Problemi con MAXXI TIM Sempre 400?

Sul sito c'è scritto che si rinnova automaticamente ma non è vero: in gioco il credito delle schede prepagate degli utenti del primo operatore mobile italiano


Roma – Spettabile radazione, Vi scrivo per segnalare una grave inesattezza che ho riscontrato sul sito del 119 e che potrebbe far lievitare le bollette di quanti hanno attivato l’offerta MAXXI TIM Sempre 400 online, come ho fatto io.

Infatti nella pagina di attivazione raggiungibile a questo indirizzo è chiaramente scritto che “Entro le 24 ore successive alla scadenza l’offerta sarà automaticamente rinnovata per i 30 giorni successivi”.

Di questo rinnovo automatico, che è il caso di chiamare fantomatico, non si trova traccia nella descrizione dell’offerta dove invece viene spiegato che i minuti eccedenti quelli previsti dalla promozione per le telefonate verso i numeri di rete fissa o TIM nazionali vengono pagati 25 centesimi di euro al minuto più uno scatto alla risposta di 15 centesimi, indipendentemente dal piano tariffario.

Vedendo il mio credito abbassarsi notevolmente nell’utilizzo del telefono mi sono insospettito e ho contattato il 119 dove mi hanno detto che non è previsto per l’offerta il rinnovo automatico e a poco sono valse le mie rimostranze.

Di fatto l’offerta va riattivata manualmente, dura 30 giorni e solo dopo può essere riattivata. Se si finiscono prima della scadenza dei 30 giorni i minuti, come è successo a me, si paga di più per le telefonate e poi non viene rinnovata automaticamente come detto nel sito del 119.

Mi scuserete se preferisco non rendere pubblico il mio nome.
Grazie per l’attenzione.

Lettera firmata

Ciao
Il 119 ha confermato anche a noi quanto hai esposto, nonostante sul sito TIM si dichiari che l’offerta comprende il rinnovo automatico. Abbiamo segnalato il problema a TIM affinché correggano quanto riportato. La redazione

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SiN scrive:
    Ma bene!
    Sono moltointeresantile CC.un po' troppo standardizzate, forse
  • Anonimo scrive:
    Ma non ho capito...
    Una altra parte che produce open, gratis, creative common...Una parte del mondo che brevetta...E che un giorno avrà il diritto di brevettare ciò che è open gratis... Perché avrà esaurito ciò che poteva brevettare di propria produzione e ricerca...E cosa rimmarrà? Una serie di furti e cause per capire chi ha fatto cosa?Davvero era meglio far l'avvocato che lo sviluppatore...
  • Anonimo scrive:
    "Non sono le corporation"
    Allora chi paga gli avvocati, Mr Lessig ? Chi "spinge" i governi per far passare certe leggi ? Chi sovvenziona le campagne elettorali di certi politici ?
Chiudi i commenti