Pedoporno, anche Microsoft ha l'occhio lungo

Le cronache confermano che la lotta alla pedopornografia giustifica l'innesco di automatismi di monitoraggio. Anche Microsoft, e così altri colossi della Rete, segnalano alle autorità le immagini degli abusi

Roma – Non è solo Google a vigilare su certi contenuti che i suoi utenti scambiano in Rete, dimostrando con forza la propria adesione alla crociata contro la pedopornografia: non sorprende apprendere che anche Microsoft opera in maniera proattiva per scongiurare la diffusione di immagini di abusi sui minori, per non rendersi complice, con gli strumenti che mette a disposizione, di agevolare il perpetrarsi di un reato capace di scuotere scuote cronache e coscienze.

A rendere noto quello che è un episodio delle routine del colosso di Redmond è un documento processuale ottenuto dal sito specializzato in indiscrezioni The Smoking Gun : Microsoft ha individuato, rimosso e segnalato un’immagine che ritraeva una minorenne in atteggiamenti intimi sull’account SkyDrive (ora OneDrive) di un utente della Pennsylvania. È stato arrestato il 31 luglio, testimoniano i documenti legali, e ha ammesso di scambiare con altri soggetti delle immagini pedopornografiche a mezzo chat, email e smartphone.

BBC si è rivolta alla polizia locale per ottenere informazioni sulla procedura adottata: analogamente a quanto accaduto per il recente arresto di un altro cittadino statunitense colpevole di aver impiegato Gmail per trafficare in pedopornografia, le forze dell’ordine sono state informate dal National Center for Missing and Exploited Children (NCMEC), istituzione che fa da punto di riferimento negli States per la lotta all’abuso sui minori. A sua volta, il NCMEC è stato informato da Microsoft, che ha rilevato il caricamento sui propri servizi il materiale pedopornografico.

“Nel 2009 – spiega alla BBC un rappresentante della Digital Crimes Unit di Microsoft – abbiamo contribuito allo sviluppo di PhotoDNA, una tecnologia che mira a soffocare le diffusione di immagini di abusi sui minori, che riportiamo al National Center for Missing and Exploited Children come previsto dalla legge”. La tecnologia , capace di classificare e rendere facilmente identificabili le immagini pedopornografiche che le autorità hanno già riconosciuto come tali, opera in maniera automatica , senza necessità dell’intervento e della discrezionalità umana: messa a disposizione del NCMEC, è stata adottata volontariamente dalle “maggiori aziende statunitensi” che hanno accettato nel contempo di farsi carico dell’obbligo legale di segnalare al NMEC le immagini, una volta individuate sui propri server.

Si tratta di una pratica che tanto Microsoft quanto Google dichiarano esplicitamente di impiegare nelle condizioni d’uso dei propri servizi: Redmond spiega che “adotta tecnologie per il rilevamento automatico di pedopornografia o comportamenti offensivi che potrebbero danneggiare il sistema, gli utenti o chiunque altro”. A preoccupare resta l’indefinitezza che aleggia intorno ai “comportamenti offensivi”: quale sarà la prossima crociata a concretizzarsi in una tecnologia volta al monitoraggio?

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • qualcuno scrive:
    posti di lavoro
    <i
    Secondo il 48 per cento ... saranno più quelli distrutti rispetto a quelli creati ... Secondo il restante 52 per cento, invece, saranno di più i lavori creati </i
    E se avessero fatto le domande giuste il 100% sarebbe stato d'accordo su un punto. Il passaggio non sarà indolore.Non tutti i nuovi posti di lavoro saranno per quelli rimasti a spasso per i posti di lavoro distrutti. Non è neanche detto che i nuovi posti di lavoro venganno creati nello stesso paese.
    • Etype scrive:
      Re: posti di lavoro
      - Scritto da: qualcuno
      E se avessero fatto le domande giuste il 100%
      sarebbe stato d'accordo su un punto. Il passaggio
      non sarà
      indolore.d'accordo ;)
      Non tutti i nuovi posti di lavoro saranno per
      quelli rimasti a spasso per i posti di lavoro
      distrutti.Non tutti ? io dico che saranno relativamente pochi quelli che lo potranno fare.Se per esempio fai l'operaio o il muratore e hai un acerta età cosa vuoi fare ?
      Non è neanche detto che i nuovi posti
      di lavoro venganno creati nello stesso
      paese.su questo nno ci piove,verranno scelti i luoghi dove costa meno...
      • qualcuno scrive:
        Re: posti di lavoro


