Taycan, la prima elettrica Porsche con Apple Music

Porsche Taycan è la prima auto elettrica del gruppo tedesco: presente a bordo il supporto per lo streaming della piattaforma Apple Music.
Porsche Taycan è la prima auto elettrica del gruppo tedesco: presente a bordo il supporto per lo streaming della piattaforma Apple Music.

Porsche Taycan non è solo la prima auto elettrica del marchio tedesco, ma anche la prima vettura a integrare di serie nel sistema di infotainment l’applicazione dedicata ad Apple Music. Ciò significa che gli acquirenti non dovranno far affidamento al loro smartphone per ascoltare in streaming i brani proposti dal catalogo del servizio di Cupertino.

Porsche Taycan: 100% elettrica con Apple Music

Il veicolo è stato sottoposto a un’intensa fase di test sull’asfalto del circuito circolare di Nardò (acquistato nel 2012 da Fiat e ribattezzato Porsche Nardò Technical Center), in provincia di Lecce, dove in 24 ore ha percorso oltre 3.400 Km mantenendo una velocità di circa 195-215 Km/h. Un’intera giornata interrotta solo da qualche necessaria pausa per il cambio del pilota e per la ricarica delle batterie presenti a bordo. Il sistema di propulsione è lo stesso già visto in azione sulla 919 Hybrid che si è piazzata per tre volte al primo posto nella 24 Ore di Le Mans.

Taycan è la prima auto elettrica di Porsche: presente a bordo lo streaming di Apple Music

Tornando ad Apple Music, l’installazione del software è il frutto della partnership siglata dalla casa automobilistica di Stoccarda con la mela morsicata. La presentazione ufficiale della Taycan è prevista per l’inizio di settembre: allora saranno rese disponibili nuove informazioni sul veicolo che però, già ora, immaginiamo non sarà alla portata di tutte le tasche.

Nel comunicato che rende nota la stretta di mano con Apple, Porsche sottolinea come con l’acquisto dell’auto siano inclusi sei mesi di abbonamento premium al servizio musicale: dubitiamo ad ogni modo che per i possessori della Taycan qualche decina di dollari costituiscano un ostacolo insormontabile. Ci sono anche playlist esclusive e un servizio di connettività che per i primi tre anni non prevede alcuna spesa aggiuntiva.

Porsche nel 2015 ha scelto di integrare sui propri modelli il supporto a CarPlay, non facendo invece altrettanto con Android Auto, secondo alcune indiscrezioni per via delle modalità di trattamento dei dati da parte della piattaforma di Google.

Fonte: Porsche
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti