P2P, crolla il numero di utenti?

La strategia antipirateria adottata dall'industria multimediale sta dando i primi frutti? Una ricerca condotta da NPD Group sembra confermarlo


Port Washington (USA) – Il numero di utenti che utilizza i sistemi P2P per scaricare contenuti digitali protetti sta velocemente crollando. I pirati sembrano temere il pugno di ferro dell’industria multimediale e forse stanno cambiando abitudini : negli ultimi tre mesi, sostengono gli analisti di NPD Group , quasi settecentomila persone hanno abbandonato i propri software di condivisione preferiti.

L’ emorragia d’utenze è stata accolta con entusiasmo da RIAA , anche se riguarda ufficialmente la sola popolazione statunitense. Tuttavia, alcuni esperti ritengono che la tendenza negativa potrebbe interessare tutto il globo: finora, dopo quasi tre anni dallo scoppio della guerra mediatica e giuridica contro la pirateria, non era mai stato registrato un calo sostanziale nel numero degli utenti P2P.

Russ Crupnick, responsabile di NPD Group intervistato da News.com , è certo che si tratta di una notizia senza precedenti: “Non era mai successa una cosa del genere”, esclama, “poiché un calo così netto, pari all’11% nel giro di un trimestre, non è semplicemente una fluttuazione stagionale”. “Se questa tendenza continuasse nel corso del 2006”, conclude Crupnick, “sarebbe una bella vittoria per l’industria multimediale”.

E’ forse il risultato della valanga di minacce legali che hanno colpito migliaia di utenti in tutto il mondo? Gli autori della ricerca ne sono convinti. Il caso Grokster e le controverse vicende legate a software come eDonkey , Kazaa e WinMX potrebbero aver sparso il terrore, causando una fuga generalizzata dai network P2P più popolari. Non sarà un caso se proprio ieri RIAA ha annunciato altre 856 denunce a carico di altrettanti utenti americani…

Gli utenti statunitensi forse stanno fuggendo, ma sembra che il nocciolo duro della pirateria sia intenzionato a rimanere attivo ancora per molto tempo. NPD Group ha registrato un aumento del traffico illecito di contenuti via P2P: durante il periodo di riferimento c’è stato un incremento di circa dieci milioni d’unità sul totale di file condivisi.