        Non tutti i nuovi posti di lavoro saranno per

        quelli rimasti a spasso per i posti di lavoro

        distrutti.

        Non tutti ? io dico che saranno relativamente
        pochi quelli che lo potranno fare.Se per esempio
        fai l'operaio o il muratore e hai un acerta età
        cosa vuoi fare ?Certo, se inizia a piagnucolare che è troppo vecchio per imparare un altro lavoro di sicuro non riuscirà a combinare niente.E' più un problema creato dalla mentalità retrograda italiana, lui non cerca di imparare qualcos'altro e al tempo stesso nessuno si fida di dargli un lavoro.La stessa mentalità che ha spinto i politici ad offrire una marea di prepensionamenti a nostre spese anche quando non ce n'era bisogno, anche quando sono costati cifre assurde.


        Non è neanche detto che i nuovi posti

        di lavoro venganno creati nello stesso

        paese.

        su questo nno ci piove,verranno scelti i luoghi
        dove costa
        meno...O dove c'è gente con la preparazioe adatta per fare quel lavoro.
  • Krisp scrive:
    Che fine farà il sistema scolastico?
    Interessante!Mi piace il fatto che il 52% sia rimasto ottimista. Probabilmente verranno rivalutate le arti e tutto ciò che riguarda la creatività e la progettazione.I sistemi di istruzione, invece, potrebbero subire gravi colpi, considerando che software ben pensati possono supportare l'apprendimento degli studenti, con "pazienza".Questi scenari, però, potrebbero essere smentiti da fenomeni fisici incontrollabili che hanno la capacità di mettere fuori uso le nostre macchine intelligenti.
  • tucumcari scrive:
    Re: Nel 2025
    - Scritto da: tucumcari
    E l'insegnante che dice: "Non avrai
    mica copiat... non avrai mica dato il tuo compito
    al robottino,
    vero?".Quale insegnante?Questo cretino?[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
  • Etype scrive:
    Robotica e AI
    "Secondo il 48 per cento degli intervistati questi sviluppi avranno un impatto notevole sui posti di lavoro: saranno più quelli distrutti rispetto a quelli creati e questo comporterà un aumento delle disparità sociali e la costituzione di una società polarizzata. Un'immagine tipica delle distopie della fantascienza."Ma dai ?"nonché sulla possibilità che ad essere riscritti saranno anche gli attuali confini politici, sempre più segnati dalla trasformazione economica"la politica ormai è il braccio del potere finanziario,è l'alta finanza a comandare...
    • ... scrive:
      Re: Robotica e AI
      - Scritto da: Etype
      "Secondo il 48 per cento degli intervistati
      questi sviluppi avranno un impatto notevole sui
      posti di lavoro: saranno più quelli distrutti
      rispetto a quelli creati e questo comporterà un
      aumento delle disparità sociali e la costituzione
      di una società polarizzata. Un'immagine tipica
      delle distopie della
      fantascienza."

      Ma dai ?

