Opera 7 debutta su Windows

Dal freddo nord arriva la nuova e definitiva versione 7 di Opera, un browser quasi completamente rinnovato che spera di portare dalla sua parte un numero crescente di utenti di Internet Explorer. Ecco con quali argomenti


Oslo (Norvegia) – Dopo circa tre mesi di beta testing, fa il suo debutto la versione definitiva di Opera 7, una versione profondamente rinnovata del noto browser “alternativo” che, come recita un comunicato di Opera Software, si rivolge “ai milioni di utenti del Web che hanno bisogno di un browser migliore”.

A partire dal motore di rendering, fino ad arrivare alla gestione dell’interfaccia utente, il codice di Opera 7 è stato quasi completamente riscritto: il risultato, secondo la piccola software house norvegese, è un browser più veloce, leggero e ricco di funzionalità.

“Sempre più utenti si rendono conto che il Web può essere più veloce e produttivo rispetto alle limitate opzioni fornite loro da Internet Explorer di Microsoft”, ha commentato Jon S. von Tetzchner, CEO di Opera Software. “Opera 7 integra le più recenti e raffinate tecnologie per la navigazione del Web, offrendo a milioni di nuovi utenti una migliore esperienza di Internet”.

Opera Software sostiene che il proprio browser occupa la terza posizione nella classifica di quelli più diffusi al mondo, con un ritmo di un milione di nuove installazioni ogni mese. Una posizione, quella di Opera, che potrebbe presto essere messa a rischio da Safari , il nuovo browser presentato al Macworld di San Francisco da Apple: se quest’ultima deciderà, come ha già annunciato, di installare Safari in ogni nuovo Mac, questo potrebbe divenire in breve tempo uno dei tre browser più diffusi sulla piazza e far slittare di una posizione Opera. L’arrivo di Safari potrebbe poi avere un’altra e più significativa conseguenza: estromettere dal mercato la versione di Opera per Mac.

“Non sono uno che si arrende subito, – ha detto Tetzchner – ma devo ammettere che (con il rilascio di Safari, NdR) la piattaforma Mac potrebbe non essere più appetibile per noi”.

Le novità di Opera 7 sono molte, per la maggior parte già sintetizzate in occasione dell’annuncio della beta 1 e della beta 2 e descritte anche sul portale italiano OperaItaly.it . La più importante funzionalità introdotta nella versione finale del prodotto è la “Spatial Navigation”: attraverso di essa è possibile muoversi fra le pagine Web e avere un rapido accesso alle loro varie componenti – come link e immagini – attraverso la combinazione del tasto SHIFT con uno dei tasti frecce.

Il browser è disponibile gratuitamente qui (per ora solo in versione inglese) con un banner sponsorizzato dalla pubblicità nella parte superiore destra dell’interfaccia utente.
Gli utenti che desiderino rimuovere il banner pubblicitario possono registrare la loro versione per 39 dollari presso il sito ufficiale di Opera o, prossimamente, presso il portale italiano.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rhymes scrive:
    Re: ...tristezza
    mmm ma il progetto kylix è cosi...ehm...morto?Nella comunità OS se ne parla poco niente...
  • Anonimo scrive:
    La fine di Macromedia
    Se ZioBill la comprerà, la trasformerà in merda al pari di quella che già produce. Vedi FrontPage.Merda come quella che ha nella testa ZioBill.Fate voi quale dei due.
  • Anonimo scrive:
    Re: ...tristezza
    - Scritto da: Anonimo
    Per quanto ne so, oltre a Borland, Microsoft
    sta per acquisire anche Macromedia...

    Lunga vita al Re, lunga vita a Bill Gates!

    ZioBillRICCHIONEVai a ballare a ritmo di SAMBA, e poi calati sotto il tavolo per svolgere la tua attività.......
  • Anonimo scrive:
    Re: ...tristezza

    In poche parole hanno paura di essere
    prematuramente assimilati da ms e per
    rimandare tutto cio' si sono esibiti in una
    ampia lappata sulle chiappe.net di bill
    gates, giusto?
    In poche parole, .NET sta a Java come Microsoft sta a Sun.(te lo installi gratis, lo puoi ridistribuire, fra qualche mesuccio -grazie a Mono - girerà su molte piattaforme non MS, ecc ecc)Borland in tutto questo produrrà un IDE di sviluppo alternativo a Visual Studio .NET.Nulla di più, nulla di cui preoccuparsi.
    • rhymes scrive:
      Re: ...tristezza

