Producono schede madri nel rispetto dell'ambiente

Lo dicono quelli di ECS, società di Taiwan che ora è impegnata nel comunicare i progressi fatti per realizzare motherboard pesando il meno possibile sull'ambiente

Roma – Saranno le direttive europee in materia , sarà la crescente consapevolezza dei consumatori, sarà perché una recente ricerca di Greenpeace apre gli occhi sulla disponibilità di chi compra dispositivi informatici a pagare qualcosa di più se questi rispettano l’ambiente, fatto è che nel mondo molti produttori si muovono in nome di una “nuova ecologia”. L’ultimo ad annunciare progressi in questo senso è ECS, azienda taiwanese che produce motherboard e notebook.

ECS ha fatto sapere, infatti, di aver varato un nuovo progetto di controllo della conformità alle regolamentazioni europee e della qualità dei propri prodotti. I quattro step prevedono l’analisi dei fornitori, delle materie prime, della produzione e dei prodotti finali.

“ECS – si legge in una nota – otterrà la certificazione IECQ QC080000 nel prossimo Novembre, che affiancherà quella delle tre regolamentazioni europee per la difesa dell’ambiente: il WEEE (Waste Electrical and Electronic Equipement), l’accordo RoHS (Restriction of Hazardous Substances) e quella relativa ai requisiti richiesti dal EuP (Energy Using Products) nella progettazione”.

A quando il bollino di certificazione sui prodotti più “puliti”?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • antonio la trippa scrive:
    la truffa della rai ovvero canone
    Il sottoscritto non intendo piu' pagare questa igniobile tassa perche' la tv lo comperata con i miei soldi sudati e' non trovo giusto pagare.Per vedere delle grandi cagate e per sperperare il denaro pubblico pagando fior di milioni di euro ha gente incompetente,io chiedo come fanno tutte le altre tv private ad andare avanti considerato che non paghiamo nessun canone? La rai se non paghi il canone da la tua pratica di evasore ad equitalia un altro carrozzone dello stato, ma questa e legge? possibile che dobbiamo sempre pagare noi popolo bue, io vorrei sapere come fare per non pagarlo piu' visto che e aumentato il canone euro 112.00 essendo in cassa integrazione nonho neanche i soldi per mangiare.VERGOGNA
  • jessica p. scrive:
    canone
    mi sapete dire xchè devo pagarlo se in italia lo pagano 1/3 ? avete mai senti to che qualche " non italiano " paghi il canone rai NO...e con tutti i salti che si fanno x arrivare a fine mese ci mancano questi 107 euro a buttare ... Questa è la nostra italia e in quanto il canone è anche x pc e videofonini...io pago già la telecom e il suo canone è anche in aumento
  • lucia pierangeli scrive:
    canone T.V.
    come mai mi chiedete di pagare il canone del 2007? Vi ho pur mandato sia la fotocopia del versamento con data 29/01/2007 sia la cartolina da rispedirvi, con tutta la spiegazione.Il tutto ve l'ho spedito per ben due volte. Per la terza volta vi spedirò di nuovo tutto con la speranza che possiate controllare,credo che col computer ci si arriva e anche in fretta . Grazie
  • enzo de pace scrive:
    Canone tv
    Ho deciso da molto tempo di non guardare più i canali RAI:programmi indecenti dal punto divista qualitativo ed educativo. Dal punto di vista informativo, mi riferisco ai telegiornali in particolare, si coglie una predilezione per le informazioni di cronaca nera ove si vede spesso un giornalismo che indugia eccessivamente sulla tragicità dell'evento e soprattutto su coloro che lo hanno subito in prima persona. Di fronte a tutto ciò, vorrei sapere se vi siano realistiche possibilità per il cittadino italiano di poter ottenere la cessazione questo Canone, o tassa di posssesso, o servizio radiotelevisivo, o come altro lo si voglia chiamare, semplicemente sbarazzandosi dell'apparecchio radio/televisivo.Grazie per l'eventuale risposta.Enzo De Pace
  • Anonimo scrive:
    Non è un canone...
    Bisogna essere precisi, nonostante gli stassi giornalisti RAI inducano in errore: NON E' IL CANONE RAI. E' una tassa di concessione governativa, che lo stato riscuote per mezzo degli uffici RAI. Una volta intascata, una parte solamente viene versata alla RAI per lo svolgimento del servizio pubblico. Ne + ne - come accade per gli altri servizi pubblici, come ospedali, raccolta rifiuti, mezzi di trasporto, ecc.
  • Anonimo scrive:
    SOLUZIONE: TASSA TV PER NUCLEO FAMILIARE
    Ecco la soluzione
    • Anonimo scrive:
      Re: SOLUZIONE: TASSA TV PER NUCLEO FAMIL
      Visto che non voglio vedere la tv, non vedo perche' devo pagare una tassa aggiuntiva a quelle, gia' ingiuste, che pago annualmente.Tasse per mandare a scuola i figli (ma l'istruzione non e' un diritto di tutti ?)Tasse per vivere in casa mia (ICI del ca...)Tasse per mangiare (sul cibo si paga l'iva)Tasse per lavarmi e bere (l'acqua...)Tasse per andare al lavoro (l'auto costa e i mezzi pubblici sono sempre in ritando, quando ci sono..)Tasse per scopare (i preservativi sono tassati...)tassetassetassetassetasse
      • Anonimo scrive:
        Re: SOLUZIONE: TASSA TV PER NUCLEO FAMIL
        - Scritto da:
        Visto che non voglio vedere la tv, non vedo
        perche' devo pagare una tassa aggiuntiva a
        quelle, gia' ingiuste, che pago
        annualmente.

        Tasse per mandare a scuola i figli (ma
        l'istruzione non e' un diritto di tutti
        ?)

        Tasse per vivere in casa mia (ICI del ca...)

        Tasse per mangiare (sul cibo si paga l'iva)

        Tasse per lavarmi e bere (l'acqua...)

        Tasse per andare al lavoro (l'auto costa e i
        mezzi pubblici sono sempre in ritando, quando ci
        sono..)

        Tasse per scopare (i preservativi sono tassati...)

        tasse
        tasse
        tasse
        tasse
        tasseForse dovresti trasferirti su un'isola senza altri abitanti e passare il tuo tempo a zappare l'orticello e crescerti gli animali.
        • Anonimo scrive:
          Re: SOLUZIONE: TASSA TV PER NUCLEO FAMIL


          Forse dovresti trasferirti su un'isola senza
          altri abitanti e passare il tuo tempo a zappare
          l'orticello e crescerti gli
          animali.Credimi lo farei volentieri, ti giuro.Ma :-tutte le piccole isole sono gia' state comprate da chi ci frega i soldi con le tasse.-quelle non "vendute" sono spesso soggette ad esperimenti di qualche tipo (chimici, atomici..)-la societa' non mi permette di avere informazioni su eventuale espatrio e vita in una parte del mondo non "contaminata" da questi animali che ci governano.Dopo una vita standardizzata, vissuta sotto le regole di uno stato che tende a tagliare l'autonomia del cittadino, e' difficile aver accumulato le conoscenze necessarie per vivere in modo indipendente...Nel mio piccolo sto studiando su come creare e istallare pannelli solari, uso la macchina solo lo stretto indispensabile e l'orto me lo sono fatto da un pezzo, ma e' davvero tutto quello che posso fare se voglio continuare a sopravvivere... (dopo 8 ore di lavoro al giorno, l'orto e' difficile da gestire, sai ?...)
          • Anonimo scrive:
            Re: SOLUZIONE: TASSA TV PER NUCLEO FAMIL

            Nel mio piccolo sto studiando su come creare e
            istallare pannelli solari, uso la macchina solo
            lo stretto indispensabile e l'orto me lo sono
            fatto da un pezzo, ma e' davvero tutto quello che
            posso fare se voglio continuare a sopravvivere...
            (dopo 8 ore di lavoro al giorno, l'orto e'
            difficile da gestire, sai
            ?...)questo link è interessantehttp://www.promiseland.it/view.php?id=1800
  • Anonimo scrive:
    canone rai ormai inutile
    Perché la Rai.. si comporta da TV di stato? Ha lo stesso tetto pubblicitario delle TV commerciali, le stesse interruzioni pubblicitarie, gli stessi programmi spazzatura sponsorizzati, salvo poi chiedre il canone come un Tv pubblica.... etc.... IL servizio pubblico ormai non esiste più.no ha senso chiedere una tassa per un servizio inesistente ed è inutile che ci si aggrapi al fatto che è una tassa sul possesso
  • Anonimo scrive:
    UNA SOLA FRASE.
    Il canone rai è un'estorsione legalizzata, come tante altre cose in italia (le RCA auto su tutte)
  • Anonimo scrive:
    ma dico io...
    Perche' non criptano il segnale? e' renderlo visibile solo tramite sblocco dopo avvenuto pagamento del canone? E' penso che la gente dia portata a pensare...la voglio e quindi pago!E' li alla portata di tutti!(rotfl)
  • giusepperex scrive:
    Canone Tv
    che lo facessero pagare un po' meno ma a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Canone Tv
      - Scritto da: giusepperex
      che lo facessero pagare un po' meno ma a tutti.Che lo facessero pagare solo a chi DEVE, senza provarci con mezzucci al limite del codice penale
  • Anonimo scrive:
    Rai tv di zoccole
    Oggi per curiosità, visto che non pago il canone raio, mi sono acceso il canle rai per vedere cosa c'era di bello. Prima ho beccato tale alba parietto la donna gommone le cui labbra ccurturate le abbiamo pagate noi utenti stronzi col cannone raio. Poi c'era una trasmissione fatta da un oca che trattava di temi da speteggolo rosa, cervello di gallina etciu, in particolare si discuisivi sulla necessità di sposare le zoccole dopo che vi hanno fatto le pompe. Insomma o le paghi come ogni battistrada oppure te le sposi e le mentaieni natural durante. Ora io dico sposarsi?!? Manco morto nè con la raio nè con le zoccole.
  • Anonimo scrive:
    Rai tv prostituta
    Ho acceso la tv statale tanto per curiosità per vedere cosa c'era prima ho visto che parlava tale Parietti donna de gurtura e di enormi gonfiabili labbroni pagati col canone rai da noi stupidi utenti. Poi c'era un programma di peteggolo rosa che disquisiva sulla necessità di sposare quella zoccola che ti fa i pompini. Dicevano qui c'è bisogno di responsabilità o pagate per farveli fare oppure le sposate e le mantenete. Ma andate a cagare voi, la Rai e le zoccole. Intanto io non pago il canone e mi fo fare le pompe a gratis. Sposare?!? Manco morto nè con la Rai nè con le zoccole.
  • Anonimo scrive:
    Smantellamento della Rai
    La Rai deve essere abolita è una vergogna he un libero cittadino debba pagare per mantenere uno stuolo di mafiosi corrotti compagni di merende e mogli di politici e saltinbanchi. La Rai non serve a nulla fa come quall'altro blocco televisivo programmi inutili come i grandi burdelli visti dal popolo bue. Bsta mantenere delinquenti politici basta pagare i mafiosi io mi tango la tv e non pago.
    • Anonimo scrive:
      Re: Smantellamento della Rai
      - Scritto da:
      La Rai deve essere abolita è una vergogna he un
      libero cittadino debba pagare per mantenere uno
      stuolo di mafiosi corrotti compagni di merende e
      mogli di politici e saltinbanchi. La Rai non
      serve a nulla fa come quall'altro blocco
      televisivo programmi inutili come i grandi
      burdelli visti dal popolo bue. Bsta mantenere
      delinquenti politici basta pagare i mafiosi io mi
      tango la tv e non
      pago.Che ragionamento profondo... :s :s :s :s
  • Anonimo scrive:
    Cosa cambia abolendo il canone?
    Se si toglie il canone e si mettono in campo altre forme di finanziamento tramite prelievo generalizzato, che cambia?Tanto alla fine si paga comunque.Forse chi non ha la tv ma ha un reddito dovrà pagare e chi ha la tv e non un reddito non pagherà nulla, ma questa è poca cosa considerando che la massima parte delle famiglie italiane ha sia tv sia reddito. Ecco, per queste famiglie non cambia proprio nulla.Può cambiare il nome della tassa, può essere tassa o imposta, può essere qualsiasi cosa, alla fine sempre va pagata.Quindi a che pro chiedere l´abolizione del canone?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa cambia abolendo il canone?
      - Scritto da:
      Se si toglie il canone e si mettono in campo
      altre forme di finanziamento tramite prelievo
      generalizzato, che
      cambia?
      Tanto alla fine si paga comunque.
      Forse chi non ha la tv ma ha un reddito dovrà
      pagare e chi ha la tv e non un reddito non
      pagherà nulla, ma questa è poca cosa considerando
      che la massima parte delle famiglie italiane ha
      sia tv sia reddito. Ecco, per queste famiglie non
      cambia proprio
      nulla.
      Può cambiare il nome della tassa, può essere
      tassa o imposta, può essere qualsiasi cosa, alla
      fine sempre va
      pagata.

      Quindi a che pro chiedere l´abolizione del canone?ma che è sta storia ma te lo paghi il canone per avere una radio e allora perchè dovrei pagare per avere una tv (l'ho comprata e ora è mia non devo pagare più nulla, siamo tanto buizzati che se ci metessero la tassa sul'aria lo troveremo giusto. D'altra parte poerini hanno da mantenere famiglia i multiladroni dello stato che prendono stipendi che ogni povero cittadino si sogna) col quale ci guardo rigorosamente solo vhs e dvd. pagalo te anche per me bue.
  • Anonimo scrive:
    La Rai va smantellata
    Abolizione delle reti pubbliche in blocco servono solo al mantenimeto degli amici degli amici e dei compagni di merende dei politici. La Rai è una vergogna nazionale un emittente che dovrebbe fare cultura con la C maiuscola e che invece è tutta presa dalla peggior imitazioni di quell'altro gruppo di merda che produce solo grandi bordelli per il popolo bue che li sta a guardare. Inoltre la Rai non dovrebbe fare pubblicità e invece oltre al canone prende soldi anche con le pubblicità. E' una vergogna ed è una vergogna che un libero cittadino che vuole utilizzare la tv per il solo e unico scopo di vedere vhs o dvd debba pagare a questa massa di maiali dipendenti della Rai anche una sola lira. Mi avete rotto mafiosi della Rai il vostro servizio di merda ve lo potete ficcare in quel posto a me la Rai non interessa e non la guardo. La tv me la tengo e non vi do una lira.
  • Anonimo scrive:
    I FESSI SIETE VOI CHE GUARDATE LA TV
    Senza offesa per nessuno, ma oggiorno vi basterebbe semplicemente non guardare la tv.Perche' :1-Il 90% dei programmi sono spazzatura (e dalle proteste in questo forum vedo che tutti se ne rendono conto benissimo)2-La CULTURA la si trova in libreria, sulle riviste specializzate, in rete.Tre fonti di sapere, due delle quali gratuite (libri presi a prestito in libreria comunale e informazioni in rete).3-Guardando e possedendo una tv, fate il loro gioco, perche' gli date "ascolti" e quindi il potere di decidere cosa trasmettere e cosa no, facendogli fare un sacco di soldi che poi regalano ai vari "VIP" per 10 minuti di apparizione al festival di sanremo.Comprate un bel pc, mettetelo in salotto, poi usate il voip per telefonare e le info online per tenervi aggiornati.Magari sara' scomodo se vi piace mangiare mentre ascoltate Fede che becera le sue assurdita', pero' ci guadagnate su tutto il resto...
    • Anonimo scrive:
      Re: I FESSI SIETE VOI CHE GUARDATE LA TV

      Comprate un bel pc, mettetelo in salotto, poi
      usate il voip per telefonare e le info online per
      tenervi
      aggiornati.
      Magari sara' scomodo se vi piace mangiare mentre
      ascoltate Fede che becera le sue assurdita',
      pero' ci guadagnate su tutto il
      resto...


      D'accordissimo con te.La rai è una rete superata.Invece di guardare il tg, leggete i giornali, o i quotidiani online.
  • grassman scrive:
    Viva il canone rai!
    Diciamo subito che negli altri stati europei il canone esiste, in alcune vie più caro, in altre più economico. Forse in qualche stato è assente, ma poi pagano (senza evadere) il 50% di tasse e oltre.Ho girato abbastanza l'europa per dire che, cambiando la lingua, il modello televisivo è simile. Dagli studi ai palinsesti, dai game-show al reality, compreso la pubblicità nelle tv pubbliche.Molti si lamentano della qualità dei programmi, altri della faziosità, altri ancora della pessima ricezione. Ok, è vero. Ma ciascun servizio è giusto che vada pagato.I problemi che restano alla fine sono due:1) Come mettere fine alla diffusa evasione dal pagamento.2) Come consentire a chi proprio non vuole vedere la televisione di non pagare il canone.Probabilmente le soluzioni sono1) inserire una addizionale irpef analoga a quelle applicate da comuni e regioni e far pagare a tutti il servizio (in questo modo il canone potrebbe scendere significativamente).2) in alternativa, utilizzare la tecnologia (con smartcard o simili) per consentire di vedere la televisione solamente a chi paga.Detto questo io dico di pagare con soddisfazione il canone. Ci sono trasmissioni televisive che valgono ben più di 100 euro. Trasmissioni che, purtroppo, vanno in onda quasi tutte su rai3 e a tarda sera.Forse sarebbe giusto creare un comitato di abbonati con poteri adeguati a stabilire cosa mandare in onda e cosa no.Forse ci saremmo risparmiati exinsibus e alice...
    • Anonimo scrive:
      Re: Viva il canone rai!
      - Scritto da: grassman
      1) inserire una addizionale irpef analoga a
      quelle applicate da comuni e regioni e far pagare
      a tutti il servizio (in questo modo il canone
      potrebbe scendere
      significativamente).Già proposto. Non posso che approvare.
      2) in alternativa, utilizzare la tecnologia (con
      smartcard o simili) per consentire di vedere la
      televisione solamente a chi
      paga.Gratuita o a prezzo di costo nel caso si applichi il metodo 1) e per la ricezione in chiaro di tutti i programmi via satellite.Come in Svizzera.
      Detto questo io dico di pagare con soddisfazione
      il canone. Ci sono trasmissioni televisive che
      valgono ben più di 100 euro. Trasmissioni che,
      purtroppo, vanno in onda quasi tutte su rai3 e a
      tarda
      sera.Beh, mica detto. Dipende da cosa ti piace...Quark e Ulisse sono in prima serata. Anche Gaia...
      Forse sarebbe giusto creare un comitato di
      abbonati con poteri adeguati a stabilire cosa
      mandare in onda e cosa
      no.Dove pensi di essere? Negli USA?
      Forse ci saremmo risparmiati exinsibus e alice...Exi-che?http://www.lincorretto.it
      • grassman scrive:
        Re: Viva il canone rai!


