagleone
  • Anonimo scrive:
    1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
    tratto da:http://it.news.yahoo.com/040511/201/2s6qs.htmlRoma, 11 mag. (Adnkronos) - Fra sei mesi chiunque abbia un sito internet con informazioni a disposizione del pubblico dovra' inviarne il contenuto alle due biblioteche centrali di Firenze e di Roma, altrimenti rischiera' una multa fino a 1500 euro. E' quanto prevede la legge 106/2004. Entro sei mesi dovra' uscire un regolamento di attuazione di questa nuova disposizione, criticata pero' dall'Unione Nazionale Consumatori secondo la quale e' puramente persecutoria, inutile e ingestibile.Qui la scheda al Senato: http://www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/21168.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita"
      - Scritto da: Anonimo
      tratto da:
      it.news.yahoo.com/040511/201/2s6qs.html

      Roma, 11 mag. (Adnkronos) - Fra sei mesi
      chiunque abbia un sito internet con
      informazioni a disposizione del pubblico
      dovra' inviarne il contenuto alle due
      biblioteche centrali di Firenze e di Roma,
      altrimenti rischiera' una multa fino a 1500
      euro. E' quanto prevede la legge 106/2004.
      Entro sei mesi dovra' uscire un regolamento
      di attuazione di questa nuova disposizione,
      criticata pero' dall'Unione Nazionale
      Consumatori secondo la quale e' puramente
      persecutoria, inutile e ingestibile.

      Qui la scheda al Senato:
      www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/2Art. 7.(Sanzioni) 1. Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.Ma se il valore commerciale è zero poiché non si tratta di opere destinate al commercio, anche il massimo della multa è 0x15=0!!
      • Anonimo scrive:
        Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita"
        - Scritto da: Anonimo
        Ma se il valore commerciale è zero
        poiché non si tratta di opere
        destinate al commercio, anche il massimo
        della multa è 0x15=0!!Non credo. Infatti se ad esempio P.I. volesse vendere il proprio db di certo ricaverebbe una certa somma, in quanto la banca dati di info, e il lavoro che c'è voluto per crearla, è suscettibile di una valutazione economica.Ovviamente, tutto è suscettibile di tale valutazione, ma a prescidere da ciò, chiunque, credo, sarebbe cmq sottoposto all'accertamento, salvo, forse, a salvarsi per il rotto della cuffia.Me se il procedimento è sullo stile della contestazione delle contravvenzioni, ad esempio, devi versare preventivamente una caparra pari al 50% della somma che ti è stata contestata.Dunque, capirai le conseguenze di tutto ciò anche se si è webmaster di un sito di ricette!
    • grassman scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
      - Scritto da: Anonimo
      Roma, 11 mag. (Adnkronos) - Fra sei mesi
      chiunque abbia un sito internet con
      informazioni a disposizione del pubblico
      dovra' inviarne il contenuto alle due
      biblioteche centrali di Firenze e di Roma,
      altrimenti rischiera' una multa fino a 1500
      euro. E' quanto prevede la legge 106/2004.
      Entro sei mesi dovra' uscire un regolamento
      di attuazione di questa nuova disposizione,
      criticata pero' dall'Unione Nazionale
      Consumatori secondo la quale e' puramente
      persecutoria, inutile e ingestibile.Sono MATTI!Stavolta non sono amareggiato, scettico, perplesso, deluso, contrario.Stavolta inizio ad avere PAURA di un reggime che avanza.Centralizzando le informazioni potranno sforbiciare e tenere tutto sotto controllo. Siti com indymedia chiuderanno.Ma poi mi dicano chi cavolo ha un sito che non dia informazioni al pubblico. Penso che abbiamo l'obbligo di prodigarci per salvare il nostro futuro. Dobbiamo intraprendere un impegno politico di sensibilizzazione nei confronti di tutti coloro che conosciamo.Dobbiamo rovesciare, per carità democraticamente, l'attuale classe dirigente e dobbiamo fare in modo che chi la sostituisca sia adeguata.Cerchiamo il confronto con i politici, conosciamoli meglio, torniamo nelle piazze a far sentire la nostra voce.Diamoci da fare, per il nostro futuro!
    • Anonimo scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
      - Scritto da: Anonimo
      tratto da:
      it.news.yahoo.com/040511/201/2s6qs.html

      Roma, 11 mag. (Adnkronos) - Fra sei mesi
      chiunque abbia un sito internet con
      informazioni a disposizione del pubblico
      dovra' inviarne il contenuto alle due
      biblioteche centrali di Firenze e di Roma,
      altrimenti rischiera' una multa fino a 1500
      euro. E' quanto prevede la legge 106/2004.
      Entro sei mesi dovra' uscire un regolamento
      di attuazione di questa nuova disposizione,
      criticata pero' dall'Unione Nazionale
      Consumatori secondo la quale e' puramente
      persecutoria, inutile e ingestibile.

