Più vicina l'Ethernet da 100 Gbps

La divisione Bell Labs di Lucent Technologies ha realizzato e testato con successo una connessione Ethernet ottica da 100 Gbit al secondo in cui i due capi della rete distavano 2.000 Km l'uno dall'altro

Murray Hill (USA) – Con l’intento di dimostrare che le reti Ethernet da 100 Gbit al secondo (Gb/s) sono ormai una realtà, Lucent Technologies ha annunciato di aver condotto con successo il test di un collegamento 100 Gigabit Ethernet di 2.000 Km.

Per il proprio esperimento, Lucent ha utilizzato una connessione Ethernet di 10 canali (frequenze) da 107 Gb/s (dove il 7% della banda è riservata alle informazioni per la correzione degli errori) e, come mezzo fisico, la fibra ottica. L’azienda ha evidenziato come l’hardware utilizzato per la creazione del collegamento sia simile a quello oggi impiegato per le reti Ethernet-Over-Optical da 40 Gb/s.

“L’utilizzo di tecnologie simili a quelle dei prodotti attualmente in commercio è un passo significativo verso la realizzazione di reti da 100 Gb/s ad un costo ragionevole”, ha spiegato Lucent.

Sebbene nel proprio test Lucent abbia utilizzato una connessione multicanale, l’obiettivo è quello di realizzare un collegamento seriale a singolo canale capace di coprire dapprima una distanza di 400 Km e, in seguito, di 2.000 Km.

Il colosso statunitense sostiene che già entro la fine di questo decennio alcune delle più grosse società di telecomunicazioni potrebbero migrare le proprie reti dorsali (backbone) verso la tecnologia Ethernet da 100 Gb/s. Oggi le maggiori backbone di comunicazione adottano collegamenti da 10 Gb/s e, più raramente, da 40 Gb/s.

Se fino a pochi anni fa la tecnologia Ethernet veniva impiegata quasi esclusivamente nelle reti locali, oggi sembra destinata a guadagnarsi uno spazio sempre più importante anche nel settore delle telecomunicazioni. Ad esempio, lo standard Ethernet in the First Mile della IEEE viene promosso con forza dal Metro Ethernet Forum come tecnologia per le reti metropolitane e l’ultimo miglio. A tal proposito si veda anche Ethernet guarda oltre le LAN .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ubu re scrive:
    LUI
    "Uno sviluppatore dell'azienda ha affermato che "in Microsoft si sta lavorando ventiquattr'ore su ventiquattro alla patch", patch che attualmente si trova in fase di testing."Si LUI. Solo LUI.Senza contare che è costretto a lavorare su windows, quindi ops non mi vede la rete, azz, devo riavviare, Ebbè, perhé non parte?, @&##!, devo formattare, pork, non mi vede la periferca, Mink, non trovo il salvataggio, aaah non vede la rete, merdre riavvio, ooohh finalmente! sono riuscito e mettere il punto e virgola, Kazz, tutto blu... Ma visto la quantità smodata di queste vulnerabilità non ne potrebbero destinare una divisione di almeno 200 sviluppatori solo a fare questo? Le patch arriverebbero nell'arco di 8 ore e potrebbero anche esaminare il codice per una azione preventiva.Mi sa di no, altrimenti Bill passerebbe da 50.000.000.000,00 $ a 49.990.000.000,00 $, e che gli volete sciupare la rotondità della cifra?Per cosa poi! Per la vostra sicurezza? Siete dei dannati egoisti! E soprattutto non lo meritate (e su questo sono ampiamente daccordo con lui).
  • Anonimo scrive:
    Come dicevano...?
    ....quegli espertoni di qualche giorno fa circa la politica di patching di Microsoft? Non ci sono vulnerabilità aperte, tutto viene corretto!!!! Eccoli i risultati, parlano da soli, complimenti a Microsoft e alle sue politiche di aggiornamento.... adesso si che i fan di Windows sono tutti più sicuri... ma ognuno ha l'OS che merita!
    • ryoga scrive:
      Re: Come dicevano...?
      - Scritto da:
      ....quegli espertoni di qualche giorno fa circa
      la politica di patching di Microsoft? Non ci sono
      vulnerabilità aperte, tutto viene corretto!!!!
      Eccoli i risultati, parlano da soli, complimenti
      a Microsoft e alle sue politiche di
      aggiornamento.... adesso si che i fan di Windows
      sono tutti più sicuri... ma ognuno ha l'OS che
      merita!A te passano quelle con i disegnini dato che non leggi fino alla fine gli articoli?"Ore 9.45 La Microsoft ha ...... "
      • Tyltyl scrive:
        Re: Come dicevano...?
        - Scritto da:
        oh certo, la colpa è solo di IE se i server linux
        di questi hoster sono stati sfondati,
        no?No. Perchè, la falla di IE non esiste e non è colpevole? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Grazie a linux si è diffuso l'exploit
    Complimenti davvero alla sicurezza di linux. E meno male che linux doveva essere sicuro...
    • riccardosl45 scrive:
      Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploit
      - Scritto da:
      Complimenti davvero alla sicurezza di linux. E
      meno male che linux doveva essere
      sicuro...Cosa centra linux? La falla è su Internet Explorer
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploit
        - Scritto da: riccardosl45
        Cosa centra linux? La falla è su Internet Exploreril malware è stato diffuso dai server linux che sono stati compromessi perchè fallati!
        • longinous scrive:
          Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploi
          - Scritto da:

          - Scritto da: riccardosl45

          Cosa centra linux? La falla è su Internet
          Explorer

          il malware è stato diffuso dai server linux che
          sono stati compromessi perchè
          fallati!cpanel!=linuxI server non sono stati compromessi, lo sono stati i siti amministrati con cpanelsoftwareclosedperchèpiùsicuro
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploit
        - Scritto da: riccardosl45
        Cosa centra linux? La falla è su Internet Exploreri trojan sono stati veicolati grazie ai server linux che per la ennesima volta si sono dimostrati poco sicuri e il primo hackerino quattordicenne brufoloso ha depositato sul file system di quei server i trojan.
        • Anonimo scrive:
          Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploi


          i trojan sono stati veicolati grazie ai server
          linux che per la ennesima volta si sono
          dimostrati poco sicuri e il primo hackerino
          quattordicenne brufoloso ha depositato sul file
          system di quei server i
          trojan.aldilà del fatto che il problema è del caro cpanel closed...ma tralasciando ciò, chi scrive ovviamente è in grado di fare ciò che stigmatizza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploi
      - Scritto da:
      Complimenti davvero alla sicurezza di linux. E
      meno male che linux doveva essere
      sicuro...Ecco un intervento che la dice lunga sul quoziente intellettivo delle persone che frequentano questo forum..... : : : :
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploit
      I server sono stati forati per una falla di CPanel che e' un software proprietario e non per una falla di Linux ignurantazzo !!!Se installi ed esponi su internet un software vulnerabile il SO non centra proprio nulla !!!
      • riccardosl45 scrive:
        Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploi
        - Scritto da:
        I server sono stati forati per una falla di
        CPanel che e' un software proprietario e non per
        una falla di Linux ignurantazzo
        !!!
        Se installi ed esponi su internet un software
        vulnerabile il SO non centra proprio nulla
        !!!Ah ecco così ha senso
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploi
      - Scritto da:
      Complimenti davvero alla sicurezza di linux. E
      meno male che linux doveva essere
      sicuro...http://jollyblog.squarespace.com/updates/2006/6/5/windows-xp-privilege-escalation-exploit.html
    • longinous scrive:
      Re: Grazie a linux si è diffuso l'exploi
      - Scritto da:
      Complimenti davvero alla sicurezza di linux. E
      meno male che linux doveva essere
      sicuro...cpanel!=linuxI server non sono stati compromessi, lo sono stati i siti amministrati con cpanelsoftwareclosedperchèpiùsicuro
  • Anonimo scrive:
    cPanel non è gratis
    pertanto la comunità open source si rifiuta di utilizzarlo(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: cPanel non è gratis
      - Scritto da:
      pertanto la comunità open source si rifiuta di
      utilizzarlo

      (linux)Ovvio... avete tutti il culo "open"... pagate in natura voi!
    • Anonimo scrive:
      Re: cPanel non è gratis

      pertanto la comunità open source si rifiuta di
      utilizzarlo

      (linux)Non e' open source per quello non viene utilizzato, il codice non e' accessibile quindi non migliorabile dalla comunita', il fatto che sia a pagamento non e' importante
  • Anonimo scrive:
    Falla nei server linux
    E questo che doveve capire da questa notizia.Se sono stati craccati questi server, significa che linux è un colabrodo
    • Anonimo scrive:
      Re: Falla nei server linux
      - Scritto da:
      E questo che doveve capire da questa notizia.
      Se sono stati craccati questi server, significa
      che linux è un colabrodoCome al solito per bucare i linux e' servito un vero hacker, per bucare centinaia di IE6 e relativi windows basta mettere si uno stupido script.
      • Anonimo scrive:
        Re: Falla nei server linux
        - Scritto da:
        Come al solito per bucare i linux e' servito un
        vero hacker, per bucare centinaia di IE6 e
        relativi windows basta mettere si uno stupido
        script.strano, io ho usato IE6 in queste 2 settimane e nessuno mi ha bucato. Come te lo spieghi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Falla nei server linux
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Come al solito per bucare i linux e' servito

          un vero hacker, per bucare centinaia di IE6 e

          relativi windows basta mettere si uno stupido

          script.
          strano, io ho usato IE6 in queste 2 settimane e
          nessuno mi ha bucato. Come te lo spieghi?Magare ti ha gia' modificato l'antivirus...Hai fatto girare un antispyware di recente ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            Magare ti ha gia' modificato l'antivirus...no
            Hai fatto girare un antispyware di recente ?ho un antivirus, un firewall, windows defender e uso l'utente limitato. Mai avuto problemi di virus
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux

            ho un antivirus, un firewall, windows defender e
            uso l'utente limitato. Ho anche io la stessa configurazione, mai preso un virus, ma devo ammettere che con tutti sti processi in backgrund che mi controllano tutto mi ritrovo un 2.4 ghz che gira come il mio vecchio pentiun400..
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            Ho anche io la stessa configurazione, mai preso
            un virus, ma devo ammettere che con tutti sti
            processi in backgrund che mi controllano tutto mi
            ritrovo un 2.4 ghz che gira come il mio vecchio
            pentiun400..io invece ho non noto nessun rallentamento
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Ho anche io la stessa configurazione, mai

            preso un virus, ma devo ammettere che con

            tutti sti processi in backgrund che mi

            controllano tutto mi ritrovo un 2.4 ghz

            che gira come il mio vecchio pentiun400..
            io invece ho non noto nessun rallentamentoProbabilmente perche' li hai sempre avuti e ci sei abituato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            Probabilmente perche' li hai sempre avuti e ci
            sei
            abituato.no, basta monitorare dal task manager l'uso della CPU e della memoria. E' veramente minimo. Quasi sempre a 0% stanno i processi degli antivirus, antispyware, ecc. quindi non pesano più di tanto
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Probabilmente perche' li hai sempre avuti e ci

            sei

            abituato.
            no, basta monitorare dal task manager l'uso
            della CPU e della memoria. E' veramente minimo.
            Quasi sempre a 0% stanno i processi degli
            antivirus, antispyware, ecc. quindi non pesano
            più di tantoAllora evidentemente non usi il controllo in tempo reale, ne' il controllo sui siti web e sullo spyware: ergo se ti arriva un virus fa quello che vuole, compreso sabotare l'antivirus in modo che alla successiva scansione non venga trovato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Falla nei server linux
          - Scritto da:
          strano, io ho usato IE6 in queste 2 settimane e
          nessuno mi ha bucato. Come te lo
          spieghi?Come fai a sapere che uno dei siti che hai visitato non ti abbia installato un rootkit ??? uno fatto bene risulterebbe invisibile non solo agli antivirus e antispyware ma anche a windows ...Ti consiglio di formattare (ancora) la tua macchina per sicurezza (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            Come fai a sapere che uno dei siti che hai
            visitato non ti abbia installato un rootkit ???perchè uso un utente limitato, un antivirus e un firewall e un antispyware
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Come fai a sapere che uno dei siti che hai

            visitato non ti abbia installato un rootkit ???

            perchè uso un utente limitato, un antivirus e un
            firewall e un
            antispywarebhuahahahaha!è molto meglio che provi questo programmino, allora (non si sa mai)...http://www.sysinternals.com/Utilities/RootkitRevealer.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            è molto meglio che provi questo programmino,
            allora (non si sa
            mai)...fatto, ma non ho nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux


            perchè uso un utente limitato, un antivirus e un
            firewall e un
            antispywareL'utente limitato non serve a nulla in quanto il processo che viene attaccato è un processo che gira con diritti amministrativi, e quindi ha il pieno controllo a prescindere di quale utenza hai utilizzato per loggarti. (questo problema è comunissimo in windows, loggarti con un user non amministrativo serve a ben poco in quanto quasi tutti i processi di sistema girano come admin ed una volta bucati fanno cio che volgiono. Vista dovrebbe mitigare considerevolmente il problema)Un firewall non serve a niente per il problema in questione.Un antivirus per questo tipo di exploit serve solo se aggiornatissimo, ma purtroppo quel 1-2 giorni dalla creazione del rootkit alla diffusione della definizione passano, ed in questo caso anche se aggiornato in un secondo tempo l'antivirus non se ne accorge.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            L'utente limitato non serve a nulla in quanto il
            processo che viene attaccato è un processo che
            gira con diritti amministrativinon dire stupidaggini, c'è scritto chiaramente anche nel bollettino microsoft che viene eseguito con gli stessi privilegi dell'utente loggato
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:

            L'utente limitato non serve a nulla in quanto il
            processo che viene attaccato è un processo che
            gira con diritti amministrativiNON è vero. IE esegue con gli stessi privilegi dell'utente loggato e non con quelli amministrativi. Da quant'è che non lo usi?Anche il bollettino lo dice:Users whose accounts are configured to have fewer user rights on the system could be less impacted than users who operate with administrative user rights.
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            L'utente limitato non serve a nulla in quanto il
            processo che viene attaccato è un processo che
            gira con diritti amministrativiNON è vero.An attacker who successfully exploited this vulnerability could gain the same user rights as the local user. Users whose accounts are configured to have fewer user rights on the system could be less impacted than users who operate with administrative user rights.http://www.microsoft.com/technet/security/advisory/925568.mspx
          • Anonimo scrive:
            Re: Falla nei server linux
            - Scritto da:
            L'utente limitato non serve a nulla in quanto il
            processo che viene attaccato è un processo che
            gira con diritti amministrativi, e quindi ha il
            pieno controllo a prescindere di quale utenza hai
            utilizzato per loggarti. (questo problema è
            comunissimo in windows, loggarti con un user non
            amministrativo serve a ben poco in quanto quasi
            tutti i processi di sistema girano come admin ed
            una volta bucati fanno cio che volgiono. Vista
            dovrebbe mitigare considerevolmente il
            problema)

            Un firewall non serve a niente per il problema in
            questione.

            Un antivirus per questo tipo di exploit serve
            solo se aggiornatissimo, ma purtroppo quel 1-2
            giorni dalla creazione del rootkit alla
            diffusione della definizione passano, ed in
            questo caso anche se aggiornato in un secondo
            tempo l'antivirus non se ne
            accorge.ma non dire stupidaggini:1-se sei loggato come utente che non ha permessi per accedere a una cartella (o modificare il contenuto, è uguale), nessun programma riuscirà ad accedere a quella cartella (altrimenti non servirebbero a niente i permessi)... 2- certo che il firewall serve, infatti il firewall (almeno il mio sunbelt KPF4) ti avvisa quando un'applicazione si avvia, e se vedi che IE avvia un programma che non conosci, puoi negargli l'avvio ed andare ad eliminare il file. Inoltre, lo spyware dovrà pur contattare col suo produttore per inviargli le informazioni, quindi il firewall noterebbe sicuramente una connessione in uscita da un programma sconosciuto...sei il solito linaro ignorante, guarda che i programmi professionali realizzati da gente esperta, non sono come i tuoi programmi gratis che non valgono niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Falla nei server linux
      - Scritto da:
      E questo che doveve capire da questa notizia.
      Se sono stati craccati questi server, significa
      che linux è un
      colabrodoForse dovresti capire (sempre che tu ne sia capace) che la falla non è nel sistema operativo, ma in un software di terze parti.Il "colabrodo" è cpanel.Come se io avessi installato Oracle su una macchina, e mi bucano sfruttando una vulnerabilità dello stesso: daresti al colpa al SO (qualunque esso sia) o al DB ??Walter
      • longinous scrive:
        Re: Falla nei server linux
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        E questo che doveve capire da questa notizia.

        Se sono stati craccati questi server, significa

        che linux è un

        colabrodo

        Forse dovresti capire (sempre che tu ne sia
        capace) che la falla non è nel sistema operativo,
        ma in un software di terze
        parti.

        Il "colabrodo" è cpanel.

        Come se io avessi installato Oracle su una
        macchina, e mi bucano sfruttando una
        vulnerabilità

        dello stesso: daresti al colpa al SO (qualunque
        esso sia) o al DB
        ??


        Walterse il SO è linux la colpa è sua, se è di mamma microsoft allora delle fetecchie installate (perchè Oracle si ridurrebbe a fetecchia pur di non ammettere un problema del server)
    • Anonimo scrive:
      Re: Falla nei server linux
      - Scritto da:
      E questo che doveve capire da questa notizia.
      Se sono stati craccati questi server, significa
      che linux è un
      colabrodoSi e tu sei uno scolapasta.... :D :D :D :D
      • longinous scrive:
        Re: Falla nei server linux
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        E questo che doveve capire da questa notizia.

        Se sono stati craccati questi server, significa

        che linux è un

        colabrodo

        Si e tu sei uno scolapasta.... :D :D :D :Dnon forato, quindi inutile, ma voglio dirtelo ugualmente:cpanel!=linuxI server non sono stati compromessi, lo sono stati i siti amministrati con cpanelsoftwareclosedperchèpiùsicuro
  • Anonimo scrive:
    Sono stati craccati non per la falla VML
    Dall'articolo se uno lo legge con superficialità, sembrerebbe che gli host siano stati craccati sfruttando la falla del VML, o meglio è quello che forse hanno voluto far credere con questo articolo.Per i distratti quindi: sono state sfruttate falle nei server linux per installare poi trojan da diffondere agli utenti di IE6 affetti dalla falla del VML
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stati craccati non per la falla
      - Scritto da:
      Dall'articolo se uno lo legge con
      superficialità, sembrerebbe che gli host
      siano stati craccati sfruttando la falla
      del VML, o meglio è quello che forse hanno
      voluto far credere con questo articolo.
      Per i distratti quindi: sono state sfruttate
      falle nei server linux per installare poi trojan
      da diffondere agli utenti di IE6 affetti dalla
      falla del VMLGuarda che era chiaro....Come al solito per bucare i linux e' servito un vero hacker, per bucare centinaia di IE6 e relativi windows basta mettere si uno stupido script.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono stati craccati non per la falla
        - Scritto da:
        Guarda che era chiaro....lo so che era chiaro, ma la gente dovrebbe riflettere che è colpa dei server linux che sono stati craccati e quindi insicuri.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono stati craccati non per la falla
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Guarda che era chiaro....

          lo so che era chiaro, ma la gente dovrebbe
          riflettere che è colpa dei server linux che sono
          stati craccati e quindi
          insicuri.L'unica macchina veramente sicura e' quella spenta in un bunker sottoterra scollegata dalla rete ed e' meglio se ha l'hd staccato.Ma c'e' molta differenza tra il livello di sicurezza di macchine linux, per bucare le qualei non basta uno script kiddie ma un hacker si deve impegnare macchina per macchina a trovare ed exploitare bug e una macchina windows che si fa fregare dallo script di un virus, senza nemmeno bisogno di un kiddie che si impegna.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Guarda che era chiaro....



            lo so che era chiaro, ma la gente dovrebbe

            riflettere che è colpa dei server linux che sono

            stati craccati e quindi

            insicuri.

