P2P, primo arresto in Giappone

Finisce nei guai il creatore di un noto software di scambio usato dagli utenti nipponici. L'accusa: il suo software ha favorito la pirateria


Roma – La prefettura di Kyoto comunica l’arresto definitivo di “47”, autore della risposta tutta nipponica a software come il celeberrimo WinMX: Winny , software per la creazione di una rete P2P anonima. Winny è il punto di incontro tra reti crittografate e programmi di file sharing “tradizionali”. Infatti si ispira concettualmente a Freenet , creata da Ian Clarke, utilizzandone le potenzialità per realizzare un ambiente protetto di scambio file. Ma lo stesso Ian Clarke ha sottolineato “non ci sono chiare indicazioni sul fatto che Winny abbia copiato da Freenet gli algoritmi di routing protetto e di crittografia”.

L’autore del popolarissimo Winny, sconosciuto in Occidente ma utilizzato da oltre un milione di giapponesi, si chiama Isamu Kaneko ed è un ingegnere di 32 anni. Rischia fino a tre anni di galera e una salatissima multa di circa 25000 euro. È stato rintracciato tramite alcuni forum privati, gestiti da utenti Winny, dopo che un’ indagine precedente aveva spalancato gli occhi delle autorità sull’estensione dei fenomeno P2P in Giappone. Le modalità di indagine degli inquirenti non sono note, lasciando in sospeso un inquietante quesito: quanto sono “anonime” certe reti di condivisione cifrata?

Il motivo ufficiale della cattura dell’Ing. Kaneko è “favoreggiamento della violazione di copyright” per mezzo di programmazione software: un primato, per il paese del Sol Levante. La legislazione nipponica associa i sistemi P2P cifrati al mero favoreggiamento della pirateria.

Le fonti locali sottolineano quasi a giustificazione dell’arresto che la rete di Winny sarebbe stata principalmente utilizzata da “pirati informatici”: le major della musica e dei videogiochi, tra cui Nintendo , si battono da tempo per contrastare il traffico illecito di prodotti protetti da copyright e diritto d’autore.

Dal Giappone, secondo le autorità, parte un flusso consistente di dati protetti, soprattutto videogiochi per Game Boy Advance e versioni non ufficiali di “anime” (cartoni animati giapponesi) doppiati e sottotitolati dai fan. Una grave “fuga di dati”, resa incontrollabile dall’anonimato promesso da Winny, che secondo gli operatori si traduce in notevoli perdite per l’industria dell’infotainment nipponica, punta di diamante dell’esportazione internazionale.

Per il Ministero della Difesa Gipponese , Winny rappresenta addirittura una minaccia alla sicurezza nazionale , dopo che un ufficiale militare è stato sorpreso a condividere dati segreti e riservati .
Il quotidiano Mainichi Shimbun ha rincarato la dose, rendendo noto che nella rete di Winny si possono trovare informazioni sensibili, come gli orari dei postini ed i turni dei militari, suscitando uno scandalo generale nell’opinione pubblica.

L’inizio di un giro di vite contro le reti di condivisione anonima ? In Giappone sembra giunto il momento atteso e temuto da molti.

Nel frattempo, la rete di Winny continua ad essere attiva mentre i suoi utenti diminuiscono a vista d’occhio, specialmente dopo l’annuncio della cattura di Isamu Kaneko.
I servizi P2P anonimi stanno lentamente suscitando le ire di una società imbrigliata dal terrorismo, dove la privacy sembra scivolare e far posto alla sicurezza vera o percepita dei cittadini.

Il cerchio si stringe e le autorità sperano che prima o poi non rimanga traccia dell’anonimato in rete, in qualsiasi forma esso si proponga. Sulla loro strada Freenet , anonymous remailer e altri (pochi) strumenti, ultima rivoluzionaria speranza per gli amanti della privacy telematica.
(Tommaso Lombardi)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    agli inglesi l'e-government non serve
    ce ne vuole a dire che siamo meglio degli inglesi... 45 milioni di utenti internet in uk contro i 12 milioni in italia.ci credo che usiamo di piu l'e-gov, con tutta la burocrazia che ce da noi.abito in uk da 4 anni, aperto la mia ditta con 70 pounds onlinee pagato con carta di credito. fallo in italia se sei capace...
  • Anonimo scrive:
    OT : STIAMO RAGGIUNGENDO IL RIDICOLO ...
    http://www.pcself.com/primopiano/04/05/0015.htmlmi astengo dal commentare ...
    • Anonimo scrive:
      Re: OT : STIAMO RAGGIUNGENDO IL RIDICOLO ...
      - Scritto da: Anonimo

      www.pcself.com/primopiano/04/05/0015.html

      mi astengo dal commentare ...anche perche' e' incommentabile
    • Anonimo scrive:
      Re: OT : STIAMO RAGGIUNGENDO IL RIDICOLO ...
      - Scritto da: Anonimo

      www.pcself.com/primopiano/04/05/0015.html

      mi astengo dal commentare ...L' avra' mica pensata Urbani?
      • Anonimo scrive:
        Re: OT : STIAMO RAGGIUNGENDO IL RIDICOLO
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo




        www.pcself.com/primopiano/04/05/0015.html



        mi astengo dal commentare ...