      Qui la scheda al Senato:
      www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/2E i siti come questo che vengono aggiornati ogni giorno? Quelli con i forum? Dovranno essere 'inviati' tutti i giorni?Per pietà mandate qualcuno a rinchiudere questi governanti prima che facciano troppi danni irreparabili...
      • Anonimo scrive:
        Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
        inviare il contenuto del sito??????????ditemi che non è vero... dai è uno scherzoSolo siti italiani???? dai su fatemi ridere... è vero??? hei rispondeteeeeeeeeepoi se la prendono con Maradona che sniffava un pochetto...:'(
        • Anonimo scrive:
          Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
          abbiate pazienza questa è troppo grande per la mia intelligenzaio ho un sito di foto delle vacanze che aggiorno ogni tantoho un sito di una società di ginnastica di mia figlia che aggiorno tutte le volte che gareggiaho oun sito di amici camperisti che aggiorno quasi tutti i giorno , associazione senza fini di lucro, poi faccio dei siti , il tutto sempre molto artiogianale perchè sono pensionato e mi diverto a fare cose simpatiche per amiciDEVO DEENUNCIARE (?) TRASFERIRE (?) TUTTI i mieisiti a una centrale ? e se non avessi la flat , chi mi paga qualche ora di FTP ? no ditemi che è uno scherzo di cattivo gusto !
          • Anonimo scrive:
            Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
            fino all'approvazione del regolamento non credo si possa sapere nulla. Bel parlamento!
    • Anonimo scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
    • Anonimo scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
      sono andato al sito e mi sono letto la legge come al solito non ci si capisce una mazza siete certi che riguarda anche i siti web fatti in casa ...che gliene frega delle foto della prima comunione di mia figlia a questi deficienti ?
      • Anonimo scrive:
        Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
        No, non siamo affatto certi perchè manca ancora il regolamento di attuazione.Di certo però anche se riguardasse solo il tuo sito preferito di informatica, fotografia, pesca, astronomia o ciò che ti interessa, sarebbe cmq un danno inclassificabile.Tieni conto che il deposito di certo non sarebbe gratuito, visto che si specifica che questa legge non può gravare sul bilancio dello stato
        • Anonimo scrive:
          Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
          - Scritto da: Anonimo
          No, non siamo affatto certi perchè
          manca ancora il regolamento di attuazione.

          ed è quì che si contorcono le budella !ma chi fa una legge ...dannazione... sa quello che vuol fareNO non lo sa perchè poi va interpretata , va fatto un regolamento che la applica, e giù illuminanti pareri ed interpretazioni DISCORDI ma puttana e poi la miseria , ma durerà per sempre unsimile mistero vero ?tornando al sito dei miei amici camperisti e quello delle fotodella prima comunione e quello dei miei hobby preferiti (fotovacanze) mi auguro proprio che non rientri in questo ennesimo attentato DITTATORIALE di questo signoree di chi lo manovra
          • Anonimo scrive:
            Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
            Secondo me aderire al principio che anche le foto della comunione sono di interesse pubblico è da folli!Di certo non sarà così, ma non sarà cmq una legge felice..
    • Anonimo scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
      Si si, e magari saranno consultabili anche da quelle biblioteche tutti i siti Italiani.Ah che bello poter controllare nel silenzio mistico un bel sito Italiano ricco di foto porno che ogni tanto chiedono di installare dialer e pagine in flash o shockwave con l'audio al massimo....
      • Anonimo scrive:
        Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita" sito
        non credo che per "biblioteca" si intenda quello che hai creduto , qui si parla di NAZISMO puro , controllo del respiroe quant'altrofra n po' viaggeremo tutti con auricolare e micorfonino incorporato , ogni vagito sarà registrato avete voluto la fantascienzaz ... cucchiamocela !
    • Anonimo scrive:
      Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita"


      Qui la scheda al Senato:
      www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/2STRA-GULP!!! Ma averte visto CHI ha promosso la legge? SEMPRE LUI!!!!Ma quest'uomo ci è o ci fa?l'idea della schedatura ed archivio dei siti web da l'impressione che questo qui creda che i siti web siano come i canali TV (cioè un numero limitato), "trasmettano" "programmi" che qualcuno ha creato e che QUINDI "devono pagare la siae", ecc. IGNORANDO COMPLETAMENTE il concetto di sito amatoriale, di blog, di forum, di wiki... (e magari pure di IRC, di chat, di newsgroup, di IM... ), ma sa bene che esiste il "pirtupir" con cui "si copia, QUINDI si ruba QUINDI deve essere messo fuorilegge" ma promette che "non prenderà provvedimenti contro chi RUBA qualcosa su cui non c'è il copyright E QUINDI è gratuito (o viceversa)"O forse costui sa benissimo come stanno le cose, conosce internet molto molto bene, e proprio per questo cerca di fare di tutto perché la realtà internet diventi ESATTAMENTE quella che ho descritto poc'anzi.
      • Anonimo scrive:
        Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita"
        - Scritto da: Anonimo
        O forse costui sa benissimo come stanno le
        cose, conosce internet molto molto bene, e
        proprio per questo cerca di fare di tutto
        perché la realtà internet
        diventi ESATTAMENTE quella che ho descritto
        poc'anzi.A prescindere da ogni valutazione politica, credo che, chi ha collaborato a fondare FI nn sia proprio un deficiente, ma anzi, lo temo.Secondo me sa ESATTAMENTE quello che fa, ma è molto più comodo farli passare per errori grossolani. Così con uno "scusate qui" e "scusate là", porta il piano a termine.
        • Anonimo scrive:
          Re: 1500? Di Multa x chi non "deposita"
          Così con uno "scusate qui" e "scusate là", porta il piano a termine.il nostra caro nano diventa assatanato quando parla di comunismo , e secondo me deve credere che Internet sia comunista ...e deve distruggerla , e per distruggerla deve prima impossessarsene .... può darsi ?
  • Anonimo scrive:
    a...mmazza il mostro!
    I mostri di ''Van Helsing'' sbancano i botteghini italiani. Al suo esordio in sala, il nuovo film di Stephen Sommers con Hugh Jackman ha incassato 2.984.468 euro (dati Cinetel) visto l'incassi il dvd naturalmente sara' da 32 a 49 euro ne'???
  • Anonimo scrive:
    VOTO!
    FIORELLO CORTIANA VERDInon mi interessa chi vota l'altra gente da oggi in poi questo sara' il mio VOTO!
    • Anonimo scrive:
      Re: VOTO!
      - Scritto da: Anonimo
      FIORELLO CORTIANA VERDI

