Openasp 1.1, CMS made in Italy

Content Management System open source

Durante le feste natalizie è stata rilasciata la nuova versione 1.1 di Openasp, un Content Management System (CMS) open source realizzato da un team di sviluppatori italiano.

Openasp è scritto in codice ASP ed costituito da un insieme di strumenti necessari alla realizzazione di un sito web, dal più semplice sito vetrina fino ai più complicati sistemi di gestione aziendale.

“E’ come un motore potente sopra al quale è possibile applicare tante scocche differenti”, ha spiegato a Punto Informatico Luca Becchetti, dell’Openasp Development Team.

Il software viene rilasciato sotto licenza GNU GPL ed è completamente gratuito.

Per scaricare la nuova versione e conoscerne le caratteristiche è possibile visitare il sito del software .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandrox scrive:
    Re: x la redazione
    - Scritto da: Anonimo
    ps: il link cmq k'ho postato prima di
    mettermi a leggere e cmq mi sembrava
    doveroso.Si si su questo non c'e' assolutamente nulla da osservare... in ogni caso si tratta i una bella iniziativa
  • Anonimo scrive:
    Re: x la redazione
    - Scritto da: Alessandrox
    - Scritto da: Anonimo

    Buongiorno.



    Almeno un link (così come fate
    per le

    grosse aziende...) lo potevate mettere.
    Cmq

    sia eccolo qui :




    www.pps.jussieu.fr/~dicosmo/EDOS/index.html

    Ma dei colori un po' piu' chiari per i testi
    non li potevano scegliere eh....E' vero, hanno sbagliato completamente a scegliere i colori, però è open.
  • Anonimo scrive:
    Re: x la redazione
    con firefoxse avete il plugin per i csslo cancellate tutto e leggete il contenutoche merda di colori
  • Anonimo scrive:
    noooooo
    E adesso tirano fuori la cinquesentoventinovesimadistro:s
  • Alessandrox scrive:
    Re: Acuto, acutissimo !
    - Scritto da: Anonimo
    "I progetti software hanno raggiunto livelli
    imprevisti di complessità"
    ...ah, che bella scoperta ! Abbiamo un genio
    qui !
    "Per esempio, la maggior parte dei
    più recenti sistemi operativi Linux
    comprende migliaia di singoli pacchetti.
    Questo rende difficile mettere insieme un
    tale sistema; e i brevi cicli delle release
    tipici del software open source significano
    che questa attività deve essere
    costantemente ripetuta."
    Oppure, più ragionevolmente,
    significano che il modello "release early,
    release often" è semplicemente una
    ciofeca fallimentare, come peraltro
    preconizzato ampiamente da un piccolo
    esercito di guru del software engineering, a
    cui va aggiunto di diritto l'ottimo Theo De
    Raadt, fin dalla prima comparsa de "La
    cattedrale e il bazaar". Se poi vi piace
    continuare così...NO, vuol semplicemente dire che questo modello, essendo recente ha bisogno di essere meglio strutturato ed organizzato.Ma tu dall' alto del tuo piedistallo spari sentenze basate su nessuna cognizione di causa.Quanto ai tuoi guru... non e' la prima volta che un "guru" viene con il tempo sonoramente smentito e non sara' l' ultima.Di la verita' ... lo hai scritto perche' in fondo lo speri eh?==================================Modificato dall'autore il 24/12/2004 16.50.17
  • Anonimo scrive:
    Re: x la redazione
    - Scritto da: Alessandrox
    - Scritto da: Alessandrox

    - Scritto da: Anonimo


    Buongiorno.





    Almeno un link (così come
    fate

    per le


    grosse aziende...) lo potevate
    mettere.

    Cmq


    sia eccolo qui :






    www.pps.jussieu.fr/~dicosmo/EDOS/index.html


    Ma dei colori un po' piu' chiari per i
    testi

    non li potevano scegliere eh....


    dopo le prime 3 righe mi sono rifiutato
    di

    continuare a leggere.

    Vabbe' che sono miope ed astigmatico
    pero'

    cazzarola.... alla faccia dell'

    accessibilita'.

    NOooo FANTASTICO

    links azzurrini chiari su sfondo BIANCO che
    al passaggio del mouse si illuminano di un
    bellissimo giallino CHIARO...
    Un capolavoro.

    Gia' davanti allo schermo devo starci con
    prudenza e scegliendo refresh il piu' alti
    possibile ma ste cose son dei CAZZOTTI...

    ==================================
    Modificato dall'autore il 23/12/2004 12.25.50Hai perfettamente ragione.... anchio ho subito chiuso la pagina , troppo stancante leggerla.....Mi sa tanto che bisogna mandargli qualke email di "protesta" (segnalazione)Barone dello Zwanlandshire(linux)ps: il link cmq k'ho postato prima di mettermi a leggere e cmq mi sembrava doveroso.
  • Anonimo scrive:
    Acuto, acutissimo !
    "I progetti software hanno raggiunto livelli imprevisti di complessità"...ah, che bella scoperta ! Abbiamo un genio qui !"Per esempio, la maggior parte dei più recenti sistemi operativi Linux comprende migliaia di singoli pacchetti. Questo rende difficile mettere insieme un tale sistema; e i brevi cicli delle release tipici del software open source significano che questa attività deve essere costantemente ripetuta."Oppure, più ragionevolmente, significano che il modello "release early, release often" è semplicemente una ciofeca fallimentare, come peraltro preconizzato ampiamente da un piccolo esercito di guru del software engineering, a cui va aggiunto di diritto l'ottimo Theo De Raadt, fin dalla prima comparsa de "La cattedrale e il bazaar". Se poi vi piace continuare così...
  • Alessandrox scrive:
    Re: x la redazione
    - Scritto da: Alessandrox
    - Scritto da: Anonimo

    Buongiorno.



    Almeno un link (così come fate
    per le

    grosse aziende...) lo potevate mettere.
    Cmq

    sia eccolo qui :



    www.pps.jussieu.fr/~dicosmo/EDOS/index.html
    Ma dei colori un po' piu' chiari per i testi
    non li potevano scegliere eh....
    dopo le prime 3 righe mi sono rifiutato di
    continuare a leggere.
    Vabbe' che sono miope ed astigmatico pero'
    cazzarola.... alla faccia dell'
    accessibilita'.NOooo FANTASTICOlinks azzurrini chiari su sfondo BIANCO che al passaggio del mouse si illuminano di un bellissimo giallino CHIARO...Un capolavoro.Gia' davanti allo schermo devo starci con prudenza e scegliendo refresh il piu' alti possibile ma ste cose son dei CAZZOTTI...==================================Modificato dall'autore il 23/12/2004 12.25.50
  • Alessandrox scrive:
    Re: x la redazione
    - Scritto da: Anonimo
    Buongiorno.

    Almeno un link (così come fate per le
    grosse aziende...) lo potevate mettere. Cmq
    sia eccolo qui :

    www.pps.jussieu.fr/~dicosmo/EDOS/index.html Ma dei colori un po' piu' chiari per i testi non li potevano scegliere eh....dopo le prime 3 righe mi sono rifiutato di continuare a leggere.Vabbe' che sono miope ed astigmatico pero' cazzarola.... alla faccia dell' accessibilita'.==================================Modificato dall'autore il 23/12/2004 12.18.50
  • Anonimo scrive:
    x la redazione
    Buongiorno.Almeno un link (così come fate per le grosse aziende...) lo potevate mettere. Cmq sia eccolo qui :http://www.pps.jussieu.fr/~dicosmo/EDOS/index.htmlBarone dello Zwanlandshire(linux)
Chiudi i commenti