Ovi, Nokia si scusa per la frittata

Qualche disservizio c'è stato, ma il successo non si discute. E per il futuro, in Finlandia sperano in fortune ancora maggiori

Roma – Attraverso un portavoce l’azienda finlandese Nokia si è scusata con i tanti clienti delusi dai disservizi rilevati subito dopo il lancio di Ovi Store.

Il blog ufficiale di Nokia era stato sommerso da una pioggia di commenti negativi , cui il colosso della telefonia ha risposto aggiungendo ulteriori server per aumentare la velocità di navigazione del sito, uno dei maggiori intoppi riscontrati dagli utenti.

Tuttavia i dirigenti dell’azienda sono fiduciosi e sembrano sicuri che il portale possa crescere e prosperare : “Nelle prime 24 ore di vita di Ovi Store abbiamo registrato utenze da 131 paesi diversi e pensiamo che questo dato sia un ottimo metro di misura delle dimensione del negozio”.

Il CEO di Nokia, Olli-Pekka Kallasvuo, ha ribadito che nei piani futuri dell’azienda Ovi costituirà un tassello fondamentale per far evolvere l’offerta, anche alla luce della presenza di concorrenti sempre più aggressivi come Google e Apple. (G.P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • BuDuS scrive:
    Re: Una buona opportunità
    quoto
  • w la cantina scrive:
    Re: Una buona opportunità
    - Scritto da: uindovs ambassador
    Esattamente,
    pero' quando questo discorso lo fai al generico
    maranza italiao col nochia/accatticci/blecberri
    bla bla, questo ti risponde "eh ma l'iphone non
    manda i mms"
    :DPartire dal discorso ipotetico che ho fatto io per poi calarsi nel contesto reale, è un altro paio di maniche e lo riconosco :)Però credo che se un inizio deve esserci, credo che questo vada bene.Una volta che le ipotesi iniziali si verifichino (e non è per niente scontato), la guerra con altri brand, soprattutto contro chi può sfoggiare notevole potenza di fuoco derivante da una stabilità economica oltre che da una fiducia presso la clientela ormai acquisita, è la vera partita da giocare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 maggio 2009 14.42-----------------------------------------------------------
  • lll scrive:
    Re: Una buona opportunità
    è vero. non manda gli mms lol
    • uindovs ambassador scrive:
      Re: Una buona opportunità
      e non fa la video chiamata e non ha il sintonizzatore tv integrato e non ha la radio e non ha l'infrarossi e non ha la porta seriale e non ha il floppy.. ecc ecc ecc :D
      • lroby scrive:
        Re: Una buona opportunità
        - Scritto da: uindovs ambassador
        e non fa la video chiamata e non ha il
        sintonizzatore tv integrato e non ha la radio e
        non ha l'infrarossi e non ha la porta seriale e
        non ha il floppy.. ecc ecc ecc
        :De come cellulare vero e proprio fà caxare. :DLROBY
        • marco scrive:
          Re: Una buona opportunità
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: uindovs ambassador

          e non fa la video chiamata e non ha il

          sintonizzatore tv integrato e non ha la radio e

          non ha l'infrarossi e non ha la porta seriale e

          non ha il floppy.. ecc ecc ecc

          :D
          e come cellulare vero e proprio fà caxare. :D
          LROBYPerché non telefona bene come un netbook?
          • lroby scrive:
            Re: Una buona opportunità
            - Scritto da: marco
            Perché non telefona bene come un netbook?probabilmente se dotassero i netbook di modulo gprs per telefonare, lo farebbero meglio dell'ifon :DLROBY
          • marco scrive:
            Re: Una buona opportunità
            ma dato che non lo fanno inutile campare coi se e i ma ;-)
          • -ToM- scrive:
            Re: Una buona opportunità
            - Scritto da: marco
            ma dato che non lo fanno inutile campare coi se e
            i ma
            ;-)quindi è anche inutile il tuo reply precedente.
        • uindovs ambassador scrive:
          Re: Una buona opportunità