      non mi interessa chi vota l'altra gente da
      oggi in poi
      questo sara' il mio VOTO!Mi sà che saranno in molti a pensare così. Ottima campagna elettorale per il nostro Cortiana. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: VOTO!
        quando la campagna elettorale si accompagna ad azioni giuste e concrete, è davvero un'ottima campagna elettorale.Mi associo anche io al voto:)
        • Anonimo scrive:
          Re: VOTO!
          - Scritto da: Anonimo
          quando la campagna elettorale si accompagna
          ad azioni giuste e concrete, è
          davvero un'ottima campagna elettorale.

          Mi associo anche io al voto:) E anch'io!
    • DjVincenT scrive:
      Re: VOTO!
      non c'è dubbio!
    • Anonimo scrive:
      Re: VOTO!
      - Scritto da: Anonimo
      FIORELLO CORTIANA VERDI

      non mi interessa chi vota l'altra gente da
      oggi in poi
      questo sara' il mio VOTO!al di là degli interessi....il mio voto ora sò a chi darlo :)Ola
    • Anonimo scrive:
      Re: VOTO!
      - Scritto da: Anonimo
      FIORELLO CORTIANA VERDI

      non mi interessa chi vota l'altra gente da
      oggi in poi
      questo sara' il mio VOTO!Sono d'accordo!!
  • grassman scrive:
    Soluzione inutile?
    Avremo a breve la legge Urbani.Sarà una soluzione inutile circa la pirateria o una ottima soluzione di censura?Più probabilmente la seconda.Penso che scaricare i film via p2p sia superato.è molto più semplice, economico e veloce andare a noleggiare un film, ripparlo e copiarlo piuttosto che scaricare divx con qualità inferirore.Se proprio volevano contrastare la pirateria dovevano proibire la vendita di masterizzatori dvd-r lasciando di libera vendita di quelli dvd +r, vietando altresì la vendita di lettori dvd per uso domestico che leggano i +r.La pirateria probabilmente è una semplice esigenza che si adegua con i mezzi.Prima si copiavano le cassette con il doppia piastra, poi le VHS con due videoregistratori.Poi è comparso il macrovision con il demacrovision, poi i CSS con il DeCSS, poi il filesharing.I politici dovrebbero chiedersi il perchè del bisogno di illegalità, invece sfornano leggi liberticide o inefficaci.Non trovo giusto che al negozio, per lo stesso film, su supporto VHS lo pago 11 euro su supporto DVD ne pago 22.Il bello è che al produttore costa meno il supporto dvd che quello vhs.Se la differenza di prezzo è dovuta agli speciali, allora toglieteli. Fate due versioni, una da 11 euro senza speciali e una da 22 con.Quando si renderanno conto che questa legge è inefficace allora ne faranno una nuova che colpisca chi copia direttamente a casa. Ma sarà una nuova legge che si aggiungerà questa, col risultato di annientare la libertà e la riservatezza del domicilio.C'entra poco, ma l'altro giorno sono capitato sul sito http://ww1.atlanteitaliano.it/atlante/default2.htm da cui si vedono delle foto dell'italia dall'alto (satellite? foto aeree?).Sono foto con una grande risoluzione in cui si vedono indistintamente le case.Con questo strumento diventa facilissimo verificare gli abusi edilizi. Basta affiancare le foto alle mappe catastali. Se sulla foto la casa c'è, ma al catasto risulta allora è un abuso. Semplice no?Alt. Per gli abusi edilizi fanno i condoni. Un abuso edilizio costa alla collettività numerose volte: mancati entroiti, costi per l'urbanizzazioni, costi legati al fatto che queste case sono spesso in zone a rischio.Per poi non parlare della mafia che convive (o è) con chi comanda, dello stato comatoso della giustizia, della sanità a rotoli, dei truffatori e evasori totali.Di tanti problemi della nazione per accanirsi dovevano scegliere il figlio che si scarica un mp3?O si tratta di potenti che difendono potenti (che poi sono quasi sempre loro stessi)?Che nazione.==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 12.58.31
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione inutile?
      hai fotografato l italia e chi ci governa , non importa diquale religionema sta a noi caccairli , e continuiamo a cacciarli p.s. hai visto De Michelis candidato per le europee e scommettiamo che sarà eletto ? ma chi è che metterà la croce su quest'uomo , mi piacerebbe spiare nella cabina e poi farci due chiacchiereciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione inutile?
        certo certo.ma tu hai visto quanti cantanti attori registi e scrittori sono candidati????'pensi che difenderanno i loro diritti o i nostri???il mio voto lo do non certo a loro....verdi o radicali da li non mi smuovo!!!- Scritto da: Anonimo
        hai fotografato l italia e chi ci governa ,
        non importa di
        quale religione
        ma sta a noi caccairli , e continuiamo a
        cacciarli
        p.s. hai visto De Michelis candidato per le
        europee
        e scommettiamo che sarà eletto ? ma
        chi è che
        metterà la croce su quest'uomo , mi
        piacerebbe
        spiare nella cabina e poi farci due
        chiacchiere
        ciao
  • Anonimo scrive:
    ma quanto siete miopi...
    ore 9:37numero di post su DL urbani: 11numero di post su brevetti e unione europea: 1numero di manifestazioni organizzate in italia:- contro DL urbani: 1- contro brevettabilità del software: 0perfino a bratislava (con tutto il rispetto per ) c'è una manifestazione contro i brevetti software.In italia evidentemente è considerato molto più importante potersi scaricare gratis musica e film, che respingere lo spettro di una industria del software paralizzata da una miriade di brevetti ottenuti dalle mega corporations.Abbasso i brevettiViva il diritto d'autore (purchè non sia gestito dalla SIAE)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quanto siete miopi...
      hai ragione.queste corporazioni ci vogliono spremere tutti come limoni...e fanno a gara a chi riesce a spremere di più.Sembra che il mondo finisca tra un anno e tutti ad arricchirsi il più possibile alla faccia della popolazione ignorante(nel senso che ignora)Spero che gli facciamo capire che vanno contro i loro interessi... futuri.Se i soldi e le idee non circolano... come pensano di produrre ricchezza???Magari, quandoi se ne accorgeranno, torneranno indietro abolendo queste leggi... che intanto gli hanno fatto guadagnare potere...si va verso il peggio... e la gente guarda il Grande Fratello 4
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quanto siete miopi...
      - Scritto da: Anonimo
      ore 9:37

