OpenOffice guida StarOffice verso MacOSX

Quasi in concomitanza con il rilascio della prima build per MacOSX di OpenOffice 1.0, Sun ha svelato un accordo con Apple per il porting su Mac di StarOffice. Guerra a Office v. X


Roma – Gli utenti di Mac OS X potranno presto godere di due valide alternative alla suite per l’ufficio di Microsoft: una completamente free e una commerciale. La scorsa settimana la comunità di sviluppatori di OpenOffice.org ha infatti annunciato il rilascio della prima build per Mac OS X di OpenOffice 1.0, la cui versione per PC è stata rilasciata a maggio . Sebbene si tratti ancora di una versione alpha, questa release rappresenta la prima offensiva della comunità open source per tentare di spezzare anche sulla piattaforma Mac il “monopolio” di Microsoft Office: un dominio, quello della suite del big di Redmond, rafforzatosi ancor di più dopo la dipartita della versione Mac di WordPerfect avvenuta diversi anni fa.

Perché OpenOffice 1.0 possa atterrare stabilmente anche su Mac OS X, gli sviluppatori hanno però davanti a sé un lungo lavoro, sia sul piano del debugging e dell’ottimizzazione del codice, sia sul piano dell’interfaccia grafica. L’attuale build di OpenOffice per Mac OS X, oltre ad essere ancora scarsamente affidabile e a mancare di diverse funzionalità, gira sul server X11 di XFree86.org: questo significa che il software ancora non si avvale né delle peculiarità di Quartz, il motore grafico nativo di Mac OS X, né dell’interfaccia Aqua. Il prossimo obiettivo di OpenOffice.org è proprio quello di sviluppare una versione del pacchetto che possa girare in modo nativo su Quartz, ma per far questo OpenOffice.org reclama un maggior numero di sviluppatori.

L’organizzazione, che incoraggia i programmatori e gli utenti a partecipare alla fase di testing e sviluppo di OpenOffice, spera che il rilascio di questa prima versione preliminare possa dimostrare le potenzialità di questa suite su Mac OS X e Darwin (il kernel open source di Mac OS X) e attrarre l’interesse degli sviluppatori verso il progetto.

Questa prima versione alpha di OpenOffice per Mac OS X, che può essere scaricata (in lingua inglese) da qui , ha una dimensione di 147 MB e contiene diverse patch specifiche per la piattaforma di Apple.

Il lavoro di porting di OpenOffice.org sembra aver stuzzicato gli appetiti di Sun che, lo scorso venerdì, ha annunciato un accordo con Apple per lo sviluppo di una versione di StarOffice per Mac OS X. Com’è noto, StarOffice si basa sul codice sorgente di OpenOffice: da ciò si può intuire come le due iniziative siano strettamente correlate fra loro. Nell’annunciare l’accordo Sun ha infatti spiegato che i piani di sviluppo prevedono il rilascio, verso la fine dell’anno, di una versione Java-based di OpenOffice seguita, nel 2003, da una versione di StarOffice.

L’accordo con Sun appare come una conferma della profonda spaccatura riapertasi, dopo anni di partnership, fra Apple e Microsoft. Spaccatura accentuatasi proprio di recente, durante il Macworld Expo, quando il colosso di Redmond ha dichiarato che le scarse vendite fatte registrare da Office v. X (300.000 copie vendute dal novembre 2001 contro le 750.000 previste inizialmente) sarebbero conseguenza della debole strategia di marketing adottata da Apple per promuovere Mac OS X. Affermazione a cui Steve Jobs, CEO di Apple, ha replicato con un commento pungente sul prezzo di vendita di Office, a suo dire troppo elevato.

Sun potrebbe poi mettere nuovi bastoni fra le ruote di Microsoft con l’eventuale decisione di rilasciare StarOffice per Mac con una licenza gratuita, facendo pagare agli utenti solo i servizi di supporto. Questa mossa, ventilata dagli stessi dirigenti di Sun, potrebbe favorire la diffusione di StarOffice su un mercato, quello del Mac, dove le alternative a MS Office sono davvero poche: fra queste AppleWorks della stessa Apple, distribuito però solo con i sistemi di fascia consumer, e ThinkFree , una suite Java dal costo di 50 dollari.

Sun sostiene che la situazione ideale sarebbe quella in cui Apple partecipasse attivamente allo sviluppo di StarOffice e lo distribuisse in bundle con Mac OS X come se fosse un proprio prodotto. Questo perché, secondo il dirigente di Sun Tony Siress, “nessuno può fare un prodotto per Apple più bello di quanto possa farlo Apple”. Chissà se Microsoft è d’accordo…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ...da 3ditalia.com
    L'avanzata di LinuxNews di leo - ore 0:11 Il sistema operativo del Pinguino sta continuando a conquistare simpatie e consensi tra le Amministrazioni Pubbliche di molti Governi. L'ultimo in ordine di tempo è stato quello svedese: in un articolo apparso su un settimanale, il governo ha incaricato un gruppo di ricerca di stilare una relazione e quantificare il denaro che sarebbe possibile risparmiare passando da PC con sistemi operativi Windows a Linux. La scelta della Svezia si aggiunge a quelle fatte da Danimarca, dove 55.000 desktop dell'Amministrazione sono stati convertiti a Linux, dalla Norvegia, dove di recente è stato cancellato un accordo con Microsoft (e dove da più tempo si appoggia software "alternativo": Opera è di quelle parti, ed i PC del governo navigano con tale browser), dalla Korea del Sud, con 120.000 desktop convertiti al Pinguino e dalla Cina, dove si sta addirittura sviluppando una distribuzione Linux tutta cinese. Fonte: The Register
  • Anonimo scrive:
    Re: Scusate ma...
    Credo ben! Se Linux non ha costi di licenza significa che costa 0 (zero) euro, quindi anche se costasse il doppio sarebbero sempre 0 (zero) euro da pagare ;-)Salutoni da Greenu
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma...
      si ma anche se costasse (cosa che spero non accada mai) e' veramente piu' efficace di winzoz..esempio di server con posta elettronica (dedicato)Cavolo... ti sfido a bucare un server di posta con qmail e vpopmail (tanto per dirne uno) installato su una slack 8.1Exchange ha un sacco di falle... windows stesso e' insicuro, oltre a comprare winzoz server devi anche comprare un firewall devi comprarti poi exchange (costa pocooooooooooooo) ed infine devi patcharlo quasi ogni giorno...fai te...
  • Anonimo scrive:
    Ma sta scherzando, vero?
    Virgolettato:"Flessner in pratica sostiene, rifacendosi ad una tesi già seguita da alcuni analisti e dalla stessa Microsoft, che la convenienza di Linux non può essere valutata solo basandosi sul prezzo del sistema operativo, ma anche analizzando i costi legati alla creazione dell'infrastruttura di e-business - fondata spesso su pacchetti e servizi commerciali - e il total cost of ownership.a spesso su pacchetti e servizi commerciali - e il total cost of ownership."Forse per windows non ci vogliono sistemisti? O questi non si conteggiano nel TCO?Per win, i sistemisti servono, come per linux, e costano pure di più perchè devono avere il patentino, sennò chi li vuole, e perchè per studiare sono obbligati a pagare per poter ricevere le informzioni, invece con linux l'accesso alle informazioni è libero.E nel TCO non metttiamo il costo dei virus? Quanti web-server lijux-based hanno contratto Nimda e Code Red? Nessuno!Virgolettato:"1. Rimuovere le barriere tra sistemi informativi e organizzazioni"E allora che windows SEGUA gli standard e che renda pubbliche le specifiche dei suoi, per garantire l'interoperabilità (come le ha imposto una corte americana).Ma perchè parlano di abbattere le barriere quando sono loro i primi a costruirle (ben sa chi lavora con samba: ad ogni nuova release di win, c'è sempre il trabocchetto).L'interoperabilità secondo Gates: se tutti usano lo stesso prodotto non ci sono più problemi.Peccato che spesso è difficile far interagire anche solo due versioni diverse dellostesso prodotto microsoft.
  • Anonimo scrive:
    Re: dedicato a Alien
    - Scritto da: Alberto
    Un sito da me gestito che tratta di diete
    dimagranti ha una percentuale di visitatori
    con linux dello 0,5%.....forse tu ora dirai
    che gli obesi non usano Linux....o che solo
    gli "utonti" sono obesi.Toh... Abbiamo il webmaster dell'herbalife sul forum e non ce ne siamo accorti!
  • Anonimo scrive:
    ...indiscrezioni...
    ...qualcuno ne ha riguardo al porting degli applicativi più importanti?Ho letto che la newtek si sta muovendo in questo senso...
  • Anonimo scrive:
    Re: dedicato a Alien
    - Scritto da: Alien
    Queste stronzate dedicale a tua sorella che
    la vedo sempre a Milano dalle parti di Viale
    Zara.Nel punto dove ti fermi tu a guardare c'e' un negozio di specchi antichi.
    • Anonimo scrive:
      Re: dedicato a Alien
      - Scritto da: Burp


      - Scritto da: Alien

      Queste stronzate dedicale a tua sorella
      che

      la vedo sempre a Milano dalle parti di
      Viale

      Zara.

      Nel punto dove ti fermi tu a guardare c'e'
      un negozio di specchi antichi.AHahahahahahahahahahha :)
  • Anonimo scrive:
    [OT] Basta troll
    280 e passa post, dei quali, se avessi tempo da perdere, ne saleverei ben pochi dall'essere solamente avvisaglie di stupide "guerre di religione"in primo piano oggi ci sono 2 articoli importantissimi, uno riguardo lo spam, un altro riguardo la libertà di stampa onlineinutile dire che il forum del primo raccoglie meno di 20 interventi, mentre l'altro si ferma poco sotto i 40... e non venitemi a dire che argomenti del genere sono privi di interesse.... ma si sà, è molto più divertente trolleggiare tra microsoft e linuxonestamente non ho parole
  • Anonimo scrive:
    Manie di onnipotenza
    A quando la conquista del mondo?
  • Anonimo scrive:
    Re: dedicato a Alien
    Uhm...Ma che succede se uno legge un post di Alien e sotto un reply di zop ?Mac OS ?
    • Anonimo scrive:
      Re: dedicato a Alien
      - Scritto da: gsam
      Uhm...
      Ma che succede se uno legge un post di Alien
      e sotto un reply di zop ?
      Mac OS ?credo che anna, spino, alien e zop siano dei grandissimi! PI varrebbe la metà senza di loro (la metà seria, senza quella comica, senza offesa per loro che sono dei bravi guaglioni e guaglione)
      • Anonimo scrive:
        Re: dedicato a Alien

        Queste stronzate dedicale a tua sorella che
        la vedo sempre a Milano dalle parti di Viale
        Zara.Proprio un bravo guaglione.
      • Anonimo scrive:
        Re: dedicato a Alien
        - Scritto da: diego armando
        credo che anna, spino, alien e zop siano dei
        grandissimi! PI varrebbe la metà senza di
        loro (la metà seria, senza quella comica,
        senza offesa per loro che sono dei bravi
        guaglioni e guaglione)ANNA ?ALIEN ?Ah vabè, ai tempi c'erano pure adulatori di Hitler e Mussolini quindi te la passo :)
  • Anonimo scrive:
    LINUX e BUGIE
    Diciamo che "tanti" hanno interesse a non far neanche sapere che esiste linux oppure ti fanno credere che sia difficilissimo come è capitato a me......... poi ho installato mandrake 8.2........ e sono felice di usarlo....... poi ho trovato anche un programma per il CAD che ci gira sù EVVAIIIII
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX e BUGIE
      Si chiama "Oscurantismo Informatico"... cioè per microsoft (e anche per molti altri) è molto più comodo avere a che fare con utonti: sganciano la grana senza capire perchè lo fanno (leggi: sono + manipolabili).
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX e BUGIE
      - Scritto da: apuano
      usarlo....... poi ho trovato anche un
      programma per il CAD che ci gira sù
      EVVAIIIIIQuale per la precisione ?
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX e BUGIE
        Il programma si chiama VARICAD trovi tutto su:http://www.varicad.com/en/description.php
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX e BUGIE
        Cad3D, per l'emulatore Commodore64.EHeHeeh...ZioBill***no linux or open source software was used to write this post***- Scritto da: Numero28


        - Scritto da: apuano

        usarlo....... poi ho trovato anche un

        programma per il CAD che ci gira sù

        EVVAIIIII

        Quale per la precisione ?
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX e BUGIE
          - Scritto da: ZioBill
          Cad3D, per l'emulatore Commodore64.

          EHeHeeh...

          ZioBill
          ***no linux or open source software was used
          to write this post***Infatti sprizza intelligenza da tutti i pori :DMS ha trovato il primo sviluppatore "lui sviluppa io vendo" ? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX e BUGIE
          - Scritto da: ZioBill
          Cad3D, per l'emulatore Commodore64.Non cè bisogno di fare le battute, fai ridere già come persona.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX e BUGIE
          non sono esattamente un principiante (da olter venta' anni uso computer), utilizzo PC con Windows XP e Mac OS X (jaquar), ma, di far funzionare decentemente Linux (Suse 8 pro) su di essi proprio non ci riesco.Ma! devo essere un po' tonto.Riccardo
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX e BUGIE di chi lo denigra
            - Scritto da: Riccardo
            non sono esattamente un principiante (da
            olter venta' anni uso computer), utilizzo PC
            con Windows XP e Mac OS X (jaquar), ma, di
            far funzionare decentemente Linux (Suse 8
            pro) su di essi proprio non ci riesco.

            Ma! devo essere un po' tonto.visto che molti ci riescono, ti consiglio di perseverare facendo più prove.Prova anche Mandrake 9.0, nelle edicole in questo mese su almeno due rivisteLinux & CLinux Magazinea circa 5 ? ciascunoNon ti scoraggiare.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX e BUGIE

      Diciamo che "tanti" hanno interesse a non
      far neanche sapere che esiste linux oppure
      ti fanno credere che sia difficilissimo come
      è capitato a me......... poi ho installato
      mandrake 8.2........ e sono felice di
      usarlo....... poi ho trovato anche un
      programma per il CAD che ci gira sù
      EVVAIIIIIche tra l'altro e un programma commerciale... chi e che diceva che non ce n'erano, che nessuno si azzardava a programmare per paura della lgpl, delle librerie ecc?
  • Anonimo scrive:
    pu**anate proviamo in minuscolo
    tux non verrà mai annientato! il pinguino veglierà sempre su di noi e la finestra verrà sprangata per sempre! hack win try linux! *peace - love and smoke ;P
    • Anonimo scrive:
      Re: pu**anate proviamo in minuscolo
      - Scritto da: icetw0o_censurato
      tux non verrà mai annientato! il pinguino
      veglierà sempre su di noi e la finestra
      verrà sprangata per sempre! hack win try
      linux!
      *peace - love and smoke ;PDai tuoi post deduco soprattutto tanto smoke...Ripley
  • Anonimo scrive:
    OT ALIEN
    Mi chiedo solo una cosa.Perche` la redazione non banna un coglione come Alien che spara solo cazzate e inquina tutti i post con le sue demenzialita`?E` palese che si tratti di un ragazzino dispettoso, che non capisce una mazza e che 90 su 100 usa windows 98.Risposta: perche` in questo modo quando PI ci fa vedere i suoi log degli accessi, ha almeno 80.000 post in piu`.Come in TV mettere in mostra 10 tette per alzare gli indici, con la differenza che al posto delle tette ci troviamo un demente.Un Dba, programmatore Linuxaro (RedHattiano) convinto, che il 70% del fatturato le deve ancora a windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: OT ALIEN
      - Scritto da: morgan
      Mi chiedo solo una cosa.
      Perche` la redazione non banna un coglione
      come Alien che spara solo cazzate e inquina
      tutti i post con le sue demenzialita`?Qui di INQUINANTE c'è 1 PRETORIANO come te e il suo PADRONE alias Bill Gates il DRAGASACCOCCE DI REDMOND.Comunque, mi sa che la REDAZIONE stia dando ascolto ai tipi come te.
      E` palese che si tratti di un ragazzino
      dispettoso, che non capisce una mazza e che
      90 su 100 usa windows 98.Usa ANCHE WIN 98, certo.

      Risposta: perche` in questo modo quando PI
      ci fa vedere i suoi log degli accessi, ha
      almeno 80.000 post in piu`.
      Come in TV mettere in mostra 10 tette per
      alzare gli indici, con la differenza che al
      posto delle tette ci troviamo un demente.Forse stai parlando dei metodi usati dalla tue BANDE BASSOTTI.
      Un Dba, programmatore Linuxaro (RedHattiano)
      convinto, che il 70% del fatturato le deve
      ancora a windows.In culo a te e al tuo fatturato che presto sparirà e farai la fame se non saprai usare a menadito LINUX.L' eterno riposo dona a lui o signore e splenda x sempre x lui la loce perpetua. amen.
      • Anonimo scrive:
        Re: OT ALIEN

        Usa ANCHE WIN 98, certo.ah si? usi anche win98? spero ti bannino alle svelte allora, faccio fatica a sopportare un utente linux che sparando a zero su ms fa cambiare idea a chi magari ha deciso di dare una chance a linux, ma addirittura un utente microsoft... e davvero troppo...
        • Anonimo scrive:
          Re: OT ALIEN
          Sembra proprio di essere tornati all'epoca dell'inquisizione spagnola...ZioBill***no linux and no open source......***- Scritto da: qweasdzxc

          Usa ANCHE WIN 98, certo.

          ah si? usi anche win98? spero ti bannino
          alle svelte allora, faccio fatica a
          sopportare un utente linux che sparando a
          zero su ms fa cambiare idea a chi magari ha
          deciso di dare una chance a linux, ma
          addirittura un utente microsoft... e davvero
          troppo...
    • Anonimo scrive:
      Penso per questo motivo
      PI di solito non banna e non censura se non in casi particolarissimi, qualia) volgarità / attacchi personalib) messaggi TUTTO MAIUSCOLOPer il resto, a prescindere dal livello dell'utente, PI accetta ogni commento. Forse è giusto ma è assai fastidioso. Ci sono molti utenti su PI che giocano a fare gli imbecilli (secondo me sono persone come tutte le altre, solo che si divertono così :). Un altro esempio classico è Linucs, che si infila con commenti spesso inutili (ma soprattutto che denotano scarsa preparazione in materia).Alien ha il grosso difeto di essere ripetitivo e palloso. Tra l'altro io bloccherei anche i post con il titolo TUTTO MAIUSCOLO (eliminando il 90% dei commentidi Alien lol). Il grosso limite è quello di non poter filtrare un utente. Sarebbe comodissimo poterlo fare, come accade per esempio su forum e newsgroup. Purtroppo qui non possiamo e dobbiamo accettare Alien assieme agli spot agghiaccianti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Penso per questo motivo
        Se si comincia a censurare non si finisce piu'.Godiamoci i commenti di tutti, presto quelli "solo disturbo" verranno ignorati degli utenti interessati all'argomento.Ottimo che domande e commenti vengano fatti anche da chi non se ne intende di Linux e Win ma e' importante evitare i toni arroganti se si vuole ottenere una risposta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Penso per questo motivo

          Ottimo che domande e commenti vengano fatti
          anche da chi non se ne intende di Linux e Win
          ma e' importante evitare i toni arroganti se si
          vuole ottenere una risposta.Appunto.. Alien non fa interventi utili ma in compenso è ripetitivo, noiosissimo e sprizzaarroganza da ogni poro. Inoltre nonm fa che insultare la gente (a menon che non si utilizzi Linux/OpenSource). Obiettivamente so qualsiasi forum/newsgroup un personaggio del genere sarebbe stato già allontanato mesi e mesi fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: OT ALIEN
      - Scritto da: morgan
      Mi chiedo solo una cosa.
      Perche` la redazione non banna un coglione
      come Alien che spara solo cazzate e inquina
      tutti i post con le sue demenzialita`?Ok.. e' folkloristico...Nessuno comunque ti obbliga a cliccare i suoi messaggi per leggerli.D'altro canto c'e' tutta un'altra schiatta ti personaggi che bombardano a suon di vaccate ogni cosa che possa dare fastidio a mamma microsoft e zia intel.Sono sempre loro, ma cambiano nome ad ogni post... che facciamo censuriamo anche loro?Alien sara' monotono (se dai suoi post elimini le parole "BILL alias il DRAGASACCOCCE di Redmond", UTONTI, PRETORIANI ed IMPERO DEL MALE alla fine rimangono solo le virgole), ma almeno ha avuto la decenza di registrarsi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Deja vu
    - Scritto da: zap


    - Scritto da: Matteo







    Mi sa' che ultimamente sbagliano un po'


    troppo spesso ...



    Errori strategici? Me ne citi qualcuno?

    uno tra tanti: l'aver gestito criminalmente
    la questione Netscape. Questo errore l'ha
    portata in tribunale e l'ha fatta condannare
    e dichiarare ufficialmente monopolio (cosa
    che la sottopone alle speciali leggi
    antitrust dedicate solo alle società
    monopoliste)Non hanno fallito hanno distrutto Netscape in pochissimo tempo...Ne hanno avuto alcune conseguenze ma non sono paragonabili ai benefici

    Questi criteri non sono condivisi da tutti,
    quindi le tue personali considerazioni non
    sono in alcun modo oggettive.
    Tutti condividono i criteri ma tutti comprano C++ Builder, Delphi, VS...
    • Anonimo scrive:
      Re: Deja vu
      - Scritto da: Matteo


      - Scritto da: zap





      - Scritto da: Matteo










      Mi sa' che ultimamente sbagliano un
      po'



      troppo spesso ...





      Errori strategici? Me ne citi qualcuno?



      uno tra tanti: l'aver gestito
      criminalmente

      la questione Netscape. Questo errore l'ha

      portata in tribunale e l'ha fatta
      condannare

      e dichiarare ufficialmente monopolio (cosa

      che la sottopone alle speciali leggi

      antitrust dedicate solo alle società

      monopoliste)

      Non hanno fallito hanno distrutto Netscape
      in pochissimo tempo...hanno compiuto un illecito per fare ciò e ne sono stati legittimamente condannati. O vuoi fare apologia di reato ?
      Ne hanno avuto alcune conseguenze ma non
      sono paragonabili ai beneficicontinuano a essere benefici ottenuti illegalmente e di cui si sta ancora decidendo la pena. Moralmente, microsoft ha perso l'immagine di "brillante azienda". Ora tutti sanno con chi hanno a che fare.
      Questi criteri non sono condivisi da
      tutti,

      quindi le tue personali considerazioni non

      sono in alcun modo oggettive.


      Tutti condividono i criteri ma tutti
      comprano C++ Builder, Delphi, VS...io non li compro, per cui la tua affermazione è falsa e rimane soggettiva.
      • Anonimo scrive:
        Re: Deja vu

        continuano a essere benefici ottenuti
        illegalmente e di cui si sta ancora
        decidendo la pena. Moralmente, microsoft ha
        perso l'immagine di "brillante azienda". Ora
        tutti sanno con chi hanno a che fare.Moralmente il management americano mai come in questo periodo vale assai poco....Continuo a sostenere che, il fine giustifica i mezzi...

        Questi criteri non sono condivisi da

        tutti,


        quindi le tue personali considerazioni
        non


        sono in alcun modo oggettive.




        Tutti condividono i criteri ma tutti

        comprano C++ Builder, Delphi, VS...

        io non li compro, per cui la tua
        affermazione è falsa e rimane soggettiva.Mi spiace ma non rappresenti nulla.Guarda il bilancio di Borland nell'ultimo anno ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Deja vu
          - Scritto da: Matteo
          Continuo a sostenere che, il fine giustifica
          i mezzi...Il mio fine e' avere l'ultima parola in questo forum, credo che ti uccidero' :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Deja vu


            Il mio fine e' avere l'ultima parola in
            questo forum, credo che ti uccidero' :-D
            La tua è una esagerazione però il concetto è quello...
          • Anonimo scrive:
            Re: Deja vu
            - Scritto da: Matteo

            Il mio fine e' avere l'ultima parola in

            questo forum, credo che ti uccidero' :-D

            La tua è una esagerazione però il concetto è
            quello...Ok, allora ti spezzo tutte le dita, contento :-D ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Deja vu

            Ok, allora ti spezzo tutte le dita, contento
            :-D ?No saresti in flagranza... megli dire che mi buchi le gomme....
          • Anonimo scrive:
            Re: Deja vu
            - Scritto da: Matteo


            Ok, allora ti spezzo tutte le dita,
            contento

            :-D ?

