PC-BSD 7 si agghinda con KDE 4.1

PC-BSD, giovane distribuzione di BSD Unix orientata al desktop, getta il guanto di sfida a Ubuntu e alle altre distribuzioni Linux desktop. Con la nuova versione 7, PC-BSD abbraccia KDE 4 e promette una migliore facilità d'uso
PC-BSD, giovane distribuzione di BSD Unix orientata al desktop, getta il guanto di sfida a Ubuntu e alle altre distribuzioni Linux desktop. Con la nuova versione 7, PC-BSD abbraccia KDE 4 e promette una migliore facilità d'uso

Chiamata in codice Fibonacci , in onore del celebre matematico italiano vissuto all’inizio dello scorso millennio, la versione 7 del sistema operativo PC-BSD è pronta a rinnovare la sfida alle distribuzioni desktop di Linux. Lo fa prendendo a bordo il nuovo desktop environment KDE 4.1.1 , zeppo di novità estetiche e funzionali, e migliorando ulteriormente la semplicità d’uso del sistema.

Gli autori di PC-BSD affermano che la versione 7 supporta un numero decisamente più elevato di dispositivi hardware e dispone di un maggior numero di pacchetti software (formato PBI), tutti accessibili da questo repository . PC-BSD 7 include poi diverse ottimizzazioni che ne migliorano le performance, ed amplia le modalità di installazione, che ora includono DVD, USB, Internet e rete locale.

Tutti i principali cambiamenti rispetto alla precedente release, la 1.5, sono elencati in questo changelog , mentre l’elenco integrale dei pacchetti software è riportato nelle note di rilascio .

Sponsorizzata dalla società californiana iXsystems , PC-BSD tenta di coniugare la potenza “bruta” di Unix con una interfaccia grafica altrettanto semplice da usare di quella di Windows. Questo sistema operativo, basato su FreeBSD, supporta le piattaforme x86 a 32 e a 64 bit (la versione a 64 bit della release 7 sarà rilasciata più avanti), è in grado di caricare automaticamente i moduli necessari per gestire schede audio e video, offre wizard di configurazione delle periferiche hardware, e include già tutto il necessario per navigare su Internet, riprodurre audio e video, lavorare ecc.

Il sistema di gestione dei pacchetti di PC-BSD è diverso da quello della maggior parte dei sistemi operativi Unix-like: invece di utilizzare un adattamento del sistema di FreeBSD, PC-BSD utilizza pacchetti precompilati con l’estensione “.pbi” che installano il software attraverso un’interfaccia grafica, dunque senza la necessità di impartire comandi da shell. Se questa caratteristica rappresenta un vantaggio per gli utenti consumer, costringe però gli sviluppatori a dover riadattare tutti i pacchetti già disponibili per PC-BSD.

PC-BSD 7 può essere scaricata da qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 09 2008
Link copiato negli appunti