      numero di post su DL urbani: 11
      numero di post su brevetti e unione europea:
      1

      numero di manifestazioni organizzate in
      italia:
      - contro DL urbani: 1
      - contro brevettabilità del software:
      0

      perfino a bratislava (con tutto il rispetto
      per ) c'è una manifestazione contro i
      brevetti software.

      In italia evidentemente è considerato
      molto più importante potersi
      scaricare gratis musica e film, che
      respingere lo spettro di una industria del
      software paralizzata da una miriade di
      brevetti ottenuti dalle mega corporations.

      Abbasso i brevetti
      Viva il diritto d'autore (purchè non
      sia gestito dalla SIAE)

      Nessuno tra gli organizzatori ha dimenticato questa piccola faccenda, ma tieni presente che se passa il bollino digitale sui contenuti saremo di fatto esclusi dal resto di internet.E questo e' un suicidio tutto nostrano.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma quanto siete miopi...
        a proposito di miopia, qui qualcuno non vede bene prima di parlare: http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=475&forum=4Senza rancore, fai benissimo a sottolineare il problema!Questa è solo la prima battaglia di tante altre questioni che interessano tutti:)
    • SiN scrive:
      Re: ma quanto siete miopi...
      - Scritto da: Anonimo

      In italia evidentemente è considerato
      molto più importante potersi
      scaricare gratis musica e film, che
      respingere lo spettro di una industria del
      software paralizzata da una miriade di
      brevetti ottenuti dalle mega corporations.Esattamente!Hai appena passato l'esame della vista
      • Anonimo scrive:
        Re: ma quanto siete miopi...
        novelli luoghbi comuni da bar sport:|
        • Anonimo scrive:
          Re: ma quanto siete miopi...
          - Scritto da: Anonimo
          novelli luoghbi comuni da bar sport:|è un peccato che tu non ti renda conto che le persone con i cosiddetti "luoghi comuni" ci devono vivere tutti i giorni, e che spesso questi cosiddetti "luoghi comuni" condizionano anche la vita....ma che ti rispondo a fare, molto probabilmente sei solo il solito troll.........
          • Anonimo scrive:
            Re: ma quanto siete miopi...
            Primo, non sono un trollSecondo è un luogo comune dire "pensate a quello perchè volete scaricare gratis" senza pensare invece che tutto entra in un progetto di libertà a + ampio respiro.Terzo prima di esternare certe affermazioni, se non si è quantomeno contribuito a fare qualcosa materialmente, almeno si attendano gli eventi: http://punto-informatico.it/p.asp?i=48146Salut(troll)- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            novelli luoghbi comuni da bar sport:|

            è un peccato che tu non ti renda
            conto che le persone con i cosiddetti
            "luoghi comuni" ci devono vivere tutti i
            giorni, e che spesso questi cosiddetti
            "luoghi comuni" condizionano anche la
            vita....

            ma che ti rispondo a fare, molto
            probabilmente sei solo il solito
            troll.........
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quanto siete miopi...
      Giustissimo. Purtroppo il DL Urbani salta all'occhio dell'internauta italiano medio molto più della brevettabilità del software nell'Unione Europea. A dire il vero, alcuni non si pongono proprio il problema, quindi altro che miopia... si tratta proprio di cecità!http://webnews.html.it/news/2066.htmSi intravede un punto d'incontro?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma quanto siete miopi...
        - Scritto da: Anonimo
        Giustissimo. Purtroppo il DL Urbani salta
        all'occhio dell'internauta italiano medio
        molto più della brevettabilità
        del software nell'Unione Europea. A dire il
        vero, alcuni non si pongono proprio il
        problema, quindi altro che miopia... si
        tratta proprio di cecità!

        webnews.html.it/news/2066.htm
        Si intravede un punto d'incontro?Per favore, prima di scrivere provate a documentarvi.http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=483&forum=4http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=475&forum=4E soprattutto aspettate a criticare senza giudizio l'operato altrui.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma quanto siete miopi...

