Pochi professionisti IT persino in India

Ingegneri e tecnici informatici indiani lavorano in tutto il mondo e hanno aiutato USA ed Europa ad affrontare la richiesta di addetti hi-tech. Ma ora anche l'India ha bisogno di loro, segno delle nuove accelerazioni del settore nel paese

Nuova Delhi (India) – Il mercato indiano dell’information and communication technology, quello che così grande interesse ha suscitato nelle imprese occidentali in questi anni di grande espansione, ha bisogno di manodopera specializzata, di ingegneri e tecnici informatici.

La notizia potrebbe sorprendere molti visto che proprio l’India è stata la più importante “esportatrice di cervelli” informatici in mezzo mondo, in particolare Stati Uniti ed Europa. Attraverso accordi speciali di commercio e sviluppo, infatti, sono molte migliaia gli indiani che si sono trasferiti negli anni in nord America e in Europa per contribuire a riempire quel vuoto nelle posizioni IT di cui soffrono da sempre entrambi i mercati. Anche l’Italia si è dimostrata interessata ad “importare” ingegneri IT indiani allo stesso scopo.

Ora però secondo NASSCOM – l’associazione che in India rappresenta le aziende produttrici di software, quelle stesse imprese che vantano contratti di grande importanza con le multinazionali americane ed europee del settore – nel paese entro il 2008 mancheranno 200mila specialisti informatici.

Foto del Taj Mahal Un problema, dunque, che rischia di impattare profondamente sulle politiche indiane che hanno finora favorito l’emigrazione dei professionisti dell’IT, promossa anche come parte di una vasta campagna dell’industria indiana di settore tesa a consolidare nel mondo l’immagine di qualità dei prodotti software locali.

Un lavorìo che sta dando i suoi frutti. In questi anni secondo le rilevazioni internazionali le esportazioni di software indiano hanno continuato a crescere a tassi del 20 per cento l’anno. Che i programmatori indiani abbiano assunto un peso specifico notevole nei progetti delle grandi industrie del software lo ha di recente dimostrato l’appello che il capo di Sun Microsystems, Scott McNealy, ha rivolto alla comunità locale dello sviluppo.

Secondo NASSCOM gran parte dei problemi relativi alla mancanza di professionalità IT va ricercato nel fatto che sebbene ogni anno l’India sforni più di un milione e mezzo di diplomati della scuola superiore, questi sono persone che non hanno ancora una preparazione sufficiente per entrare nell’industria dell’IT. NASSCOM ritiene che la scuola scientifica, infatti, dovrebbe preparare i giovani ad un futuro impiego in un settore che ha acquisito per l’India un’importanza colossale per il suo rilievo economico e finanziario.

Una situazione testimoniata, peraltro, anche dalla propensione di Nuova Delhi a spingere i grandi investimenti nell’infrastruttura dell’IT, come quello nel progetto I-Grid pensato per dare al paese una super-rete dedicata alla ricerca, sul modello di quanto sta avvenendo negli Stati Uniti e, in parte, in Europa.

