Perian cessa lo sviluppo

Dopo sei anni chiude il "coltellino svizzero" dei video su Mac. Il progetto open source però non sparisce. Il codice sorgente resta a disposizione di tutti

Roma – Perian chiude i battenti. Ad annunciarlo sul sito web è lo stesso team di sviluppo del prodotto, con un avviso rivolto agli utenti. Il popolare tool che dal 2006 – anno della sua nascita – amplia le prestazioni di QuickTime permettendogli di riprodurre file in formati video tradizionalmente non supportati, come DivX, XviD e FLV (tanto da esserne soprannominato “il coltellino svizzero”), rilascerà la sua versione finale e, 90 giorni dopo, cesserà ogni sviluppo e supporto. Dietro questa decisione ci sarebbe il desiderio da parte degli sviluppatori di cimentarsi in nuovi progetti.

Così l’incipit del messaggio di commiato:

Abbiamo iniziato il progetto Perian oltre sei anni fa perché volevamo semplificare la visione dei filmati. Il nostro team ha raggiunto questo obiettivo e, mantenendo questo pensiero in mente, Perian chiuderà al più presto. È giunto il momento per tutti noi di andare avanti.
Al momento non sono stati ancora forniti dettagli sulle novità introdotte in questa release finale – che aggiornerà la corrente versione 1.2.3 – ma i programmatori avvertono gli utenti che quest’ultima potrebbe non garantire la compatibilità con i Mac che quest’estate effettueranno upgrade a OSX 10.8 (Mountain Lion). Lo stesso team invita gli utenti a usufruire, una volta chiusa l’esperienza Perian, di alternative come VLC e MPlayerOSX , altri lettori multimediali che supportano praticamente tutti i formati video.

Infine, c’è un’interessante prospettiva all’orizzonte: il codice sorgente di Perian sarà pubblicato su Google Code o GitHub (social network dedicato ai programmatori), di modo che altri potranno continuare ad implementarne lo sviluppo, consentendo così al progetto di non “morire” del tutto.