        L' avra' mica pensata Urbani?si l ha presentata Urbani. certo. e chi senno'? sempre lui.ciao
  • Anonimo scrive:
    E-TRASH!
    Ma se i governatori non sanno manco usare il tasto on cosa pretendono di poter governare ?! L'e-goverment?!!?! Ti pareva che non coniavano un nuovo termine che finirà nel luogo comune come al solito! Ma se spandono soldi per salvare i loro interessi col digitale terrestre e invece nelle università non c'e' nemmno una connessione internet stabile e tagliano i fondi per la ricerca che e-government sarebbe questo quello di babbo natale che regala pubblicità a tutti ?! Non so voi ma io mi sento preso in giro.
  • Anonimo scrive:
    A volte occorre essere obiettivi
    Se analizzo qual'è lo stato delle Pubbliche Amministrazioni oggi - grazie anche alla riforma del titolo 5° della costituzione che dà più autonomie agli enti territoriali - e qual?era quello di una decina di anni fa, non posso fare a meno di riconoscere che il rinnovamento tecnologico, pur soffrendo ancora di ritardi strutturali in molti enti locali e rispetto al nulla di qualche decina di anni fa, l'e-government ha accelerato lo sviluppo della costruzione di un governo elettronico nella Pubblica Amministrazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: A volte occorre essere obiettivi
      D'altro canto, caro Nessuno53, considerando che la "rivoluzione digitale", che ha fatto entrare i PC in ogni casa, e' paragonabile (come svolta evolutiva) all'invenzione della scrittura assieme a quella della stampa (2000 anni in 10), se il progresso da te notato non ci fosse stato, avremmo avuto una burocrazia fuori dal tempo.Io ritengo che l'entusiasmo manifestato da Stanca sia fuori luogo. Nel caos istituzionale e sociale in cui viviamo da 3 anni, e' normalissimo che il cittadino cerchi informazioni e servizi nei siti web della PA: in questo modo ha informazioni di prima mano, senza avere a che fare con impiegati e funzionari rimbambiti dalle continue novita', e bypassa le continue bugie elettoralistiche dei mezzi di comunicazione di massa asserviti al miliardario ridens (tutti)- Scritto da: nessuno53
      Se analizzo qual'è lo stato delle
      Pubbliche Amministrazioni oggi - grazie
      anche alla riforma del titolo 5° della
      costituzione che dà più
      autonomie agli enti territoriali - e
      qual?era quello di una decina di anni fa,
      non posso fare a meno di riconoscere che il
      rinnovamento tecnologico, pur soffrendo
      ancora di ritardi strutturali in molti enti
      locali e rispetto al nulla di qualche
      decina di anni fa, l'e-government ha
      accelerato lo sviluppo della costruzione di
      un governo elettronico nella Pubblica
      Amministrazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: A volte occorre essere obiettivi
        - Scritto da: Anonimo

        D'altro canto, caro Nessuno53, considerando
        che la "rivoluzione digitale", che ha fatto
        entrare i PC in ogni casa, e' paragonabile
        (come svolta evolutiva) all'invenzione della
        scrittura assieme a quella della stampa
        (2000 anni in 10), se il progresso da te
        notato non ci fosse stato, avremmo avuto una
        burocrazia fuori dal tempo.Tuttavia continuo a pensare, nonostante ci siano ancora alcuni servizi da definire - che se non ci fosse stata una spinta EUROPEA E-Goverment ad accelerare il "progresso" (come lo chiami tu) informatico dentro la PP.AA.,   quella italiana sarebbe ancora oggi mooooolto indietro. Hanno dovuto trovare le risorse, per forza maggiore, per gli stanziamenti di cifre da investire sia sull'informatizzazione dei servizi che per l'istituzione di corsi informatici di apprendimento degli impiegati che usano gli strumenti..Se non ci fosse stata la spinta E-Goverment ci sarebbero molti enti non informatizzati.