            L'unica macchina veramente sicura e' quella
            spenta in un bunker sottoterra scollegata dalla
            rete ed e' meglio se ha l'hd
            staccato.

            Ma c'e' molta differenza tra il livello di
            sicurezza di macchine linux, per bucare le qualei
            non basta uno script kiddie ma un hacker si deve
            impegnare macchina per macchina a trovare ed
            exploitare bug e una macchina windows che si fa
            fregare dallo script di un virus, senza nemmeno
            bisogno di un kiddie che si
            impegna.ok ok, mi hai convinto (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            Da quello che ho capito io il problema era sul software cpanel utilizzato per l'amministrazione dei siti da remoto.Quindi in questo caso che il server sia linux o windows direi non c'entra niente.E' vero che cpanel funziona solo su server linux ma sarebbe come dire che una falla su winamp o acrobat reader e' una falla di windows.Come detto da altri, la cosa grave secondo me e' che basta uno script su una pagina web per installare di tutto su windows
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da:
            Da quello che ho capito io il problema era sul
            software cpanel utilizzato per l'amministrazione
            dei siti da
            remoto.
            Quindi in questo caso che il server sia linux o
            windows direi non c'entra
            niente.da quando un server linux che si lascia iniettare un programma non è considerato fallato? Ma smettetela di difendere linux ogni volta anche se non avete ragione!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            Se si tratta di scalata di privilegi sono d'accordo.Ma dato che cpanel e' un software per la gestione del proprio account in hosting (a quanto ho capito dovrebbe essere simile a plesk) potrebbero benissimo aver sfruttato le funzionalita' standard di cpanel per modificare le pagine web dei siti bucati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da:
            Come detto da altri, la cosa grave secondo me e'
            che basta uno script su una pagina web per
            installare di tutto su
            windowsma non è vero, installi di tutto se usi IE come amministratore. Se lo usi come utente limitato non ti succede nulla. E poi basta un antivirus gratuito per bloccarti tutti quei trojan anche se da fesso usi l'amministratore
          • Alessandrox scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Come detto da altri, la cosa grave secondo me e'

            che basta uno script su una pagina web per

            installare di tutto su

            windows
            ma non è vero, installi di tutto se usi IE come
            amministratore. Se lo usi come utente limitato
            non ti succede nulla. E poi basta un antivirus
            gratuito per bloccarti tutti quei trojan anche se
            da fesso usi
            l'amministratoreDipende... se IE o un applicativo che usa internet e' fallato si possono anche passare le restrizioni e prendere il controlo della macchina... cose gia' successe del resto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da: Alessandrox
            Dipende... se IE o un applicativo che usa
            internet e' fallato si possono anche passare le
            restrizioni e prendere il controlo della
            macchina... cose gia' successe del
            resto.certo nulla è sicuro al 100%. In questo caso la falla da utente limitato non faceva nulla.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da:
            - Scritto da: Alessandrox

            Dipende... se IE o un applicativo che usa

            internet e' fallato si possono anche passare le

            restrizioni e prendere il controlo della

            macchina... cose gia' successe del

            resto.

            certo nulla è sicuro al 100%. In questo caso la
            falla da utente limitato non faceva
            nulla.Sei sicuro che su XP non si possano scalare i privilegi? Che poi questo exploit sia stato tarato su Linux e' un' altra faccenda. Se vuoi ce ne sono a bizzeffe anche per XP
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da: Alessandrox
            restrizioni e prendere il controlo della
            macchina... cose gia' successe del
            resto.anche in linux succede ogni giorno, vedi falle in linux
          • Alessandrox scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da:

            - Scritto da: Alessandrox

            restrizioni e prendere il controlo della

            macchina... cose gia' successe del

            resto.

            anche in linux succede ogni giorno, vedi falle in
            linuxNon ho detto che non succede con Linux, ho risposto a chi credeva che non potesse succedere con XP
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla
            - Scritto da: Alessandrox
            - Scritto da:


            - Scritto da:


            Come detto da altri, la cosa grave secondo me
            e'


            che basta uno script su una pagina web per


            installare di tutto su


            windows


            ma non è vero, installi di tutto se usi IE come

            amministratore. Se lo usi come utente limitato

            non ti succede nulla. E poi basta un antivirus

            gratuito per bloccarti tutti quei trojan anche
            se

            da fesso usi

            l'amministratore

            Dipende... se IE o un applicativo che usa
            internet e' fallato si possono anche passare le
            restrizioni e prendere il controlo della
            macchina... cose gia' successe del
            resto.In compenso può succedere questo:http://jollyblog.squarespace.com/updates/2006/6/5/windows-xp-privilege-escalation-exploit.html(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stati craccati non per la falla
      Chiamali distratti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stati craccati non per la falla

      Per i distratti quindi: sono state sfruttate
      falle nei server linux per installare poi trojana me sembrano le falle di un software specifico...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stati craccati non per la falla
      - Scritto da:
      Dall'articolo se uno lo legge con superficialità,
      sembrerebbe che gli host siano stati craccati
      sfruttando la falla del VML, o meglio è quello
      che forse hanno voluto far credere con questo
      articolo.
      Per i distratti quindi: sono state sfruttate
      falle nei server linux per installare poi trojan
      da diffondere agli utenti di IE6 affetti dalla
      falla del
      VMLFa piacere rigirare la realtà eh? Quindi Linux sarebbe responsabile anche delle falle di Microsoft.... beh che dire se non.... ma quanto siete ingenui.... : : :
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono stati craccati non per la falla
        - Scritto da:
        Fa piacere rigirare la realtà eh? Quindi Linux
        sarebbe responsabile anche delle falle di
        Microsoft.... beh che dire se non.... ma quantoi danni sono stati provocati dai server linux che per la ennesima volta si sono dimostrati poco sicuri e si sono lasciati scrivere file dalla prima vulnerabilità in un programma per linux. Complimnenti veramente alla sicurezza tanto decantata da linux (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono stati craccati non per la falla
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Fa piacere rigirare la realtà eh? Quindi Linux

          sarebbe responsabile anche delle falle di

          Microsoft.... beh che dire se non.... ma quanto

          i danni sono stati provocati dai server linux che
          per la ennesima volta si sono dimostrati poco
          sicuri e si sono lasciati scrivere file dalla
          prima vulnerabilità in un programma per linux.
          Complimnenti veramente alla sicurezza tanto
          decantata da linux
          (rotfl)http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1667456&id=1666738&r=PI
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono stati craccati non per la falla


            i danni sono stati provocati dai server linux
            che

            per la ennesima volta si sono dimostrati poco

            sicuri Che ?! ma tu stai fuori!

            e si sono lasciati scrivere file dalla

            prima vulnerabilità in un programma per linux.