            No saresti in flagranza... megli dire che mi
            buchi le gomme....Oddio, dato che dici che il fine giustifica i mezzi, credo daro' pure fuoco alla tua casa (Per essere sicuro che il PC venga distrutto).
        • Anonimo scrive:
          Re: Deja vu
          - Scritto da: Matteo


          continuano a essere benefici ottenuti

          illegalmente e di cui si sta ancora

          decidendo la pena. Moralmente, microsoft
          ha

          perso l'immagine di "brillante azienda".
          Ora

          tutti sanno con chi hanno a che fare.

          Moralmente il management americano mai come
          in questo periodo vale assai poco....e l'immoralità fa deprimere le borse.Ergo: perdere la faccia non è un buon affare, oggi
          Continuo a sostenere che, il fine giustifica
          i mezzi...una politica chiarissima, che naturalmente avvantaggia solo il monopolista, non certo l'intero mercato (che infatti stagna)


          Questi criteri non sono condivisi da


          tutti,



          quindi le tue personali
          considerazioni

          non



          sono in alcun modo oggettive.






          Tutti condividono i criteri ma tutti


          comprano C++ Builder, Delphi, VS...



          io non li compro, per cui la tua

          affermazione è falsa e rimane soggettiva.

          Mi spiace ma non rappresenti nulla.il tuo giudizio personale non toglie che la tua affermazione sia falsa:"Tutti condividono i criteri ma tutticomprano C++ Builder, Delphi, VS..."tu non puoi parlare a nome di "tutti".ergo: la tua affermazione è priva di fondamento (e sospetto dettata da pregiudizio)
  • Anonimo scrive:
    ASP e .NET: perchè ?
    quando ci sono PHP e MONO ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ASP e .NET: perchè ?
      - Scritto da: BrUtE AiD
      quando ci sono PHP e MONO ?Perche' mono è un piccolo sottoinsieme del framework .netE poi perchè non il contrario?
      • Anonimo scrive:
        Re: ASP e .NET: perchè ?
        - Scritto da: Matteo
        Perche' mono è un piccolo sottoinsieme del
        framework .netMONO è (cito) "an effort to create an open source implementation of the .NET Development Framework." e quindi la tua affermazione è errata.

        E poi perchè non il contrario?Perchè sono closed source e quindi *intrinsecamente* insicuri.2 - 1, palla al centro
        • Anonimo scrive:
          Re: ASP e .NET: perchè ?
          - Scritto da: BrUtE AiD

          - Scritto da: Matteo

          Perche' mono è un piccolo sottoinsieme del

          framework .net
          MONO è (cito) "an effort to create an open
          source implementation of the .NET
          Development Framework." e quindi la tua
          affermazione è errata.A che punto sono? mancano un sacco di classi o sbaglio?

          E poi perchè non il contrario?

          Perchè sono closed source e quindi
          *intrinsecamente* insicuri.ah la solita storia...
        • Anonimo scrive:
          Re: ASP e .NET: perchè ?

          Perchè sono closed source e quindi
          *intrinsecamente* insicuri.Non hanno mica pescato un megabuco *intrinseco* in php giusto l'altro giorno?
          • Anonimo scrive:
            Re: ASP e .NET: perchè ?
            gia, bug corretto a tempo di record, un trionfo del modello di sviluppo open rispetto al closed...
          • Anonimo scrive:
            Re: ASP e .NET: perchè ?
            - Scritto da: qweasdzxc
            gia, bug corretto a tempo di record, un
            trionfo del modello di sviluppo open
            rispetto al closed...sara' che ultimamente c'e' la tendenza a pubblicare i bug solo quando e' gia' pronta la patch?ricordate li bug di apache?era noto da qualche mese agli svilupptori della ASF....si sono incazzati proprio perche' la segnalazione e' uscita a patch ufficiale non prnta e con una patch che non risolveva il problema.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ASP e .NET: perchè ?
            - Scritto da: qweasdzxc
            gia, bug corretto a tempo di record, un
            trionfo del modello di sviluppo open
            rispetto al closed...Lollone piuttosto trionfo del modello microsoft di annunciare i bug quando hanno gia pronta la patch... il bug c'era dalla 4.2.0 (ora 4.2.2) e persino io che non mi interesso di sicurezza avevo sentito qui in ufficio voci di un buco in php almeno due settimane prima del rilascio della patch.
          • Anonimo scrive:
            Re: ASP e .NET: perchè ?

            il bug c'era dalla
            4.2.0 (ora 4.2.2)anche se c'era dalla 1.0 cosa centra? l'importante e quando e stato scoperto giusto?
            interesso di sicurezza avevo sentito qui in
            ufficio voci di un buco in php almeno due
            settimane prima del rilascio della patch. bene, 2 settimane tra scoperta del bug e correzione, non e sicuramente record, ci sono sicuramente casi di correzioni di bug velocissimi...per vedere se ha un migliore approccio alla risolzione del problema bug il modello open o closed come facciamo insomma? prendiamo il bug corretto piu velocemente in un programma open e il bug corretto piu velocementein un programma closed? o prendiamo quello corretto piu lentamente? in entrambi i casi non si sarebbe obiettivi. prendiamo tutti i bug scoperti nei programmi open, tutti i bug scoperti nei programmi closed, e facciamo le medie dei tempi di correzione? questo sarebbe obiettivo ma impossibile...quindi forse e meglio non rispondere a chi ritiene piu insicuro il software closed con 1 semplice esempio di un bug di un programma open, o sbaglio?e avrei fatto meglio anche io a non rispondere sempre sulla base di 1 sola correzione di un bug di un software open, o sbaglio?io nella mia valutazione mi baso su considerazioni riguardandi il funzionamento del modello di sviluppo open, che ritengo possa gestire molto meglio il problema bug... quindi o la discussione arriva a questo livello, o stiamo perdendo tempo tutti e 3 citando 1 solo bug...
          • Anonimo scrive:
            Re: ASP e .NET: perchè ?
            - Scritto da: qweasdzxc
            gia, bug corretto a tempo di record, un
            trionfo del modello di sviluppo open
            rispetto al closed...Aspettiamo ancora e arriverà la patch prima del bug!
        • Anonimo scrive:
          Re: ASP e .NET: perchè ?

          MONO è (cito) "an effort to create an open
          source implementation of the .NET
          Development Framework." e quindi la tua
          affermazione è errata.
          l'affermazione e' correttasei tu che non sai l'inglesean effort e' un tentativoquindi mono non e' "an implementation of .net"ma "an effort to create etc. etc."quindi una cosa di li a venire, non un progetto comlpeto con cui lavorare.



          E poi perchè non il contrario?

          Perchè sono closed source e quindi
          *intrinsecamente* insicuri.
          vogliamo contare i bug di linux e confrontarli con quelli di QNX? mica c'e' solo MS ... sarebbe troppo comodo..ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ASP e .NET: perchè ?
      - Scritto da: BrUtE AiD
      quando ci sono PHP e MONO ?Si, bravo:-)Potresti aggiungere:perché Pepsi quando c'è già la Coca Cola.....o perché un milione di altre cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: ASP e .NET: perchè ?
        - Scritto da: Alberto

        Si, bravo:-)

        Potresti aggiungere:
        perché Pepsi quando c'è già la Coca-Cola.....Eh no: perchè Pepsi&Coca-Cola e non OpenCola ?

        o perché un milione di altre cose. Infatti: poniamoci questi dubbi(e due)
        • Anonimo scrive:
          Re: ASP e .NET: perchè ?


          Eh no: perchè Pepsi&Coca-Cola e non OpenCola
          ?
          perche' a me piace la pepsila opencola del discount fa schifo...sembra chinotto rancido...
          Infatti: poniamoci questi dubbiponiamoci la domanda:perche ASP.net O PHP e non Asp.net E PHP?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ASP e .NET: perchè ?
      Perché si sta parlando di ASP.NET, non di ASP.- Scritto da: BrUtE AiD
      quando ci sono PHP e MONO ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ASP e .NET: perchè ?
      - Scritto da: BrUtE AiD
      quando ci sono PHP e MONO ?quando c'è J2EE, casomai. Si parla di ASP.NET, con PHP non si confronta. E per mono, aspettiamo qualche tempo...Ripley
      • Anonimo scrive:
        Re: ASP e .NET: perchè ?
        - Scritto da: Ripley
        quando c'è J2EE, casomai. Si parla di
        ASP.NET, con PHP non si confronta. E per
        mono, aspettiamo qualche tempo...Perchè con ASP normale è confrontabile ?(n.b. sai che significa ASP ?)PHP rulez!

        Ripley
        • Anonimo scrive:
          Re: ASP e .NET: perchè ?

          Perchè con ASP normale è confrontabile ?
          (n.b. sai che significa ASP ?)Ho detto *confrontabile*, non *migliore*. Sono d'accordissimo che PHP vale _molto_ di più di ASP - ci mancherebbe - (Active Server Pages, a proposito), ma "confrontabile" vuol dire "che si può confrontare", perché ha un ambito di utilizzo analogo.Quindi tu non puoi confrontare ASP.NET e .NET con PHP, ma lo devi fare con qualcosa che abbia lo stesso ambito di utilizzo e obiettivi (solo J2EE imho).Ripeto, se ancora non hai capito, che chiunque abbia usato entrambi e non abbia le fette di prosciutto sugli occhi capirebbe che PHP è molto meglio di ASP (sempre imho), ma non vuol dire che lo puoi confrontare con i pezzi di .NET (neanche mono, finché non finiscono - o quasi)Ripley
          • Anonimo scrive:
            Re: ASP e .NET: perchè ?
            Credo che la corretta matrice di raffronto sia:ASP =
            PHPASP.NET =
            JSP.NET =
            J2EE
  • Anonimo scrive:
    LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
    please, PRETORIANO CENSURATORE!L' Open Source, LINUX ed i suoi potenti alleati come IBM e altri (del resto tuoi ex alleati che ti hanno o che ti stanno pianatando in asso) presto ti annienteranno, te e il tuo IMPERO DEL MALE, con le tue licenze capestro che vendono aria fritta ciulando un sacco di ? e di $.Te lo ripeto; hai 2 possibilità:a) Metterti a fare SO/SW decenti e con CODICI APERTI campiando anche le tue licenze di affitto capestro.b) levarti dalle palle te con tutti i tuoi PRETORIANI, non c'è più spazio x te, anche gli UTONTI cominciano a girarti alla larga non più disposti a farsi DRAGARE dai tuoi giocattolini.
    • Anonimo scrive:
      TU SEI OT
      OT...OOT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT OT
    • Anonimo scrive:
      Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
      - Scritto da: alien
      please, PRETORIANO CENSURATORE!

      L' Open Source, LINUX ed i suoi potenti
      alleati come IBM e altri (del resto tuoi ex
      alleati che ti hanno o che ti stanno
      pianatando in asso) presto ti annienteranno,
      te e il tuo IMPERO DEL MALE, con le tue
      licenze capestro che vendono aria fritta
      ciulando un sacco di ? e di $.
      Te lo ripeto; hai 2 possibilità:
      a) Metterti a fare SO/SW decenti e con
      CODICI APERTI campiando anche le tue licenze
      di affitto capestro.
      b) levarti dalle palle te con tutti i tuoi
      PRETORIANI, non c'è più spazio x te, anche
      gli UTONTI cominciano a girarti alla larga
      non più disposti a farsi DRAGARE dai tuoi
      giocattolini.Sono 2 anni che stai dicendo le stesse cose, sono due anni che stai facendo previsioni che puntalmente vengono smentite dai fatti (ad esempio: XBOX non verrà mai alla luce, nessuno comprerà XP, etc, etc..).Ormai sei rimasto il solo a credere ai tuoi deliranti proclami.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
        - Scritto da: Alberto


        - Scritto da: alien

        please, PRETORIANO CENSURATORE!



        L' Open Source, LINUX ed i suoi potenti

        alleati come IBM e altri (del resto tuoi
        ex

        alleati che ti hanno o che ti stanno

        pianatando in asso) presto ti
        annienteranno,

        te e il tuo IMPERO DEL MALE, con le tue

        licenze capestro che vendono aria fritta

        ciulando un sacco di ? e di $.

        Te lo ripeto; hai 2 possibilità:

        a) Metterti a fare SO/SW decenti e con

        CODICI APERTI campiando anche le tue
        licenze

        di affitto capestro.

        b) levarti dalle palle te con tutti i tuoi

        PRETORIANI, non c'è più spazio x te, anche

        gli UTONTI cominciano a girarti alla larga

        non più disposti a farsi DRAGARE dai tuoi

        giocattolini.

        Sono 2 anni che stai dicendo le stesse cose,
        sono due anni che stai facendo previsioni
        che puntalmente vengono smentite dai fatti
        (ad esempio: XBOX non verrà mai alla luce,
        nessuno comprerà XP, etc, etc..).
        Ormai sei rimasto il solo a credere ai tuoi
        deliranti proclami.

        Ciao.Sono 15 anni che mr DRAGASACCOCCE ti DRAGA.Per quanto riguarda XBOX non so nemmeno che cazzo sia.Quindi sei te che deliri.x il MODERATORE.Se deve spostare negli OT certi post, sposta solo quelli che OT lo sono e non fare di ogni post un fascio.Quindi, quello della TRIPPA x GATTI......come titolo non è OT e lo lasci Lì.Alien.
        • Anonimo scrive:
          Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT

          Per quanto riguarda XBOX non so nemmeno che
          cazzo siaAllora è proprio vero: sei un coglione che vive nel suo ghetto da sfigato. Vatti a nascondere, qui hai rotto. Cosa sia l'Xbox lo sa anche il mio cane.
          • Anonimo scrive:
            Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
            - Scritto da: Nasconditi
            nascondere, qui hai rotto. Cosa sia l'Xbox
            lo sa anche il mio cane.Il mio mi stava dicendo che CMQ fa schifo.
          • Anonimo scrive:
            Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
            E ha ragione, il mio dice la stessa cosa. Ma sa di cosa si parla.
        • Anonimo scrive:
          Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
          Ma che bella personcina gentile gentile...ZioBill***no linux or open source software was used to write this post***
        • Anonimo scrive:
          Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
          Appena avrò tempo per cercale farò un lunghissimo elenco delle previsioni fatte da Alien e che puntualmente sono state smentite dai fatti.Non mi sarà possibile invece fare un elenco di quelle che sono state confermate, non per mancanza di volontà, ma semplicemente perché non ce ne sono.
        • Anonimo scrive:
          Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT

          Sono 15 anni che mr DRAGASACCOCCE ti DRAGA.per curiosita', visto che parli sempre delle tue saccocce: quanto hai pagato l'ultima versione di windows che hai installato sul tuo pc?
    • Anonimo scrive:
      Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
      Hai rotto il cazzo Alien, sei veramente una rottura di coglioni. Bannatelo, mandatelo a lavorare, regalategli tutte le distro di Linux ma fate qualcosa.
      • Anonimo scrive:
        [OT] Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA,
        ahahah :)questo forum è uno spasso.- Scritto da: E che palle
        Hai rotto il cazzo Alien, sei veramente una
        rottura di coglioni. Bannatelo, mandatelo a
        lavorare, regalategli tutte le distro di
        Linux ma fate qualcosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
      Bella gente i linuzzari...proprio bella gente.ZioBill***no linux and no open source software was used to make this post***
      • Anonimo scrive:
        Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E

        Bella gente i linuzzari...proprio bella
        gente.

        ZioBill
        ***no linux and no open source software was
        used to make this post***sei proprio un amante delle generalizzazioni... hai anche dimenticato di dare a tutti gli altri del comunista, del filosovietico, del dileggiatore, ecc...
        • Anonimo scrive:
          Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E
          Detto fatto:bella gente i linuzzari, tutti comunisti (?), filosovietici (!), dileggiatori, ecc...Il generalizzatore ZioBill***no linux and no open source software was used to make this post***- Scritto da: qweasdzxc

          Bella gente i linuzzari...proprio bella

          gente.



          ZioBill

          ***no linux and no open source software
          was

          used to make this post***


          sei proprio un amante delle
          generalizzazioni... hai anche dimenticato di
          dare a tutti gli altri del comunista, del
          filosovietico, del dileggiatore, ecc...
          • Anonimo scrive:
            Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E

            bella gente i linuzzari, tutti comunisti
            (?), filosovietici (!), dileggiatori, ecc...cosa sono quei punti esclamativi e interrogativi?devo forse andare a rivedere il messaggio in cui mi davi del conformista sovietico? ... non me lo ricordo bene ma le parole erano piu o meno quelle...sciocchezze a parte, penso che se sotto sotto non fossi un alien alla rovescia pro windows, la smetteresti di gettare fango addosso a TUTTI gli utenti linux, invece che addosso all'unico disgraziato, che tra l'altro e pure utente windows, assurdo...
          • Anonimo scrive:
            Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E
            Evidentemente non hai letto la risposta che ti avevo dato, allora...AlienBill- Scritto da: qweasdzxc

            bella gente i linuzzari, tutti comunisti

            (?), filosovietici (!), dileggiatori,
            ecc...

            cosa sono quei punti esclamativi e
            interrogativi?
            devo forse andare a rivedere il messaggio in
            cui mi davi del conformista sovietico? ...
            non me lo ricordo bene ma le parole erano
            piu o meno quelle...

            sciocchezze a parte, penso che se sotto
            sotto non fossi un alien alla rovescia pro
            windows, la smetteresti di gettare fango
            addosso a TUTTI gli utenti linux, invece che
            addosso all'unico disgraziato, che tra
            l'altro e pure utente windows, assurdo...
    • Anonimo scrive:
      Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
      Alien mi fai un favore, vai a fare un ****.Non ne posso più della tua spazzatura per questi forum.
    • Anonimo scrive:
      Re: LA TRIPPA X GATTI X TE E' FINITA; DRAGA, NON E' OT
      Anche se il tuo ragionamento non fa una grinza, hai fatto la cavolata di chiamare gli utenti utonti, con questo hai dimostrato solo quanto sia ristretto il tuo campo nei confronti delle persone che non hanno la conoscenza, quanto poco sei tollerante co persone che ignare di tutta questa rivoluzione in buona fede si affidano ad altrei prodotti. Mi dispiace ma la penso così, hai equiparato gli utenti a utonti, ribadisco gli stessi utenti che tirano fuori soldi per farti vivere, e per farmi vivere, sparare addosso a tutto e tutti non va mai bene, bisognerebbe discernere.Un saluto
  • Anonimo scrive:
    la canzoncina di linucs
    [musichetta cazzuta]we're leaving together...but still it's faaarewell!and maybe we'll come back...... to windows, who can tell?i guess there is no one to BLAAAME... ...we're leaving windows!!will things ever beee the same agaaain? ... IT'S THE WOODY COUNTDOWN!![musichetta arrabbiata]we're apt-getting debian[0], and still we stand taaall!'cause maybe they've seen us... and welcome us aaall!with so many apt-gets to dooo, and things to be fooound!i'm sure that we won't miss bill, 'causeee... ... IT'S THE WOODY COUNTDOWN!![altra musichetta arrabbiata][0] debian/gnu/linuxdehehe e forza rollerdog
  • Anonimo scrive:
    rispondo al sondaggio e dico la mia su lin-net

    a) Lavori in una società, o ne sei il
    proprietario, dove si fa uso di software?si (lavoro)
    b) se si in quale campo? se no saltate
    direttamente alla domanda fche c'entra? la distinzione è al massimo tra aziende del settore informatico e aziende che semplicemente utilizzano l'informatica (io 2° caso)
    c) quali SO usate al lavoro?Windows 9x e NTx, BSD, OS/400, Open VMS
    d) quale software usate al lavoro?L'elenco sarebbe lungo
    e) vorreste usarne altri ma non potete?sono un maniaco, vorrei usare tutti i s.o. esistenti!
    f) qual'è secondo te il futuro dell'Open è
    del Closed?Un saggio diceva, credo in un film di Bud Spencer "il mondo non si divide in bianchi e in neri, ma in ricchi e poveri"Parafrasando: il sw non si divide in open e closed, ma in sw che fa guadagnare e software che non fa guadagnare. Dato che il software non può essere prodotto a livello professionale dai clienti, questi dipendono dalle case di sw, che fanno, facevano e faranno il bello e il cattivo tempo e saranno sempre nella condizione di guadagnare sul sw più di quanto il cliente sia disposto a spendere, essendo questo la parte "debole". L'unica speranza sta nel contrasto tra le parti "forti", ovvero tra i produttori di sw. Certo, questa è più possibile se il sw è open.A proposito di monopoli, non è una condizione necessaria che rimanga una sola grande azienda per imporre un monopolio, ad es nel ricco mercati high end ibm, hp, cray ecc... mantengono il monopolio di fatto sul loro parco clienti con l'incompatibilità tra architetture, sistemi e programmi (es più lieve, anche un non perfetto rispetto degli standard negli unix equivale ad una minaccia di perdite economiche per fermi, interventi e patch gravissime per il cliente).Spero che si affermi una piattaforma perlomeno con standard aperti che possa catalizzare gli sforzi produttivi degli sviluppatori senza vincolare nè loro nè il cliente ad una marca ed a un listino prezzi. ma sono ben conscio che il coltello lo tendgono saldamente in pugno le majors e queste continueranno a prendere allegramente in giro i clienti più che potranno.
  • Anonimo scrive:
    mha...
    ... io sinceramente non riesco più a capire questa rivalità. Se esistono diversi sistemi operativi, è per una questione di scelte.D'altra parte non capisco nemmeno perchè allora non vi sia lo stesso tipo di concorrenza tra Microsoft e FreeBSD... tra Microsoft e Mac.. Secondo me sono tutte cazzate. Linux è nato per certe esigenze e Windows per altre. Non si può nemmeno fare un paragone tra i due visto che fin dalla base sono strutturati in modi diversi. Uno è per chi può permettersi di spedere 250 euro per un sistema operativo e l'altro per chi non ha o non vuole spendere questi soldi. E' sempre una scelta. Chi usa linux può adattarlo come vuole, diciamo che può "costruire" il sistema operativo dentro il suo computer. Microsoft crea un sistema standard e sei tu che devi adattarti a lui. Anche questa è una scelta. Sarà che Windows è più facile di Linux, costerà di più, ma rimane sempre il numero 1 nella classifica dei sistemi operativi più usati. Cosa c'è da lamentarsi? Analizzate la cosa, sono completamente diversi. Io non posso fare paragoni tra un Elicottero e un aereo, volano entrambi, ma hanno diversi scopi.Esempio: io uso Windows, FreeBSD e Linux. Quello che faccio con Windows non posso farlo con FreeBSD o Linux. Quello che faccio con Linux non posso farlo con Windows e FreeBSD. Ecc...
    • Anonimo scrive:
      Re: mha...

      base sono strutturati in modi diversi. Uno è
      per chi può permettersi di spedere 250 euro
      per un sistema operativo e l'altro per chi
      non ha o non vuole spendere questi soldi.veramente microsoft qua dice che alla fine si rischia di spendere di piu con linux...
      Esempio: io uso Windows, FreeBSD e Linux.
      Quello che faccio con Windows non posso
      farlo con FreeBSD o Linux. Quello che faccio
      con Linux non posso farlo con Windows e
      FreeBSD. Ecc...gia, io l'ho capito, tu l'hai capito, ma microsoft sembra ancora di no! o meglio, questo vogliono far credere..
    • Anonimo scrive:
      Re: mha...
      - Scritto da: [JARRET]
      ... io sinceramente non riesco più a capire
      questa rivalità. Se esistono diversi sistemi
      operativi, è per una questione di scelte.Provo a risponderti io. Ultimamente tramite i programmi per la gestione del software tipo apt o rpm, tramite dei programmi di installazione e configurazione piu` semplici e grazie a un supporto hardware sufficiente linux sta diventando una alternativa a windows in vari campi (anche se in molti altri campi la strada e` ancora lunga).Questo e` un grosso problema per microsoft che fino a ieri poteva decidere i prezzi indipendentemente dal cliente (che poteva solo mangiare la minestra o saltare dalla finestra). In sostanza a microsoft non piace che l'alternativa linux diventi troppo valida... molto meglio un mercato dove tutti possono soltanto scegliere di comprare i tuoi prodotti.
      • Anonimo scrive:
        Re: mha...

