PCI Express correrà due volte più veloce

Raddoppieranno le velocità di trasferimento dei dati rispetto ad oggi, un salto che consentirà a PCI Express di rispondere alle crescenti necessità del mondo del computing e delle comunicazioni


Portland (USA) – Mentre la tecnologia PCI Express di prima generazione inizia a colonizzare il mercato dei PC, il nutrito gruppo di aziende che ne sviluppano e promuovono le specifiche è già al lavoro sulle specifiche del bus di futura generazione.

Nei giorni scorsi il PCI Special Interest Group ( PCI-SIG ) ha svelato che PCI Express 2 raddoppierà l’attuale ampiezza di banda, portandola a 5 Gbits/s. Una velocità che, secondo i promotori dello standard, soddisferà le necessità delle applicazioni di computing e di comunicazione fino all’inizio del prossimo decennio.

Il PCI-SIG ha vagliato anche altre velocità di data rate, tra cui quella di 6,25 Gbits/s, tuttavia la scelta è infine caduta sulla velocità che, secondo la maggior parte dei membri del consorzio, fornisce il miglior rapporto fra prestazioni, affidabilità e costi d’implementazione.

Fra le novità della prossima versione di PCI Express vi sarà la capacità del bus di scendere automaticamente alla velocità di 2,5 Gbit/s, quella utilizzata dall’attuale versione della tecnologia, in base al carico di lavoro: tale funzione è stata introdotta per ottimizzare i consumi energetici, importanti soprattutto nei notebook, e la dissipazione del calore, particolarmente importante nei rack di server.

PCI-SIG conta di pubblicare le specifiche 2.0 di PCI Express nel corso del secondo trimestre del 2005, in tempo per veder apparire i primi prodotti basati sulla rinnovata architettura d’interconnessione all’inizio del 2007.

