Photoshop fa 7 e incontra XP e MacOSX

Il programmone di Adobe si rinnova e offre pieno supporto e integrazione ai più recenti sistemi operativi di Microsoft e Apple
Il programmone di Adobe si rinnova e offre pieno supporto e integrazione ai più recenti sistemi operativi di Microsoft e Apple


San Jose (USA) – Adobe ha finalmente rilasciato Photoshop 7, nuova versione del suo popolare software grafico che riveste particolare importanza per il fatto di supportare a pieno Windows XP e Mac OS X. Soprattutto per il sistemone di Apple, Photoshop 7 rappresenta una vera e propria “killer application”.

Il programma di Adobe veste la nuova interfaccia Aqua nella versione MacOSX e Luna in versione Windows XP, aggiungendo poi diverse nuove funzionalità, fra cui la più importante “Healing Brush”, con cui è possibile rimuovere con facilità dalle immagini digitalizzate “impurità” come polvere, graffi, macchie ed altri artefatti.

Tutto nuovo anche il File Browser, uno strumento con cui è possibile organizzare, ordinare, visualizzare e lavorare con le immagini ed i file archiviati su disco.

Photoshop 7 per Mac migliora poi anche tutta una serie di strumenti già presenti nelle precedenti versioni e supporta il formato EXIF per le informazioni aggiuntive – come data di scatto ed esposizione – memorizzate nelle immagini dalle macchine fotografiche digitali.

Photoshop 7 verrà rilasciato nel secondo trimestre sul mercato nord americano ad un prezzo di 609$ (150$ per l’upgrade). Per il momento non si conosce ancora disponibilità e prezzo della versione italiana.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 02 2002
Link copiato negli appunti