        Detto questo io dico di pagare con soddisfazione

        il canone. Ci sono trasmissioni televisive che

        valgono ben più di 100 euro. Trasmissioni che,

        purtroppo, vanno in onda quasi tutte su rai3 e a

        tarda

        sera.

        Beh, mica detto. Dipende da cosa ti piace...
        Quark e Ulisse sono in prima serata. Anche Gaia...Mi riferivo a "la storia siamo noi"


        Forse sarebbe giusto creare un comitato di

        abbonati con poteri adeguati a stabilire cosa

        mandare in onda e cosa

        no.

        Dove pensi di essere? Negli USA?Già, è utopistico...

        Forse ci saremmo risparmiati exinsibus e
        alice...

        Exi-che?Tratto da "superfantozzi", si riferiva alla ben più nota excalibur. Da cui la miserabile trasmissione di socci...
        • Anonimo scrive:
          Re: Viva il canone rai!
          - Scritto da: grassman


          Detto questo io dico di pagare con
          soddisfazione


          il canone. Ci sono trasmissioni televisive che


          valgono ben più di 100 euro. Trasmissioni che,


          purtroppo, vanno in onda quasi tutte su rai3
          e
          a


          tarda


          sera.



          Beh, mica detto. Dipende da cosa ti piace...

          Quark e Ulisse sono in prima serata. Anche
          Gaia...

          Mi riferivo a "la storia siamo noi"





          Forse sarebbe giusto creare un comitato di


          abbonati con poteri adeguati a stabilire cosa


          mandare in onda e cosa


          no.



          Dove pensi di essere? Negli USA?

          Già, è utopistico...



          Forse ci saremmo risparmiati exinsibus e

          alice...



          Exi-che?

          Tratto da "superfantozzi", si riferiva alla ben
          più nota excalibur. Da cui la miserabile
          trasmissione di
          socci...
          Beh, ci saremmo risparmiati anche Ballarò, lì si è davvero toccato il fondo, anzi, il "profondo rosso"....
          • Anonimo scrive:
            Re: Viva il canone rai!

            Beh, ci saremmo risparmiati anche Ballarò, lì si
            è davvero toccato il fondo, anzi, il "profondo
            rosso"....Personalmente diverse puntate di Ballaro' le ho trovate interessanti.Il conduttore e' dichiaratamente schierato ma non spudoratamente fazioso (o almeno molto meno di quanto puo' esserlo un Socci, Belpietro, etc.).A meno che non si voglia prendere per faziosita' anche le domande scomode che talvolta fa (piu' a dx che a sx) e che un "decente" giornalista dovrebbe fare.Rispetto a Socci & Co. Ballaro' e' una trasmissione molto piu' varia a cui partecipano diverse personalita' e quindi dove si puo' assistere ad un sia pur minimo confronto.Tra le trasmissioni del genere cmq vedo con molto piu' interesse Gad Lerner che Ballaro'.(anche perche' l'Infedele non ha pubblico e questo rende nettamente migliore la trasmissione :D)
          • Anonimo scrive:
            Re: Viva il canone rai!

            Beh, ci saremmo risparmiati anche Ballarò, lì si
            è davvero toccato il fondo, anzi, il "profondo
            rosso"....Intanto per rispetto agli altri dovresti quotare, capisco che fa perdere tempo, ma anche a noi scorrere fa perdere tempo.Sono quello che ha fatto il post "mi pare il minore tra i problemi..." (o simile).Accecassi se sono di sinistra. Quella "radicale" sta portandoci allo sfascio (ditemi voi dove si trovano ancora dei partiti comunisti, perfino Zapatero con gli immigrati adesso l'ha capita come si fa, cioè A CASA I CLANDESTINI, siamo NOI che dobbiamo decidere QUANTI e QUALI devono venire - e siano i benvenuti - non loro. Aiutiamoli ma a casa loro, che poi è quello che è più giusto anche per loro, perché i clandestini per forza di cose finiscono ad essere sfruttati come porci, che vergogna).Eppure a me Ballarò piace (ho trovato più fuori le righe, specie pre-elezioni, Parla con Me, che pure non mi perdo mai), Floris si sa come la pensa, peraltro a giro c'è molto di peggio, e comunque un giornalista DEVE fare il suo lavoro che è quello di fare domande e, volendo, PRETENDERE risposte.Adesso comunque vedremo come conduce con questo Governo, peraltro a me non ha mai scocciato troppo nemmeno Santoro, in quanto sapendo prima come la pensa, si può sempre fare la "tara".Mi danno più fastidio certe (inutili?) trasmissioni di Ghezzi & c., per fortuna per lo più sono a notte fonda.E comunque la gente ha anche la testa per pensare di suo (ma quanto conterà la TV? Allora il Berlusca non avrebbe dovuto perdere tutte le elezioni dopo il 2001, o no?), anche nelle ultime elezioni qualche milione di elettori ha cambiato voto. Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Viva il canone rai!

      Probabilmente le soluzioni sono

      1) inserire una addizionale irpef analoga a
      quelle applicate da comuni e regioni e far pagare
      a tutti il servizio (in questo modo il canone
      potrebbe scendere
      significativamente).

      2) in alternativa, utilizzare la tecnologia (con
      smartcard o simili) per consentire di vedere la
      televisione solamente a chi
      paga.Ogni volta che pago il canone mi sento "derubato".io sono più propenso (e penso sia anche più democratico) alla soluzione 2).I motivi sono i seguenti:1) oltre alla rai esisteno le TV private, che posso vedere liberamente senza NESSUNA TASSA2) con il televisore, posso semplicemente vedere un film in DVD3) con il televisore, posso semplicemente attaccarci una consolle per giocare4) esistono altre TV in pay-per-view.quindi gli utilizzi sono svariati, perchè devo pagare pee "non" vedere quei tre canali? (il non tra virgolette sta a significare che il 99,9% delle volte guardo altri canali)
  • Anonimo scrive:
    Ed il pc in azienda...
    per il pc che uso, dotato di ricevitore, chi deve pagare il canone?Chi installa il ricevitore o l'azienda?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed il pc in azienda...
      - Scritto da:
      per il pc che uso, dotato di ricevitore,
      chi deve pagare il canone?

      Chi installa il ricevitore o l'azienda?Il proprietario del PC.Se è tuo lo paghi tu, se è aziendale lo paga l'azienda.Ma siete fortunati: basta un solo canone per tutti i PC...http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed il pc in azienda...

      per il pc che uso, dotato di ricevitore,
      chi deve pagare il canone?

      Chi installa il ricevitore o l'azienda?Sicuramente tu hai già la tv in casa, paghi già il canone e non serve che ti poni il problema.
  • doppiaemme scrive:
    Sondaggio
    Ciao a tutti,supponiamo per assurdo che a partire dalllo 01/01/2007 la Rai diventi uguale alla BBC.Accetereste un canone pari a 178 che è quanto chiede la BBC agli abitanti del Regno Unito dovati di Tv a colori?Grazie per le rsposteM
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio

      Accetereste un canone pari a 178 che è quanto
      chiede la BBC agli abitanti del Regno Unito
      dovati di Tv a
      colori?Si.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio
        Quella cifra? No, visto che in UK hanno un reddito parecchio superiore a quello medio italiano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sondaggio
          - Scritto da:
          Quella cifra? No, visto che in UK hanno un
          reddito parecchio superiore a quello medio
          italiano.Ma un costo della vita molto più elevato.Vivi un mese a Londra e poi raccontami...http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Sondaggio
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Quella cifra? No, visto che in UK hanno un

            reddito parecchio superiore a quello medio

            italiano.

            Ma un costo della vita molto più elevato.
            Vivi un mese a Londra e poi raccontami...

            http://www.lincorretto.itSenti lincorretto...Giusto un commentino, non che voglia sindacare sul link o meno, ma il tuo sitarello sbaglio o mi sembra monomaniacale?Peccato perché saresti anche interessante, ma se sei anche prevenuto e monodirezionale, mi risulta difficile accontentarmi della satira dovendo rinunciare all'obbiettività.Un consiglio. Non restringere la tua visione del mondo. Guarda un po' meglio, che in fondo in fondo, fanno tutti parte dello stesso partito: il PICAI, ovvero il Partito In CuXo Agli Italiani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sondaggio


            Ma un costo della vita molto più elevato.

            Vivi un mese a Londra e poi raccontami...



            http://www.lincorretto.it

            Senti lincorretto...

            Peccato perché saresti anche interessante, ma se
            sei anche prevenuto e monodirezionale, mi risulta
            difficile accontentarmi della satira dovendo
            rinunciare
            all'obbiettività.Perchè prevenuto e monodirezionale?Ho solo riportato dati di fatto sul costo della vita in Inghilterra. Questo è essere prevenuto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sondaggio
            - Scritto da:



            Ma un costo della vita molto più elevato.


            Vivi un mese a Londra e poi raccontami...





            http://www.lincorretto.it



            Senti lincorretto...



            Peccato perché saresti anche interessante, ma se

            sei anche prevenuto e monodirezionale, mi
            risulta

            difficile accontentarmi della satira dovendo

            rinunciare

            all'obbiettività.

            Perchè prevenuto e monodirezionale?
            Ho solo riportato dati di fatto sul costo della
            vita in Inghilterra. Questo è essere
            prevenuto?
            Parlavo del tuo sito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sondaggio
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Ma un costo della vita molto più elevato.



            Vivi un mese a Londra e poi raccontami...







            http://www.lincorretto.it





            Senti lincorretto...





            Peccato perché saresti anche interessante, ma
            se


            sei anche prevenuto e monodirezionale, mi

            risulta


            difficile accontentarmi della satira dovendo


            rinunciare


            all'obbiettività.



            Perchè prevenuto e monodirezionale?

            Ho solo riportato dati di fatto sul costo della

            vita in Inghilterra. Questo è essere

            prevenuto?



            Parlavo del tuo sito.Ah... ecco!Ma, sai, di solito si prendono per i fondelli i potenti. Il sito è nato meno di un mese fa e prendo per i fondelli il potente di turno.Non è colpa mia se gli altri non fanno nulla...Comunque c'è un trafiletto anche su Urbani...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sondaggio
            Non sono disposto a pagare nessuna tassa sulla TV.tra l'altro, il 99% delle volte che guardo la tv, mi sintonizzo su canali Privati (ovvero GRATIS) e solo l'1% su quelli rai.Quindi, fosse per me, potrebbero anche criptare il loro segnale a chi non paga il canone, tanto non ne sentirei la mancanza.
    • DuDe scrive:
      Re: Sondaggio
      - Scritto da: doppiaemme
      Ciao a tutti,
      supponiamo per assurdo che a partire dalllo
      01/01/2007 la Rai diventi uguale alla
      BBC.
      Accetereste un canone pari a 178 che è quanto
      chiede la BBC agli abitanti del Regno Unito
      dovati di Tv a
      colori?
      Grazie per le rsposte
      MLa questione e' che se la rai e' un servizio pubblico come ospedali et simili, rientra nella fiscalita' generale e non ha bisogno di canoni a parte, non conosco le modalita' del canone inglese, per esempio e' possibie non pagare non usufruendone? Comunque, devi rapportare il tutto agli stipendi che percepiscono li, se guadagnano il doppio, datemi il doppio e potro' pagare il doppio.Sono stato ad oslo, il metro' costa quasi 3 euro per un ora, pero' arriva al minuto spaccato e le vetture sono pulite e decentei, a, non centra una mazza, ma pure in galleria c'e' segnale pieno sul cell, peccato che li guadagnano come minimo 1 volta e mezza i nostri stipendi.come vedi tutto e' rapportato al costo della vita
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio

        La questione e' che se la rai e' un servizio
        pubblico come ospedali et simili, rientra nella
        fiscalita' generale e non ha bisogno di canoni a
        parte, non conosco le modalita' del canone
        inglese, per esempio e' possibie non pagare non
        usufruendone?NO
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio
      - Scritto da: doppiaemme
      Ciao a tutti,
      supponiamo per assurdo che a partire dalllo
      01/01/2007 la Rai diventi uguale alla
      BBC.
      Accetereste un canone pari a 178 che è quanto
      chiede la BBC agli abitanti del Regno Unito
      dovati di Tv a
      colori?Sì.Anche se farei per fasce di reddito...Però si devono anche liberare di Marzullo, i Giurato, i Gnocchi e lo stuolo di parassiti che hanno a libro paga.Però col solo canone temo che dovrebbero farlo per forza... :)http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio
      - Scritto da: doppiaemme
      Ciao a tutti,
      supponiamo per assurdo che a partire dalllo
      01/01/2007 la Rai diventi uguale alla
      BBC.
      Accetereste un canone pari a 178 che è quanto
      chiede la BBC agli abitanti del Regno Unito
      dovati di Tv a
      colori?
      Grazie per le rsposte
      MSi lo pagherei e volentieri...
    • picchio9999 scrive:
      Re: Sondaggio
      - Scritto da: doppiaemme
      Accetereste un canone pari a 178 che è quanto
      chiede la BBC agli abitanti del Regno Unito
      dovati di Tv a
      colori?Non ci penso proprio. E` gia` assurdo quello che paghiamo in italia per un servizio da vomito.
    • enzo de pace scrive:
      Re: Sondaggio
      no, non lo accetterei. Non solo per l'importo che è certamente più proporzionato al reddito medio degli inglesi che a quello medio degli italiani, quanto al fatto che una tv pubblica deve poter dare dei servizi di qualità, curare l'istruzione pubblica, offrire spettacoli che non offendano la decenza e la morale, come la si intendeva una volta (non più di vent'anni fa)
  • Anonimo scrive:
    una sola rete pubblica
    Io non sono totalmente contrario al canone per finanziare una TV pubblica. I soldi del canone dovrebbero finanziare una rete televisiva che trasmetta senza pubblicità notizie, approfondimenti, eventi locali generalmente trascurati perchè non avrebbero ritorno economico. Insomma fare vero e proprio servizio pubblico. Questa non è la rai di adesso, troppo impegnata ad inseguire ascolti e la tv commerciale. Secondo me dovrebbero privatizzare due reti, e trasferire sulla terza tutto il "pubblico". Bisogna infatti tenere conto che proprio a causa del canone la rai non può mettere tutta la pubblicità che mette mediaset. Si fa presto a lamentarsi poi che mediaset abbia il monopolio della pubblicità.
  • Anonimo scrive:
    Il canone? Lo paghi chi vede i reality!
    Il canone?Che lo paghi chi ha contribuito a rendere la TV lo schifo che è.Ovvero i fruitori di programmi come il Grande Fratello, l'Isola dei Famosi, Music Farm, e altre porcate simili (e di nuove stanno per arrivarne).Così facendo si potrebbe finanziare almeno una rete realmente pubblica senza pubblicità, e con programmi di qualità.Ovviamente i dettagli tecnici per la realizzazione di tutto ciò non sono di difficile risoluzione.Si potrebbe mandare in chiaro la rete pubblica di qualità, e a pagamento la monnezza su DTT, satellite, o quello che vogliono, tanto i mezzi non gli mancano certamente.
  • Anonimo scrive:
    Il Canone Rai mi sembra il minore tra i
    ... problemi! (spazio insufficiente per il titolo!).Francamente, a tutti scoccia pagare una qualunque cifra, ma non mi pare che sia il maggiore tra i nostri problemi.Ormai per vedere TV ci fanno pagare in continuazione, e son dindi: Sky, tennis, calcio, documentari ecc. ecc. Basta fare mezzo conto per vedere che altro che l'importo del Canone RAI!Allora, se questa cifra mi permette di vedere qualche programma intelligente e nella RAI io ne trovo molti (ad es. su Rai3 trovo tantissime cose interessanti, e vi assicuro che non sono di quella parte politica lì: con tutti i limiti di certe esagerazioni, programmi come Parla Con Me, Ballarò, Che Tempo Fa, La Grande Storia, oppure per cambiare canale, Quark e moooolti altri), pago più che volentieri.Certo, il problema normativo è reale. Dal mio punto di vista, se il canone deve essere pagato secondo le attuali norme, il possesso di un PC lo giustifica, tanto più se è un multimediale con scheda/sintonizzatore video. Il videofonino anche, sebbene in questo caso io penserei pure all'esenzione, già è una tortura (immagino) vedere la TV su un microschermo, poi facciamogliela pagare pure, siamo dei sadici! :-)Comunque anche la strada di abolirlo e sostituirlo con la fiscalità generale ha una sua logica, se non altro perché attualmente come si sa tantissimi evadono il canone, e poi si risolverebbero i problemi interpretativi posti dalle nuove tecnologie, dai media "ibridi" ecc. ecc. Però ha anche la sua controindicazione: in quel modo la RAI la pagherebbero i soliti che pagano le tasse, e gli evasori fiscali (che non è detto siano evasori anche del canone, forse nemmeno gli conviene attrarre su di sé l'attenzione per così poco) no.Al solito le scelte politiche non sono scelte di logica o di equità, ma anche di opportunità. Ciao
  • Anonimo scrive:
    Elezioni RAI dei cittadini
    Se proprio il canone deve rimanere, perche' e' giusto che ci sia una tv pubblica, deve avvenire questo:Un solo canale tv.Un solo canale radio.I programmi, conduttori, direttori, vanno tutti eletti dai cittadini, allo stesso modo con cui si elegge il parlamenti italiano. Ovviamente vanno stabiliti modalita' e regole.Ah per ultimo, ma non per importanza, mi sembra ovvio che i programmi sarebbero tutti a carattere culturale. Quindi: varieta', fiction, reality e cavolate varie, dal canale dello stato, sarebbero banditi.
    • MandarX scrive:
      Re: Elezioni RAI dei cittadini
      - Scritto da:
      Se proprio il canone deve rimanere, perche' e'
      giusto che ci sia una tv pubblica, deve avvenire
      questo: io direi niente pubblicitala pubblicita costa e sono i consumatori che la pagano acquistando i prodotti, sia che hanno visto la televisione, sia che non l'hanno vista.(io personalmente compro all'EuroSpin che vende prodotti di alta qualità e non pubblicizzati)
      I programmi, conduttori, direttori, vanno tutti
      eletti dai cittadini, allo stesso modo con cui si
      elegge il parlamenti italiano. Ovviamente vanno
      stabiliti modalita' e
      regole.d'accordissimo
      Ah per ultimo, ma non per importanza, mi sembra
      ovvio che i programmi sarebbero tutti a carattere
      culturale. Quindi: varieta', fiction, reality e
      cavolate varie, dal canale dello stato, sarebbero
      banditi.fosse per me farei solo SuperQuark, AltraStoria e altri programmi validi e bandirei tutti i reality show
      • Anonimo scrive:
        Re: Elezioni RAI dei cittadini
        - Scritto da: MandarX
        io direi niente pubblicita

        la pubblicita costa e sono i consumatori che la
        pagano acquistando i prodotti, sia che hanno
        visto la televisione, sia che non l'hanno
        vista.