Se oggi PCI Express si sta facendo largo sul mercato dei PC soprattutto come sostituto della porta AGP, questa tecnologia è destinata a rimpiazzare completamente il bus PCI .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    viva il vecchio crt!!
    Sarà fuori luogo (lo schermo in questione verrà usato negli aeroporti e ai congressi di forza italia), ma continuo a pensare che per un utente domestico "qualsiasi" che ci deve vedere un film la domenica sera, molto ma molto meglio è uno schermo catodico da 32" che ormai ti svendono a 600 euri che un Lcd che costa il triplo, che non sa proiettare immagini in movimento e che in fondo non fa risparmiare spazio..Quanti veramente non hanno a disposizione una profondità di 50 miseri centimetri? ho visto schermi piatti incassati in un mobile che prima conteneva il classico scatolone catodico, quindi a meno di eliminare il vecchio mobiletto con tanto di vhs e foto dei nipotini, il risparmio di spazio in salotto è pari a ZERO , la qualità è peggiore e i soldi sono volati nelle tasche degli abbindolatori delle masse. Mi viene il dubbio che la sottilettona televisiva sia uno status symbol effimero, anche perchè tra 2-3 anni, quando il processo di rincretinimento collettivo sarà terminato e ce l'avranno tutti, bisognerà inventarsene un'altra (chissà, magari un nuovo "schermo spesso"... .Nel fattempo, viva gli schermi da 5000 pollici, che a tre metri dal divano sono essenziali per vedere le immagini in dimensioni adeguate... e per vedere meglio l'innovativa tecnologia LCD surgelare le facce come l'Alzheimer..Per avere qualcosa di "piatto" che compete con il catodico dovremo (forse) aspettare gli OLED..Oppure, potendo spendere, un bel proiettore DLP, che costa uguale ma (zitti! non lo fate sapere a nessuno!) si vede davvero una favola.
  • avvelenato scrive:
    Re: Risoluzioni
    - Scritto da: Edo
    Si, ma quello che non capisco è
    questo:
    Due foto entrambe a 1024*768 sullo schermo
    le vedo della stessa grandezza, entrambe con
    zoom impostato al 100 %.
    Vado poi col tasto destro a vedere le
    proprietà avanzate e una mi dice che
    è per esempio a 100 dpi e l'altra a
    300 dpi.
    Di regola quella a 300 dpi la dovrei vedere
    a tutto schermo con uno zoom impostato a
    meno del 100% oppure vederne solo un pezzo.
    E invece no... mistero!
    Grazie per il tuo interesse. Ciao.no.il dpi indica semplicemente la dimensione a stampa avvenuta.i programmi di visualizzazione o editing di immagine considerano sempre il fattore zoom come il rapporto tra i pixels dell'immagine e quelli dello schermo - o viceversa (sono unpo' stanco, perdonami imprecisioni ;) )in pratica, zoom del 70% significa che per ogni pixel dell'immagine viene utilizzato 0,7 pixel del monitor.quello che voglio dire comunque è che i dpi in fase di visualizzazione o editing, vengono ignorati totalmente da ogni programma o quasi.li puoi cambiare a piacimento senza sciupare l'immagine, che rimane la stessa. i dpi sono in pratica dei metadata che indicano alla stampante come deve interpretare i dati dell'immagine, ovvero quanto deve spaziare da un pixel ad un altro dell'immagine, quanto deve farlo grosso... ecc.==================================Modificato dall'autore il 21/12/2004 0.56.10
  • Edo scrive:
    Re: Risoluzioni
    Si, ma quello che non capisco è questo:Due foto entrambe a 1024*768 sullo schermo le vedo della stessa grandezza, entrambe con zoom impostato al 100 %.Vado poi col tasto destro a vedere le proprietà avanzate e una mi dice che è per esempio a 100 dpi e l'altra a 300 dpi.Di regola quella a 300 dpi la dovrei vedere a tutto schermo con uno zoom impostato a meno del 100% oppure vederne solo un pezzo. E invece no... mistero!Grazie per il tuo interesse. Ciao.
  • avvelenato scrive:
    Re: Risoluzioni
    - Scritto da: Edo
    C'è una cosa che non capisco.
    Ci sono foto entrambe XGA (1024*768 ) ma una
    a 96 dpi, una a 180 dpi, una a 300 dpi.
    Come è possibile?
    Non ci dovrebbe essere una relazione di
    proporzionalità fra la risoluzione
    totale e la "densità" di risoluzione?
    non capisco a cosa ti stai riferendo.cmq, penso di poterti chiarire un poco le idee:dando per scontato che un "dot" corrisponda ad un "pixel" (non è detto, eh, ma solitamente è così), l'unità di misura dpi , ovvero dot per inch è definita come: pixels / dimensioni (in pollici) con numero di pixels fissi, aumentando la risoluzione ne consegue che diminuisci la dimensione. infatti, prendendo ad esame solo il senso della lunghezza: dpi=pixels/lunghezza;300=1024/lunghezza;lunghezza=1024/300 all'aumentare di dpi, è naturale che la lunghezza e/o la larghezza diminuiscano.==================================Modificato dall'autore il 20/12/2004 23.40.55
  • Edo scrive:
    Risoluzioni
    C'è una cosa che non capisco.Ci sono foto entrambe XGA (1024*768 ) ma una a 96 dpi, una a 180 dpi, una a 300 dpi.Come è possibile?Non ci dovrebbe essere una relazione di proporzionalità fra la risoluzione totale e la "densità" di risoluzione?==================================Modificato dall'autore il 20/12/2004 23.24.59
  • Anonimo scrive:
    Re: SOLARIZZAZIONE E FRAMING
    Ci vedi benissimo! a oggi NESSUNO schermo al plasma regge il confronto con un buon vecchio tubo catodico.Le immagini sono "terrose" i visi vagamente malati, non parliamo di un albero: rami e foglie sono quasi impastati. Se poi valutiamo le immagini in movimento ...Eppure la pubblicità riesce a convincerci che è meglio spendere 4.000 Euro per un brutto quadro da appendere a parete che 1.500 per un apparecchio tradizionale di ottima qualità ....

    Ma sono io che ci vedo male o quasi tutti
    gli schermi al plasma che vedo danno
    immagini sgranate?

    Ma allora è ancora meglio il tubo
    catodico...
  • avvelenato scrive:
    Re: SOLARIZZAZIONE E FRAMING
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ??? per chi non se ne intende??? :D

    nn e' che' c'e' in rete una specie di

    memorandum su cosa guardare prima di

    acquistare un plasma?



    mi piacerebbe sapere anche come
    funziano...

    nn e' che hai un sito di riferimento??
    :D

    Ma sono io che ci vedo male o quasi tutti
    gli schermi al plasma che vedo danno
    immagini sgranate?

