OpenOffice 2.1 fa il pieno di clip-art

Pronta l'ultima release dell'anno della suite per l'ufficio, che introduce poche ma significative novità funzionali e un certo numero di migliorie. Disponibili anche nuove clip-art gratuite

Roma – L’incessante lavoro di sviluppo portato avanti dalla comunità OpenOffice.org ha partorito, nella giornata di ieri, la quarta versione di OpenOffice dall’inizio dell’anno.

La nuova versione 2.1 ha aggiunto alla famosa suite per l’ufficio open source il supporto multi-monitor ad Impress , così l’utente può ora scegliere su quale schermo visualizzare le presentazioni. Nel foglio di calcolo Calc è stata migliorata la funzione di esportazione dei documenti in HTML , che ora utilizza gli stili per ricreare nel browser un aspetto grafico quanto più fedele a quello del documento originale. Diverse migliorie sono state apportate anche a Base, che ora implementa un supporto più avanzato ai database creati con MS Access .

Nella versione Linux di OpenOffice 2.1 è stata inoltre aggiunta una versione di Quickstarter basata sulle librerie GTK . Questo programmino, la cui icona appare nella systray, accelera l’esecuzione delle applicazioni di OpenOffice precaricandone delle parti in memoria.

Gli sviluppatori affermano infine di aver esteso il supporto multilingua della suite e di aver limato il sistema di notifica degli aggiornamenti introdotto nella precedente versione 2.0.4 . Va detto che nella release 2.0.4 localizzata in italiano, se si clicca sull’icona di notifica si viene diretti ad una pagina in tedesco.

Tutte le modifiche apportate a OpenOffice 2.1 sono elecate in questa pagina . La nuova versione della suite può essere scaricata in italiano dal sito del Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org (PLIO).

“OpenOffice.org 2.1 è la quarta release della suite nel corso del 2006, e questo riflette l’impegno della comunità verso il mondo degli utenti, che sta tributando un successo sempre maggiore al prodotto. Oggi, solo in Italia, il ritmo dei download è superiore a 150.000 al mese – senza contare le copie installate dai CD e dalle distribuzioni Linux – e ci permette di affermare che OpenOffice.org, in questo momento, è la suite per ufficio che sta crescendo di più sul mercato, anche di fronte al recente annuncio di Microsoft Office 2007”, ha affermato Andrea Pescetti, co-maintainer della versione italiana di OpenOffice insieme a Davide Dozza.

In concomitanza con il rilascio della versione aggiornata di OpenOffice, il team di sviluppo ha reso disponibili qui tutte le clip-art e i template creati dai partecipanti di un recente contest .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La parola Open è solo FUFFA pubblic.
    La parola Open è solo FUFFA pubblicitaria, ovvero stotto ci sono multinazionali che guadagnano fior di milioni di dollari... Alla faccia dell'Open!
    • Anonimo scrive:
      Re: La parola Open è solo FUFFA pubblic.
      - Scritto da:
      La parola Open è solo FUFFA pubblicitaria, ovvero
      stotto ci sono multinazionali che guadagnano fior
      di milioni di dollari... Alla faccia
      dell'Open!Questo dimostra la tua totale ignoranza in materia. (troll)(troll2)(troll4)L'Open Source non ha nulla a che vedere con i guadagni. Si tratta solo di software il cui codice sorgente è noto.Si può anche guadagnare con software open.
      • Anonimo scrive:
        Re: La parola Open è solo FUFFA pubblic.
        - Scritto da:
        Si tratta solo di software il cui
        codice sorgente è
        noto.è noto nei fatti, ma nella pratica viene distribuito il compilato eseguibile che tutti usano e tu non puoi sapere se è effettivamente prodotto da quel sorgente. Aka ti fregano comunuque se lo vogliono...
        • Anonimo scrive:
          Re: La parola Open è solo FUFFA pubblic.
          - Scritto da:
          è noto nei fatti , ma nella pratica viene
          distribuito il compilato eseguibile che tutti
          usano e tu non puoi sapere se è effettivamente
          prodotto da quel sorgente. Aka ti fregano
          comunuque se lo
          vogliono...Da quando fatti e pratica sono distinti? (rotfl)Per il resto ti ha già risposto qualcun'altroAncora più ignoranza... (troll)(troll2)(troll4)
  • Anonimo scrive:
    Altra tegola sulla testa di MS...
    ...le speranze di MS di far affermare una sua variante proprietaria di internet si infrangono sempre più, per fortuna, e Google e FF hanno avuto un ruolo non indifferente in questa provvidenziale sconfitta dell'ex-asso pigliatutto di Redmond.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra tegola sulla testa di MS...
      - Scritto da:
      ...le speranze di MS di far affermare una sua
      variante proprietaria di internet si infrangono
      sempre più, per fortuna, e Google e FF hanno
      avuto un ruolo non indifferente in questa
      provvidenziale sconfitta dell'ex-asso pigliatutto
      di
      Redmond.Ma cosa cazzo vai dicendo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Altra tegola sulla testa di MS...


        ...le speranze di MS di far affermare una sua

        variante proprietaria di internet si infrangono

        sempre più, per fortuna, e Google e FF hanno

        avuto un ruolo non indifferente in questa

        provvidenziale sconfitta dell'ex-asso
        pigliatutto

        di

        Redmond.