        (io personalmente compro all'EuroSpin che vende
        prodotti di alta qualità e non
        pubblicizzati)
        Certo, io lo davo per scontata la mancanza della pubblicita', quindi hai fatto bene a suggerire la cosa.
        fosse per me farei solo SuperQuark, AltraStoria e
        altri programmi validi e bandirei tutti i reality
        show
        Assolutamente si, inoltre si possono fare anche programmi per imparare l'inglese, l'italiano, l'informatica e tante altre discipline.Ah ed anche dei bei programmi di educazione civica, visto il rispetto del cittadino medio per le istituzioni, non farebbe male.
        • MandarX scrive:
          Re: Elezioni RAI dei cittadini

          Ah ed anche dei bei programmi di educazione
          civica, visto il rispetto del cittadino medio per
          le istituzioni, non farebbe
          male.e invece la gente sa tutto di quante corna ha fatto un personaggio del reality del momento, a una velina/subrettina/ballerina/ecc, e non sa come si chiama il presidente della repubblica.sconcertante
          • Anonimo scrive:
            Re: Elezioni RAI dei cittadini
            - Scritto da: MandarX

            Ah ed anche dei bei programmi di educazione

            civica, visto il rispetto del cittadino medio
            per

            le istituzioni, non farebbe

            male.

            e invece la gente sa tutto di quante corna ha
            fatto un personaggio del reality del momento, a
            una velina/subrettina/ballerina/ecc, e non sa
            come si chiama il presidente della
            repubblica.Meglio così.
            sconcertanteNo, meglio così.
      • pippo75 scrive:
        Re: Elezioni RAI dei cittadini


        I programmi, conduttori, direttori, vanno

        tutti eletti dai cittadini, allo stesso

        modo con cui si elegge il parlamenti

        italiano. Ovviamente vanno stabiliti

        modalita' e regole.

        d'accordissimoio preferirei per concorso pubblico, come succede anche per gli altri incarichi pubblici.
        fosse per me farei solo SuperQuark,
        AltraStoria e altri programmi validi e
        bandirei tutti i reality showEsiste ancora il D.S.E. ?( dipardimento scuola educazione )Ma la RAI quanti canali ha? contando anche raisat.
        • Anonimo scrive:
          Re: Elezioni RAI dei cittadini
          - Scritto da: pippo75

          io preferirei per concorso pubblico, come succedeNo, questo no, perche' poi accaderebbe quello che accade nelle universita', della serie il figlio del figlio e finisce che sono tutti parenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Elezioni RAI dei cittadini
        - Scritto da: MandarX
        fosse per me farei solo SuperQuark, AltraStoria e
        altri programmi validi e bandirei tutti i reality
        showDiciamo che anche io codesti li salto a piè pari.Ma c'è una catasta di gente che li vede: guarda che ragionare in termini di "nostra superiorità culturale" porta a brutte strade.Comunque la RAI senza reality c'è già, mi sbaglio o il 3 non li ha? (non ci metto la mano sul fuoco)
        • Anonimo scrive:
          Re: Elezioni RAI dei cittadini

          Comunque la RAI senza reality c'è già, mi sbaglio
          o il 3 non li ha? (non ci metto la mano sul
          fuoco)li ha anche se leggermente meno stupidi
    • Anonimo scrive:
      Re: Elezioni RAI dei cittadini

      Se proprio il canone deve rimanere, perche' e'
      giusto che ci sia una tv pubblica, deve avvenire
      questo:Ma perchè è giusto che ci sia una tv pubblica? Chi lo dice? Cosa offre di così diverso la RAI da Mediaset????E' poi leggendo dall'elenco che circola in rete sui gradi di parentela che regolano la RAI c'è da star male.Non è giusto che la gente viva sulle spalle degli altri!
      • Anonimo scrive:
        Re: Elezioni RAI dei cittadini
        - Scritto da:

        Se proprio il canone deve rimanere, perche' e'

        giusto che ci sia una tv pubblica, deve avvenire

        questo:

        Ma perchè è giusto che ci sia una tv pubblica?
        Chi lo dice? Cosa offre di così diverso la RAI da
        Mediaset????
        E' poi leggendo dall'elenco che circola in rete
        sui gradi di parentela che regolano la RAI c'è da
        star
        male.

        Non è giusto che la gente viva sulle spalle degli
        altri!Perche' una tv commerciale darebbe una informazione distorta. Se ad esempio il proprietario delle tv stessa fosse esempio stato arrestato? Come credi che darebbero la notizia i suoi dipendenti della sua tv?
        • pippo75 scrive:
          Re: Elezioni RAI dei cittadini

          Perche' una tv commerciale darebbe una
          informazione distorta. Se ad esempio il
          proprietario delle tv stessa fosse esempio stato
          arrestato? Come credi che darebbero la notizia i
          suoi dipendenti della sua
          tv?quante volte questi vengono arrestati?cambierebbe solo lo 0.000000001% delle notizie.In TV:- Ammazzi uno e ti mettono in bella vista.- Fai qualcosa di bello e ti ignorano.Quando ho visto l'ultima volta il TG, non era notizia, era spettacolo.....
          • grassman scrive:
            Re: Elezioni RAI dei cittadini
            - Scritto da: pippo75
            Quando ho visto l'ultima volta il TG, non era
            notizia, era spettacolo.....Ok, hai visto studio aperto.Chi ha mai detto che quello è un telegiornale...... non a caso è l'unico senza tiggì nel nome.
          • pippo75 scrive:
            Re: Elezioni RAI dei cittadini
            - Scritto da: grassman
            - Scritto da: pippo75

            Quando ho visto l'ultima volta il TG, non era

            notizia, era spettacolo.....

            Ok, hai visto studio aperto.

            Chi ha mai detto che quello è un telegiornale...
            ... non a caso è l'unico senza tiggì nel nome. I realta' erano TG1 e TG5.Gara a far vedere le immagini piu' impressionante della morte altrui.Non parlare in modo obbiettivo delle stragi, ma far vedere tutto in modo suggestivo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Elezioni RAI dei cittadini

        Cosa offre di così diverso la RAI da
        Mediaset????a mio avviso la rai è peggiorata molto da quando mediaset ha iniziato a fare i telegiornali in stile americano e tutti i programmi con format sempre americanola rai si è adeguata a questo tipo di televisione poiche gli italiani instupiditi dai programmi mediaset non guardavano piu quelli della raiin sostanza oggi è impossibile non sentire parlare di reality show o dei soliti "vip" che hanno fatto quella cazzata o quell'altra menatami sembra ingiusto pagare per vedere bonolis che spara cazzate o vedere regalare a chi risponde al quiz un milione di euroAbbiamo bisogno di questa telewvisione?
        • Anonimo scrive:
          Re: Elezioni RAI dei cittadini
          - Scritto da:

          Cosa offre di così diverso la RAI da

          Mediaset????

          a mio avviso la rai è peggiorata molto da quando
          mediaset ha iniziato a fare i telegiornali in
          stile americano e tutti i programmi con format
          sempre
          americano

          la rai si è adeguata a questo tipo di televisione
          poiche gli italiani instupiditi dai programmi
          mediaset non guardavano piu quelli della
          rai

          in sostanza oggi è impossibile non sentire
          parlare di reality show o dei soliti "vip" che
          hanno fatto quella cazzata o quell'altra
          menata

          mi sembra ingiusto pagare per vedere bonolis che
          spara cazzate o vedere regalare a chi
          risponde al quiz un milione di
          euro

          Abbiamo bisogno di questa telewvisione?Certo, infatti non e' giusto che con i soldi che noi paghiamo, un conduttore debba ricevere compensi milionari, per fare cosa poi', un reality? Quei compensi li diano a chi merita, ad esempio a ricercatori, medici, alle universita' ecc.Vale lo stesso discorso per le tv commerciali, ma li almeno il "contributo" che dai, lo cerchi di ridurre comprando prodotti non di marca, anche se pero' ci sono categorie in cui e' difficile trovare prodotti che non fanno pubblicita'.
          • MandarX scrive:
            Re: Elezioni RAI dei cittadini

            non e' giusto che con i soldi che
            noi paghiamo, un conduttore debba ricevere
            compensi milionari, per fare cosa poi', un
            reality? Quei compensi li diano a chi merita, ad
            esempio a ricercatori, medici, alle universita'
            ecc.infatti. inutile dire che l'Italia non investe in ricerca, inutile menzionare la fuga dei cervelli
            il "contributo" che dai, lo cerchi di
            ridurre comprando prodotti non di marca, anche se
            pero' ci sono categorie in cui e' difficile
            trovare prodotti che non fanno
            pubblicita'.per quanto riguarda il cibo:http://www.eurospin.it/
    • Anonimo scrive:
      Re: Elezioni RAI dei cittadini
      - Scritto da:
      Se proprio il canone deve rimanere, perche' e'
      giusto che ci sia una tv pubblica, deve avvenire
      questo:

      Un solo canale tv.
      Un solo canale radio.Un po' pochini, ma ci starebbe.
      I programmi, conduttori, direttori, vanno tutti
      eletti dai cittadini, allo stesso modo con cui si
      elegge il parlamenti italiano. Ovviamente vanno
      stabiliti modalita' e
      regole.Ma dove pensi di essere? Negli USA?In Italia non esiste (quasi) la democrazia diretta. Siamo arrivati all'elezione diretta del sindaco dopo 50anni.
      Ah per ultimo, ma non per importanza, mi sembra
      ovvio che i programmi sarebbero tutti a carattere
      culturale. Quindi: varieta', fiction, reality e
      cavolate varie, dal canale dello stato, sarebbero
      banditi.Secondo il vecchio concetto della BBC la tv pubblica deve "informare, intrattenere, istruire".Un po' di intrattenimento ce lo lascerei. ALmeno le "fiction" di livello più alto (vi ricordate il Maigret di Cervi?) e qualche varietà nella fine settimana (ricordate Studio 1?)http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Elezioni RAI dei cittadini
      - Scritto da:

      I programmi, conduttori, direttori, vanno tutti
      eletti dai cittadini, allo stesso modo con cui si
      elegge il parlamenti italiano. Ovviamente vanno
      stabiliti modalita' e
      regole.
      Mi accontenterei di concorsi pubblici senza favoritismi e senza indebite interferenze, con risultati pubblicati e con periodiche rivalutazioni dei ruoli (sia verso l'alto che verso il basso), ovviamente anche loro fatte con criteri obbiettivi.Lieutenant
    • grassman scrive:
      Re: Elezioni RAI dei cittadini
      - Scritto da:
      Se proprio il canone deve rimanere, perche' e'
      giusto che ci sia una tv pubblica, deve avvenire
      questo:

      Un solo canale tv.
      Un solo canale radio.
      Non ci siamo.Ho un comune ricevitore satellitare FTA e sono contentissimo di avere a disposizione:Rai Edu 1 e Rai Edu 2 che mi consentono, ad orari accettabili, di vedere interessanti documentari e trasmissioni culturali.Rai news24 che mi da la possibilità di avere informazioni a tutte le oreOltre ai canali Nettuno, raisport, etc.Più canali = più offerta = megliomeno canali = meno offerta = più magna-magna
  • Anonimo scrive:
    no pago
    .. e io intanto continuo a non pagarloche se la piglino nel c**o
    • Anonimo scrive:
      Re: no pago
      - Scritto da:
      .. e io intanto continuo a non pagarlo
      che se la piglino nel c**oQuoto!Proprio l'altra settimana mi e' arrivata l'ennesima lettera (posta semplice) in cui mi si chiedeva, etc.. etc..L'ho usata come al solito, come carta igienica.
  • Anonimo scrive:
    Occhio a firmare la petizione ADUC
    Io l'ho fatto, e come dono _NON_GRADITO_ mi è arrivata in posta elettronica la news letter di ADUC... vabbeh! è facile togliere la sottoscrizione... ma non c'e' scritto da nessuna parte che ti arriva la sorpresina nella cassetta di posta... un comportamento che definirei disonesto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
      bravo.hai fatto bene a segnalare.grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
      - Scritto da:
      Io l'ho fatto, e come dono _NON_GRADITO_ mi è
      arrivata in posta elettronica la news letter di
      ADUC... vabbeh! è facile togliere la
      sottoscrizione... ma non c'e' scritto da nessuna
      parte che ti arriva la sorpresina nella cassetta
      di posta... un comportamento che definirei
      disonesto!bastava leggere 3 pixel sotto al tuo naso: Nel compilare e inviare il presente modulo consento espressamente che i miei dati personali forniti siano oggetto di trattamento ai sensi dell'art.22 della L.31-12-96 n.675. Sono a conoscenza del fatto che i dati verranno trattati per le finalità proprie delle iniziative dell'Associazione , per le iniziative di sostegno, anche finanziario. Sono altresì informato del mio diritto, in forza dell'art.13 L.675/96 di ottenere la conferma dell'esistenza di tali dati, la cancellazione, la anonimizzazione o il blocco dei medesimi qualora siano trattati in violazione della legge; l'aggiornamento, la rettifica o l'integrazione dei medesimi; nonchè la facoltà di oppormi gratuitamente al trattamento dei dati, anche a fini di informazione commerciale, marketing e vendita diretta. Sono altresì informato che il titolare è l'ADUC, Associazione per i diritti degli utenti e consumatori, con sede a Firenze, via Cavour 68. saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
        In questo caso l' "informativa" privacy, oltre ad essere obsoleta è scorretta.Per la newsletter e altre finalità avrebbero dovuto predisporre una casella di consenso apposita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
          - Scritto da:
          Per la newsletter e altre finalità avrebbero
          dovuto predisporre una casella di consenso
          apposita.è un tuo pensiero o hai riferimenti notmativi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
            Ecco pure il lacche' della RAI che dice di non firmare la petizione online per abolire il canone...EVVIVA !!! :DRagazzi fate attenzione a certa gente, si "infiltra" sparando cavolate, perche' sa che qualche fesso che crede nelle sue corbellerie c'e' sempre...La newsletter e' una semplice mail, che non fa assolutamente nulla se non tenervi informati sugli "aggiornamenti" dell'associazione.Inoltre cancellare la sottoscrizione alla newsletter e' roba da 1 minuto, semplice, e se proprio non vi fidate basta farsi una mail istantanea (quelle che vengono cancellate dopo qualche giorno), cosi' da restare riparati.Inoltre c'e' la possibilita' (messa ben in chiaro dall'Aduc stessa) di vietare il trattamento dei dati personali.E' una questione di 1 minuto spedire una mail con la richiesta apposita.Non fatevi fregare da chi, grazie all'aiuto di parenti e amiconi, campa con i vostri soldi ottenuti da un canone ingiusto ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio a firmare la petizione ADUC


            Per la newsletter e altre finalità avrebbero

            dovuto predisporre una casella di consenso

            apposita.


            è un tuo pensiero o hai riferimenti notmativi?La legge sulla privacy?Leggila...
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
            - Scritto da:


            Per la newsletter e altre finalità avrebbero


            dovuto predisporre una casella di consenso


            apposita.





            è un tuo pensiero o hai riferimenti notmativi?
            La legge sulla privacy?
            Leggila...non dire cavolate, la legge sulla privacy, di cui tanti si fanno paladini, serve per sapere, con esattezza, chi e' in possesso dei nostri dati, per quale scopo li utilizza e ci consente, inoltre, di bloccare la diffusione e l'utilizzo di tali dati.La legge sulla privacy non obbliga ad inserire una "casellina barrabile" quando si sottoscrive un contratto online.Obbliga, nello stesso contratto, a rendere noto l'utilizzo che si fara' dei dati, obbligando anche il gestore a rendere nota la normativa inerente il divieto di utilizzo di tali dati.Leggila davvero la legge sulla privacy ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Occhio a firmare la petizione ADUC
            - Scritto da:


            Per la newsletter e altre finalità avrebbero


            dovuto predisporre una casella di consenso


            apposita.





            è un tuo pensiero o hai riferimenti notmativi?
            La legge sulla privacy?
            Leggila...La legge sulla privacy la conosco bene, non dice nessuna delle sciocchezze che asserisci tu. Leggila!Quindi o parli con cognizione di causa, e porti riferimenti normativi precisi , oppure fai più bella figura a startene zitto: eviti figuracce e non fai disinformazione...saluti
  • puffetta scrive:
    Cari politici
    pagare il canone per non vedere lo skifo che le tre rai unite trasmettono lo ritengo un pizzo troppo grosso per i contribuenti che guadagano 1200 euro al mese come me. L'apparecchio TV mi serve per vedere i dvd e i dvx alla faccia di Urbani.Cari politici, la televisione me la sono comperata con i miei risparmi e se la trasformo in un'acquario per i pesci non vedo perchè lo devo dimostrare agli addetti rai.Farsi pagare il canone soltanto perchè si è in possesso di una tv è una delle tante rapine che ci trasciniamo dagli anni del buon godi della politica corrotta tutta italiana. Ora voi, conservatori di tanti privilegi che nemmeno il re della tribù dei Bucabuca si permette, continuate nell'estorsione soltanto per mantenere in piedi i vostri intrallazzi politici. Nemmeno la nuova legge sulle nomine del Consiglio di Amministrazione Rai ha portato miglioramenti, anzi bisognerebbe prendere a calci nel sedere prima voi e poi tutti i dirigenti rai che sono arrivati alle alte cariche per aver saputo sprecare bene il denaro pubblico. Per non parlare dei soliti film interpretati dalle solite mummie e dei programmi demenziali che vengono trasmessi dalla tv pubblica in prima serata, fatta eccezione per alcuni buoni programmi che, guarda caso, solitamente vengono trasmessi a notte fonda o in mattinata quando il grosso dell'utenza va a lavorare. Tutto ciò induce a cancellare le rai dalla programmazione del telecomando. Non entro nei meriti del giornalismo pubblico, dico solo che Fede almeno fa ridere gratis, mentre i telegionali rai ci fanno piangere partecipando alla retribuzione dei giornalisti.Proprio voi, cari politici di sinistra, voi che avete in tutti modi attaccato Berlusconi per la sua TV non fate niente nonostate oggi la tecnologia permetta di scegliere se vedere o non vedere una televisione?Allora è giusto dire che pure voi siete dei quaraquaqua della politica, predicate bene e agite male, siete tutti uguali, cioè dei politici come quelli di destra. Voi credete di essere più bravi dei precedenti ma siete soltanto più subdoli. Avevate promesso di riformare la legislazione telematica complicata dalla legge dell'incopetente Gasparri, ma a noi cittadini non avete dato nulla. E' arrivato il momento di fare una riforma anche su questo maledetto canone abolendolo. I soldi nostri già li mettete prendendoli dal bilancio dello stato. A proposito di non vedere la TV, dalle mie parti basta un temporale per perdere i segnali delle 3 tv rai, ma io pago..... @^-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 settembre 2006 03.21-----------------------------------------------------------
    • Super_Treje scrive:
      Re: Cari politici
      Secondo me bisogna fare come si fa' con sky, c'hai la tua bella scheda intestata a te, casomai ci mettono qui il DRM cosi' nessuno la crakka, se vuoi vedere la rai paghi per la rai per mediaset paghi per mediaset, e cosi' via per gli altri canali, ma visto che paghi poi niente pubblicita' !Pagare = nada pubblicita'Gratis = piena di pubblicita'Poi se c'e' la tv gratis che non serve pagare tanto meglio altrimenti si selezioneranno con molta dovizia tutto cio' che si vuol vedere.
      • Skin Bracer scrive:
        Re: Cari politici
        - Scritto da: Super_Treje
        Secondo me bisogna fare come si fa' con sky,
        c'hai la tua bella scheda intestata a te, casomai
        ci mettono qui il DRM cosi' nessuno la crakka, se
        vuoi vedere la rai paghi per la rai per mediaset
        paghi per mediaset, e cosi' via per gli altri
        canali, ma visto che paghi poi niente pubblicita'
        !

        Pagare = nada pubblicita'

        Gratis = piena di pubblicita'
        Peccato che con la RAI paghi ed hai la pubblicità... com'è sto fatto?
        • longinous scrive:
          Re: Cari politici
          - Scritto da: Skin Bracer

          - Scritto da: Super_Treje

          Secondo me bisogna fare come si fa' con sky,

          c'hai la tua bella scheda intestata a te,
          casomai

          ci mettono qui il DRM cosi' nessuno la crakka,
          se

          vuoi vedere la rai paghi per la rai per mediaset

          paghi per mediaset, e cosi' via per gli altri

          canali, ma visto che paghi poi niente
          pubblicita'

          !



          Pagare = nada pubblicita'



          Gratis = piena di pubblicita'



          Peccato che con la RAI paghi ed hai la
          pubblicità... com'è sto
          fatto?hai presente il pigreco mezzi in coordinate polari?ecco!(90°)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cari politici
      - Scritto da: puffetta
      pagare il canone per non vedere lo skifo che le
      tre rai unite trasmettono lo ritengo un pizzo
      troppo grosso per i contribuenti che guadagano
      1200 euro al mese come me. L'apparecchio TV mi
      serve per vedere i dvd e i dvx alla faccia di
      Urbani.
      Cari politici, la televisione me la sono
      comperata con i miei risparmi e se la trasformo
      in un'acquario per i pesci non vedo perchè lo
      devo dimostrare agli addetti
      rai.Motivo di più per traformare il canone/tassa uguale per tutti in una tassazione dipendente dal reddito.Guadagni 1200 euro? Sei esente.Guadagni 12000 euro? Paghi 400 euro l'anno.
      Farsi pagare il canone soltanto perchè si è in
      possesso di una tv è una delle tante rapine che
      ci trasciniamo dagli anni del buon godi della
      politica corrotta tutta italiana. No. E' dal 1938.
      Per non parlare dei soliti film interpretati
      dalle solite mummie e dei programmi demenziali
      che vengono trasmessi dalla tv pubblica in prima
      serata, fatta eccezione per alcuni buoni
      programmi che, guarda caso, solitamente vengono
      trasmessi a notte fonda o in mattinata quando il
      grosso dell'utenza va a lavorare.Vuoi dire i film scelti da Ghezzi?O i capolavori del passato?Guarda che Quark e Ulisse sono in prima serata. Con quello che pagano la famiglia Angela...In ogni caso i gusti non sono un'attenuante.
      Tutto ciò
      induce a cancellare le rai dalla programmazione
      del telecomando. Non entro nei meriti del
      giornalismo pubblico, dico solo che Fede almeno
      fa ridere gratis, mentre i telegionali rai ci
      fanno piangere partecipando alla retribuzione
      dei
      giornalisti.Questa è buona e concordo.Fede è gratis. Anche se spesso dice corbellerie...Ma quanto ci è costato il ritorno di Santoro?Ma quanto ci costano i 1500 giornalisti? Tenendo conto che Mediaset ne ha circa 200...E abbiamo pagato la Gruber per fare servizi dalla terrazza dell'albergo!
      Proprio voi, cari politici di sinistra, voi che
      avete in tutti modi attaccato Berlusconi per la
      sua TV non fate niente nonostate oggi la
      tecnologia permetta di scegliere se vedere o non
      vedere una
      televisione?Ma che vuoi? Che licenziono la Berlinguer con il nome che si ritrova?Comunque trattasi di tassa e deve essere pagata. Sul come ti rimando al mio primo commento.
      Allora è giusto dire che pure voi siete dei
      quaraquaqua della politica, predicate bene e
      agite male, siete tutti uguali, cioè dei politici
      come quelli di destra. Ah... perchè c'è qualcuno che crede ancora che ci siano politici "diversi"?
      Avevate promesso di riformare la
      legislazione telematica complicata dalla legge
      dell'incopetente Gasparri, Ma non era Urbani?Gasparri ha fatto il papocchio televisivo...
      A proposito di non vedere la TV, dalle mie parti
      basta un temporale per perdere i segnali delle 3
      tv rai, ma io pago.....Paghi perchè hai un "apparecchio atto a ricevere". Pagheresti anche se non hai la corrente per farlo funzionare...http://www.lincorretto.it
      • puffetta scrive:
        Re: OT - Cari politici
        invece di rimbeccare il mio sfogo come farebbe un vecchio professore che dà ripetizioni, posta qualcosa di tuo oppure taci.Sei sempre pronto a fare il bizantino dei miei stivali e non ti logghi mai: hai forse paura di bruciare la simpatia del tuo nick? Io no e se per te dico sempre scemenze non starmi più a leggere perchè adesso mi hai veramente rotto le palle!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 settembre 2006 12.57-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: OT - Cari politici
          - Scritto da: puffetta
          invece di rimbeccare il mio sfogo come farebbe un
          vecchio professore che dà ripetizioni, posta
          qualcosa di tuo oppure
          taci.Se invece di sproloquiare leggessi gli altri post...
          Sei sempre pronto a fare il bizantino dei miei
          stivali e non ti logghi mai: hai forse paura di
          bruciare la simpatia del tuo nick? Perchè dovrei?Non ho un "nick". Ho solo un nome...Io no e se per
          te dico sempre scemenze non starmi più a leggereMa se ti ho dato pure ragione?!?Comunque sarà fatto. Non ti rispondo più.Ma... se non vuoi risposte perchè scrivi?Sei grafomane?
          perchè adesso mi hai veramente rotto le
          palle!Una vera signora si riconosce subito ;)http://www.lincorretto.it
          • puffetta scrive:
            Re: OT - Cari politici
            - Scritto da:

            - Scritto da: puffetta

            invece di rimbeccare il mio sfogo come farebbe
            un

            vecchio professore che dà ripetizioni, posta

            qualcosa di tuo oppure

            taci.

            Se invece di sproloquiare leggessi gli altri
            post...


            Sei sempre pronto a fare il bizantino dei miei

            stivali e non ti logghi mai: hai forse paura di

            bruciare la simpatia del tuo nick?

            Perchè dovrei?
            Non ho un "nick". Ho solo un nome...

            Io no e se per

            te dico sempre scemenze non starmi più a leggere

            Ma se ti ho dato pure ragione?!?
            Comunque sarà fatto. Non ti rispondo più.
            Ma... se non vuoi risposte perchè scrivi?
            Sei grafomane?


            perchè adesso mi hai veramente rotto le

            palle!

            Una vera signora si riconosce subito ;)


            http://www.lincorretto.itConfonto a te scrivo pochissimo quindi se esiste un grafomane che oltre a collezionare i post degli altri per tirarli fuori quando gli conviene, scopiazzarne i contenuti per tirarne fuori dei capolavori di intelligenza e bravura, sei tu.Mi dispiace non sono una signora, ma non sono nemmeno maleducata come certi personaggi che su PI attaccano gratuitamente con sproloqui volgari da far vomitare anche uno forte di stomaco.Infine non pensare che ma le sia presa tanto per questo OT/troll/babbeo perchè non è assolutamente così, oggi le palle me le rompe chiunque, sono talmente incazzata per i fatti miei che se mi si dà il prestesto per litigare lo prendo come un invito a nozze.Ciao, ho preso appuntamento per un massaggio rilassante, sono già in ritardo.
          • Brainquake scrive:
            Re: OT - Cari politici

            Ciao, ho preso appuntamento per un massaggio
            rilassante, sono già in
            ritardo.Se prendevi un appuntamento con un neurologo era meglio.
          • puffetta scrive:
            Re: OT - Cari politici
            già fatto!
          • Brainquake scrive:
            Re: OT - Cari politici
            - Scritto da: puffetta
            già fatto!Soldi buttati.Prova con un neuropsichiatra. Ma uno bravo bravo bravo....
          • puffetta scrive:
            Re: OT - Cari politici
            - Scritto da: Brainquake

            - Scritto da: puffetta

            già fatto!

            Soldi buttati.
            Prova con un neuropsichiatra. Ma uno bravo bravo
            bravo....E tu prova a spegnere il pc e ad andare a puffane!
          • Anonimo scrive:
            Re: OT - Cari politici
            - Scritto da: puffetta

            - Scritto da: Brainquake



            - Scritto da: puffetta


            già fatto!



            Soldi buttati.

            Prova con un neuropsichiatra. Ma uno bravo bravo

            bravo....

            E tu prova a spegnere il pc e ad andare a puffane!E tu trovati qualcuno che ti "trastulli"
          • Anonimo scrive:
            Re: OT - Cari politici
            - Scritto da:
            - Scritto da: puffetta



            - Scritto da: Brainquake





            - Scritto da: puffetta



            già fatto!





            Soldi buttati.


            Prova con un neuropsichiatra. Ma uno bravo
            bravo


            bravo....



            E tu prova a spegnere il pc e ad andare a
            puffane!

            E tu trovati qualcuno che ti "trastulli"Puffetta la trastullerei io....
          • TheDICE scrive:
            Re: OT - Cari politici
            Quello che vedi con sky, anni fa era tutto gratis. Io non capisco la gente che dice che sky è un'offerta. A me pare una grossa ladrata.Una volta era cosi:- Film appena usciti, li vedevi al cinema.- Poco dopo, supporti (videocassette, dvd, ecc)- Poi paytv- poi tv in chiaroOra per colpa di sky che offre un servizio che una volta era gratis, le tv in chiaro non fanno vedere più nulla, se non pezzetti di reality, qualchè varietà, e sempre gli stessi film.La rai non è da meno. E ha introdotto anche diversa pubblicità. Ricordate una volta, quando c'era solo la pubblicità tra il primo e secondo tempo?Mediaset introduce il suo "digitale terrestre" (tecnologia zombie di 20 anni fa), cosi paghi solo quello che vedi... Quindi se non paghi, vedi ben poco delle novità, ti rimane il menu digitale e i tg interattivi, cosicchè se non hai capito, puoi rivederli all'infinito.Tornando alla questione del canone, io sono d'accordo con puffetta. Io compro un bel televisore, per vedere i miei film su DVD (o giocare con la mia console o usarlo come incudine o qualsiasi altra cosa), e a questo punto si è costretti a pagare un abbonamento ad una rete che magari neanche si riceve o si guarda?Fate il segnale criptato anche voi RAI, quindi. Le notizie le leggiamo su internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cari politici
      Anchio Mi rivolgo ai politici: ma di sinistra che si sono impossessati della rai: Rai 3 è sempre stata telekabul. Poi con Santoro, Floris in Ballarò, Fazio in che tempo che fà, prossimamente arriva nuovamente la cariatite di Enzo Biangi a rompere con le zue cazzate. Poi metteranno anche il Celentano anche lui a dire le sue cazzate. Ed è meglio che continui a cantare e che non parli di politica, perchè di stupidi ce ne sono anche troppi in questo paese. Il canone lo paghino loro chi è al governo. Giordano
  • Anonimo scrive:
    Il canone è incostituzionale
    Come ho anche fatto presente nel forum del ministero (prima che ci arrivasse l'ADUC) il canone è un retaggio di una legge fascista (1938) ed è incostituzionale.La costituzione, infatti, prevede che tutti i cittadini contribuiscano "in proporzione alle loro possibilità". Vale a dire: chi più guadagna ù paga.E fin qui tutto regolare.Ma perchè uno che ha in casa un home theatre da 2mila euro e un LCD 46 pollici da 5000, un tv in cucina, una in camera e uno in bagno deve pagare sempre 100 euro come il poveraccio che ha un Mivar 14" del 1990?Sarebbe come dire che una Panda e una Bentley pagano sempre 100 euro di bollo. Tanto il consumo dell'asfalto è quasi uguale...http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Il canone è incostituzionale
      Per curiosità quale è l'articolo della costituzione che la rende incostituzionale?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il canone è incostituzionale
      Ho la Costituzione sottomano e non trovo nessun articolo del genere !(perdio, Costituzione con la C maiuscola !)Che sia un retaggio fascista, sabaudo o del codice di Hammurabi non e' rilevante.Inoltre non c'e' niente di strano che alcune tasse (principalmente con scopi mutualistici) siano proporzionali al reddito mentre altre ne siano indipendenti.E' profondamente corretto.E se questo comporta dei problemi a persone indigenti, in genere esiste l'esenzione parziale/totale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il canone è incostituzionale
        - Scritto da:
        Ho la Costituzione sottomano e non trovo
        Inoltre non c'e' niente di strano che alcune
        tasse (principalmente con scopi mutualistici)
        siano proporzionali al reddito mentre altre ne
        siano
        indipendenti.

