OpenOffice, Oracle alla guerra del fork

All'ultimatum della community, Oracle risponde con un ultimatum: chi fa parte del consiglio della community di OO.org non può dividersi con The Document Foundation. O dentro o fuori

Roma – Lo scontro intestino tra la community di OpenOffice.org e Oracle – che ha acquisito il controllo della suite di produttività dopo aver inglobato Sun – si è concluso come peggio non poteva. Il colosso dei database enterprise ha mal digerito la nascita del progetto indipendente LibreOffice , e all’ultimatum della community risponde con un altro ultimatum : chi ha un piede in entrambe i progetti deve sloggiare dal consiglio di controllo di OO.org.

Il “fork” di OO.org, noto come LibreOffice, intende riaffermare la libertà di manovra e di evoluzione della più nota suite per la produttività “alternativa” allo strapotere di Microsof Office, e Oracle considera questa posizione come una vera e propria dichiarazione di guerra: nell’ultimo meeting del consiglio di OO.org avvenuto su IRC , il presidente e uomo di Oracle (e prima ancora di Sun) Louis Saurez-Potts ha evidenziato il “plateale” conflitto di interessi in cui si trovano invischiati alcuni membri.

“Il vostro ruolo in The Document Foundation e in LibreOffice rende il vostro ruolo come rappresentanti della community di OpenOffice.org insostenibile – ha scritto Saurez-Potts – Causa confusione, è un conflitto di interessi puro e semplice visto che TDF si divide da OOo”. “Se i membri di TDF non si dissociano dall’organizzazione – ha concluso Saurez-Potts – allora hanno l’obbligo di dare le dimissioni entro martedì”.

Dunque è guerra aperta fra i promotori di TDF/LibreOffice e Oracle/OOo: la palla passa ora ai primi, che dovranno decidere come reagire all’ultimatum imposto loro. E mentre attende la prevedibile reazione della parte avversa, Oracle prova a corteggiare utenti e sviluppatori OOo rilasciando la prima release candidate della versione 3.3.0 della suite open source.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Findi scrive:
    Non ci credo...
    Roba da disturbati mentali...Un prodotto coperto da © che viola un altro prodotto da ©...Quindi mettono il © su qualsiasi cosa....senza nemmeno un minimo di controllo....
  • guast scrive:
    A parte il copyright
    A parte le varie discussioni che si possono fare sul copyright mi sa che quelli della Rockstar games si sono presi una bella fregatura.Quasi quasi provo a vendergli il colosseo.
    • ThEnOra scrive:
      Re: A parte il copyright
      - Scritto da: guast
      A parte le varie discussioni che si possono fare
      sul copyright mi sa che quelli della Rockstar
      games si sono presi una bella
      fregatura.
      Quasi quasi provo a vendergli il colosseo.Un bambino di otto anni in Italia può firmare un contratto? Forse in Brasile si?
      • panda rossa scrive:
        Re: A parte il copyright
        - Scritto da: ThEnOra
        - Scritto da: guast

        A parte le varie discussioni che si possono fare

        sul copyright mi sa che quelli della Rockstar

        games si sono presi una bella

        fregatura.

        Quasi quasi provo a vendergli il colosseo.

        Un bambino di otto anni in Italia può firmare un
        contratto? Forse in Brasile
        si?Dipende dagli zeri nel contratto.Se sono tanti, stai sicuro che qualche avvocato che rappresenta il bambino, il contratto te lo firma eccome!
        • ThEnOra scrive:
          Re: A parte il copyright
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ThEnOra

          - Scritto da: guast


          A parte le varie discussioni che si possono
          fare


          sul copyright mi sa che quelli della Rockstar


          games si sono presi una bella


          fregatura.


          Quasi quasi provo a vendergli il colosseo.



          Un bambino di otto anni in Italia può firmare un

          contratto? Forse in Brasile

          si?


          Dipende dagli zeri nel contratto.
          Se sono tanti, stai sicuro che qualche avvocato
          che rappresenta il bambino, il contratto te lo
          firma
          eccome!Cioè, tu mi stai dicendo che la firma del bambino può avere valore LEGALE se son presenti tanti zeri????
          • panda rossa scrive:
            Re: A parte il copyright
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra


            - Scritto da: guast



            A parte le varie discussioni che si possono

            fare



            sul copyright mi sa che quelli della
            Rockstar



            games si sono presi una bella



            fregatura.



            Quasi quasi provo a vendergli il colosseo.





            Un bambino di otto anni in Italia può firmare
            un


            contratto? Forse in Brasile


            si?





            Dipende dagli zeri nel contratto.

            Se sono tanti, stai sicuro che qualche avvocato

            che rappresenta il bambino, il contratto te lo

            firma

            eccome!

            Cioè, tu mi stai dicendo che la firma del bambino
            può avere valore LEGALE se son presenti tanti
            zeri????No, ti sto dicendo che se sono presenti tanti zeri, un avvocato (o chi per esso) puo' rappresentare legalmente il bambino e firmare il contratto in vece sua.Ci sono casi di bambini che vengono impiegati in pubblicita' e spettacolo, altri che si trovano ad avere ereditato patrimoni e proprieta', etc... Quindi possono anche avere un legale rappresentante.
          • Grappolo scrive:
            Re: A parte il copyright
            A parte che questo bambino ha un padre, e al limite lui può firmare un contratto, ma anche non ci fosse un genitore ci sarebbe un tutore nominato da un giudice che gestisce il patrimonio del bambino ed eventualmente firma i contratti per lui.
          • ThEnOra scrive:
            Re: A parte il copyright
            - Scritto da: Grappolo
            A parte che questo bambino ha un padre, e al
            limite lui può firmare un contratto, ma anche non
            ci fosse un genitore ci sarebbe un tutore
            nominato da un giudice che gestisce il patrimonio
            del bambino ed eventualmente firma i contratti
            per
            lui.Grazie per aver risposto a Panda.
          • panda rossa scrive:
            Re: A parte il copyright
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Grappolo

            A parte che questo bambino ha un padre, e al

            limite lui può firmare un contratto, ma anche
            non

            ci fosse un genitore ci sarebbe un tutore

            nominato da un giudice che gestisce il
            patrimonio

            del bambino ed eventualmente firma i contratti

            per

            lui.

            Grazie per aver risposto a Panda.Grazie di che?Avevo dato per scontato che fosse orfano, vista la tua insistenza.E invece adesso salta fuori che ha una famiglia.E tu hai chiesto retoricamente se un bambino con una famiglia alle spalle, non possa firmare un contratto?Andiamo!
          • Grappolo scrive:
            Re: A parte il copyright
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: Grappolo


            A parte che questo bambino ha un padre, e al


            limite lui può firmare un contratto, ma anche

            non


            ci fosse un genitore ci sarebbe un tutore


            nominato da un giudice che gestisce il

            patrimonio


            del bambino ed eventualmente firma i contratti


            per


            lui.



            Grazie per aver risposto a Panda.

            Grazie di che?
            Avevo dato per scontato che fosse orfano, vista
            la tua
            insistenza.
            E invece adesso salta fuori che ha una famiglia.Lui si riferiva al bambino dell'articolo e come si desume dalla letture questi ha un padre.
            E tu hai chiesto retoricamente se un bambino con
            una famiglia alle spalle, non possa firmare un
            contratto?
            Andiamo!Io ho solo voluto specificare meglio quello che nella tua risposta era molto vago, tu parlavi di un avvocato o chi per esso, la cosa non era corretta in quanto l'avvocato avrebbe comunque bisogno di una procura che il bambino in quanto minorenne non può firmare, solo il giudice dei minori può decidere o di approvare il contratto direttamente, o di nominare un tutore che può essere si un avvocato ma anche un parete del bambino (uno zio, un nonno, un fratello maggiorenne) per occuparsi del patrimonio e dei contratti.Per finire non necessariamente il bambino deve essere orfano, potrebbe essere stata revocata la patria potestà ai genitori e quindi servirebbe un tutore, il tutto sempre però deve passare attraverso il tribunale dei minori.
  • La SIAE scrive:
    Mossa giusta
    Mossa azzeccata. In questo modo si fa capire che razza di potenza ha il copiright. Roba da bloccare il mondo... eh eh eh... :D EHEHEHEHEH... :D AH AH AH AH... :@ AHAHAHHAHAHAHHA :@ :@ :@Parola di SIAE
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Mossa giusta
      - Scritto da: La SIAE
      Mossa azzeccata. Sono d'accordo: un magnifico autogol, da parte vostra, perchè avete colpito un programma proprietario, dal quale avreste ricavato tanti soldini, e che ora non vedete più.Non male.
    • LuciferSam scrive:
      Re: Mossa giusta
      SIAE ho creato un gioco con materiale Creative Commons. Come facciamo? :D
  • attonito scrive:
    Tutto il pianeta? poco!
    Io farei un'ingiunzione per bloccare le vendite in tutto il Braccio di Orione... ma no, tutta la Via lattea, toh!
    • panda rossa scrive:
      Re: Tutto il pianeta? poco!
      - Scritto da: attonito
      Io farei un'ingiunzione per bloccare le vendite
      in tutto il Braccio di Orione... ma no, tutta la
      Via lattea,
      toh!Qui si vedono tutti i tuoi limiti della tua proposta.Non basta limitare le vendite nello spazio, bisogna limitarle anche nel tempo.Quindi divieto di commercializzazione in tutta la via lattea per non meno di 7 miliardi di anni.
      • attonito scrive:
        Re: Tutto il pianeta? poco!
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: attonito

        Io farei un'ingiunzione per bloccare le vendite

        in tutto il Braccio di Orione... ma no, tutta la

        Via lattea,

        toh!

        Qui si vedono tutti i tuoi limiti della tua
        proposta.

        Non basta limitare le vendite nello spazio,
        bisogna limitarle anche nel
        tempo.

        Quindi divieto di commercializzazione in tutta la
        via lattea per non meno di 7 miliardi di
        anni.Il divieto nel tempo lo consideravo implicito, in quanto l'universo e' una entita' quadridimensionale composta da tre linee spaziali ed una temporale, eh! :D
        • panda rossa scrive:
          Re: Tutto il pianeta? poco!
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: attonito


          Io farei un'ingiunzione per bloccare le
          vendite


          in tutto il Braccio di Orione... ma no, tutta
          la


          Via lattea,


          toh!



          Qui si vedono tutti i tuoi limiti della tua

          proposta.



          Non basta limitare le vendite nello spazio,

          bisogna limitarle anche nel

          tempo.



          Quindi divieto di commercializzazione in tutta
          la

          via lattea per non meno di 7 miliardi di

          anni.

          Il divieto nel tempo lo consideravo implicito, in
          quanto l'universo e' una entita'
          quadridimensionale composta da tre linee spaziali
          ed una temporale, eh!
          :DQui bisogna specificare bene le cose, che questa gente e' abituata a cavar denaro dai cavilli.Metti che qualcuno di loro brevetti l'elisir di lunga vita, o congeli l'autore per non farlo morire, ma lo costringa ad una vita vegetativa di qualche millennio per prolungarne i diritti...
          • Tox scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            A questo proposito vorrei segnalare la necessità di inserire una clausola che regolamenti l'utilizzo di tutti gli apparecchi 'atti o adattabili ai viaggi temporali'. Tecnicamente, infatti, tramite l'utilizzo di una (volgarmente detta) macchina del tempo, sarebbe facile eludere i limiti temporali delle licenze. Se un brano è sottoposto ad una licenza della durata di 20 miliardi di anni, si potrebbe andare nel futuro di 21 miliardi, ascoltare il brano, tornare indietro senza nulla versare ai detentori dei diritti. La giustificazione addotta è che non si sarebbe verificato alcun abuso, in realtà è un esempio lampante di pirateria musicale. A questo proposito si tenga presente che è allo studio una tassa (equo compenso) sulle macchine del tempo.
          • bertuccia scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            - Scritto da: Tox
            A questo proposito vorrei segnalare la necessità
            di inserire una clausola che regolamenti
            l'utilizzo di tutti gli apparecchi 'atti o
            adattabili ai viaggi temporali'. Tecnicamente,
            infatti, tramite l'utilizzo di una (volgarmente
            detta) macchina del tempo, sarebbe facile eludere
            i limiti temporali delle licenze. Se un brano è
            sottoposto ad una licenza della durata di 20
            miliardi di anni, si potrebbe andare nel futuro
            di 21 miliardi, ascoltare il brano, tornare
            indietro senza nulla versare ai detentori dei
            diritti. La giustificazione addotta è che non si
            sarebbe verificato alcun abuso, in realtà è un
            esempio lampante di pirateria musicale. A questo
            proposito si tenga presente che è allo studio una
            tassa (equo compenso) sulle macchine del
            tempo.LOL :) geniale
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            - Scritto da: Tox
            A questo proposito vorrei segnalare la necessità
            di inserire una clausola che regolamenti
            l'utilizzo di tutti gli apparecchi 'atti o
            adattabili ai viaggi temporali'. Tecnicamente,
            infatti, tramite l'utilizzo di una (volgarmente
            detta) macchina del tempo, sarebbe facile eludere
            i limiti temporali delle licenze. Se un brano è
            sottoposto ad una licenza della durata di 20
            miliardi di anni, si potrebbe andare nel futuro
            di 21 miliardi, ascoltare il brano, tornare
            indietro senza nulla versare ai detentori dei
            diritti. La giustificazione addotta è che non si
            sarebbe verificato alcun abuso, in realtà è un
            esempio lampante di pirateria musicale. A questo
            proposito si tenga presente che è allo studio una
            tassa (equo compenso) sulle macchine del
            tempo.Fantastico!Posso usare CD masterizzati sull'autoradio della DeLorean e non possono dirmi niente!
          • Cryon scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            - Scritto da: Tox
            A questo proposito vorrei segnalare la necessità
            di inserire una clausola che regolamenti
            l'utilizzo di tutti gli apparecchi 'atti o
            adattabili ai viaggi temporali'. Tecnicamente,
            infatti, tramite l'utilizzo di una (volgarmente
            detta) macchina del tempo, sarebbe facile eludere
            i limiti temporali delle licenze. Se un brano è
            sottoposto ad una licenza della durata di 20
            miliardi di anni, si potrebbe andare nel futuro
            di 21 miliardi, ascoltare il brano, tornare
            indietro senza nulla versare ai detentori dei
            diritti. La giustificazione addotta è che non si
            sarebbe verificato alcun abuso, in realtà è un
            esempio lampante di pirateria musicale. A questo
            proposito si tenga presente che è allo studio una
            tassa (equo compenso) sulle macchine del
            tempo.e se ascoltassimo un brano del futuro tornando al presente? ^^
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            - Scritto da: Cryon
            e se ascoltassimo un brano del futuro tornando al
            presente?
            ^^è Marty McFly che deve pagare i diritti a Chuck Berry, o è Chuck Berry che deve pagarli a Marty McFly?
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            - Scritto da: Cryon


            e se ascoltassimo un brano del futuro tornando
            al

            presente?

            ^^

            è Marty McFly che deve pagare i diritti a Chuck
            Berry, o è Chuck Berry che deve pagarli a Marty
            McFly?Marty McFly e' stato il primo pirata di musica.Non solo ha eseguito un brano senza aver pagato il diritto d'autore, ma aveva la copia di una cassetta dei Van Halen gia' nel 1954.E l'ha fatta pure ascoltare.Quel film e' altamente diseducativo.Strano che sia stato prodotto proprio da una delle major piu' attive nella difesa del copyright.
          • Tox scrive:
            Re: Tutto il pianeta? poco!
            In questo caso sarebbe necessario pagare i diritti nel futuro, nel momento in cui si ACQUISTA il brano. Si incorre però in un problema, rappresentato dalla svalutazione. E' probabile che, per esempio, nel 3000 un brano musicale costi qualche milione di euro. Non so quanto convenga...
        • pippo75 scrive:
          Re: Tutto il pianeta? poco!

