Penali per i decoder SKY? Adiconsum: non pagate

Il servizio approntato dall'associazione sembra aver indotto la tv satellitare a fare marcia indietro sulle richieste di penale per mancata restituzione dei decoder. Adiconsum: e chi ha già pagato?
Il servizio approntato dall'associazione sembra aver indotto la tv satellitare a fare marcia indietro sulle richieste di penale per mancata restituzione dei decoder. Adiconsum: e chi ha già pagato?

Nelle infinite beghe tra televisione digitale e utenza s’infila ancora una volta un problema di comunicazione tra produttori ed abbonati: lo segnala Adiconsum , che ha appena reso noti i risultati del proprio servizio “Soccorso SKY”. Secondo l’associazione, infatti, SKY ha dovuto fare “marcia indietro”.

In ballo c’era una questione che, come già sanno molti lettori di Punto Informatico, riguarda la restituzione dei decoder dismessi dagli ex abbonati di SKY Italia. Molti di loro hanno segnalato alla redazione, e naturalmente anche alle associazioni del consumo, di aver ricevuto da SKY una richiesta di pagamento di 150 euro a titolo di penale per la mancata riconsegna dei dispositivi.

Dopo la sentenza con cui il Giudice di Pace di Bologna nelle scorse settimane ha deciso che SKY non potesse imporre ad un proprio utente l’utilizzo di un determinato decoder, Adiconsum si è ulteriormente mobilitata ottenendo, spiega, che SKY tornasse sui propri passi e cancellasse le penali .

Ai consumatori che anche grazie ad Adiconsum hanno scritto a SKY per far notare come la policy sui decoder fosse tutt’altro che chiara, e come poco chiare apparissero anche le modalità di restituzione del decoder, l’operatore satellitare ha deciso di andare incontro, spiegando che la restituzione dell’apparecchio comporterà automaticamente la cancellazione degli ormai “famosi” 150 euro.

In una lettera-tipo del servizio consumatori di SKY pubblicata da Adiconsum, l’azienda infatti spiega ad uno degli utenti che aveva protestato come la questione della penale vada considerata del tutto risolta, con in più l’indicazione di un numero verde da contattare per domande di chiarimento. Basterà a questi consumatori riconsegnare in qualsiasi negozio “SKY Service” il proprio decoder per chiudere la questione.

A rimanere aperta, a questo punto, è solo la posizione di chi la penale l’ha già pagata . Adiconsum si chiede infatti in queste ore in che modo e con quali tempi saranno rimborsati coloro che hanno già pagato il decoder non riconsegnato con una penale che l’associazione ritiene ingiusta. In questo senso l’Associazione ha chiesto a tutti coloro che hanno già pagato di scrivere a SKY per chiedere il rimborso.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 07 2006
Link copiato negli appunti