          e come cellulare vero e proprio fà caxare. :D
          LROBYsara' ma il mio iphone come cellulare funziona benissimo
  • advange scrive:
    Re: Una buona opportunità
    Concordo
  • uuhhaa scrive:
    pero'...
    pero' perche' dite Ubuntu e non GNU/Linux?? non siamo tutti utoni ubuntari.
    • barra78 scrive:
      Re: pero'...
      Perchè questa cosa è portata avanti da Canonical e non si sa ancora se sarà poi portata in altre distro (quasi certamente in quelle minori, più difficile in fedora o opensuse).
      • uuhhaa scrive:
        Re: pero'...
        e cosa c'entra scusa? installo le dipendenze e converto il pacchetto per la mia distro...
        • barra78 scrive:
          Re: pero'...
          Potrebbe non essere così semplcie, il kernel usato da android ha varie patch, così come potrero essere necessarie patch per fare andare il sistema di input, l'audio ecc che su android sono gestiti da soluzioni diverse da quelle adottate dalle distro.
          • pabloski scrive:
            Re: pero'...
            già è veroper il video hanno usato una soluzione tutta loro e per l'audio? non credo facciano affidamento su alsaconsiderando che sono megalomani avranno pensato a qualcosa di loro
          • uuhhaa scrive:
            Re: pero'...
            continuo a non capire che problema ci sarebbe a far girare il tutto su un'altra distro.
          • barra78 scrive:
            Re: pero'...
            nessuno dice che sia impossibile.solo che probabilmente bisognerà:- patchare il kernel- patchare alsa, pulseaudio, oss o cmq il server audio- patchare il framework video utilizzato- patchare xorg- patchare altre 1000 cose.quindi o si fa qualcosa in accordo con tutti i principali mantainer della distro o imho diventa complicato.
          • barra78 scrive:
            Re: pero'...
            La frase giusta è: considerando che alsa fa schifo avranno pensato a una soluzione loro. Stessa cosa per il video, un settore pieno di mezze soluzioni. Spero che la soluzione proposta da Google possa diventare standard anche sui nostri pinguini
  • Cippalippal oniken scrive:
    Re: Linux è il futuro!
    Interessante questo intervento... Sintomatico di un certo modo di pensare...p.s. la Microsoft non è italiana...
    • Cippalippal oniken scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      E' stato cancellato il commento a cui la risposta si riferisce proprio mentre stavo rispondendo! E' andato a finire in un nuovo thread... Potete cancellare anche questo allora.
  • criceto da monta scrive:
    La supremazia di Java, il flop di .NET
    Ecco l'ennesima dimostrazione di come Java sia una tecnologia vincente, capace di adattarsi a molteplici piattaforme! Il .NET invece viene usato solo per creare 4 gestionali del cavolo che dovranno per forza girare su Windows!Ancora una volta MS ha creato qualcosa di inutile: per le applicazioni di più basso livello c'è il C/C++, per quelle di più alto livello c'è il Java, e poi esistono molti altri linguaggi. Nessuno sentiva la mancanza del .NET... cara MS se Windows 7 sarà un flop come Vista, il tuo .NET non lo userà più nessuno!W Java!!
    • S.G. scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET

      Il .NET invece viene usato solo per creare 4
      gestionali del cavolo che dovranno per forza
      girare su
      Windows!Più programmi per CAD, sviluppo, calcolo, videogiochi, utility varie....
      • pabloski scrive:
        Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
        un CAD in .NET??? sei pazzo?
        • Vault Dweller scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          - Scritto da: pabloski
          un CAD in .NET??? sei pazzo?Autocad usa da diverse versioni il framework .NET..
          • pabloski scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            per i plugin però
          • Massimo A. scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            Ma avete mai creato una applicazione desktop con .NET e una desktop con JAVA e confrontate le performace?Che osservazione senza senso ragazzi...provate le cose prima di parlare...
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            e tu hai provato a creare la STESSA applicazione sia in .net che in java?
          • chepalle scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: Massimo A.
            Ma avete mai creato una applicazione desktop con
            .NET e una desktop con JAVA e confrontate le
            performace?
            Che osservazione senza senso ragazzi...provate le
            cose prima di
            parlare...Io non posso scrivere in .net perchè voglio far girare le mie applicazioni sia su windows che su Mac che su linux e soprattutto voglio essere libero dalle scelte commerciali di MS che un giorno decreterà la morte di .net per un altro framework.Non mi pare che .net sia la soluzione e Mono visto lo stato in cui si trova non serve ( e comunque non lo utilizzerei mai).Java invece mi risolve la questione.
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: chepalle
            - Scritto da: Massimo A.

            Ma avete mai creato una applicazione desktop con

            .NET e una desktop con JAVA e confrontate le

            performace?

            Che osservazione senza senso ragazzi...provate
            le

            cose prima di

            parlare...

            Io non posso scrivere in .net perchè voglio far
            girare le mie applicazioni sia su windows che su
            Mac che su linuxCosa utilizzi? C++?
            e soprattutto voglio essere
            libero dalle scelte commerciali di MS che un
            giorno decreterà la morte di .net per un altro
            framework.Credo che non succederà mai. .Net è nata nel 2000 ed è in continua crescità sopratutto come utilizzo...
          • pabloski scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            certo che ho provato e non c'è una netta superiorità di .netripeto java è lento ad avviarsi, ma in quanto a velocità di funzionamento non ha nulla da invidiare a .netin alcuni casi d'uso java supera .net, in altri è il viceversa e tieni conto che parliamo della jvm di Sun che non è il topesistono implementazioni della jvm che toccano il 98% della velocità di esecuzione nativa, come ad esempio il jbc engine della tao systems
          • pippo scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET

            esistono implementazioni della jvm che toccano il
            98% della velocità di esecuzione nativa, come ad
            esempio il jbc engine della tao
            systemsper un gestionale? :D
          • pabloski scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            beh no, ad un gestionale si richiede di funzionare, tutto qui ;)anzi spesso sembra che funzionino :D
          • pippo scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET

            beh no, ad un gestionale si richiede di
            funzionare, tutto qui
            ;)

            anzi spesso sembra che funzionino :DProva con questo allora ;)http://dobbscodetalk.com/index.php?option=com_myblog&show=Happy-Birthday-COBOL%21-50-Years-Old-and-Still-Kicking-Butt.html&Itemid=29
          • BuDuS scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: Vault Dweller
            - Scritto da: pabloski

            un CAD in .NET??? sei pazzo?