        E' profondamente corretto.E' vero, ma la questione sollevata e' pertinente.La Rai oggi ha le condizioni anche tecnolgiche per far pagare solo e soltanto a chi fruisce del suo servizio, basta volerlo (come esistono la payper view terrestri, e le schede di murdok...). Il problema e' che NON lo si vuole. Ci vuole chiarezza e soprattutto equita'. Se la Rai e' una cosa pubblica ed una valore di Stato indifferentemente da chi lo fruisce, allora deve entrare nella fiscalita' generale (si pagherebbe tutti, e quindi si pagherebbe meno). Se invece e' un azienda utile solo ad una certa parte della popolazione, cioe' ai suoi clienti fruitori, allora che la si faccia pagare SOLO a loro, non a chiunque possieda un TV o, oggi in maniera grottesca si avanza pure questa ipotesi, ad un computer o un telefonino.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il canone è incostituzionale

          E' vero, ma la questione sollevata e' pertinente.

          La Rai oggi ha le condizioni anche tecnolgiche
          per far pagare solo e soltanto a chi fruisce del
          suo servizio, basta volerlo (come esistono la
          payper view terrestri, e le schede di murdok...).
          Il problema e' che NON lo si vuole. Ci vuole
          chiarezza e soprattutto equita'. Se la Rai e' una
          cosa pubblica ed una valore di Stato
          indifferentemente da chi lo fruisce, allora deve
          entrare nella fiscalita' generale (si pagherebbe
          tutti, e quindi si pagherebbe meno).MA qualcuno mi vuol spiegare perche' si deve pagare questa tassa ? Perche' ci tenete cosi tanto ?Siete cosi ansiosi di finanziare magalli o mimun ? questa tassa va abolita e basta. Oppure mi levano la pubblicita' da tutti i canali rai (ormai sono quasi allo stesso livello di interruzioni pubblicitarie di mediaset e la7) e i programmi che vengono prodotti dalla rai devono diventare di pubblico dominio, se vengono pagati da noi e' giusto che siano di proprieta' di tutti noi.Che si scelga o la rai tiene la pubblicita' o tiene il canone.
          • boro scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            Secondo me la rai andrebbe scorporata in due. Una parte che fa solo servizio pubblico finanziata con il canone e l'altra che fa solo servizio commerciale finanziata con la pubblicità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            - Scritto da: boro
            Secondo me la rai andrebbe scorporata in due. Una
            parte che fa solo servizio pubblico finanziata
            con il canone e l'altra che fa solo servizio
            commerciale finanziata con la
            pubblicità.Questa è una delle ipotesi accettabili già poste sul tavolo.Però, in fondo, questo sarebbe quasi equivalente alla vendita (o "privatizzazione") di una parte della RAI. Non tutta, per fortuna.Domanda: perchè la BBC campa con solo il canone (d'accordo che è quasi il triplo del nostro, ma anche i prezzi in UK sono quasi il triplo) fa ottimi programmi e documentari stupendi che si compra mezzo mondo mentre la RAI, per campare, deve fare "L'isola dei famosi"?http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            Non e' proprio cosi'.La BBC produce anche un sacco di format spazzatura che vende a molte altre emittenti inglesi e non.(e campa MOLTO anche grazie a queste vendite)Inoltre ha un nutrito pubblico proprio grazie a questo tipo di programmi trash.Tra le emittenti britanniche e' tra le piu' contestate.A onor del vero la BBC affianca a tali "format" anche programmi degni di un vero servizio pubblico e che riscuotono critiche positive.Potremmo dire 1-1 palla al centro. ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            Senza contare che loro usano l`inglese, noi l´italiano. Cosa non di poco conto.Non tutti hanno doppiatori...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            - Scritto da:
            Senza contare che loro usano l`inglese, noi
            l´italiano. Cosa non di poco
            conto.
            Non tutti hanno doppiatori...Loro, usando l'inglese, hanno un mercato in cui vendere/comprare decisamente piu' redditizio del nostro riservato a produzioni in italiano.Inoltre i costi di doppiaggio sono elevati e comportano ritardi per l'acquisizione dei programmi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il canone è incostituzionale

          La Rai oggi ha le condizioni anche tecnolgiche
          per far pagare solo e soltanto a chi fruisce del
          suo servizio, basta volerlo (come esistono la
          payper view terrestri, e le schede di murdok...).Non può farlo. Dovrebbe imporre a tutti un decoder. Potrebbe accadere con il DTT che, però, Gentiloni ha bloccato.C'è una proposta per le zone "disagiate" dove la RAI si vede solo via satellite, ma con parti criptate. Gli abbonati avrebbero diritto ad una tessera per decrittare i programmi.
          allora deve
          entrare nella fiscalita' generale (si pagherebbe
          tutti, e quindi si pagherebbe meno). Se invece e'
          un azienda utile solo ad una certa parte della
          popolazione, cioe' ai suoi clienti fruitori,
          allora che la si faccia pagare SOLO a loro, non a
          chiunque possieda un TV o, oggi in maniera
          grottesca si avanza pure questa ipotesi, ad un
          computer o un
          telefonino.Innanzi tutto questa è una interpretazione estensiva fatta dalla cassazione. La legge parla di "apparecchi atti a ricevere", non dimentichiamo che è del '38.Poichè un computer e un telefonino sono potenzialmente "atti a ricevere" la tassa la devono pagare pure quelli.In ogni caso io devo ancora vedere una famiglia che non abbia almeno un televisore. Chi non ce l'ha è proprio in miseria.A questo punto ha senso la tassazione generale, progressiva e proporzionata al reddito.http://www.lincorretto.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Il canone è incostituzionale

          La Rai oggi ha le condizioni anche tecnolgiche
          per far pagare solo e soltanto a chi fruisce del
          suo servizio, basta volerlo (come esistono la
          payper view terrestri, e le schede di murdok...).Non può farlo. Dovrebbe imporre a tutti un decoder. Potrebbe accadere con il DTT che, però, Gentiloni ha bloccato.C'è una proposta per le zone "disagiate" dove la RAI si vede solo via satellite, ma con parti criptate. Gli abbonati avrebbero diritto ad una tessera per decrittare i programmi.
          allora deve
          entrare nella fiscalita' generale (si pagherebbe
          tutti, e quindi si pagherebbe meno). Se invece e'
          un azienda utile solo ad una certa parte della
          popolazione, cioe' ai suoi clienti fruitori,
          allora che la si faccia pagare SOLO a loro, non a
          chiunque possieda un TV o, oggi in maniera
          grottesca si avanza pure questa ipotesi, ad un
          computer o un
          telefonino.Innanzi tutto questa è una interpretazione estensiva fatta dalla cassazione. La legge parla di "apparecchi atti a ricevere", non dimentichiamo che è del '38.Poichè un computer e un telefonino sono potenzialmente "atti a ricevere" la tassa la devono pagare pure quelli.In ogni caso io devo ancora vedere una famiglia che non abbia almeno un televisore. Chi non ce l'ha è proprio in miseria.A questo punto ha senso la tassazione generale, progressiva e proporzionata al reddito.http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale

            Non può farlo. Dovrebbe imporre a tutti un
            decoder. Potrebbe accadere con il DTT che, però,
            Gentiloni ha
            bloccato.il 2012 e' la data per la quale l'UE vuole la fine definitiva dell'analogico e il passaggio al dtt vediamo se l'italia sara' pronta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            - Scritto da:

            Non può farlo. Dovrebbe imporre a tutti un

            decoder. Potrebbe accadere con il DTT che, però,

            Gentiloni ha

            bloccato.

            il 2012 e' la data per la quale l'UE vuole la
            fine definitiva dell'analogico e il passaggio al
            dtt vediamo se l'italia sara'
            pronta.L' Italia era pronta adesso. Ma che siamo in URSS? L' UE vuole la data... ma per favore ! La verità è che Prodi/D'Alema vogliono far fuori Berlusconi espropriandogli Mediaset ed impedendo il passaggio al digitale terrestre per continuare ad usare lo spauracchio della mancanza di spazio per concorrenti. E certo che se impediscono il passaggio al digitale la situazione non cambia, che scoperta ! La sinistra è ipocrita e meschina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale

            L' Italia era pronta adesso. Ma che siamo in
            URSS? L' UE vuole la data... ma per favore !

            La verità è che Prodi/D'Alema vogliono far fuori
            Berlusconi espropriandogli Mediaset ed impedendo
            il passaggio al digitale terrestre per continuare
            ad usare lo spauracchio della mancanza di spazio
            per concorrenti.Eh ?? :|Mangiato pesante ?Pagato sovratassa sul canone ? :DMa se ne vada a quel paese il digitale terrestre.A me non serve e la maggioranza degli europei e' scarsamente ricettiva (sia al dvb-t che alle tv hd-ridi) nonostante siano anni in europa che e' disponibile il digitale.Ma la cosa che piu' mi sconcerta, specie da una fine liberale e (parole tue) meschina ed ipocrita destra, e' come si stravolgano le regole del Mercato per i propri interessi. Il digitale terrestre va adottato solo se trova consenso tra i consumatori, altrimenti non puoi imporlo... non siamo in URSS. Questo un imprenditore dovrebbe saperlo.Lo politica dovrebbe accettarlo.Tu di certo non lo hai compreso.
          • DuDe scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale

            Innanzi tutto questa è una interpretazione
            estensiva fatta dalla cassazione. La legge parla
            di "apparecchi atti a ricevere", non
            dimentichiamo che è del
            '38.
            Poichè un computer e un telefonino sono
            potenzialmente "atti a ricevere" la tassa la
            devono pagare pure
            quelli.Se e' per questo, pure la lavatrice e' "atta a ricevere" basta ficcarci um ricevitore dentro, la legge e' del 38 ed anrebbe cambiata specificando cosa puo' ricevere.Io mi trovo daccordo con il fatto che essendo un servizio pubblico debba rientrare nella fiscalita' generale come ospedali e varie, ma cio' significherebbe che da tale servizio deve sparire la pubblicita', oppure che sia statatle ma privato ossia la vedo se voglio e pago di conseguenza.Anche io mi domando come mai la bbc fa' roba bella con il solo canone e la rai non riesce a farne col canone e con la pubblicita'? P.S. se non erro la bbc ha reso downlodabili TUTTE le sue ESECUZIONI di sinfonie, proprio su P.I apparve sta notizia che fece inrazzare la siae della G.B.Domanda, come posso avere a casa l'archivio rai senza spendere un capitale? se e' un servizio pubblico il prodotto con i soldi pubblici dovrebbe essere fruibile a tutti o sbaglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            - Scritto da: DuDe


            Se e' per questo, pure la lavatrice e' "atta a
            ricevere" basta ficcarci um ricevitore dentro, la
            legge e' del 38 ed anrebbe cambiata specificando
            cosa puo'
            ricevere.Beh, se la legge è del '38 temo che il legislatore sia morto e non puoi più chiederglielo. :)Comunque l'estensione è per apparecchi "atti" a ricevere i programmi radiotelevisivi.
            Io mi trovo daccordo con il fatto che essendo un
            servizio pubblico debba rientrare nella
            fiscalita' generale come ospedali e varie,[omissis]
            Anche io mi domando come mai la bbc fa' roba
            bella con il solo canone e la rai non riesce a
            farne col canone e con la pubblicita'?


            P.S. se non erro la bbc ha reso downlodabili
            TUTTE le sue ESECUZIONI di sinfonie, proprio su P.I apparve sta notizia che fece inrazzare la siae della G.B.

            Domanda, come posso avere a casa l'archivio rai
            senza spendere un capitale? se e' un servizio
            pubblico il prodotto con i soldi pubblici
            dovrebbe essere fruibile a tutti o
            sbaglio?Approvo e sottoscrivo completamente e senza riserve.http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Il canone è incostituzionale
        - Scritto da:
        Ho la Costituzione sottomano e non trovo nessun
        articolo del genere
        !Rileggia bene: Art. 53.Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.Il sistema tributario è informato a criteri di progressività. Dal sito del Quirinale...
        (perdio, Costituzione con la C maiuscola !)Non è un nome proprio. In italiano la puoi scrivere anche con la minuscola. Tanto quella è.
        Che sia un retaggio fascista, sabaudo o del
        codice di Hammurabi non e'
        rilevante.Bah. Vedi tu se non è rilevante...Allora il fascismo non era così tutto male come si dice :)
        Inoltre non c'e' niente di strano che alcune
        tasse (principalmente con scopi mutualistici)
        siano proporzionali al reddito mentre altre ne
        siano
        indipendenti.C'è molto di strano.Pensa che lo dice pure la costituzione...
        E' profondamente corretto.
        E se questo comporta dei problemi a persone
        indigenti, in genere esiste l'esenzione
        parziale/totale.Contento tu... http://www.lincorretto.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Il canone è incostituzionale

          C'è molto di strano.
          Pensa che lo dice pure la costituzione...e allora ? forse che la costituzione e' stata data personalmente da Dio ?La nostra poi e' alquanto perfettibile e disattesa.c'e'la difesa della proprieta' privata a meno chec'e' la liberta d'espressione a meno chec'e' il segreto delle comunicazioni a meno chec'e'il processo equo e rapido a meno chee' fondata sul lavoro ma che cacchio vuol dire che l'italia e' una repubblica fondata sul lavoro ???Che gli italiani devono lavorare per mantenere la repubblica.La repubblica e' sopra i lavoratori non al servizio dei cittadini/lavoratoriNoi non lavoriamo per noi ed eventualmente diamo una parte dei nostri guadagni per il mantenimento di strutture utili, noi versiamo quasi il 50% di quello che guadagnamo per mantenere "la repubblica".
          • Anonimo scrive:
            Re: Il canone è incostituzionale
            - Scritto da:

            C'è molto di strano.

            Pensa che lo dice pure la costituzione...

            e allora ? forse che la costituzione e' stata
            data personalmente da Dio ?Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dirlo!
            e' fondata sul lavoro
            ma che cacchio vuol dire che l'italia e' una
            repubblica fondata sul lavoro???Ci sarebbe da ridere: poichè nel sistema capitalista il lavoro è una merce, se ne deduce che l'Italia è un paese fondato su una merce.Come dire... L'Italia è un paese fondato sul detersivo. http://www.lincorretto.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Il canone è incostituzionale

          Rileggia bene:

          Art. 53.

          Tutti sono tenuti a concorrere alle spese
          pubbliche in ragione della loro capacità
          contributiva.

          Il sistema tributario è informato a criteri di
          progressività.

          Dal sito del Quirinale...
          Forse ti sfugge che il canone rai e' sostanzialmente un imposta diretta.I francobolli non li paghi in funzione del tuo reddito.L'ici dipende dal reddito della casa non dal tuo.Tasse/Imposte comunali come rifiuti, pulizia strade, etc... le paghi una tantum oppure in funzione della casa.Il bollo dell'auto dipende dall'auto non dal tuo stipendio.E cosi' via.

          Che sia un retaggio fascista, sabaudo o del

          codice di Hammurabi non e'

          rilevante.

          Bah. Vedi tu se non è rilevante...
          Allora il fascismo non era così tutto male come
          si dice
          :)
          Questo lo dici tu con una logica traballante.Non e' che qualunque idea sorta nelle menti degli italiani (e del legislatore) durante quel "ventennio" debba essere considerata negativa a priori.Sembra strano ma c'era gente che ragionava perfino nel medioevo.E' presuntuoso da parte tua credere il contrario.
          C'è molto di strano.
          Pensa che lo dice pure la costituzione...
          No, la Costituzione si riferisce ad altro.Rileggiti gli esempio che ho riportato sopra.
          Contento tu...
          Su come la Rai impiega le sue (nostre) risorse credo ci sia poco di cui essere contenti, ma non si tratta di essere contenti, bensi' di essere corretti (e coerenti).
    • Anonimo scrive:
      Re: Il canone è incostituzionale

      Come ho anche fatto presente nel forum del
      ministero (prima che ci arrivasse l'ADUC) il
      canone è un retaggio di una legge fascista (1938)
      ed è
      incostituzionale.
      La costituzione, infatti, prevede che tutti i
      cittadini contribuiscano "in proporzione alle
      loro possibilità". Vale a dire: chi più guadagna
      ù
      paga.Scusa, ma sulla casa mica è così.Se ho una casa grande perchè mio nonno era miliardario ed io sono morto di fame, pago ugualmente un botto di ici e di immondizia.Pure quelle sono incostituzionali?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il canone è incostituzionale

