PCI Express 3.0 nascerà nel 2010

Il consorzio che sviluppa lo standard scandisce i tempi. La nuova specifica promette di raddoppiare la banda di PCIe 2.0

Roma – PCI-SIG , il consorzio di aziende responsabile dello sviluppo dello standard PCI Express (PCIe), ha annunciato negli scorsi giorni che la specifica finale di PCIe 3.0 sarà pubblicata entro il prossimo giugno. Inizialmente le stime più ottimiste collocavano tale data nel 2009, ossia a due anni di distanza dal rilascio della specifica 2.0.

Il fatto che PCIe sarà completato nel 2010, probabilmente in tarda primavera, significa che le prime schede madri in grado di supportarlo arriveranno sul mercato tra la fine del prossimo anno e l’inizio del 2011.

Mentre PCIe 2.0 ha raddoppiato la larghezza di banda del predecessore, portandola a 5 Gbit al secondo, la versione 3.0 fornirà un salto prestazionale meno marcato, spingendo la banda passante a 8 GHz. Questa scelta è stata fatta per vari motivi: economici (produrre interconnessioni a 10 GHz è ancora troppo costoso), energetici (2 GHz in più avrebbero richiesto una quantità di energia definita da PCI-SIG “esponenzialmente maggiore”) e di compatibilità verso il passato: adottare una frequenza più elevata avrebbe costretto i progettisti a sacrificare la compatibilità con PCIe 1.1.

Prima si è detto che il salto prestazionale sarà meno marcato rispetto a quello che aveva caratterizzato le due precedenti generazioni di PCIe, ma questo solo in apparenza: il motivo è che PCIe 3.0 adotta un più efficiente protocollo di trasporto dati che promette di eliminare l’attuale overhead di PCI Express 2.0, stimato intorno al 20% (in altre parole, la banda reale è pari a 4 Gbps). Il nuovo standard 3.0 è dunque in grado, secondo PCI-SIG, di fornire quasi tutti gli 8 Gbps promessi (l’overhead è pari all’1,6%), raddoppiando così di fatto la larghezza di banda di PCIe 2.0 senza la necessità di adottare un clock più spinto.

PCIe 3.0 supporta poi la cosiddetta I/O virtualization , una funzionalità già parzialmente implementata nella specifica 2.0 che semplifica notevolmente la condivisione delle periferiche PCIe fra più macchine virtuali e ne incrementa le performance.

In ambito consumer un bus più veloce è necessario per assecondare l’evoluzione delle schede grafiche, oggi tra i dispositivi più affamati di banda passante in assoluto. In ambito aziendale, invece, PCIe 3.0 potrà essere utilizzato sui server hi-end che utilizzano schede 10 Gbit Ethernet multiporta o 8 Gbit Fibre Channel, divenendo così un’interessante alternativa a tecnologie di interconnessione più costose e spesso proprietarie.

In merito a PCIe 3.0 EETimes fornisce maggiori dettagli sulle sfide che i produttori dovranno superare per implementare le nuove interconnessioni da 8 GHz e sul funzionamento del virtual I/O .