        Questo e` un grosso problema per microsoft
        che fino a ieri poteva decidere i prezzi
        indipendentemente dal cliente (che poteva
        solo mangiare la minestra o saltare dalla
        finestra). In sostanza a microsoft non piace
        che l'alternativa linux diventi troppo
        valida... molto meglio un mercato dove tutti
        possono soltanto scegliere di comprare i
        tuoi prodotti.ma va??!! tra molti commenti stupidi uno che ha centrato il problema in pieno!avete letto l'articolo? ...visto quanti buoni propositi? se ci riescono ben per loro... e qui non si tratta solo di prodotti ma anche di servizi, quindi... l'alternativa oramai è diventata realtà ed oramai uso windows solo per giocare ad F1 GP4... e per questo basta anche il vecchio win98 e questo proprio non vuole andare giù a M$... peggio per loro, manderanno giù il boccone tutto insieme e poi li vorrò proprio vedere mentre strozzano, l'ho mandato giù tante volte io, il boccone grosso e amaro, nel tentativo di far funzionare qualcosa che non funziona per principio e per volontà di fatto, ora tocca a Gates, Ballmer e soci!Auguri! per .NET
  • Anonimo scrive:
    OT: sondaggio
    visto i contenuti dei vari post mi è venuto un dubbio e vi propongo questo semplice sondaggio:a) Lavori in una società, o ne sei il proprietario, dove si fa uso di software?b) se si in quale campo? se no saltate direttamente alla domanda fc) quali SO usate al lavoro?d) quale software usate al lavoro?e) vorreste usarne altri ma non potete?f) qual'è secondo te il futuro dell'Open è del Closed?grazie...forse rispondendo (sensatamente) al sondaggio riusciremo a fare un po' di chiarezza.
    • Anonimo scrive:
      Re: OT: sondaggio
      - Scritto da: windrak
      [...]
      grazie...
      forse rispondendo (sensatamente) al
      sondaggio riusciremo a fare un po' di
      chiarezza.semplifico perche' forse era un po' troppo compicato, colpa mia...alzi la mano o dica "IO!" chi usa linux per lavorare e guadagnare la pagnotta, ora alzi la mano o dica "IO!" chi usa Microsoft per lavorare e guadagnare la pagnotta.Tutti quelli che hanno alzato la mano per Windows facciano un passo avanti e dicano in quale settore lavorano (grafica, programmazione applicativi, management, multimedia, programmazione web e web services, gestione reti, sistemisti, etc... etc...)ora facciano lo stesso quelli che hanno alzato la mano per Linux.senza essere faziosi, grazie!...
      • Anonimo scrive:
        Re: OT: sondaggio
        Io sviluppo videogiochi per windows sotto linux (uso librerie multipiattaforma). Quindi finchè sviluppo e debuggo sto sotto linux... all'ultima compilata vado in win e il gioco è fatto (for info see http://libsdl.org).
      • Anonimo scrive:
        Re: OT: sondaggio

        alzi la mano o dica "IO!" chi usa linux per
        lavorare e guadagnare la pagnotta, ora alzi
        la mano o dica "IO!" chi usa Microsoft per
        lavorare e guadagnare la pagnotta.se tutti alzano la mano e dicono "io!"?
    • Anonimo scrive:
      Re: OT: sondaggio
      Settore: programmazione web (non HTML, backend) in una web agency medio-grande.Uso sia Linux che Windows per programmare, sui server (non li scelgo io) Linux e Solaris (il secondo soprattutto per i DB).
  • Anonimo scrive:
    ERA ORA!
    linux sta per tramontare.era ora.vai .NET!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!
      - Scritto da: the king
      linux sta per tramontare.
      era ora.dalle ultime notizie:Taiwan sta passando la sua PA a LINUXhttp://www.freego.it/news.php?show=640La GB prevede di passare la PA all'Open Sourcehttp://www.freego.it/news.php?show=633Le aziende Biotech usano da tempo LINUX e continuano a utilizzarlo sempre +http://www.freego.it/news.php?show=634Per battere le aziende che impiegano l'Open Source, il monopolio microsoft dovrà ancora incorrere in scorrettezze con il mercato (e pagarne le conseguenze in tribunale e di immagine), perché non può veramente sperare di fornire i suoi prodotti a prezzi e servizi da monopolio privato ancora per molto. Già Ballmer ha ammesso che il monopolio microsoft ha fallito nel proporre qualcosa di prezzo inferiore a quanto viene dal mercato dei prodotti Open source e sta battendo altre strade.Microsoft è in profonda crisi, perché ha trovato in LINUX e l'Open Source una vera e propria "forza della natura": qualcosa che non si può comprare.
      vai .NET!!!dovunque vada, ci sarà Mono.
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!

        Già Ballmer ha ammesso che il
        monopolio microsoft ha fallito nel proporre
        qualcosa di prezzo inferiore a quanto viene
        dal mercato dei prodotti Open source e sta
        battendo altre strade.Se non ho capito male l'articolo, Ballmer non ha mai sostenuto che Linux costa di meno. Ha detto che, sebbene sul costo delle licenze le soluzione open source siano più economiche, il costo totale di possesso di tali soluzioni è più elevato. E questo corroborato dalle opinioni di un discreto numero di analisti di mercato indipendenti come Gartner. Tu hai capito diversamente?

        Microsoft è in profonda crisi,Purtroppo per te non è vero. I "financials" di Microsoft sono di tutto rispetto: una crescita del 12% in un anno in cui Sun, Oracle, Cisco sono calate e IBM è cresciuta solo dell'1% è tutt'altro che sintomo di crisi. In più la crescita è stata fatta in un mercato del PC che cala del 3% e di server che calano del 6%. Questo significa che la salute di MS non è più limitata al mercato dei PC. Ora che si diversifica su consolle e mobile device (veramente "cool" sia esteticamente che tecnicamente, se le hai viste o hai letto qualcosa) ha sempre di più le caratteristiche di azienda solida.Sottovalutare il valore, le vittorie e le armi del nemico è il migliore modo di aiutare il nemico stesso. Ecco perché MS ha cessato di sminuire sottovalutare il "rischio" Linux ma ha cominciato a considerarlo come il pericolo primario.
        • Anonimo scrive:
          Re: ERA ORA!
          - Scritto da: ...



          Già Ballmer ha ammesso che il

          monopolio microsoft ha fallito nel
          proporre

          qualcosa di prezzo inferiore a quanto
          viene

          dal mercato dei prodotti Open source e sta

          battendo altre strade.

          Se non ho capito male l'articolo, Ballmer
          non ha mai sostenuto che Linux costa di
          meno. invece sì.Da molto tempo microsoft suggeriva che già le sole operazioni per ottenere le distribuzioni di LINUX lo rendevano costoso tanto da non essere affatto paragonabile ad un prodotto realmente gratuito, e che windows invece era gratuito proprio perché (così dicevano), era preinstallato.
          Ha detto che, sebbene sul costo delle
          licenze le soluzione open source siano più
          economiche, il costo totale di possesso di
          tali soluzioni è più elevato.questo argomento del TCO, invece, continuano a sostenerlo.Quello che nmon riescono più a soistenere è che LINUX non è davvero gratuito (o quasi)Ballmer ha esplicitamente detto che non possono più farsi passare come la compagnia che dà prodotti al prezzo + basso
          E questo
          corroborato dalle opinioni di un discreto
          numero di analisti di mercato indipendenti
          come Gartner. non ho mai visto queste analisi di Gartner.Hai il link?
          Tu hai capito diversamente?

          Microsoft è in profonda crisi,

          Purtroppo per te non è vero. I "financials"
          di Microsoft sono di tutto rispetto: Partendo come azienda monopolista è abbastanza ovvio che microsoft possa godere di valutazioni positive (una specie di titolo rifugio: il monopolio tiene per definizione, soprattutto se è disposto a sporcarsi le mani per farlo). Questo non impedisce all'indice NASDAQ MSFT di sprofondare sotto la quota psicologica dei 50 $.Microsoft non ha più l'immagine pulita che aveva prima della condanna. Non è più vista dal mondo come l'azienda che dovrebbe guidarci verso il futuro.Si è ormai fatta nemica tutta l'industria ICT e anche la clientela "buona" stenta a seguire il programma di licenze.Microsoft è arrivata al punto di non ritorno.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA!
            - Scritto da: zap

            non ho mai visto queste analisi di Gartner.
            Hai il link?Ovviamente sì. http://www.gartner.com ricerca la market research dal titolo "Conditions for Strategic Linux Adoption". Se non sei iscritto a Gartner, puoi comprare la ricerca: costa $95.
            Questo non impedisce all'indice NASDAQ MSFT
            di sprofondare sotto la quota psicologica
            dei 50 $.Mah. Guardando i max e min delle ultime 52 settimane (un parametro caro agli americani per capire le prestazioni di un titolo) credo che in borsa quest'anno tra i possessori di azioni Sun, Cisco, IBM, e Microsoft quelli meno maltrattati siano stati proprio questi ultimi.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA!
            - Scritto da: ...


            - Scritto da: zap



            non ho mai visto queste analisi di
            Gartner.

            Hai il link?

            Ovviamente sì. http://www.gartner.com
            ricerca la market research dal titolo
            "Conditions for Strategic Linux Adoption".
            Se non sei iscritto a Gartner, puoi comprare
            la ricerca: costa $95.Non pagherò 95$ per sapere se devo pagare NULLA per LINUX, grazie. Io invece ti do un link gratuito, che TUTTI possono valutare liberamente:http://www.linuxvalley.com/news/news.php?IdNews=2822Un'azienda che produce una distribuzione mostra a tutti che LINUX costa di più nell'immediato (costi di formazione, soprattutto), ma negli anni sucessivi al primo costa sempre meno e sempre al di sotto del prezzo di un istallato microsoftPer maggiore semplicità ti fornisco altri link relativi al calcolo del TCO fatto da quest'azienda:Il testo (formato PDF) è leggibile qui: ftp://ftp.madeinlinux.com/misc/analisi-comparativa1.0.pdfil foglio di calcolo (formato xml-GNUMERIC) e' scaricabile qui: ftp://ftp.madeinlinux.com/misc/analisi-comparativa1.0.tar.gz
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA!
            - Scritto da: zap

            Non pagherò 95$ per sapere se devo pagare
            NULLA per LINUX, grazie.In realtà l'ottica è un po' più ampia. Paghi $95 per capire quale sia la stategia IT che a medio e lungo termine fornisce un maggior valore al tuo business. Ritieni che non siano soldi spesi bene? Io ti ho riassunto le conclusioni di questa ricerca. Banalizzando: una soluzione end-to-ent Microsoft fornisce un valore di business maggiore di una analoga Linux e quindi il ritorno dell'investimento è migliore. Va un po' al di là del semplice costo delle licenze.

            Io invece ti do un link gratuito, che TUTTI
            possono valutare liberamente:

            http://www.linuxvalley.com/news/news.php?IdNe

            Un'azienda che produce una distribuzione
            mostra a tutti che LINUX costa di più
            nell'immediato (costi di formazione,
            soprattutto), ma negli anni sucessivi al
            primo costa sempre meno e sempre al di sotto
            del prezzo di un istallato microsoftUn'azienda che produce una distribuzione Linux?Scusa, ma è come se Microsoft mi facesse uno studio in cui mi dice che Windows costa meno. E' un interessante esercizio mentale ma lascia un po' il tempo che trova. Le multinazionali del tabacco nei decenni passati avevano sfornato decine di ricerche che evidenziavano l'infondatezza di un rapporto fumo - cancro al polmone. Io ti ho citato una fonte indipendente: Gartner Group. La stessa che qualche tempo fa diceva che poteva essere utile pensare a qualche alternativa a IIS, ricordi?
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA!
            - Scritto da: ...


            - Scritto da: zap



            Non pagherò 95$ per sapere se devo pagare

            NULLA per LINUX, grazie.

            In realtà l'ottica è un po' più ampia. Paghi
            $95 per capire quale sia la stategia IT che
            a medio e lungo termine fornisce un maggior
            valore al tuo business. Ritieni che non
            siano soldi spesi bene? no, se trovo analisi a minor costo.Gartner è fuori mercato.
            Io ti ho riassunto le conclusioni di questa
            ricerca. Banalizzando: una soluzione
            end-to-ent Microsoft fornisce un valore di
            business maggiore di una analoga Linux e
            quindi il ritorno dell'investimento è
            migliore. Va un po' al di là del semplice
            costo delle licenze.io ho trovato un analisi che dice il contrario: a lungo termine LINUX conviene e molto. ftp://ftp.madeinlinux.com/misc/analisi-comparativa1.0.tar.gz




            Io invece ti do un link gratuito, che
            TUTTI

            possono valutare liberamente:




            http://www.linuxvalley.com/news/news.php?IdNe



            Un'azienda che produce una distribuzione

            mostra a tutti che LINUX costa di più

            nell'immediato (costi di formazione,

            soprattutto), ma negli anni sucessivi al

            primo costa sempre meno e sempre al di
            sotto

            del prezzo di un istallato microsoft

            Un'azienda che produce una distribuzione
            Linux?Scusa, ma è come se Microsoft mi
            facesse uno studio in cui mi dice che
            Windows costa meno.Succede esattamente lo stesso quando microsoft *commissiona* indagini alle aziende di consulenza. Non gliele commissionerebbe o divulgherebbe, se non avessero la "sicurezza" di un risultato positivo. Dopo la tempesta sulle aziende di consulenza "esterne" mi meraviglio ancora che ci sia qualcuno che dà loro credito.
            E' un interessante
            esercizio mentale ma lascia un po' il tempo
            che trova.quindi io dovrei valutare valide le tue documentazioni "a occhi chiusi" e tu consideri nulle le mie senza neanche guardarle nonostante la minor barriera di consultazione (non devi spendere NULLA per leggerla)
            Le multinazionali del tabacco nei
            decenni passati avevano sfornato decine di
            ricerche che evidenziavano l'infondatezza di
            un rapporto fumo - cancro al polmone. se è per questo si son servite anche di centri di ricerca "indipendente". Gartner è stata uno strumento molto utile in mano al monopolio microsoft.
            Io ti ho citato una fonte indipendente:tu non hai fornito alcun dato: mi hai chiesto di sborsare qualcosa, invece, per vedere qualcosa (sei della Gartner?) E non hai ancora discusso del merito di quanto io ti ho proposto GRATUITAMENTE.
            Gartner Group.
            La stessa che qualche tempo
            fa diceva che poteva essere utile pensare a
            qualche alternativa a IIS, ricordi?(rondini che non fanno primavera o foglie di fico: IIS soccombe comunque in un confronto con Apache - vedere www.netcraft.com/survey - e senza alcun positivo intervento di Gartner)non ritengo indipendenti le aziende di consulenza, soprattutto dopo gli ultimi scandali.I loro responsi non possono che andare a vantaggio delle aziende che commmissionano le loro ricerche, altrimenti alla lunga perderebbero commesse.
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA!
            - Scritto da: zap

            no, se trovo analisi a minor costo.
            Gartner è fuori mercato.Gartner È il mercato. Insieme a IDC, Giga, MetaGroup.
            io ho trovato un analisi che dice il
            contrario: a lungo termine LINUX conviene e
            molto.

            ftp://ftp.madeinlinux.com/misc/analisi-comparFatta da chi? Commissionata da chi?

            quindi io dovrei valutare valide le tue
            documentazioni "a occhi chiusi" e tu
            consideri nulle le mie senza neanche
            guardarle nonostante la minor barriera di
            consultazione (non devi spendere NULLA per
            leggerla)L'ho letta. Prima di tutto è un report sul client mentre quello di Gartner parla di server. E poi non mi sembra che la qualità sia all'altezza: nessun accenno alla metodologia usata (tipo un riferimento a modelli terzi, o un banale utilizzo di una lista delle voci di costo più comuni di un sistema aziendale tratta da una qualsiasi altra fonte), assunzioni del tutto arbitrarie (come quella che non esistano virus su Linux e che quindi i costisiano inferiori), quattro (4) pagine totali.
            se è per questo si son servite anche di
            centri di ricerca "indipendente".
            Gartner è stata uno strumento molto utile in
            mano al monopolio microsoft.Be', secondo me con le illazioni non si va molto lontani. Atteniamoci ai fatti.


            Io ti ho citato una fonte indipendente:

            tu non hai fornito alcun dato: mi hai
            chiesto di sborsare qualcosa, invece, per
            vedere qualcosa (sei della Gartner?) No.

            E non hai ancora discusso del merito di
            quanto io ti ho proposto GRATUITAMENTE.Vedi sopra.
            non ritengo indipendenti le aziende di
            consulenza, soprattutto dopo gli ultimi
            scandali.

            I loro responsi non possono che andare a
            vantaggio delle aziende che commmissionano
            le loro ricerche, altrimenti alla lunga
            perderebbero commesse.
            Altre illazioni. Il modo dell'informatica dovrebbe essere fatto di 100.000.000 di freelance? Ti sorprenderà ma esistono anche le aziende di consulenza serie. E sono la maggioranza.
    • Anonimo scrive:
      [ OT ] Re: ERA ORA!
      forza roma! viva la pastasciutta! viva i cd riscrivibili!ragazzo mio, per fare il troll ci vogliono anni e anni di lurking... e tu mi esci con un post così squallido? studia!- Scritto da: the king
      linux sta per tramontare.
      era ora.

      vai .NET!!!
  • Anonimo scrive:
    Vedremo..
    .. mi sembra difficile!!In ogni caso la comunita open source ha un grande idiot@ al suo interno, ovvero Manuel De Icaza, creatore di GNOME, che ha poi quasi abbandonato per buttarsi nel progetto Mono che porta il supporto per .Net su Linux. Ha sottratto sviluppatori e risorse a cose più importanti (p.e. rendere GNOME almeno decente).Spero che gli sviluppatori di KDE si limitino al già annunciato supporto per C# e non vadano oltre come ha fatto l'idiot@ di cui sopra!!Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Vedremo..

      .. mi sembra difficile!!

      In ogni caso la comunita open source ha un
      grande idiot@ al suo interno, ovvero Manuel
      De Icaza, creatore di GNOME, che ha poise De Icaza e' un'idiota, allora fammi li nome di una persona lungimirante nella comunita' OS.De Icaza e' l'unico che ha capito come trainare linux.Sono gnome,evolution e la compatibilita' col software MS (almeno a livello di funzionalita') che possono permettere la migrazione, non il GCC o Tex.Ciao
  • Anonimo scrive:
    TRIPPA SOLO PER ALIEN
    Alien sei negativo, non porti nessun miglioramento con i tuoi discorsi insesnati. Ricorda bene che se la IBM e altre belle potenze passano a linux è perchè vogliono sempre più soldi, sempre di più non pagando nemmeno le licenze in questo caso. Non gli frega un piffero se è linux... se BeOS avesse preso piede avrebbero adottato quello... oppure AmigaOS.Guarda quello che fa la Sun... vende Forte ma lo sai da chi viene sviluppato questo software? ungruppo open source sviluppa una applicazione identica, la Sun altro non fa che prendere le versioni stabili cambiando nome, logo e poi lo commercializza a PAGAMENTO SENZA SORGENTI. Capito?? linux è solo un mezzo... non gli freza UN PIFFERO DI LINUX.Frozen
    • Anonimo scrive:
      Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN
      Alien = sfigato :)
    • Anonimo scrive:
      Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN
      Non è corretto quello che affermi su Sun.La Sun oltrettutto commercializza Linux (anche OpenUNIX ex-SCO UNIX) sulla sua acquistata Cobalt.Sun ha fornito i sorgenti di Star Office, sempre dichiarando che avrebbe preso ad un certo stadio di sviluppo Open Office e vi avrebbe fatto la sua suite Office 6.x; oltrettutto i suoi programmatori hanno collaborato allo sviluppo di Open Office.Molto probabilmente fornirà i sorgenti anche di Star Office 6.x per dare alla luce Star Office 7.x quando sarà il momento.
      • Anonimo scrive:
        Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN
        ma la Sun non ho dichiarato di voler fare pagare dalla 6.x in poi di StarOffice? Per quanto riguarda Forte è vero.Frozen
    • Anonimo scrive:
      Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN

      Ricorda bene che se la IBM e altre belle
      potenze passano a linux è perchè vogliono
      sempre più soldi, sempre di più non pagando
      nemmeno le licenze in questo caso. Non gli
      frega un piffero se è linux...e a noi che non frega un piffero che sia ibm o altre... chi cerca di approfittare di linux non fa altro che aiutarne indirettamente la diffusione... la licenza protegge il software gpl dagli abusi...
      Guarda quello che fa la Sun... vende Forte
      ma lo sai da chi viene sviluppato questo
      software? ungruppo open source sviluppa una
      applicazione identica, la Sun altro non fa
      che prendere le versioni stabili cambiando
      nome, logo e poi lo commercializza a
      PAGAMENTO SENZA SORGENTI. Capito?? non so con che licenza questi programmatori rilascino il loro codice, o non rilasciano niente sotto gpl, ma usando altre licenze e allora sono azzi loro, o rilasciano del codice sotto gpl, e per la versione commerciale realizzata da sun, sun deve PAGARLI per avere il codice non sotto gpl da rilasciare in versione solo binaria... leggiamo le licenze che ne dici?
      • Anonimo scrive:
        Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN
        ma leggile te le licenze va...guarda i fatti... pensa ti più e parla meno.Frozen
        • Anonimo scrive:
          Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN

          ma leggile te le licenze va...

          guarda i fatti... pensa ti più e parla meno.una risposta piu costruttiva no eh? era pretendere troppo...
    • Anonimo scrive:
      Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN
      - Scritto da: Frozen
      Alien sei negativo, non porti nessun
      miglioramento con i tuoi discorsi insesnati.

      Ricorda bene che se la IBM e altre belle
      potenze passano a linux è perchè vogliono
      sempre più soldi, sempre di più non pagando
      nemmeno le licenze in questo caso. Non gli
      frega un piffero se è linux... se BeOS
      avesse preso piede avrebbero adottato
      quello... oppure AmigaOS.
      Guarda quello che fa la Sun... vende Forte
      ma lo sai da chi viene sviluppato questo
      software? ungruppo open source sviluppa una
      applicazione identica, la Sun altro non fa
      che prendere le versioni stabili cambiando
      nome, logo e poi lo commercializza a
      PAGAMENTO SENZA SORGENTI. Capito?? linux è
      solo un mezzo... non gli freza UN PIFFERO DI
      LINUX.


      FrozenTutti usano tutti; IBM usa LINUX, LINUX usa IBM; il problema è trovare un equilibrio soddisfacente x entrambi.Non ci sono alternative, si lavora x mangiare e x guadagnare, l' importante è lavorare con quelli giusti: LINUX e IBM mi stanno bene se IBM mantiene i presupposti dichiarati.Il resto sono cazzate demagogiche che fanno il gioco del DRAGASACCOCCE di REDMOND.Quindi ben vengano i finanziamenti da ogni parte x la comunità Open Source, nel rispetto delle reciproche differenze e autonomie. Un punto di equilibrio soddisfacente lo si può benissimo trovare.
    • Anonimo scrive:
      Re: TRIPPA SOLO PER ALIEN
      - Scritto da: Frozen
      Alien sei negativo, non porti nessun
      miglioramento con i tuoi discorsi insesnati.