        Scusa, ma sulla casa mica è così.
        Se ho una casa grande perchè mio nonno era
        miliardario ed io sono morto di fame, pago
        ugualmente un botto di ici e di
        immondizia.
        Pure quelle sono incostituzionali?sei hai una casa grande, e per ridipingerla ti ci vuole un pennello grande e non un grande pennello, se non ce la fai a pagare l'ici rivendi la casa. O no?
  • Anonimo scrive:
    E se invece fosse giusto pagarlo ?
    Per prima cosa chiariamo che non e' un canone Rai ma una tassa sul possesso di strumenti idonei alla ricezione della tv pubblica.La Rai riscuote per lo Stato cosi' come molti altri soggetti.Tranquilli :p! Su questo ci torniamo poi... :@Prima ragioniamo di questo:esiste un servizio pubblicoe a prescindere dalla qualita' attuale dei programmi molti lo ritengono un servizio che lo Stato deve continuare offrireil che e' abbastanza normale se guardiamo anche a cosa succede in altre nazioni con la tv pubblicaquindi... o interrompiamo il servizio pubblico, cioe' tutte e 3 le reti Rai piu' i canali satellitari, Radio Rai 1/2/3, Radio Parlamento, Isoradio, Rai International, Teche Rai, RaiFiction, etc...oppure dobbiamo metterci il cuore in pace e pagare ! O)Si puo' discutere se privatizzare alcuni servizi/emittenti,si puo' discutere di come rendere piu' efficente l'offerta,di come migliorarla (in quantita' ma soprattutto in qualita'),Possiamo parlarne... pero' se vogliamo un sia pur minimo servizio pubblico dobbiamo pagarlo. :'(___________________________________________Quesito 1: (newbie)___________________________________________lo devono pagare tutti attraverso un tassa generalizzata ?o deve pagarlo (come adesso) solo chi ha la possibilita' di riceverlo ?___________________________________________Io non lo so di certo.Sarei piu' propenso alla prima ipotesi perche' mi pare che, rispetto a 50 anni fa, la televisione non si possa considerare un privilegio di pochi ma debba essere un servizio per tutti. E siccome gli impianti costano anche se nessuno guarda la tv, questa potenzialita' si paga.___________________________________________Quesito 2: (newbie)___________________________________________E' ipotizzabile in Italia una tv pubblica finanziata in parte o interamente dalle donazioni degli ascoltatori ? (idea)(come accade in USA)___________________________________________Temo di no. Sta un po' nella logica (statalista ?) degli italiani (ma anche degli europei).Forse l'idea di contribuire in parte e' fattibile, ma non per l'intera spesa sostenuta dalla Rai.___________________________________________Quesito 3: (newbie)___________________________________________La Rai e' un monopolio (grazie al "canone") e Mediaset&co e' un monopolio (grazie al monopolio del sistema pubblicitario" ed alle leggi di favore).Eliminare il canone Rai in un colpo solo e (di fatto) smantellare il monopolio pubblico e' una mossa furba fintantoche' persiste un monopolio privato ? :$ (anonimo)Non sarebbe meglio procedere per tappe e usare parte dei soldi potenzialmente da sottrarre (anno dopo anno) alla Rai per rafforzare altri soggetti privati e/o semi-pubblci in modo da creare un mercato concorrenziale e pluralista ?___________________________________________Torniamo alla Rai nel ruolo di esattrice. @^ :DLa maggior parte dei problemi dovuti al "canone Rai" sono causati dai modi con cui viene riscosso.La Rai, come qualunque altra societa' di recupero crediti, si comporta da SQUALO e con IMPUDENZA . p)E' (in)capace di chiederti diverse volte il pagamento del canone perche' ha perso ricevute, non ha registrato cambi di residenza, invia la richiesta a diversi membri dello stesso nucleo familiare, perche' l'esattore di turno guadagna sulle provvigioni, varie ed eventuali.Gli esattori Rai sono come gli AGENTI SIAE: incompetenti !(e non riporto le parolacce per decenza vostra e per evitare denunce)Cercano di fregarti ad ogni costo, ti assillano e alla fine o li minacci (fisicamente ! ;) ) oppure cedi e paghi anche se hai gia' pagato o non dovresti pagare.Ti intimidiscono con metodi mafiosi, minacciano di rivolgersi a giudici, pignoramenti vari (sfondiamo la porta e ci prendiamo qualcosa ! :|), violazioni di domicilio (perche' loro DEVONO appurare che non hai la tv, altrimenti e' matematico che ce l'hai (ghost) :o ) e cosi' via.Ecco... QUESTO COMPORTAMENTO E' GRAVE !! Non so se sia responsabile direttamente la Rai o le persone/societa' cui si appoggia' per riscuotere il canone... pero' ne e' comunque responsabile e non e' per niente accettabile.Forse le associazione di consumatori dovrebbero concentrarsi su questo comportamento PREPOTENTE e non a lanciare (inutili e controproducenti) petizioni per l'abolizione del "canone Rai".
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

      quindi... o interrompiamo il servizio pubblico,
      cioe' tutte e 3 le reti Rai piu' i canali
      satellitari, Radio Rai 1/2/3, Radio Parlamento,
      Isoradio, Rai International, Teche Rai,
      RaiFiction, etc...Ci STO!!!! Dove devo firmare?
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
        all'amico di prima è sfuggito il fatto che la rai non fa servizio pubblico! Ti obbliga a pagare e poi ti da qualcosa in cambio per mascherare la frode...e in più accumula denaro con la pubblicità! se la Rai chiudesse domani farebbe un favore al mondo...tanto tranquilli, nessuno perde il posto...i sinistrosi giornalisti RAI li prendono a mediaset...e chi avanza ha un futuro assicurato in politica
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

          all'amico di prima è sfuggito il fatto che la rai
          non fa servizio pubblico!
          Ma questo non significa che non debba farlo o che non serva un servizio pubblico !Quindi, e me lo confermi con le tue parole, il problema non e' SE pagare il "canone Rai"...ma COME impiegarlo !Altrimenti mettiamo su un bel regime (di destra o sinistra fai tu, accomodati) ed imponiamo ai soggetti privati di fare servizio pubblico a loro spese !(e questo deve valere anche in altri settori: sanita', trasporti, etc...)
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
          Fondamentalmente basterebbe criptare il segnale e spedire a chi ha pagato il canone una tessera per decodificarlo (impianto tv permettendo).Così a me che della RAI non frega nulla ed aborro il 90% dei sui programmi (idem quelli di Mediaset) mi posso guardare le tv via satellite senza essere derubato dalla RAI.
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

      ___________________________________________
      Quesito 3: (newbie)
      ___________________________________________
      La Rai e' un monopolio (grazie al "canone") e
      Mediaset&co e' un monopolio (grazie al monopolio
      del sistema pubblicitario" ed alle leggi di
      favore).
      Eliminare il canone Rai in un colpo solo e (di
      fatto) smantellare il monopolio pubblico e' una
      mossa furba fintantoche' persiste un monopolio
      privato ? :$
      (anonimo)

      Non sarebbe meglio procedere per tappe e usare
      parte dei soldi potenzialmente da sottrarre (anno
      dopo anno) alla Rai per rafforzare altri soggetti
      privati e/o semi-pubblci in modo da creare un
      mercato concorrenziale e pluralista
      ?La RAI non è più un monopolio dal 1990 (ufficialmente). Ufficiosamente dal 1983.Lo stato di Mediaset è fissato nella medesima legge del '90 che nessuno in sedici anni ha mai toccato!A disposizione dei concorrenti ci sarebbe un "terzo polo" con tre frequenze nazionali. Peccato che siano divise fra la7, MTV e ReteA. Fate voi...Forse non c'è nessuno con il fegato per investire nella TV terrestre. E' più comodo farsi una TV satellitare a pagamento senza problemi di pubblicità, frequenze e canali.Se la RAI non "dimagrisce" e riduciamo tutti gli altri operatori ad una singola rete diventeranno tutte un po' come la7, con il suo misero share.Ovviamente la RAI diventerà più potente perchè avrà sempre i suoi bei tre canali sui quali distribuire tutta la pubblicità che vuole; anche a prezzi più bassi visto che le altre reti non potranno più farle concorrenza.Et voilà... Ecco di nuovo il monopolio.E giù canone!http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
        Ma infatti che ho detto ?Rai e Mediaset hanno una posizione di mercato troppo forte per essere scalfita col solo meccanismo della concorrenza.E' necessario limitare le capacita' sia di Rai che di Mediaset.Pero' questo non puo' essere fatto ne di botto, ne operando sui 2 soggetti con tempistiche differenti.Detto questo, una volta ottenuta una Rai "riveduta e corretta" bisognera' pur finanziarla in qualche modo.Quindi il canone non puo' essere abrograto, o cmq va sostituito da qualche altro strumento analogo ! ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

          E' necessario limitare le capacita' sia di Rai
          che di
          Mediaset.


          Pero' questo non puo' essere fatto ne di botto,
          ne operando sui 2 soggetti con tempistiche
          differenti.Guarda che non ci vuole molto, abolizione della tassa di possesso.Istituzione di un tetto massimo di interruzioni pubblicitarie orarie (2-3 di pochi minuti) valido per tutte le reti televisive. Poi saranno gli spettatori a decidere quali programmi preferiscono.In base allo share il valore dell'interruzione sara' calcolato differentemente. Cosi sara' interesse dell'emittente "catturare" il maggior numero di spettatori.
    • Angelone scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

      Prima ragioniamo di questo:
      esiste un servizio pubblico
      e a prescindere dalla qualita' attuale dei
      programmi molti lo ritengono un servizio che lo
      Stato deve continuare
      offrireIO non sono parte dei molti.Come me tanti altri. Ficcatelo in testa.L'unico modo per risolvere il problema è criptare le trasmissioni e VENDERLE solo a chi consapevolmente è interessato ad usufruire del servizio.Non capisco perchè io che ho solo un computer e che della televisione non frega un gran ***** debba pagare il canone.Che impegnino sti soldi in medicine sti ladri!
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

        IO non sono parte dei molti.Come me tanti altri.
        Ficcatelo in
        testa.
        Tu fai parte di una societa': Ficcatelo in testa.Se esiste un servizio pubblico (non solo la tv) TU lo paghi come tutti gli altri.
        Non capisco perchè io che ho solo un computer e
        che della televisione non frega un gran *****
        debba pagare il
        canone.
        Infatti non hai capito un ca*** ! Non devi pagare il canone se hai un pc ! Se non hai una scheda Tv non possiedi strumenti idonei alla ricezione televisiva. Punto.Al limite lo paghi se aderisci a quei servizi di iptv come fastweb dove la Rai viene trasmessa.E' inutile cercare alibi per non pagare.E' inutile che tu faccia disinformazione.E' inutile che tu dica che non lo vuoi.(La resistenza e' inutile... :D non c'entra 'na sega ma e' carina). Sono le regole (e i costi) della democrazia.Un volta compreso questo smettiamola di vaneggiare sull'abolizione del canone e pensiamo piuttosto a come cambiare la Rai che e' un rospo difficile da digerire.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

          Infatti non hai capito un ca*** !

          Non devi pagare il canone se hai un pc
          !
          Se non hai una scheda Tv non possiedi strumenti
          idonei alla ricezione televisiva.
          Punto. Fatal Error! Leggasi l'articolo http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1592611
          Sono le regole (e i costi) della democrazia.

          Un volta compreso questo smettiamola di
          vaneggiare sull'abolizione del canone e pensiamo
          piuttosto a come cambiare la Rai che e' un rospo
          difficile da digerire.Questo è molto più assennato.http://www.lincorretto.it
          • doppiaemme scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
            Mah! Io ho chiesto alla rai:possiedo una Radioun PC SENZA scheda TV con lettore DVDdeco pagare il canone?Risposta chiara, precisa, inequivocabile:NO!Mi piacerebbe capire il fondamento di 'sta leggenda del "possesso del PC=
            pagamento canone" che non sia una interpretazione della legge diversa da quella che ne fa la Rai.M
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
            - Scritto da: doppiaemme
            Mah! Io ho chiesto alla rai:
            possiedo una Radio
            un PC SENZA scheda TV con lettore DVD
            deco pagare il canone?
            Risposta chiara, precisa, inequivocabile:

            NO!

            Mi piacerebbe capire il fondamento di 'sta
            leggenda del "possesso del PC=
            pagamento canone"
            che non sia una interpretazione della legge
            diversa da quella che ne fa la
            Rai.Dipende a CHI hai chiesto.Se parli con il direttore dell'ufficio contenzioni ti dirà SI. Pure con gli arretrati e le sanzioni.http://www.lincorretto.it
          • doppiaemme scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
            Direttore Ufficio contenzioni in Rai?Io ho chiesto ad un funzionario della direzione Abbonamenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

            Fatal Error!

            Leggasi l'articolo
            http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1592611
            PER NIENTE ! - "laddove il personal computer o il videofonino costituiscono apparecchi astrattamente atti alla ricezione di programmi, per il possesso degli stessi dovrà essere corrisposto il canone radiotelevisivo" - "Laddove" ha un valore condizionale.Infatti un computer non e' un "apparecchio astrattamente atto alla ricezione di programmi" per definizione.Non ha insita in se questa potenzialita'.Ma puo' avercela !Servono schede tv o satellitari.Se vogliamo tener conto della iptv serve una connessione internet (magari a banda larga).Pero' perche' qualcuno sia legittimato a chiederti il "canone" deve anche dimostrare che tu possiedi tali strumenti e potenzialita'.Altrimenti ciccia. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

      lo devono pagare tutti attraverso un tassa
      generalizzataInnanzi tutto mi sembrerebbe corretto far pagare a tutti il servizio pubblico attraverso la fiscalità generale poichè è come tutti gli altri servizi pubblici o ex pubblici (treni, autostrade, porti, aeroporti, scuole, prigioni, ospedali ecc): vengono pagati da tutti ed hanno lo scopo di migliorare direttamente o indirettamente la qualità della nostra vita.Va anche detto che comunque almeno uno dei servizi RAI tra Radio, TV, Satellite e Digitale Terrestre viene ricevuto e utilizzato da tutti gli italiani.Bisogna poi capire a cosa serve e cosa deve offrire un network pubblico.A mio avviso un network pubblico dovrebbe servire ad accrescere la cultura (a 360 gradi) della popolazione di un paese.Questo può avvenire attraverso l'informazione attraverso Tg, approfondimenti e dibattiti, i documentari, naturalistici, storici, sociologici, tecnologici e artistici, lo sport e l'intrattenimento con film, fiction, serial, musica, ballo, programmi per bambini.Quello che non deve accadere è l'inseguimento di target culturali scadenti (reality, concorsi di bellezza ecc) e costosi (nomi altisonanti).Per far questo dovrebbe essere posto un tetto di spesa per ogni programma oltre il quale non andare e valutare il rapporto tra spesa e ritorno sociale di ogni programma (qual'è il ritorno sociale dell'isola dei famosi?).CiaoGabry
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

        Quello che non deve accadere è l'inseguimento di
        target culturali scadenti (reality, concorsi di
        bellezza ecc) e costosi (nomi
        altisonanti).
        A me piace quello che dici.Ed aggiungo che per fare tutto cio' che dici 1/2 reti televisive sono sufficenti.Pero' ho notato una cosa.Molta della tv spazzatura proviene proprio dalla tv pubblica inglese.Questa si autosostiene grazie al seguito di pubblico che ottiene coi programmi trash e con la vendita di questi format.Il fatto di essere in lingua inglese rende piu' facile la vendita dei format (in USA ma non solo) di qunato possano vendere i format fatti in Italia.Oltretutto il concetto di cultura e' piuttosto vario (e vago) e puo' prestare il fianco ad un multicultoralismo di frontiera sconclusionato e dannoso.E garantire il pluralismo (di informazione e di cultura) e' decisamente difficile e costoso.Forse sarebbe meglio, senza rinunciare del tutto ad una funzione culturale propedeutica, trasformare il servizio pubblico in una tv... di "servizio".Nel senso che si concentri principalmente su trasmissioni di servizio:informazioni generaliste (tg), infotraffico ,meteo, informazioni di settore politico quali leggi , parlamento, accordi economici internazionali ,documentari naturalistici,reportage su scienza, storia, geografia, religione, divulgazione scientifica Quotidiana terra-terra (quark, tg leonardo, etc...) ma anche piu' approfondita, economia domestica , bollettini dei prezzi al consumatore, divulgazione medica ,informazioni sui farmaci,comunicati della Protezione Civile,della Pubblica Amministrazione,del Comune di Residenza, concorsi, offerte di lavoro, gare di appalto, bacheche per la cittadinanza,spazio al volontariato, divulgazione economica (banche, borsa, assicurazioni, prestiti, contratti, risparmio, ...), promozione turistica, educazione civica, ...Rai Educational e' solo una timida immagine di cio' che io mi aspetterei da un servizio pubblico, ma dovrebbe essere proprio questa la strada da seguire per un serivizio pubblico.L'intrattenimento lo limiterei sia come quantita' sia come tipologia, solo:film, musica, spettacoli legati ad eventi (festival del cinema, del libro, della nutella , della musica...)Abolirei reality, fiction e quelle trasmissioni tipo *azziNostri/QuelliCheIlCacio/Celentano/C'e'PostaperTe/Carra'/Costanzo/Pivetti/Ventura/Bignardi/Bonolis/Panariello/Mammucari/etc...Lo so che alcuni non sono Rai, serve solo per dare un'idea di cosa un servizio pubblico NON dovrebbe trasmettere (o almeno non privilegiare).Poi se piacciono (a quanto pare si) vadono pure su diverse tv commerciali con la raccomandazione di non creare monopoli (della demenza !)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
      Ti quoto, in pieno.... poi come al solito, da come si evince dalle risposte, gli italiani si dimostrano un popolo di pecoroni che vogliono tutti i servizi possibili immaginabili senza pagare una lira.... Per un centinaio di l'anno non penso vada fallito nessuno... Potrebbe essere da ridefinire chi e perché deve pagare il canone ma non certo abolirlo.... per poi sostituirlo "mettendo in campo provvedimenti di fiscalità generale " come sostengono quelli iconmpetenti di Altroconsumo e affini....
      • Mazinga@ scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
        - Scritto da:
        Ti quoto, in pieno.... poi come al solito, da
        come si evince dalle risposte, gli italiani si
        dimostrano un popolo di pecoroni che vogliono
        tutti i servizi possibili immaginabili senza
        pagare una lira.... Per un centinaio di l'anno
        non penso vada fallito nessuno... Potrebbe Vallo a dire alla mia vicina che, senza marito, deve mantenere 2 figli e genitori a carico con 800 euro al mese...A me ad esempio non piace la Rai, preferisco Sky: non posso pagare uguale (o di piu', se e' il caso) e invece che vedere la Rai vedo Sky ?Oppure: non posso destinare il mio canone a Mediaset e in cambio questa si impegni a utilizzare un canale "pubblico" dove giri meno pubblicita' ?A te piace la Rai ? PAGATELA !A me non piace e sono disposto anche a non vedere piu' Rai1 Rai2 Rai3 (ad esempio, criptando il segnale) ma NON MI E' POSSIBILE farlo, perche' *molti* politici (chissa' perche'...) me lo fanno pagare LO STESSO !!--------------Un saluto da Mazinga.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

          Vallo a dire alla mia vicina che, senza marito,
          deve mantenere 2 figli e genitori a carico con
          800 euro al
          mese...Mi dispiace per lei, si può comunque vivere senza televisore...
          A me ad esempio non piace la Rai, preferisco Sky:
          non posso pagare uguale (o di piu', se e' il
          caso) e invece che vedere la Rai vedo Sky
          ?Ma il decoder Sky riceve i canali RAI...
          Oppure: non posso destinare il mio canone a
          Mediaset e in cambio questa si impegni a
          utilizzare un canale "pubblico" dove giri meno
          pubblicita'
          ?Ah, quindi privatizziamo la Rai, la vendiamo a Berlusconi e lui ci fa pagare il canone...(andiamo bene!). Vuoi pagare il canone a Mediaset?. Già lo puoi fare "Mediaset Premium" nessuna pubblicità e tutti i film che vuoi... Accomodati....
          A te piace la Rai ? PAGATELA !
          A me non piace e sono disposto anche a non vedere
          piu' Rai1 Rai2 Rai3 (ad esempio, criptando il
          segnale) ma NON MI E' POSSIBILE farlo, perche'
          *molti* politici (chissa' perche'...) me lo fanno
          pagare LO STESSO
          !!Quindi dovresti obbligare tutto il paese a comprare almeno un decoder DTT per criptare il segnale del servizio pubblico che non gradisci... E glielo dici tu a quella tua vicina di casa che per continuare a vedere quel poco di televisione pubblica deve pure spendere 150 (almeno) ogni televisore che possiede per comprare un decoder più deve pagare la smart-card per vedere la Rai, perché altrimenti gli rimarrebbe solo mediaset.... Oppure pensi che abbia i soldi da dare a SKY?Io dico: PAGHIAMO E IL CANONE E PRETENDIAMO UN SERVIZIO MIGLIORE, questo si, ma abolirlo è una puttanata pazzesca.
          • Mazinga@ scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
            - Scritto da:

            Vallo a dire alla mia vicina che, senza marito,

            deve mantenere 2 figli e genitori a carico con

            800 euro al

            mese...