Nel resto del mondo la situazione sembra essere completamente opposta. BigChampagne , agenzia di ricerca affiliata al gruppo Nielsen , ha pubblicato un rapporto sul filesharing che non accenna ad alcuna riduzione nel numero globale di utenti P2P. Tutto il contrario: il numero è stabile attorno alla soglia dei nove milioni .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • biafax scrive:
    Marco Travaglio Live P2P Video
    Lo trovate su www.reggio.tv Stiamo creando una tv interamente basata sul Peercast (streaming video p2p), se mi date una mano a testarlo...Di seguito all'intervista a Travaglio, trasmettiamo un concerto live di Max Gazzè, ripreso da noi (e autorizzato da lui...)
  • Anonimo scrive:
    parla di web server non p2p
    They are using automated tools (web spiders) to find people hosting 'illegal' content to sue. Sometimes the spiders catch innocent people in their web of evi.non penso ci sia bisogno di traduzione cmq parla di hosting illegal content to sue , cioè appoggiati su un webserver come apache, x cui un direct download non p2p ... ahh punto informatico!, stavolta hai toppato, almeno dovevi tradurne il funzionamento e l'installazione, gli utenti meno esperti non se ne faranno niente di questa info, e nemmeno quelli esperti che non condividono files via http!
  • Anonimo scrive:
    Non ho capito che c'entra il P2P...
    Il software in questione è uno script in PHP che genera una pagina indice in html (sullo stile di Apache) con dei link fasulli a film, canzoni e software famosi, prendendo i nomi da un database.Che diamine c'entra il Peer to Peer con questa faccenda?Ci vogliamo informare prima di pubblicare stupidaggini, per favore?
  • Anonimo scrive:
    p2p???
    no, dico... la conoscete la differenza fra p2p e server web?
  • SardinianBoy scrive:
    Combatti il cartello del copyright
    Pubblicato un nuovo software pensato per contrastare le attività di monitoraggio dei network di scambio attivate dalle major. Al grido di: Combatti il cartello del copyrightlink sottostante : http://punto-informatico.it/p.asp?i=56865
  • Anonimo scrive:
    A 16 anni,senza soldi, registravo
    tutta la musica dalla radio !
    • Anonimo scrive:
      Re: A 16 anni,senza soldi, registravo
      - Scritto da: Anonimo
      tutta la musica dalla radio !Delinquente!Ecco una confessione in piena regola!Presto gendarmi arrestate quest'uomo!
    • Anonimo scrive:
      Re: A 16 anni,senza soldi, registravo
      - Scritto da: Anonimo
      tutta la musica dalla radio !Ma la passavi anche ai tuoi amici / conoscenti / perfetti sconosciuti? Perché è questo che le major contestano.
      • SardinianBoy scrive:
        Re: A 16 anni,senza soldi, registravo
        ahahahahah....bella questa!io dai 15 fino ai 20 anni/21,ogni volta che c'era sanremo, insieme ai miei familiari mi divertivo a registrare tutte le canzoni italiane e straniere. Semplicemente passando i cavetti ( comprati di proposito ) dalla tv allo stereo. Diciamo che era un bel passatempo.Ora, sono 10 anni che non lo faccio più, anche perchè poi detto sinceramente - ora - il festival di sanremo fa schifo. Poi, si è passato ai cd..ecc..ai videoregistratori con l'hard disk ...e quando vedo mtv, o altri canali interessanti, mi faccio le mie compilation. Per uso personale, si intende. Ciao ciao! - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        tutta la musica dalla radio !