      Ricorda bene che se la IBM e altre belle
      potenze passano a linux è perchè vogliono
      sempre più soldi.Gia' ma questo ha dato una maggiore notorieta' ed autorita' a Linux che e' passato, nella mente di chi compra sistemi, da un giocattolo ad uno strumento professionale.Anche a Linux non importa molto dell'IBM.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deja vu

    Errori strategici? Me ne citi qualcuno?msn, doveva diventare l'anti internet, e bill gates a dire che internet non è sicuro, che fa schifo, ecc.poi si svegliano, visto che msn non lo cagava nessuno (avevi letto quanto costava connettersi e fare movimenti di denaro?), e il buon bill dice "abbracceremo ed estenderemo internet".win 95: dicevano che non era basato sul dos, lo gridavano ai quattro venti, e s'è visto dov'è finito.win me: lo presentavano come l'os multimediale per eccellenza, adesso la ms ne sconsiglia l'utilizzo. open source: sputavano su tutto cio' che aveva una parvenza di libero, dimenticandosi che lo stack tcp-ip di winxp era copiato da bsd, e adesso dicono "abbiamo imparato dall'open source"a me la saga bill&co sembra sempre piu' "ora puoi lavare piu' bianco". Ma come, se fino a ieri mi hai fatto lavare con quel detersivo che mi dicevi essere perfetto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Deja vu
      - Scritto da: Vertigo

      Errori strategici? Me ne citi qualcuno?

      msn, doveva diventare l'anti internet, e
      bill gates a dire che internet non è sicuro,
      che fa schifo, ecc.
      poi si svegliano, visto che msn non lo
      cagava nessuno (avevi letto quanto costava
      connettersi e fare movimenti di denaro?), e
      il buon bill dice "abbracceremo ed
      estenderemo internet".Ok è quello discusso all'inizio del thread
      win 95: dicevano che non era basato sul dos,
      lo gridavano ai quattro venti, e s'è visto
      dov'è finito.Il SO più venduto della storia!
      win me: lo presentavano come l'os
      multimediale per eccellenza, adesso la ms ne
      sconsiglia l'utilizzo. Ok
      open source: sputavano su tutto cio' che
      aveva una parvenza di libero, dimenticandosi
      che lo stack tcp-ip di winxp era copiato da
      bsd, e adesso dicono "abbiamo imparato
      dall'open source"I famosi Hallowen files testimoniano che fin dall'inizio MS ha tenuto in giusta considerazione il fenomeno OS
      • Anonimo scrive:
        Re: Deja vu
        - Scritto da: Matteo


        - Scritto da: Vertigo


        Errori strategici? Me ne citi qualcuno?Alla lista bisogna aggiungere:- VB: fino al 4 produce P-Code, dal 5 in poi produce eseguibili nativi il marketing grida "Evviva finalmente anche i programmatori VB potranno creare eseguibili veri". Pochi anni piu' tardi si passa a VB.NET e si ritorna al bytecode.- WinNT inizia sulla strada del microkernel poi sempre piu' cose vengono aggiunte al kernel. Win2000 ha un kernel monolitico.- COM, COM+, DCOM, ActiveX, MFC, SDK e poi... .NET!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Deja vu
          - Scritto da: stupito


          - Scritto da: Matteo





          - Scritto da: Vertigo



          Errori strategici? Me ne citi
          qualcuno?

          Alla lista bisogna aggiungere:

          - VB: fino al 4 produce P-Code, dal 5 in poi
          produce eseguibili nativi il marketing grida
          "Evviva finalmente anche i programmatori VB
          potranno creare eseguibili veri". Pochi anni
          piu' tardi si passa a VB.NET e si ritorna al
          bytecode.
          - WinNT inizia sulla strada del microkernel
          poi sempre piu' cose vengono aggiunte al
          kernel. Win2000 ha un kernel monolitico.
          - COM, COM+, DCOM, ActiveX, MFC, SDK e
          poi... .NET!!!Naturale evoluzione... i tempi cambiamo le soluzioni anche ...ps Hai dimenticato WinGl :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Deja vu

          Alla lista bisogna aggiungere:

          - VB: fino al 4 produce P-Code, dal 5 in poi
          produce eseguibili nativi il marketing grida
          "Evviva finalmente anche i programmatori VB
          potranno creare eseguibili veri". Pochi anni
          piu' tardi si passa a VB.NET e si ritorna al
          bytecode.e allorala potenza degli elaboratori cresce eh.. non te lo scordare..non sarai uno di quelli che pensa che l'informatica doveva rimanere all'assembler e alle schede perforate....
          - WinNT inizia sulla strada del microkernel
          poi sempre piu' cose vengono aggiunte al
          kernel. Win2000 ha un kernel monolitico.windows 2000 non ha un kernel monolitico...
          - COM, COM+, DCOM, ActiveX, MFC, SDK e
          poi... .NET!!!hai mischiato tutto in un calderone...a parte MFC che era un pessima libreria di classi C++ che mappava api C, SDK e' una sigla, che sta per Software Development Kit.. tutti ne hanno uno..Com Com+ e Dcom, non sono morti, sono l'architettura di .net, solo che vengono utilizzati in maniera trasparente al programmatore.Effettivamente sviluppare direttamente Com+ in c/c++ e' eccessivamente complesso.Gli Activex non sono altro che componenti Com, con interfaccia grafica, che interagiscono con un container Com, sia esso un browser o un editor di testo. Ormai ogni plugin per explorer e' un activex.Non vedo dove siano gli errori strategici.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Deja vu
            - Scritto da: maks
            e allora
            la potenza degli elaboratori cresce eh.. non
            te lo scordare..Si parla di cambi di rotta. La microsoft e` una banderuola al vento.


            - WinNT inizia sulla strada del
            microkernel

            poi sempre piu' cose vengono aggiunte al

            kernel. Win2000 ha un kernel monolitico.

            windows 2000 non ha un kernel monolitico...Mi sembra che poco tempo fa ci fu una discussione in merito. Risultava, e tutti erano d'accordo, che windows 2000 aveva un kernel monolitico.


            - COM, COM+, DCOM, ActiveX, MFC, SDK e

            poi... .NET!!!

            hai mischiato tutto in un calderone...
            a parte MFC che era un pessima libreria di
            classi C++ che mappava api C, SDK e' una
            sigla, che sta per Software Development
            Kit.. tutti ne hanno uno..
            Com Com+ e Dcom, non sono morti, sono
            l'architettura di .net, solo che vengono
            utilizzati in maniera trasparente al
            programmatore.
            Effettivamente sviluppare direttamente Com+
            in c/c++ e' eccessivamente complesso.
            Gli Activex non sono altro che componenti
            Com, con interfaccia grafica, che
            interagiscono con un container Com, sia esso
            un browser o un editor di testo.
            Ormai ogni plugin per explorer e' un activex.
            Non vedo dove siano gli errori strategici.Era solo una sequenza di sigle e tecnologie sfornate da microsoft. Tutte di vita breve visto che si trasformano presto in qualcosa d'altro.

            ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Deja vu
        - Scritto da: Matteo
        I famosi Hallowen files testimoniano che fin
        dall'inizio MS ha tenuto in giusta
        considerazione il fenomeno OS"giusta considerazione" ?nei documenti halloween si suggerisce di distruggere il sistema di sviluppo open source inquinando gli standard aperti con parti di standard proprietari.Microsoft ha sempre combattuto il sistema di sviluppo OS, anche se (come nel caso noto dello stack di BSD) lo utilizzava a piene mani.
        • Anonimo scrive:
          Re: Deja vu
          - Scritto da: zap


          - Scritto da: Matteo


          I famosi Hallowen files testimoniano che
          fin

          dall'inizio MS ha tenuto in giusta

          considerazione il fenomeno OS

          "giusta considerazione" ?

          nei documenti halloween si suggerisce di
          distruggere il sistema di sviluppo open
          source inquinando gli standard aperti con
          parti di standard proprietari.

          Microsoft ha sempre combattuto il sistema di
          sviluppo OS, anche se (come nel caso noto
          dello stack di BSD) lo utilizzava a piene
          mani.
          Pensi che se non lo ritenevano pericoloso avrebbero fatto tutte queste cose?
          • Anonimo scrive:
            Re: Deja vu
            - Scritto da: Matteo


            - Scritto da: zap





            - Scritto da: Matteo




            I famosi Hallowen files testimoniano
            che

            fin


            dall'inizio MS ha tenuto in giusta


            considerazione il fenomeno OS



            "giusta considerazione" ?



            nei documenti halloween si suggerisce di

            distruggere il sistema di sviluppo open

            source inquinando gli standard aperti con

            parti di standard proprietari.



            Microsoft ha sempre combattuto il sistema
            di

            sviluppo OS, anche se (come nel caso noto

            dello stack di BSD) lo utilizzava a piene

            mani.


            Pensi che se non lo ritenevano pericoloso
            avrebbero fatto tutte queste cose?proprio per questo è ridicolo e fuorviante l'affermazione di microsoft secondo cui avrebbero imparato dal metodo di sviluppo open source e pretenderebbero di coinvongere in modo simile gli sviluppatori.Microsoft ha SEMPRE combattuto l'open source, pur sfruttando ciò che poteva.Ora pretendono di fregiarsi di compagnia con il bollino dell'Open source.Per questo e altro il monopolio microsoft è da combattere in tutti i modi legali, a partire dal boicottaggio di tutti i suoi prodotti (ad esempio .net)
  • Anonimo scrive:
    Vogliono i TUOI soldi
    Mi sembra che si perda continuamente di vistaun fatto: QUESTI VOGLIONO I SOLDI!!!!!!I nostri soldi, i miei soldi, i tuoi, si, tuche stai leggendo, Bill vuole tutti i soldi chehai in tasca e ogni anno butterà fuori unnuovo "prodotto" condito con tutti i lustrini del mondo in modo che anche TU ci caschi e lo comperi.Non gll importa NIENTE che i prodotti funzioninoo meno, basta che vendano, e .NET è la manna,una volta che ti hanno preso sarai costrettoa pagare PER TUTTA LA VITA.La prova? Ecco qualcuna delle passate "proposteinnovative che cambieranno il mondo":I2O, MSN, microsoft Bob, MSX ( e MSX II),tutta la linea "microsoft home", microsoft sound system, J++, microsoft TV, MS Actimates,NetBeui, OS/2, Xenix...Dai vai a comprare .NET, auguri, io piuttostovado a coltivare patate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono i TUOI soldi

      Scusa se è poco... e ritorniamo al fatto che
      su MS si sviluppa per Windows, e _basta_

      RipleyNon è certo una novità...lo sanno anche i muri...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliono i TUOI soldi


        su MS si sviluppa per Windows, e _basta_
        Non è certo una novità...lo sanno anche i
        muri...Già, e quindi non puoi chiamarlo Java. Non è una questione di una libreria sbagliata. E' la filosofia di base.Ripley
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono i TUOI soldi
      No, uno programma in Java proprio per avere programmi portabili.E' la sua migliore caratteristica altrimenti tantovale pensare a un'altro linguaggio (IMO).Se il Java non è più portabile perchè J++ e non C++?
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono i TUOI soldi

      Dai vai a comprare .NET, auguri, io piuttosto
      vado a coltivare patate.è il destino di noi contadini :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliono i TUOI soldi
      - Scritto da: davidone
      Mi sembra che si perda continuamente di vista
      un fatto: QUESTI VOGLIONO I SOLDI!!!!!!
      I nostri soldi, i miei soldi, i tuoi, si, tu
      che stai leggendo, Bill vuole tutti i soldi
      che
      hai in tasca e ogni anno butterà fuori un
      nuovo "prodotto" condito con tutti i
      lustrini del mondo in modo che anche TU ci
      caschi e lo comperi.
      Non gll importa NIENTE che i prodotti
      funzionino
      o meno, basta che vendano, e .NET è la manna,
      una volta che ti hanno preso sarai costretto
      a pagare PER TUTTA LA VITA.
      La prova? Ecco qualcuna delle passate
      "proposte
      innovative che cambieranno il mondo":

      I2O, MSN, microsoft Bob, MSX ( e MSX II),
      tutta la linea "microsoft home", microsoft
      sound system, J++, microsoft TV, MS
      Actimates,
      NetBeui, OS/2, Xenix...

      Dai vai a comprare .NET, auguri, io piuttosto
      vado a coltivare patate.al tuo ottimo post aggiungo solo un nome : XBOX ... che secondo me centra e come nelle strategie M$
  • Anonimo scrive:
    Software mancante su Linux
    Credo che uno degli ostacoli seri che ha Linux nel diffondersi sia la mancanza dei software standard, per esempio io lavoro tutti i giorni con Photoshop, Illustrator, Flash, Front Page, e vari altri prodotti Macromedia e Adobe; io passerei domani stesso a Linux se SOLO avessi a disposizione questi specifici software che mi permettono di guadagnarmi il pane quotidiano, credo che se le varie software house (sia mondiali che quelle piccole) iniziassero a fare i porting dei loro software su Linux ci sarebbe una diffusione dello stesso a macchia d'olio, e invece (siccome non posso permettermi un Mac ma comunque non lo vorrei) lavoro su un P3 800 con 512Mb di Ram (pagato circa 1 milione e 6 senza monitor) e W2K, che fra l'altro va molto bene ed e' stabile, ma passerei molto volentieri a Linux avendo, come ho detto, gli strumenti di lavoro adatti.Ho un altro PC con Linux Caldera ma nel mio ambito riesco a farci poco-niente a livello professionale pur a volte sforzandomi di utilizzarlo per eseguire parte dei miei lavori, per esempio con Gimp ma ancora non arriva a quel che arriva photoshop.Linux va bene se si lo si deve usare come server o per un utilizzo home (navigazione, email, ascolto mp3 o cose del genere), ma non puo' decollare su altri fronti se mancano i mattoni base per l'utilizzo professionale nei formati standard da tutti accettati (per es. illustrator).Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Software mancante su Linux
      Sono pienamente d'accordo, finche non ci sara' la varieta' di software che c'e' per Windows il ruolo di Linux sara' quello di fare da server (ruolo che devo dire fa meglio di Windows).
      • Anonimo scrive:
        Re: Software mancante su Linux
        Sw open e closed per svolgere quelle funzioni vi sono; gli ostacoli che trovano sono:-l'ut. ha imparato ad usare strumenti come Photoshop, in modo professionale, e non ha intenzione di rimettere mano a studiare un nuovo sw, attende il porting di questo invece.-Gimp non ha le stesse funzionalità di Photoshop, ma cercando si trovano sw open che supplisce alla mancanza che ha Gimp nei confronti di Photoshop, come ad esempio ho letto della quadricomia, creandosi cosi un tool di sw per euguagliare Photoshop. Alcuni di questi sw aggiuntivi potrebbero essere a riga di comando, ma basta un minimo di conoscenze per farli funzionare.Detto in altri termini, l'ut. (home-professional, ma anche home-user) vuole tutto integrato e tutto facile (anche se magari sono solo 3 o 4 operazioni da esportare in modo più complesso della sola interfaccia grafica).
        • Anonimo scrive:
          Re: Software mancante su Linux
          - Scritto da: BSD_like
          Sw open e closed per svolgere quelle
          funzioni vi sono; gli ostacoli che trovano
          sono:
          -l'ut. ha imparato ad usare strumenti come
          Photoshop, in modo professionale, e non ha
          intenzione di rimettere mano a studiare un
          nuovo sw, attende il porting di questo
          invece.
          -Gimp non ha le stesse funzionalità di
          Photoshop, ma cercando si trovano sw open
          che supplisce alla mancanza che ha Gimp nei
          confronti di Photoshop, come ad esempio ho
          letto della quadricomia, creandosi cosi un
          tool di sw per euguagliare Photoshop. Alcuni
          di questi sw aggiuntivi potrebbero essere a
          riga di comando, ma basta un minimo di
          conoscenze per farli funzionare.
          Detto in altri termini, l'ut.
          (home-professional, ma anche home-user)
          vuole tutto integrato e tutto facile (anche
          se magari sono solo 3 o 4 operazioni da
          esportare in modo più complesso della sola
          interfaccia grafica).No, l'utente finale vuole solamente usare strumenti affidabili cercando di spendere meno la dove possibile (os).Cambiare e trovarsi a lavorare con applicativi di serie B (x es. Gimp e la quadricomia) o dover fare salti mortali ed usare 200 sw per sostituire x es. photoshop non è una scelta ponderata.Ricorda che le guerre di religione sugli os non interessano all'utente finale.Quando ci saranno programmi seri su linux, linux diventerà una delle scelte possibili.Al momento va bene solo per smanettoni o per chi vuole farci lavoretti di serie B a basso costo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: $ & ?


            - Scritto da: BSD_like

            Sw open e closed per svolgere quelle

            funzioni vi sono; gli ostacoli che trovano

            sono:

            -l'ut. ha imparato ad usare strumenti come

            Photoshop, in modo professionale, e non ha

            intenzione di rimettere mano a studiare un

            nuovo sw, attende il porting di questo

            invece.

            -Gimp non ha le stesse funzionalità di

            Photoshop, ma cercando si trovano sw open

            che supplisce alla mancanza che ha Gimp
            nei

            confronti di Photoshop, come ad esempio ho

            letto della quadricomia, creandosi cosi un

            tool di sw per euguagliare Photoshop.
            Alcuni

            di questi sw aggiuntivi potrebbero essere
            a

            riga di comando, ma basta un minimo di

            conoscenze per farli funzionare.

            Detto in altri termini, l'ut.

            (home-professional, ma anche home-user)

            vuole tutto integrato e tutto facile
            (anche

            se magari sono solo 3 o 4 operazioni da

            esportare in modo più complesso della sola

            interfaccia grafica).

            No, l'utente finale vuole solamente usare
            strumenti affidabili cercando di spendere
            meno la dove possibile (os). Gia' e' vero! Vorro poi vedere con Palladiun, quando Tutti saranno costretti ad usare solo software certificato(indovina da chi?), e rigorosamente Pagato, dove si concentreranno le mire degli utenti, e verso quali software, e di chi.
            Cambiare e trovarsi a lavorare con
            applicativi di serie B (x es. Gimp e la
            quadricomia) o dover fare salti mortali ed
            usare 200 sw per sostituire x es. photoshop
            non è una scelta ponderata. Vero anche questo. la scelta ponderata e' il port di Photoshop verso il mondo *nix, o almeno la possibilita' di una sua emulazione decente. Vedi Corel.
            Ricorda che le guerre di religione sugli os
            non interessano all'utente finale. Dipende dall'utente finale.
            Quando ci saranno programmi seri su linux,
            linux diventerà una delle scelte possibili. Ma Tu Linux l'hai mai usato per lavoro? Hai mai usato OpenOffice o StarOffice? Hai mai visto cosa puoi fare con una distro Linux recente che monta KDE 3 e OpenOffice? Dalle Tue dichiarazioni mi sa di no, vero? Provale e poi ne riparliamo.
            Al momento va bene solo per smanettoni o per
            chi vuole farci lavoretti di serie B a basso
            costo. Come sopra. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux


            Ricorda che le guerre di religione sugli
            os

            non interessano all'utente finale.

            Dipende dall'utente finale.


            Quando ci saranno programmi seri su linux,

            linux diventerà una delle scelte
            possibili.

            Ma Tu Linux l'hai mai usato per lavoro?
            Hai mai usato OpenOffice o StarOffice?
            Hai mai visto cosa puoi fare con una
            distro
            Linux recente che monta KDE 3 e
            OpenOffice?
            Dalle Tue dichiarazioni mi sa di no, vero?
            Provale e poi ne riparliamo. Ma sai leggere?Hai capito quello che ho scritto?Io userei linux ben volentieri, ma siccome mancano dei programmi di sviluppo seri non posso!Cosa me ne frega a me del kde e di openoffice? Sono un grafico e in questo linux è fortemente carente. Se poi in altri campi sia ben messo non lo so ne mi interessa visto che non uso programmi per altre attività.

            Al momento va bene solo per smanettoni o
            per

            chi vuole farci lavoretti di serie B a
            basso

            costo.

            Come sopra.
            Ciao Ma scusa, te come lavoro fai il grafico e usi linux?Che cosa usi al posto di photoshop?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - riparliamo.

            Ma sai leggere? Io si! Credo sia Tu, invece, che non sai scrivere! Tu parlavi di software in generale. Desumere dal tuo post che sei un grafico, beh, e tutt'altra cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Sei bravo nell'arrampicata sui vetri...
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Ma Tu Linux l'hai mai usato per lavoro?
            Hai mai usato OpenOffice o StarOffice?
            Hai mai visto cosa puoi fare con una
            distro
            Linux recente che monta KDE 3 e
            OpenOffice?
            Dalle Tue dichiarazioni mi sa di no, vero?
            Provale e poi ne riparliamo.Spiegaglielo tu cosa puo' fare con openoffice e kde 3,visto che lo usi per lavoro, no? Mi sa che tu sei uno che fa parte del 95% che usa linux mascherato da windows per accedere a punto informatico, giusto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Ciao


            Mi sa che tu sei uno che fa
            parte del 95% che usa linux mascherato da
            windows per accedere a punto informatico,non hai alcuna prova dell'esistenza di questi fantomatici linux-user mascherati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Non hai alcuna prova per dire che esistano linux-user che scrivono qui...
            non hai alcuna prova dell'esistenza di
            questi fantomatici linux-user mascherati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Ciao
            Non hai alcuna prova per dire che esistano
            linux-user che scrivono qui... Sei in errore. Io mi attengo alle statistiche di PI, le quali affermano che gli utenti LINUX partecipano eccome a questo forum.Tu che dati hai per fare le tue affermazioni ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Sei in errore. Io mi attengo alle
            statistiche di PI, le quali affermano che
            gli utenti LINUX partecipano eccome a questo
            forum.

            Tu che dati hai per fare le tue affermazioni
            ?
            gli stessi che hai tuche danno linux al 3.7 per centoe windows oltre il 90...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: maks



            Sei in errore. Io mi attengo alle

            statistiche di PI, le quali affermano che

            gli utenti LINUX partecipano eccome a
            questo

            forum.



            Tu che dati hai per fare le tue
            affermazioni

            ?



            gli stessi che hai tu
            che danno linux al 3.7 per cento
            e windows oltre il 90...la tua risposta è condivisa dal signor Ciao ?Puoi parlare per lui ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            gli stessi che hai tu
            che danno linux al 3.7 per cento
            e windows oltre il 90...4%? non e mica male, anzi... 100-90-4=6%, non credo siano tutti macos, giusto? quindi linuzzo ha una quota paragonabile se non superiore a macos? beh, ma allora siamo a cavallo, e fatta, basta aspettare un po e arriveranno anche le applicazioni di cui tanti sentono la mancanza
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Spiegaglielo tu cosa puo' fare con
            openoffice e kde 3,visto che lo usi per
            lavoro, no? Mi sa che tu sei uno che fa
            parte del 95% che usa linux mascherato da
            windows per accedere a punto informatico,
            giusto? Sbagliato! Hai preso un bel granchio. l'IP della macchina con su' RedHat 7.3 e mozilla 1.0(da dove sto' scrivendo sto post) e': 151.42.100.183 (Range d'IP di Infostrada) Fai un bel nmap(o quello che usi Te, se sei su windows) con un bel fingerprinting per avere conferma di quanto da me affermato, se hai dubbi s'intende. Onboard ho pure OpenOffice 1.0 che sto usando contemporaneamente per la creazione di alcuni preventivi. Credo che la macchina restera' online per almeno un oretta. Sarai mica Te per caso, che usi Linux mascherato da windows per accedere a PI. ;) Ciao, e buon fingerprinting!
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Too late, my server is down! Non ho controllato i log di iptables, ma mi sa' che nessuno ha bussato! Le nuove regolette di iptables, che ho messo ieri, dovranno aspettare per poter esser testate, Sogh! :( Ciao - Scritto da: Simplex


            Spiegaglielo tu cosa puo' fare con

            openoffice e kde 3,visto che lo usi per

            lavoro, no? Mi sa che tu sei uno che fa

            parte del 95% che usa linux mascherato da

            windows per accedere a punto informatico,

            giusto?

            Sbagliato! Hai preso un bel granchio.

            l'IP della macchina con su' RedHat 7.3
            e mozilla 1.0(da dove sto' scrivendo sto
            post)
            e':

            151.42.100.183 (Range d'IP di Infostrada)

            Fai un bel nmap(o quello che usi Te, se
            sei
            su windows) con un bel fingerprinting per
            avere conferma di quanto da me affermato,
            se hai dubbi s'intende.
            Onboard ho pure OpenOffice 1.0 che sto
            usando contemporaneamente per la creazione
            di alcuni preventivi.
            Credo che la macchina restera' online per
            almeno un oretta.
            Sarai mica Te per caso, che usi Linux
            mascherato da windows per accedere a PI. ;)
            Ciao, e buon fingerprinting!


          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Simplex
            Ma Tu Linux l'hai mai usato per lavoro?
            Hai mai usato OpenOffice o StarOffice?
            Hai mai visto cosa puoi fare con una
            distro
            Linux recente che monta KDE 3 e
            OpenOffice?
            Dalle Tue dichiarazioni mi sa di no, vero?
            Provale e poi ne riparliamo.



            Al momento va bene solo per smanettoni o
            per

            chi vuole farci lavoretti di serie B a
            basso

            costo.