            Mi dispiace per lei, si può comunque vivere senza
            televisore...Mi ha sempre fatto schifo la gente che risolve i problemi lavandosene le mani...

            A me ad esempio non piace la Rai, preferisco
            Sky:

            non posso pagare uguale (o di piu', se e' il

            caso) e invece che vedere la Rai vedo Sky

            ?

            Ma il decoder Sky riceve i canali RAI...
            Ho detto: mi piacerebbe pagare un canone per Sky, oppure per La 7, oppure Mediaset, oppure per Mediaset Premium... Perche' devo per forza sovvenzionare la Rai ?La Rai, come Mediaset, Telecom, ecc.. sono tutte Spa: e allora perche' non posso destinare il mio canone a una di queste emittenti ???Se e' vero che per la denuncia dei redditi posso scegliere se destinare un contributo alla Chiesa Cattolica o alla ricerca, perche' non posso scegliere a quale SPA dare i miei soldi ogni anno ???

            Oppure: non posso destinare il mio canone a

            Mediaset e in cambio questa si impegni a

            utilizzare un canale "pubblico" dove giri meno

            pubblicita'

            ?

            Ah, quindi privatizziamo la Rai, la vendiamo a
            Berlusconi e lui ci fa pagare il
            canone...(andiamo bene!). Vuoi pagare il Ma da quando sei atterrato sulla terra ???La RAI e' GIA' una S.p.A., e' GIA' privatizzata.Puoi guardare direttamente nel sito della RAI (anche se e' difficile trovarlo, chissa' perche'...) oppure qui:http://www.google.it/search?hl=it&q=rai+s.p.a.&btnG=Cerca+con+Google&meta=lr%3Dlang_itcanone a
            Mediaset?. Già lo puoi fare "Mediaset Premium"
            nessuna pubblicità e tutti i film che vuoi...
            Accomodati....
            Ma almeno ho la "possibilita'" di pagare, non "l'obbligo"...
            Quindi dovresti obbligare tutto il paese a
            comprare almeno un decoder DTT per criptare il
            segnale del servizio pubblico che non gradisci...
            E glielo dici tu a quella tua vicina di casa che
            per continuare a vedere quel poco di televisione
            pubblica deve pure spendere 150 (almeno) ogni
            televisore che possiede per comprare un decoder
            più deve pagare la smart-card per vedere la Rai,
            perché altrimenti gli rimarrebbe solo
            mediaset.... Oppure pensi che abbia i soldi da
            dare a
            SKY?Mia zia (che non e' la mia vicina) e' una *disgraziata*, nel senso che non gliene e' mai andata dritta una nella vita: adesso e' quasi in miseria eppure continua a farsi prestare i soldi da mio nonno per pagare il canone...Se tu non sei a conoscenza di queste "realta'", forse queste cose non le diresti... (ma le penseresti ugualmente)
            Io dico: PAGHIAMO E IL CANONE E PRETENDIAMO UN
            SERVIZIO MIGLIORE, questo si, ma abolirlo è una
            puttanata
            pazzesca.Ma si', paghiamo tutti... tanto siamo tutti pieni di soldi come te, e siamo anche della stessa bandiera, quindi che c'e' di male a far pagare a tutti, anche a quelli che non vogliono o non possono...--------------Un saluto da Mazinga.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

            Mi ha sempre fatto schifo la gente che risolve i
            problemi lavandosene le
            mani...Che faccio schifo a te non è un mio problema...
            La RAI e' GIA' una S.p.A., e' GIA' privatizzata.
            Puoi guardare direttamente nel sito della RAI
            (anche se e' difficile trovarlo, chissa'
            perche'...) oppure
            qui:R.A.I. S.p.A. Azionista di maggioranza = Ministero del Tesoro, se capissi qualcosa di economia e politica sapresti che è una societa di stato....
            Ma almeno ho la "possibilita'" di pagare, non
            "l'obbligo"...Appunto pagalo se vuoi... è quello che volevo dire...
            Mia zia (che non e' la mia vicina) e' una
            .............
            (ma le
            penseresti
            ugualmente)La domanda è la stessa... glielo dici a tua zia di comprarsi tutti decoder perché suo nipote vuole la Rai criptata... oppure quale sarebbe la soluzione, che tua zia non dovrebbe pagare nulla per il servizio pubblico...?
            Ma si', paghiamo tutti... tanto siamo tutti pieni
            di soldi come te, e siamo anche della stessa
            bandiera, quindi che c'e' di male a far pagare a
            tutti, anche a quelli che non vogliono o non
            possono...Qui di gente piena di soldi ci sei tu che sei un fan sfegatato di SKY che come minimo vuole staccarti 23 (circa) al mese per vedere i suoi canali... io che non ho soldi da buttare non pretendo che SKY faccia il servizio gratis... non lo compro e basta.
          • Mazinga@ scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
            - Scritto da:

            Che faccio schifo a te non è un mio problema...
            NON che mi fai schifo proprio *te*, come persona, ma in generale come ragiona certa gente di fronte a problemi reali...
            R.A.I. S.p.A. Azionista di maggioranza =
            Ministero del Tesoro, se capissi qualcosa di
            economia e politica sapresti che è una societa di
            stato....Sai qual'e' la mansione principale dello Stato ? Dare i soldi !!!Nei fatti, non e' che ricava tutti questi guadagni, da' solo dei gran soldi...Quei soldi fanno un circolo vizioso: vengono sperperati il piu' possibile in attrezzature e spettacoli (chissa' poi se tutti questi costi siano in regola, qui preferisco fidarmi...), perche' poi a fine anno (quando tutti hanno mangiato) si da allo Stato una fettina di ben servito, ecco come funziona...
            La domanda è la stessa... glielo dici a tua zia
            di comprarsi tutti decoder perché suo nipote
            vuole la Rai criptata... oppure quale sarebbe la
            soluzione, che tua zia non dovrebbe pagare nulla
            per il servizio
            pubblico...?
            Esatto. Tanto non ha neanche una casa fissa (d'inverno si, d'estate no) e la tv la guarda in uno dei tanti posti dove va a lavorare...Diversi anni fa aveva venduto tutte le televisioni proprio per non volere piu' pagare il canone... poi piu' avanti si e' rifatta e ne ha acquistata una mini per la figlia (mia cugina), perche' gia' che erano in una situazione precaria allora, ci mancava che una bambina di... 11 anni non avesse manco un televisore...Con le leggi di oggi, un'altra persona nelle stesse condizioni non gli conviene neanche provare a rinunciare al televisore, perche' tanto tuti hanno bisogno almeno di un cellulare... (un prepagato non sara' economico, ma non ha canoni mensili e lo puoi trasportare ovunque).
            Qui di gente piena di soldi ci sei tu che sei un
            fan sfegatato di SKY che come minimo vuole
            staccarti 23 (circa) al mese per vedere i suoi
            canali... io che non ho soldi da buttare non
            pretendo che SKY faccia il servizio gratis... non
            lo compro e
            basta.Ho avuto sky 5 anni fa (fatto da mio fratello, tra l'altro) per 6 mesi...(Per questo lo rimpiango ad ogni occasione...)C'era ancora tele+ bianco e tele+ nero...Sono rimasto col satellite "free" per un paio d'anni, poi uno stronzo di pino e' cresciuto e mi ha coperto l'ultimo spiraglio del balcone dove si captava il segnale...--------------Un saluto da Mazinga.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

            Sai qual'e' la mansione principale dello Stato ?
            Dare i soldi
            !!!
            Nei fatti, non e' che ricava tutti questi
            guadagni, da' solo dei gran
            soldi...Non proprio... la funzione dello stato è incassare soldi attraverso le imposte, le tasse o i contributi ed erogare servizi.... Non è che i soldi crescono nei campi di Montecitorio..
            Esatto. Tanto non ha neanche una casa fissa
            (d'inverno si, d'estate no) e la tv la guarda in
            uno dei tanti posti dove va a
            lavorare...

            Diversi anni fa aveva venduto tutte le
            televisioni proprio per non volere piu' pagare il
            canone... poi piu' avanti si e' rifatta e ne ha
            acquistata una mini per la figlia (mia cugina),
            perche' gia' che erano in una situazione precaria
            allora, ci mancava che una bambina di... 11 anni
            non avesse manco un
            televisore...Senti, mi dispiace per tua zia e la nipotina ci mancherebbe, ma non intravedo soluzioni possibili.... Potrei proporre un'abolizione al di sotto di certe fasce di reddito... ma vista l'entità del canone.. boh :|
            Con le leggi di oggi, un'altra persona nelle
            stesse condizioni non gli conviene neanche
            provare a rinunciare al televisore, perche' tanto
            tuti hanno bisogno almeno di un cellulare... (un
            prepagato non sara' economico, ma non ha canoni
            mensili e lo puoi trasportare
            ovunque).Ohi, semmai paghi il canone solo per videofonini e UMTS, un GMS normale il segnale TV non lo riceve sicuro... Poi la questione del canone per i telefonini è tutta da chiarire, nella pratica non ci sono casi eclatanti di ispettori che vengono a vedere se ho un tv-fonino a casa...
    • Mazinga@ scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
      - Scritto da:
      Per prima cosa chiariamo che non e' un canone Rai
      ma una tassa sul possesso di strumenti idonei
      alla ricezione della tv
      pubblica.Ma guardacaso i proventi vanno alla Rai: se fosse davvero destinato alla sola manutenzione degli impianti, spenderemmo la meta'...
      Prima ragioniamo di questo:
      esiste un servizio pubblico
      e a prescindere dalla qualita' attuale dei
      programmi molti lo ritengono un servizio che lo
      Stato deve continuare
      offrire
      il che e' abbastanza normale se guardiamo anche a
      cosa succede in altre nazioni con la tv
      pubblica
      Se parli cosi' a te evidentemente piace la Rai.A me no, a me piace di piu' Sky, ma quest'ultima non obbliga tutti gli italiani a pagarla: chi vuole SKY si mette su il decoder e un abbonamento.Perche' la Rai, nonostante esistino (non solo oggi ma anche prima) decoder analogici non si e' mai azzardata di dire: "OK, da adesso pagano quelli che ci vogliono vedere..." ?Semplice: perche' non avrebbero gli stessi introiti.Dato che la paghi "profumatamente", molti reputano la Rai un servizio piu' di qualita' rispetto ad esempio a mediaset, ma non e' vero: sono le solite scopiazzature...Magari con meno pubblicita', ma questo perche' uno spazio pubblicitario in Rai costa parecchio di piu' che preso da altri operatori; aggiungendoci il canone di decine di milioni di persone, facciamo un po' i conti di quanti soldi girano...Se e' vero che mediaset ce la fa senza sovvenzioni, perche' la Rai non ce la dovrebbe fare...Senza contare che questo canone lo devono pagare "tutti" indiscriminatamente: anche aziende, possessori di piu' case, residenti che non riescono a ricevere il segnale, residenti che rinunciano volontariamente alla televisione per questo, ma che non possono fare a meno del cellulare... TUTTI !E si modificano le leggi affinche' l'accezione "tutti" non compaia ma sia di fatto cosi'...--------------Un saluto da Mazinga.
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

        Ma guardacaso i proventi vanno alla Rai: se fosse
        davvero destinato alla sola manutenzione degli
        impianti, spenderemmo la
        meta'...Siccome esiste il servizio pubblico da mantere paghi quel canone, oltre che per la manutenzione degli impianti...
        Se e' vero che mediaset ce la fa senza
        sovvenzioni, perche' la Rai non ce la dovrebbe
        fare...Mediaset ce la fa perché ha audience di tutti quelli (come te) che gli piace la spazzatura dei reality e litigate tra marito e moglie che trasmettono in continuazione.... La Rai da servizio pubblico deve mantenere un livello di decenza e di informazione di qualità (li dovrebbero abolire i reality dalla RAI). Certo se la RAI trasmettesse i film pornografici, avrebbe audience ma non credo sia questo lo scopo del servizio di stato...
        Senza contare che questo canone lo devono pagare
        "tutti" indiscriminatamente: anche aziende,
        possessori di piu' case, residenti che non
        riescono a ricevere il segnale, residenti che
        rinunciano volontariamente alla televisione per
        questo, ma che non possono fare a meno del
        cellulare... TUTTIBah, ho una casa in cui non c'è il televisore, mi è arrivato l'avviso di pagamento, ho avvertito che il televisore non c'è e non mi hanno più chiesto nulla... Punto.
        • Mazinga@ scrive:
          Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
          - Scritto da:

          Ma guardacaso i proventi vanno alla Rai: se
          fosse

          davvero destinato alla sola manutenzione degli

          impianti, spenderemmo la

          meta'...

          Siccome esiste il servizio pubblico da mantere
          paghi quel canone, oltre che per la manutenzione
          degli
          impianti...
          Ma non e' *piu'* necessario pagare "100" euro sia per una cosa (gli impianti) che per l'altra (la Rai). Non siamo negli anni 50...
          Mediaset ce la fa perché ha audience di tutti
          quelli (come te) che gli piace la spazzatura dei
          reality e litigate tra marito e moglie che
          trasmettono in continuazione.... La Rai daPiccola parentesi: non sono tra quelli che vede i reality...Mi risulta che anche la Rai li faccia, e allora come mai, a tuo giudizio, questa sia una rete di qualita' piu' alta rispetto a mediaset ??
          servizio pubblico deve mantenere un livello di
          decenza e di informazione di qualità (li
          dovrebbero abolire i reality dalla RAI). CertoRai non e' piu' una societa' pubblica ma una Spa.Il termine "servizio pubblico" doveva sparire il giorno che "qualcuno" ha deciso di privatizzarla...Eppure, persino in Rai, si continua a usare quel termine...Se proprio non ci volete credere e continuate a sostenere che la Rai oggi e' un servizio pubblico, anche mediaset e' un servizio pubblico... se
          la RAI trasmettesse i film pornografici, avrebbe
          audience ma non credo sia questo lo scopo del
          servizio di
          stato...Ma questo che c'entra... Solo perche' la Rai "ERA" nata come servizio pubblico, non vuol dire che sia per forza piu' seria degli altri...(Infatti nessun'altra emittente nazionale trasmette film pornografici)
          Bah, ho una casa in cui non c'è il televisore, mi
          è arrivato l'avviso di pagamento, ho avvertito
          che il televisore non c'è e non mi hanno più
          chiesto nulla...
          Punto.Evidentemente e' una seconda casa e gli ispettori non ti hanno mai beccato in casa: il giorno che ti beccano (e vedono l'antenna sul tetto) te lo faranno pagare...E poi di' la verita': ogni anno ti arriva lo stesso il bollettino, giusto ???--------------Un saluto da Mazinga.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

