Opera sistema sette falle di sicurezza

L'ultima versione del famoso browser norvegese corregge diverse falle di sicurezza, tra le quali una di tipo cross-site scripting di cui Opera Software ha per il momento preferito non divulgare i dettagli
L'ultima versione del famoso browser norvegese corregge diverse falle di sicurezza, tra le quali una di tipo cross-site scripting di cui Opera Software ha per il momento preferito non divulgare i dettagli

Oslo – Negli scorsi giorni Opera Software ha rilasciato una nuova versione del proprio browser web, la 9.52, che corregge sette vulnerabilità di sicurezza alcune delle quali potenzialmente gravi.

L’azienda norvegese ha classificato la serietà di questi bug da “extremely severe” a “not severe”, ma di una di queste debolezze non sono ancora noti i dettagli: nel descriverla, Opera Software si è limitata a dire che si tratta di una falla cross-site scripting segnalata da un ricercatore di Casaba Security .

La scelta di non pubblicare i dettagli di una delle sette vulnerabilità di Opera ha fatto discutere, ma la società norvegese si è difesa sostenendo che questa decisione è stata presa nel pieno interesse degli altri vendor. Secondo Opera Software, infatti, questa vulnerabilità interesserebbe anche software di terze parti, software per i quali non è ancora stata rilasciata alcuna patch.

Un elenco di tutte le falle corrette da Opera 9.52 è riportato in questo advisory di Secunia. L’ultima versione del browser può essere scaricata da qui per Windows, Linux e Mac OS X.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 08 2008
Link copiato negli appunti