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lololol scrive:
    WTF? hacking?
    insomma, usare una distro con tool fatti da altri, usando exploit fatti da altri, per bucare vulnerabilità scoperte da altri e per di più vecchie?what the fuck?
  • keeley scrive:
    mistake
    "Si inizia dalla quinta classificata, a cui tocca un piattino decorato dalla simpatica mascotte del CAT2009".Io posso confermare che dal terzo in su c'è stato il premio del piatto, non dal quinti in su.
  • ullala scrive:
    questo è hacking?
    Cala....Mi deludi...Questo è hacking?a me pare folklore!E il grave è che tu insisti (pure compiaciuto) accreditando una immagine pseudo-giornalistica di qualcosa che francamente trovo piuttosto londana dalla cultura hacker e vicina pittosto ad una pseudocultura quasi da "gamer"....Questo potrà anche essere un contest.. e in tal modo (forse) si poteva presentare un contest però di solito è presentato nell'ambito di iniziative più vaste in cui si discute, ci si confranta e si affrontano problemi, ci si confronta con ipotesi e innovazione e approcci innovativi.Mha caro Cala... ti dirò....un po mi pare scarsa l'iniziativa un pò mi pare scarso il tuo approccio... (non saprei se esattamente in questo ordine).Pazienza.... non si può sempre essere d'accordo!Stammi bene (fortunatamente di solito sai fare di meglio)...
  • Emiliano Bruni scrive:
    Per chi fosse curioso
    ...di dare un'occhiata alla postazione di ripresa di OrvietoTV citata da Calamari nell'articolo quihttp://blog.ebruni.it/blog/2009/07/il-commento-di-marco-calamari.htmlun primo piano della postazione
  • panda rossa scrive:
    Si ringrazia la M$
    Si ringrazia la M$ per aver messo a disposizione i sui sistemi operativi, senza i quali questo bellissimo gioco non si sarebbe potuto disputare. (geek)
  • Campanellin O scrive:
    Leggere prima di parlare
    ... nemmeno di sabato?Allora non dovresti avere nemmeno il tempo di fare commenti cosi banali!
  • Il Lando scrive:
    Servizio televisivo su Youtube
    http://www.youtube.com/watch?v=4wxVpMQ0IPML'intervistato è il mitico Raul Chiesa.
  • Francesco scrive:
    Grazie!
    Bellissima cronaca, grazie Marco a grazie PI!
  • Yep scrive:
    Bel racconto!
    dev'essere stato molto divertente
    • nonsochi scrive:
      Re: Bel racconto!
      - Scritto da: Yep
      dev'essere stato molto divertentesono d'accordo!Capisco anche che l'articolo non poteva andare eccessiva profondità sui metodi usatiInfatti son qua che rosico per sapere come hanno acherato i vari sistemi :
      • Emoticon e video scrive:
        Re: Bel racconto!
        tl;dr
      • Il Lando scrive:
        Re: Bel racconto!
        Basta tener d'occhio il sito della manifestazione, che trovi linkato in cima all'articolo.
      • aaaaaaaaa scrive:
        Re: Bel racconto!

        Infatti son qua che rosico per sapere come hanno
        acherato i vari sistemiIo invece sono curioso di sapere che hala fortuna di potersi permettere il tempo per queste cose.
        • Pollicino scrive:
          Re: Bel racconto!

          Io invece sono curioso di sapere che ha
          la fortuna di potersi permettere il tempo per
          queste
          cose.Che commento idiota.
        • z f k scrive:
          Re: Bel racconto!
          - Scritto da: aaaaaaaaa

          Infatti son qua che rosico per sapere come hanno

          acherato i vari sistemi

          Io invece sono curioso di sapere che ha
          la fortuna di potersi permettere il tempo per
          queste
          cose.Vero, vero, fanXXXXXsti che non sono altro.Invece di dedicarsi anima e corpo per andare ai concerti, alle partite di calcio, al mare; tutti posti economicissimi e che non comportano centinaia di km in auto o code pazzesche e si sta comodissimi e s'_impara_ qualcosa d'importante, tipo le ultime iniziative delle pom... ragazzine del 'papi' o la forma dello spoiler dell'alettone della perrari o che so io...Oppure starsene comodicomodi a casina, con il condizionatore a palla, a farsi una cultura guardando la Fonte Di Tutte Le Verita'.Che gentaglia.Dovremmo proibire certi comportamenti antisociali.CYA
          • aaaaaaaaa scrive:
            Re: Bel racconto!

            Che gentaglia.Non sai leggere, dove avrei denigrato l'iniziativa?Un consiglio: scopa di piu'...
        • Il Lando scrive:
          Re: Bel racconto!
          - Scritto da: aaaaaaaaa
          Io invece sono curioso di sapere che ha
          la fortuna di potersi permettere il tempo per
          queste
          cose.La polizia australiana ad esempio:http://www.itnews.com.au/News/150387,queensland-police-plans-wardriving-mission.aspx
Chiudi i commenti