Cristiano Vaccarella

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alen scrive:
    Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
    La pagina esiste eccome visto che ho appena cliccato sul link e funziona.Io non sono toccato sul vivo ma dire che internet é l'unica causa della pedofilia é una boiata come dire che non esiste la pedofilia.
    • krane scrive:
      Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
      - Scritto da: alen
      La pagina esiste eccome visto che ho appena
      cliccato sul link e funziona.
      Io non sono toccato sul vivo ma dire che internet
      é l'unica causa della pedofilia é una boiata come
      dire che non esiste la pedofilia.Ma mica ha detto quello, ha detto che non e' che sia un reato diffuso come lo si vuole dipingere.
      • alen scrive:
        Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
        21000 denunce a telefono azzurro (senza contare chi tace)solo in Italia16000 adulti che hanno AMMESSO di aver abusato di ALMENO un minore3000 preti solo nella chiesa americanahttp://it.wikipedia.org/wiki/PedofiliaPoi vedi tu quanto e' diffuso il fenomeno!!!
        • alen scrive:
          Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
          Il fatto che esistano e magari in forma maggiore altri reati non credo faccia diventare legale la pedofilia.Ora forse sbaglio ma forza dimmi come fai a commettere materialmente un omicidio via internet?Se poi si vuol negare che buona parte degli adescamenti sui minori sono fatti tramite chat,social network etc.(senza calcolare quando due pedofili si scambiano materiale tramite circuiti peer to peer magari a migliaia di chilometri)neghiamolo pure dopotutto c'è gente che nega il nazismo....
          • krane scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: alen
            Il fatto che esistano e magari in forma maggiore
            altri reati non credo faccia diventare legale la
            pedofilia.Ora forse sbaglio ma forza dimmi come
            fai a commettere materialmente un omicidio via
            internet?Te lo dico se tu mi dici come fai a fare violenze su un minore via internet.
            Se poi si vuol negare che buona parte
            degli adescamenti sui minori sono fatti
            tramite chat, social network etc.Veramente secondo le statistiche mondiali la maggior parte di queste cose avviene dove internet non ha tutta questa diffusione Caraibi, Marocco, Tunisia, Kenya, Giamaica, Brasile, Thailandia.Inoltre non mi sembra che i numeri in europa siano aumentato gran che rispetto agli anni '70.
            (senza calcolare quando due pedofili si
            scambiano materiale tramite circuiti
            peer to peer magari a migliaia di
            chilometri)Ma quale danno pratico fanno ?
            neghiamolo pure dopotutto
            c'è gente che nega il nazismo....Io non sto negando niente, ma tu stai dando eccessivo peso a qualcosa che statisticamente e' piuttosto raro; uccidiamo tranquillamente piu' bambini nei paesi poveri con le coltivazioni OGM tra lesioni, deformità e morti.
          • Portavoce universale scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            uccidiamo tranquillamente piu'
            bambini nei paesi poveri con le coltivazioni OGM
            tra lesioni, deformità e
            morti.Geniale.
          • ZLoneW scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: alen
            Il fatto che esistano e magari in forma maggiore
            altri reati non credo faccia diventare legale la
            pedofilia.Assolutamente no. Ma il punto non è questo.Due cose sono evidenti:1. il numero di denunce (bada bene, non REATI) relativi a violenza su minore sono una goccia nel mare del totale. Non sembra dunque giustificato l'allarmismo con cui viene trattata la pedoXXXXXgrafia su Internet.2. Lo scambio di filmati e immagini di tipo pedoXXXXXgrafico non costituiscono violenza su minore, ne' la causano direttamente: ne sono magari una delle conseguenze. Il reato è commesso dal vivo, "in real life", ed i moventi principali non mi sembra proprio siano la produzione di filmati o foto.In altri termini, scambiare materiale pedoXXXXX non fa del male ai bambini; la violenza contro di loro si è già consumata.Insomma, utilizzare Internet per individuare chi commette direttamente violenze su minori è una cosa, ma occorre stare attenti ancora una volta a non criminalizzare le autostrade perché le usano i criminali.En passant, la definizione di "minore" è del tutto artificiale, e poco o nulla ha a che fare con la maturità sessuale, psicologica ed emotiva dell'individuo; forse varrebbe la pena di ragionarci un po' su, ma l'argomento è decisamente offtopic in questa sede.
          • Ozymandias scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            Straquoto in toto...- Scritto da: ZLoneW
            - Scritto da: alen

            Il fatto che esistano e magari in forma
            maggiore

            altri reati non credo faccia diventare
            legale
            la

            pedofilia.

            Assolutamente no. Ma il punto non è questo.

            Due cose sono evidenti:

            1. il numero di denunce (bada bene, non REATI)
            relativi a violenza su minore sono una goccia nel
            mare del totale. Non sembra dunque giustificato
            l'allarmismo con cui viene trattata la
            pedoXXXXXgrafia su
            Internet.

            2. Lo scambio di filmati e immagini di tipo
            pedoXXXXXgrafico non costituiscono violenza su
            minore, ne' la causano direttamente: ne sono
            magari una delle conseguenze. Il reato è commesso
            dal vivo, "in real life", ed i moventi principali
            non mi sembra proprio siano la produzione di
            filmati o
            foto.
            In altri termini, scambiare materiale pedoXXXXX
            non fa del male ai bambini; la violenza contro di
            loro si è già
            consumata.


            Insomma, utilizzare Internet per individuare chi
            commette direttamente violenze su minori è una
            cosa, ma occorre stare attenti ancora una volta a
            non criminalizzare le autostrade perché le usano
            i
            criminali.


            En passant, la definizione di "minore" è del
            tutto artificiale, e poco o nulla ha a che fare
            con la maturità sessuale, psicologica ed emotiva
            dell'individuo; forse varrebbe la pena di
            ragionarci un po' su, ma l'argomento è
            decisamente offtopic in questa
            sede.
  • panda rossa scrive:
    Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
    - Scritto da: krane
    - Scritto da: panda rossa

    - Scritto da: krane





    Il furto non riguarda la rete?



    Quello proprio no ! Dov'e' la
    sottrazione
    ?