        Io ritengo che l'entusiasmo manifestato da
        Stanca sia fuori luogo. Nel caos
        istituzionale e sociale in cui viviamo da 3
        anni, e' normalissimo che il cittadino
        cerchi informazioni e servizi nei siti web
        della PA: in questo modo ha informazioni di
        prima mano, senza avere a che fare con
        impiegati e funzionari rimbambiti dalle
        continue novita', e bypassa le continue
        bugie elettoralistiche dei mezzi di
        comunicazione di massa asserviti al
        miliardario ridens (tutti)


        Sull'entusiasmo ti do ragione ma ora al governo ci sono loro che si pavoneggiano, se ci fosse stata la sinistra, sarebbe qualcun altro di sx a pavoneggiarsi. I politici sono tutti uguali a coglirre le occasioni.;)==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 14.15.18
    • Anonimo scrive:
      Re: A volte occorre essere obiettivi
      - Scritto da: nessuno53
      Se analizzo qual'è lo stato delle
      Pubbliche Amministrazioni oggi - grazie
      anche alla riforma del titolo 5° della
      costituzione che dà più
      autonomie agli enti territoriali - e
      qual?era quello di una decina di anni fa,
      non posso fare a meno di riconoscere che il
      rinnovamento tecnologico, pur soffrendo
      ancora di ritardi strutturali in molti enti
      locali e rispetto al nulla di qualche
      decina di anni fa, l'e-government ha
      accelerato lo sviluppo della costruzione di
      un governo elettronico nella Pubblica
      Amministrazione.Certo questo nessuno lo mette in dubbio, come nessuno mette in dubbio il fatto che qualsiasi governo sarebbe stato costretto a fare lo stesso e che qualche governo avrebbe fatto sicuramente meglio e ancora che qualche altro governo non avrebbe sperperato i soldi dei contribuenti per alrgire bonus inutili per salvare gli interessi dei leader. E comunque a mio parere tutto il complesso che ruota attorno ad IT deve molto alla pirateria, microsoft, riia, sun nessuno viene risparmiato. Poi se si vuole continuare a nascondere le malefatte dei governi per mezzo di azioni spacciate e pubblicizzate per innovazioni che facciano pure, come si evince qui qualcuno ci crede anche, ma per quel che mi riguarda fossi un giudice li avrei messi gia tutti dentro! Per il resto ritengo che siamo fortunati che esiste ancora come retaggio di due guerre mondiali una coscienza collettiva che ripudia la dittatura altrimenti a questo punto di costituzione italiana rimarrebbe solo la storia!
  • Anonimo scrive:
    Stanca il ministro che STANCA!
    Al ministro:pensa davvero che tutti crederanno a tutte le balle che e' capace di dire?Ha stancato stanca.
  • adriano284 scrive:
    Stanca: siamo meglio degli albanesi??:@
    ....senza offese per il popolo nostro dirimpettaio....ma mi chiedo dove sta la nostra leadership in un settore dove la maggior parte dei servizi non è mai entrato in funzione.Siamo primi in cosa??Io non trovo cambiato un bel niente...anzi solo la confusione!!! :@Parlano di IT come se si trattasse di ...... ET, il pupazzo di Rambaldi!!!!!!Gli italiani un popolo di ingoranti arroganti e presuntuosi non potevano che esprimersi con il parere coerente di un ministro che li rappresenta tutti!!!!!!:|:|Ricordiamo al bravo ministro che deve l'incremento delle connesioni e quindi l'aumento dei contartti adsl e quindi l'aumento dei contatti con i tanto elogiati siti dell ' " E-governament" solo al propagarsi del filesharing e quando questa circostanza sparirà a causa della legge del suo "collega" ministro ( dei beni culturali?????? :o) con la metà delle connessioni che ci sono adesso ....faremo presto ad accodarci nella classifica a paesi ......... come l'Albania (senza offesa per sta povera gente!!!!).
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanca: siamo meglio degli albanesi?
      Tanto i porci qui non leggono, quindi non posso che dire LA PENSO ESATTAMENTE COME TE!L'adsl in italia si è diffusa solo grazie al p2p e non certo alle inesistenti strutture di e-governmentPasserà ancora un anno da qui alla fine di questo mal-governo (il più lungo nella storia d'italia) e quando finirà FORSE avremmo una minima speranza di vedere la luce. Dipende solo da chi voteranno gli italiani (=popolo di deficienti) Sono felice di passare in italia solo qualche giorno all'anno e di vivere lontano da questo paese ILLOGICO e deprimente dove fa notizia il grande fratello e se un politico dice che i media non devono più parlare di un problema tutti stanno zitti e piegano la testa.ma non avete 3 connazionali sequestrati in iraq?le vostre forze armate sono in guerra = l'italia è in guerra, per di più con tantissime minacce da parte di terroristi o maniaci. Ma di questo in italia non si deve parlare, guardate tutti la tv trash che e ignorate le notizie che vanno oltre il vostro paesello di provincia.
      • adriano284 scrive:
        Re: Stanca: siamo meglio degli albanesi?
        - Scritto da: Anonimo
        Tanto i porci qui non leggono, quindi non
        posso che dire LA PENSO ESATTAMENTE COME TE! beh ....spero di si vist o che 10 milioni di utenti visitano le pagine dei siti del governo.... LOL
        Passerà ancora un anno da qui alla
        fine di questo mal-governo (il più
        lungo nella storia d'italia) e quando
        finirà FORSE avremmo una minima
        speranza di vedere la luce. Dipende solo da
        chi voteranno gli italiani (=popolo di
        deficienti) SPERIAMO!!!
        Sono felice di passare in italia solo
        qualche giorno all'anno e di vivere lontano
        da questo paese ILLOGICO e deprimente dove
        fa notizia il grande fratello e se un
        politico dice che i media non devono
        più parlare di un problema tutti
        stanno zitti e piegano la testa.
        ma non avete 3 connazionali sequestrati in
        iraq?
        le vostre forze armate sono in guerra =
        l'italia è in guerra, per di
        più con tantissime minacce da parte
        di terroristi o maniaci. Ma di questo in
        italia non si deve parlare, guardate tutti
        la tv trash che e ignorate le notizie che
        vanno oltre il vostro paesello di provincia.hai ragione!!! ma il punto è proprio questo:io come qualche milione di italiani (appartenetnti alla middle class....come direbbero gli inglesi... abbiamo preso le distanze dai mezzi di comunicazione tradizionali e internet è diventata l'unica valvola di sfogo nella frustrante realtà di ogni giorno!!!!! Stare con la gente in italia è diventato impossibile:1) perkè i luoghi di aggregazione sono diventati inaccessibili ( prova a passare qualche ora in un bar di una città qualunque e vedi quanto...... costa!!!!2) le persone sui trenta anni come me non accettano di buon grado il confronto sui temi politici e sociali perkè grazie alla classe politica (e all'influenza dellla ........C.I.A......) siamo diventati tutti un pò "mafiosi" nel senso che la politica è diventata una opportunità di assecondamento di interessi personali e non la strada univoca che porta a vivere meglio!!!L'Italia si merita Berllusconi e tutti quelli come lui sono perfettamente a loro agio!!!!NESSUNO DICE CHE STIAMO IN UNA PARABOLA DCRESCENTE NELLA NOSTRA ECONOMIA E CHE QUESTO FENOMENO NON ERA MAI SUCCESSO PRIMA A UN PAESE INDUSTRIALIZZATO!!!!!STIAMO RIMANENDO INDIETRO NELLA TECNOLOGIA DI PARECCHI ANNI E LO SCOTTO LO PAGHEREMO QUANDO NON PRODUCENDO PIU' KNOW-HOW PAGHEREMO ROYALTY ANCHE PER COLLEGARCI .....ALLA RETE !!!! (VEDI LA STORIA DEI BREVETTI... NEL MONDO!!!!)CIAO
        • Anonimo scrive:
          Re: Stanca: siamo meglio degli albanesi?