            Autocad usa da diverse versioni il framework
            .NET..Ed infatti gira di un bene ...
    • Wolf01 scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
      A parte che il 99.99% dei programmi che girano sui palmari winCE sono scritti in .Net (C# o VB), certamente scrivere un'applicazione in .net per un palmare che monta un os linux non è molto sensato e per questo si è optato per java, che è multipiattaforma da tempo immemorabile solo perchè gira in una virtual machine, che è quella ad essere diversa da sistema operativo a sistema operativo e non il codice del software
      • doppo scrive:
        Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
        - Scritto da: Wolf01
        sensato e per questo si è optato per java, che è
        multipiattaforma da tempo immemorabile solo
        perchè gira in una virtual machineE che per questo è lento come la fame, rispetto a un'applicazione su windows scritta in .net
        • w la cantina scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          Anche .Net ha una sua virtual machine che interpreta codice intermedio.Se questa virtual machine (quindi l'interprete) si potesse implementare su altre piattaforme (che è un pò quello che fa Mono), C# e compagnia sarebbero portabili come java.
        • barra78 scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          - Scritto da: doppo
          E che per questo è lento come la fame, rispetto a
          un'applicazione su windows scritta in .netO forse perchè la VM sviluppata da sun fa XXXXXX? Le prestazioni di pendono in gran parte dalla qualità delle VM in questo tipo di linguaggi. Ecco spiegato perchè V8 e Dalvik di google (ok il secondo non è proprio java ma assomiglia molto) hanno destato tanto clamore. Stesso discorso si può fare con .net/mono. Ottimizzando le VM si hanno notevoli incremendi id prestazioni.
          • ottomano scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: barra78
            Stesso discorso si può fare con .net/mono.
            Ottimizzando le VM si hanno notevoli incremendi
            id
            prestazioni.Mica tanto. Un programma .Net non gira in una VM ma viene compilato dal framework alla prima esecuzione.Al massimo si possono ottimizzare i compilatori.Nicola
          • nexor scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            V8!?!? Cioè l'interprete Javascript di Chrome? Non c'entra niente con Java!La VM di sun è ottima, altrimenti una delle altre che sono state scritte (visto che Java è almeno in parte open) l'avrebbe superata da tempo...Ma anche alla prova dei fatti, non mi pare che i programmi in Java siano più lenti dei .NET, nonostante i primi siano multipiattaforma.
        • pabloski scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          a parte che pure .net ha una vmcomunque la vm java di sun arriva ad un buon 85-90% della velocità del codice nativo, quindi tanto lenta non è è pesante il caricamento del runtime, ma questo è un altro discorsoesistono pure implementazioni come jeazel di arm che addirittura ficcano la vm nel proXXXXXre ed è velocissima
      • criceto da monta scrive:
        Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
        - Scritto da: Wolf01
        A parte che il 99.99% dei programmi che girano
        sui palmari winCE sono scritti in .Net (C# o VB),Mi sa che ti confondi col C++ nativo... Magari quelli che usano il .NET Compact Framework sono lo 0.01%, esattamente l'opposto di quello che dici!
        • pabloski scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          criceto da monta???? :D
        • Wolf01 scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          Se guardi bene gran parte dei nuovi programmi richiedono come requisiti il .netCF 2 o 3Comunque java è ottimo ma è pesante, inoltre ogni tipo di linguaggio con annessa virtual machine è più predisposto di altri per fare determinate azioni, se devo scrivere un software con un'interfaccia semplice e funzionale, tipo un esplora risorse, un calcolatore, un word proXXXXXr, un'agenda o anche un campo minato sicuramente vado sul .net, se ci devo scrivere un gioco vado sul c++ (bestemmiando per compilarlo decentemente per windows mobile, quando mi sa che con openmoko sarebbe facile come sul desktop) ma certamente non userei java che mi azzoppa il dispositivo siccome a differenza di android windows mobile non carica la vm per usarla per tutto.Certamente sono scelte, se hai un sistema basato su java certamente i programmi java ti andranno meglio, se hai un sistema basato su .net ti andrà meglio quest'ultimo
    • Pluck scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET

      Ecco l'ennesima dimostrazione di come Java sia
      una tecnologia vincente, capace di adattarsi a
      molteplici piattaforme!l'essere multipiattaforma è certamente un merito di Java.Ma se tu fossi informato sapresti che eiste una cosa chimata progetto Mono per cui puoi scrivere cos in C# sotto Linux.
      Il .NET invece viene usato solo per creare 4
      gestionali del cavolo che dovranno per forza
      girare su Windows!sbagliato per quanto detto sopra: poi Java ha più anni alle spalle e da programamtore (fan di Linux e programamtore Java dalla 1.0) ti posso garantire che C# è un signor linguaggio.
      Ancora una volta MS ha creato qualcosa di
      inutile: per le applicazioni di più basso livello
      c'è il C/C++, per quelle di più alto livello c'è
      il Java, e poi esistono molti altri linguaggi.Che ci sia Java non vuol dire che C# sia inutile...
      • lll scrive:
        Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
        A me la garanzia me la da proprio microsoft perchè sò che il 90% dei pc è windows e sopratutto ci sono molte persone che vengono pagate per fare il lavoro(in tutto il mondo). Per non parlare del fatto che .net è un ottimo prodotto. Adesso per esempio il reiserfs chi lo mantiene dopo l'uscita di scena del Sig Reiser?Voi dovete capire che micorosft vive perchè noi li facciamo vendere i loro prodotti. Semplicemente perchè per fare soldi devi vendere a utenti scimmia(diceva un mio pro di università) e spotratutto a meno soldi possibili(se non non te la compra nessuno). Quello che con .net lo faccio in 1 settimana con java lo faccio in due.Mi costa meno, c'è poco da fare ragazzi. La realtà è questa.Per me entrambi i linguaggi sono uguali. Io devo scegliere quello che mi fa lavorare meglio e che mi fa vendere di più, quindi .net lo fa meglio(almeno per adesso ed è in continua crescita).Provate a farvi la domanda. Quante aziende conosco che lavorano in .net e quante in java?Io, poche che lavorano in java...poi, vi dico solo che le aziende stanno tutte passando a .net ed è una realtà. Mi diceva un collega che: 3 anni fa, le aziende che proponevano dei stage per gli studenti di informatica a PD erano tutte java(per quanto riguarda la programmazione), adesso invece, quindi nel giro di tre anni sono quasi tutte diventate .net oppure java/.net(i primi di più rispetto ai secondi).Guardate che questi sono i fatti almeno per Padova!
        • criceto da monta scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          - Scritto da: lll
          Provate a farvi la domanda. Quante aziende
          conosco che lavorano in .net e quante in
          java?
          Io, poche che lavorano in java...Vodafone, Telecom, Fondiaria SAI, Liquigas, San Paolo, Unicredit per dirne alcune, in cui ho lavorato o in cui hanno lavorato conoscenti, ed usano Java per le applicazioni core. Magari poi per applicazioni di contorno o per progetti temporanei usa-e-getta si appoggiano su .NET
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            scusa, ma io stò parlando di aziende che vendono software...
          • criceto da monta scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: lll
            scusa, ma io stò parlando di aziende che vendono
            software...Perchè in Italia ce ne sono??!!
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            si, io lavoro per una di queste
          • pippo scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET

            Unicredit ed
            usano Java per le applicazioni core. Magari poi
            per applicazioni di contorno o per progetti
            temporanei usa-e-getta si appoggiano su
            .NETQuelli che non sanno fare il LORO lavoro di banchieri?Ottime referenze... :D
          • pippo scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            P.S ho giusto controllato a casa da "the economist" del 16 maggio pagina 33:L'EU ha prestato 432M di euro a unicredit una banca pesantemente esposta in europa dell'est.Imparino a fare il loro lavoro; prima di parlare di java... :D
    • lll scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
      Sviluppare in java costa molto di più(in soldini) che sviluppare in c#. è la verità...Hanno fatto dei test molto semplici. Hanno preso dei team e gli hanno fatto fare la stessa applicazione. Purtroppo java ha perso.Quando il team che utilizzava .net aveva finito, quello in java era alla metà del lavoro.Purtroppo non mi ricordo il link(cmq in inglese e si trattava di progetti universitari quindi studenti) dove ho letto questa cosa...
      • criceto da monta scrive:
        Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
        - Scritto da: lll
        Sviluppare in java costa molto di più(in soldini)
        che sviluppare in c#. è la
        verità...
        Hanno fatto dei test molto semplici. Hanno preso
        dei team e gli hanno fatto fare la stessa
        applicazione. Purtroppo java ha
        perso.
        Quando il team che utilizzava .net aveva finito,
        quello in java era alla metà del
        lavoro.
        OK, questo può starmi bene. Però quell'applicazione se fosse entrata in produzione, dopo mesi/anni di utilizzo, all'aumentare degli utenti e del DB sarebbe sucXXXXX questo:- L'applicazione Java con DB Oracle continuava a funzionare senza rallentamenti_ L'applicazione .NET con SQL diventava lenta e inutilizzabileQuesto lo dico per esperienza lavorativa, dove ho visto molti applicativi .NET+SQL riscritti in Java+Oracle per motivi di performance. Adesso non so se era incapacità dei programmatori .NET, ma questa è la mia esperienza.
        • lll scrive:
          Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
          - Scritto da: criceto da monta
          - Scritto da: lll

          Sviluppare in java costa molto di più(in
          soldini)

          che sviluppare in c#. è la

          verità...

          Hanno fatto dei test molto semplici. Hanno preso

          dei team e gli hanno fatto fare la stessa

          applicazione. Purtroppo java ha

          perso.

          Quando il team che utilizzava .net aveva finito,

          quello in java era alla metà del

          lavoro.



          OK, questo può starmi bene. Quindi l'hai sentita anche tu e quindi su questo siamo d'accordo...
          Però
          quell'applicazione se fosse entrata in
          produzione, dopo mesi/anni di utilizzo,
          all'aumentare degli utenti e del DB sarebbe
          sucXXXXX
          questo:
          - L'applicazione Java con DB Oracle continuava a
          funzionare senza
          rallentamenti
          _ L'applicazione .NET con SQL diventava lenta e
          inutilizzabile