        Ma cosa cazzo vai dicendo?Ha solo detto la verità.Levati lo strato di aero da davanti agli occhi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Altra tegola sulla testa di MS...
          - Scritto da:


          ...le speranze di MS di far affermare una sua


          variante proprietaria di internet si
          infrangono


          sempre più, per fortuna, e Google e FF hanno


          avuto un ruolo non indifferente in questa


          provvidenziale sconfitta dell'ex-asso

          pigliatutto


          di


          Redmond.



          Ma cosa cazzo vai dicendo?

          Ha solo detto la verità.
          Levati lo strato di aero da davanti agli occhi.Ma T1000 è andato in vacanza? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra tegola sulla testa di MS...
      M$ la vedo lunga dall'essere sconfitta ancora. Nel senso che ora ci sono strumenti validi per impedire la diffusione dei suoi pseudo-standard.Ma il mondo è ancora parecchio intossicato e insozzato dalle tecnologie proprietarie e tutte quelle cose antipatiche che oggi rendono ancora indispensabile l'uso di un sistema operativo Micro$oft in molti ambiti.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Altra tegola sulla testa di MS...

        Ma il mondo è ancora parecchio intossicato e
        insozzato dalle tecnologie proprietarie e tutte
        quelle cose antipatiche che oggi rendono ancora
        indispensabile l'uso di un sistema operativo
        Micro$oft in molti
        ambiti.E' vero, però rispetto al passato è innegabile una certa crescita costante dell' interesse per i formati e le tecnologie aperte. La gente si sta sensibilizzando finalmente. Anche se ci vorranno epoche prima che si possa davvero dire che in qualunque ambito dell'informatica è possibile scegliere roba non-microsoft.TAD
        • Anonimo scrive:
          Re: Altra tegola sulla testa di MS...
          - Scritto da: TADsince1995

          Ma il mondo è ancora parecchio intossicato e

          insozzato dalle tecnologie proprietarie e tutte

          quelle cose antipatiche che oggi rendono ancora

          indispensabile l'uso di un sistema operativo

          Micro$oft in molti

          ambiti.

          E' vero, però rispetto al passato è innegabile
          una certa crescita costante dell' interesse per i
          formati e le tecnologie aperte.

          La gente si sta sensibilizzando finalmente. Anche
          se ci vorranno epoche prima che si possa davvero
          dire che in qualunque ambito dell'informatica è
          possibile scegliere roba
          non-microsoft.

          TADIl bello degli USA, però, è che se si scoprono imbrogli nella revisione dei conti e nella sua certificazione, possono finire in bancarotta anche dei giganti, vedi Enron e Andersen Consulting... che il tallone di Achille di MS sia qualcosa di simile?Contro i giganti occorrono strategie originali, come fecero contro Al Capone incastrandolo per evasione fiscale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Altra tegola sulla testa di MS...
            - Scritto da:
            Il bello degli USA, però, è che se si scoprono
            imbrogli nella revisione dei conti e nella sua
            certificazione, possono finire in bancarotta
            anche dei giganti, vedi Enron e Andersen
            Consulting... che il tallone di Achille di MS sia
            qualcosa di
            simile?Seeee na vortaaa!!!Ora il governo USA considera le proprie multinazionali dei mezzi per far entrare capitali in USA e non le smembra più. Fa dei finti processi, gli da un boffettino e sono ancora lì a piragnare gli altri paesi del mondo con le loro condizioni di monopolio e illegalità varie.
  • belze scrive:
    Ottimo
    Anche se non è eticamente la miglior azienda del globo, almeno ogni tanto fa qualcosa di utile, a differenza di altri!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: belze
      Anche se non è eticamente la miglior azienda del
      globo, almeno ogni tanto fa qualcosa di utile, a
      differenza di
      altri!Esatto, come ad esempio l'innominabile azienda del DRAGASACCOCCE di REDMOND che di open ha solo il registratore di cassa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: belze
      Anche se non è eticamente la miglior azienda del
      globo, almeno ogni tanto fa qualcosa di utile, a
      differenza di
      altri!a me pare che eticamente sia molto meglio della maggior parte delle altre. poi se un'azienda possa essere etica guadagnando miliardi, boh!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da:
        a me pare che eticamente sia molto meglio della
        maggior parte delle altre. poi se un'azienda
        possa essere etica guadagnando miliardi,
        boh!Non sapevo si misurasse l'etica in base al fatturato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo
          Cerchiamo di fare dell'etica invece di parlarne e STOP. Meno ipocrisia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da:
            Cerchiamo di fare dell'etica invece di
            parlarne e STOP. Meno ipocrisia.Quindi ? Suggerisci di mettere bombe alle aziende che secondo noi non sono etiche ?Dimostraci che non sei un ipocrita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Cerchiamo di fare dell'etica invece di

            parlarne e STOP. Meno ipocrisia.

            Quindi ? Suggerisci di mettere bombe alle aziende
            che secondo noi non sono etiche
            ?Mettere bombe vuol dire fare dell'etica?
            Dimostraci che non sei un ipocrita.Perchè dovrebbe? O meglio, come si dimostra?
Chiudi i commenti