PaperPhone, il computer flessibile

Il computer flessibile è dotato di un display interattivo che si piega e registra le note prese con uno stilo. E' il futuro, dicono gli ideatori

Roma – Ricercatori canadesi della Queen’s University sostengono di aver inventato il primo “computer flessibile”, un dispositivo portatile in grado di reagire al tocco e a uno stilo che dovrebbe rappresentare il “futuro” per smartphone, MID e non solo.

Il dispositivo si chiama PaperPhone ed dotato di un sottile display flessibile prodotto da E Ink con diagonale da 9,5 centimetri. Gli ideatori lo descrivono come un iPhone flessibile, un gadget in grado di fare tutto quello che uno smartphone avanzato è in grado di fare ma che è molto più “portatile” grazie alla flessibilità di cui è dotato.

“Questo è il futuro”, esulta il direttore dello Human Media Lab della Queen’s University Roel Vertegaal, secondo la cui opinione “sarà tutto così nel giro di cinque anni”. “Questo computer appare e funziona come un piccolo foglio di carta interattiva – continua Vertegaal – L’utente vi interagisce piegandolo in un cellulare, girando l’angolo per girare le pagine, o scrivendoci sopra con uno stilo”.

In attesa di verificare con mano quali saranno le possibili applicazioni commerciali di questo genere di tecnologia, il dottor Vertegaal e colleghi mostreranno le potenzialità del loro PaperPhone durante l’edizione 2011 della conferenza CHI che si terrà il prossimo 10 maggio.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • uno qualsiasi scrive:
    Vestiti mimetici
    Due o tre webcam, un sistema per avere la stessa immagine sulla stoffa, ed ecco una tuta "camaleontica" alla Predator
  • Ser scrive:
    Non vedo l'ora...
    ... di appendere in sala un arazzo medievale domotico.O di appendere alle finestre tende con decoder integrato.
    • Risposta al commento scrive:
      Re: Non vedo l'ora...
      .. tende, vetrine, parabrezza per auto e visiere per caschi a trasparenza regolabile, per il sole, ed utilizzabili per la visualizzazione di informazioni utili, specie per le auto (navigatore e velocità)..M
    • con i controlli a campione scrive:
      Re: Non vedo l'ora...
      - Scritto da: Ser
      ... di appendere in sala un arazzo medievale
      domotico.
      O di appendere alle finestre tende con decoder
      integrato.Beh siamo ancora molto lontani (e soprattutto, siamo ancora lontani ad averlo con un "tessuto" di consistenza accettabile) ma tu pensa cosa sarebbe un vestito al quale si possono cambiare colori e disegni in un batter d'occhio... spettacolo.
      • attonito scrive:
        Re: Non vedo l'ora...
        - Scritto da: con i controlli a campione
        - Scritto da: Ser

        ... di appendere in sala un arazzo medievale

        domotico.

        O di appendere alle finestre tende con decoder

        integrato.

        Beh siamo ancora molto lontani (e soprattutto,
        siamo ancora lontani ad averlo con un "tessuto"
        di consistenza accettabile) ma tu pensa cosa
        sarebbe un vestito al quale si possono cambiare
        colori e disegni in un batter d'occhio...
        spettacolo.azz gia' mi vedo killer pagati da un cartello di stilisti ricchioni che vanno ad ammazzate l'inventore dell'ink-dress....
Chiudi i commenti