          Questo lo dico per esperienza lavorativa, dove ho
          visto molti applicativi .NET+SQL riscritti in
          Java+Oracle per motivi di performance. Adesso non
          so se era incapacità dei programmatori .NET, ma
          questa è la mia
          esperienza.scusa ma il linguaggio di programmazione centra poco qui eh e credo che se sei un programmatore è grave non capire il perchè di questa cosa perchè è ovvio che se l'applicazione all'inizio si comporta bene e dopo 1 anno si comporta male allora il collo è sul db o cmq sulle query e le strtture del db.In questo caso il linguaggio di programmazione non centra niente eh...(*)Visto che mi parli di dbms ti dico che sql server è un db molto performante in particolare la versione 2005 e l'ultima 2008.Io attualmente, oltre a fare il programmatore faccio manutenzione di un sito che ha un db da 30GB su sql server 2005. Tu non hai idea delle problematiche che ha un db dopoche è stato utilizzato un pò...Se lo lasci li senza farli niente, il db ti diventa inutilizzabile dopo un pò. e ne ho viste di aziende che pensano che i DBMS si arrangiano da soli a fare tutto. Ne ho visti di gente che si spaccia per DBA e non sa nemmeno cos'è una frammentazione di pagina in sql...cmq, lasciamo stare i database...stiamo in tema...net
          • criceto da monta scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: lll
            Quindi l'hai sentita anche tu e quindi su questo
            siamo
            d'accordo...Su questo siamo d'accordo ;)
            scusa ma il linguaggio di programmazione centra
            poco qui eh e credo che se sei un programmatore è
            grave non capire il perchè di questa cosa perchè
            è ovvio che se l'applicazione all'inizio si
            comporta bene e dopo 1 anno si comporta male
            allora il collo è sul db o cmq sulle query e le
            strtture del
            db.
            In questo caso il linguaggio di programmazione
            non centra niente
            eh...
            Concordo anche qui: il linguaggio non influisce. Influisce il resto dell'infrastruttura: ASP.NET si poggia su IIS mentre JSP può utilizzare webserver molto più performanti (come Tomcat, ecc). Inoltre le macchine SUN sono mooooolto più performanti degli Itanium.
            (*)Visto che mi parli di dbms ti dico che sql
            server è un db molto performante in particolare
            la versione 2005 e l'ultima
            2008.
            Io attualmente, oltre a fare il programmatore
            faccio manutenzione di un sito che ha un db da
            30GB su sql server 2005. Tu non hai idea delle
            problematiche che ha un db
            dopo
            che è stato utilizzato un pò...
            Se lo lasci li senza farli niente, il db ti
            diventa inutilizzabile dopo un pò. e ne ho viste
            di aziende che pensano che i DBMS si arrangiano
            da soli a fare tutto. Ne ho visti di gente che si
            spaccia per DBA e non sa nemmeno cos'è una
            frammentazione di pagina in
            sql...
            cmq, lasciamo stare i database...stiamo in
            tema...netPer quanto riguarda i DB, anche se OT, ti posso dire che SQL Server è meno performante di Oracle e richiede più manutenzione. A partire dal fatto che SQL Server poggia i file di dati su un filesystem NTFS che ogni 3x2 deve essere deframmentato...
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: criceto da monta
            - Scritto da: lll


            (*)Visto che mi parli di dbms ti dico che sql

            server è un db molto performante in particolare

            la versione 2005 e l'ultima

            2008.

            Io attualmente, oltre a fare il programmatore

            faccio manutenzione di un sito che ha un db da

            30GB su sql server 2005. Tu non hai idea delle

            problematiche che ha un db

            dopo

            che è stato utilizzato un pò...

            Se lo lasci li senza farli niente, il db ti

            diventa inutilizzabile dopo un pò. e ne ho viste

            di aziende che pensano che i DBMS si arrangiano

            da soli a fare tutto. Ne ho visti di gente che
            si

            spaccia per DBA e non sa nemmeno cos'è una

            frammentazione di pagina in

            sql...

            cmq, lasciamo stare i database...stiamo in

            tema...net
            Per quanto riguarda i DB, anche se OT, ti posso
            dire che SQL Server è meno performante di Oracle
            e richiede più manutenzione. A partire dal fatto
            che SQL Server poggia i file di dati su un
            filesystem NTFS che ogni 3x2 deve essere
            deframmentato...Calma eh...Puoi benissimo farti allocare il tuo spazio sul filesystem e quindi evitare la frammentazione a livello di file system.Perchè oracle come si comporta?
          • chepalle scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET

            Calma eh...Puoi benissimo farti allocare il tuo
            spazio sul filesystem e quindi evitare la
            frammentazione a livello di file
            system.
            Perchè oracle come si comporta?Oracle e BTRFS non ti dice nulla?Sei proprio un MS fanboy.
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            mi riuslta che anche btrfs si frammenta.http://oss.oracle.com/pipermail/btrfs-devel/2007-December/000357.htmlnon sò se sia ancora cosi'.Non esisterà nessun file system che non si frammenta. Chi più chi meno ma tutti si frammentano prima o poi.
          • chepalle scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: lll
            mi riuslta che anche btrfs si frammenta.
            http://oss.oracle.com/pipermail/btrfs-devel/2007-D