    Forse, ripensandoci, si riferisce a quei
    provider

    che ti vendono la ADSL 20mega e poi ti
    ritrovi
    a

    navigare come se fosse un 56K.

    Hai notato che ormai ruppolo non discute neanche
    piu' ? Lancia le sue affermazioni a caso e cambi
    tread.Pare che sia diventato moderatore del videotecheforum.
  • Lazy Turtle scrive:
    mi sembra giusto.
    non vedo perché avere una rete wifi libera possa essere considerato un reato, a prescindere da cosa ci si faccia. oltretutto non è stata l'imputata a scaricare ma un altra persona.
  • ThEnOra scrive:
    Tutti in Finlandia! Ma tutti!
    Sono d'accrdo su questo esito, tuttavia vedo anche possibili conseguenze, non volute - per carità! - di questa decisione: non si beccheranno più pedofili in Finlandia.
    • panda rossa scrive:
      Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
      - Scritto da: ThEnOra
      Sono d'accrdo su questo esito, tuttavia vedo
      anche possibili conseguenze, non volute - per
      carità! - di questa decisione: non si beccheranno
      più pedofili in
      Finlandia.Da quando e' obbligatorio connettersi ad internet per macchiarsi di pedofilia?
      • ThEnOra scrive:
        Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
        Non lo è. Però non puoi far finta di non vedere un possibile effetto su questo fronte.
        • panda rossa scrive:
          Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
          - Scritto da: ThEnOra
          Non lo è. Però non puoi far finta di non vedere
          un possibile effetto su questo
          fronte.Io su questo fronte vedo solo che la pedofilia, il terrorismo e cose simili, sono tutte delle gran scuse per togliere le liberta' personali alla gente e intrufolarsi nelle loro vite private.Il reato, se c'e', si verifica fuori dalla rete.Chiediti perche' nessuno ha mai proposto di aprire tutti i pacchi postali e identificare chi li spedisce, visto che continuano a spedire teste di cavallo mozzate all'attenzione di equitalia, a mezzo pacco celere 3.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            Non lo è. Però non puoi far finta di non
            vedere

            un possibile effetto su questo

            fronte.

            Io su questo fronte vedo solo che la pedofilia,
            il terrorismo e cose simili, sono tutte delle
            gran scuse per togliere le liberta' personali
            alla gente e intrufolarsi nelle loro vite
            private.

            Il reato, se c'e', si verifica fuori dalla rete.
            A me risulta che tutte le operazioni contro la pedoXXXXXgrafia siano stato condotte attraverso indagini svolte su rete... visto che OGGI il mezzo di diffusione, per questo fenomeno, E' LA RETE. Non so se tu sei a conoscenza, OGGI, di altre modalità investigative che non riguardano la rete.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra


            Non lo è. Però non puoi far finta di non

            vedere


            un possibile effetto su questo


            fronte.



            Io su questo fronte vedo solo che la
            pedofilia,

            il terrorismo e cose simili, sono tutte delle

            gran scuse per togliere le liberta' personali

            alla gente e intrufolarsi nelle loro vite

            private.



            Il reato, se c'e', si verifica fuori dalla
            rete.



            A me risulta che tutte le operazioni contro la
            pedoXXXXXgrafia siano stato condotte attraverso
            indagini svolte su rete... visto che OGGI il
            mezzo di diffusione, per questo fenomeno, E' LA
            RETE.Diffusione!Il reato grave si e' gia' consumato.Oppure vogliamo tornare ai tempi in cui se 4 deficienti picchiano un compagno disabile, ci va di mezzo un dirigente di youtube?
            Non so se tu sei a conoscenza, OGGI, di altre
            modalità investigative che non riguardano la
            rete.Posso farti un elenco di reati di una certa gravita' che non riguardano la rete.Omicidio.Rapina.Furto.Droga.Sospensione di democrazia.Colpo di stato.Bancarotta.Prostituzione minorile.Abuso di potere.Immigrazione clandestina.Come ci indaghi su queste cose? Con la rete? Sniffi il traffico?
          • aphex twin scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: panda rossa
            Diffusione!
            Il reato grave si e' gia' consumato."si è già consumato" ... e quindi ? Non indaghiamo ? Su internet trovi le prove di un reato GRAVISSIMO e pretendi che non si indaghi ?
          • ziovax scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            <<Sul caso si è ora pronunciata una Corte Distrettuale finlandese, stabilendo che chi possiede un router Wifi e gestisce una rete non cifrata non può essere tacciato di responsabilità legali a prescindere

            Sapete leggere?
          • becker scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: aphex twin
            - Scritto da: panda rossa

            Diffusione!