          NESSUNO DICE CHE STIAMO IN UNA PARABOLA
          DCRESCENTE NELLA NOSTRA ECONOMIA E CHE
          QUESTO FENOMENO NON ERA MAI SUCCESSO PRIMA A
          UN PAESE INDUSTRIALIZZATO!!!!!
          STIAMO RIMANENDO INDIETRO NELLA TECNOLOGIA
          DI PARECCHI ANNI E LO SCOTTO LO PAGHEREMO
          QUANDO NON PRODUCENDO PIU' KNOW-HOW
          PAGHEREMO ROYALTY ANCHE PER COLLEGARCI
          .....ALLA RETE !!!! (VEDI LA STORIA DEI
          BREVETTI... NEL MONDO!!!!)Perchè nel 2000 in cui lavoravo solo io e prendevo 1.600.000 lire vivevo bene e avevo buone speranze per il futuro ed oggi che tra me e mia moglie guadagnamo 2000 euro al mese viviamo peggio e abbiamo paura del futuro?Certo, nella storia politica dell'italia ne abbiamo visto di tutte i colori. Politici corrotti, collusi, per lo più ignoranti e pronti a dire "lei non sa chi sono io".Però in caduta verticale come oggi non ci siamo mai stati.Ho paura, fondata, che la stampa non ci dica tutto. Che un giorno ci svegliamo e di colpo siamo in argentina.Qui parlano di e-gov di digitale terrestre, di leggi per contrastare il p2p; ma non di interventi strutturali.Vogliono ridurre le tasse. Se fanno le aliquote del 23% e del 33% io risparmio circa 700 euro/anno, mantre il nostro presidente operaio ne risparmia 1.500.000.Che ne può capire lui dei miei problemi quotidiani? Lui che guadagna in un giorno (29.000 euro) quello che io ne guadagno in due anni.Mi daranno 700 euro in più, ma già dall'anno scorso spendo 150 euro all'anno in più per la benzina, 30 euro al mese in più per l'affitto, diversi euro in più all'anno per luce, acqua, gas e immondizia.Adesso dovrò pagare di più per hard disk, supporti, continuerò a pagare caro per la connesione isdn... Con mia moglie oggi discutevamo se andare via, in un altro stato. Ho iniziato a far girare il mio curriculum, se arrivano richieste parto.Se continua così i gommoni iniziamo a usarli noi, per andare in albania...
      • proust scrive:
        Re: Stanca: siamo meglio degli albanesi?
        - Scritto da: Anonimo
        posso che dire LA PENSO ESATTAMENTE COME TE!