            non sò se sia ancora cosi'.
            Non esisterà nessun file system che non si
            frammenta. Chi più chi meno ma tutti si
            frammentano prima o
            poi.Il paragone btrfs/ntfs è impossibile solo pensarlo.
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            tu hai citato il btrfs come per dire che ha risolto il problema frammentazione file.e non è cosi'.
          • chepalle scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: lll
            tu hai citato il btrfs come per dire che ha
            risolto il problema frammentazione
            file.
            e non è cosi'.Bisogna sempre capire cosa significa deframmentazione del FSe soprattutto come e quando si verifica e che impatto ha sulle performance del file system.NTFS è un file Sytem devastato dalla frammentazione cosa che colpisce in maniera molto minire btrfs.Ripeto paragonarli è impietoso.
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            non stò paragonando i FS. Stò paragonando i DBMS e il problema di frammentazione dei file esiste in tutti i FS di conseguenza questo incide nelle perdormance del DB.Entrambi i dbms lo risolvono dandoti la possibilità di allocare lo spazio alla creazione del db.
          • pippo scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            - Scritto da: lll
            non stò paragonando i FS. Stò paragonando i DBMS
            e il problema di frammentazione dei file esiste
            in tutti i FS di conseguenza questo incide nelle
            perdormance del
            DB.
            Entrambi i dbms lo risolvono dandoti la
            possibilità di allocare lo spazio alla creazione
            del
            db.Ma lascialo perdere!Uno che confonde il linguaggio con le prestazioni del database, che cavolo vuoi che ne capisca... :@
          • lll scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            e un'altra cosa. Guarda cosa dice slashdot su BTRFShttp://hardware.slashdot.org/article.pl?sid=09/04/30/1820254
          • criceto da monta scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            Anche su Oracle è buona norma allocare spazio prima...
          • criceto da monta scrive:
            Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
            ... e cmq torno a dire che NTFS è un filesystem del cavolo!
    • Be&O scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
      Si rifarà.... denuncerà tutti i siti chefiniscono con .net ......(rotfl)
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
      - Scritto da: criceto da monta
      Ecco l'ennesima dimostrazione di come Java sia
      una tecnologia vincente, capace di adattarsi a
      molteplici piattaforme!


      Il .NET invece viene usato solo per creare 4
      gestionali del cavolo che dovranno per forza
      girare su
      Windows!

      Ancora una volta MS ha creato qualcosa di
      inutile: per le applicazioni di più basso livello
      c'è il C/C++, per quelle di più alto livello c'è
      il Java, e poi esistono molti altri linguaggi.


      Nessuno sentiva la mancanza del .NET... cara MS
      se Windows 7 sarà un flop come Vista, il tuo .NET
      non lo userà più
      nessuno!

      W Java!!Sciacquati la bocca quando parli di net che non sai manco che è..
    • Vault Dweller scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
      - Scritto da: criceto da monta
      Ecco l'ennesima dimostrazione di come Java sia
      una tecnologia vincente, capace di adattarsi a
      molteplici piattaforme!Fin qui mi trovi d'accordo...
      Il .NET invece viene usato solo per creare 4
      gestionali del cavolo che dovranno per forza
      girare su
      Windows!Ecco il problema della tua affermazione sta nel fatto che molti programmi utilizzano .NET (autocad per fare un esempio) e che .NET non è legato unicamente a windows (http://www.mono-project.com/).
      Ancora una volta MS ha creato qualcosa di
      inutile: per le applicazioni di più basso livello
      c'è il C/C++, per quelle di più alto livello c'è
      il Java, e poi esistono molti altri linguaggi.Ora la polemica sui linguaggi potrebbe andare avanti a vita, tuttavia vorrei farti notare che molti programmatori preferiscono il C# rispetto al Java.
      Nessuno sentiva la mancanza del .NET... cara MS
      se Windows 7 sarà un flop come Vista, il tuo .NET
      non lo userà più
      nessuno!Non credo.. o meglio non credo se andranno avanti a supportare mono per il porting su altre piattaforme del framework (accordo novel-ms); questo perché la VM .NET è molto avanzata a livello tecnico, ai livelli della stessa JVM, la differenza principale è che l'architettura della VM .NET è molto simile all architettura di destinazione (simil-x86) mentre l'achitettura della JVM si modella sulla base del M68k; il risultato di questa "eredità" è che .NET su x86 è molto più veloce di Java mentre Java è molto più scalabile, e inoltre proprio per questa eredità .NET sarebbe molto più lento di Java su qualsiasi altra piattaforma.
      W Java!!System.out.print("Il linguaggio migliore è quello più adatto a scrivere l'applicazione che si deve scrivere");
    • pippo75 scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET


      W Java!!Perfettamente d'accordo W Jave.NET :)
    • antonio m. cia... scrive:
      Re: La supremazia di Java, il flop di .NET
      Non è tanto una supremazia di qualità, ma senz'altro di quantità. Quando una libreria java potra fare i salti di .net sara una biblioteca e non una libreria.Antonio
  • PdP scrive:
    Ma piuttosto...
    ... che impegnare gli sforzi in delle c**** del genere, che non gliene frega (quasi) niente a (quasi) nessuno, che pensino a migliore il supporto dei driver!La mia Belkin f6d4050 ancora non va sotto ubuntu!
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Ma piuttosto...
      Il supporto driver, dipende dai produttori hardware, devono rilasciare le specifiche o almeno i driver closed.Comunque ti consiglio di aprire una richiesta d'aiuto sul forum di Ubuntu:http://forum.ubuntu-it.org/
    • iced scrive:
      Re: Ma piuttosto...
      Basta che cerchi su:http://ubuntuforums.org/Ciao, iced
    • pabloski scrive:
      Re: Ma piuttosto...
      belkin non rilascia le specifiche, come dovrebbero fare? manda una lettera a belkin, insieme ad altri utenti belkin, intasategli le caselle email con richieste di pubblicazione delle specifiche e vedrete che i driver arriverannooppure lascia perdere quella XXXXXXX di belkin e compra una bella chiavetta dlink che funzionano alla grande, durano, sono compatibili con linux e pure velociad ogni modo sembrano che il driver che ti serve è l'rt2870http://www.apfelkraut.org/2009/02/howto-wlan-ralink-rt2870-usb-stick-kubuntu-810/http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=919044&highlight=rt2870-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 maggio 2009 10.59-----------------------------------------------------------
  • Enjoy with Us scrive:
    Linux è il futuro!
    Ormai tutti stano saltando sul carro del vincitore a partire da Intel!M$ con Seven rischia tantissimo, se sarà un flop come Vista il rischio fallimento è dietro l'angolo!
    • Hotmail scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ormai tutti stano saltando sul carro del
      vincitore a partire da
      Intel!
      M$ con Seven rischia tantissimo, se sarà un flop
      come Vista il rischio fallimento è dietro
      l'angolo!SCOMMETTO CHE TU SARESTI PURE CONTENTO.Così come saresti contento se le pochissime aziende nazionali italiane che abbiamo finissero col fallire:ENIENELTELECOM ITALIAMEDIASETFIATUNICREDITSAN PAOLO INTESA...abbiamo pochissimi gruppi di grandi dimensioni e in grado di crescere nel mondo: dovremmo sostenerli. In questo frangente dovremmo sostenere soprattutto la FIAT, che sta tentando di svilupparsi a livello mondiale.
      • non vi si puo sentire scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        Non credi di essere OT?
      • Andreabont scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        Non so se te ne rendi conto, ma la FIAT non fa sistemi operativi, ma automobili.... e la microsoft non è un'azienda Italiana....
      • S.G. scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        E dopo esser falliti devono pagare lui per sviluppare software opensource che, per moralità, dovrà anche essere scaricabile gratis da internet
    • ruppolo scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ormai tutti stano saltando sul carro del
      vincitore a partire da
      Intel!E allora tu perché non ci sei ancora saltato?
    • Matteo C. scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      Linux è un ottimo sistema operativo, ma ancora carente in fatto di drivers (non per sua colpa), quando questa carenza verra risolta molto probabilmente sarà un degno concorrente di windosCmq non sottovalutare win7 è stato fatto un gran bel lavoro, sistema usabile e veloce
      • criceto da monta scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        - Scritto da: Matteo C.

        Cmq non sottovalutare win7 è stato fatto un gran
        bel lavoro, sistema usabile e
        veloceDi lavoro sono certo che ne sia stato fatto tanto... anche Vista l'anno sviluppato per 6 anni e guarda il risultato!Per quanto riguarda "usabile e veloce", mi sa che sei fuori rotta!
        • Be&O scrive:
          Re: Linux è il futuro!
          Windows 7 è il suXXXXXre Reale di XPl'unico vero freno sarà il costo chesupererà l'immaginazione collettiva.Sopra i 200 la gente non compera unOs, nemmeno se poi è un investimentoche durerà 6 Anni, anche se la Msvuole tornare ad un Os ogni 3 Anni.
      • barra78 scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        Driver ormai ne mancano davvero pochi, acquistare un dispositivo nuovo che non gira su linux è difficile. Mi viene in mente ipod/iphone e poco altro.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      Hai un tantino esagerato, l'articolo parla solamente del fatto che a partire da Ubuntu 9.10 sarà possibile far girare le applicazioni di Android nativamente, certamente un ottima notizia, ma che non ha nulla che vedere con Windows.
      • barra78 scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        se ubuntu potrà collegarsi all'android market per acquistare applicativi IMHO sarà una vera rivoluzione. Applicativi commerciali (navigatori satellitari e cose simili) all'interno di un netbook linux? SBAV
        • _kaiser_ scrive:
          Re: Linux è il futuro!
          - Scritto da: barra78
          Applicativi commerciali (navigatori
          satellitari e cose simili) all'interno di un
          netbook linux?
          SBAVgirerai in macchina col netbook sul cruscotto?e col navigatore ma senza un gps non andrai molto lontano...
          • _kaiser_ scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            - Scritto da: barra78
            un gps bluetooth costa 2 soldi e gps non
            significa solo spostarsi in
            macchina:il gps da due soldi difficilmente funzionerà con un'app scritta per android su un terminale mobile.
          • lol scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            questa è la funzione del kernel, si fanno le chiamate e lui si occupa di interpretarle e passarle ai device.se il kernel parla con entrambi non ci dovrebbero essere problemi
          • ddd scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            perchè? a quel che mi risulta i dati che vengono erogati dalle antenne gps sono standard, diverso è se mi dici le funzioni tipo traffico-over-fm o com'era e a ltra roba che potrebbero non essere supportate...ma ti assicuro che io ho due antenne gps "portatili" che si connettono via bluetooth e non ho avuto problemi con palmari (un qtek) ne con smartphone (n95) ne con pc ne con varii programmi...ha sempre funzionato tutto
          • Be&O scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            Ho un'antenna GSP a 56 Canali pagata 50 e fail suo sXXXXX lavoro da dio, la uso con......Il mio Nokia 6600 con Tom TomLa uso con il suo Software per le camminate e per vedere dove ho fatto le foto.La uso su Google Earth in tempo reale.Il portatile sul cruscotto......Perchè no !Non credere che gli ultimi GPS con il 3Dsiano Piccoli, già si fa per gli 8" se cipiazzo un EeePC da 10" non credo che Sfiguri !PS: Si collega via USB o via Bluetooth ed èpure precisa, l'unico neo l'altimetro ma holetto cheè un errore intrinseco del sistema GPSche si basa su un modello detto Geode che nonè preciso preciso ma sbaglia di +/- 50Mt chenon è poco !!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 maggio 2009 11.31-----------------------------------------------------------
          • crosty scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            - Scritto da: Be&O
            Ho un'antenna GSP a 56 Canali pagata 50 Eccone un altro che si è fatto XXXXXXX i soldi con un'antenna da BEN 56 canali, quando i satelliti sono 20 + 4 in stand-by. Poi se tieni conto che ovunque ti trovi non ricevi piu di 10 satelliti utili (qundo ovviamente sei in mezzo a un prato senza ostacoli di sorta o eccessive perturbazioni atmosferiche che degradano il segnale) potevo benissimo spenderne 20 :D
          • Be&O scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            Considero 50 ben spesi, anche se i satellitinella migliore ipotesi sono 24 (Metà Emisfero)anche perchè con 10 trovi un 8 canali conerrore di + o - 20m.L'antenna l'ho provata e testata e mi ci trovo pure bene, comunica con Telnet in linea di comandonon mi considero fregato per niente, mi sareisentito fregato se avessi preso un Tom Tom doveappena esce il modello nuovo viene dismesso ilsupporto alle mappe.Lo so pure io che di media non becchi oltre l'ottavo satellite, ma spesso a spander troppopoco mi son trovato a buttare il tutto dopo qualche mese vedi prodotti....TRAXDATA, TRUST, BTC, e ce ne sono a bizzeffenei 50 c'è compreso un software che fa il suodovere, con licenza e tutto, doppio protocollodi comunicazione, batteria ricaricabile, caricabatteria da Auto e Connettore USB che caricada PC e fa da conettore Seriale to USB, Bluetooth 2.0anche se non gli serve !E che XXXXX, son 50 ben spesi, altro che fregato.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Linux è il futuro!
          Quoto.Quello che non capisco, è perchè certi utenti come Enjoy debbano sempre tirare in ballo Windows quando si parla di Linux, con il solito risultato di flame a gogogo.
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux è il futuro!
            - Scritto da: gnulinux86
            Quoto.

            Quello che non capisco, è perchè certi utenti
            come Enjoy debbano sempre tirare in ballo Windows
            quando si parla di Linux, con il solito risultato
            di flame a gogogo.è un gioco delle parti... quando esce una notizia su windows si deve prima fare 300 post su linux e macosx, poi forse qualcuno arriva dall'oltretomba e dice qualcosa di attinente.Una buona tecnica potrebbe essere leggere la notizia su PI e discuterla sul forum di un altro sito ;)PS.: domani, con calma, ti rispondo al PM e grazie in anticipo per avermi mandato i links.
      • advange scrive:
        Re: Linux è il futuro!

        Hai un tantino esagerato, l'articolo parla
        solamente del fatto che a partire da Ubuntu 9.10
        sarà possibile far girare le applicazioni di
        Android nativamente, certamente un ottima
        notizia, ma che non ha nulla che vedere con Windows.Non solo: Android è Linux, ma non GNU / Linux. Quindi è una notizia bella perché si sta cercando di rendere compatibile una distro GNU /Linux con Android; ma che c'entra tutto questo con Windows?
      • vistabuntu.wordpress.com scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        - Scritto da: gnulinux86
        Hai un tantino esagerato, l'articolo parla
        solamente del fatto che a partire da Ubuntu 9.10
        sarà possibile far girare le applicazioni di
        Android nativamente, certamente un ottima
        notizia, ma che non ha nulla che vedere con
        Windows.quoto
    • Marco scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ormai tutti stano saltando sul carro del
      vincitore a partire da
      Intel!
      M$ con Seven rischia tantissimo, se sarà un flop
      come Vista il rischio fallimento è dietro
      l'angolo!Il rischio falimento dietro l'angolo per Microsoft mi sembra giusto un tantino azzardato, visto che nel 2008 ha fatto 15 miliardi di dollari di utile...
      • barra78 scrive:
        Re: Linux è il futuro!
        e soprattutto ha liquidità in banca (investiti in soluzioni che possono essere liberate in pochi giorni) pari ad oltre 30 miliardi di dollari. Era in grado di comprarsi yahoo quasi senza chiedere soldi alle banche!
    • Be&O scrive:
      Re: Linux è il futuro!
      Be se la HOME costerà 300 e la Ultimate 800può essere il sistema operativo più fico del mondo, che purchè non te lo Caccino in OEM lagente non lo compererà di certo.Android nativo dentro Ubuntu, potrebbe esserequello che tutti aspettavano, finalmente suLinux, applicativi del tipo....INSTALLA ed USA punto e basta, nessun smarronamento su linee di comando o altro.Per il resto..... Amiga RuleZ !! (amiga)
  • paolinovaiv aivai scrive:
    Io veramente speravo il contrario...
    Android ha bisogno di svilluppatori, al momento è molto carente di applicazioni se paragonato ai diretti concorrenti.
Chiudi i commenti