Pechino blocca le scommesse web

Le autorità cinesi hanno scoperto un giro di scommesse clandestino sugli incontri del Mondiale di calcio, nonostante la Repubblica Popolare vieti esplicitamente qualsiasi tipo di gioco d'azzardo organizzato
Le autorità cinesi hanno scoperto un giro di scommesse clandestino sugli incontri del Mondiale di calcio, nonostante la Repubblica Popolare vieti esplicitamente qualsiasi tipo di gioco d'azzardo organizzato

Chengdu (Cina) – Il gioco d’azzardo, in Cina, è fuorilegge: ma Internet modifica abitudini, mercati e persone. Proprio là dove la diffusione della Rete è inarrestabile, nonostante la censura governativa , alcune persone hanno esteso a tutta la nazione un giro di scommesse clandestine su eventi sportivi, tra cui i Mondiali 2006 di calcio. C’è da dire che il gioco d’azzardo è un’attività che la Repubblica Popolare ha sempre proibito, ma che Internet rende estremamente facile da organizzare.

Una cricca di imprenditori, provenienti da Chengdu, nel Sichuan, aveva creato un giro di scommesse online da circa un miliardo di yuan l’anno, 100 milioni di euro circa. La banda aveva una base tecnologica ad Hong Kong e contava su un network di utenti, sparsi per tutta la Cina, composto da migliaia di persone. Il servizio di scommesse operava attraverso il Web e la maggior parte delle puntate, secondo la stampa locale, aveva come tema i campionati sportivi esteri. Le forze di polizia hanno arrestato circa 20 persone coinvolte in questa organizzazione, secondo fonti cinesi.

L’episodio è significativo, anche perché il giro di scommesse ha avuto inizio nel 2005. I corpi di polizia telematica di Pechino, forti di decine di migliaia d’effettivi e motivati da un programma governativo che mira al controllo totale di Internet , non sono riusciti a tenere il passo degli utenti.

Oggi si tratta di criminali che si autorganizzano su Internet, domani potrebbero essere attivisti politici in grado d’innescare effetti domino sulla popolazione: la Grande Muraglia telematica riuscirà a fermare le orde barbariche?

L’unica cosa certa è che per quanto riguarda il mondo delle scommesse online legali o non, anche in Italia , crescono i controlli e gli interventi da parte delle autorità, a volte con modalità censorie considerate illegittime da numerosi osservatori.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 07 2006
Link copiato negli appunti