Tutto questo incuriosisce anche paesi come l’Iran che vedono nel modello di sviluppo dell’IT indiano un esempio da seguire per l’accelerazione delle proprie economie.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mary Zubbo scrive:
    Disdetta
    Sono cliente Telecom da 7anni e non riesco a capire perché ai vecchi clienti non vengono proposte offerte ,ma solo a chi si deve diventare nuovo cliente,infatti sono arrivata alla conclusione che cesserò la linea
  • no nome scrive:
    bubu
    ciao brutti stronzi
  • antonio scrive:
    cessazione linea telefonica telecom
    per cortesia, vorrei sapere come fare a disattivare la linea telefonica telecom, se esistono dei moduli appositi e le modalità di spedizione (fax, raccomandata ecc.). inoltre, essendo in puglia, devo spedirla alla sede di Napoli ma non conosco i riferimenti di indirizzo. aggiungo infine, che dispongo di un apparecchio alice adsl, devo indicare anche questo nella richiesta di cessazione...datemi qualche dritta per favore perchè su internet non si trova nulla in questo senso...ciao e grazie
  • federica accardi scrive:
    devo fare disdetta
    è dal 28 marzo che ho problemi con telecom e nonostante la mia pazienza sia arrivata fin'ora intatta, adesso non ce la faccio più... l'adsl la pago lo stesso la linea e l'abbonamento pure, non è una grande presa in giro?chiederò il rimborso perchèm un' azienda come la telecom non può permettersi di trattare clienti puntuali nei pagamenti e affezionati in questo modo, sono delusa e amareggiata.
  • Anonimo scrive:
    E' semplicissimo
    Basta mandare una raccomandata con ricevuta di ritorno. Nel momento in cui loro ricevono la tua richiesta, termina il contratto stipulato (forse c'è un margine di 15 giorni, vedi un pò...). Da quel momento te non sei più tenuto a pagare. Se loro continuano ad inviarti richieste o fatture, il problema è solo della loro indampienza. Vedrai che alla fine ti staccano la linea ed è come se avessero cessato il servizio. Ciao!!
  • Anonimo scrive:
    Re: anche a me.....(un po lungo)
    - Scritto da: Anonimo
    faccenda. Sapete xche' fino a giugno non ho
    ricevuto nessuna fattura??? LE MANDAVANO
    ALL'INDIRIZZO VECCHIO!!!!Per evitare questo inconveniente però si può andare alle poste e far deviare l'indirizzo a quello nuovo. Così tutta la posta destinata a quello vecchio viene automaticamente rispedita a quello nuovo direttamente dalle poste.Ho sempre fatto così in ogni cambio casa.
  • Anonimo scrive:
    Ma Denis dove vivi ????????
    Denis svegliaaaaaa !!!Lo sanno anche i muri che per le disdette conviene mandare raccomandata con ricevuta di ritorno. Se poi non lo fai, allora te le vai proprio a cercare, e non venirti a lamentare più di tanto. Svegliati è primavera !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Denis dove vivi ????????
      Bene...accettiamo il tuo consiglio pratico, ma ti sembra comunque giusto che quando una persona chiami gli venga detto che l'unica strada è spedire un fax????e non una volta sola....Solo il tempo che ho sprecato in telefonate a destra e manca per avere l'indirizzo cui mandare la raccomandata lo metto in conto a Telecom(tra cui tutte le attese per vedermi sbattuto giù il telefono appena presa la linea senza nemmeno parlare con nessuno) ????Ma a parte questo...per l'appunto, non tutti sono delle "aquile" come te e per questo non trovo giusto che l'accesso alle informazioni non venga disposto direttamente da Telecom!Mi riferisco semplicemente ad un concetto democratico come la "trasparenza".Ti sembrano trasparenti le nuove bollette che riassumono tutto per sommi capi???è da novembre che cerco di avere il dettaglio delle chiamate!! Noi siamo aggregatori Telecom per ADSL (sto convincendo il mio titolare a smettere)...e non sto a descriverti l'interpretazione delle bollette tra il mare magnum delle attivazioni! Ne approfitto per rispondere anche alla persona che suggeriva di non pagare ciò che non spetta....ok...e quando poi fermo l'ufficio perchè ti staccano la linea???anche avendo ragione passano almeno due giorni prima che la riattichino!....parlo per esperienza....
  • DoubleGJ scrive:
    Anche io lo stessoproblema!!!
    ho fatto la disdetta della linea telefonica e dopo un pò di giorni mi chiamano(oltretutto ul numero da disdire dove i onon sono +) e lasciano detto che non possono staccare la linea perchè è ativa un ADSL?!?!? ho preventivamente chiesto la disdetta dell'ADSL giorni prima della disdetta telefonica.......chiamo il provider che mi forniva il servizio di connettività e chiedo spiegazioni......mi dicono che la richiesta di disattivazione ADSL era stata girata a Telecom il giorno esatto che io ho mandato la comunicazione a loro e che quindi ormai dipendeva solo da Telecom.....desolato e preoccupato per le telefonate che potrebbe fare l'attuale inquilino con la mia linea telefonica chiamo il 191 senza tirare fuori un ragno dal buco e rimanendo svariate decine di minuti in attesa.....provo con il 187 e per fortuna mi risponde una signora molto cortese che cerca di aiutarmi andando di persona achiedere in giro per l'ufficio.......mi dice che farà un sollecito e che dovrò provare a richiamare la settimana prossima!!! provare a richiamare che significa? se hai cu*o ti staccano il telefono altrimenti paghi? bahdisservizio più colpleto....cmq è tutto un magna magna all'estero non funzionano cosi le cose. Le bocche che nutriamo sono sempre le stesse....la differenza è che hanno nuovi nomi.Il monopolio è rimasto monopoilio.DoubleGJRulez The Net
    • paolo scrive:
      Re: Anche io lo stessoproblema!!!