        Ma la passavi anche ai tuoi amici / conoscenti /
        perfetti sconosciuti? Perché è questo che le
        major contestano.
        • Anonimo scrive:
          Re: A 16 anni,senza soldi, registravo
          Vi ricordate le registrazioni da musicassetta originale a musicassetta vergine e la registrazione da Cd a musicassetta quando ancora si poteva noleggiare il CdIo le ho ancora quelle cassette.Bei tempi!!! Eh eh
      • Anonimo scrive:
        Re: A 16 anni,senza soldi, registravo
        Non e' solo questo che contestano, anzi non contestano affatto, ordinano di fare quel che loro vogliono e se non obbedisci colpiscono la tua famiglia e il tuo reddito, e la legge? e' dalla parte dei piu' ricchi, di solito sono loro, se sei tu, beh, per questa volta ti perdonano, per gli altri non c'e' scampo al terrorismo psicologico di questi criminali.
        Ma la passavi anche ai tuoi amici / conoscenti /
        perfetti sconosciuti? Perché è questo che le
        major contestano.
  • Anonimo scrive:
    Non esistono solo musica e film. (lungo)
    SalvePremetto che sono il titolare, insieme ad altre 3 persone, di una piccola azienda che si occupa di immagine e comunicazione.Lavoriamo insieme da due anni e stiamo incontrando numerose difficoltà nel cercare di emergere in questo difficile settore.Vi scrivo in merito alla lettera di Adobe/BSA che ci è arrivata (per 4 volte) in ufficio.Non so se siete a conoscenza del contenuto della lettera ma secondo me è tutto fuorché informativa.Mi sembra invece che si sia usato un tono minaccioso con continui riferimenti a perquisizioni di Polizia di Stato e Guardia di Finanza, a sanzioni penali e pecuniarie.E? inoltre evidenziato a caratteri cubitale ?l?unica e semplice regola?: 1 SOFTWARE INSTALLATO=1 LICENZA ACQUISTATANon si soffermano minimamente a spiegare il perché, se è possibile installare lo stesso software sul desktop e sul portatile se vengono utilizzati alternativamente.Non spiegano perché il loro software costa ?500/800 e perché va comperato una volta per ogni PC e soprattutto perché le multilicenze non sono applicabili a poche postazioni (3/4).Addirittura Macromedia non offre multilicenze al di sotto di 12 installazioni.Una azienda come la mia quindi devee pagare (oltre a tutte le spese ?classiche?) solamente ?1712 per la Creative Suite Standard + ? 1130 per Studio Mx = ?2842Tutto questo per un solo PC, se moltiplichiamo la cosa per 3 risulta una spesa di ?8526.Nel nostro caso siamo 4 soci e lavoriamo in modo attivo, non siamo cioè classici imprenditori poiché svolgiamo un lavoro diretto nella produzione.Non possiamo assumere dipendenti (al limite qualche stagista) e ci siamo privati degli stipendi per molto tempo poiché crediamo nella nostra impresa.Mi potrebbero spiegare quelli della Adobe come faccio ad ammortizzare ?8526 (se non conto stagisti/dipendenti)?Pensano che appena una azienda apre può permettersi di far pagare un logo ?2000?Perché dei grandissimi studi di Grafica e Comunicazione hanno 3 licenze e 40 dipendenti e non vengono mai multati?Possibile che oltre le minacce/intimidazioni, oltre all?aumento del costo del software non si riesca a trovare una soluzione migliore per combattere la pirateria?Non potevano mandare una lettera con una offerta tipo una licenza gratis ogni