Per Red Hat un application server open

La leader del mercato open source ha introdotto sul mercato il suo primo application server J2EE. Il software integra fra loro diversi progetti open source


San Francisco (USA) – Red Hat ha scelto l’evento clou del mondo open source, il LinuxWorld di San Francisco, per lanciare ufficialmente il suo primo e da lungo tempo preannunciato application server Java.

Basato sul software open source JOnAS del consorzio ObjectWeb , Red Hat AS è un application server basato sulla piattaforma J2EE che comprende molte delle funzionalità offerte dalle soluzioni proprietarie. L’intenzione di Red Hat è proprio quella di integrare nella propria piattaforma enterprise Linux un application server che, pur se leggero e relativamente economico, sia dotato di caratteristiche e supporto di livello commerciale.

“I nostri clienti ci chiedono da tempo un application server open source che sia pienamente interoperabile con le soluzioni J2EE già sul mercato, in questo modo possono far leva sui vantaggi offerti da un’applicazione open source conservando nello stesso tempo i propri investimenti”, ha detto Paul Cormier, executive vice president of engineering di Red Hat. “Le comunità open source del Web e di Java stanno fiorendo ed espandendosi grazie ad organizzazioni che, come Apache, ObjectWeb ed Eclipse, stanno guidando l’innovazione. Il nostro application server rappresenta un naturale passo avanti per l’open source”.

Oltre a JOnAS, Red Hat AS comprende altri componenti di ObjectWeb, tra cui il middleware di messaggistica JORAM e il distributed transaction manager JOTM , e li integra in modo omogeneo con il software open source Tomcat della Apache Software Foundation . Grazie alla fusione di questi progetti, Red Hat AS è in grado di fornire, attraverso un’unica applicazione, le funzionalità di Web ed enterprise application server ed il supporto a JakartaServer, ai Web service e alla messaggistica.

Sebbene la società dal cappello rosso debba ancora ultimare tutti i test, Red Hat AS promette di fornire piena interoperabilità con gli altri application manager basati sulla piattaforma J2EE di Sun, tra cui quelli di BEA, IBM e Oracle. Questi tre nomi sono fra i leader del mercato degli application server, tuttavia, come proprie partner, Red Hat spera che possano appoggiare il suo AS in nome di “un approccio allo sviluppo maggiormente collaborativo”. Una speranza retta da basi piuttosto solide visto che tutte e tre le partner hanno già annunciato il proprio supporto a Red Hat AS: IBM farà in modo che lavori al meglio sulla propria linea di sistemi eServer, BEA si preoccuperà di integrarlo con il proprio ambiente di sviluppo Java Beehive, mentre Oracle collaborerà a svilupparne il supporto per il suo JDeveloper 10g.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    pagliacci per sempre comunque
    Oramai tanto fanno ridere tutti anche se inventassero la protezione più sicura del mondo.Magari hanno anche investito dei soldi per partorire quella protezione eludibile con il tasto shift !!Sono ridicoli ,dei pagliacci per sempre
  • Anonimo scrive:
    Che fesseria ...
    E se disattivo l' autorun dell' unita' CD prima di inserire il loro CD super protetto cosa succede ?Dementi ... non parte il loro programmino idiota e mi copio il CD come mi pare...Ops uso Linux... io lo copio e basta buahahah ...
  • Anonimo scrive:
    ASD...
    e chi ha usato lo shift??? :DEAC + AnyDVD Rulez8)
  • Anonimo scrive:
    Mah
    Io dico semplicemente una cosa :"Se è riproducibile, allora è copiabile"
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah

      "Se è riproducibile, allora è
      copiabile"Si, ma da quanti?Quanti sapranno/potranno permettersi di eludere i nuovi lucchetti?Se troppo pochi, qualunque sia la causa, anche per semplice utontisia del cliente medio, la copia come mezzo di autodifesa del consumatore verso le major diventa inefficiente.Certo non basta che uno copi e distribuisca a tutto il mondo... i rischi che si accolla chi copia un bene di largo consumo manmano che calano le persone in grado di fare la copia sono sempre maggiori (alla fine si tracciano i percorsi verso una unica sorgente), quindi la copia come protesta lascia posto alla innoqua (per le major) copia da mercato nero, più controllabile (possono vendere persino cd protetti... e tramite la malavita si possono controllare i proventi e fissare i prezzi, cosa che alle major piace molto).L'unica protesta che rimane efficiente sempre e comunque (fino a quando e se questi pigs non riusciranno a cambiare le leggi) è non comprare, non farsi fregare dai "pacchetti", tenere sempre presente che basta un pugno di riso e un bicchiere di acqua per vivere e un amico per divertirsi.
  • Anonimo scrive:
    Ma se...
    ...uno disabilita direttamente l'autoplay?(cosa che fa ogni tweak tool in giro)forse risponderebbero costringendo microsoft a togliere il supporto per i CD/DVD da longhorn... e pensare che fino a questo pomeriggio mi è toccato installare 98SE....
  • Anonimo scrive:
    Ora bastera tenere premuto lo spazio...
    Come da subject:)Alex
  • Anonimo scrive:
    Curioso... Craccano il nostro pc?
    Secondo voi come fanno?L'autorun, alla pressione del tasto, legge comunque qualche cosa dal cd?Figo, sti stroxxi cosa fanno al miopc?
    • Anonimo scrive:
      Re: Curioso... Craccano il nostro pc?
      non durerà molto questa protezione, io so che ne hanno già un'altra in fase di test ed infallibile:non ti fanno accendere il pc....cmq, basta collegare all'uscita della scheda audio (o dallo stereo) un semplice cavetto che finisce nell'entrata di una seconda scheda audio...magari di un notebook e registrare con quello...che so...con goldwave. Certo ci metti anche 80 minuti ma tanto se lo vuoi copiare l'album te lo vuoi anche sentire e una volta che lo hai su disco è fatta.Altro che protezioni...è inutile spendere mln $ per una tecnologia che di fatto non impedisce la copia, facendo lievitare i costi di chi li adotta , rendendo incompatibile il supporto con alcuni riproduttori e violando il marchio CD audio di Philips.
    • Anonimo scrive:
      Re: Curioso... Craccano il nostro pc?
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo voi come fanno?
      L'autorun, alla pressione del tasto, legge
      comunque qualche cosa dal cd?Magari fosse... l'autorun lo puoi disabilitare a priori, se questa sarà la loro geniale protezione anticopia, buon lavoro a tutti ;)
  • Anonimo scrive:
    Ma quanto spocchia...
    "Questo salto in avanti tecnologico rappresenta una ferma risposta a coloro che ci criticavano credendo che la pressione del famigerato tasto shift fosse un metodo soddisfacente per bypassare la nostra protezione"Ma certo che ci vuole una bella faccia tosta a fare una tale dichiarazione dopo la figuraccia che hanno fatto.
  • Anonimo scrive:
    E io uccido
    E io uccido i soldi che escono dal portafogli, non comprandogli più nulla che non sia perfettamente copiabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: E io uccido
      - Scritto da: Anonimo
      E io uccido i soldi che escono dal
      portafogli, non comprandogli più
      nulla che non sia perfettamente copiabile.Io l'ho fatto per molto tempo, ma purtroppo ormai praticamente tutti i cd hanno un dispositivo di protezione.
  • Anonimo scrive:
    Spreco di soldi...
    ...ecco come le Major discografiche vanno a buttare i nostri soldi. Anziché migliorare la qualità della musica e dei testi ecco cosa fanno dei nostri soldini.Dopo tutti i fallimenti che hanno incassato (CSS, MediaMax, ........ potri continuare all'infinito) ancora non hanno capito che è una guerra persa in partenza e continuano a buttare soldi per nulla.Abbassino i prezzi dei CD invece di investire in castelli campati in aria! Ridicoli... punto e basta.Ciao, Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: Spreco di soldi...
      Hai ragione.... è uno spreco di soldi, tanto una crack si troverà sempre..Meglio abbassare il prezzo dei CD e soprattutto migliorarne la qualità..
    • Anonimo scrive:
      Re: Spreco di soldi...
      Mi sembra che preferiscano morire piuttosto che cedere, e moriranno.
  • Anonimo scrive:
    Scusate, ma...
    Il fatto che la loro "tecnologia anticopia" (ahah... ahem :$) fosse aggirabile tenendo premuto lo shift, non dipendeva dal fatto che disabilitava temporaneamente l'autorun?Se è così, che pensano di inventarsi?L'autorun si può disabilitare benissimo dal registro[HKEY_LOCAL_MACHINESYSTEMCurrentControlSetServicesCdrom]"AutoRun"=dword:0000000Io su win lo tengo disabilitato sempre, perchè lo trovo piuttosto fastidioso...O forse stavolta avranno approcciato al problema in maniera completamente diversa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, ma...
      - Scritto da: Akaal
      O forse stavolta avranno approcciato al
      problema in maniera completamente diversa?Dalle loro parole piene di spocchia (leggi thread dedicato) sembrerebbe di sì.Comunque lo si copierà anche così... male che vada si registra dall'uscita per le casse....
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate, ma...
        Se il lettore da tavolo lo puo' leggere anche tu allora lo puoi leggere, basta solo scoprire il trucco che hanno usanto.9 su 10 basta usare il pennarello anche qui.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, ma...
      Pare comunque che abbiano trovato il modo di estrarre l'audio anche dai CD con la protezione attivata, il tutto sta nell'appoggiarsi ad un driver "shadow" che il cosiddetto sistema anticopia installa come backup per suonare lui...
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, ma...
      Pare comunque che abbiano trovato il modo di estrarre l'audio anche dai CD con la protezione attivata, il tutto sta nell'appoggiarsi ad un driver "shadow" che il cosiddetto sistema anticopia installa come backup per suonare lui...
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, ma...
      Ma di che parlate. Ma smettetela di fare gli esperti.Tweaks, registro!!!Per disabilitare l'auotrun bastano due clic.Geni
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate, ma...