            Come sopra.
            Ciao Onestamente io l'ho provato e mi e' piaciuto tant'e' che da circa due mesi e' ancora sul mio P4 e da un anno sul P3 di mia moglie.Visto che ho sempre udato RedHat ho deciso di prendere ancora una volta una distro di quel tipo, la 7.2 per esattezza.Mi piace moltissimo, non solo l'interfaccia e l'usabilita', ma anche il corredo di programmi tra i quali e' possibile scegliere pero' ho degli appunti da fare:1) Difficolta' enormi a far riconosce in maniera accettabile lo standard IEEE1394. La soluzione sarebbe aggiornarsi il kernel alla versione 2.4.12 o successive. Specificamente e' sconsigliato usare quel bus con la kernel della distro 2.4.7. Il fatto e' che ricompirlarsi la kernel non e' proprio un giochettino da ragazzi e quindi serve un po' di tempo e di coraggio che magari non tutti hanno. Io credo di averlo quindi appena c'ho un week-end vuoto ci provo.Ora, considerato che senza quel componente mi serve per collegarci la telecamera digitale, sono ancora costretto ad usare W2K.2) Se pure avessi tutti installato e funzionante, sarei sempre soggetto a possibili problemi dal momento che le librerie e la gran parte del software in giro e' "beta".Ora so benissimo che su cio' non si basa la mia decisione di usaro o meno Linux a casa, pero' devo ancora tenermi W2K sull'altro disco per fare uso dello scanner, di altre periferiche, e della telecamera digitale.Sono sempre scelte personali ma anche io credo che la gente comune dedica a Linux il tempo che trova ma non tutto il tempo della propria giornata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            per quanto riguarda il kernelpotrebbe essere sufficiente installare un altro kernel precompilato piu recente, in formato rpm, prova a cercare sul sito redhatnon sono sicuro che abbiano compilato come modulo il supporto firewire, ma e probabilehai controllato la compatibilita dello scanner su qualche sito?ad esempiohttp://www.mostang.com/sane/sane-backends.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc
            per quanto riguarda il kernel
            potrebbe essere sufficiente installare un
            altro kernel precompilato piu recente, in
            formato rpm, prova a cercare sul sito redhat
            non sono sicuro che abbiano compilato come
            modulo il supporto firewire, ma e probabile

            hai controllato la compatibilita dello
            scanner su qualche sito?
            ad esempio
            http://www.mostang.com/sane/sane-backends.htmTi ringrazio ma avevo fatto gia' diverse ricerche.L'unica kernel in formato rpm che ho trovato e' la 2.4.9 ma non ho troppi problemi a compilarla una da quanto posso spenderci una serata intera.Secondo me il sito piu' completo per le periferiche USB e' http://www.qbik.ch/usb/ e lo scanner Canon e' elencato. Il problema e' che l'unica SANE backend disponibile per scanners della Canon (USB) e' alla versione 0.1 Alpha....non del tutto stabile.Stavo per comprare uno scanner per film della Nikon che usa sia IEEE1394 che USB ma starei da capo a dodici anche con quello in caso lo usassi sotto Linux.Se tutto va bene tra due mesi mi licenzio e torno a studiare, chissa' che nel tempo libero non cerchi di unire un po' l'utile al dilettevole....vedremo.Ad ogno modo grazie mille per il suggerimento.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            sicuro che non vada bene uno di questi kernel anche se per redhat 7.3? non sono utente redhat e quindi non ho esperienza diretta, magari non vanno bene, quindi questo mio posto e piu dannoso che altrohttp://rhn.redhat.com/errata/RHBA-2002-110.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Considerazioni tue supportate da ben poche verità ma probabilmente da tanti sentito dire e da molti non sono capace.Studia ! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            Considerazioni tue supportate da ben poche
            verità ma probabilmente da tanti sentito
            dire e da molti non sono capace.
            Studia ! :)E' classica risposta di chi non ha argomentazioni ma pone le sue opinioni da prendere come atto di fede.Te che hai "studiato" mi sai illuminare e dire cosa usare su linux al posto di photoshop. Basta che sia roba professionale e non roba che mi fa fare il lavoro di una giornata in 3 giornate (altrimenti me ne resto su windows che in meno di un mese me lo ripago tutto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Nulla e l'ho detto in quasi tutti i post sull'argomento.Tu però hai detto:Quando ci saranno programmi seri su linux, linux diventerà una delle scelte possibili.Al momento va bene solo per smanettoni o per chi vuole farci lavoretti di serie B a basso costo.Quindi non intendevi esattamente solo Photoshop.Quindi: Studia !
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            Nulla e l'ho detto in quasi tutti i post
            sull'argomento.Finalmente!
            Tu però hai detto:
            Quando ci saranno programmi seri su linux,
            linux diventerà una delle scelte possibili.
            Al momento va bene solo per smanettoni o per
            chi vuole farci lavoretti di serie B a basso
            costo.
            Quindi non intendevi esattamente solo
            Photoshop.Mi riferivo chiaramente al mio ambito (il grafico). Non volevo assolutamente generalizzare.http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=239799&fid=41088"Cosa me ne frega a me del kde e di openoffice? Sono un grafico e in questo linux è fortemente carente. Se poi in altri campi sia ben messo non lo so ne mi interessa visto che non uso programmi per altre attività."
            Quindi: Studia !Studia te, ma l'italiano! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            No guarda che se leggi i miei post in giro per il forum io sono un fan di Photoshop.Ben diverso il discorso se parli di Macromedia.Al di la di Flash non c'è *nulla* di trascendentale e anche su Flash ci sarebbe da discutere.Il massimo utilizzo di DreamWeaver per un webmaster professionista (IMO) è la progettazione del layout perchè il webmaster per primo è interessato a rendere un'applicazione crossbrowser (cosa che Dreamweaver non sempre fa).Più utile HomeSite ma di applicazioni di quel genere ce ne sono a bizzeffe per Linux.A CAD invece siamo messi bene.Dovete lamentarvi con Adobe, non con Linux.D'altronde quando il mercato inizierà a spostarsi ingentemente verso Linux credo che qualcosa cambierà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            D'altronde quando il mercato inizierà a
            spostarsi ingentemente verso Linux credo che
            qualcosa cambierà.Se noti è quello che ho detto all'inizio.Siamo qui ad aspettare, ma intanto dobbiamo mangiare! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: $ & ?
            Se noti è quello che ho detto all'inizio.
            Siamo qui ad aspettare, ma intanto dobbiamo
            mangiare! :)Quanto odio i grafici.Mo meno quello che ho di fianco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            - Scritto da: $ & ?

            Se noti è quello che ho detto all'inizio.

            Siamo qui ad aspettare, ma intanto
            dobbiamo

            mangiare! :)

            Quanto odio i grafici.
            Mo meno quello che ho di fianco.E perchè?Perchè vi sbattono in faccia la verità nuda e cruda (che linux è carente per quanto riguarda programmi di grafica)?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            E perchè?
            Perchè vi sbattono in faccia la verità nuda
            e cruda (che linux è carente per quanto
            riguarda programmi di grafica)?quindi anche per te e possibilissimo usarlo nel restante 95% dei pc che non devono fare grafica professionale?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc

            E perchè?

            Perchè vi sbattono in faccia la verità
            nuda

            e cruda (che linux è carente per quanto

            riguarda programmi di grafica)?

            quindi anche per te e possibilissimo usarlo
            nel restante 95% dei pc che non devono fare
            grafica professionale?secondo me anche 99%, cmq aggiungerei grafica 2D professionale, visto che per la 3D i mezzi ci sono in abbondanza
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc

            E perchè?

            Perchè vi sbattono in faccia la verità
            nuda

            e cruda (che linux è carente per quanto

            riguarda programmi di grafica)?

            quindi anche per te e possibilissimo usarlo
            nel restante 95% dei pc che non devono fare
            grafica professionale?No, come ho già detto prima io parlo x quanto riguarda il mio settore (la grafica).Negli altri campi non so e non voglio metter bocca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc

            E perchè?

            Perchè vi sbattono in faccia la verità
            nuda

            e cruda (che linux è carente per quanto

            riguarda programmi di grafica)?

            quindi anche per te e possibilissimo usarlo
            nel restante 95% dei pc che non devono fare
            grafica professionale? Se togli la musica, i giochi e l'editoria forse qualcosa si salva
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Togli l'editoria.Linux è superiore in tutto e per tutto a Windows in quel campo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            Togli l'editoria.
            Linux è superiore in tutto e per tutto a
            Windows in quel campo.Puoi consigliarmi qualche programma per linux che mi permetta di fare editoria plz...
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Lyx + Tex
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            Lyx + TexAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!! dovresti bere di meno. il Mac è l'unico strumento valido per l'editoria, il resto fa schifo. E Lyx fa+ schifo di tutto il resto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: ramon au
            il Mac è l'unico strumento valido per
            l'editoria, il resto fa schifo. E Lyx fa+
            schifo di tutto il resto. A parte che i programmi che usi su mac per l'editoria ci sono anche per PC e SONO IDENTICI...sono contento di vedere un altro baluardo Mac Luser arrivare e sparare a zero agendo inconfutabimente per partito preso dato che l'argomentazione scarseggia come è OVVIO fra i Lusers ed i loro futili posts.Che tristezza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            carente? Maya basta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: z2
            carente? Maya basta?no. non basta
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            perche' scusa? viene usato professionalmente ai piu' alti livelli, mi spieghi perche' non ti basta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: z2
            perche' scusa? viene usato professionalmente
            ai piu' alti livelli, mi spieghi perche' non
            ti basta?perché non mi interessa un programma di nicchia per produzioni multimilionarie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: kiss
            - Scritto da: z2

            perche' scusa? viene usato
            professionalmente

            ai piu' alti livelli, mi spieghi perche'
            non

            ti basta?

            perché non mi interessa un programma di
            nicchia per produzioni multimilionarie. Non è solo questo il punto.Molti sanno (e quelli che non sanno ora lo sapranno) che imparare un applicativo di grafica 3D è una delle applicazioni più vaste e complesse che si possa fare su computer.I programmi CAD hanno tools e comandi nell'ordine delle migliaia ed ognuno è molto differente dall'altro; in virtù di questo, è impensabile che uno che usa 3DsMAX da 5 anni passi a maya che è COMPLETAMENTE differente, solo per passare a linux, perdendo anni di esperienza di 3dsmax e ritrovandosi a dover ristudiare da capo la quasi totalità dei tools a parte la modellazione.E' come se un meccanico passa a fare il gelataio perchè vuole spostare la sua attività dalla periferia al centro.Quindi, PURTROPPO, l'unica cosa in cui possiamo sperare è il porting dato che, come io non voglio lasciare 3dsmax, combustion e photoshop, molti altri non lasciano Lightwave, avid Xpress e painter... o quelli che volete voi.Per adesso cè maya e Softimage ma la stragrande maggioranza degli artisti usa MAX e LW, quindi è penalizzato un intero mercato.Senza contare che per il montaggio cè solo shake che anche se uno dei migliori, da solo non offre scelta ai montatori su linux e la gente si indigna.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Numero28
            Per adesso cè maya e Softimage ma la
            stragrande maggioranza degli artisti usa MAX
            e LW, quindi è penalizzato un intero
            mercato.Questa mi pare una affermazione quanto meno azzardata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: kiss
            Questa mi pare una affermazione quanto meno
            azzardata. LightWave spopola in jappone e conta moltissimi affezionati (dai tempi dell'amiga) in tutto il mondo mentre max, oltre a regnare per i video giochi, è il più usato dagli artisti, basti guardare la lista di 3dluvr o 3dartists, senza contare il fatto che entrambi sono stati usati per circa 400 films...Anche se le più potenti case di produzione cinematografica usano maya o Xsi per le previsualizzazioni, max e lw sono i più diffusi ed usati.Senza contare il boom della GI che tutti la vogliono e su MAYA attualmente o si usa raydiffuse che altro non è che uno skydome oppure si usa mentalray il cui supporto sotto maya è penoso; mentre per max e Lightwave oltre ad esserci soluzioni esterne, i motori di GI inversa sono integrati e funzionano alla grande.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Suvvia, stavo scherzando, cosa può interessarmi della grafica, non ci capisco nulla.Inoltre Linux è carente per la grafica 2D (trad. Photoshop non c'è) per la grafica 3D siamo messi molto bene e, come già detto, anche a CAD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: gsam
            Suvvia, stavo scherzando, cosa può
            interessarmi della grafica, non ci capisco
            nulla.
            Inoltre Linux è carente per la grafica 2D
            (trad. Photoshop non c'è) Non e' proprio vero. Esiste, o forse esisteva visto che oramai siamo arrivati alla ver. 11, CorelDRAW 9 for Linux, con al suo Interno Corel PhotoPaint. L'ho visto girare sue due macchine e se anche non brillava per velocita', in parte ho letto che appoggia alcune sue funzioni o sottoprogrammi a Wine, il suo lavoro lo svolgeva altrettanto bene, come il suo cugino che gira' su piattaforma windows. Altro non so, non e' il mio campo. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: $ & ?
            Al momento va bene solo per smanettoni o per
            chi vuole farci lavoretti di serie B a basso
            costo.Le amministrazioni statali, pubbliche e private che stanno passando a LINUX la pensano molto diversamente da te. Questo dimostra che sforzandosi un po' i pregiudizi cadono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Le amministrazioni statali, pubbliche e
            private che stanno passando a LINUX la
            pensano molto diversamente da te.
            Questo dimostra che sforzandosi un po' i
            pregiudizi cadono.Invenzioni di punto-linux a parte alcune PA (poche) stanno passando all'opensource, ossia hanno semplicemente deciso di farsi consegnare i sorgenti dei pochi applicativi che utilizzano per protocollarli e tenerli a far la muffa. Del resto le poche amministrazioni che passano a linux torneranno rapidamente a windows al primo crash di lilo o al primo rm -rf /. dato dal so-called responsabile EDP comunale/regionale/ecc... Tutte le altre linux-balle su germania che adotta SUSE, finlandia che adotta Thorvalds, Russia che si riscrive linux e Cina che fucila i dipendenti MS servono per riempire la paginetta del giorno e tirare tanti commenti su questi forum ma voglio proprio vedere quando e se andando alle poste vedro' linux sui loro terminali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Il gov. Francese ha firmato un contratto con Mandrake per la fornitura e la sostituzione graduale di Linux nei computer della PA.Se credi che la firma di un contratto, non basti, allora non saprei che dirti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Il gov. Francese ha firmato un contratto con
            Mandrake per la fornitura e la sostituzione
            graduale di Linux nei computer della PA.
            Se credi che la firma di un contratto, non
            basti, allora non saprei che dirti.Si ma se le notizie le filtra punto-linux... non e' il governo, mandrakesoft ha vinto una gara d'appalto con un'agenzia governativa che si occupa di fornire i servizi informatici ad alcuni enti nell'ambito educativo,tra cui universita' e scuole e mi viene il forte sospetto che le gare di appalto francesi siano riservate a ditte francesi....
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            non e' il governo, mandrakesoft ha vinto una
            gara d'appalto con un'agenzia governativa
            che si occupa di fornire i servizi
            informatici ad alcuni enti nell'ambito
            educativo,tra cui universita' e scuole e mi
            viene il forte sospetto che le gare di
            appalto francesi siano riservate a ditte
            francesi....sono meno scemi del previsto allora i francesi, si sono detti, invece di spedire fiumi di soldi oltreoceano in licenze del picchio, perche non far restare parte di questi soldi in francia, stimolando il mercato interno di software e servizi, visto che quelle cose la le puo fare anche una qualunque ditta francese?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Gia' e' una cosa che si chiama protezionismo e in Italia e' stato fortunatamente abolito da qualche anno... questa mentalita' ci regala degli splendidi pezzi di antiquariato olivetti sparsi qui e li per la PA italiana, ovviamente con software che e' compatibile solo con se stesso (probabilmente qualcuno al ministero ha anche i sorgenti ma voglio vedere chi ci mette le mani). Il mio godimento sta nel pensare che tra una decina d'anni qualche sfigatissimo programmatore francese dovra' metter mano in qualche server con mandrakesoft 8 installata per aggiornare qualche altrettanto sfigato programma scritto 20 anni prima con tecniche di 30 anni prima in un linguaggio che nessuno usa piu' ... Dopo 30 giorni di fermo macchina si rendono conto che si fa molto prima a buttare via tutto... - Scritto da: qweasdzxc

            non e' il governo, mandrakesoft ha vinto
            una

            gara d'appalto con un'agenzia governativa

            che si occupa di fornire i servizi

            informatici ad alcuni enti nell'ambito

            educativo,tra cui universita' e scuole e
            mi

            viene il forte sospetto che le gare di

            appalto francesi siano riservate a ditte

            francesi....

            sono meno scemi del previsto allora i
            francesi, si sono detti, invece di spedire
            fiumi di soldi oltreoceano in licenze del
            picchio, perche non far restare parte di
            questi soldi in francia, stimolando il
            mercato interno di software e servizi, visto
            che quelle cose la le puo fare anche una
            qualunque ditta francese?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Gia' e' una cosa che si chiama protezionismo
            e in Italia e' stato fortunatamente abolito
            da qualche anno...ok, allora continuiamo a versare i nostri tributi a redmond...
            questa mentalita' ci
            regala degli splendidi pezzi di antiquariato
            olivetti sparsi qui e li per la PA italiana,
            ovviamente con software che e' compatibile
            solo con se stesso (probabilmente qualcuno
            al ministero ha anche i sorgenti ma voglio
            vedere chi ci mette le mani). non so di preciso a cosa ti riferisci... scelte sbagliate nella pa del passato? hanno qualche riferimento col futuro? si parlava anche allora di software open? ha qualche attinenza con la situazione attuale? non ne sono affatto convinto
            Il mio
            godimento sta nel pensare che tra una decina
            d'anni qualche sfigatissimo programmatore
            francese dovra' metter mano in qualche
            server con mandrakesoft 8 installata per
            aggiornare qualche altrettanto sfigato
            programma scritto 20 anni prima con tecniche
            di 30 anni prima in un linguaggio che
            nessuno usa piu' ... e qua gia cadi in contraddizione... se il software che andiamo a mettere fa schifo come dici te, come puo funzionare per ben 10 anni e piu, senza necessitare mai di qualche intervento? se fosse cosi, sarebbe la manna dal cielo per la pa...
            Dopo 30 giorni di fermo
            macchina si rendono conto che si fa molto
            prima a buttare via tutto... ok, prova a spiegarmi in che modo installare windows su quel computer avrebbe migliorato la situazione... microsoft avrebbe smesso di fornire supporto dopo 3 anni, obbligando a cambiare sistemi operativi e pagare nuove licenze, non sarebbe stato possibile rivolgersi a terze parti per modificare in base alle esigenze correnti il software che si usa, e dopo 10 anni l'hardware sarebbe stato da buttare comunque giusto?in che modo installare un sistema operativo non microsoft potrebbe peggiorare questa situazione? col software open invece anche dopo 10 anni ci sarebbe stata la documentazione e i sorgenti a disposizione...mi viene in mente anche un altro esempio praticoprendiamo 2 computer identici a casaccio del 1998, ok? installiamoci windows nt4 e debian ham... poi aggiorniamo il pc con nt4 a forza di service pack, acquisti di win2000, service pack, acquisti di .net, tutto applicato come upgrade senza reinstallare tutto da zero (senno e troppo facile...) e sempre che sia possibile applicare il tutto come upgrade, e tutto da vedere....quindi prova a fare la stessa cosa con debian ham, 3-4 apt-get dist-upgrade fino a woody o sarge o sid, non riavvio neanche il sistema se non proprio alla fine per montare un kernel nuovo.... adesso confrontiamo la funzionalita e le prestazioni e la pulizia del sistema windows con il sistema debian...ho fatto l'esempio a partire dal 1998 con ham, perche un mio amico ha provato a fare l'esperimento con ham... credo non ci siano grossissimi problemi anche a partire da prima...a me pare un test interessante... che ne dite?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Per la precisione, Mandrake ha fatto sapere poco dell'accordo; e concorderai con me che tutte le PA che adottano Linux; di punto in bianco non faranno sparire win* dai loro computer; anche perchè occorre aspettare che scada il contratto con M$ (i contratti si fanno prima della scadenza); e cmq il passaggio avverrà in modo graduale (sarebbe folle l'opposto).La stessa cosa dicasi per sw open e closed non-M$ in win*.Però, eviterei battute come il numero chiuso dei concorrenti, sembra un ricorso di chi non vuole accettare ne concorrenti ne perdere.Poi, se fino a ieri giravano su win*, che di francese non ha nulla ......
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            Beh prima cosa non c'e' assolutamente scritto che ora le macchine di quell'associazione girino con Windows... trattandosi di universita' e scuole ho forti dubbi. Anche in Italia e' ben difficile trovare windows nelle universita'...seconda cosa non c'e' nemmeno scritto che si tratti di una migrazione, per quel che si legge nel comunicato la fornitura potrebbe riguardare macchine da installare ex-novo. Mandrake ha, nel piu' perfetto stile commerciale, rilasciato un comunicato stampa che puo' voler dire tutto e niente... purtroppo il mio francese non mi permette di indagare meglio su cosa faccia e chi sia quest'agenzia per cui mandrake ha vinto la gara d'appalto... - Scritto da: BSD_like
            Per la precisione, Mandrake ha fatto sapere
            poco dell'accordo; e concorderai con me che
            tutte le PA che adottano Linux; di punto in
            bianco non faranno sparire win* dai loro
            computer; anche perchè occorre aspettare che
            scada il contratto con M$ (i contratti si
            fanno prima della scadenza); e cmq il
            passaggio avverrà in modo graduale (sarebbe
            folle l'opposto).
            La stessa cosa dicasi per sw open e closed
            non-M$ in win*.
            Però, eviterei battute come il numero chiuso
            dei concorrenti, sembra un ricorso di chi
            non vuole accettare ne concorrenti ne
            perdere.
            Poi, se fino a ieri giravano su win*, che di
            francese non ha nulla ......
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Ciao
            Tutte le altre linux-balle su germania che
            adotta SUSE, finlandia che adotta Thorvalds,
            Russia che si riscrive linux e Cina che
            fucila i dipendenti MS servono per riempire
            la paginetta del giorno e tirare tantiGrazie di aver dato un magnifico esempio di come un supporter della microsoft sia così in difficoltà con il resto del mondo, tanto da dover arrivare a smentire con il nulla le notizie di PIE' proprio segno che le cose stanno cambiando.(PS: dove avresti letto delle fucilazioni ?)
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: $ & ?


            Al momento va bene solo per smanettoni o
            per

            chi vuole farci lavoretti di serie B a
            basso

            costo.

            Le amministrazioni statali, pubbliche e
            private che stanno passando a LINUX la
            pensano molto diversamente da te.
            Questo dimostra che sforzandosi un po' i
            pregiudizi cadono. MA C'E' QUALCUNO CHE MI SA DIRE QUALI PROGRAMMI USARE SU LINUX PER SOSTITUIRE DEGNAMENTE PHOTOSHOP?Cosa me ne frega a me degli statali che usano openoffice od office?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: $ & ?

            MA C'E' QUALCUNO CHE MI SA DIRE QUALI
            PROGRAMMI USARE SU LINUX PER SOSTITUIRE
            DEGNAMENTE PHOTOSHOP?

            Cosa me ne frega a me degli statali che
            usano openoffice od office?
            Non ce ne sono. E nemmeno per sostituire Illustrator, né Xpress, e la gestione dei font fa schifo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: $ & ?
            MA C'E' QUALCUNO CHE MI SA DIRE QUALI
            PROGRAMMI USARE SU LINUX PER SOSTITUIRE
            DEGNAMENTE PHOTOSHOP?

            Cosa me ne frega a me degli statali che
            usano openoffice od office?
            Non pensi che si potrebbe ribaltare questa tua affermazione?"Che mi frega che tu non puoi avere Photoshop per linux? A me (come alla maggior parte degli utenti) non serve. Mi basta e mi avanza TheGimp"saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: nom
            Non pensi che si potrebbe ribaltare questa
            tua affermazione?