        L'adsl in italia si è diffusa solo
        grazie al p2p e non certo alle inesistenti
        strutture di e-governmentVerissimo, ma il FILE SHARING non è solo il P2P,tutto internet si basa sul concetto della libera condivisione di contenuti e contributi.....
        Passerà ancora un anno da qui alla
        fine di questo mal-governo Questo governo intende tutelare gli interessi economici di pochi grandi gruppi ecomonici, lobby, majors e non da ultimo di alcune tipologie di scuole private (i primi che andarono a batter cassa subito dopo l'insediamento del nuovo governo, ricordi?)
        Sono felice di passare in italia solo
        qualche giorno all'anno e di vivere lontano
        da questo paese ILLOGICO e deprimente dove
        fa notizia il grande fratello e se un
        politico dice che i media non devono
        più parlare di un problema tutti
        stanno zitti e piegano la testa.
        l'italia è in guerra, per di
        più con tantissime minacce da parte
        di terroristi o maniaci. Ma di questo in
        italia non si deve parlare, guardate tutti
        la tv trash che e ignorate le notizie che
        vanno oltre il vostro paesello di provincia.E' una vera vergogna,la stampa internazionale ci addita come esempio di pessimo sistema mediatico, dove c'è un infimo livello di pluralismo informativo e di libertà....Già Mino Damato nel 1987 si dovette dimettere da una Redazione televisiva "Esplorando": "per impossibilità di lavorare in Azienda politicizzata nelle strutture e nei comportamenti".Io che voglio vivere in Italia sono molto più indignato di te che vedi tutto questo scandalo dall'estero, ma siamo in pochi ad avere il coraggio di tenere gli occhi aperti...Non so, ma mentre ti scrivo temo che questo post possa essere censurato...
  • Anonimo scrive:
    L'Italia e' fatta di....
    90 000 comuni e non solo di- la Provincia di Catanzaro, - la Regione Toscana ha realizzato una rete a banda larga che collega 30 mila - il Comune di Pordenone, - il Comune di Parma ha rilasciato 11 mila :| :'(
  • Anonimo scrive:
    e il lavoro?
    perche' Mr. Stanca non ci parla invece delle prospettive di lavoro che ci sono nei paesi anglosassoni nel campo IT e di quelle qui da noi ? e della differenza di stipendio? e del poter di acquisto?
  • Anonimo scrive:
    Ecco perchè---
    E-Government? Beh per forza... se vai in questura o in comune ci perdi 2 gg per ricevere informazioni e capire cosa fare... Nessuno sa mai niente o ti mandano da un "collega"...Almeno sulla rete le info ci sono... ma forse sono illegali... (DL Urbani docet)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco perchè---
      - Scritto da: Anonimo
      E-Government? Beh per forza... se vai in
      questura o in comune ci perdi 2 gg per
      ricevere informazioni e capire cosa fare...
      Nessuno sa mai niente o ti mandano da un
      "collega"...
      Almeno sulla rete le info ci sono... ma
      forse sono illegali... (DL Urbani docet)In realta' e' proprio cosi', visto che il Government offline non funziona uno spera in quello online, ecco il perche' degli accessi, evviva l'Italia.
  • Max3D scrive:
    e cmq..
    si pinga ancora malissimo... e gli american, svedesi e tedeschi con noi italiani a need4speed underground non ci giocano perche' lagghiamo :(50? buttate nel cesso :P==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 9.36.09
    • Mechano scrive:
      Re: e cmq..
      - Scritto da: Max3D
      si pinga ancora malissimo... e gli american,
      svedesi e tedeschi con noi italiani a
      need4speed underground non ci giocano
      perche' lagghiamo :(