    Ma allora è ancora meglio il tubo
    catodico...io non capisco perché 'sti scemi commercializzino in europa schermi con risoluzione NTSC che è lo standard americano, il quale presenta meno linee orizzontali.è naturale che tentare di proiettare un immagine da 576 linee su di un televisore che ha risoluzione orizzontale di 480 linee, viene una porcata. e questo indipendentemente che sia lcd o plasma (i crt sono adattabili alle risoluzioni differenti equindi non soffrono il problema )
  • avvelenato scrive:
    Re: SOLARIZZAZIONE E FRAMING
    - Scritto da: Anonimo
    mi piacerebbe sapere anche come funziano...
    nn e' che hai un sito di riferimento?? :D

    xiozxcihttp://www.howstuffworks.com (in inglese)
  • avvelenato scrive:
    Re: 1920x1080?
    - Scritto da: xLuk3x
    Io un paio di conti li ho fatti (a mente vi
    avverto, ma l'errore non dovrebbe essere
    troppo elevato) e uno scermo da 102 pollici
    con quella risoluzione è 14-15 volte
    meno definito di un normale monitor da 15
    pollici lcd in commercio... può essere
    una bufala in
    poche paroleprova a calcolare quanto è meno definito un cartellone pubblicitario rispetto ad una foto 15x18cm
  • xLuk3x scrive:
    Re: 1920x1080?
    Io un paio di conti li ho fatti (a mente vi avverto, ma l'errore non dovrebbe essere troppo elevato) e uno scermo da 102 pollici con quella risoluzione è 14-15 volte meno definito di un normale monitor da 15 pollici lcd in commercio... una bufala in poche parole
  • sathia scrive:
    ma non è meglio un proiettore?
    a questo punto, non è meglio un proiettore ad alta definizione? più piccolo costa di meno...
  • Anonimo scrive:
    Re: dopo 6000 ore lo butti

    come da oggettoBeh, spetta...Se è dato per 6000 ore significa che superato quel limite ha perso più del 50% della luminosità.500 cd/m2 rimane comunque un valore ragguardevole e penso si può arrivare alle 10000 ore che costituiscono una durata accettabile.Da questo punto di vista molto meglio gli LCD con lampade a fluorescenza sostituibili.Oppure i prossimi con retroilluminazione a LED da 100.000 ore.
  • Anonimo scrive:
    Re: SOLARIZZAZIONE E FRAMING
    - Scritto da: Anonimo
    ??? per chi non se ne intende??? :D
    nn e' che' c'e' in rete una specie di
    memorandum su cosa guardare prima di
    acquistare un plasma?

    mi piacerebbe sapere anche come funziano...
    nn e' che hai un sito di riferimento?? :DMa sono io che ci vedo male o quasi tutti gli schermi al plasma che vedo danno immagini sgranate?Ma allora è ancora meglio il tubo catodico...
  • Anonimo scrive:
    Re: 1920x1080?
    - Scritto da: Anonimo
    Certo! A parte che sarà un display
    per un "pubblico" e non per una postazione
    singola, penseresti di usarlo a mezzo metro
    come fai col monitor che hai davanti ora?Io pensavo che come parete-tv avrebbe senso...
  • Anonimo scrive:
    Re: SOLARIZZAZIONE E FRAMING
    ??? per chi non se ne intende??? :Dnn e' che' c'e' in rete una specie di memorandum su cosa guardare prima di acquistare un plasma?mi piacerebbe sapere anche come funziano... nn e' che hai un sito di riferimento?? :Dxiozxci
  • Anonimo scrive:
    Re: SOLARIZZAZIONE E FRAMING

    Ieri sono andato in un noto rivenditore
    (media..) e c'era un grande stand dove
    spiccava la scritta Home Cinema.

    Dei 40 modelli presenti (tutti collegati in
    SVHS chiosava il commesso), solo 2 potevano
    essere passabili come definizione,
    solarizzazione e effetto framing.QUANTO HAI RAGIONE! QUANTO HAI RAGIONE!LA STRAGRANDE MAGGIORANZA PRESENTA IMMAGINI ORRIPILANTI!
  • Anonimo scrive:
    SOLARIZZAZIONE E FRAMING
    prorpio non capisco questi costruttori....continuano ad ingrandire questi schermi senza badare a come si vede.Ieri sono andato in un noto rivenditore (media..) e c'era un grande stand dove spiccava la scritta Home Cinema.Dei 40 modelli presenti (tutti collegati in SVHS chiosava il commesso), solo 2 potevano essere passabili come definizione, solarizzazione e effetto framing.Ma se devo spendere 4000 euro per avere un Home Cinema (diffettato) in casa.... preferisco andare 1000 volte al cinema (al mercoledì metà prezzo)........
  • Anonimo scrive:
    Re: Corrono troppo


    Infine: due metri e mezzo di diagonale

    anzitutto uno ha bisogno di una sala bella

    larga, con una parete pressochè

    dedicata.