            "Che mi frega che tu non puoi avere
            Photoshop per linux? A me (come alla maggior
            parte degli utenti) non serve. Mi basta e mi
            avanza TheGimp"Con PS ci lavori, con gimp no...E' il mercato professionale ad indirizzare, non gli hobbisti purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Numero28
            Con PS ci lavori, con gimp no...Io non son mica tanto sicuro... ma non mi pronuncio perchè non ne so nulla
            E' il mercato professionale ad indirizzare
            non gli hobbisti purtroppo.Mica vero...$ & ? afferma:"Cosa me ne frega a me degli statali che usano openoffice od office?"fregandosene anche del fatto che lui non è al centro del mondo e che la grafica professionale è un'attività di nicchia!Io non devo fare grafica professionale (come la stragrande maggioranza dell'utenza media) e quindi gimp mi va benissimo. Quindi al 98% dell'utenza, può benissimo bastare gimp. saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: nom

            $ & ? afferma:

            "Cosa me ne frega a me degli statali che
            usano openoffice od office?"

            fregandosene anche del fatto che lui non è
            al centro del mondo e che la grafica
            professionale è un'attività di nicchia!
            Io non devo fare grafica professionale (come
            la stragrande maggioranza dell'utenza media)
            e quindi gimp mi va benissimo.
            Quindi al 98% dell'utenza, può benissimo
            bastare gimp.

            saluti
            Linux è un s.o. ancora più di nicchia di Photoshop.Al 99% dell'utenza basta Windows, e infatti lo usa e se ne sbatte di Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: nom

            $ & ? afferma:

            "Cosa me ne frega a me degli statali che
            usano openoffice od office?"

            fregandosene anche del fatto che lui non è
            al centro del mondo e che la grafica
            professionale è un'attività di nicchia!
            Io non devo fare grafica professionale (come
            la stragrande maggioranza dell'utenza media)
            e quindi gimp mi va benissimo.
            Quindi al 98% dell'utenza, può benissimo
            bastare gimp.

            saluti
            Linux è un s.o. ancora più di nicchia di Photoshop.Al 99% dell'utenza basta Windows, e infatti lo usa e se ne sbatte di Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Linux è un s.o. ancora più di nicchia di
            Photoshop.
            Al 99% dell'utenza basta Windows, e infatti
            lo usa e se ne sbatte di Linuxno, pare che linuzzo stia ormai al 4%, quindi e meno di nicchia di photoshopc'e da considerare che photoshop (non contare copie pirata) non si puo diffondere piu di tanto causa costo, linuzzo puo invece aumentare facilmente la quota di mercato, visto che in molte situazioni puo sostituire efficacemente windows
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: Alberto

            Linux è un s.o. ancora più di nicchia di
            Photoshop.
            Al 99% dell'utenza basta Windows, e infatti
            lo usa e se ne sbatte di LinuxChe commento illuminato!!!Molti utenti non sanno nemmeno che stanno usando Windows o cosa sia, quindi fai un pò te qunto questo 99% sia dettato da una scelta tecnica o dal monopolio...saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: nom

            Con PS ci lavori, con gimp no...

            Io non son mica tanto sicuro... ma non mi
            pronuncio perchè non ne so nullaGarantisco, ha moltissime lacune confermate dallo stesso team del GIMP

            E' il mercato professionale ad indirizzare

            non gli hobbisti purtroppo.

            Mica vero...

            $ & ? afferma:

            "Cosa me ne frega a me degli statali che
            usano openoffice od office?"

            fregandosene anche del fatto che lui non è
            al centro del mondo e che la grafica
            professionale è un'attività di nicchia!
            Io non devo fare grafica professionale (come
            la stragrande maggioranza dell'utenza media)
            e quindi gimp mi va benissimo.
            Quindi al 98% dell'utenza, può benissimo
            bastare gimp. Mercato professionale = Studi di grafica o qualsiasi studio che debba usa Photoshop per l'editoria e/o pubblicità.Il mercato del 2D è pilotato da questi.Un esempio, il MAC ci campa con Photoshop e Freehand.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Mercato professionale = Studi di grafica o
            qualsiasi studio che debba usa Photoshop per
            l'editoria e/o pubblicità.
            Il mercato del 2D è pilotato da questi.
            Un esempio, il MAC ci campa con Photoshop e
            Freehand.e infatti per ora lasciamo fuori dal discorso la grafica professionale e altri settori di nicchia... nel restante 99% di computer e possibile o no sostituire in modo efficace windows?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc

            Mercato professionale = Studi di grafica o

            qualsiasi studio che debba usa Photoshop
            per

            l'editoria e/o pubblicità.

            Il mercato del 2D è pilotato da questi.

            Un esempio, il MAC ci campa con Photoshop
            e

            Freehand.

            e infatti per ora lasciamo fuori dal
            discorso la grafica professionale e altri
            settori di nicchia... nel restante 99% di
            computer e possibile o no sostituire in modo
            efficace windows?No... perchè altri settori significa "videogiochi" dove linux è carente e fanno da soli una enorme fetta di utenti e di mercato... web editing, dove senza flash e dreamweaver la gente purtroppo non lavora perchè questi standard volenti o nolenti vengono imposti... musica, dove senza cubase o cakewalk o altri non si suona e moltissimi suonano con PC e/o mac...
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            No... perchè altri settori significa
            "videogiochi" dove linux è carente e fanno
            da soli una enorme fetta di utenti e di
            mercato... web editing, dove senza flash e
            dreamweaver la gente purtroppo non lavora
            perchè questi standard volenti o nolenti
            vengono imposti... musica, dove senza cubase
            o cakewalk o altri non si suona e moltissimi
            suonano con PC e/o mac...togliamo chi ci gioca e basta (ma si puo giocare anche con linux e si giochera sempre di piu), togliamo chi scrive siti in flash (li vorrei proprio togliere di mezzo fisicamente io...) e togliamo chi usa sequencer non disponibili sotto linux (e con riserva, non e detto chenon esistano applicazioni alternative adatte all'uso amatoriale)... io credo che resti ancora un bel po di pc... pc aziendali, scuole, pubblica amministrazione, utente comune che non ha necessita di usare quei programmi (io ad esempio, e di sicuro molti altri)... non sono mica poche macchine anzi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc
            togliamo chi ci gioca e basta (ma si puo
            giocare anche con linux e si giochera sempre
            di piu), togliamo chi scrive siti in flash
            (li vorrei proprio togliere di mezzo
            fisicamente io...) e togliamo chi usa
            sequencer non disponibili sotto linux (e con
            riserva, non e detto chenon esistano
            applicazioni alternative adatte all'uso
            amatoriale)... io credo che resti ancora un
            bel po di pc... pc aziendali, scuole,
            pubblica amministrazione, utente comune che
            non ha necessita di usare quei programmi (io
            ad esempio, e di sicuro molti altri)... non
            sono mica poche macchine anzi...Hai tolto una bella fetta cmq...Io parlavo di ambito professionale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Hai tolto una bella fetta cmq...
            Io parlavo di ambito professionale.certo che ho tolto una bella fetta, non ho mai detto che il 100% dei pc con windows potrebbe passare a linux oggi...ma anche io parlo di ambito professionale... sono relativamente poche le macchine ad uso professionale che fanno grafica, audio ecc... tantissime fanno le solite stronzate che puoi ben immaginare
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc
            sono relativamente poche le macchine ad uso
            professionale che fanno grafica, audioTUTTI gli studi di grafica...TUTTI gli studi di CineFX...TUTTI gli studi di prod/reg ausio...saranno almeno il 40/50% degli impieghi professionali, forse anche di più...
            ecc... tantissime fanno le solite stronzate
            che puoi ben immaginareeddai... parlo di professionale, anche chi fa le stron*atine le fa con photoshop.
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            TUTTI gli studi di grafica...
            TUTTI gli studi di CineFX...
            TUTTI gli studi di prod/reg ausio...

            saranno almeno il 40/50% degli impieghi
            professionali, forse anche di più...sisi ok mettiamo pure 50% degli utilizzi professionali... li manca del software... l'altro 50% non sono pochi pc... aggiungiamo tutti gli impieghi non professionali, pc di casa, scuole, pubblica amministrazione... mi pare ci sia una notevolissima fetta di pc nella quale non si sentirebbe la mancanza di software, giusto?
            eddai... parlo di professionale, anche chi
            fa le stron*atine le fa con photoshop.chi fa le stronzatine magari riesce a farle con gimp e senza dover piratare un programma che costa milioni no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc
            sisi ok mettiamo pure 50% degli utilizzi
            professionali... li manca del software...
            l'altro 50% non sono pochi pc... aggiungiamo
            tutti gli impieghi non professionali, pc di
            casa, scuole, pubblica amministrazione... mi
            pare ci sia una notevolissima fetta di pc
            nella quale non si sentirebbe la mancanza di
            software, giusto?Ah OK... questo è vero ed in effetti alle persone cui basta OpenOffice, ksirc e xmms, linux è la miglior soluzione :)

            eddai... parlo di professionale, anche chi

            fa le stron*atine le fa con photoshop.

            chi fa le stronzatine magari riesce a farle
            con gimp e senza dover piratare un programma
            che costa milioni no?Ok :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Software mancante su Linux

          -l'ut. ha imparato ad usare strumenti come
          Photoshop, in modo professionale, e non ha
          intenzione di rimettere mano a studiare un
          nuovo sw, attende il porting di questo
          invece.Beh questo non e' vero, e' che all'utente che va, per esempio in tipografia, viene richiesto tassativamente il file in formato illustrator o xpress, cioe' proprio il file *.ai, se provi ad andarci con qualcos'altro ti sputano in faccia. Non accettano nemmeno i lavori in Corel Draw per esempio.
          -Gimp non ha le stesse funzionalità di
          Photoshop, ma cercando si trovano sw open
          che supplisce alla mancanza che ha Gimp nei
          confronti di Photoshop,Stesso discorso di sopra. Lo studio grafico o pubblicitario o tipografia ESIGONO il file in quel formato, a volte ti dicono addirittura non solo questo ma anche in che versione del software devi passarglierlo, per es. illustrator e' alla versione 10 e io salvo in illustrator 8 perche' mi viene espressamente chiesto in quanto questa gente lavora cosi' e non c'e' scampo.
          come ad esempio ho
          letto della quadricomia, creandosi cosi un
          tool di sw per euguagliare Photoshop.Se uno lavora 12 ore al giorno per guadagnarsi il pane non credo abbia tempo (o le conoscenze) di scriversi un programma per fare questo, e comunque per quanto riguarda la grafica ci sono gia' problemi a passarsi un file tra mac e mac con lo stesso software nella stessa versione(font, tracciati strani, calibrazioni diverse di monitor, profili colore, ecc) figurati...
          Detto in altri termini, l'ut.
          (home-professional, ma anche home-user)
          vuole tutto integrato e tutto facile (anche
          se magari sono solo 3 o 4 operazioni da
          esportare in modo più complesso della sola
          interfaccia grafica).Il discorso e' diverso, l'utente VUOLE Photoshop, non vuole un surrogato, ma non perche' e' inetto o non ha voglia di studiarsi altre cose, ma proprio perche' ha bisogno di quello standard per guadagnarsi il pane altrimenti il suo lavoro non sarebbe accettato a priori da tutto il sistema che gli gira intorno (tipografie, service ed altri professionisti).SalutiMario
      • Anonimo scrive:
        Re: Software mancante su Linux
        - Scritto da: MadGhigno
        Sono pienamente d'accordo, finche non ci
        sara' la varieta' di software che c'e' per
        Windows il ruolo di Linux sara' quello di
        fare da server (ruolo che devo dire fa
        meglio di Windows).Scusami ma non sono d'accordo.A mio parere il problema non è tanto nella varietà di programmi (ho iniziato ad usare linux e ce ne sono in abbondanza).Il problema sono i formati.Se lo stato italiano invece del formato .doc usasse, per esempio, il formato txt tutti i word processing - dico TUTTI - andrebbero bene.E' il formato proprietario che stabilisce quali sono i programmi che vanno bene e quali no.Con un formato pubblico tutte le aziende, inclusa M$, sarebbero costrette a competere e sarebbero tutte sullo stesso piano.Perché docrei comprare Word quando a molto meno ho LotusWordPro che mi fa le stesse cose?E costa un nono del programma di M$ (parlo delle suite professional che includono i programmi citati).fnc
    • Anonimo scrive:
      Re: Software mancante su Linux
      Non mancano affatto software standard. La maggior parte degli standard sono nati nel mondo Unix, e Linux ne è conforme.Il problema piuttosto è un altro: Linux è un sistema nato ed adatto per lavorare come server; sono carenti le applicazioni desktop, tutto qui. E, sinceramente,non so quanto questo sia un male.
      • Anonimo scrive:
        Re: Software mancante su Linux
        A mio parere il discorso non può prescindere dal punto di vista economico. Secondo voi quanti utenti, siano essi privati o piccoli sviluppatori, pagano il software MS, Adobe, ecc. che utilizzano ? La diffusione di questi prodotti è dovuta principalmente al fatto che la maggioranza non li paga, se così non fosse Linux si imporrebbe senza alcun problema anche nel mercato desktop.
        • Anonimo scrive:
          Re: Software mancante su Linux
          Un grafico che conosco, quando i controlli e le multe sull'uso dei software "copiato" si sono fatte + dure, si è conprato gli originali.non si è neanche sognato di cercare qualcosa di gratis o meno costoso. sarebbe stata una perdita di tempo e produttività ovvero soldi!Siamo proprio sicuri che allo stato attuale linux sfonderebbe?
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Un grafico che conosco, quando i controlli e
            le multe sull'uso dei software "copiato" si
            sono fatte + dure, si è conprato gli
            originali.
            non si è neanche sognato di cercare qualcosa
            di gratis o meno costoso. sarebbe stata una
            perdita di tempo e produttività ovvero
            soldi!
            Siamo proprio sicuri che allo stato attuale
            linux sfonderebbe?allo stato attuale non tra i grafici probabilmente... tra altre categorie perche no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Software mancante su Linux
        - Scritto da: Maik
        Non mancano affatto software standard. La
        maggior parte degli standard sono nati nel
        mondo Unix, e Linux ne è conforme.

        Il problema piuttosto è un altro: Linux è un
        sistema nato ed adatto per lavorare come
        server; sono carenti le applicazioni
        desktop, tutto qui. E, sinceramente,non so
        quanto questo sia un male.Eggia'... cosa se ne fa un utente di un wordprocessor con correzione ortografica in italiano se puo' avere gratis un server DHCP incluso nel SO o se puo' perdere tutto il suo tempo a configurare BIND ? Perche' voler usare programmi di elaborazione grafica quando ti puoi divertire a configurare sendmail? Cosa vuoi che serva un lettore multimediale quando il kernel supporta il tunneling.
        • Anonimo scrive:
          Re: Software mancante su Linux

          Eggia'... cosa se ne fa un utente di un
          wordprocessor con correzione ortografica in
          italiano se puo' avere gratis un server DHCP
          incluso nel SO o se puo' perdere tutto il
          suo tempo a configurare BIND ?io ho gratis il server dhcp incluso nel so (ma ce l'ha anche microsoft una versione castrata e non configurabile nascosta tra i milioni di righe di codice che nessun puo vedere), posso se voglio configurarmi bind,e ho ANCHE il il wordprocessor con correzione ortografica (in inglese ho provato, non ho mai avuto balle di caricare quello italiano perche non me ne faccio niente)
          Perche' voler
          usare programmi di elaborazione grafica
          quando ti puoi divertire a configurare
          sendmail?io mi posso "divertire" a configurare exim (non sendmail che non e gpl e mi sta sulle balle) e ho ANCHE i programmi di elaborazione grafica, per oltre il 90% degli utenti di photoshop compresi gli utenti illegali gimp andrebbe benissimo...
          Cosa vuoi che serva un lettore
          multimediale quando il kernel supporta il
          tunneling.ho il kernel che supporta il tunneling (mai usato) e ho ANCHE degli eccellenti lettori multimediali che sotto windows purtroppo per gli utenti windows non esistono
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc

            ho il kernel che supporta il tunneling (mai
            usato) e ho ANCHE degli eccellenti lettori
            multimediali che sotto windows purtroppo per
            gli utenti windows non esistonoHai dimenticato di dire che hai ANCHE una buona dose di fanatismo e di fantasia:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux

            Hai dimenticato di dire che hai ANCHE una
            buona dose di fanatismo e di fantasia:-)si un pizzico di fanatismo ce l'ho, ma solo perche sono qui a esprimere la mia opinione anche a chi non la vuole sentire... nella scelta del mio sistema operativo per il modesto utilizzo che ne faccio ti assicuro che sono stato molto oculato, e per nulla fanatico, e adesso mi trovo molto beneper quanto riguarda la fantasia, ti prego di spiegarmi meglio cosa intendi, perche davvero NON ESISTE un player multimediale per windows capace di rivaleggiare con mplayer...
          • Anonimo scrive:
            Re: Software mancante su Linux
            - Scritto da: qweasdzxc

            Hai dimenticato di dire che hai ANCHE una

            buona dose di fanatismo e di fantasia:-)

            si un pizzico di fanatismo ce l'ho, ma solo
            perche sono qui a esprimere la mia opinione
            anche a chi non la vuole sentire... nella
            scelta del mio sistema operativo per il
            modesto utilizzo che ne faccio ti assicuro
            che sono stato molto oculato, e per nulla
            fanatico, e adesso mi trovo molto bene
            per quanto riguarda la fantasia, ti prego di
            spiegarmi meglio cosa intendi, perche
            davvero NON ESISTE un player multimediale
            per windows capace di rivaleggiare con
            mplayer...o con Xine :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Software mancante su Linux

          Eggia'... cosa se ne fa un utente di un
          wordprocessor con correzione ortografica in
          italiano se puo' avere gratis un server DHCPOpen Office? AbiWord?
          incluso nel SO o se puo' perdere tutto il
          suo tempo a configurare BIND ? Perche' voler
          usare programmi di elaborazione graficaGimp?
          quando ti puoi divertire a configurare
          sendmail? Cosa vuoi che serva un lettore
          multimediale quando il kernel supporta ilmplayer? xine? xmms?
          tunneling.
        • Anonimo scrive:
          Re: Software mancante su Linux
          - Scritto da: Ciao

          Eggia'... cosa se ne fa un utente di un
          wordprocessor con correzione ortografica in
          italiano se puo' avere gratis un server DHCP
          incluso nel SO o se puo' perdere tutto il
          suo tempo a configurare BIND ? Perche' voler
          usare programmi di elaborazione grafica
          quando ti puoi divertire a configurare
          sendmail? Cosa vuoi che serva un lettore
          multimediale quando il kernel supporta il
          tunneling.I wordprocessor ci sono anche per Linux: anche la correzione ortografica se è per quello, purtroppo non è un granchè (la correzione ortografica).Se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i avremmo anche un certo Lyx (che definire Word Processor è riduttivo) il quale è uno strumento veramente professionale a differenza dei tanto blasonati WordProcessor.Di lettori multimediali ce ne sono a bizzeffe, non vedo dove sia la mancanza.Mancano i software di grafica e stop.Faresti meglio a ridere meno di qmail e postfix (si perchè le persone normali usano quelli, al massimo exim) e pensare meglio al fatto che il MUA che l'80% delle persone usano sotto Windows sia da secoli pesantemente fallato e nell'anno del signore 2002 non RFC compliant.Se fossi cattivo potrei dire perchè stare a configurare un MUA quando basta il crash di mezza applicazione a segare l'intero sistema (alla faccia delle versioni server =P) o quando si sa che tanto ogni 6 mesi bisogna formattare perchè Windows non ha ancora ben capito come gestire le sue stesse DLL. Ma io mica sono cattivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Software mancante su Linux
      - Scritto da: Mario
      Credo che uno degli ostacoli seri che ha
      Linux nel diffondersi sia la mancanza dei
      software standard, per esempio io lavoro
      tutti i giorni con Photoshop, Illustrator,
      Flash, Front PageIl discorso generale è anche sensato, ma per mettere "standard" e "frontpage" nella stessa frase ci vuole un notevole coraggio
    • Anonimo scrive:
      Re: Si va avanti a piccoli passi...
      Beh, non sarà freehand o Illustrator ma...http://sketch.sourceforge.net/index.html...non pare male...notare anche nella sezione features:Import Filters allow Sketch to read different file formats. Currently Sketch has import filters for XFig (.fig), Adobe Illustrator (.ai) files, Corel CMX, Windows 3.1 Metafiles, Scalable Vector Graphics (SVG) and for its own file format.Export Filters allow Sketch to write the drawing to various file formats. Sketch has filters for its own format and for Adobe Illustrator, PDF and SVG files.
  • Anonimo scrive:
    Dopotutto, sono contento
    Dopotutto, direi che Linux ha finalmente raggiunto un traguardo una volta insperabile: fare VERA concorrenza a Microsoft, per lo meno in campo enterprise. E dalla concorrenza non possono che venirne vantaggi per tutti, in termini soprattutto di costo e prestazioni. Se Linux (o chi per esso) e Win dovessero finire col farsi davvero concorrenza anche nel campo desktop, sono sicuro che ci ritroveremmo con due sistemi assolutamente stabili, performanti e davvero in grado di sfruttare l'hardware.E della concorrenza ne godranno sia i Linuxari che i WindowsianiVinca il migliore.
  • Anonimo scrive:
    Se apache ha calato le brache ...
    Vedi notizie di venerdì scorso.Se Apache ha calato le brache verso .NET ... significa che .NET spazzerà via tutto e tutti.Non ci sono storie e quelli di Apache lo hanno capito: per questo hanno aperto la porta.Altrimenti perché mai avrebbero dovuto fare una cosa simile?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se apache ha calato le brache ...

      Non ci sono storie e quelli di Apache lo
      hanno capito: per questo hanno aperto la
      porta.

      Altrimenti perché mai avrebbero dovuto fare
      una cosa simile?Non hai capito il contenuto della notizia...E' una società privata(Covalnet) ad aver sviluppato un modulo per .NET.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se apache ha calato le brache ...
      Sei Bbestia, te lo dico a fin di bene...http://www.go-mono.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: Se Apache ha fatto calare le brache a M$
      - Scritto da: frottolino
      Vedi notizie di venerdì scorso.
      Se Apache ha calato le brache verso .NET ...
      significa che .NET spazzerà via tutto e
      tutti.e pensare che invece è tutt'il contrario: Se il monopolio microsoft ha calato le braghe verso Apache, accordandosi per un suo sviluppo entro .NET, significa che qualunque cosa microsoft faccia deve venire a patti con l'Open Source.non ci sono storie e quelli di microsoft l'hanno capito (anche per via dell'incrollabile successo del web server open source)Altrimenti perché mai avrebbero dovuto fareuna cosa simile?
  • Anonimo scrive:
    Censura ( -x- )
    Bello vedere che qui sotto uno non ha scritto nulla di offensivo e viene censurato mentre sotto, nel thread "Vergogna Vergogna Vergogna" scritto da un TROLL e condito con un "Cazzo ce ne frega...." non c'è la cara -x- ....mah
    • Anonimo scrive:
      Re: Censura ( -x- )
      Forse perché avevi scritto tutto maiuscolo che, secondo la netiquette, è come urlare e in questi forum le persone che urlano non sono tollerate...Non vedo altri possibili problemi nel tuo post.
      • Anonimo scrive:
        Re: Censura ( -x- )
        - Scritto da: Seneca
        Forse perché avevi scritto tutto maiuscolo
        che, secondo la netiquette, è come urlare e
        in questi forum le persone che urlano non
        sono tollerate...