            Il reato grave si e' gia' consumato.

            "si è già consumato" ... e quindi ? Non
            indaghiamo ? Su internet trovi le prove di un
            reato GRAVISSIMO e pretendi che non si indaghi
            ?la connessione non prova (come dice la sentenza "a prescidere") che il proprietario di quella rete wifi sia il responsabile del reato!! Questo è il significato della sentenza!! Seguendo una connessione hai una pista da seguire al limite, ma ancora nessuna prova e un investigatore che sa fare il suo lavoro le sa queste cose, poi i casi vengono affidati a degli incompetenti che non sanno come funziona internet e poi dobbiamo leggere di sentenze su cose che dovrebbero essere ovvie!!!
          • ruppolo scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: panda rossa
            Posso farti un elenco di reati di una certa
            gravita' che non riguardano la
            rete.

            Omicidio.
            Rapina.
            Furto.Il furto non riguarda la rete?La riguarda eccome: musica, film, libri, software... tu lo sai molto bene.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            Posso farti un elenco di reati di una certa

            gravita' che non riguardano la

            rete.



            Omicidio.

            Rapina.

            Furto.

            Il furto non riguarda la rete?

            La riguarda eccome: musica, film, libri,
            software... tu lo sai molto
            bene.Certo che lo so.Guarda quanta gente si lamenta che non ha piu' i suoi files che sono stati rubati ed e' in causa con le assicurazioni che quando sentono dire "furto di files" gli ridono in faccia!
          • krane scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            Posso farti un elenco di reati di

            una certa gravita' che non

            riguardano la rete.

            Omicidio.

            Rapina.

            Furto.
            Il furto non riguarda la rete?
            La riguarda eccome: musica, film, libri,
            software... tu lo sai molto bene.E non dimenticare la truffa, la concorrenza sleale, il denunciare i concorrenti invece di battersi lealmente, apple degli ultimi tempi insomma.
          • krane scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            Posso farti un elenco di reati di


            una certa gravita' che non


            riguardano la rete.



            Omicidio.


            Rapina.


            Furto.


            Il furto non riguarda la rete?Quello proprio no ! Dov'e' la sottrazione ?

            La riguarda eccome: musica, film, libri,

            software... tu lo sai molto bene.

            E non dimenticare la truffa, la concorrenza
            sleale, il denunciare i concorrenti invece di
            battersi lealmente, apple degli ultimi tempi
            insomma.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: krane




            Il furto non riguarda la rete?

            Quello proprio no ! Dov'e' la sottrazione ?Forse, ripensandoci, si riferisce a quei provider che ti vendono la ADSL 20mega e poi ti ritrovi a navigare come se fosse un 56K.
          • krane scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane



            Il furto non riguarda la rete?

            Quello proprio no ! Dov'e' la sottrazione ?
            Forse, ripensandoci, si riferisce a quei provider
            che ti vendono la ADSL 20mega e poi ti ritrovi a
            navigare come se fosse un 56K.Hai notato che ormai ruppolo non discute neanche piu' ? Lancia le sue affermazioni a caso e cambi tread.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra


            Non lo è. Però non puoi far finta di non

            vedere


            un possibile effetto su questo


            fronte.



            Io su questo fronte vedo solo che la
            pedofilia,

            il terrorismo e cose simili, sono tutte delle

            gran scuse per togliere le liberta' personali

            alla gente e intrufolarsi nelle loro vite

            private.



            Il reato, se c'e', si verifica fuori dalla
            rete.



            A me risulta che tutte le operazioni contro la
            pedoXXXXXgrafia siano stato condotte attraverso
            indagini svolte su rete... visto che OGGI il
            mezzo di diffusione, per questo fenomeno, E' LA
            RETE.


