P2P, chiuso ShareReactor.com

Punto di riferimento per gli utenti delle piattaforme eDonkey2000 il sito sparisce senza lasciare (quasi) traccia. Il motivo rimane sconosciuto
Punto di riferimento per gli utenti delle piattaforme eDonkey2000 il sito sparisce senza lasciare (quasi) traccia. Il motivo rimane sconosciuto


Roma – Non si hanno più notizie da qualche giorno di ShareReactor.com. A parlarne è un sito di riferimento nel mondo del peer-to-peer a cui il celebre ShareReactor.com apparteneva, Slyck.com, secondo cui tutto quello che si sa, tramite le chat di IRC, è che con ogni probabilità il sito non tornerà mai più online.

ShareReactor si era affermato come nodo in rete per gli utenti di eDonkey2000, diffuso programma di condivisione peer-to-peer. Offriva, come chiunque può leggere nella cache di Google , una notevole quantità di link diretti, seguendo i quali i possessori di eDonkey potevano scaricare materiale. In tutto i link puntavano a 1,74 terabyte dei materiali più diversi, tra cui film, anche a luci rosse, telefilm, giochi e via dicendo.

La chiusura del sito avviene a poche settimane di distanza dal sequestro di Enkeywebsite , un altro sito molto popolare che offriva link al download di una grande quantità di materiale su piattaforme peer-to-peer.

Stando a Slyck, l’amministratore di ShareReactor.com, fin da quando il sito ha chiuso, è divenuto irrintracciabile. Proprio a Slyck, però, è giunta una email dei gestori nella quale si spiegava che il sito era stato chiuso e, per il momento, nessun motivo è stato addotto, sebbene sia facile ritenere che ShareReactor.com possa essere finito sotto inchiesta, vista la facilità con cui questo genere di risorse vengono coinvolte nella crociata della major contro la condivisione illegale di contenuti protetti da diritto d’autore.

ShareReactor è rimasto attivo per circa tre anni e c’è qualcuno che già segnala “l’alternativo” ShareConnector.com .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 03 2004
Link copiato negli appunti