        ma se tu ti fermi un momentino col cursore
        e clicchi sullo start e poi vai su esegui e
        scrivi regedit
        scoprirai una allegra sorpresina.Ma sei un vero genio!!!E quello che vedi cosa credi che sia? Il registro di cui parlavano tutti o l'ultima puntata di Veline?
        • Elwood_ scrive:
          Re: Scusate, ma...
          - Scritto da: Anonimo


          ma se tu ti fermi un momentino col
          cursore

          e clicchi sullo start e poi vai su
          esegui e

          scrivi regedit

          scoprirai una allegra sorpresina.

          Ma sei un vero genio!!!

          E quello che vedi cosa credi che sia? Il
          registro di cui parlavano tutti o l'ultima
          puntata di Veline?Non so se sei l'altro genio a cui ho risposto precedentemente che non sapeva dove disabilitare l'autorun senza puntare e cliccare, ma se oltre a rispondere random senza leggere la domanda che ha generato la mia risposta (questo indica evidentemente che anche tu non sei proprio un aquila) rileggendo mooolto lentamente il mio reply ti accorgerai con chi ce l'avevo!ma cos'e' il post dei geni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusate, ma...
            Windows XP ha un'intero set di opzioni per l'autoplay, altro che una misera chiave di registro.Basta che apriate gestione risorse e facciate click col tasto destro su una unità CD-ROM. Ora fate proprietà.C'è tutta una tab "Autoplay" che potete spulciare per riprodurre automaticamente a vostro piacimento contenuti musicali, misti, testo, video, ecc.ciao geni :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, ma...
  • Anonimo scrive:
    Forse...
    ...Il CTRL stavolta...
  • Anonimo scrive:
    Vabbè che fessi tanto
    ce ne sono 2 di tasti shift!
    • wtb scrive:
      Re: Vabbè che fessi tanto
      - Scritto da: Anonimo
      ce ne sono 2 di tasti shift!AHAHA m'hai fatto morire...tu ci scherzi ma da quelli c'è da aspettarsi anche che si siano dimenticati lo shift sinistro .... bwahahahaa :|Sono ridicoli e basta...
    • Ataru73 scrive:
      Re: Vabbè che fessi tanto
      - Scritto da: Anonimo
      ce ne sono 2 di tasti shift!Per non saper né leggereo né scrivere proverei anche con il caps-lock :P
    • Anonimo scrive:
      Re: Vabbè che fessi tanto
      - Scritto da: Anonimo
      ce ne sono 2 di tasti shift!I due tasti ctrlAltAlt GrNum LockScrol LockPrintScr ReqSysPause InterrPer non parlare dei tasti extra sulle tastiere multimediali
    • Anonimo scrive:
      Re: Vabbè che fessi tanto
      i due tasti Shift hanno lo stesso codice ASCII sulla tastiera,ossia bloccato uno, si scopre essere bloccato anche l'altro.. ma il problema di fondo è un altro..Lo shift serve per evitare l'autoplay.. beh è sufficiente andare in risorse del computer e fare pulsante destro mouse sull'icona del CD/DVD e cliccare APRI.. dovrebbe comunque aprirsi il contenuto del CD e quindi in teoria evitare la protezione stessa..attendo conferme/smentite...ciaoo
      • Anonimo scrive:
        Re: Vabbè che fessi tanto
        - Scritto da: Anonimo
        i due tasti Shift hanno lo stesso codice
        ASCII sulla tastiera
        ,ossia bloccato uno, si
        scopre essere bloccato anche l'altro..i tasti Shift non hanno codici ASCIIhanno degli "Scan Codes" associati, e dipendono dal tipo di tastiera, e comunque i due shift hanno scan codes differenti0x36 Right Shift0x2A Left Shifttuttavia l'autore del thread (cioè IO) ha semplicemente fatto una battuta in quel post :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vabbè che fessi tanto
        - Scritto da: Anonimo

        Lo shift serve per evitare l'autoplay.. beh
        è sufficiente andare in risorse del
        computer e fare pulsante destro mouse
        sull'icona del CD/DVD e cliccare APRI..
        dovrebbe comunque aprirsi il contenuto del
        CD e quindi in teoria evitare la protezione
        stessa..Si, infatti la "protezione" si basava sull'autoplay, cosa che ho sempre disabilitato in ogni windows che ho installato.
Chiudi i commenti