      "nonché sulla possibilità che ad essere riscritti
      saranno anche gli attuali confini politici,
      sempre più segnati dalla trasformazione
      economica"

      la politica ormai è il braccio del potere
      finanziario,è l'alta finanza a
      comandare...[img]http://changeyourteam.com/wp-content/uploads/2013/12/incompetent-blog-shutterstock_137075783.jpg[/img]
    • EnricoR scrive:
      Re: Robotica e AI
      Condivido pienamente!
  • tucumcari scrive:
    Nel 2025
    Ci saranno i robot che fanno i compiti a casa per gli alunni. E l'insegnante che dice: "Non avrai mica copiat... non avrai mica dato il tuo compito al robottino, vero?".
    • collione scrive:
      Re: Nel 2025
      veramente, se continua così, nel 2025 avremo solo una landa desolata distrutta dai bombardamenti atomici
      • tucumcari scrive:
        Re: Nel 2025
        - Scritto da: collione
        veramente, se continua così, nel 2025 avremo solo
        una landa desolata distrutta dai bombardamenti
        atomiciMa insomma, lo dicevano già nel 1951, la rivista Collier's ha fatto una monografia:http://public.wsu.edu/~brians/nukepop/69.jpegE hanno fatto dei film:http://foreignpolicyblogs.com/wp-content/uploads/l_97543_0058083_c9cbbafe.jpgNon sarebbe il caso di cambiare incubo, ogni tanto? Sempre lo stesso incubo per 60 anni annoia, non fa più paura.
        • ... scrive:
          Re: Nel 2025
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: collione

          veramente, se continua così, nel 2025 avremo
          solo

          una landa desolata distrutta dai
          bombardamenti

          atomici
          Ma insomma, lo dicevano già nel 1951, la rivista
          Collier's ha fatto una
          monografia:
          http://public.wsu.edu/~brians/nukepop/69.jpeg
          E hanno fatto dei film:
          http://foreignpolicyblogs.com/wp-content/uploads/l
          Non sarebbe il caso di cambiare incubo, ogni
          tanto? Sempre lo stesso incubo per 60 anni
          annoia, non fa più
          paura.diciamo un olocausto batteriologico?
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: collione


            veramente, se continua così, nel 2025
            avremo

            solo


            una landa desolata distrutta dai

            bombardamenti


            atomici

            Ma insomma, lo dicevano già nel 1951, la rivista

            Collier's ha fatto una

            monografia:

            http://public.wsu.edu/~brians/nukepop/69.jpeg

            E hanno fatto dei film:


            http://foreignpolicyblogs.com/wp-content/uploads/l

            Non sarebbe il caso di cambiare incubo, ogni

            tanto? Sempre lo stesso incubo per 60 anni

            annoia, non fa più

            paura.

            diciamo un olocausto batteriologico?Ecco si', con il virus Ebola alle porte dell'Europa c'e' pure l'aggancio all'attualita'.Un bel romanzone distopico, da cui trarre una serie tv, su una societa' mondiale divenuta ingovernabile per ecXXXXX di democrazia e di trasparenza delle istituzioni... anche quella non e' male.
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: tucumcari
            Un bel romanzone distopico, da cui trarre una
            serie tv, su una societa' mondiale divenuta
            ingovernabile per ecXXXXX di democrazia e di
            trasparenza delle istituzioni... Il romanzone sull'ebola lo stanno già facendo Legù sei in ritardo come tuo solito
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: tucumcari
            Un bel romanzone distopico, da cui trarre una
            serie tv, su una societa' mondiale divenuta
            ingovernabile per ecXXXXX di democrazia e di
            trasparenza delle istituzioni... anche quella non
            e'
            male.Il romanzone su Ebola lo stanno già scrivendo all'OMS Legù
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: ...
            diciamo un olocausto batteriologico?No è un olocausto per le 00 di tutti grazie a Leguleio
        • collione scrive:
          Re: Nel 2025
          e nel '63 ci siamo arrivati vicinissimoè sbagliato non aver paura dell'olocausto nucleare, perchè crea un senso di falsa sicurezza e disinteresse nel controllo democratico, col risultato di dare il via libera a malati di ogni genere ( cosa che stiamo vedendo in questi anni con i vari governi non eletti )capisco il voler esorcizzare la paura, me meglio essere paranoici vivi che esorcisti morti
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025