      Borland in tutto questo produrrà un IDE di
      sviluppo alternativo a Visual Studio .NET.già Galielo :) e di sicuro sarà migliore...anche se in M$ hanno Hejlsberg che era uno sviluppatore di TurboPascal e Delphi
  • Anonimo scrive:
    spero sia uno scherzo ....
    no ... seriamente,nel caso la microsoft comprasse la borland le leggi anti monopoliste potrebbero impedirglielo ? mi fa un po' paura sapere che la stragrande maggiornaza dei compilatori in commercio appartengano ad una sola azienda ... soprattutto per quel che riguarda i tool che abbracciano anche i concorrenti di mocrosoft (kylix,jbuilder) che fine farebbero ? qua si parla di semplice sopravvivenza di un libero mercato,non c'entrano nulla i partigianismi ...
  • Anonimo scrive:
    Re: ...tristezza
    Ultimamente non ve ne va bene una:-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non la comprerà
    Secondo lo stile imperante su questi forum: poche idee e molto confuse. VB e Delphi sono la periferia della periferia nel mondo dello sviluppo... gli "errori strategici" di Borland sono, ad esempio, aver fornito per prima il più ampio supporto del porting di sorgenti legati a librerie MS (funzioni grafiche etc) a partire dai tempi del BC 3.1 ? I benchmark vanno e vengono, ma il compilatore Borland è sempre stato tra i più performanti, e spesso IL PIU' performante. Fà vaini cor visualbasic... chi dice Borland dice C/C++, un punto di riferimento assoluto per chi sviluppa sul serio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non la comprerà

      Secondo lo stile imperante su questi forum:
      poche idee e molto confuse.
      VB e Delphi sono la periferia della
      periferia nel mondo dello sviluppo... gli
      "errori strategici" di Borland sono, ad
      esempio, aver fornito per prima il più ampio
      supporto del porting di sorgenti legati a
      librerie MS (funzioni grafiche etc) a
      partire dai tempi del BC 3.1 ? sono stati i primi a NON usare MFC (che fa letteralmente schifo) fornendo la OWL che era strutturata decisamente meglio..poi morta perche' tutti usavano MFC
      I benchmark vanno e vengono, ma il
      compilatore Borland è sempre stato tra i più
      performanti, e spesso IL PIU' performante. oddioil piu' performante e' sempre stato watcom finche' e' sopravvissutoe' vero che i compilatori C++ di Borland erano migliori di quelli MS almeno fino a visual C++ 4poi e' cominciato il loro declino
      Fà vaini cor visualbasic... chi dice Borland
      dice C/C++, un punto di riferimento assoluto
      per chi sviluppa sul serio.chi dice Borland dice PASCAL!!!il loro primo prodotto di successo e' stato il turbo pascal(1983 se non sbaglio) seguito poi dal turbo Csempre se non sbaglio hanno anche il copyright su alcune estensioni del pascal
      • Anonimo scrive:
        Re: Non la comprerà
        - Scritto da: Anonimo
        oddio
        il piu' performante e' sempre stato watcom
        finche' e' sopravvissutoWatcom e BC se la giocavano sul filo di lana. Anni luce meglio di MS, il concetto è questo...
        e' vero che i compilatori C++ di Borland
        erano migliori di quelli MS almeno fino a
        visual C++ 4
        poi e' cominciato il loro declinoPerché, conosci qualcuno che usa davvero BC
        4.51 ?
        chi dice Borland dice PASCAL!!!Devi sapere che nel mercato embedded per x86 in testa alle vendite c'è BC3.1 da dieci, forse dodici anni. Come ottimizzazioni specifiche su 386/486 rimane imbattibile. Segue a ruota Watcom (specialmente il 10.6 custom di QNX) e roba esoterica come HI-TECH, Green Hills e simili.
        • rhymes scrive:
          Re: Non la comprerà

          Perché, conosci qualcuno che usa davvero BC

          4.51 ?io ho usato per un pò il Borland C++ Compiler 5.5 e non è niente male, anzi!
          • ldsandon scrive:
            Re: Non la comprerà
            I tool dai quali Borland incassa di più sono JBuilder (Java, è uno dei leader di mercato) e Delphi. C++ Builder è rimasto un po' più indietro, un po' schiacciato da VC++.Gli sviluppatori Delphi sono un bel po' di più del mezzo milione al quale qualcuno ha accennato. Ad esempio Delphi ha un vastissimo seguito in Inghilterra, Germania, Russia e Brasile. Il fatto che le aziende italiane abbiano sempre preferito il meno avanzato VB indica solo l'arretratezza dell'IT italiano.Borland nei mesi scorsi ha acquistato BoldSoft, StarBase e TogetherSoft. La notizia di un interessamento di MS per Borland è apparsa dopo l'annuncio dell'acquisto di Rational da parte di IBM, perché a questo punto MS si trova con sì una valida suite di strumenti di sviluppo, ma con le principali applicazioni per il ciclo di sviluppo del software (raccolta dei requisiti, progettazione, version control, configuration management, quality assurance) in mano ai concorrenti.La situazione finanziaria di Borland è florida, e l'antitrust probabilmente non vedrebbe di buon occhio una fusione. E MS non saprebbe cosa farsene di buona parte del listino Borland. JBuilder è Java, Delphi sarebbe solo un doppione di C#, C++ Builder lo stesso per VC++, Kylix è per lo sviluppo Linux dove MS non credo abbia interesse ad entrare. I nuovi prodotti acquisiti quelli sì potrebbero probabilmente interessare.Certo parecchi dei brevetti e delle tecnologie Borland potrebbero fare gola a MS - ricordiamo che per fare C# hanno "rubato" a Borland Heijlsber, il creatore di TurboPascal e Delphi - ma non so se è sufficiente per procedere ad un acquisto.
      • ND scrive:
        Re: Non la comprerà