          Il divieto nel tempo lo consideravo implicito, in
          quanto l'universo e' una entita'
          quadridimensionale composta da tre linee spaziali
          ed una temporale, eh! :Dballe, Magilandia si trova nella quinta dimensione blu, la Strega Chappy arriva da li.:)
  • uno qualsiasi scrive:
    Autocannibalismo
    I prodotti coperti da copyright si distruggono a vicenda. Bel modo di lavorare!L'unica soluzione: abolire il copyright, e buttare certa gente in mezzo alla strada.
    • panda rossa scrive:
      Re: Autocannibalismo
      - Scritto da: uno qualsiasi
      I prodotti coperti da copyright si distruggono a
      vicenda. Bel modo di
      lavorare!

      L'unica soluzione: abolire il copyright, e
      buttare certa gente in mezzo alla
      strada.Troppo buono.Io dopo averli buttati in mezzo alla strada, provvederei ad organizzare una bella lapidazione secondo i dettami della legge coranica: In Iran, paese in cui è praticata da lungo tempo, la procedura è studiata in modo che il deXXXXX non avvenga a seguito di un solo colpo: la legge prevede che "le pietre non devono essere così grandi da far morire il condannato al solo lancio di una o due di esse; esse inoltre non devono essere così piccole da non poter essere definite come pietre" . (cfr. wikipedia - Lapidazione)http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione
      • ThEnOra scrive:
        Re: Autocannibalismo
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: uno qualsiasi

        I prodotti coperti da copyright si distruggono a

        vicenda. Bel modo di

        lavorare!



        L'unica soluzione: abolire il copyright, e

        buttare certa gente in mezzo alla

        strada.

        Troppo buono.
        Io dopo averli buttati in mezzo alla strada,
        provvederei ad organizzare una bella lapidazione
        secondo i dettami della legge coranica:


        In Iran, paese in cui è praticata da lungo
        tempo, la procedura è studiata in modo che il
        deXXXXX non avvenga a seguito di un solo colpo:
        la legge prevede che "le pietre non devono essere
        così grandi da far morire il condannato al solo
        lancio di una o due di esse; esse inoltre non
        devono essere così piccole da non poter essere
        definite come pietre" . (cfr. wikipedia -
        Lapidazione)
        http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (cit. Asimov)
        • panda rossa scrive:
          Re: Autocannibalismo
          - Scritto da: ThEnOra

          http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione

          La violenza è l'ultimo rifugio degli
          incapaci (cit.
          Asimov)Non e' violenza: e' arte.http://it.wikipedia.org/wiki/Estetizzazione_della_violenza
          • ThEnOra scrive:
            Re: Autocannibalismo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra



            http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione



            La violenza è l'ultimo rifugio degli

            incapaci (cit.

            Asimov)

            Non e' violenza: e' arte.
            http://it.wikipedia.org/wiki/Estetizzazione_della_Ritratti quello che hai scritto? Io dopo averli buttati in mezzo alla strada, provvederei ad organizzare una bella lapidazione secondo i dettami della legge coranica
          • panda rossa scrive:
            Re: Autocannibalismo
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra





            http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione





            La violenza è l'ultimo rifugio degli


            incapaci (cit.


            Asimov)



            Non e' violenza: e' arte.


            http://it.wikipedia.org/wiki/Estetizzazione_della_

            Ritratti quello che hai scritto?

            Io dopo averli buttati in mezzo alla strada,
            provvederei ad organizzare una bella lapidazione
            secondo i dettami della legge
            coranica No, perche'?Ti ho spiegato che si tratta di arte.Oppure potrebbe persino essere una forma apprezzata di spettacolo.Sai quanta gente sarebbe disposta a pagare per partecipare al lancio delle pietre, e quanti altri pagherebbero per poter avere il filmato?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Autocannibalismo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: ThEnOra







            http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione







            La violenza è l'ultimo rifugio degli



            incapaci (cit.



            Asimov)





            Non e' violenza: e' arte.





            http://it.wikipedia.org/wiki/Estetizzazione_della_



            Ritratti quello che hai scritto?



            Io dopo averli buttati in mezzo alla strada,

            provvederei ad organizzare una bella lapidazione

            secondo i dettami della legge

            coranica

            No, perche'?
            Ti ho spiegato che si tratta di arte.Stai ritrattando "artisticamente".
    • tatutati66 scrive:
      Re: Autocannibalismo
      vero certa gente andrebbe buttata in mezzo ad una strada e magari pestata anche.quoto ...
Chiudi i commenti