            e nel '63 ci siamo arrivati vicinissimo

            è sbagliato non aver paura dell'olocausto
            nucleare, perchè crea un senso di falsa sicurezza
            e disinteresse nel controllo democratico, col
            risultato di dare il via libera a malati di ogni
            genere ( cosa che stiamo vedendo in questi anni
            con i vari governi non eletti
            )E tu sentiti libero di aver paura di quello. Io mi sentiro' libero di considerarlo un tema letterario ricorrente, e stantio, al pari dello scienziato pazzo che mette il cervello di un criminale nel corpo di Mike Tyson o dei vampiri che succhiano il sangue alle olgettine vergini.La vita e' bella perche' e' varia.
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: tucumcari
            E tu sentiti libero di aver paura di quello. Io
            mi sentiro' libero di considerarlo un tema
            letterario ricorrente, e stantio, al pari dello
            scienziato pazzo che mette il cervello di un
            criminale nel corpo di Mike Tyson o dei vampiri
            che succhiano il sangue alle olgettine
            vergini.
            La vita e' bella perche' e' varia.Legù non c'è affatto bisogno dello "scienziato pazzo" ci ha già pensato la natura.Forse ti sei scordato che Mike Tyson è stato più volte condannato.Quanto all'idea delle olgettine vergini... beh cosa vuoi che ti dica si commenta da se.
          • collione scrive:
            Re: Nel 2025
            e che mi frega di quel che pensiio resto della mia convinzione, vedremo a breve chi avrà vinto :D
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: collione
            e che mi frega di quel che pensi

            io resto della mia convinzione, vedremo a breve
            chi avrà vinto
            :DQuale? Quella della guerra nucleare totale? Ci hanno creduto per 60 anni ai due emisferi del globo. E poi non e' sucXXXXX niente. Che mancanza di originalita'!
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: collione

            e che mi frega di quel che pensi



            io resto della mia convinzione, vedremo a
            breve

            chi avrà vinto

            :D
            Quale? Quella della guerra nucleare totale? Ci
            hanno creduto per 60 anni ai due emisferi del
            globo. E poi non e' sucXXXXX niente.

            Che mancanza di originalita'!Legù, a te non manca l'originalità, a te manca il raziocinio. La guerra nucleare è reale come minaccia e come prospettiva.
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            ah bhe se lo dici tu che sei maestro delle XXXXXXX![img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            - Scritto da: collione
            e che mi frega di quel che pensi

            io resto della mia convinzione, vedremo a breve
            chi avrà vinto
            :DMa tu credi davvero che pensi?
          • tucumcari scrive:
            Re: Nel 2025
            Ma questo cazzaro ... lo dobbiamo sopportare in eterno?Si proprio questo.[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
        • tucumcari scrive:
          Re: Nel 2025
          - Scritto da: tucumcari
          Sempre lo stesso incubo per 60 anni
          annoia, non fa più
          paura.Urca che guizzo di intelligenza Legù!Potresti provare a dirlo a palestinesi e israeliani la stessa guerra per 60 anni !Perchè avere paura che noia!Bravo Legù un altra perla di saggezza delle tue.
    • tucumcari scrive:
      Re: Nel 2025
      - Scritto da: tucumcari
      Ci saranno i robot che fanno i compiti a casa per
      gli alunni. E l'insegnante che dice: "Non avrai
      mica copiat... non avrai mica dato il tuo compito
      al robottino,
      vero?".Al momento non ci sono ancora robottini che fanno i compiti LegùMa in compenso ci sei tu che non hai mai la più pallida idea di quello che scrivi.
    • tucumcari scrive:
      Re: Nel 2025
      - Scritto da: tucumcari
      Ci saranno i robot che fanno i compiti a casa per
      gli alunni. E l'insegnante che dice: "Non avrai
      mica copiat... non avrai mica dato il tuo compito
      al robottino,
      vero?".quale insegnante?Questo cretino?[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
    • tucumcari scrive:
      Re: Nel 2025
      - Scritto da: tucumcari
      E l'insegnante che dice: "Non avrai
      mica copiat... non avrai mica dato il tuo compito
      al robottino,
      vero?".Quale insegnante?questo cretino?[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/2a6d5a999222e9054394a00680105bba/Avatar.JPG[/img]
Chiudi i commenti