            Complimnenti veramente alla sicurezza tanto

            decantata da linux

            (rotfl)Cpanel, il software compromesso neanche è open-source, ma che vai blaterando? Il sistema operativo non è stato sfiorato... E che Linux dovrebbe essere responsabile per i bug di qualsiasi programma viene installato su di esso? Ma stai proprio male! : : :
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stati craccati non per la falla
      I server sono stati forati per una falla di CPanel che e' oltretutto un software proprietario, non per una falla di Linux !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono stati craccati non per la falla
      - Scritto da:
      Dall'articolo se uno lo legge con superficialità,
      sembrerebbe che gli host siano stati craccati
      sfruttando la falla del VML, o meglio è quello
      che forse hanno voluto far credere con questo
      articolo.
      Per i distratti quindi: sono state sfruttate
      falle nei server linux per installare poi trojan
      da diffondere agli utenti di IE6 affetti dalla
      falla del
      VMLE' stata sfruttata una falla NON del sistema operativo Linux ma di un software specifico, cpanel, tra l'altro presto disponibile su windows e neanche open-source... Quindi gli articoli li leggi tu in maniera superficiale. Su da bravo trollazzo, vatti ad aggiornare il tuo bell'IE.... :D :D
    • mda scrive:
      ingnnoranzaaaaa
      - Scritto da:
      Dall'articolo se uno lo legge con superficialità,
      sembrerebbe che gli host siano stati craccati
      sfruttando la falla del VML, o meglio è quello
      che forse hanno voluto far credere con questo
      articolo.
      Per i distratti quindi: sono state sfruttate
      falle nei server linux per installare poi trojan
      da diffondere agli utenti di IE6 affetti dalla
      falla del
      VMLNo ! Non sono stati forzati i server Linux, ma un programma CPanel che non è Open !I server Linux non centrano una p.... ! Anzi .. :-o
  • Anonimo scrive:
    [redaz] La patch è uscita ieri sera
    Potreste almeno mettere il link....
  • pentolino scrive:
    Ma di che parlate?
    E che cos' è 'sto Explorer di cui tutti parlano? Mai sentito...Ah, è quella ciofeca di client leggero che mi tocca usare per andare sui siti dell' intranet aziendale! Perchè mai uno dovrebbe usarla per navigare in Internet? Boh, ognuno è libero di fare quello che vuole...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di che parlate?
      - Scritto da: pentolino
      E che cos' è 'sto Explorer di cui tutti parlano?
      Mai
      sentito...
      Ah, è quella ciofeca di client leggero che mi
      tocca usare per andare sui siti dell' intranet
      aziendale! Perchè mai uno dovrebbe usarla per
      navigare in Internet? Boh, ognuno è libero di
      fare quello che
      vuole...Tesoro, esci dalla cantina, un mondo nuovo ti aspetta!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di che parlate?
        - Scritto da:

        - Scritto da: pentolino

        E che cos' è 'sto Explorer di cui tutti parlano?

        Mai

        sentito...

        Ah, è quella ciofeca di client leggero che mi

        tocca usare per andare sui siti dell' intranet

        aziendale! Perchè mai uno dovrebbe usarla per

        navigare in Internet? Boh, ognuno è libero di

        fare quello che

        vuole...
        Tesoro, esci dalla cantina, un mondo nuovo ti
        aspetta!fatto di virus, worm, troie(ma del pc), bug a rotta di collo, siti che si vedono male, crash, scermate d'errore inutili, dati riservati sparati a tua insaputa sulla rete, backdor dell'fbi...si, proprio un bel mondo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di che parlate?
      - Scritto da: pentolino
      E che cos' è 'sto Explorer di cui tutti parlano?
      Mai
      sentito...
      Ah, è quella ciofeca di client leggero che mi
      tocca usare per andare sui siti dell' intranet
      aziendale! Perchè mai uno dovrebbe usarla per
      navigare in Internet? Boh, ognuno è libero di
      fare quello che
      vuole...quoto
  • Anonimo scrive:
    ognuno ha il browser che si merita
    i nerd usano exploder e quindi meritano di essere crakkati .. e' una legge della natura.. il piu' debole e fesso viene fagocitato dal piu' furbo, e' anche grazie a cose del genere che la natura fa il suo corso, lentamente ma inesorabilmente buon crack e perdita di dati
    • Anonimo scrive:
      Re: ognuno ha il browser che si merita
      - Scritto da:
      i nerd usano exploder e quindi meritano di essere
      crakkati .. e' una legge della natura.. il piu'
      debole e fesso viene fagocitato dal piu' furbo,
      e' anche grazie a cose del genere che la natura
      fa il suo corso, lentamente ma inesorabilmente


      buon crack e perdita di dati
      Grazie, ora vai a scaricare la patch appena uscita per il VMLOhhhhh.... non ci posso credere! Il mio PC è ancora intatto!Demente!
      • Anonimo scrive:
        Re: ognuno ha il browser che si merita
        - Scritto da:
        Ohhhhh.... non ci posso credere! Il mio PC è
        ancora
        intatto!non sono quello di prima ma vorrei sapere come fai ad avere la certezza che sulla tua macchina non sia stata installato un rootkit ???In fondo ormai da molto tempo non vanno più di moda worm che rovinano un pc ma è più redditizzio creare reti di zombie windows, chi ti installa i vari malware ha tutto l'interesse che la tua macchina continui a funzionare (quindi dovrebbe togliere windows(rotfl))I malfunzionamenti e i blocchi della macchina sono da imputarsi a windows e non alla mezza dozzina di rootkit invisibili che sfruttano la tua macchina...
    • Anonimo scrive:
      Re: ognuno ha il browser che si merita
      - Scritto da:
      i nerd usano exploder e quindi meritano di essere
      crakkati .. e' una legge della natura.. il piu'
      debole e fesso viene fagocitato dal piu' furbo,
      e' anche grazie a cose del genere che la natura
      fa il suo corso, lentamente ma inesorabilmente


      buon crack e perdita di dati
      l'hai detto!ti quoto
  • Anonimo scrive:
    Abbandonare IE
    Molto meglio che ridursi tutte le volte a sperare quasi sempre invano che MS rilasci tempestivamente le patch.E, badate bene, non dico di passare tutti a FF, molto meglio che una parte di utenti passi a FF, un'altra a Opera, e gli altri ad altri browser ancora, è il modo migliore per limitare danni e diffusione dei malware e contemporaneamente per forzare i web designer al rispetto degli standard, con indubbi vantaggi per tutti.
    • Anonimo scrive:
      IE7 non è vulnerabile
      - Scritto da:
      Molto meglio che ridursi tutte le volte a sperare
      quasi sempre invano che MS rilasci
      tempestivamente le
      patch.
      E, badate bene, non dico di passare tutti a FF,
      molto meglio che una parte di utenti passi a FF,IE7 non è vulnerabileAnche Firefox ogni nuova versione corregge un sacco di gravi falle di sicurezza, quindi passare a FF non è la soluzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: IE7 non è vulnerabile
        Stavolta.FF non è invulnerabile di natura, ma per FF l'eccezione è che la patch tardi, per IE l'eccezione è che sia rilasciata tempestivamente.Comunque la soluzione, ribadisco, non è passare in massa a FF, ma piuttosto adottare ognuno il browser più adatto alle proprie esigenze e ai propri gusti, realizzando una pluralità che non dovrebbe dare problemi all'utente, perché sta ai web designer realizzare pagine ben fatte e fruibili con qualsiasi browser, ma contemporaneamente, potrebbe, se non vanificare, almeno attutire molto la portata di ogni attacco.
    • Anonimo scrive:
      Abbandonare Linux
      e' divertente notare che i linari sono così canaglia che quando qualcuno fa il culo al pinguino loro trovano sempre una scusa per non ammettere la veritàa linara... a laurà! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbandonare Linux
        - Scritto da:
        e' divertente notare che i linari sono così
        canaglia che quando qualcuno fa il culo al
        pinguino loro trovano sempre una scusa per non
        ammettere la
        verità

        a linara... a laurà! ;)http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1667456&id=1666738&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbandonare Linux
        Scusa, in quale trip ti sei sognato che sia stato nominato linux?
        • longinous scrive:
          Re: Abbandonare Linux
          - Scritto da:
          Scusa, in quale trip ti sei sognato che sia stato
          nominato
          linux?Lui crede che (sfondare cpanel == sfondare linux)Il poverino non sa che i server non hanno avuto il minimo cedimento, hanno lavorato alla perfezione (anche se questo vuol dire aver diffuso malware, ma un computer fa quello che gli si dice di fare e non fa domande) e anche questo è stato causa dell'enormità del problema... fossero caduti i malware non avrebbero visto la luce!Ah, per la cronaca, cpanel non è opensorcio, quindi dimmi, a cosa ti attaccherai ora?
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbandonare IE
      http://secunia.com/advisories/21906/
      • Mazinga@ scrive:
        Confermo: Abbandonare IE
        - Scritto da:
        http://secunia.com/advisories/21906/Questa e' la data di pubblicazione dell'advisory:[code]Release Date: 2006-09-15[/code]Questa e' la loro soluzione:[code]Solution:Update to version 1.5.0.7.http://www.mozilla.com/firefox/ [/code]Questa e' la data di rilascio di Firefox 1.5.0.7:[code]Release Date: September 14, 2006[/code]Che cosa vuol dire ?? Forse che hanno raccolto quelle informazioni direttamente dal sito di Firefox...Almeno in casa Mozilla i panni sporchi li lavano loro... (non aspettano di vedere una patch scritta da altri...)Confermo il tuo subject: Abbandonare IE !!(linux) (linux)--------------Un saluto da Mazinga.
        • Anonimo scrive:
          Re: Confermo: Abbandonare IE
          - Scritto da: Mazinga@
          loro... (non aspettano di vedere una patch
          scritta da
          altri...)http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=b5f19858-4e86-4fd4-a264-e4823ff6d0a9&DisplayLang=it

          Confermo il tuo subject: Abbandonare IE !!
          (linux) (linux)Falla ancora aperta in Firefox 1.5.0.7 e anche in Firefox 2.0 RC1http://lcamtuf.coredump.cx/ffoxdie.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Confermo: Abbandonare IE
          - Scritto da: Mazinga@
          Almeno in casa Mozilla i panni sporchi li lavano
          loro... (non aspettano di vedere una patch
          scritta da
          altri...)cosa centra?
        • Mazinga@ scrive:
          Re: Confermo: Abbandonare IE
          Mi dispiace deludere quello che aveva segnalato nell'ultimo post un exploit per un bug di Firefox ma la pagina web che mi ha passato non ha funzionato...[code]CONGRATULATIONS!Your browser is probably notvulnerable to this attack.(You did use Firefox, right?)[/code]Risposta: Si', ho usato Firefox ! (linux)Per i piu' curiosi: l'exploit consisteva nel riempire la pagina web di tag aperti senza mai chiuderli.Pero' a me il parser xml non e' andato in crash ne tantomeno in loop, anzi e' venuta la scritta sopra... Confermo: Abbandonare IE --------------Un saluto da Mazinga.
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbandonare IE
        - Scritto da:
        http://secunia.com/advisories/21906/Prego?http://secunia.com/product/11/http://secunia.com/product/3691/http://secunia.com/product/4227/http://secunia.com/product/3166/
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbandonare IE
      - Scritto da:
      Molto meglio che ridursi tutte le volte a sperare
      quasi Hai altra alternativa valida?Firefox è pieno di falle anche lui.Firefox non è configurabile tramite group policy mentre IE si
  • Anonimo scrive:
    cpanel = colabrodo
    seguivo il cpanel dalla prima versionefui uno dei primi a testarlo quando ancorail developer lavorava per la VDI.una minchiata scritta in perl con decine e decine di scripts slegati un ROTLF totale
    • Anonimo scrive:
      Re: cpanel = colabrodo
      e dimmi,se avessi un provider con 600mila dominiquale software di gestione utilizzeresti?
      • Anonimo scrive:
        Re: cpanel = colabrodo
        - Scritto da:


        e dimmi,
        se avessi un provider con 600mila domini

        quale software di gestione utilizzeresti?HSPComplete o Plesk. Ma non cPannolino! :D
        • pikappa scrive:
          Re: cpanel = colabrodo
          - Scritto da:

          - Scritto da:





          e dimmi,

          se avessi un provider con 600mila domini



          quale software di gestione utilizzeresti?

          HSPComplete o Plesk. Ma non cPannolino! :DBeh non è che plesk sia tanto meglio eh!
          • Anonimo scrive:
            Re: cpanel = colabrodo
            - Scritto da: pikappa

            - Scritto da:



            - Scritto da:








            e dimmi,


            se avessi un provider con 600mila domini





            quale software di gestione utilizzeresti?



            HSPComplete o Plesk. Ma non cPannolino! :D

            Beh non è che plesk sia tanto meglio eh!E' ottimo !
      • Anonimo scrive:
        Re: cpanel = colabrodo
        Un hoster con 600000 clienti, ha tanti soldi da potersi sviluppare un proprio pannello, se non è in grado, allora significa che è meglio se chiude.
    • Anonimo scrive:
      Re: cpanel = colabrodo
      - Scritto da:
      seguivo il cpanel dalla prima versione
      fui uno dei primi a testarlocomplimenti per l'ottimo lavoro di testAbbiamo visto i risultati, oggi.
  • Anonimo scrive:
    Lavorano 24 ore su 24...???
    Scusate, non sono proprio l'ultimo dei cretini, sono un programmatore web senior con anni di esperienza alle spalle, dal basic all'assembly 808x, dal pascal al javascript, dal visual c++ all'asp, dallo scripting bash al php.Correggere una falla critica mi aspetto che sia questione di, al massimo 4 ore. Va bene diciamo che sono sfigati e devono rimettere mano a parte del codice, rischivere chiamate a classi, funzioni ecc. 12 ore andando con i piedi di piombo, ok anche 24 e non se ne parli più!Ma da quanto è che stanno lavorando su questa patch? Credo siano giorni, 4, 5, 6, cosa? Qualcosa del genere. Per me queste tempistiche non hanno ragione di esistere. Capisco le necessità di testing, ma per me si esagera alla grande.Anche perché probabilmente si patcha tutto nel giro di 2 ore ad andare comodi.Io odio i linusari che vedono tutto il bene in linux e tutto il male in microsoft. Li considero degli idioti sfigati che si sono scelti un dio e che lo osannano qualunque cosa faccia, lo osannerebbero persino mentre li mandasse a morte.Però la verità va detta:Datevi una mossa in quel di microsoft, lumache!
    • Anonimo scrive:
      Re: Lavorano 24 ore su 24...???
      Considerata la semplicita' di una soluzione provvisoria che consiste semplicemente nel deregistrare la dll vgx.dll da qualche parte dentro Programmi usando regsvr32, vista la criticita' del buco avrei optato per un update che si limita semplicemente a deregistrarla che non credo sia cosi' difficile e rischioso, e in seguito ad un vero update che vada a rimpiazzare quella bucata e registrare la nuova dopo i necessari test....non capisco perche' non si usano le soluzioni piu' semplici, qui siamo in stato di emergenza ormai da piu' di una settimana.per disattivare la dll bucata usate i lseguente comando comando:c:WINDOWSsystem32regsvr32.exe /u "C:ProgrammiFile comuniMicrosoft SharedVGXvgx.dll"se necessario correggete i path secondo la vostra installazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lavorano 24 ore su 24...???
        Ma non tenete conto che si tratta di patchare MILIONI E MILIONI di sistemi,installati su macchine con combinazioni di hardware e software diversissime l'una dalle altree la patch non deve dar problemi.non è un giochino dche si risolve in cantina in due giorni.il professionismo è un'altra cosa...
        • Anonimo scrive:
          Re: Lavorano 24 ore su 24...???
          - Scritto da:


          Ma non tenete conto che si tratta di patchare
          MILIONI E MILIONI di
          sistemi,
          installati su macchine con combinazioni di
          hardware e software diversissime l'una dalle
          altre

          e la patch non deve dar problemi.

          non è un giochino dche si risolve in cantina in
          due
          giorni.

          il professionismo è un'altra cosa...Potrebbero non funzionare correttamente alcuni programmi e non mi sembra un danno paragonabile a quello di dover bonificare o reinstallare altrettanti pc infetti della propria azienda. Difatti ho deregistrato la dll ed ora che è stata rilasciata la patch rimetto tutto a posto ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lavorano 24 ore su 24...???

      Scusate, non sono proprio l'ultimo dei cretini,Eppure, da come scrivi...
      sono un programmatore web senior con anni di
      esperienza alle spalle, dal basic all'assembly
      808x, dal pascal al javascript, dal visual c++
      all'asp, dallo scripting bash al
      php.Insomma... tutto e niente (rotfl)
      Correggere una falla critica mi aspetto che sia
      questione di, al massimo 4 ore. Si, forse su un tuo programmetto in php.
      Va bene diciamo
      che sono sfigati e devono rimettere mano a parte
      del codice, rischivere chiamate a classi,
      funzioni ecc. 12 Eh si, le chiamate alle classi sono sempre un problema (rotfl)
      ore andando con i piedi di
      piombo, ok anche 24 e non se ne parli
      più!Hai ragione, perche' non scrivi alla Microsoft per mettere le tue enormi capacita' al servizio della stessa, potrebbero licenziare tutti e far fare tutto a te che sei velocissimo (rotfl)
      Ma da quanto è che stanno lavorando su questa
      patch? Credo siano giorni, 4, 5, 6, cosa?
      Qualcosa del genere. Per me queste tempistiche
      non hanno ragione di esistere. Capisco le
      necessità di testing, ma per me si esagera alla
      grande.Eh, madonna!!! si non e' possibile, sai che faccio? apro windows faccio io la patch e la distribuisco.Fatti un altro bicchierino va!
      Anche perché probabilmente si patcha tutto nel
      giro di 2 ore ad andare
      comodi.Ma certamente...
      Io odio i linusari che vedono tutto il bene in
      linux e tutto il male in microsoft. Li considero
      degli idioti sfigati che si sono scelti un dio e
      che lo osannano qualunque cosa faccia, lo
      osannerebbero persino mentre li mandasse a
      morte.Un buon psichiatra potrebbe aiutarti, sai?
      Però la verità va detta:

      Datevi una mossa in quel di microsoft, lumache!Vedrai che adesso si spaventano e lo fanno subito. (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lavorano 24 ore su 24...???
      - Scritto da:
      Ma da quanto è che stanno lavorando su questa
      patch? Credo siano giorni, 4, 5, 6, cosa?
      Qualcosa del genere. Per me queste tempistiche
      non hanno ragione di esistere. Capisco le
      necessità di testing, ma per me si esagera alla
      grande.evidentemente tu non hai la minima idea di cosa significhi sviluppare (una patch di sicurezza)
  • Anonimo scrive:
    A questi cracker
    il taglio delle mani :@ :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: A questi cracker
      E perche' ? Piove sul bagnato .... con tante alterative che ci sono proprio explorer bisogna usare? Non dico di abbandonare il colabr.... ehm... windows perche' in alcuni casi obbiettivamente non si puo', ma almeno cercare di limitare i danni usando prodotti piu' sicuri.Sistema chiuso...... software aperti almeno cosi' i punti deboli diminuiscono.- Scritto da:
      il taglio delle mani :@ :@ :@ :@
      • Anonimo scrive:
        Re: A questi cracker
        - Scritto da:
        E perche' ?
        Piove sul bagnato .... con tante alterative che
        ci sono proprio explorer bisogna
        usare? 
        Non dico di abbandonare il colabr.... ehm...
        windows perche' in alcuni casi obbiettivamente
        non si puo', ma almeno cercare di limitare i
        danni usando prodotti piu'
        sicuri.
        Quotissimo!Se qualcuno lo sa, mi spieghi , per favore, perchè la maggioranza dell'utenza internet si ostina ad usare il browser "by Redmond"! :@ :@ :@
        • Anonimo scrive:
          Re: A questi cracker
          - Scritto da:
          Quotissimo!
          Se qualcuno lo sa, mi spieghi , per favore,
          perchè la maggioranza dell'utenza internet si
          ostina ad usare il browser "by
          Redmond"!

          :@ :@ :@ Perchè non ha la ben che minima percezione di quanto sia pericoloso navigare con exploder, ed è anche inutile spiegare perchè. L'unico modo è rimuovere qualunque link riporti ad IE ed installare Firefox o Opera. Alla fine si dimenticheranno della "e" colorata. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: A questi cracker
            - Scritto da:
            Perchè non ha la ben che minima percezione di
            quanto sia pericoloso navigare con exploder, ed è
            anche inutile spiegare perchè. L'unico modo è
            rimuovere qualunque link riporti ad IE ed
            installare Firefox o Opera. Alla fine si
            dimenticheranno della "e"
            colorata.Mozilla Firefox Multiple Vulnerabilities - Highly critical - From remote Issued 15 September, 2006. Updated 7 days ago. Some vulnerabilities have been reported in Mozilla Firefox, which can be exploited by malicious people to conduct man-in-the-middle, spoofing, and cross-site scripting attacks, and potentially compromise a user's system. http://secunia.com/advisories/21906/
      • Anonimo scrive:
        Come girare le carte in tavola
        Che IE non sia una cima è storia vecchia non fa più notizia ma dire le cose per intero e dare parte del merito ad un'applicativo open source mai e poi mai...
  • Anonimo scrive:
    Patch uscita.
    Microsoft si è data una mossa stavolta, l'aggiornamento automatico mi ha segnalato la presenza di una nuova patch verso le 20. E' la KB925486 e dovrebbe risolvere la vulnerabilità al VML.
    • Anonimo scrive:
      Re: Patch uscita.
      - Scritto da:
      Microsoft si è data una mossa stavolta,
      l'aggiornamento automatico mi ha segnalato laquesto bug non è comunque di oggi, è parecchio che circola, almeno secondo vecchie notizie di altri siti
      presenza di una nuova patch verso le 20.

      E' la KB925486 e dovrebbe risolvere la
      vulnerabilità al
      VML.
      • Anonimo scrive:
        Re: Patch uscita.
        - Scritto da:
        questo bug non è comunque di oggi, è parecchio
        che circolaè dal 19 settembre che è stato scoperto, quindi Microsoft è stata tempestiva nel rilasciare la patch.
        • Anonimo scrive:
          Re: Patch uscita.
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          questo bug non è comunque di oggi, è parecchio

          che circola

          è dal 19 settembre che è stato scoperto, quindi
          Microsoft è stata tempestiva nel rilasciare la
          patch.oggi è il 27...8 giorni per una m*nchia di patch...una perla di efficenza, si....
          • Anonimo scrive:
            Re: Patch uscita.
            - Scritto da:
            oggi è il 27...

            8 giorni per una m*nchia di patch...

            una perla di efficenza, si....Le patch di sicurezza vanno sviluppate seguendo un rigoroso processo di sviluppo e testing. Non si tratta di un bug normale per il quale la soluzione può essere la prima che ti viene in mente pur di correggerlo, qui si parla di sicurezza e nulla può essere posto a caso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Patch uscita.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            oggi è il 27...



            8 giorni per una m*nchia di patch...



            una perla di efficenza, si....

            Le patch di sicurezza vanno sviluppate seguendo
            un rigoroso processo di sviluppo e testing. Non
            si tratta di un bug normale per il quale la
            soluzione può essere la prima che ti viene in
            mente pur di correggerlo, qui si parla di
            sicurezza e nulla può essere posto a
            caso.
            quelli hanno le sorgenti, i developer, i software arcitect, i mamager di sviluppo...e mi vieni a dire che è normale metterci 8 giorni?se la mia ditta ci mettesse 8 giorni per correggere una falla, falliremmo dopo 3 bug.e abbiamo un decimo del personale e un milionesimo(e meno) degli utenti che hanno loro...non sono scusabili, punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Patch uscita.
            - Scritto da:
            non sono scusabili, punto.http://lcamtuf.coredump.cx/ffoxdie.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Patch uscita.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            non sono scusabili, punto.

            http://lcamtuf.coredump.cx/ffoxdie.htmlcome ho già detto,non mi funziona.noscipt
    • Anonimo scrive:
      Re: Patch uscita.
      - Scritto da:
      Microsoft si è data una mossa stavolta,
      l'aggiornamento automatico mi ha segnalato la
      presenza di una nuova patch verso le 20.

      E' la KB925486 e dovrebbe risolvere la
      vulnerabilità al
      VML.infatti e poi chiunque avesse un antivirus era giò protetto perchè anche se l'exploit faceva breccia su IE6, l'antivirus avrebbe bloccato l'installazione del malware
    • mda scrive:
      ingnnoranzaaaaa
      - Scritto da:
      Microsoft si è data una mossa stavolta,
      l'aggiornamento automatico mi ha segnalato la
      presenza di una nuova patch verso le 20.

      E' la KB925486 e dovrebbe risolvere la
      vulnerabilità al
      VML.Ma non è finita qui (rotfl)Inoltre il danno è di un anno ! Un anno per risolvere il problema ! @^
Chiudi i commenti