        il piu' performante e' sempre stato watcom finche' e' sopravvissuto ora c'è openwatcom e lo stanno portando anche su linux.
  • Anonimo scrive:
    Re: ...tristezza e grazie kelix non lo u
    sa nessuno.quindi da qualche parte una sw house deve guadagnare quindi mi sembra giusta questa scelta, se a te ideologo dell'open questo non piace tengo a precisarcti che l'uomo non vive di solo open ma anche di companatico, se poi sei il solito figlio di papa che vive perennemente in stato di laureandità allora che devo di spero per te che duri.
    • Terra2 scrive:
      Re: ...tristezza e grazie kelix non lo u
      - Scritto da: Anonimo
      sa nessuno.

      quindi da qualche parte una sw house deve
      guadagnare quindi mi sembra giusta questa
      scelta,...non so se tu abbia idea di quale aria tirasse tra Borland e ms... ma un appoggio di Borland a .net, a me, suona come un "ok, avete ragione, non fateci del male"...
      se a te ideologo dell'open questo
      non piace tengo a precisarcti che l'uomo non
      vive di solo open ma anche di companatico,Mi piacerebbe essere un "ideologo del software open", purtroppo mi hanno preceduto :)Il software open non da companatico?HA HA HANon lavoro direttamente nel campo dell'informatica, ma diversi miei amici lo fanno. Sono consulenti Linux, FreeBSD, programmatori (e forniscono tranquillamente al cliente il codice nel caso lo richieda).Ti posso assicurare che hanno "molto companatico", e soprattutto dormono con la coscenza a posto.
      se poi sei il solito figlio di papa che vive
      perennemente in stato di laureandità allora
      che devo di spero per te che duri.Mi guadagno la pagnottella da oltre 10 anni... Ed ho cominciato a lavorare giusto perche' il primo anno di SdI stava costando troppo a mio padre...
    • ldsandon scrive:
      Re: ...tristezza e grazie kelix non lo u
      Cerca di scrivere Kylix correttamente, almeno così dai l'impressione di non scrivere completamente a vanvera...
  • Terra2 scrive:
    Re: ...tristezza
    - Scritto da: Anonimo
    Per quanto ne so, oltre a Borland, Microsoft
    sta per acquisire anche Macromedia...flash.net, che figata!!!! Quindi fra un po' quando saltera' fuori la finestrella che mi chiede di aggiornare i plugin Macromedia devo rispondere NO ? :)
    Lunga vita al Re, lunga vita a Bill Gates!sisi!! Anche io gli auguro ben altri 2/3 mesi di vita :)))*** dove vuoi andare oggi? ***
  • hoff scrive:
    Re: Non la comprerà

    sviluppatori Delphi sono la piccola
    riserva indiana che fa sentire meno cattivo
    l' uomo bianco anglosassone: Zio Bill.Quindi le politiche economiche di Ms e di Borland dipendono dalle crisi di coscienza che assalgono Bill Gates nei momenti di malinconia?E' divertente come idea ma non credo sia proprio così :)))
  • Anonimo scrive:
    Re: ...tristezza
    - Scritto da: Anonimo
    Per quanto ne so, oltre a Borland, Microsoft
    sta per acquisire anche Macromedia...
    e io mi sto per comprare il tuo cranio vuoto per usarlo come WC.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non la comprerà
    Credo che tu abbia molte idee confuse sulla qualità ed importanza dei prodotti Borland per la comunità di sviluppatori.
  • Anonimo scrive:
    Borland compra MS
    sarebbe bello sigh sigh.ma queste VOci di acquisizione da parte di MSdove si possono sentire in rete ?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Borland compra MS
      - Scritto da: Anonimo
      sarebbe bello sigh sigh.
      ma queste VOci di acquisizione da parte di MS
      dove si possono sentire in rete ?
      ciaoChe cosa stai dicendo Willy?
      • rhymes scrive:
        Re: Borland compra MS

        Che cosa stai dicendo Willy?credo che la sua domanda fosse: "dove lo trovo un link che parla di questo?"ciao
Chiudi i commenti