          E soprattutto aspettate a criticare senza
          giudizio l'operato altrui.bè sono contento che l'on. Cortiana si occupi anche della questione brevetti. Non volevo criticare il suo operato, più che altro volevo fare una provocazione, per attirare l'attenzione su questa situazione: purtroppo ancora pochi capiscono le implicazioni disastrose che avrebbe la brevettabilità del software, non solo per quelli come me che il software lo sviluppano, ma anche per l'utente finale, che di sviluppo software non sa niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quanto siete miopi...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quanto siete miopi...
      - Scritto da: Anonimo
      ore 9:37

      numero di post su DL urbani: 11
      numero di post su brevetti e unione europea:
      1

      numero di manifestazioni organizzate in
      italia:
      - contro DL urbani: 1
      - contro brevettabilità del software:
      0

      perfino a bratislava (con tutto il rispetto
      per ) c'è una manifestazione contro i
      brevetti software.

      In italia evidentemente è considerato
      molto più importante potersi
      scaricare gratis musica e film, che
      respingere lo spettro di una industria del
      software paralizzata da una miriade di
      brevetti ottenuti dalle mega corporations.

      Abbasso i brevetti
      Viva il diritto d'autore (purchè non
      sia gestito dalla SIAE)

      Perché siamo un branco di peracottari, cialtroni e pagliacci...........Abbiamo solo quello che meritiamo(troll)
  • Anonimo scrive:
    Voglio che la SIAE venga indagata!
    Sono rimasto di sasso a leggere quella dei 40 Euro(80.000 Lire) per gli HD.. ancora vorrei sapere quandoci sarà un'indagine parlamentare sull'istituto (privato)chiamato SIAE.. è una RUBERIA incredibile.. devonoavere gettiti di milliardi ogni giorno questa gente.. chila "comanda"?.. chi la "possiede"?.. chi la "controlla"?..quanti soldi rubano alla gente?come si fa ad inventare e rendere legale una "truffa" del genere.. altro che repubblica delle Banane!! è pazzescoche la gente ingoi e ingoi ruberie incredibili (non credoesista al mondo altro stato "civile" che rubi i soldi alla gente nel modo che fa l'Italia in migliaglia di modie spesso a favore di grandi famiglie nell'ombra..)e da notare.. i ladri siamo noi! io credo debba esistereun limite morale entro il quale lo stato sia da considerarsilegale e sia da considerarsi "dittatura".. in Italia abbiamosuperato i limiti da un bel pò.. su tutti i fronti..
    • ryoga scrive:
      Re: Voglio che la SIAE venga indagata!
      Il problema e' che purtroppo gli Stati democratici ( o meglio, il sistema di Democrazia ), in alcuni paesi, NON FUNZIONA.Ne e' un esempio lampante l'Italia che sta diventando un paese povero.... come? Gli imprenditori mettono i soldi all'estero (paradisi fiscali), i consumatori acquistano i prodotti all'estero ( si risparmia ).Inutile dire che tra poco in Italia non ci saranno + soldi.....perche' NON CONVIENE comprare in Italia e NON CONVIENE tenerli .Siamo messi peggio dell'Argentina di qualche anno fa....con la differenza che loro non credevano di essere uno dei principali Paesi Mondiali.Non meritiamo di stare nei G10.... ma insieme a Stati primordiali come ce ne sono in Africa e in Sud America.Saluti tristi
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio che la SIAE venga abolita!
      come da titolo :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio che la SIAE venga indagata!
      - Scritto da: Anonimo
      Sono rimasto di sasso a leggere quella dei
      40 Euro
      (80.000 Lire) per gli HD.. solo 40? attualmente sono molto venduti i tagli da 160 e 200gb ,fra meno di un anno avremo i ltagli da 300gb (gia' in produzione) al posto degli attuali 160, con una tassa di circa 110 euro.In quel momento anche per prendere un solo pezzo compreremo da qualche altro paese della UE quasi sicuramente assieme ad altro materiale.La vedo abbastanza brutta per i commercianti, fra coloro che si fermeranno per via del rischio di condanna per profitto e dal mercato che oltrepassera' il confine si rischia seriamente di dimezzare il mercato dell'hardware, per negozi e catene un problema non da poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio che la SIAE venga indagata!
        ragazzi ma vi rendete conto di quello che stanno facendo? ci stanno fregando per bene, a loro gli fanno le leggi su misura e a noi ci inc..... per le feste, a me sembra assurdo dover pagare una tassa su cd o altro che sia perche sui cd o hd nn ci si mette solo musica film o altro, ma anche i programmi e foto fatte in casa e per quale motivo devo pagarci la tassa della sia sopra?????? :@:@:@:@ questo a casa mia si chiama furto!!!!!
      • ryoga scrive:
        Re: Voglio che la SIAE venga indagata!
        Se hai mai visitato il sito letsbuyit.it ( chiuse per fallimento ), ti renderai conto di cosa accadra' in futuro.Gia' prevedo una community dove le persone fanno la spesa in comune all'estero ( si risparmia su tutti i media elettronici, dvd etc.etc. ) e in Italia ci sarà una crisi del lavoro per milioni di italiani.Il 2004 e' il periodo delle vacche grasse in Italia ( anche se non esistono + le vacche di una volta ), e nei prossimi anni, la disoccupazione raggiungera' cifre record ( con tutti i contrattucoli idioti che hanno creato per farci pensare che non esiste la disoccupazione in Italia ).Per maggiori info chiedete pure..... :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio che la SIAE venga indagata!