    Fahreneit 451.... sarà meglio che
    corra a nascondere i miei libri in un posto
    moooooooooooolto lontano da casa....ahahahahah grandissimo! tutti al riparo dalla cugina ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: 1920x1080?
    Certo! A parte che sarà un display per un "pubblico" e non per una postazione singola, penseresti di usarlo a mezzo metro come fai col monitor che hai davanti ora?
  • avvelenato scrive:
    Re: 1920x1080?
    - Scritto da: Anonimo
    Mi sembra poco per uno schermo così
    grande.... dovrebbero essere circa 20 pixel
    per pollice, ogni pixel sarebbe grande
    più di un millimetro...è uno schermo per presentazioni, e francamente, lo vedo più come un proof-of-concept più che come uno schermo realmente utilitaristico (esistono schermi leggermente più piccoli ma con risoluzioni ben più elevate, molto noti in ambiti medicali, militari, o altro..)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma è vero dei plasma
    - Scritto da: puffetta

    - Scritto da: Anonimo

    che dopo poco tempo iniziano a perdere

    luminosità?


    Sinceramente non lo so, per questo l'ho
    chiesto all'addetto alle vendite in un punto
    FNAC che mi ha risposto:
    tenendolo acceso solo 5 ore al giorno e non
    giocando ai videogames, altrimenti si
    rovinano prima, Ancora questa storia, ma dove vivono a roma?
  • puffetta scrive:
    Re: ma è vero dei plasma
    - Scritto da: Anonimo
    che dopo poco tempo iniziano a perdere
    luminosità?Sinceramente non lo so, per questo l'ho chiesto all'addetto alle vendite in un punto FNAC che mi ha risposto:tenendolo acceso solo 5 ore al giorno e non giocando ai videogames, altrimenti si rovinano prima, contando che lei va in ferie quindi non lo usa per alcuni periodi dell'anno, la durate è di circa 10 anni!Azz , gli ho risposto, con quello che costano è giusto stare attenti a non sciuparli quindi meglio non usarli e tenerli come soprammobile!
  • Anonimo scrive:
    Re: Corrono troppo

    Infine: due metri e mezzo di diagonale
    anzitutto uno ha bisogno di una sala bella
    larga, con una parete pressochè
    dedicata. Fahreneit 451.... sarà meglio che corra a nascondere i miei libri in un posto moooooooooooolto lontano da casa....
  • Anonimo scrive:
    Corrono troppo
    Non ho dubbi che lo schermo in se funzioni bene, se hanno deciso di lanciarlo sul mercato. Tuttavia l'elevata risoluzione necessaria mi lascia un po' perplesso: nessuna sorgente attualmente genera una risoluzione sufficiente a sfruttarlo appieno per usi video. Certo molte schede video pc superano tali risoluzioni, ma con limiti ancora pesanti nel 3d a quelle risoluzioni (ad es. per uso videoludico). Per l'uso video "puro" (tv, film, ecc) bisognerà attendere i supporti di nuova generazione (HD-DVD, blue ray) e la TV ad altissima definizione via satellite per sfruttare appieno il gingillo ed evitare immagini sgranate.Infine: due metri e mezzo di diagonale anzitutto uno ha bisogno di una sala bella larga, con una parete pressochè dedicata. E anche bella lunga, perchè dubito si possa osservare uno schermo simile da una distanza inferiore ai 3-4 metri (minimo) pena perdere la visione d'insieme. Il tutto senza ostacoli intermedi (tavoli, sedie, ecc).Prodotto quindi interessante, ma molto di nicchia, almeno per i prossimi anni (anche perchè dubito sarà alla portata di molti).
  • Anonimo scrive:
    1920x1080?
    Mi sembra poco per uno schermo così grande.... dovrebbero essere circa 20 pixel per pollice, ogni pixel sarebbe grande più di un millimetro...
  • Anonimo scrive:
    dopo 6000 ore lo butti
    come da oggetto
  • Anonimo scrive:
    ma è vero dei plasma
    che dopo poco tempo iniziano a perdere luminosità?
Chiudi i commenti