      50? buttate nel cesso :pChe cosa usi per collegarti con l'ADSL?Se vuoi tempi di ping decenti devi eliminare il piu' possibile di cio' che c'e' tra CPU e linea ADSL.Se hai un router economico o un modem USB scordati tempi di ping decenti.Devi installare una scheda ADSL PCI.Le migliori che ho provato finora sono con chip Conexant Falcon 2P (denominate di solito Access Runner) o con chipset IteX (la versione monochip del chip ADSL).La differenza la noti gia' ad occhio.E con Linux la si vede ancora di piu' specie se il driver della scheda ADSL PCI lo puoi compilare ottimizzandolo per la tua CPU.Io ho un router economico, mi trovo bene e quando installo una qualsiasi distribuzione Linux non devo installare e configurare driver per la connessione.Ma prima usavo una scheda ADSL PCI Access Runner (chip conexant). Per un periodo li provai entrambi e la differenza era notevole. Quando premi su un link il browser fa apparire i messaggi Contacting... e poi Transferring... dal sito del link premuto.Bene col router il Contacting... puo' essere lungo anche fino ad un secondo.Con la scheda ADSL PCI e' sempre inferiore a mezzo secondo. Hai una latenza inferiore e una navigazione oserei dire piu' pronta, piu' reattiva.E poi le schede ADSL PCI costano anche poco, meno di qualsiasi altro hardware di connessione. Io ho preso una marca coreana che rimarchia un altro prodotto (venduto anche da Digicom, Atlantis Land ecc.) per 45euro.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: e cmq..
  • Anonimo scrive:
    La repubblica delle banane
    Siamo abituati alle balle, e penso che molti -come me- le redirigono su /dev/null.Ma quando un ministro si pavoneggia dicendo che siamo i primi della classe (non ci vuole molto a capire che non è vero) mi procura una orticaria.Ma funziona l'e-gov?Caso 1:Per vari motivi alcuni mesi fa dovevo conoscere IL NOME di un medico che opera in una ASL del centro Italia. Un medico che ricopre un ruolo specifico all'interno di uno specifico ospedale.Provo a cercare nell'ordine: sito web della asl, sito della sanità regionale, sito dell'ospedale. I primi due hanno poche notizie vecchie e non aggiornate, il terzo non esiste.Risolvo il problema con il centenario telefono.Caso 2: L'anno scorso ho ricominciato a modulare con il cb. Per mettermi in regola ho cercato, invano, sul sito del ministero delle comunicazioni una procedura onLine per le licenze. Scrivo una email a cui non giunge risposta.Telefono all'ispettorato di Pescara in cui mi dicono che per due cb dovevo pagare 24 euro. Poi su un newsgroup finalmente mi aiutano e mi spiegano che all'ispettorato hanno sbagliato: si paga 12 euro a prescindere dal numero dei cb.Caso 3: le FS.Alcune settimane fa ho dovuto affrontare un lungo viaggio (costato 100 e passa euro in 2da classe) con le fs.Visto che dovevo fare ben 4 cambi di cui uno a Milano, dove avevo solo 15 minuti, ho contattato via email le FS per chiedere a quale binario sarei arrivato e da quale sarei partito. La risposta non mi è mai arrivata, eppure garantivano di rispondere a tutte le email.Il viaggio è stato comunque un inferno, treni che accumularono ritardi di 40 minuti e piano di viaggio stravolto due volte. Il bello è che per chiamare l loro call center non ci sono riuscito ne da telefonino TIM ne da telefono pubblico.Per fortuna che avevo il telefonino gprs, il cavo e il notebook: mi sono collegato sul sito e ho potuto consultare gli orari.L'e-gov è una strada innovativa e che porterà vantaggi indubbi. Deve però essere attuata da persone capaci e con piani ben delineati.Non mi sento sicuro quando i dati sono gestiti da incapaci (e raccomandati). Che succederà con la firma digitale se qualcuno mi clona la card?Poi è indispensabile un piano comune, non è accettabile che su un comune ci siano 300 servizi e su un altro 0. È discriminazione.Bisognerebbe puntare su obiettivi realizzabili, senza tenere comportamenti propagandistici del tipo: Io sono meglio di tu!
    • Anonimo scrive:
      Re: La repubblica delle banane


      Poi è indispensabile un piano comune,
      non è accettabile che su un comune ci
      siano 300 servizi e su un altro 0. è
      discriminazione.Prima parli di incapaci e poi non sei d'accordo se un comune con gente capace offre 300 servizi e un'altro comune probabilmente meno capace offre 0 servizi.
      Bisognerebbe puntare su obiettivi
      realizzabili, senza tenere comportamenti
      propagandistici del tipo: Io sono meglio di
      tu!Certo togliamo anche lo stimolo della libera concorrenza così facciamo a gara a chi fa di meno.
      • grassman scrive:
        Re: La repubblica delle banane
        - Scritto da: Anonimo



        Poi è indispensabile un piano
        comune,

        non è accettabile che su un
        comune ci

        siano 300 servizi e su un altro 0.
        è

        discriminazione.