        Non vedo altri possibili problemi nel tuo
        post.Intanto NON è MIO quel post, secondo...si probabilmente è quello...
  • Anonimo scrive:
    PU**ANATE!
    TUX NN VERRA' MAI ANNIENTATO! IL PINGUINO VEGLIERA' SEMPRE SU DI NOI E LA FINESTRA VERRA' SPRANGATA PER SEMPRE! HACK WIN TRY LINUX!*PEACE - LOVE and SMOKE ;P
  • Anonimo scrive:
    Continua a non capire
    Quelli di Redmond e molti altri,continuano a non capire che la forza di Linux non è la sua gratuità (che non sempre esiste), ma la sua elevata sicurezza, la possibilità di avere i codici sorgenti, per controllare eventuali codici malevoli, la possibilità di adattare i programmi ai nostri interessi e la subitanea correzione di eventuali bugs senza dover aspettare settiname per avere tale correzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Continua a non capire
      - Scritto da: Salezzi Giorgio
      Quelli di Redmond e molti altri,continuano a
      non capire che la forza di Linux non è la
      sua gratuità (che non sempre esiste), ma la
      sua elevata sicurezza, la possibilità di
      avere i codici sorgenti, per controllare
      eventuali codici malevoli, la possibilità di
      adattare i programmi ai nostri interessi e
      la subitanea correzione di eventuali bugs
      senza dover aspettare settiname per avere
      tale correzione. Quello che Redmond non ha capito, o vuol far finta di non capire, e' che a molta gente oggi come oggi non interessa che windows sia piu' stabile, piu' sicuro, o che svolga copiti di SO adatto ai server. A molti, anche quelli che adesso continuano usare i SO di casa Microsoft, per varie ragioni, non ultima quella della difficolta' d'utilizzo di altri SO, non userebbero windows neanche se fosse il SO con le caratteristiche piu' straordinarie della storia e dal futuro piu' promettente. Molti hanno capito' che un OS di cui solo uno e' l'autore e solo uno decide cosa deve e cosa non deve fare, possedere, essere, ecc. Non puo' essere il SO di massa, ammesso che c'e' ne debba esser per forza uno. Questo e' quello che non hanno capito, o che che piu' realisticamente non vogliono capire! Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Continua a non capire
      - Scritto da: Salezzi Giorgio
      ma la
      sua elevata sicurezza, Vero
      la possibilità di
      avere i codici sorgenti, per controllare
      eventuali codici malevoli, Vero ma per pochi, molto pochi.Davvero credi che le banche che usano Open Source analizzino tutte le lineedi codice dei loro sistemi operativi ?
      la possibilità di
      adattare i programmi ai nostri interessi e
      la subitanea correzione di eventuali bugs
      senza dover aspettare settiname per avere
      tale correzione.Vero ma per pochi, molto pochi.Sono veramente molto pochi quelli che arebbero bisogno di risolvere un bucocosì in fretta e ancora meno chisi lancerebbe nella soluzionedi correggere per conto proprio ericompilare richiando di rendereil modulo bacato incompatibile con altri moduli.Quello che chi tifa OpenSourcenon ha ancora capito è cheMS offre un supporto a chilavora e a chi sviluppa chel'Open non dà e non può dare.Un supporto che vale soldi,fatica e tempo.byeFabio
      • Anonimo scrive:
        Re: Continua a non capire

        Vero ma per pochi, molto pochi.
        Davvero credi che le banche che usano
        Open Source analizzino tutte le linee
        di codice dei loro sistemi operativi ?Magari la banca più grande del mondo lo farebbe (ah, ti ricordo che il pentagono e la NASA usano Linux) e in qualsiasi caso con SO M$ son potrebbero...
        Vero ma per pochi, molto pochi.
        Sono veramente molto pochi quelli che
        arebbero bisogno di risolvere un buco
        così in fretta e ancora meno chi
        si lancerebbe nella soluzione
        di correggere per conto proprio e
        ricompilare richiando di rendere
        il modulo bacato incompatibile con
        altri moduli.Infatti di solito li risolve (in tempi rapidissimi) la comunità di sviluppatori di quel programma. E, aparte il fatto che in qualsiasi caso il massimo che puoi fare con M$ è "formattare e reinstallare", voglio credere che col tempo i mantainer locali imparino a risolvere i problemi rendendoli disponibili a tutti.
        Quello che chi tifa OpenSource
        non ha ancora capito è che
        MS offre un supporto a chi
        lavora e a chi sviluppa che
        l'Open non dà e non può dare.Sei sicuro di quello che affermi ?Ogni fottutissimo esperto di linux in qualsiasi schifosissimo posto del mondo potrebbe fornire assistenza...
        Un supporto che vale soldi,
        fatica e tempo....una migliore redistribuzione di denaro, non credi ?N.B. scusate il linguaggio un po' "colorito"
      • Anonimo scrive:
        Re: Continua a non capire

        Quello che chi tifa OpenSource
        non ha ancora capito è che
        MS offre un supporto a chi
        lavora e a chi sviluppa che
        l'Open non dà e non può dare.
        Un supporto che vale soldi,
        fatica e tempo.come va il supporto con nt4?e anche nel resto, come va il supporto? puoi decidere di richiedere il supporto a qualcun altro di competente? o sei obbligato a rivolgerti a loro?
  • Anonimo scrive:
    Brevettabilità del software...
    E' questa la prossima 'arma' di MS & affini. E' l'arma finale per poter sconfiggere il freesoftware. Io sono un po' pessimista e penso con orrore che se davvero un domani diventasse possibile brevettare software ed algoritmi sarebbe la fine o quasi del software free che non potrebbe permettersi il lusso di pagare royalties...
    • Anonimo scrive:
      Re: Brevettabilità del software...
      Personalmente non credo: IBM e HP sono una garanzia a quantità di brevetti ^^Più probabilmente faranno reconditi scambi e accordi e nessuno di noi dovrà mai preoccuparsi di nulla :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Brevettabilità del software...
      - Scritto da: HotEngine
      E' questa la prossima 'arma' di MS & affini.
      E' l'arma finale per poter sconfiggere il
      freesoftware. Io sono un po' pessimista e
      penso con orrore che se davvero un domani
      diventasse possibile brevettare software ed
      algoritmi sarebbe la fine o quasi del
      software free che non potrebbe permettersi
      il lusso di pagare royalties...Sono alquanto ignorante in materia ma a pelle penso che per brevettare il software questi deve essere inedito.Se così fosse viene spiegato il terrore che ha M$ per la licenza GPL.Tutti i programmi rilasciati sotto questa licenza sarebbero pubblici PRIMA della richiesta di brevetto.Meglio per M$ aspettare che piccole aziende creino programmi interessanti per poi comprarli.fnc
      • Anonimo scrive:
        Re: Brevettabilità del software...
        A MS piace la licenza BSD, cosi' puo' copiareil software, metterci due pezze per adattarloai suoi scopi e rivendere il tutto come sua proprieta' intellettuale.Lo fa da anni e nessuno dice niente.Ecco perche' GPL non gli garba.
    • Anonimo scrive:
      Re: Brevettabilità del software...
      Personalmente credo che sarebbe una tragedia per TUTTO il software, non solo quello free. Vi immaginate se MS brevettasse il word processor, Oracle il DBMS relazionale o Adobe il software per fotoritocco? Se chiedessero cifre improponibili per le royalties? In confronto il Monopolio attuale di MS sarebbe una bazzecola...
  • Anonimo scrive:
    pensateci
    bene, questo oggi sarà un forum infuocato, quindi non ho intenzione di leggere nessun messaggio (solo le eventuali risposte al mio), voglio solo dire una cosa.A tutti quelli che pensano "Linux non serve a niente, Linux è un giocattolo, Linux non lo usa nessuno": pensateci, nemmeno Microsoft, la software house più potente del pianeta non la pensa come voi...
    • Anonimo scrive:
      Re: pensateci
      - Scritto da: A.C.
      bene, questo oggi sarà un forum infuocato,
      quindi non ho intenzione di leggere nessun
      messaggio (solo le eventuali risposte al
      mio), voglio solo dire una cosa.Sono già in trincea :-))
      A tutti quelli che pensano "Linux non serve
      a niente, Linux è un giocattolo, Linux non
      lo usa nessuno": pensateci, nemmeno
      Microsoft, la software house più potente del
      pianeta non la pensa come voi...Io darei molta importanza al seguente passaggio:"Linux, e con lui IBM, rappresenta la più grande minaccia al proprio business"Ms ha più paura di Linux o di IBM? La mia opinione ... la seconda..Ciao Matteo
      • Anonimo scrive:
        Re: pensateci
        C'è solo un piccolo problema: Microsoft vende soprattutto OS.
        • Anonimo scrive:
          Re: pensateci
          - Scritto da: gsam
          C'è solo un piccolo problema: Microsoft
          vende soprattutto OS.Perchè IBM non vende OS?
          • Anonimo scrive:
            Re: pensateci
            - Scritto da: Matteo
            Perchè IBM non vende OS?Ibm campa soprattutto di hardware, e Linux le fa veramente comodo: costa meno che svilupparsi in casa AIX, è più diffuso e ha già una comunità di sviluppatori molto ampia: vuol dire guadagnare meno sull'OS ma, potenzialmente, vendere molte più macchine ("I server IBM supportano Linux"...)
          • Anonimo scrive:
            Re: pensateci
            - Scritto da: Co.Bra.
            - Scritto da: Matteo

            Perchè IBM non vende OS?

            Ibm campa soprattutto di hardware, e Linux
            le fa veramente comodo: costa meno che
            svilupparsi in casa AIX, è più diffuso e ha
            già una comunità di sviluppatori molto
            ampia: vuol dire guadagnare meno sull'OS ma,
            potenzialmente, vendere molte più macchine
            ("I server IBM supportano Linux"...) IBM campa su, e vende, anche molti servizi e sicuramemte Linux, in questo campo, fa proprio il caso suo. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: pensateci
            Bè, direi che per IBM è fondamentale vendere hw; il 90% del sw IBM è un mezzo per vendere hw soprattutto; dai un'occhiata ai CD di AIX.Ma poi, credo che M$ non tema solo l'accoppiata Linux + IBM, ma anche quella delle altre house che stanno fornendo supporto all'open source, come HP (da notare che prima della fusione-acquisizione con Compaq da parte HP, Compaq stessa pur alleata M$, inizia a fornire supporto al mondo Linux: un brutto segnale per M$), Sun (che fornisce anche Linux nell'hw della sua controllata Cobalt), etc.Sicuramente IBM è quella che vi ha investito ed investe di più delle altre; ma rappresenta solo la punta di un iceberg, per cui direi che il menzionamento di IBM sia solo un modo riassuntivo per dire che ciò che teme M$ è l'accoppiata Linux + house sw/hw.
        • Anonimo scrive:
          Re: pensateci
          - Scritto da: gsam
          C'è solo un piccolo problema: Microsoft
          vende soprattutto OS.Che devono girare su un hardware... secondo te chi compra un mainframe ibm a chi si rivolge per comprare le workstation? E cosa ci trova installato sopra?
      • Anonimo scrive:
        Re: pensateci
        sbaglia ms (o meglio sono sbagliate queste dichiarazioni, poi alla ms ci sara qualche povero disgraziato che si rende conto di quello che succede...) e sbagli anche te, il pericolo si chiama gpl... ibm? secondario... linux? secondario...
      • Anonimo scrive:
        Re: pensateci
        - Scritto da: Matteo
        Ms ha più paura di Linux o di IBM?
        La mia opinione ... la seconda..non credo. sono d'accordo con quanto dicono cobra e bsd_like e aggiungo: secondo me MS non ha paura di IBM in quanto azienda, ha paura del fatto che IBM (e molti altri) stanno spingendo Linux anche verso il grande pubblico e che aprofittando delle grandi evoluzioni degli ultimi tempi (suite da ufficio, interfacce utente, framework di sviluppo applicazioni) lo stanno formando sempre di più a diventare un SO moderno con tutto quello che gli serve per portarlo anche sui client (come dice Ciao, IBM vende anche le WS...) questo costringerebbe MS a lavorare anche qui in regime di concorrenza (come è già successo sui server, vedi l'evoluzione NT4 -
        NT5). Inoltre Linux si sta diffondendo molto anche sulle appliance, settore in cui MS sembra voler puntare molto, recentemente.
  • Anonimo scrive:
    [OTissimo] Considerazione personalissima
    Il grado di antipatia che si sta autocostruendo intorno alla M$ mi ha fatto cambiare su un acquisto che ieri sera volevo fare.Volevo comprare TrainSimulator (63?) ma ho tranquillamente desistito.Bravi voi della M$, continuate così.(Tanto tutti questi post vengono letti ed archiviati con cura dal Grande Monopolista Gestore del Mondo...)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OTissimo] Considerazione personalissima
      Domenica mi sono liberato di winxp, ho installato la redhat. Con tutto che mi trovo un po' disorientato, mi sento già meglio.Ultimamente mi sentivo parte di un gregge, con il pastore che mi diceva quando potevo ascoltare un mp3 o meno, quando potevo usare il mio pc in una rete e quando no (vedi win98 e winxp home). Bye Bill
      • Anonimo scrive:
        Re: [OTissimo] Considerazione personalissima

        Domenica mi sono liberato di winxp, ho
        installato la redhat. Con tutto che mi trovo
        un po' disorientato, mi sento già meglio.si anche io mi sentivo piu leggero quando ho cfdiskato senza alcun rimpianto l'ultima partizione ntfs..
  • Anonimo scrive:
    Stiamo appena iniziando a combattere (?)
    24/7/02Solo pochi giorni fa' su questo forum qualcuno scriveva
    "State vincendo ?????
    Ma va !!!! state iniziando a combattere, che
    è diverso !!!"Be', sarò ottimista, ma mi sembra che Microsoft sia più in difensiva che nella posizione di chi sa di vincere e non ha nulla da temere. Comportamento curioso sarebbe, quello dell'azienda che non teme rivali, quello di uscirsene ogni settimana, profetizzando e minacciando sconfitte sempre più cocenti al mondo open source, se davvero Linux non fosse così inarrestabile... Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando il gigante Microsoft guardava a Linux come un giocattolino per sbarbatelli...Chissà come gli rode li' a Redmond: dover fare i conti con un sistema operativo costruito da volontari... Probabilmente avrebbero voluto affossarlo con le solite politiche di marketing disoneste: boicottaggi, innalzamento di prezzi, sabotaggi, incompatibilità, protocolli ad hoc per far fuori i competitor... Peccato che la Linux S.p.A non esista, e non possano accanirsi contro nessuna azienda...Sinceramente, mi sembra piuttosto che sia Microsoft che *debba* iniziare a combattere, finalmente a competere con gli strumenti di tutti, ora che è chiaro che l'unico strumento su cui ha fatto affidamento (il monopolio) con Linux funziona poco: forse è l'ora che Microsoft inizi a competere sulla qualità, sulla sicurezza, sui prezzi.E' Microsoft che inizia a combattere, non Linux
    • Anonimo scrive:
      Re: Stiamo appena iniziando a combattere (?)
      ehi, bisogna aggiornare la listona!!http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=237473&fid=41035
      • Anonimo scrive:
        Re: Stiamo appena iniziando a combattere (?)
        - Scritto da: qweasdzxc
        ehi, bisogna aggiornare la listona!!

        http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=23747Eh eh eh! ;)[OT]: uè! pure tu soffri di insonnia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Fantasmi

      Chissà come gli rode li' a Redmond: dover
      fare i conti con un sistema operativo
      costruito da volontari... Probabilmente
      avrebbero voluto affossarlo con le solite
      politiche di marketing disoneste:
      boicottaggi, innalzamento di prezzi,
      sabotaggi, incompatibilità, protocolli ad
      hoc per far fuori i competitor... Peccato
      che la Linux S.p.A non esista, e non possano
      accanirsi contro nessuna azienda...Beh... Quando dico che oggi la ditta piu' solida del pianeta puo' essere spazzata via in mezza giornata da un bambino con un ottima idea di solito mi guardano male...Quello che la microsoft crede ancora e che ci sia un "punto fermo" dove, spazzata la concorrenza, puoi goderti i frutti del tuo (losco o meno) operato.Alternano affermazioni volte a diminuire il lavoro della concorrenza ad illazioni che vorrebbero far credere che, nel campo dell'informatica, si e' quasi arrivati al capolinea (mica solo di recente, famosa quella del giovane Bill che diceva: "640Kb sono abbastanza per ognuno").Forse l'unica cosa ad essere arrivata al capolinea e' il concetto di OS rappresentato dal windows nelle sue varie reincarnazioni.Certo, Linux SpA non esiste! Ma non esiste un capolinea! E cosi' difficile da capire?La guerra di microsoft contro i fantasmi e' il carosello piu' divertente a cui abbia assistito negli ultimi 15 anni! :)Ma soprattutto, quello che non esiste e' una valida strategia di marketing.Microsoft sta cercando di battere a scacchi una squadra che invece ha cominciato a giocare a beach-volley... tra l'altro per svago. ("Cavolo! Non si divertivano abbastanza con la nostra scacchiera truccata?")Il tutto mi ricorda il vecchio ed inattaccabile "quadrato romano"...Poi un giorno, ad un barbaro (che era sicuramente all'oscuro dei principi basilari di tattica militare ma che in se' covava l'oscuro e deprecabile germe dell'hakeraggio :), venne l'idea di scagliare addosso al quadrato dei "favi di vespe", ed improvvisamente il "quadrato romano" era utile quanto una mozzarella scaduta.A volte basta un ragazzino per mettere tutto sotto sopra... anzi, grazie al cielo quasi sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fantasmi

        Ma soprattutto, quello che non esiste e' una
        valida strategia di marketing.
        Microsoft sta cercando di battere a scacchi
        una squadra che invece ha cominciato a
        giocare a beach-volley... tra l'altro per
        svago. ("Cavolo! Non si divertivano
        abbastanza con la nostra scacchiera
        truccata?")mi sto sganasciando dal ridere da 8 minuti buoni!
  • Anonimo scrive:
    Vergogna Vergogna Vergogna
    Normalmente tifo per le minoranze, ma non mi è mai capitato di trovare una causa così sfigata e immorale come l'open source. Avete del tempo da dedicare per fare "politica"? Dedicatevi alla fame nel mondo. Cazzo ce ne frega dell'open source. Non si tratta nemmeno di una battaglia di retroguardia, ma di una speculazione sul nulla. Se le "migliori menti" di questo universo la smettessero di perdere tempo dietro a Linux e soci e si dedicassero a cause più credibili, che magari danno senso ad una vita, il mondo sarebbe migliore.Che epigrafe vorreste sulla tomba? Una frase tipo "ha odiato Bill Gates per tuttta la vita"? "Si è dedicato all'open source trascurando gli affetti?". Francamente meritereste tutti una vita migliore, anzi una vita e basta. Get a life! Uninstall Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna
      ROTFL.Già mi immagino Stallman con il notebook a scrivere un'estensione ad Emacs in Elisp per dividere il riso in parti ESATTAMENTE uguali :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna
      Vedi il fatto e' che noi sostenitori dell' openSource lavoriamo anche per quelli come te ignoranti del fatto che Microsoft ve lo sta' mettendo "in quel posto" e per giunta con vostro sommo gaudio.Se non vuoi i prodotti open Source non li prendi punto ma se c'e chi vuole scegliere perche' non dovrebbe essere libero di farlo? Per far contento te? L' informatica e l'informazione in generale sono un bene troppo grande per lasciarlo in mano a degli speculatori e di questa situazione ne soffriranno anche i paesi piu' poveri:ma cerca di riflettere un po' con quell' unico neurone che ti ritrovi: ti sembra morale PAGARE un paese in difficolta' economiche perche' compri i prodotti della propria azienda? Lo sai di chi parlo almeno? Se si allora sei un' ipocrita.- Scritto da: uno che passava
      Normalmente tifo per le minoranze, ma non mi
      è mai capitato di trovare una causa così
      sfigata e immorale come l'open source. Avete
      del tempo da dedicare per fare "politica"?
      Dedicatevi alla fame nel mondo. Cazzo ce ne
      frega dell'open source. Non si tratta
      nemmeno di una battaglia di retroguardia, ma
      di una speculazione sul nulla. Se le
      "migliori menti" di questo universo la
      smettessero di perdere tempo dietro a Linux
      e soci e si dedicassero a cause più
      credibili, che magari danno senso ad una
      vita, il mondo sarebbe migliore.
      Che epigrafe vorreste sulla tomba? Una frase
      tipo "ha odiato Bill Gates per tuttta la
      vita"? "Si è dedicato all'open source
      trascurando gli affetti?". Francamente
      meritereste tutti una vita migliore, anzi
      una vita e basta. Get a life! Uninstall
      Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vergogna Vergogna Vergogna
        - Scritto da: Volta&gabbana
        Vedi il fatto e' che noi sostenitori dell'
        openSource lavoriamo anche per quelli come
        te ignoranti del fatto che Microsoft ve lo
        sta' mettendo "in quel posto" e per giunta
        con vostro sommo gaudio.Invece di lavorare per quelli come noi, che oltretutto non te l'hanno chiesto, perché non cominci a lavorare seriamente per te, e magari fare qualcosa che ti consenta di non essere più mantenuto da noi?Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergogna Vergogna Vergogna

          Invece di lavorare per quelli come noi, che
          oltretutto non te l'hanno chiesto, perché
          non cominci a lavorare seriamente per te, e
          magari fare qualcosa che ti consenta di non
          essere più mantenuto da noi?mantenuto da chi? puoi fare qualche esempio chiarificatore?
        • Anonimo scrive:
          Chi mantiene chi?
          - Scritto da: Alberto
          Invece di lavorare per quelli come noi, che
          oltretutto non te l'hanno chiesto, perché
          non cominci a lavorare seriamente per te, e
          magari fare qualcosa che ti consenta di non
          essere più mantenuto da noi?Visto il tuo livello di comprensione mi meraviglio di come tu faccia a mantenere te stesso...Cio' che ho scritto significa che quello che fanno i sostenitori dell' OPenSource e' accessibile a tutti anche a voi, NON che lavoriamo specificamente per VOI (ci mancherebbe altro).Poi in che modo saremmo mantenuti da voi scusa? Questo si che e' un mistero...Vedi il fatto e' che a VOI non dobbiamo nulla... ma proprio nulla...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna

      Get a life!
      Uninstall Linux.rpm -e --nodeps $(rpm -qi)Fatto.E ora?Non mi sembra che la lotta alla fame nel mondo abbia fatto sostanziali passi avanti, eccezion fatta per il fatto che costo delle licenze che dovranno sborsare i paesi del Terzo Mondo per dotarsi di una infrastruttura informatica.In realtà chi scrive programmi Open Source va ad accrescere la base di conoscenza a disposizione di tutti, contribuendo ANCHE allo sviluppo economico dei Paesi che hanno fame.Magari in maniera MOLTO indiretta... Ma certo più efficace di chi propone di regalare un PC ad ogni abitante di Cipro per poi vendergli il Sistema Operativo... e infatti Cipro ha rifiutato. Accà nisciuno è fesso, guaglio'- Scritto da: uno che passava
      Normalmente tifo per le minoranze, ma non mi
      è mai capitato di trovare una causa così
      sfigata e immorale come l'open source. Avete
      del tempo da dedicare per fare "politica"?
      Dedicatevi alla fame nel mondo. Cazzo ce ne
      frega dell'open source. Non si tratta
      nemmeno di una battaglia di retroguardia, ma
      di una speculazione sul nulla. Se le
      "migliori menti" di questo universo la
      smettessero di perdere tempo dietro a Linux
      e soci e si dedicassero a cause più
      credibili, che magari danno senso ad una
      vita, il mondo sarebbe migliore.
      Che epigrafe vorreste sulla tomba? Una frase
      tipo "ha odiato Bill Gates per tuttta la
      vita"? "Si è dedicato all'open source
      trascurando gli affetti?". Francamente
      meritereste tutti una vita migliore, anzi
      una vita e basta. Get a life! Uninstall
      Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna

      Uninstall
      Linux.


      Troll detected
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna
      - Scritto da: uno che passava
      Dedicatevi alla fame nel mondo. Cazzo ce neSiamo persone razinali noi: e forse a te non piacerebbero le soluzioni razionali.Sai si potrebbe essere tentati di risolvere il problema della fame del mondo e quello della sovrappopolazione in un'unica soluzione ?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna
      Sei solo un penoso TROLLONE saputello.
    • Anonimo scrive:
      Re: [TROLL] Vergogna Vergogna Vergogna
      ATTENZIONE! Rilevata attivita' di trolling in quantita' dannose. Si prega di non rispondere in questo thread
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergogna Vergogna Vergogna
      l'ideologia è l'opio delle masse e opensorcio si presta bene allo scopo.Io per il mio lavoro non pago il software, lo pagano le aziende per le quali lavoro.In linea di principio non capisco perchè a questo mondo tutto deve avere un costo tranne il software.Per il resto sono perfettamente d'accordo con te chi se ne frega di opensorcio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vergogna Vergogna Vergogna

        l'ideologia è l'opio delle masse e
        opensorcio si presta bene allo scopo.
        Io per il mio lavoro non pago il software,
        lo pagano le aziende per le quali lavoro.contento te, magari se potessero pagare meno il software pagherebbero di piu te... mah...
        In linea di principio non capisco perchè a
        questo mondo tutto deve avere un costo
        tranne il software.e chi lo ha detto? GPL!=GRATIS
        Per il resto sono perfettamente d'accordo
        con te chi se ne frega di opensorcio.te ne freghera piu avanti, nessun problema
  • Anonimo scrive:
    alcune considerazioni
    una di carattere tecnico, l'altra di carattere flammer.1) yukon, greenwich, pitipim, pitipam. Mi pare che il mondo microsoft stia diventando sempre piu' complesso, sempre piu' pieno di ciappini e stronzatelle incoprensibili se non con tool altrettanto complessi da studiare per mesi su libri. E' interessante notare come, alla fine, se si vuole la roba pesa bisogna studiare sacrificando i click click che piacciono tanto ai trolloni windoze.2) cito: "Abbiamo bisogno di costruire una vivace e prospera comunità di sviluppatori", ha sottolineato Rudder. "Questa è la lezione che Linux ci ha dato. Poter contare su gente che ci aiuti. Sapere dove ottenere le risposte alle nostre domande".prima sottoconsiderazione:a) prima ci date dei contadini, poi dei comunisti, poi dite che la GPL e' una merda, che e' pericolosa, che siamo la minaccia dell'american way... e poi ci dite che vi abbiamo dato delle lezioni... scusate ma non vi sentite un po' ipocriti, o per meglio dire, non vi sentite un po' idioti a confermarvi le solite facce di culo che continuamente dimostrate di essere ?b) contare su gente che vi aiuti... benissimo. E voi cosa date in cambio ? accesso ai sorgenti che si possono guardare e non toccare ? sentirsi minacciati in ogni momento di aver copiato da voi ? Formare una comunita' di persone che vi facciano da beta tester gratis oggi per poi spremerle a dovere domani, quando sara' necessario il solito upgrade su hardware palladium ? no grazie... non sono un deficiente.
    • Anonimo scrive:
      Re: alcune considerazioni

      "Abbiamo bisogno di costruire una
      vivace e prospera comunità di sviluppatori",
      ha sottolineato Rudder. "Questa è la lezione
      che Linux ci ha dato. Poter contare su gente
      che ci aiuti. Sapere dove ottenere le
      risposte alle nostre domande".IMHO questa affermazione da parte di Microsoft è vergognosa nonchè una grossa presa per il culo agli utenti Microsoft.Non so... mi sembra che stiano tirando troppo la corda, del resto finora un buon 90% non ha fiatato quindi...Come al solito: de gustibus ecc ecc :)Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: alcune considerazioni
        - Scritto da: gsam
        IMHO questa affermazione da parte di
        Microsoft è vergognosa nonchè una grossa
        presa per il culo agli utenti Microsoft.
        Non so... mi sembra che stiano tirando
        troppo la corda, del resto finora un buon
        90% non ha fiatato quindi...gia'... infatti mi piacerebbe avere una risposta dai soliti Ciao e compagnia (coppo no, tanto sappiamo tutti che e' un troll e non apporta niente alla discussione, come alien), che presumibilmente non arriveranno, ma si limiteranno a rispondere a tono ai post che ritengono attaccabili con le solite dichiarazioni raccolte sui depliant promozionali microsoft.btw... vorrei ricordare che sul corriere della sera di un paio di giorni fa c'era un articolo di spalla nella sezione economia e finanza intitolato "Se gates assume e' merito di linux".se volete ve lo trascrivo anche, appena torno a casa.
        • Anonimo scrive:
          Re: alcune considerazioni

          se volete ve lo trascrivo anche, appena
          torno a casa.Se fosse possibile mi piacerebbe leggerlo, magari in rete (però non ti disturbare a trascriverlo a meno che tu non abbia proprio proprio niente da fare.Grazie).
          • Anonimo scrive:
            Re: alcune considerazioni (articolo)
            - Scritto da: sottix




            se volete ve lo trascrivo anche, appena

            torno a casa.