      come si fa ad inventare e rendere legale una
      "truffa" del genere.. altro che repubblica
      delle Banane!! è pazzesco
      che la gente ingoi e ingoi ruberie
      incredibili (non credo
      esista al mondo altro stato "civile" che
      rubi i soldi
      alla gente nel modo che fa l'Italia in
      migliaglia di modi
      e spesso a favore di grandi famiglie
      nell'ombra..)Fino a quando, parte delle persone italiane sono inebetite davanti alla TV, credendo di esser liberi, e sottoposti all'azione distruttiva del GF o di altri programmi trash, capirai che, di questi problemi, non si cureranno mai.Bello, perchè, sono illusi che Berlusconi abbia fatto qualcosa di buono in italia, e continuano con questa convinzione...

      e da notare.. i ladri siamo noi! io credo
      debba esistere
      un limite morale entro il quale lo stato sia
      da considerarsi
      legale e sia da considerarsi "dittatura"..
      in Italia abbiamo
      superato i limiti da un bel pò.. su
      tutti i fronti..Per essere precisi, siamo in un regime Capitalistico-Totalitarista (Fascista, visto dalla forma). La libertà di parola è solo un illusione.
  • Anonimo scrive:
    finalmente!
    altrimenti la gente non saprebbe nulla.meglio preparare qualcosa perchè si interessino: non mettetevi a fare "senta signoreeee...."
  • Santo scrive:
    [milano] Proviamo a organizzarci ?
    Domani, mercoledi 12, ci sara' un ritrovo di LeoLinux al LeoncavalloIo non ho mai partecipato, ma pensavo di andarci mercoledi a vedere come e'. Potremmo approfittare dell'evento (che peraltro si ripete tutti i mercoledi sera) per tentare di organizzare la calata su roma.Provero' ad ad aprire il discorso manifestazione di sabato, se gia' non fosse all' ordine del giorno.Ciaohttp://www.leoncavallo.org/envo/index.php?module=Calzone&view=day&date=05/12/2004
    • Anonimo scrive:
      Re: [milano] Proviamo a organizzarci ?
      - Scritto da: Santo

      Domani, mercoledi 12, ci sara' un ritrovo di
      LeoLinux al Leoncavallo
      Io non ho mai partecipato, ma pensavo di
      andarci mercoledi a vedere come e'. Potremmo
      approfittare dell'evento (che peraltro si
      ripete tutti i mercoledi sera) per tentare
      di organizzare la calata su roma.
      Provero' ad ad aprire il discorso
      manifestazione di sabato, se gia' non fosse
      all' ordine del giorno.
      Ciao

      www.leoncavallo.org/envo/index.php?module=CalSe ci sono novita, posta sul forum!Anch'io sono di Milano e vorrei partecipare.
      • Anonimo scrive:
        Re: [milano] Proviamo a organizzarci ?
        Se andate scaricate e stampate un po di volantini sulla manifestazione del 18 e distribuiteli
  • castu scrive:
    Tassa su HDD chissenefrega
    Beh che la mettino pure questa tassa sui masterizzatori, hdd, cd-rom eccetera, ormai internet ci permette di acquistare on-line qualsiasi cosa anche dall'estero.Io i cd-r non li acquisto più in Italia, ma in Germania dove sommando il costo dei cd-r a quello delle spese di spedizione vengo a risparmiare piuttosto che acquistarli con la tassa qui in Italia
    • Anonimo scrive:
      Re: Tassa su HDD chissenefrega
      - Scritto da: castu
      Beh che la mettino pure questa tassa sui
      masterizzatori, hdd, cd-rom eccetera, ormai
      internet ci permette di acquistare on-line
      qualsiasi cosa anche dall'estero.
      Io i cd-r non li acquisto più in
      Italia, ma in Germania dove sommando il
      costo dei cd-r a quello delle spese di
      spedizione vengo a risparmiare piuttosto che
      acquistarli con la tassa qui in ItaliaIo ho appena comprato un 160GB, per un pò sono a posto... 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tassa su HDD chissenefrega
      forse ti è sfuggito il concetto che sta alla base della protesta.Deve, è naturale che si debba poter comprare anche in italia (che piu minuscolo non si puo!) supporti ed hardware senza balzelli medievali e deve essere possibile per tutti facilmente.Se solo qualcuno più bravo/capace/furbo riesce ad evitare di pagare questo pizzo acquistando all'estero vuol dire che sono comunque riusciti a far passare l'idea che la tassa e tutte le altre incredibili vessazioni sono cosa buona e giusta.Il pensiero ...io acquisto all'estero=il mio culetto è salvo... è quindi piuttosto limitato e non ti mette per nulla al riparo da future ulteriori restrizioni magari proprio nel paese dove attualmente fai i tuoi acquisti on line.Per riprendere un bell'esempio che ho letto su un libro indispensabile (Pop War di Stefano Gulmanelli/Apogeo) è come se imposessero una tassa di 1? su ogni risma di carta bianca solo perchè qualcuno ci fotocopia qualche parte di qualche libro.Cosa fai? Il giro del mondo per comprare una risma? E' il concetto che sta alla base che bisogna combattere finchè siamo in tempo.Inutile rimpiangere la verginità anale dopo!!!Ciao e protestare a manetta!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Tassa su HDD chissenefrega