due?Ho speso una ingente quantità di denaro per comperare tutto il software ed essere in regola e per farlo abbiamo ANNULATO i guadagni di molti mesi di lavoro e l?unica cosa che ottengo non è uno sconto o una offerta bensì una bella letterina intimidatoria che l?unica cosa che ottiene è farmi simpatizzare ancor meno per Adobe, Macromedia, Microsoft & C.Un ulteriore danno è dato dall?impossibilità di molte aziende di effettuare un upgrade del software a causa dei costi proibitivi che esso comporta.Chi può permettersi ?4000 di aggiornamento ogni anno?Sono conscio che la mia opinione è relativamente importante di fronte alle politiche aziendali di imprese che fatturano centinaia di miliardi l?anno ma questa volta non sono riuscito a trattenere il mio sdegno per un comportamento che non premia mai gli onesti, legato ancora ai vecchi principi di imposizione e minaccia senza sensibilizzare e soprattutto INVOGLIARE i clienti a comperare software originale.Oltretutto in questo caso non si parla di software pirata bensì di multilicenze, una cosa ben diversa e di difficile assimilazione per un imprenditore che quando compera qualcosa ne prevede l?utilizzo da una o più persone anche contemporaneamente.Spero di non essere stato troppo prolisso e vi sarei grato se ometteste il mio nome e mail poiché in questi tempi tutto può accadere, anche di trovarsi di fronte la GF mandata per ?vendicare? l?offesa.Sono sempre i piccoli a pagare.
    • Anonimo scrive:
      come ADOBE tratta i clienti che pagano
      - Scritto da: Anonimo
      Salve

      Premetto che sono il titolare, insieme ad altre 3
      persone, di una piccola azienda che si occupa di
      immagine e comunicazione.
      Lavoriamo insieme da due anni e stiamo
      incontrando numerose difficoltà nel cercare di
      emergere in questo difficile settore.
      Vi scrivo in merito alla lettera di Adobe/BSA che
      ci è arrivata (per 4 volte) in ufficio.Lavoro in una graaaaande multinazionale, con centinaia di pc installati.Abbiamo s.o. microsoft, microsoft office, matlab, autodesk, e moltissimi applicativi vari tra cui acrobat professional (non su tutti i pc, circa sul 20%).ADOBE è l'unica che è venuta a fare auditing sull'uso delle sue licenze da parte nostra, ed ha VOLUTO addirittura controllare a campione ed a loro discrezione il parco macchine per verificare che non ci fossero installazioni abusive del loro software.Personalmente ritengo acrobat professional molto caro per la qualità e funzionalità che ha.E' uno dei pochi software che mi manda in bestia ad usarlo, perchè è tutto tranne che intuitivo (in genere trovi le funzionalità dove proprio non le cercheresti).La versione localizzata non riconosce neanche di default la cartella documenti utente (probabilmente la cerca solo in inglese).Su w2k, stabilissimo, è l'unico software che 2 o 3 volte mi ha fatto andare in schermata blu convertendo un documento da office a pdf.Inoltre c'è un gran numero di software free che fanno quasi tutto quello che fa lui a profumatissimo pagamento.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi dimenticavo di dire
        :| Incredibile!!!! Roba da pazzi!Vai con OpenOffice che trasferire i documenti da world in pdf lo fa nativamente!!!!
        • pippo75 scrive:
          Re: mi dimenticavo di dire

          I software Adobe e Macromedia sono pieni di bug e
          malfunzionanti.ma non sono poi cosi' male.Io uso Photoshop elements e va bene, ha solo un problema, il copia/incolla lo fa quando vuole e non sempre secondo le regole di windows.Cmq in genere lo esegue :-).Se non fosse perche' gestisce immagini grosse molto bene, sarei gia' passato a gimp o photofiltre.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: come ADOBE tratta i clienti che paga

        ADOBE è l'unica che è venuta a fare auditing
        sull'uso delle sue licenze da parte nostra, ed ha
        VOLUTO addirittura controllare a campione ed a
        loro discrezione il parco macchine per verificare
        che non ci fossero installazioni abusive del loro
        software.Ha VOLUTO cheee???avevano un mandato di perquisizione quelli della ADOBE?ammazza, fosse capitata a me una cosa simile sarebbe finita a calci in c*lo e fuori dalle bolas!!!!NON LO POSSONO FARE!!!!
  • Alessandrox scrive:
    Sono solo palliativi.....
    Prima o poi le Majors troveranno il sistema per non farsi fregare e quindi il P2P trovera' altre contromisure alle qualio si contrapporranno delle controcontromisure e via e via e via....Sempre che i governi non ci mettano lo zampino e comincino a dichiarare legali i sw DRM autoinstallanti ecc. ecc. magari illegale qualsiasi sistema P2P (st*ata lo so ma si sa di cosa sono capaci loro)...Quindi SE puo' essere pensato e realizzato un nuovo modo di distribuire i compensi agli autori, se possono essere modificate le regole del C.R. ...se puo' essere ripensato il P2P in modo da dare il dovuto (il giusto e l' onesto) a chi detiene i diritti e mantenere di libera fruizione/distribuzione tutto cio' che non e' sottoposto a vincoli, perche' piuttosto non impegnarsi in questa direzione invece di continuare a studiare mosse che verranno neutralizzate da altre contromosse in un crescendo che , viste le forze in gioco e l' andazzo corrente, portera' sicuramente ad un' inasprimento di controlli e pene?Questo modo di combattere una situazione certamente ingiusta non portera' a nessun beneficio sul medio-lungo periodo; magari sul breve periodo riusciremo a spuntare qualche vittoria ma saranno le classiche vittorie di Pirro. Vittorie che 1) saranno limitate2) daranno spago alle major che cosi' troveranno sempre nuove giustificazioni al loro modus operandi.Voler dostruggere questo sistema e' assurdo! Difficile ma piu' possibile volerlo cambiare.Pensateci
    • Murphy scrive:
      Re: Sono solo palliativi.....
      Loro sono convinti che dopo che vinceranno il p2p , gli utenti andranno a comprare cd musicali a 20?, dvd a 30? e giochi a 50? o anche +!Non hanno capito che devono calare i prezzi!Chissà perchè i giochi venduti a 15? vanno molto, ma anche quelli a 19.90?!Continuate a spendere soldi, tanto sono i nostri! :-(ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono solo palliativi.....
        - Scritto da: Murphy
        Loro sono convinti che dopo che vinceranno il p2p
        , gli utenti andranno a comprare cd musicali a
        20?, dvd a 30? e giochi a 50? o anche +!Mi spiace essere monotono e ripetere frasi già dette da altri, ma la soluzione migliore è non comprare.Quello è perfettamente legale e altamente dannoso per loro, se fossimo tutti capaci di fare un minimo sacrificio, quando le casse sarebbero vuote e non avrebbero più nessuno da perseguitare per pescare le briciole, sarebbero costretti a cedere o sparire.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono solo palliativi.....
          (continua dal messaggio precedente)Oggigiorno la gente non ha le pa**e per difendere i propri diritti e la propria libertà, figuriamoci se lotta per così poco.
        • chef scrive:
          Re: Sono solo palliativi.....
          - Scritto da: Anonimo
          Mi spiace essere monotono e ripetere frasi già
          dette da altri, ma la soluzione migliore è non
          comprare.
          Quello è perfettamente legale e altamente dannoso
          per loro, se fossimo tutti capaci di fare un
          minimo sacrificio, quando le casse sarebbero
          vuote e non avrebbero più nessuno da perseguitare
          per pescare le briciole, sarebbero costretti a
          cedere o sparire.Non sono d'accordo. In teoria funziona, in pratica no. Ci sono voluti millenni prima che i lavoratori si mettessero d'accordo per rinunciare a lavoro e paga pur di costringere chi li sfruttava ad accogliere le loro richieste.Non e' pensabile che tutti i consumatori si accordino per non comperare.Anche se ci fosse qualche "focolaio di rivolta" le contromisure che potrebbero prendere sarebbero infinite, si andrebbe dai concerti gratis con distribuzione di singoli a compilation e film a prezzi stracciati (da rialzare poi pian piano).La mia impressione e' che i produttori siano troppo forti per combatterli con le rinuncie.Non sono fabbriche con materiali e macchinari costosi ancora da pagare, dove anche un solo giorno di sciopero sono soldi mancati che le banche comunque vogliono."La gente non compra i cd oggi ? che ci frega, aspettiamo e godiamoci comunque i soldoni che abbiamo in banca.continuano a non comperare ? e noi licenziamo. che ci frega. Sono cazzi dello stato che si ritrova piu' disoccupati a giro."E intanto la gente dovrebbe rinunciare al ventunesimo secolo e passare le serate a leggere libri davanti al caminetto o giocare a gcc.Ovviamente non puoi andare in discoteche, discopub, cinema. Non puoi neanche ascoltare la radio ne' vedere la televisione.Radio e TV ovviamente continuano a trasmettere, anche se non le guardi. Tanto i soldi te li prendono quando vai a fare la spesa.Quindi dovrai fare la spesa nei discount ed acquistare merci rigorosamente non pubblicizzate. Oppure ti organizzi un orticello ed un pollaio e vivi di quel che produci ...No, secondo me rinunciare e' come tornare un secolo indietro.Non puo' essere solo il consumatore a tutelare se stesso e il mercato. Servono leggi. Purtroppo le persone che sono state elette per legiferare non si stanno comportando troppo bene, soprattutto stanno confondendo il fatto di essere stati eletti con una licenza di sparare tutte le minchiate che gli pare. Poco gli importa ormai se anche chi li ha eletti e' contrario, o magari lo sarebbe se solo non fosse disinformato (o magari e' solo "stupido").
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono solo palliativi.....
        - Scritto da: Murphy
        Loro sono convinti che dopo che vinceranno il p2p
        , gli utenti andranno a comprare cd musicali a
        20?, dvd a 30? e giochi a 50? o anche +!

        Non hanno capito che devono calare i prezzi!
        Chissà perchè i giochi venduti a 15? vanno molto,
        ma anche quelli a 19.90?!

        Continuate a spendere soldi, tanto sono i nostri!
        :-(Io non capisco, se uno ha le possibilita' economiche questi prezzi li spende, se vuole a tutti i costi un gioco, un dvd o un album tira fuori la visa e se li compra...Non capisco quale sia il problema, se uno non ne ha, comprera' un album solo invece di 10... se uno non ha nemmeno i soldi per uno, lo scarica!
        • Murphy scrive:
          Re: Sono solo palliativi.....
          Diciamo se un album musicale lo paghi 5?, voglio vedere se perdi del tempo a scaricare!Quelli che scaricano dalla mattina alla sera risparmiano da una parte e li regalano all'enel!Poi ognuno è libero di fare come vuole, ma alzando i prezzi di sicuro fanno aumentare chi scarica, non chi compra!ciao
          • Alessandrox scrive:
            Re: Sono solo palliativi.....
            - Scritto da: Murphy
            Diciamo se un album musicale lo paghi 5?, voglio
            vedere se perdi del tempo a scaricare!
            Quelli che scaricano dalla mattina alla sera
            risparmiano da una parte e li regalano all'enel!
            Poi ognuno è libero di fare come vuole, ma
            alzando i prezzi di sicuro fanno aumentare chi
            scarica, non chi compra!ESATTOMa allora bisogna dimostrare con i fatti che e' possibile vendere CD a 5 euro, distribuire file audio/video a molto meno di 1euro o con modelli commerciali totalmente diversi e piu' aperti nei confronti degli utentii senza per questo rimetterci e non fare dei buoni affari.Chiaramente devono mettersi in testa che non possono continuare a lucrarci come degli strozzini.Ma per fare questo non si puo' continuare a dar battaglia con un P2P selvaggio ma cominciare a proporre delle possibili alternative, solo cosi' si puo' cominciare ad erodere tutte le giustificazioni alle quali si appigliano.
        • gattosiamese scrive:
          Re: Sono solo palliativi.....
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Murphy

          Loro sono convinti che dopo che vinceranno il
          p2p

          , gli utenti andranno a comprare cd musicali a

          20?, dvd a 30? e giochi a 50? o anche +!



          Non hanno capito che devono calare i prezzi!

          Chissà perchè i giochi venduti a 15? vanno
          molto,

          ma anche quelli a 19.90?!



          Continuate a spendere soldi, tanto sono i
          nostri!

          :-(

          Io non capisco, se uno ha le possibilita'
          economiche questi prezzi li spende, se vuole a
          tutti i costi un gioco, un dvd o un album tira
          fuori la visa e se li compra...
          Non capisco quale sia il problema, se uno non ne
          ha, comprera' un album solo invece di 10... se
          uno non ha nemmeno i soldi per uno, lo scarica!
          non fa una grinza
          • Alessandrox scrive:
            Re: Sono solo palliativi.....
            - Scritto da: gattosiamese

            Io non capisco, se uno ha le possibilita'

            economiche questi prezzi li spende, se vuole a

            tutti i costi un gioco, un dvd o un album tira

            fuori la visa e se li compra...

            Non capisco quale sia il problema, se uno non ne

            ha, comprera' un album solo invece di 10... se

            uno non ha nemmeno i soldi per uno, lo scarica!
            non fa una grinzaSi, peccato che chi non ha i soldi non e' UNO ma sono centinaia di migliaia.....E che chi vende non faccia distinzioni tra chi ha i soldi e chi non li ha.Ora magari a te non dira' nulla ma a qualcun altro si.Per questo siamo qui' a parlarne.Mi sa' che la fate un po' troppo facile....==================================Modificato dall'autore il 16/12/2005 21.55.22
    • Super_Treje scrive:
      Re: Sono solo palliativi.....
      Vuoi una cosa efficace al 100% ? Usa Ants e non te ne pentirai !Ciao :baiP.S. : Ants e' pure open source e multipiattaforma ;)- Scritto da: Alessandrox
      Prima o poi le Majors troveranno il sistema per
      non farsi fregare e quindi il P2P trovera' altre
      contromisure alle qualio si contrapporranno delle
      controcontromisure e via e via e via....
      Sempre che i governi non ci mettano lo zampino e
      comincino a dichiarare legali i sw DRM
      autoinstallanti ecc. ecc. magari illegale
      qualsiasi sistema P2P (st*ata lo so ma si sa di
      cosa sono capaci loro)...

      Quindi SE puo' essere pensato e realizzato un
      nuovo modo di distribuire i compensi agli autori,
      se possono essere modificate le regole del C.R.
      ...
      se puo' essere ripensato il P2P in modo da dare
      il dovuto (il giusto e l' onesto) a chi detiene i
      diritti e mantenere di libera
      fruizione/distribuzione tutto cio' che non e'
      sottoposto a vincoli, perche' piuttosto non
      impegnarsi in questa direzione invece di
      continuare a studiare mosse che verranno
      neutralizzate da altre contromosse in un
      crescendo che , viste le forze in gioco e l'
      andazzo corrente, portera' sicuramente ad un'
      inasprimento di controlli e pene?
      Questo modo di combattere una situazione
      certamente ingiusta non portera' a nessun
      beneficio sul medio-lungo periodo; magari sul
      breve periodo riusciremo a spuntare qualche
      vittoria ma saranno le classiche vittorie di
      Pirro. Vittorie che
      1) saranno limitate
      2) daranno spago alle major che cosi' troveranno
      sempre nuove giustificazioni al loro modus
      operandi.

      Voler dostruggere questo sistema e' assurdo!
      Difficile ma piu' possibile volerlo cambiare.

      Pensateci
  • Anonimo scrive:
    fate qualcosa di concreto
    questa è un'iniziativa concreta che sta iniziando ad avere i suoi effettihttp://www.downhillbattle.org/http://www.downhillbattle.org/riaa/index.html
  • Anonimo scrive:
    FACCIAMO FALLIRE I PIDOCCHI DELLA RIAA
    Non compriamo più CD e DVD.All' ippica si devono dare i pidocchi.
    • Anonimo scrive:
      Re: FACCIAMO FALLIRE I PIDOCCHI DELLA RI
      Si dovrebbe smettere di andare anche nelle multisale:? 7.40 a testa + 20 minuti di pubblicita' + spot antipirateria!per vedere un film di *****!!!
  • Anonimo scrive:
    uguale al farci-spam, poco p2p
    ué.a me pare poco "pro p2p" ... devi avere un webserver abilitato al php ... insomma è roba web, non p2p.assomiglia a quel sistema che usavano alcuni per dar da mangiare a crawler di indirizzi e_mail migliaia di indirizzi fasulli generati al volo , con rigenerazione di altre pagine con link su link ... :)ma in questo caso che senso ha? anche perchè come l'autore del blog dice... si "infettano" anche i risultati dei motori di ricerca... se si inseriscono fake in giro, sono fake per tutti... anche per i normali utenti...mah... no capisco bene se sia *davvero* una buona tecnica.
    • midori scrive:
      Re: uguale al farci-spam, poco p2p
      Ho visto di cosa i tratta e mi sembra davvero una gran cagata! :)Il sito è pieno di pubblicità, mi sa tanto di scusa per attiare gente e far solo un po' di soldini con i banner...ciau ciau
  • Anonimo scrive:
    e guerra sia !
    cdo
    • Anonimo scrive:
      Re: e guerra sia !
      Si, ma, sostanzialmente ... come funziona ?
      • Anonimo scrive:
        Re: e guerra sia !
        - Scritto da: Anonimo
        Si, ma, sostanzialmente ... come funziona ?La prima elementare l'hai finita?
      • Anonimo scrive:
        Re: e guerra sia !
        - Scritto da: Anonimo
        Si, ma, sostanzialmente ... come funziona ?sostanzialmente devi avere a disposizione un webserver abilitato al php.
        • Anonimo scrive:
          Re: e guerra sia !
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Si, ma, sostanzialmente ... come funziona ?

          sostanzialmente devi avere a disposizione un
          webserver abilitato al php.

          e checc'entra il P2P????
          • Anonimo scrive:
            Re: e guerra sia !
            in effetti quel coso genera una pagina con una lista fittizia di file canzoni, film ecc ecc.. magari glispider della ria girano sia sulle reti p2p e ingiro per il web... se così nonfosse sto script risulterebbe totalmente inutile..
Chiudi i commenti