Potremo riprendere le ricerche interrotte su Google

Un box mostrato in cima alle SERP permetterà di consultare le pagine già visitate in seguito a ricerche simili a quella che si sta effettuando.

È stata annunciata oggi con un post sul blog ufficiale l’introduzione di una nuova funzionalità per Google che aiuterà gli utenti a identificare in modo rapido le informazioni già consultate in passato attraverso le ricerche online. Una caratteristica inedita che va a integrarsi direttamente nelle SERP (pagine dei risultati), mostrando un’etichetta attraverso la quale accedere alla cronologia delle attività svolte in precedenza.

Google, un box per le ricerche passate

“Your related activity”, questo il titolo del piccolo box visualizzato in cima ai risultati, che se selezionato si estende raccogliendo al suo interno i link già visitati per la medesima query. Nell’esempio fornito dall’animazione seguente i termini di ricerca sono “eating clean” (“mangiare sano”). Basta un tap per veder comparire la lista degli URL visitati, con un’indicazione precisa della data (“un’ora fa”, “cinque giorni fa” e così via). In fondo è anche possibile scorrere tra le query inerenti lo stesso tema, ad esempio “quick clean diet plan” ecc. Secondo bigG uno strumento di questo tipo potrà tornare utile per meglio pianificare la raccolta di informazioni, i progetti da portare a termine o le attività da svolgere.

Le attività di ricerca passate su Google

Con un tocco prolungato su uno degli elementi mostrati è possibile inserirlo in una speciale lista dei preferiti, consultabile poi in qualsiasi momento, lasciando che sia Google ad associarlo a una specifica categoria in base alla query digitata e al contenuto del link. Ovviamente, per poterne beneficiare è necessario visitare il motore di ricerca dopo aver effettuato l’autenticazione al proprio account.

Le attività di ricerca passate su Google

Il rollout della novità prende il via oggi, ma solo ed esclusivamente negli Stati Uniti e per coloro che utilizzano l’inglese. Arriverà in un secondo momento a interessare altri territori e altre lingue, ma non è dato a sapere con quali tempistiche. La funzionalità è disponibile sia sulla versione del motore di ricerca accessibile da dispositivi mobile sia attraverso browser desktop.

Fonte: Google

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti