P2P e pedoporno sullo sfondo del Safer Internet Day

L'indagine ha preso di mira utenti che usavano Direct Connect per scambiarsi materiali illegali, ed è scattata a ridosso del Safer Internet Day. Nuovi dati di SaveTheChildren: la maggiorparte dei giovani online vuole più protezione

Roma – Sono scattate ieri, alla vigilia del giorno consacrato alla Safer Internet , 12 perquisizioni domiciliari a carico di utenti italiani di piattaforme di file sharing, utenti accusati di possedere ed aver scambiato grandi quantità di materiali di pornografia infantile. Un’operazione dal titolo emblematico, “Direct Connect”, che basta a far comprendere quale sia il sistema di scambio finito nel mirino degli agenti della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania.

Direct Connect, in particolare attraverso il client DC++ , secondo la ricostruzione degli inquirenti veniva impiegato per scambiare fotografie ma soprattutto video. Materiale che girava sotto forma di file con nomi ed estensioni artatamente modificati , nel tentativo degli utenti interessati, evidentemente, di rendere meno palese la natura del materiale che quei file contenevano. Va da sé, ma questo si saprà soltanto con la successiva analisi dei computer sottoposti a sequestro, che alcuni di quegli utenti potrebbero essere stati coinvolti con il download di materiale che credevano legittimo, o comunque diverso da contenuti di pornografia infantile.

Ad ogni modo è proprio l’operazione “Direct Connect”, che ha interessato perquisizioni in diverse città italiane, giunta peraltro a ridosso di altri blitz in Italia, ad aver caratterizzato la vigilia del Safer Internet Day , il giorno dedicato alla sicurezza, in particolare dei più piccoli, in vista del quale ieri la onlus Save The Children Italia ha rilasciato nuovi dati sull’ approccio tecnologico dei giovani utenti italiani , dati condensati nella ricerca dal curioso titolo Profili da sballo. Gli adolescenti italiani e i social network .

Si tratta di una indagine che ha coinvolto un “campione rappresentativo” di italiani tra i 13 e i 17 anni , una ricerca svolta da Doxa nella quale secondo la Onlus si racconta “per la prima volta cosa fanno e dicono gli adolescenti italiani nelle grandi community virtuali”.

In realtà si scopre che il 73 per cento di loro almeno una volta è entrato in quella che viene definita una “community online”, una definizione che comprende spazi web-oriented come MySpace o Facebook ma anche client di instant messaging come “MSN Messenger”, con cui viene chiamato nella ricerca il “Windows Live Messenger” di Microsoft. Di questi giovani molti, il 66,7 per cento, vi ha aperto un profilo “e dunque – spiegano gli esperti – li utilizza frequentemente”. Come a dire, cioè, che chi effettua l’iscrizione rimane poi fedele utente di quella community, un’affermazione che cozza contro l’esperienza comune, ma evidentemente non statistica, di chi si imbatte in moltissimi profili aperti su questa o quella community ma del tutto abbandonati dagli iscritti .

Ad ogni modo, molti giovani usano questi ambienti soprattutto per chiacchierare con gli amici eppure il 24,8 per cento sarebbe entrato in contatto con adulti “o ha vissuto esperienze non piacevoli quali imbattersi in materiale pornografico (il 15 per cento), sentirsi chiedere immagini provocanti (il 9 per cento) o sesso online (7 per cento)”.

Ed è proprio quanto succede in queste communities , tra le quali viene elencata anche YouTube, che spingerebbe il grosso dei giovani a chiedere più protezione ai gestori di questi strumenti. Secondo la rilevazione non lo chiede il 20 o il 30 per cento, lo chiede addirittura l’86 per cento “dei giovani iscritti ai social media”.

Ciò che anche preoccupa gli osservatori della Onlus, e forse molto meno i ragazzi, è la scarsa attenzione alla privacy . Ragazze e ragazzi tendono a rivelare molto di sé online. Nei propri profili il 74 per cento pubblica il proprio nome vero, il 61 per cento posta le proprie foto, più della metà vi lascia l’indirizzo email e quasi la metà ci infila pure il proprio cognome. Alcuni, il 18 per cento, non esitano a dichiarare quale scuola frequentino. Stando al grafico qui sotto, inoltre, solo una piccola percentuale dei ragazzi ritiene che sia impossibile “risalire a chi sei veramente” a partire proprio dai dati lasciati in rete.

quanti ritengono quanto sicuri i propri dati personali

Di preoccupazione ha parlato non a caso Valerio Neri , direttore generale di Save the Children Italia , secondo cui “il fatto che i ragazzi lascino tutte queste impronte digitali può renderli identificabili da adulti potenziali abusanti o da coetanei che vogliano esercitare una qualche forma di bullismo. Bisognerebbe ridurre al minimo le informazioni che si richiedono in fase di registrazione e fare in modo che i profili dei minori siano resi privati già nelle impostazioni predefinite. Invece su alcuni social network, soprattutto italiani, queste precauzioni non vengono prese”.

A far venire i capelli dritti agli esperti, invece, il fatto che il 28,8 per cento dei giovani iscritti abbia poi incontrato di persona, offline qualcuno in cui si è imbattuto in rete. Nel 37 per cento dei casi i minori sono andati da soli a questi appuntamenti. A preoccupare però è anche solo l’intessere ua relazione tra minori e adulti, anche se non sfocia in un incontro off line. “Da una parte sarebbe scorretto ravvisare automaticamente nella relazione fra un adulto e un minore un comportamento pedofilo – sostiene Neri – dall’altra viene da chiedersi perché una persona di tanti più anni debba interessarsi a un minore. Tuttavia dobbiamo anche rilevare che alle volte sono gli stessi ragazzi che ricercano attivamente un contatto con gli adulti, anche per la gratificazione psicologica che ne deriva”.

Può essere interessante notare come secondo un altro studio presentato ieri dal progetto EDEN , tra gli studenti francesi e quelli italiani vi sono differenze importanti nell’approccio ad Internet. Nella fascia 11-14 anni, l’atteggiamento dei giovani è di maggiore cautela e più prontezza nell’avvertire un adulto nel caso in cui ci si imbatta online in una situazione sgradevole o poco chiara. Addirittura la navigazione viene percepita come rischiosa dal 25 per cento di ragazzi francesi in più rispetto a quelli italiani. E si sale al 40 per cento di differenza quando, appunto, si va a vedere il coinvolgimento degli adulti in situazioni di “rischio”.

Conclude Neri: “In occasione del Safer Internet Day vogliamo rivolgerci in particolare ai gestori di social network e, insieme a loro, individuare le misure e le azioni necessarie affinché i social media assicurino ai minori il diritto di esprimere liberamente il loro bisogno e desiderio di socialità, conoscenza e comunicazione, garantendo allo stesso tempo il diritto di ogni ragazzo o ragazza ad essere protetto e tutelato da potenziali rischi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mark x1 scrive:
    Forum X1 xperia
    è uscito un forum che tratta esclusivamente questo telefono: www.x1i.it
  • mary scrive:
    mary_sales005@hotmail.com
    Brand new Mobile phone Plasma tv , Laptop game at cheap price come with complete accessories with one year international warranty.Email address : mary_sales005@hotmail.comNINTENDO WII.......$250USDNOKIA N95 8GB....$400USDIPHONE 16GB$350USDiPHONE 8GB..$300USDIPOD 32GB.........$350USDNOKIA N96.........$500USDPS3 60GB....$300USDSAMSUNG SGH-U900...........$350USDSONY ERICSSON XPERIA X1.......$450USDAND MANY MOREFULL SPECIFICATION FOR XPERIA X1General 2G Network GSM 850 / 900 / 1800 / 19003G Network HSDPA 850 / 1900 / 2100 / 1700Announced 2008, FebruarySize Dimensions 110 x 53 x 16.7 mmWeight 145 gDisplay Type TFT touchscreen, 65K colorsSize 800 x 480 pixels, 3 inches- Full QWERTY keyboard- Optical joystick navigationRingtones Type Polyphonic, MP3Customization Composer, downloadVibration YesMemory Phonebook 1000 x 20 fields, Photo callCall records 30 received, dialed and missed callsCard slot microSD (TransFlash)- 400 MB internal memory- 128MB RAM, 256MB storage memory- Qualcomm MSM7200 528MHz processorData GPRS Class 10 (4+1/3+2 slots), 32 - 48 kbpsHSCSD NoEDGE Yes3G HSDPA, 3.6 MbpsWLAN Wi-Fi 802.11b/gBluetooth Yes, v2.0 with A2DPInfrared port NoUSB Yes, v2.0Features OS Microsoft Windows Mobile 6.0 ProfessionalMessaging SMS, MMS, Email, Instant MessagingBrowser WAP 2.0/HTML (IE), RSS feedsGames Yes + downloadableColors Solid Black, Steel SilverCamera 3.15 MP, 2048x1536 pixels, autofocus, video(VGA@30fps),flash; secondary videocall camera- Built-in GPS receiver- A-GPS function- Java MIDP 2.0- FM radio with RDS- MP3/AAC/MPEG4 player- Motion sensor (with UI auto-rotate)- TrackID music recognition- Picture editor/blogging- Organiser- T9- Built-in handsfree- Voice memo/dialBattery Standard battery, Li-Ion, 1500 mAhWE MAKE SHIPPMENT VIA UPS OR FEDEX EXPRESS OR DHL EXPRESS IN 2 DAYS AFTER CONFIRMATION OF PAYMENT.........Email address : mary_sales005@hotmail.com mary_enquiry005@hotmail.com
  • Ghettonized scrive:
    il Melafonino azzo c'entra?
    Avrebbe avuto più senso paragonare questo palmare ad un altro Windows Media; non sarebbe stato dissennato azzardare un confronto con una piattaforma Symbian; sarebbe stato curioso un confronto con qualche palmare su piattaforma derivata da Linux.Ma Iphone che c'entra?Non è un palmare. Del palmare ha solo la forma.Cioé, è come se prendessi un portatile e lo paragonassi con un lettore dvd portatile, perché entrambi hanno la stessa forma. Per poi magari dire "eh ma il lettore dvd portatile è più styloso"...
  • paolo colombo scrive:
    Video dell'interfaccia
    Potete anche vedere un video di come sarà l'interfaccia del telefonino al link poco più sotto.Cmq sembra che di Sony Ericsson non abbia proprio nulla in quanto prodotto dalla HTC per conto loro.http://www.mytechnology.eu/2008/02/10/ecco-a-voi-sony-ericsson-experia-x1/
  • Alberto Mondini scrive:
    Puntata di oggi
    Molto buona questa fra tutte le prove degli ultimi tempi, Valerio è ancora un po' calante a fine frasi, ma buona la dizione ed il carattere che dà ai testi, vai così!Occhio alle sperimentazioni video, attorno al minuto 1 e 20 secondi Carola risulta strecciata in larghezza.Buono il ritmo e l'interpretazione seria ma scherzosa dei testi, anche se diminuirei i tempi di passaggio fra il parlato di Carola e Valerio, risultano spezzare troppo il discorso, mentre stanno bene fra una notizia e l'altra.Meno tamarra la sigla rispetto alla "versione TechNiuz", quindi pollice su!
  • Joliet Jake scrive:
    Nuovo Symbian
    Ho dato un'occhiata a una versione beta del nuovo Symbian (per lavoro)E' moooolto più figo del vecchio! ;) ;) ;)
    • quoto scrive:
      Re: Nuovo Symbian
      - Scritto da: Joliet Jake
      Ho dato un'occhiata a una versione beta del nuovo
      Symbian (per
      lavoro)
      E' moooolto più figo del vecchio!
      ;) ;) ;)E' sicuramente meglio del wm6... anche perché farne uno peggio sarebbe piuttosto difficile
      • Ghettonized scrive:
        Re: Nuovo Symbian
        - Scritto da: quoto
        - Scritto da: Joliet Jake

        Ho dato un'occhiata a una versione beta del
        nuovo

        Symbian (per

        lavoro)

        E' moooolto più figo del vecchio!

        ;) ;) ;)

        E' sicuramente meglio del wm6... anche perché
        farne uno peggio sarebbe piuttosto
        difficileE cos'ha di brutto Wm6?Così, per curiosità, tu che tieni il Tanenbaum sul comodino, me lo spieghi?
  • VE LO DICO IO scrive:
    Se in un articolo...
    ...della concorrenza non si citate "melafonino" "i-phone" "linux non supportato", voi di PI vi sentite male!! Svenite, vi assale un senso di colpa profondo...Si parla di SONYERICSSON.. ma che cacchio centra "lo accomunano al melafonino"?? Prima cosa, chissenefrega!!! Seconda, non centra un ca22o!!E' un SONYERICSSON, punto. Accostarlo ad un i-coso bianco non lo rende più bello e più figo. Xperia si mostra da solo, si farà amare da solo... Descrivete il modello, punto. No si va avanti... l'i-coso "si sta inserendo come quarto concorrente", ecc.. ecc... "ma sti ca22i non ce lo metti??" o "e al popolo?". O ancora "ma quando?? ...ma quando te l'ho chiesto??"E poi, leggendo tra le righe: "Linux-based non va, ahuahauhaauhauhauhaua W MICROSOFT, W X-BOX360" Parete il comico Antonio Cornacchione: "Povero Ilvioooo... e' sceso in campo... e lo ha fatto per noi!!!!" SLURP! SLURP!Un articolo di una bassezza pura.. (rotfl)
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Se in un articolo...
      Giusto per completare l'informazione in maniera decente:http://www.youtube.com/watch?v=1WxWN9GnILI&feature=related
      • demetrio812 scrive:
        Re: Se in un articolo...
        Quindi un'informazione "completa" è una descrizione e un video pubblicitario senza citare i concorrenti e come si pone sul mercato rispetto ad essi, praticamente tu credi che le informazioni siano le BROCHURE dei produttori!!ma per com'è ridotta l'informazione in italia capisco che molti la pensino come te... :(Demetrio
  • qwerty scrive:
    E' un HTC
    O perlomeno è quello che ipotizzano qui:http://www.engadget.com/2008/02/10/no-wonder-sony-ericssons-xperia-x1-is-so-good-htc-makes-it/Il che spiegherebbe bene WM6.
    • quoto scrive:
      Re: E' un HTC
      - Scritto da: qwerty
      O perlomeno è quello che ipotizzano qui:

      http://www.engadget.com/2008/02/10/no-wonder-sony-

      Il che spiegherebbe bene WM6.Si se ne parlava già ad ottobre, anche qui nel forum se non ricordo male, molto probabile direi, anche perché tirare fuori un cell dal nulla su una piattaforma mai vista prima non è semplice
  • BLah scrive:
    Prima di farvi prendere dall'ipocrisia
    Qua ce ne sono tanti di ipocriti, e subito vedo infatti gente che "oddio io non lo compro più gne" o "iphone è sempre meglio".Ricordo che Windows Mobile è una splendida piattaforma già solo per la quantità di software (eccezionale e funzionante) gratuito. Anche perché di possibilità in questo senso ne ha tanta, al contrario di AIFON (leggi iphone).Questo dovrebbe accontentare i fautori della scena freeware (linuxiani) e quelli che si lamentavano della 'blindatura' dell'iphone (gli stessi utenti mac).
    • Corbellerie scrive:
      Re: Prima di farvi prendere dall'ipocrisia

      tanta, al contrario di AIFONSe sei così sicuro di quel che scrivi, perché hai l'impellente bisogno di modificare un nome inglese? Vuoi gettare tutto in "caciara"?Non sei in grado di far valere le tue opinioni senza ridicolizzare l'inglese (che tutti dovremmo sapere)?
    • aigor scrive:
      Re: Prima di farvi prendere dall'ipocrisia
      ...splendida piattaforma???Comprato qteq usato win mobile 2003Ci ho giocato due ore....Il giorno dopo l'avevo gia' rivenduto.Non ho provato l'iphone ma il Symbiam mi sembra piu' intuitivo e semplice.Magari il 2003 era una versione immatura ... ma per essere usabile ne deve aver fatto di strada..
      • z0rs scrive:
        Re: Prima di farvi prendere dall'ipocrisia
        Windows Mobile 2003 era mediocre, e suo figlio Windows Mobile 5 non è che fosse meglio.. crash a non finire, incoerenze nell'insieme dell'interfaccia, grafica simil-windows3.1... dubito che wm6 sia molto meglio, sono proprio le basi ad essere di scarsa qualità.
  • cyberjabba scrive:
    P5i?
    Ma questo sarebbe il già annunciato P5i o è un altro modello?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 febbraio 2008 08.00-----------------------------------------------------------
  • Tigerman scrive:
    Mi sento tradito
    Da anni ero un loro fedele cliente...ma dopo questa notizia non so se il mio prossimo cell sarà un se :(
    • AMEN scrive:
      Re: Mi sento tradito
      - Scritto da: Tigerman
      Da anni ero un loro fedele cliente...ma dopo
      questa notizia non so se il mio prossimo cell
      sarà un se :(Perchè ti senti tradito?Lo chiedo senza malizia...
      • pino pinolo scrive:
        Re: Mi sento tradito
        penso per il fatto che abbia sposato WMcomunque gli altri SE presentati mi sembrano dei gran bei telefoni... io sbavo per il C902, chissa cosa costerà :((anche io fedele cliente Sony Ericsson :P )
        • AMEN scrive:
          Re: Mi sento tradito
          - Scritto da: pino pinolo
          penso per il fatto che abbia sposato WM
          Cos'ha? Non funziona?
          • Boo scrive:
            Re: Mi sento tradito
            Ha tutto ed in più cosi moddato sarà perfetto perchè unisce la semplicità pensata dal modding alla capacità/velocità di wmobile Per capacità intendo di far girare un sacco di programmi, di essere programmato facilmente, di supportare il .NET etc etc etc etcE poi WM6 da solo non è male...
    • quoto scrive:
      Re: Mi sento tradito
      - Scritto da: Tigerman
      Da anni ero un loro fedele cliente...ma dopo
      questa notizia non so se il mio prossimo cell
      sarà un se
      :(quoto, la scelta è stata veramente stupida, perché non puntare a standard aperti come android invece che immettersi in un canale oscuro come quello ms
      • wardegh scrive:
        Re: Mi sento tradito
        - Scritto da: quoto
        - Scritto da: Tigerman

        Da anni ero un loro fedele cliente...ma dopo

        questa notizia non so se il mio prossimo cell

        sarà un se

        :(

        quoto, la scelta è stata veramente stupida,
        perché non puntare a standard aperti come android
        invece che immettersi in un canale oscuro come
        quello
        mse da quando Android è uno standard e WM6 non lo è ???e poi... a parte che Android al momento è solo teoria con qualche prototipo, quale Dio decide chi o cosa devono diventare standard?questa storia degli standard comincia a diventare antipaticase MS è un canale oscuro, di certo il buonismo di google non è certo un faro di luce, almeno per i non allocchi
  • picchiatello scrive:
    Mercato aperto
    Alla luce dei dati elencati in questo articolo , vien da pensare come in un mercato frammentato come quello degli smartphone per un utente vi e' la possibilità ancora di scegliere fra piu' s.o. ed una miriade di soluzioni hardware, cosa che per il mercato "ufficiale" pc e reso piu' difficile.E tutti questi marchi saranno messi sotto pressione da android.....?
  • Giova scrive:
    Cos'ha in meno di un'iPhone?
    E' una domanda che voglio fare a chi sa veramente rispondere. A me questo sembra un gran bel telefono, completo, che non teme nessuna concorrenza.
Chiudi i commenti