        è come se
        imponessero una tassa di 1 Euro su ogni risma di
        carta bianca solo perchè qualcuno ci
        fotocopia qualche parte di qualche libro.Bravo !!!dagli pure l'idea per un nuovo balzello ... almeno l'hai brevettata ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tassa su HDD chissenefrega
      - Scritto da: castu
      Beh che la mettino pure questa tassa sui
      masterizzatori, hdd, cd-rom eccetera, ormai
      internet ci permette di acquistare on-line
      qualsiasi cosa anche dall'estero.
      Io i cd-r non li acquisto più in
      Italia, ma in Germania dove sommando il
      costo dei cd-r a quello delle spese di
      spedizione vengo a risparmiare piuttosto che
      acquistarli con la tassa qui in ItaliaUna curiostià.... potresti suggerirmi un sito dove acquistare cd?? o x caso infrango le leggi del forum richiedendo una "pubblicità" involontaria?
      • castu scrive:
        Re: Tassa su HDD chissenefrega
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: castu

        Beh che la mettino pure questa tassa sui

        masterizzatori, hdd, cd-rom eccetera,
        ormai

        internet ci permette di acquistare
        on-line

        qualsiasi cosa anche dall'estero.

        Io i cd-r non li acquisto più in

        Italia, ma in Germania dove sommando il

        costo dei cd-r a quello delle spese di

        spedizione vengo a risparmiare
        piuttosto che

        acquistarli con la tassa qui in Italia

        Una curiostià.... potresti suggerirmi
        un sito dove acquistare cd?? o x caso
        infrango le leggi del forum richiedendo una
        "pubblicità" involontaria?Ti dico che una nota catena in Germania presente fisicamente sul territorio tedesco offre on-line gli stessi prezzi del supermercato. Non posso nominare la marca altrimenti infrangerei le regole del forum
  • Anonimo scrive:
    Re: Come distribuire il volantino
    Temo che sia un po' troppo vicina allo spam... senza dubbio è efficace e ritengo che non sia del tutto indesiderata da parte degli utenti del p2p. Solo che spararla a ripetizione potrebbe far incacchiare un po' chi la riceve al punto che l'iniziativa potrebbe essere controproducente.Secondo problema è che non è una distribuzione mirata a persone che potrebbero in effetti (per posizione geografica, lavoro, ecc) partecipare alla manifestazione.Cmq resta una buona iniziativa: nell'oscurantismo mediatico in cui ci troviamo bisogna ingegnarsi con ogni sistema per far viaggiare la notizia.Meglio un po' di spam infondo, piuttosto che guai peggiori in futuro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come distribuire il volantino

      ritengo che non sia del tutto indesiderata
      da parte degli utenti del p2p. Solo che
      spararla a ripetizione potrebbe far
      incacchiare un po' chi la riceve al punto
      che l'iniziativa potrebbe essere
      controproducente.essendo gli utenti del p2p i piu' coinvolti credo che pochi di loro contesteranno.Altro suggerimento, inserite files, non importa se reali o fittizi, contenenti un messaggio sul nome del files e le keyword piu' comuni utilizzate nelle ricerche, pesnate ad esempio quanti introducono il termine divx ita per cercare materiale.durante le ricerche fra i vari nomi dovrebbero comparire anche quelli, non e' molto ma dovrebbe attrarre l'attenzione dei meno informati e magari spingerli a fare qualche ricerca.Inserite file
      • Anonimo scrive:
        Re: Come distribuire il volantino
        Il tuo messaggio sembra incompleto.Comunque ho appena messo in condivisione un file con tante parole chiave "ghiotte".Qui c'e' il link ed2k.ed2k://|file|MESSAGGIO.IMPORTANTE.divx.ita.-.passione.di.Cristo.-.identità.violate.-.kill.bill.-.monster.-.secret.window.-.van.helsing.-.honey.-.urbani.carlucci.zip|9319|09B3A6AFD671D3D7C89D6B58AE02C4C2|/diffondete il piu' possibile.Per rassicurare anche la redazione di PI: il link riconduce solamente al volantino e a un piccolo commento.Nulla a che vedere con i titoli dei film elencati.Anzi, sono contrario al download selvaggio dei film in prima visione. Se ci fossimo andati calmi, forse non saremmo a questo punto :(Antonio
        • Anonimo scrive:
          Re: Come distribuire il volantino
          - Scritto da: Anonimo
          Il tuo messaggio sembra incompleto.
          Comunque ho appena messo in condivisione un
          file con tante parole chiave "ghiotte".
          Qui c'e' il link ed2k.

          ed2k://|file|MESSAGGIO.IMPORTANTE.divx.ita.-.

          diffondete il piu' possibile.
          Per rassicurare anche la redazione di PI: il
          link riconduce solamente al volantino e a un
          piccolo commento.
          Nulla a che vedere con i titoli dei film
          elencati.
          Anzi, sono contrario al download selvaggio
          dei film in prima visione. Se ci fossimo
          andati calmi, forse non saremmo a questo
          punto :(

