Parole chiave SEO: come scegliere le migliori

Parole chiave SEO: come scegliere le migliori

Le parole chiave sono un aspetto fondamentale della SEO per il posizionamento di un sito web: scopriamo come scegliere le migliori.
Le parole chiave sono un aspetto fondamentale della SEO per il posizionamento di un sito web: scopriamo come scegliere le migliori.

Scegliere le giuste keywords è la chiave – letteralmente – del successo di un sito web. L’”arte” della SEO (Search Engine Optimization), infatti, consiste in tutte quelle azioni che hanno come fine ultimo il posizionamento e l’indicizzazione di un sito sui motori di ricerca. Per farlo è necessario utilizzare le giuste parole chiave per individuare e intercettare gli interessi di ricerca degli utenti. I professionisti del settore SEO utilizzano degli appositi tool e strumenti per trovare le keywords più adatte in base all’argomento trattato: scopriamo di quali si tratta e come scegliere le migliori parole chiave per il proprio sito web.

SEO, come trovare le parole chiave

Il primo passo è quello di svolgere una piccola indagine per individuare i termini più cercati dagli utenti in relazione a un determinato prodotto o servizio. Puoi farlo con Google Keyword Planner, un tool gratuito di pianificazione incluso in Google Ads. Il suo funzionamento è molto semplice: basterà digitare una parola chiave di nostro interesse e, una volta elaborati i dati, ci restituirà un elenco di keywords correlate con il relativo volume di ricerca.

Il volume di ricerca è una metrica fondamentale per determinare la frequenza di ricerca di quella determinata parola in un intervallo di tempo preciso. In alternativa puoi utilizzare Google Trends, un altro utile strumento del colosso di Mountain View che permette di ricevere informazioni sulle ricerche di tendenza, ossia gli argomenti più “cliccati” in un determinato arco di tempo.

Come scegliere le giuste parole chiave

Naturalmente, non basta inserire semplicemente nei nostri testi le parole chiave per ottenere immediatamente un buon posizionamento. È necessario analizzare i volumi di ricerca per scegliere le keywords più adatte al nostro caso, ancora meglio se lo studio prosegue nel tempo. Non sempre i termini che presentano i volumi più alti sono i migliori: si tratta pur sempre di una parola ampiamente utilizzata dalla concorrenza, con il rischio che a rimetterci sia il nostro posizionamento. A volte è meglio scegliere, invece, le keywords correlate seppur con volumi inferiori, per ottenere un’indicizzazione migliore.

Apprendere le basi della SEO

Come avrai potuto intuire, parliamo di un campo professionale tutt’altro che semplice. Da qualche parte, però, si dovrà pur partire: il nostro consiglio è di muovere i primi passi seguendo un videocorso online che possa spiegarti nel dettaglio tutto ciò che c’è da sapere e da quel punto costruire man mano la tua esperienza e capacità nell’ambito SEO. Tra i migliori disponibili in rete c’è il corso “Principi fondamentali di SEO” a cura di Natzir Turrado, consulente SEO spagnolo che ha racchiuso in 17 lezioni tutte le sue conoscenze.

In questo corso potrai imparare come diventare visibile su Google e migliorare il posizionamento organico del tuo sito web, utilizzando tecniche e strategie SEO. Ad esempio attraverso la creazione di contenuti SEO friendly, per attirare più traffico attraverso specifiche keywords. Il corso è disponibile al prezzo promozionale di 19,90 euro ed è ospitato sulla piattaforma creativa Domestika.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 lug 2022
Link copiato negli appunti