Open Source, interrogazione di Folena

L'esponente diessino dà corpo alle considerazioni di queste ore sui bandi di Tesoro.it che escludono l'open source. Chiede lumi a Stanca
L'esponente diessino dà corpo alle considerazioni di queste ore sui bandi di Tesoro.it che escludono l'open source. Chiede lumi a Stanca


Roma – Pietro Folena, l’esponente diessino che nelle scorse ore ha polemizzato con il ministro all’Innovazione Lucio Stanca sull’open source nella Pubblica Amministrazione, ha presentato allo stesso ministro una interrogazione. La questione verte sulla presenza di bandi di gara in seno al ministero dell’Economia e delle Finanze che escludono l’open source, come riportato recentemente da Punto Informatico.

Ecco il testo dell’interrogazione a risposta in Aula rivolta al ministro Stanca.

“Per chiedere, per sapere, premesso che:

Nel bando di gara emanato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze relativo all’acquisizione di un sistema informatico in un ottica di consolidamento dei serventi Unix del Ministero si legge che il “sistema operativo non dovrà appartenere alla categoria degli Open Source”;

Da anni è ormai convinzione di numerosi esperti oltre che di amministrazioni pubbliche europee che l’utilizzo di sistemi operativi open source rappresenta una valida alternativa, per di più a costi assai ridotti, ai diversi sistemi operativi privati, primo fra tutti il sistema windows;

Mentre in Francia e Germania la Pubblica Amministrazione si apre ai programmi non proprietari, che risultano spesso essere più sicuri ed economici di quelli commerciali, in Italia si segue la strada inversa;

In molte realtà locali, come ha sottolineato l’Associazione Network, si sta procedendo a introdurre i programmi Open Source, soprattutto in Emilia e Toscana;

Se il Ministro Stanca è a conoscenza dei fatti descritti.

Se tale decisione non è lesiva del principio costituzionale che prevede per la pubblica amministrazione interventi mirati a garantire criteri di efficienza ed economicità.

Se il Ministro non intenda promuovere interventi per la diffusione dell’open source per e tra le pubbliche amministrazioni”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 03 2002
Link copiato negli appunti