      Concordo con te,a fine giugno 2008 accetto una promozione tel.+adsl a 28 euro +- e i primi due mesi gratis(siccome avevo provato con tele2 e senza sucXXXXX,solo il tel.,l'adsl c'erano dei problemi e io gli dissi o mi date tutto o niente e di non staccarmi da telecom in caso qualcosa non andava per il verso giusto così dopo un pò ripristinarono tutto senza spese,ne mi disturbarono tanto solo 1 mese,comunque furono dei signori)a tiscali,gli spiego l'avventura con tele2 e gli ripeto che mi dovevono staccare da telecom solo se mi davano il servizio intero,altrimenti non volevo perdere più tempo con loro.Dopo un mese mi chiamano e mi dicono che hanno dei problemi con la banca dati e si riprendono di nuovo tutti i dati,a mia insaputa il 21 agosto mi staccano da telecom dandomi solo la linea telefonica.I primi giorni di settembre mi collego per vedere labolletta online di telecom,la signorina virtuale mi avvisa della avvenuta transazione da telecom a tiscali,dove la stessa telecom a mia insaputa da 31 agosto(secondo tutte le informazioni io stavo già con tiscali) mi aveva dato a mia insaputa la linea adsl.Allora chiamo telecom e chiariamo,devo fare un ricorso per il rimborso che ancora oggi non ho ricevuto,chiamo tiscali dove mi dicono di aspettare una settimana.Le settimane diventano 2,mi scoccio li chiamo e do disdetta con fax,raccomandata con ricevuta di ritorno,intanto passa un altro mese e pago la prima bolletta,li chiamo e mi dicono di non aver ricevuto nessun fax e raccomandata,allora gli mando un'altro fax con fotocopia della ricevuta del fax + la fotocopia della ricevuta di ritorno della raccomandata e gli dico che mi devono ripristinare la linea con telecom,mi dicono che se rivoglio la linea con telecom devo pagare 95 euro allora mi scoccio vado in banca e disdico i pagamenti con tiscali,passano i mesi non arrivano ne informazioni ne bollette ed io nel frattempo mandavo un mail ogni 15 giorni per la disdetta,per non farla tanto lunga mi hanno staccato a metà marzo ho perso il mio numero e aspetto che mi chiedono di pagare le bollette fino a marzo.Cosa succederà?io non pago un centesimo a costo che vado da un legale.Come vedi non è questione di regole che dicono loro di rispettare e che se ne fregano e io faccio altrettando.
  • Anonimo scrive:
    Ma scusate, per quelli che pagano
    Ma perche' pagate i canoni per il ritardo della telecom??Mandate raccomandata con ricevuta di ritorno in cui rescindete dal contratto nel rispetto dei modi e tempi necessari. Se vi chiedono pagamenti successivi NON PAGATE e sbattetegli in faccia la raccomandata!Telecom italia ti odio!!!
  • Anonimo scrive:
    E se non pago la bolletta ???
    Prima o poi la staccheranno la linea ?
    • Anonimo scrive:
      Re: E se non pago la bolletta ???
      non sono granche' esperto ma mettiti in mano ad un avvocato.lui ha da guadagnare tu anche quindi troverete 1 accordo.good lucky
  • Anonimo scrive:
    Forse Lo fanno apposta ...
    E' lìipotesi un tecnico di una società esterna.Era venuto a staccarmi la borchia isdn dopo che avevo richiesto alla telecom la disedtta, avendo acuqistato la loro adsl.Il problema e' che ci hanno messo 1,5 anni, ho pagato canoni isdn non dovuto per un anno e mezzo, e solo grazie a minaccie di intervento legale si sono mossi.fate voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse Lo fanno apposta ...
      Forse lo fannio apposta ... ma va ????(Certo che lo fanno apposta !!!!!)Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse Lo fanno apposta ...
        occhio, il forse era messo li apposta, casomai con il clima attuale mi denuncino per diffamazione...
  • Anonimo scrive:
    Usa la colla, Luke!
    Riguardo alla raccomandata pinzata io suggerisco di fare la stessa cosa ma servendosi soltanto di un po' di colla. Basta stampare la lettera con un po' di spazio dai bordi del foglio, poi si piega il tutto e si incolla lungo i lati. Il risultato e' lo stesso con la differenza che costa come una raccomandata normale mentre la raccomandata spillata la fanno pagare di piu' perche' deve essere trattata manualmente rischiando di inceppare le smistatrici automatiche per via dei punti metallici apposti. Io ho elaborato un metodo per piegare la lettera che la fa assomigliare in tutto e per tutto ad una lettera, ma solo aprendola si nota che il testo e' all'interno e la busta in realta' e' la lettera. Si risparmia anche il costo di una busta hehehe.
  • Anonimo scrive:
    Raccomandata a/r "invio speciale"
    Per esperienza ti suggerisco questo sistema:1) stampa la lettera da inviare2) sul retro del foglio stampato in alto sulla sinistra metti il mittente mentre poco più in basso, immagina di piegare in 3 il foglio come per metterlo in una busta "americana", sulla destra metti il destinatario.3) ora piega il foglio in modo tale di avere il testo della raccomandata all'interno mentre all'esterno il mittente e il destinatario4) dai una "pinzata" ai lati5) vai alla posta e chiedi di poter inviare la "lettera" così com'è (si chiama(va) invio speciale)6) i bolli e i timbri sono obbligati a metterli direttamente sulla lettera che fa da busta7) ti costa poco di più ma almeno non ti potranno dire: "... ho ricevuto una busta in raccomandata ma dentro non c'era nulla"Per esperienza....Ti salutoisydeeisydee@yahoo.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Raccomandata a/r "invio speciale"
      Approvo in pieno quanto detto.Questo metodo si chiama "implicazione", dal verbo "implicare", cioe' "rendere a forma di plico".Consiglio oltretutto, per le comunicazioni di questo tipo, di mandare prima un fax con oggetto "comunicazione disdetta - raccomandata a/r anticipata via fax", una mail identica con lo stesso oggetto, e la raccomandata vera e propria.In caso di contestazione, avendoli tu avvisati in 3 modi diversi compresa la raccomandata a/r, non possono dichiarare di non aver ricevuto comunicazione alcuna.Saluti,cuba|ibre.
  • Anonimo scrive:
    Neanche la raccomandata basta.
    Nel mio caso neanche dopo ben 3 raccomandate AR(la prima a novembre 2002 e l'ultima a gennaio 2003)Telecom si è degnata di terminare il contratto.Non so più cosa fare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Neanche la raccomandata basta.
      ..e' successo anche a me.. la raccomandata non risultava...alla fine ho chiamato il 187, mi sono fatta dare nome ed identificativo dell'operatore che mi aveva chiesto via fax la copia della lettera raccomandata e della ricevuta di ritorno, e solo per buona volonta' dell'operatore stesso sono riuscita a disattivare, con 2 mesi di ritardo la linea, pagando ovviamente un canone in piu!Mary- Scritto da: Anonimo
      Nel mio caso neanche dopo ben 3 raccomandate
      AR
      (la prima a novembre 2002 e l'ultima a
      gennaio 2003)Telecom si è degnata di
      terminare il contratto.