        Prima parli di incapaci e poi non sei
        d'accordo se un comune con gente capace
        offre 300 servizi e un'altro comune
        probabilmente meno capace offre 0 servizi.Ogni comune d'Italia dovrebbe avere un obiettivo minimo da garantire.Se poi uno si da da fare di più ben venga, se vogliamo anche l'insieme dei servizi tecnologici servono ad arricchire il territorio.Ma che numerosi comuni (o enti in generale) non offrono servizi basilari resta un problema da sanare.
  • fante76 scrive:
    Con la Digitale terrestre?
    Stanca parla di diffusione degli accessi all'e-gov ed alle applicazioni web della PA... certo ma se il governo taglia i fondi per la diffusione dell'ADSL in favore dell'inutile (da questo punto di vista) digitale terrestre, come fa a favorire l'accesso agli strumenti di e-gov?? è un controsenso.
    • proust scrive:
      Re: Con la Digitale terrestre?
      - Scritto da: fante76
      Stanca parla di diffusione degli accessi
      all'e-gov ed alle applicazioni web della
      PA... certo ma se il governo taglia i fondi
      per la diffusione dell'ADSL in favore
      dell'inutile (da questo punto di vista)
      digitale terrestre, come fa a favorire
      l'accesso agli strumenti di e-gov?? è
      un controsenso.Tagliano i finanziamenti a favore del Digitale Terrestreper 2 semplici motivi (tra gli altri):1) fruire di servizi interattivi tramite la TV digitale terrestre (tra qualche anno) sarà più alla portata di tutto il popolo bue che ha un basso indice di alfabatizzazione informatica2) il Digitale Terrestre era necessario per consentire a Rete4 di continuare a raccogliere un buon volume di pubblicità a discapito di Europa7 di Francesco di Stefano che avrebbe invece diritto ad occupare le frequenze occupate da Rete4 (senza nemmeno le necessarie procedure di concessione governative...)
      • _akab_ scrive:
        Re: Con la Digitale terrestre?
        Ecco come:--TDT: al via il bando per progetti di sperimentazioneApprovato dal CNIPA il testo del bando che stanzia 7ml di euro per l?individuazione e il cofinanziamento di progetti sperimentali di e-government basati sulla Televisione Digitale Terrestre. Il documento è destinato alle regioni e agli enti locali. On-line il testo del bando di cui è prevista quanto prima la pubblicazione in G.U. http://www.cnipa.gov.it/site/it-IT/Notizie/progetti_di_sperimentazione.html --7mld?!?! :|:@:|--_akab_==================================Modificato dall'autore il 11/05/2004 18.35.47
  • Anonimo scrive:
    Visitato...
    contiamo poi quelli che ci sono tornati e hanno fatto qualcosa di utile....Senza drammatizzare, che facciamo un 20% scarso tirando ad indovinare ? In periodo di elezioni le percentuali lievitano come la pizza !!!
  • Anonimo scrive:
    utilizzato?
    l'articolo dice: il 55 per cento degli utenti internet complessivi nel nostro paese, ha visitato i siti della pubblica amministrazione.questo non significa gran che: sono stato piu volte sul sito dell'INPS per vedere on line la situazione pensione, ma non ci sono mai riuscitobisognerebbe vedere se quei 10 milioni- cosa ci sono andati a fare: solo curiosità o un vero utilizzo- hanno trovato quello che cercavano? o comunque sono dovuti andare il giorno dopo a fare la fila ad uno sportello o stare 1 ora al telefono mentre gli impiegati ti passano da uno all'altro- hanno fatto ciò che volevano/dovevano fare (invio documenti, pagamento bollettini, tasse etc) oppure il giorno dopo etc etcecco questi sono i dati che servirebbero
    • Anonimo scrive:
      Re: utilizzato?
      - Scritto da: ishitawa
      l'articolo dice:
      il 55 per cento degli utenti internet
      complessivi nel nostro paese, ha visitato i
      siti della pubblica amministrazione.