            Non so se tu sei a conoscenza, OGGI, di altre
            modalità investigative che non riguardano la
            rete.Una investigazione degna di questo nome non può limitarsi allo stabilire che un certo IP ha scaricato un certo materiale. Quello è un punto di partenza per le indagini non è l'indagine.Capisco che la propaganda abbia gioco facile sventolando lo spauracchio del pedoXXXXXterroristicsatansimo, ma questo non può e non deve essere il cavallo di XXXXX per privarci della libertà e dei diritti.Le indagini vanno fatte, vanno fatte bene e nel rispetto dei diritti di tutti, non siamo tutti come Kim DotCom che si possono permettere di battagliare a suon di dollari in Aule di Tribunale, torto o ragione che abbia.Con la "paura" hanno dominato la storia e con la paura vogliono farlo anche oggi. Basta sottrarsi a questa logica.
          • prova123 scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Una investigazione degna di questo nome non può
            limitarsi allo stabilire che un certo IP ha
            scaricato un certo materiale. Quello è un punto
            di partenza per le indagini non è
            l'indagine.
            Non <s
            sono in grado di </s
            vogliono capirlo in quanto fà piacere essere tirati per la giacchetta dai tutori del copirait. Il discorso è molto semplice: un omicidio (oggi meno grave della copia di un film)è avvenuto in via Tal dei Tali al Numero 20 (l'equivalente del nostro IP). Con questa logica cosa dovrebbero fare le forze dell'ordine? Arrestare chi abita a quell'indirizzo.
          • anon scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: ThEnOra
            A me risulta che tutte le operazioni contro la
            pedoXXXXXgrafia siano stato condotte attraverso
            indagini svolte su rete... visto che OGGI il
            mezzo di diffusione, per questo fenomeno, E' LA
            RETE.il fenomeno della pedoXXXXXgrafia su internet è molto più limitato e contenuto di quanto si pensi; saranno sì e no 4 gatti in tutto il mondo ad interessarsi di certe schifezze.Il resto sono tutti casi gonfiati e montati ad arte dalla polizia e dalle autorità competenti.Come nel caso di quel tizio in Svezia condannato per il possesso di manga lolicon (pedoXXXXX a tutti gli effetti secondo la legge locale), o come nel caso dei classici adolescenti che si scambiano foto piccanti col cell.Apri gli occhi, il boogieman della pedofilia NON esiste!
          • alen scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            E se ti leggi tutta la pagina vedrai che solo in Italia le denunce per pedofilia sono circa 21000 VENTUNOMILA e queste sono solo le denunce fatte senza contare chi gli abusi non li denuncia!!!!Eh gia la pedofilia non esiste!!!!!!MA XXXXXXXXXXXX XXXXXXX
          • alen scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            http://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia#La_pedofilia_in_ItaliaQua invece si parla di 16000 adulti che HANNO AMMESSO di aver abusato di almeno un minore!!! SEDICIMILA CHIARO!!!Poi se tu devi difendere le tue perversioni allora il discorso cambia!!!!Ah dimenticavo:la pedofilia non esiste!!!!!
        • Franky scrive:
          Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
          - Scritto da: ThEnOra
          Non lo è. Però non puoi far finta di non vedere
          un possibile effetto su questo
          fronte.Thenora se ti dicessi che proprio ieri ho letto 3 relazioni diverse di tre consulenti diversi in 3 nazioni diverse...in cui praticamente risulta che questa cavolo di pedofilia online se si escludono i casi di sexing e' praticamente inesistente o diciamo gonfiata in maniera estramamente abnorme che mi diresti?Se ti interessa e la redazione me lo lascia fare in questo topic anche se e' off-topic lo faccio... nello stesso tempo ho letto un'altra relazione in cui invece la pedofilia vera quella del mondo reale e' stata addirittura coperta in tutti i modi...io dico che e' l'ora di piantarla con sta storia dell'internet come pericoloso covo del male...a parte qualche bimbominkia che si esprime come un cavernicolo su alcuni siti insultando....non vedo nulla di negativo nell'intera rete....
          • Franky scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: Franky

            Se ti interessa e la redazione me lo lascia fare
            in questo topic anche se e' off-topic lo
            faccio... intendevo dire che se la redazione me lo lascia fare su richiesta ti cito queste tre relazioni.... e le pubblico anche in questo post...non lo faccio ora perche' mi sembra off-topic...ma se insistete...le posso sempre citare...
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: Franky



            Se ti interessa e la redazione me lo lascia
            fare

            in questo topic anche se e' off-topic lo

            faccio...

            intendevo dire che se la redazione me lo lascia
            fare La redazione lascia sempre fare.Al limite taglia dopo.Se il citare queste info non ti impegna piu' di un copia/incolla e ci stanno nei 7000, fallo pure.
    • Skywalker scrive:
      Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
      - Scritto da: ThEnOra
      Sono d'accrdo su questo esito, tuttavia vedo
      anche possibili conseguenze, non volute - per
      carità! - di questa decisione: non si beccheranno
      più pedofili in
      Finlandia.Domandina un po' retorica:- E' più facile intercettare le telefonate tra due linee telefoniche tradizionali su rame, dove tutto passa in chiaro e senza alcuna autenticazione, o una connessiona Skype cifrata con sistema distribuito di gestione dell'autenticazione?- E' più facile intercettare le traccie di vendita su un normale sito di e-commerce in chiaro o una compravendita su Silk Road in hidden service pagando in bitcoin?Se vuoi veramente combattere la pedofilia, la prima cosa da fare è decriminalizzare qualunque tipo di scambio digitale tra privati.Perché per cercare di reprimere un fatto che la stragrande maggioranza non considera e non ritiene debba essere conisiderato un reato, abbiamo reso disponibili reti inintercettabili e inabbattibili che non sarebbe possibile realizzare senza la disponibilità gratuita di milioni di persone.Ai tempi di Napster individuare i pedofili era enormemente più facile.Non dovevi scremarli in mezzo alle centinaia di milioni di downloader di mp3.
    • prova123 scrive:
      Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
      Sono d'accordo a tutti in Finlandia, così mi lasciate la banda libera.(rotfl)
    • Funz scrive:
      Re: Tutti in Finlandia! Ma tutti!
      - Scritto da: ThEnOra
      Sono d'accrdo su questo esito, tuttavia vedo
      anche possibili conseguenze, non volute - per
      carità! - di questa decisione: non si beccheranno
      più pedofili in
      Finlandia.Non colgo il nesso.
  • becker scrive:
    giusto!!
    dall'articolo:[Sul caso si è ora pronunciata una Corte Distrettuale finlandese, stabilendo che chi possiede un router Wifi e gestisce una rete non cifrata non può essere tacciato di responsabilità legali a prescindere: l'accusa "non è riuscita a fornire alcuna prova del fatto che la proprietaria della connessione fosse coinvolta direttamente nella condivisione di file"]I signori del copyright pretendono troppo. Il mondo mica girà solo intorno a loro. E' assurdo che un utente sia responsabile della propria connessione wifi perchè non ha una password o ha dimenticato di metterla!! Pretendono che chiunque si connette sia rintracciabile, cose da regime!!Meno male che qualche giudice intelligente ha dato una sentenza giusta!!! Bisogna provare il reato, non basta una connessione: secondo le lobby del copyright se io ospito un amico a casa mia e lui a mia insaputa con internet commette truffe o altro sono responsabile io!! E' assurdo!!
    • prova123 scrive:
      Re: giusto!!
      +1. Altrimentimenti è come se uno possiede un coltello in casa e qualcun altro che si è introdotto dal balcone lo usa per compiere un crimine ed alla fine è comunque colpa mia perchè sono il proprietario del coltello. Peccato che l'uso che io faccio del coltello è a tavola, se poi qualcuno lo utilizza per compiere un crimine allora a fare le cose seriamente bisogna vietare l'uso la vendita dei coltelli ... Inoltre se deve essere colpa mia sono complici solidali sia chi mi ha venduto il coltello che chi l'ha fabbricato. Sono concetti estremamente banali che purtroppo non sono ancora compresi.
Chiudi i commenti