          AntonioStrano che BillGates non abbia intentato una causa ai produttori e al regista di Secret Window per aver utilizzato un certo termine nel titolo ottenendo cosi' pubblicita' gratuita.Infatti mi sembra di aver letto che in olanda quel film sia uscito col titolo di Secret Win-dash o qualcosa di simile...
  • Anonimo scrive:
    dimostrazione...? diamogliela...
    I giornalisti si portino un esperto medio di informatica ad una conferenza stampa del ministro. Gli si dia un pc portatile...e gli si spieghino alcune cose del tipo:"Vede ministro...questo è il suo ip, Lei è ora connesso ad internet e stà scaricando la posta...anche io con quest'altro piccì sono connesso...ora...supponiamo che io sia dall'altra parte del mondo e che per caso scelga di spoofare proprio il suo ip...ecco vede..faccio così e così...e in questo modo ottengo il suo ip e me ne vado per la rete a scaricare file protetti e visitare siti web proprio con IL SUO IP...e in questo modo facile anche per un tredicenne bypasso la sua legge...non è fantastico? :) ....oppure mi connetto ad una bbs in Russia prendo l'ip e poi mi connetto dalla Russia all'Indonesia per avere un ip per scaricare...non è stupefacente...? :O ...per non parlare poi delle comunicazioni criptate che ci sono sempre state e che proprio di questi tempi incominciano ad essere applicate proprio ai software di filesharing! ...e tenga presente ministro che l'ip è una specie di numero di cellulare...quando effettua una chiamata dal cellulare non fa altro che connettersi ad una rete privata per contattare un altro numero...qui è lo stesso solo che è molto più semplice avere un numero poichè questo numero è gratis ed anonimo...o quasi... ;) Cmq di modi per ottenere ip e/o mettere nei guai persone innocenti ce ne sono veramente tanti e alla portata di tutti...ora...ha capito cos'è un IP..!?"
    • Anonimo scrive:
      Re: dimostrazione...? diamogliela...
      Aparte gli ip, io gli spiegherei anche cosa è una firma digitale cosa sono le chievi di criptazioni della e-mail, e che ogni suo posticino è in chiaro, leggibile a ogni operatore "lato server":)Saluti
  • Anonimo scrive:
    Per chi non sarà a Roma...
    Ammiro tantissimo Cortiana, ho trovato fantastico l'esperimento di e-democracy con gli emendamenti, sono contento per la manifestazione e forse riuscirò ad esserci, ma per chi non potesse esserci, ricordatevi che abbiamo uno strumento ancora più potente in mano, cioè la rete.Tuttavia parlarne solo tra di noi sui forum come PI o anche su quello di Cortiana rischia alla lunga di essere dispersivo. Diciamoglielo chiaro e tondo quello che pensiamo ai nostri cari parlamentari, dopotutto se sono lì lo devono a noi, e le elezioni si avvicinano...Abitate lontano e per problemi di lavoro/studio/logistici non ci potete proprio essere? Potete far sentire la vostra voce lo stesso! Andate a rendere conto a chi avete eletto (e magari anche a chi non avete eletto, un bel bluff, io ho fatto così hihihi) mandategli una bella mail e ditegli apertamente quello che pensate e che non rivoterete mai più una cricca di lobbisti che vanno contro i vostri interessi. Ditegli che Verde è bello, e che pensate proprio di votarli...Finchè gliene arrivano una, due, tre... ok, se ne fregano.Se cominciano ad essere nell'ordine delle centinaia, cominciano a preoccuparsi.Se gliene arrivano migliaia, sudano freddo e vedrete, finiremo per vederli in piazza insieme a noi a difendere "i diritti del popolo della rete". Non scordatevi che siamo in Italia, dove il voltafaccia è lo standard (purtroppo) e dove si fa presto a cambiare bandiera.A questa gente gli puoi far paura in un solo modo: minacciandoli di togliergli la poltrona da sotto il culo.E' l'unico modo che abbiamo, l'unico veramente efficace ed è assolutamente LEGALE e DEMOCRATICO.Trovare a chi scrivere non è difficile, se vi interessa sui siti di Camera e Senato c'è proprio un opzione del menu "Scrivi al tuo deputato" e "Scrivi al Senato"In alternativa, potete sempre scrivere direttamente ai partiti.Costa veramente poco farlo, e alla lunga potrebbe dare frutti insperati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi non sarà a Roma...
      Quoto tutto ed aggiungo.Ditegli che non siete venuti alla manifestazione SOLO per motivi di lavoro/studio/personali, ma che vorreste essere lì per manifestare tutti insieme!!Perciò insieme a quelli che vedono sotto il balcone, dovranno aggiungere altri 10,100,1000 persone che sono a casa!E FAMOGLIELO STO BOTTO, NO?!8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi non sarà a Roma...
        - Scritto da: Anonimo
        Quoto tutto ed aggiungo.

        Ditegli che non siete venuti alla
        manifestazione SOLO per motivi di
        lavoro/studio/personali, ma che vorreste
        essere lì per manifestare tutti
        insieme!!Perciò insieme a quelli che
        vedono sotto il balcone, dovranno aggiungere
        altri 10,100,1000 persone che sono a casa!

        E FAMOGLIELO STO BOTTO, NO?!8)E votiamo tutti quanti per i Verdi alle prossime elezioni.Io per la prima volta sto percependo la sensazione che la mia crocetta sulla scheda elettorale possa avere un significato un po' piu' profondo del solito.Votiamo i Verdi, facciamo votare i Verdi.Dirottare un po' di voti dalla sinistra verso i verdi non deve essere troppo difficile;dirottare voti dalla destra verso i Verdi potrebbe esserlo un po' di piu', ma conoscendo amici e parenti e spiegando che un certo Urbani sta facendo una legge per mandarci tutti in galera mentre un certo Cortiana sta lavorando per restituire alle cose la corretta dimensione, potrebbe anche sortire effetto...Una manifestazione di 10000 persone puo' anche avere un certo effetto, ma una bella variazione del 5% nei risultati elettorali sono certo che fara' molto piu' male.
Chiudi i commenti