      questo non significa gran che: sono stato
      piu volte sul sito dell'INPS per vedere on
      line la situazione pensione, ma non ci sono
      mai riuscito
      bisognerebbe vedere se quei 10 milioni
      - cosa ci sono andati a fare: solo
      curiosità o un vero utilizzo
      - hanno trovato quello che cercavano? o
      comunque sono dovuti andare il giorno dopo a
      fare la fila ad uno sportello o stare 1 ora
      al telefono mentre gli impiegati ti passano
      da uno all'altro
      - hanno fatto ciò che
      volevano/dovevano fare (invio documenti,
      pagamento bollettini, tasse etc) oppure il
      giorno dopo etc etc

      ecco questi sono i dati che servirebbero
      Io salto sul sito dell'inps di tanto in tanto, e devo dire cheè comodo, per quello che ci devo fare, sono addirittura riuscito a farmi accreditare i 10 mesi di versamenti del servizio civile direttamente dal web, quindi, comunicazione bi-direzionale, grasso che cola considerato il resto del panorama. Ma è veramente l'unico contatto telematicocon la pubblica amministrazione. Inoltre, beh, hanno messo un front end web a procedure vecchie di decenni, perchè non è ancora possibile vedere lo stato dei versamenti degli ultimi 2/3 anni, e perchè per l'accredito dei versamenti di cui sopra ci hanno messo quasi un anno.In pratica hanno piazzato su una Fiat 500 la carrozzeria di una Ferrari.
  • Anonimo scrive:
    e dopo il 18maggio
    si vedra' dal 10 posto al 7ttimo all'ultimo posto....:D
    • Anonimo scrive:
      Re: e dopo il 18maggio
      Siamo meglio degli Inglesi ma peggiori dei cinesi..è un dato di fatto: Stanca son stanchi tutti!
      • Anonimo scrive:
        Re: e dopo il 18maggio
        beh, se ritieni più avanti uno stato che chiude 8500 internet cafè per paura di propaganda contro il partito, allora sì, i cinesi sono avanti.
        • Anonimo scrive:
          Re: e dopo il 18maggio
          - Scritto da: Anonimo
          beh, se ritieni più avanti uno stato
          che chiude 8500 internet cafè per
          paura di propaganda contro il partito,
          allora sì, i cinesi sono avanti.qua invece ti sequestrano il pc in casa direttamente
        • Anonimo scrive:
          Re: e dopo il 18maggio
          ... beh anche da noi si danno parecchio da fare per porti frugare in casa (ops nel pc), non basta un mp3 ?
        • Anonimo scrive:
          Re: e dopo il 18maggio
          - Scritto da: Anonimo
          beh, se ritieni più avanti uno stato
          che chiude 8500 internet cafè per
          paura di propaganda contro il partito,
          allora sì, i cinesi sono avanti.Tempo al tempo..qui in Italia la censura si e' gia' fatta sentire e i diritti umani vengono calpestati quotidianamente (vedi legge urbani coi suoi alti profili anticostituzionali).Vedrai che la sorpasseremo presto la Cina, non ne capiscono molto di dittatura loro..
          • proust scrive:
            Re: e dopo il 18maggio
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            qui in Italia la censura si e' gia' fatta
            sentire e i diritti umani vengono calpestati
            quotidianamente (vedi legge urbani coi suoi
            alti profili anticostituzionali).
            Vedrai che la sorpasseremo presto la Cina,
            non ne capiscono molto di dittatura loro..Già abbiamo passato il punto del non ritorno se non te ne rendi conto:Forza Italia ha imposto la depenalizzazione del Falso in Bilancio, ma Urbani ora, molto incoerentemente insieme all'Onorevole Gabriella Carlucci,ha introdotto una pena fino a 6 Anni di Carcere per chiunque scarichi file da internet per Trarne PROFITTO.E non ci vengano a raccontare le frottole che si sono confusi tra Lucro e Profitto, altrimenti l'incarico parlamentare che rivestono è un'insulto alla Nazione intera e al Tricolore.Questi stanno rovinando e snaturando il mondo dell ' IT
          • Anonimo scrive:
            Re: e dopo il 18maggio
            - Scritto da: Anonimo

            Tempo al tempo..
            qui in Italia la censura si e' gia' fatta
            sentire e i diritti umani vengono calpestati
            quotidianamente (vedi legge urbani coi suoi
            alti profili anticostituzionali).
            Vedrai che la sorpasseremo presto la Cina,
            non ne capiscono molto di dittatura loro..Ma mannaggia quel porco di marx e quel frocio di chegguevara! (chiedo scusa a tutti gli omosessuali per l'accostamento...)Ma come puoi paragonare una legge contro la pirateria in Internet con una dittatura che ti mette in GALERA se solo parli male del regime? Ma cosa avete davanti agli occhi cari compagneri? Ma ve ne rendete conto oppure vi è proprio partito il cervello?Scaricare da internet mp3 pirata poi sarebbe un "diritto umano"? Ma hai 12 anni per caso?Fuma di meno, ciao
Chiudi i commenti