            Se fosse possibile mi piacerebbe leggerlo,
            magari in rete (però non ti disturbare a
            trascriverlo a meno che tu non abbia proprio
            proprio niente da fare.Grazie). ti passo un sunto, sia perche' non credo di poterlo riportare integralmente, sia perche' le parti omesse non aggiungono molto alla discussione in questa sede. Tolgo parti strettamente economiche."Gates assume? merito di linux"di Franco Carlini (Corriere della Sera di sabato 27 luglio, pagina 23)"tutti licenziano, ridimensionano. E invece la microsoft di bill gates annuncia 5mila nuove assunzioni (snip percentuali). Lo hanno annunciato lo stesso gates e il numero uno operativo steve ballmer, nel solito incontro annuale con gli analisti, precisando anche che i bilanci sono in ordine e che dale parti di seattle non si pratica la finanza creativa. (snip... economia)L'aspetto piu' interessante pero' sono proprio gli investimenti: indicano la decisione strategica di microsoft di rischiare oggi qualcosa di piu' per uscire rafforzata rispetto ai (nota mia: abusare ulteriormente della sua posizione di monopolio nei confronti dei) concorrenti, quando l'ondata della depressione sara' finita. Ovviamente cio' e' reso possibile da un ricco flusso di cassa (il nuovo sistema operativo windows XP ha venduto 46 miglioni di copie in 9 mesi) e da una posizione notoriamente monopolistica. Ma non si tratta solo di questo: il mondo e' cambiato sotto il naso di gates e quanto ieri appariva inattaccabile oggi non e' piu' tale. "colpa" della causa antitrust, certo, ma anche del rafforzamento di nuovi concorrenti che sono stati in grado di meglio abbracciare le novita' della rete. Chi sono? bill gates, contravvenendo ad una regola aurea delle corporation di non citare mai la concorrenza, ha fatto i nomi: Ibm e Linux. Quest ultimo e' il sistema operativo aperto, robusto e affidabile, nato dal basso che ancora due anni fa sembrava una cosa da hacker e che oggi invece viene sempre piu' frequentemente adottato da aziende e governi. Contro il linux nascente la microsoft apri' un fuoco di sbarramento e una campagna mediatica, attribuendogli infinite colpe. Allora sperava di soffocare la minaccia quando era ancora nella culla, ma non c'e' riuscita e oggi, realisticamente, ha cambiato atteggiamento: e' un vero competitore e alcune delle sue virtu' in qualche modo dvranno essere offerte anche dai prodotti microsoft. non e' una svolta da poco: certamente e' obbligata e sgradita, ma l'azienda di bill gates sembra avere infine capito che per tenere i suoi ritmi di crescita deve seguire le tendenze del mercato e apparire un po' meno imperialista."si aprano i commenti.io intanto mi complimento con l'articolista, che in poche righe ha detto molto e in modo corretto.
          • Anonimo scrive:
            Re: alcune considerazioni (articolo)

            miglionimuahhahahahaahahaha... scusate :Ds/miglioni/milioni ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: alcune considerazioni (articolo)
            incredibile non sembra neanche scritto da un giornalista... con tutto il rispetto per l'ordine dei giornalisti...
          • Anonimo scrive:
            Re: alcune considerazioni (articolo)
            Grazie mille!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: alcune considerazioni (articolo)
            - Scritto da: munehiro
            "Gates assume? merito di linux"
            di Franco Carlini (Corriere della Sera di
            sabato 27 luglio, pagina 23)
            si aprano i commenti.

            io intanto mi complimento con l'articolista,
            che in poche righe ha detto molto e in modo
            corretto.
            Franco Carlini scrive anche sul Corriere della Sera?
    • Anonimo scrive:
      Re: alcune considerazioni
      - Scritto da: munehiro
      1) yukon, greenwich, pitipim, pitipam. Mi
      pare che il mondo microsoft stia diventando
      sempre piu' complesso, sempre piu' pieno di
      ciappini e stronzatelle incoprensibili se
      non con tool altrettanto complessi da
      studiare per mesi su libri. E' interessante
      notare come, alla fine, se si vuole la roba
      pesa bisogna studiare sacrificando i click
      click che piacciono tanto ai trolloni
      windoze.Vero, pero' bisogna vedere nel medio-lungo periodo. fino ad ora queste stronzatelle hanno dimostrato di pagare, non tatnto e non solo per il valore che hanno in se ma perche' sanno da un lato sfruttare la psicologia della gente (tra cui anche gli sviluppatori) e da l'altro venire in contro a determinae esigenze che per quanto stupide possano essere considerate... ci sono e fanno la differenza:es. la voglia di semplicita' e l'importanza che ha "l'interfaccia utente" per l'utente finale.Lo so che questo e' un po' fuori da questo tema specifico ma e' un'esempio per tutti: la tanto bistrattata GUI di windows con tutti i suoi ammennicoli e' risultatata essere il miglior prodotto per l' utente finale (nella sua categoria specifica) e questo ha fatto da potente traino per tanti altri prodotto su questa filosofia basati (M$Office ad esempio).C'e' un'altro vantaggio di M$ e sta nel poter fare progetti di ampio respiro e di poter integrare tutte le varie singole soluzioni in un insieme omogeneo e tuttosommato ben strutturato.
      prima sottoconsiderazione:
      a) prima ci date dei contadini, poi dei
      comunisti, poi dite che la GPL e' una merda,
      che e' pericolosa, che siamo la minaccia
      dell'american way... e poi ci dite che vi
      abbiamo dato delle lezioni... scusate ma non
      vi sentite un po' ipocriti, o per meglio
      dire, non vi sentite un po' idioti a
      confermarvi le solite facce di culo che
      continuamente dimostrate di essere ?Sottoscrivo in pieno
      b) contare su gente che vi aiuti...
      benissimo. E voi cosa date in cambio ?
      accesso ai sorgenti che si possono guardare
      e non toccare ? sentirsi minacciati in ogni
      momento di aver copiato da voi ? Formare una
      comunita' di persone che vi facciano da beta
      tester gratis oggi per poi spremerle a
      dovere domani, quando sara' necessario il
      solito upgrade su hardware palladium ? no
      grazie... non sono un deficiente.Non ti preoccupare, ce ne' abbastanza di gente che considera quelli di cui sopra dei grosi vantaggi, da fare di M$ il colosso che e'.
    • Anonimo scrive:
      Re: alcune considerazioni

      1) yukon, greenwich, pitipim, pitipam. Mi
      pare che il mondo microsoft stia diventando
      sempre piu' complesso, sempre piu' pieno di
      ciappini e stronzatelle incoprensibili se
      non con tool altrettanto complessi da
      studiare per mesi su libri.Il concetto è che Il Programmatore non deve avere tempo di accorgersi che lo stanno pigliando per il culo; deve sembrare tutto molto complesso cosicchè Il Programmatore sarà contento del mediocre e raffazzonato lavoro svolto con i Potenti Mezzi messi a sua disposizione, e si ritroverà quindi -con sua somma soddisfazione- Cornuto&Mazziato- Scritto da: munehiro
      una di carattere tecnico, l'altra di
      carattere flammer.

      1) yukon, greenwich, pitipim, pitipam. Mi
      pare che il mondo microsoft stia diventando
      sempre piu' complesso, sempre piu' pieno di
      ciappini e stronzatelle incoprensibili se
      non con tool altrettanto complessi da
      studiare per mesi su libri. E' interessante
      notare come, alla fine, se si vuole la roba
      pesa bisogna studiare sacrificando i click
      click che piacciono tanto ai trolloni
      windoze.

      2) cito: "Abbiamo bisogno di costruire una
      vivace e prospera comunità di sviluppatori",
      ha sottolineato Rudder. "Questa è la lezione
      che Linux ci ha dato. Poter contare su gente
      che ci aiuti. Sapere dove ottenere le
      risposte alle nostre domande".

      prima sottoconsiderazione:
      a) prima ci date dei contadini, poi dei
      comunisti, poi dite che la GPL e' una merda,
      che e' pericolosa, che siamo la minaccia
      dell'american way... e poi ci dite che vi
      abbiamo dato delle lezioni... scusate ma non
      vi sentite un po' ipocriti, o per meglio
      dire, non vi sentite un po' idioti a
      confermarvi le solite facce di culo che
      continuamente dimostrate di essere ?

      b) contare su gente che vi aiuti...
      benissimo. E voi cosa date in cambio ?
      accesso ai sorgenti che si possono guardare
      e non toccare ? sentirsi minacciati in ogni
      momento di aver copiato da voi ? Formare una
      comunita' di persone che vi facciano da beta
      tester gratis oggi per poi spremerle a
      dovere domani, quando sara' necessario il
      solito upgrade su hardware palladium ? no
      grazie... non sono un deficiente.
  • Anonimo scrive:
    Idee confuse?

    Eric Rudder, senior vice president della developer e platform evangelism division di
    Microsoft, ha affermato che, dalla sfida con Linux, Microsoft "ne sta uscendo rafforzata e
    con le giuste idee in testa".Quindi prima erano confuse?Non voglio discutere se sia più economico Linux o Windows, se sia migliore la qualità di Linux o di Windows.Voglio solo lamentarmi del fatto che:*) ho faticosamente imparato DAO e mi hanno detto che ero un povero cavernicolo, e dovevo studiare ADO;**) ho faticosamente imparato ASP e mi dicono "dove pensi di arrivare con quel rottame, usa .NET"***) mi hanno sempre assicurato che Linux non era un problema, che ero un cretino se pensavo il contrario; oggi mi dicono che è un concorrente temibile...Cumpa', accà nisciuno è fesso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Idee confuse?

      **) ho faticosamente imparato ASP e mi
      dicono "dove pensi di arrivare con quel
      rottame, usa .NET"Scusa ma CHI te lo ha detto? E soprattutto, che clienti hai per i quali ASP "classico" non è sufficiente? ;) ;) ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Idee confuse?

        Scusa ma CHI te lo ha detto? E soprattutto,
        che clienti hai per i quali ASP "classico"
        non è sufficiente? ;) ;) ;)Bill Gates deficiente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Idee confuse?
          Ah si? Che buffo, i miei clienti per ora non si sono affatto lamentati dei lavori svolti e tantomeno io mi sono sentito "antico" o "azzoppato".Forse il deficiente è un altro, che dici? ;)
          • Anonimo scrive:
            MA CI SIETE O CI FATE????
            *) ho faticosamente imparato DAO e mi hanno detto che ero un povero cavernicolo, e dovevo studiare ADO;**) ho faticosamente imparato ASP e mi dicono "dove pensi di arrivare con quel rottame, usa .NET"***) mi hanno sempre assicurato che Linux non era un problema, che ero un cretino se pensavo il contrario; oggi mi dicono che è un concorrente temibile...CI arrivate????Sono frasi M$.Oggi ti dicono che senza .NET non sei nessuno, e domani invece che sei obsoleto...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CI SIETE O CI FATE????
            Si amore, certo che ci arriviamo (non siamo così deficienti come credi). Infatti la risposta era in chiave ironica. Ma come dicevo, il deficiente mi pare sia un altro ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CI SIETE O CI FATE????
            L'informatica è il settore con il tasso di evoluzione più elevato. Le nuove tecnologie tendono ad evolversi a velocità impressionanti e ad ostacolare, nela maggior parte dei casi, gli appassionati o gli studiosi/professionisti del settore. Gran parte della nuova politida applicata da Microsoft(R) Cormporation(R) è disdicevole (vedi il fatto della attivazione dei prodotti e simili).Per sfortuna sono loro che decidono gli standard, come, dove e QUANDO! La sola soluzione che io ho trovato è quella di lasciare invecchiare un paio di mesi una nuova tecnologia e finire di imparare la precedente e, poi, usare le conoscenze precedenti per avere un rapido apprendimento delle nuove!Con la piattaforma .NET il sistema scripting ASP è stato radicalmente cambiato da VBScript a VisualBasic e C# .NETSe si studia VisualBasic .NET e si hanno dele precedenti conoscenze di ASP e dunque di VBScript si sarà MOLTO più avantaggiati e si potrà imparare meglio.Per quanto riguarda linux è tutta un'altra storia,la Microsoft ed adoravo sta cambiando e, per sfortuna, in peggio. Ma se questa crolla, cosa rimane ??? :)Sfogo di un tredicenne esasperato!!!!Heretic1000
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CI SIETE O CI FATE????
            Tredici anni ?Complimenti !O più probabilmente sono io che ho capito il mio solito ? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CI SIETE O CI FATE????
            ma dai e te che lo prendo per vero... sarà un 30enne incallito...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CI SIETE O CI FATE????
            - Scritto da: Heretic1000
            L'informatica è il settore con il tasso di
            evoluzione più elevato. Le nuove tecnologie
            tendono ad evolversi a velocità
            impressionanti e ad ostacolare, nela maggiorLuogo comune, più comune di quanto tu possa credere.Il mondo informatico è andato avanti per anni senza che nessuna Microsoft dovesse introdurre una straordinaria, incredibile, irrinunciabile e fasulla rivoluzione ogni 6 mesi. Eppure ne sono state inventate di cose, anche senza i sensazionalismi alla Redmond: i database relazionali, i linguaggi ad oggetti, le GUI, il calcolo distribuito... Tutto senza tanti strombazzamenti.La verità è che nell'informatica c'è un'evoluzione continua, ma Microsoft tenta di illudere di esserne alla guida. Domanda (la pongo molto, molto seriamente):- di grazia, cos'è che con .NET si può fare di nuovo che con altre tecnologie preesistenti non era assolutamente possibile fare?O, equivalentemente, cosa introdusse VB? Cosa introdusse SMB che già non esisteva?Non ti viene il dubbio che, mentre nel resto del mondo non-microsoft l'informatica si aggiorni costantemente e gradualmente, Microsoft introduca (a salti) tecnologie già inventate, spacciandole per nuove ed indispensabili, nel migliore dei casi sfruttando idee preesistenti, o più spesso cambiandone lo "skin" di quello che già c'era senza introdurre nessuna rivoluzione nella sostanza?
          • Anonimo scrive:
            Re: MA CI SIETE O CI FATE????
            - Scritto da: Maik
            O, equivalentemente, cosa introdusse VB?Le RAD così come sono concepite oggi e non è poco. Poi Borland ha meso anche un linguaggio sotto la RAD.A parte gli scherzi secondo me la giusta via stà nel mezzo: sicuramente MS ha molti meriti, ma talmente tanti demeriti che o ci si acceca da una parte o dall'altra :)IMHOCiao !
        • Anonimo scrive:
          Re: Idee confuse?
          Asp.NET == Jsp...chiuncque necessiti di jsp ora ha come alternatica asp.netFrozen
          • Anonimo scrive:
            Re: Idee confuse?

            chiuncque necessiti di jsp ora ha come
            alternatica asp.netAlterNatica ?!?!Come dire... porgi l'altra chiappa??- Scritto da: Frozen
            Asp.NET == Jsp...

            chiuncque necessiti di jsp ora ha come
            alternatica asp.net

            Frozen
      • Anonimo scrive:
        Re: Idee confuse?
        eheh...per tutti i clienti è sufficiente un batch...Solo che hanno letto '.NET' da qualche parte e adesso fa figo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Idee confuse?

      *) ho faticosamente imparato DAO e mi hanno
      detto che ero un povero cavernicolo, e
      dovevo studiare ADO;
      **) ho faticosamente imparato ASP e mi
      dicono "dove pensi di arrivare con quel
      rottame, usa .NET"
      ***) mi hanno sempre assicurato che Linux
      non era un problema, che ero un cretino se
      pensavo il contrario; oggi mi dicono che è
      un concorrente temibile...
      Cumpa', accà nisciuno è fesso...Ricordati che il detersivo di oggi lava sempre PIU' bianco di quello di ieri... Anche se quello di ieri lavava già un bianco che di più non si può... ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Idee confuse?

        Ricordati che il detersivo di oggi lava
        sempre PIU' bianco di quello di ieri...
        Anche se quello di ieri lavava già un bianco
        che di più non si può... ;-)Geniale! Hai condensato in poche parole un mio chilometrico post. Paragone azzecatissimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idee confuse?

      *) ho faticosamente imparato DAO e mi hanno
      detto che ero un povero cavernicolo, e
      dovevo studiare ADO;Ho faticosamente imparato il basic del C64 poi mi hanno detto ma cosa vuoi fare col C64, imparati il gw-basic su pc, poi mi hanno detto dove vuoi andare col basic imparati il modula-2, poi mi hanno detto ma butta quell'msdos che non durera' due anni vieni a programmare in C sotto xenix, poi mi hanno detto dove vuoi andare senza sapere la programmazione ad oggetti, acchiappati sto manuale e studiati il C++ ed oggi mi dicono che e' inutile perdere tempo col c++ perche' tanto in azienda si e' scelto di usare java...
      ***) mi hanno sempre assicurato che Linux
      non era un problema, che ero un cretino se
      pensavo il contrario; oggi mi dicono che è
      un concorrente temibile...Che ci vuoi fare devono pur dare un contentino a chi,come me, ha programmato per anni sotto unix e ora si trova tutti i nuovi progetti in .net ... e mi diranno con java ci puliamo i cessi, prenditi sto manuale e studiati csharp... credevi che fare l'informatico/programmatore/sistemista/consulentedba o quant'altro fosse come lavorare alle poste? Quello che tu vedi come costrizione si chiama aggiornamento ed e' il motivo per cui alcune persone vengono profumatamente pagate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idee confuse?
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano

      Eric Rudder, senior vice president della
      developer e platform evangelism division di

      Microsoft, ha affermato che, dalla sfida
      con Linux, Microsoft "ne sta uscendo
      rafforzata e

      con le giuste idee in testa".

      Quindi prima erano confuse?
      Non voglio discutere se sia più economico
      Linux o Windows, se sia migliore la qualità
      di Linux o di Windows.
      Voglio solo lamentarmi del fatto che:
      *) ho faticosamente imparato DAO e mi hanno
      detto che ero un povero cavernicolo, e
      dovevo studiare ADO;
      **) ho faticosamente imparato ASP e mi
      dicono "dove pensi di arrivare con quel
      rottame, usa .NET"
      ***) mi hanno sempre assicurato che Linux
      non era un problema, che ero un cretino se
      pensavo il contrario; oggi mi dicono che è
      un concorrente temibile...
      Cumpa', accà nisciuno è fesso...la soluzione per te c'è,Linguaggio CobolSistema operativo OS/390 e AS/400questi cambiano pochissimo, di lavoro cene sta sempre e ti pagano pure benino una volta che ti sei skillato.se il tuo problema è aggiornarti, pensaci la soluzione c'è.tra asp e asp.net quasi 5 annitra dao e ado almeno 3 anni. non mi sembra che siano cambiati molto velocemente, amenoche non ci abbi messo 5 anno ad imparare dao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Idee confuse?
        Mica dico che le cose non devono cambiare; se spendo "lacrime e sangue" a studiare l'ultima tecnologia e poi dopo qualche anno mi dicono "la nuova tecnologia è molto migliorata", ok, pazienza, tocca studiarla; se invece mi dicono "la vecchia tecnologia faceva piuttosto schifo" allora mi sento un tantino preso per il culo, e mi viene spontaneo pensare: la vecchia tecnologia l'avete creata voi, e fino a ieri la osannavate; quindi o mentivate prima, o mentite adesso...Ora è più chiaro?- Scritto da: birillom
        la soluzione per te c'è,
        Linguaggio Cobol
        Sistema operativo OS/390 e AS/400
        questi cambiano pochissimo, di lavoro cene
        sta sempre e ti pagano pure benino una volta
        che ti sei skillato.
        se il tuo problema è aggiornarti, pensaci la
        soluzione c'è.
        tra asp e asp.net quasi 5 anni
        tra dao e ado almeno 3 anni. non mi sembra
        che siano cambiati molto velocemente,
        amenoche non ci abbi messo 5 anno ad
        imparare dao.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Bomba innescata
    *Sigh*
    • Anonimo scrive:
      Colpirne uno per educarne 100
      Il tuo messaggio dovrebbe andare tra gli off topic visto che non commenti una cippa.Consiglio: risparmia(tevi) sta tiritera di chi aspetta la 3a guerra mondiale sotto forma di flames ...Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Colpirne uno per educarne 100
        Mi pare di aver letto un chiaro OT, davanti al topic. Eppure tu ti ci sei infilato a missile quindi sei l'ultimo a poter commentare ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpirne uno per educarne 100
          Magari l'hanno aggiunto quelli di punto informatico dopo il suo commento.(trovo tutto ciò molto interessante, spero che il thread prosegua sino a raggiungere i 230 messaggi, tipico dei thread che hanno come primo messaggio il riferimento OT. Casomai il thread finisca presto vi invito tutti a casa mia per una allegra scazzottata)
          • Anonimo scrive:
            Re: Colpirne uno per educarne 100
            No, OT ce l'ho messo io quando ho postato :) anzi per la precisione avevo messo [ot] ma poi, sapendo che PI di solito usa le maiuscole, ho scritto [OT] prima di inviare il messaggio. Quindi... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Colpirne uno per educarne 100
            che significa OT ????
          • Anonimo scrive:
            Re: Colpirne uno per educarne 100
            - Scritto da: heretic1000
            che significa OT ????E' l'abbreviazione di Off Topic, letteralmente "fuori argomento": si scrive per indicare che un messaggio non e' inerente all'argomento di discussione, quindi rappresenta un avvertimento per l'eventuale lettore.
          • Anonimo scrive:
            Dal vakkabolario SklEriCelli...
            OT = Out (of) Topiccioè fuori contesto....in poche parole.."non c'entra un k***o!"=PSee ya!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dal vakkabolario SklEriCelli...
            - Scritto da: SklErø
            OT = Out (of) TopicNo, significa "Off Topic"
          • Anonimo scrive:
            Re: Dal vakkabolario SklEriCelli...
            ;) sorrryyyy,(il significato è simile cmq..)See ya!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cazzotti ?
            Qualcuno aveva parlato di una scazzottata?Urca e' tardi, vado a dormire.Avanti il prossimo.
Chiudi i commenti