      Non so più cosa fare.
  • Anonimo scrive:
    Il motivo e' ovvio
    fino a quando gli operatori del CALL CENTER potranno NON dire come si chiamano o qual e' il loro numero allora faranno QUELLO CHE GLI PARE. E lo sanno.
  • Anonimo scrive:
    Francamente mi sembra ovvio ...
    Mi sembra strano che qualcuno ancora (e ripeto ancora) mandi fax per ottenere quello che vuole.Purtroppo i fax si perdono, ad arte o per fatalità, e poi vai a dimostrare che l'hai mandato.Per disdire telecom, ma vale anche per gli altri, io ho mandato subito la raccomandata con le solite menate : se entro la fine del prossimo bimestre ecc. ecc. passo alle vie legali per il danno subito ... mi hanno staccato come da richiesta.Certo inviare raccomandate che hanno un costo, sia di affrancatura che di andata alle poste, è scocciante in una società che dovrebbe avvicinarsi sempre più al digitale ma che vogliamo fare enrico
    • Anonimo scrive:
      Re: Francamente mi sembra ovvio ...
      Professore, la ringrazio per il suo illuminato e prezioso intervento.Si consoli non è l'unico sulla rete a soffrire di autorefereziazione.
  • Anonimo scrive:
    Capisco la raccomandata
    ma anche il fax ha valore legale se non sbaglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Capisco la raccomandata
      - Scritto da: Anonimo
      ma anche il fax ha valore legale se non
      sbaglio.Il fax ha valore legale se chi lo riceve dichiara di averlo ricevuto...Ergo, se mandi un fax a Telecom dicendo di avergli intestato 10 miliardi sul conto, lo riterranno valido e legale.Se, al contrario, gli dici che sono una massa di pelandroni e devono staccarti il fax, non lo ricevono e tu sei fottuto.Magie della tecnologia telefonica :D
  • Anonimo scrive:
    Stessa cosa con Infostrada
    Mi era capitata la stessa cosa con Infostrada prima della fusione con Wind.6 mesi per disdire il contratto tra mille telefonate e fax!Ma non hanno visto 1 soldo da me dal primo fax inviato....
Chiudi i commenti