            Rai non e' piu' una societa' pubblica ma una Spa.
            Il termine "servizio pubblico" doveva sparire il
            giorno che "qualcuno" ha deciso di
            privatizzarla...
            Eppure, persino in Rai, si continua a usare quel
            termine...La S.p.a della RAI è ad azionariato pubblico...
            Se proprio non ci volete credere e continuate a
            sostenere che la Rai oggi e' un servizio
            pubblico, anche mediaset e' un servizio
            pubblico...Dopo questo possiamo anche smettere di discutere con te...
            Evidentemente e' una seconda casa e gli ispettori
            non ti hanno mai beccato in casa: il giorno che
            ti beccano (e vedono l'antenna sul tetto) te lo
            faranno
            pagare...Non c'è l'antenna...
            E poi di' la verita': ogni anno ti arriva lo
            stesso il bollettino, giusto
            ???No non arriva.... :( :(
    • Guybrush scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
      Bel post, bravo.C'e' solo una piccola pecca in tutto il tuo ragionamento:Chi possiede una radio non paga piu' il canone da tempo. Era sopravvissuta una soprattassa di circolazione per chi possiede un'autoradio, tassa che poi e' stata eliminata (accorpata nella tassa di circolazione insieme al bollo della patente).Radiorai copre da se tutte le spese grazie alla pubblicita' e la qualita' dei programmi e' valida.Da questo fatto alcune persone credono che la tv di stato possa finanziarsi da sola, ma non e' cosi'.Per contro... cosa e' meglio? Che paghino tutti, o ci siano regole chiare per il pagamento del canone?Io direi: meglio la seconda. Il cosiddetto diritto al servizio radiotelevisivo e' tutto fuorche' irrinunciabile, d'altro canto cosi' come siamo messi adesso... un limone nel premiagrumi sta piu' comodo.Un saluto
      GT
      • TheDICE scrive:
        Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?
        Macchè giusto...Le notizie le vedi sul giornale, o internet...Una volta c'era molto sulla rai, tra cui la pubblicità solo tra il primo ed il secondo tempo... ora è come mediaset.Io so che è giusto fare scegliere e non costringere. Non si può comprare un televisore per usarlo liberamente."Il canale Nazionale" era tale negli anni 1924, quando è nato. Ora ci sono dozzine di strumenti di informazione, basta con questa storia che serve. Non serve più. Anzi, diciamo cosi: non è più necessario.
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece fosse giusto pagarlo ?

      o interrompiamo il servizio pubblico, cioe'
      tutte e 3 le reti Rai piu' i canali satellitari,
      Radio Rai 1/2/3, Radio Parlamento, Isoradio, Rai
      International, Teche Rai, RaiFiction, etc...Questa soluzione, non mi cambierrebbe per niente la vita, anzi.... avrei poco più di 100 euro in più da spendere per cose mie....
  • Anonimo scrive:
    Ci vuole ben altro che una petizione
    Se sto magna magna dovesse finire, Altroconsumo sarebbe così cortese da dire a quei poveri politici e cagnolini, a loro legati, come potrebbero fare per magnare ancora ?Eccavolo è il sogno di chiunque venire parcheggiato nell'amministrazione pubblica, fare una mazza ed incamerare indebitamente soldi, se poi conti qualcosa quale posto è migliore di Viale Mazzini ?E adesso AC vorrebbe negar loro tale possibilità ? Che brutta gente... :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci vuole ben altro che una petizione
      ...peccato che non si parla del postino che non fa una mazza e ha il posto a vita...qua si parla di uno strumento "politico" utilizzato dal Cavaliere per farsi propaganda...vedi programmi satirici, celentano, luttazzi, santoro, annunziata, blog, ballarò, le iene, la gialappa's, zelig etc.etc. (mmm devo aver mischiato anche i programmi sulle reti televisive di Prodi!)...maledetto Cavaliere...le ha tutte lui le TV! meno male che c'è almeno Fede che ci pensa a gettare fango sul nano!
    • Anonimo scrive:
      Re:si deve appoggiare la petizione...
      ...e magari succede come per le ricariche dei cellullari. se ci uniamo ce la possiamo fare...diceva Pasolini:
  • Anonimo scrive:
    Si deve fare così!!!
    per uscire dall'abisso:RAI Servizio PUBBLICORAI senza canone e senza bubblicitàAlle TV Private il 100% del mercato pubblicitarioLe TV Private sganciano alla RAI il 50% dei ricavi pubblicitari per sovvenzionare il Servizio PUBBLICOhttp://yep.it/?323w8i
    • Anonimo scrive:
      Re: Si deve fare così!!!
      - Scritto da:
      per uscire dall'abisso:

      RAI Servizio PUBBLICO

      RAI senza canone e senza bubblicità

      Alle TV Private il 100% del mercato pubblicitario

      Le TV Private sganciano alla RAI il 50% dei
      ricavi pubblicitari per sovvenzionare il Servizio
      PUBBLICO

      http://yep.it/?323w8iE che è, la Cina o l' URSS ? La RAI va privatizzata e stop. Ma perchè lo Stato deve avere un network televisivo ? Non è necessario, specie in Italia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si deve fare così!!!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        per uscire dall'abisso:



        RAI Servizio PUBBLICO



        RAI senza canone e senza bubblicità



        Alle TV Private il 100% del mercato
        pubblicitario



        Le TV Private sganciano alla RAI il 50% dei

        ricavi pubblicitari per sovvenzionare il
        Servizio

        PUBBLICO



        http://yep.it/?323w8i

        E che è, la Cina o l' URSS ?

        La RAI va privatizzata e stop. Ma perchè lo Stato
        deve avere un network televisivo ? Non è
        necessario, specie in
        Italia.
        Ma lo è già!! I palinsesti sono fatti per le esigenze degli inserzionisti; togliamoci dalle palle gli inserzionisti, lasciamo la RAI come TV commerciale e facciamola tornare come servizio pubblico, cioè nostro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si deve fare così!!!
        -
        La RAI va privatizzata e stop. Ma perchè lo Stato
        deve avere un network televisivo ? Non è
        necessario, specie in
        Italia.Direi di no.Tutti i paesi (USA compresi) hanno un'emittente di stato. Magari piccola, ma c'è.Il motivo è che è necessaria un'emittente che faccia "servizio pubblico", cioè che svolga quei compiti anche poco remunerativi che sono di pubblica utilità.La RAI deve dimagrire per lasciare il posto ad altre emittenti. Due reti senza pubblicità e il solo canone sarebbero l'ideale.A questo punto Bertinotti potrebbe anche chiedere lecitamente uno snellimento di Mediaset. Altrimenti non se ne parla.http://www.lincorretto.it
      • pippo75 scrive:
        Re: Si deve fare così!!!

        La RAI va privatizzata e stop. Ma perchè lo
        Stato deve avere un network televisivo ? che domande, per fare politica.Ricordo male o fino a qualche tempo fa si diceva:Rai1: DCRai2: PSIRai3: PCI
      • Anonimo scrive:
        QUANTE STUPIDAGGINI
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        per uscire dall'abisso:



        RAI Servizio PUBBLICO



        RAI senza canone e senza bubblicità



        Alle TV Private il 100% del mercato
        pubblicitario



        Le TV Private sganciano alla RAI il 50% dei

        ricavi pubblicitari per sovvenzionare il
        Servizio

        PUBBLICO



        http://yep.it/?323w8i

        E che è, la Cina o l' URSS ?

        La RAI va privatizzata e stop. Ma perchè lo Stato
        deve avere un network televisivo ? Non è
        necessario, specie in
        Italia.
        In due avete detto le cazzate più grandi che si potevano dire in materia... e in soli due post! Complimenti!
        • Anonimo scrive:
          Re: QUANTE STUPIDAGGINI
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          per uscire dall'abisso:





          RAI Servizio PUBBLICO





          RAI senza canone e senza bubblicità





          Alle TV Private il 100% del mercato

          pubblicitario





          Le TV Private sganciano alla RAI il 50% dei


          ricavi pubblicitari per sovvenzionare il

          Servizio


          PUBBLICO





          http://yep.it/?323w8i



          E che è, la Cina o l' URSS ?



          La RAI va privatizzata e stop. Ma perchè lo
          Stato

          deve avere un network televisivo ? Non è

          necessario, specie in

          Italia.




          In due avete detto le cazzate più grandi che si
          potevano dire in materia... e in soli due post!
          Complimenti!Solo che la prima cazzata l'ha detta Giovanni Sartori... ah, un economistuccio che si diletta a spararle in tv o sul corrierone...
          • Anonimo scrive:
            Re: QUANTE STUPIDAGGINI

            Solo che la prima cazzata l'ha detta Giovanni
            Sartori... ah, un economistuccio che si diletta a
            spararle in tv o sul
            corrierone...E' sempre una stronzata.... mi dispiace per lui... non tutti gli economisti nella storia hanno avuto ragione...
          • Anonimo scrive:
            Re: QUANTE STUPIDAGGINI
            - Scritto da:

            Solo che la prima cazzata l'ha detta Giovanni

            Sartori... ah, un economistuccio che si diletta
            a

            spararle in tv o sul

            corrierone...

            E' sempre una stronzata.... mi dispiace per
            lui... non tutti gli economisti nella storia
            hanno avuto
            ragione...Solo gli Dei in terra come te eviano di dire stronzate allora...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si deve fare così!!!

      RAI Servizio PUBBLICO
      bene !
      RAI senza canone e senza bubblicità
      senza (b)ubblicità ok.senza canone no, come la finanzi ? (vedi dopo)
      Alle TV Private il 100% del mercato pubblicitario
      Ma proprio no !O meglio... finche' esiste un monopolio privato televisivo che e' anche un monopolio privato del mercato pubblicitario la tua speranza non puo' avverarsi.E perche' si concretizzi si deve, con le normali regole antitrust , intervenire su di una persona in particolare.... peccato che, essendo "scesa in campo" , qualunque iniziativa ad egli contraria venga interpretata come attacco politico e tentativo di instaurare un qualche regime dittatoriale !
      Le TV Private sganciano alla RAI il 50% dei
      ricavi pubblicitari per sovvenzionare il Servizio
      PUBBLICO
      Ah ecco come vuoi finanziare il servizio pubblico."Bell'idea !" ... peccato che la pubblicita' la paghiamo noi come consumatori, quindi di fatto finanziamo la Rai sborsando la stessa cifra (o piu') ma indirettamente.Anzi... visto che i nostri soldi (pubblici) passerebbero tra tante mani (private) per poi approdare ad un ente pubblico (Rai)... credo che sia una PESSIMA idea perche' molte risorse (pubbliche) si perderebbero nei bilanci (privati) .Meglio darli direttamente alla Rai o allo Stato.Poi sinceramente non ritengo corretto che in un sistema economico libero le tv private debbano finanziare il servizio pubblico.Questo si che sarebbe un regime.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si deve fare così!!!
        - Scritto da:
        Ah ecco come vuoi finanziare il servizio pubblico.Scusa ma leggere PRIMA tutto il messaggio a cui rispondi di pare brutto? Mi sembra un po' da matti rispondere quotando pezzo per pezzo senza aver prima letto le poche righe che ha scritto il tipo.Evitavi anche di scrivere un sacco di cose inutili, visto che la risposta la trovavi due righe più sotto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si deve fare così!!!

          Scusa ma leggere PRIMA tutto il messaggio a cui
          rispondi di pare brutto?

          Mi sembra un po' da matti rispondere quotando
          pezzo per pezzo senza aver prima letto le poche
          righe che ha scritto il
          tipo.
          Evitavi anche di scrivere un sacco di cose
          inutili, visto che la risposta la trovavi due
          righe più
          sotto.Mi sa che non sai leggere ! :DAvrai forse notato un "(vedi dopo)" quando chiedevo come finanziare la Rai ?Temo di no.Altrimenti avresti capito che avevo letto con attenzione tutto il tuo messaggio e che stavo rispondendo punto per punto proprio per maggiormente evidenziare la contraddizione delle tue osservazioni, ovvero: finanziare indirettamente la Rai non significa non finanziarla con le nostre tasche ! :p Mi spiace che tu mi abbia replicato inutilmente, leggi meglio la prossima volta.Con piu' attenzione e minor supponenza. ;)
    • mister_xyz scrive:
      Re: Si deve fare così!!!
      Ottima idea! Ne avevo parlato anche io tempo fa proprio su PI.Comunque l'idea è di Giovanni Sartori:http://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_SartoriSe non ricordo male ne aveva parlato in Report. A meno che abbia preso l'idea da qualcun altro, magari citato nel sito che stai indicando.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 settembre 2006 05.58-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Si deve fare così!!!

      Le TV Private sganciano alla RAI il 50% dei
      ricavi pubblicitari per sovvenzionare il Servizio
      PUBBLICO
      E allora perchè la RAI non si tiene la pubblicità?La logica dov'è?Poi le TV private lavorerebbero per pagare la RAI che è già pagata dai cittadini?Non mi sembra il caso...http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Si deve fare così!!!
        - Scritto da:

        E allora perchè la RAI non si tiene la pubblicità?
        La logica dov'è?

        Poi le TV private lavorerebbero per pagare la RAI
        che è già pagata dai
        cittadini?Ma che stai dicendo? E' un discorso chiarissimo. I cittadini non pagano più il canone perché viene tassata la pubblicità delle tv private. Siccome le TV private avranno il 100% della pubblicità il valore di questa sarà anche più alto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si deve fare così!!!

          Ma che stai dicendo? E' un discorso chiarissimo.
          I cittadini non pagano più il canone perché viene
          tassata la pubblicità delle tv private. Siccome
          le TV private avranno il 100% della pubblicità il
          valore di questa sarà anche più
          alto.
          Ma chiarissimo proprio per niente. I costi della pubblicita' li paghiamo noi consumatori.Quindi alla Rai arriverebbero cmq soldi nostri .Affermi che il valore della pubblicita' aumentera'.. bene... NO !! Male ! La paghiamo sempre noi !E cmq aumenterebbe non perche' e' in mano solo ai privati (semmai succederebbe se fosse in mano solo ad UN PRIVATO ;) vista la mancanza di competitors), bensi' perche' i privati si vedrebbero privati di una parte del loro margine da devolvere alla Rai, quindi dovrebbero far lievitare i costi pubblicitari per andare minimo minimo in pari !
          • Anonimo scrive:
            Re: Si deve fare così!!!
            - Scritto da:

            Ma che stai dicendo? E' un discorso chiarissimo.

            I cittadini non pagano più il canone perché
            viene

            tassata la pubblicità delle tv private. Siccome

            le TV private avranno il 100% della pubblicità
            il

            valore di questa sarà anche più

            alto.



            Ma chiarissimo proprio per niente.

            I costi della pubblicita' li paghiamo noi
            consumatori.
            Quindi alla Rai arriverebbero cmq soldi
            nostri .
            Cioè quello che comunque arriva adesso con la pubblicità e il canone, solo che la pubblicità ce la fà vedere direttamente la rai
            Affermi che il valore della pubblicita'
            aumentera'.. bene... NO !! Male
            !
            La paghiamo sempre noi !
            E' così anche adesso. Anche se non paghi il canone, paghi per la pubblicità che gira su un servizio che dovrebbe essere pubblico.
            E cmq aumenterebbe non perche' e' in mano solo ai
            privati (semmai succederebbe se fosse in mano
            solo ad UN PRIVATO ;) vista la mancanza di
            competitors), bensi' perche' i privati si
            vedrebbero privati di una parte del loro margine
            da devolvere alla Rai, quindi dovrebbero far
            lievitare i costi pubblicitari per andare minimo
            minimo in pari
            !Eh no! Se i privati si beccano tutta la torta delle entrate pubblicitarie guadagnerebbero di più; l'unica cosa è che la metà del loro guadagno raddoppiato dovranno "devolverlo per legge" al servizio pubblico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si deve fare così!!!
        vvenzionare il
        Poi le TV private lavorerebbero per pagare la RAI
        che è già pagata dai
        cittadini?

        Non mi sembra il caso...

        http://www.lincorretto.itC'è differenza tra Imposte, tasse e contributi La Corte Costituzionale e la Corte di Cassazione hanno già deciso che il canone è un'imposta sulla possesso dell'apparechio e non più una tassa per la prestazione del servizio offerto dalla RAI. Quindi non è incostituzionale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si deve fare così!!!
          - Scritto da:
          vvenzionare il

          Poi le TV private lavorerebbero per pagare la
          RAI

          che è già pagata dai

          cittadini?



          Non mi sembra il caso...



          C'è differenza tra Imposte, tasse e contributi
          La Corte Costituzionale e la Corte di Cassazione
          hanno già deciso che il canone è un'imposta sulla
          possesso dell'apparechio e non più una tassa per
          la prestazione del servizio offerto dalla RAI.
          Quindi non è
          incostituzionale.Quoto: L'imposta si caratterizza per il fatto che il suo presupposto - evento valutabile economicamente - è realizzato dal soggetto passivo e non presenta alcuna relazione con lo svolgimento da parte dell'Ente pubblico di una particolare attività o di un servizio.Così, ad esempio, è l'operaio, e /o il dirigente che, prestando la loro attività alle dipendenze di un'impresa, pongono in essere il presupposto dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, ovvero, facendo un altro esempio, è l'imprenditore che svolgendo un'attività produttiva realizza personalmente il fatto (attività d'impresa) dal quale deriva l'obbligazione d'imposta. Da: Alessandro Balestrino - Maria Pierro, Scienza delle finanze e Diritto Tributario, Edizioni Simone, 2002.Adesso bisogna vedere se l'imposta sul reddito non è proporzionata e progressiva.Il fatto che sia un'imposta non implica la prestazione del servizio, è vero, ma non esclude la progressività.http://www.lincorretto.it
  • Anonimo scrive:
    aboliamo il canone RAI e la SIAE
    due cose che tutti vogliono abolire ma nessun governo lo fa, indice che nessun governo rappresenta il volere del popolo
    • Anonimo scrive:
      Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
      - Scritto da:
      due cose che tutti vogliono abolire ma nessun
      governo lo fa, indice che nessun governo
      rappresenta il volere del
      popoloNel governo precedente, quello Berlusconi tanto odiato dalla sinistra che gli ha mosso contro tanta gente, Forza Italia e Berlusconi volevano privatizzare la RAI ed abolire il canone, ma i Giuda Casini e Fini si sono opposti minacciando la solita crisi per fregare Berlusconi=fregare i cittadini sia gli elettori della CdL che il resto del popolo perchè abolire il canone e privatizzare davvero la RAI erano cose necessarie e promesse da Forza Italia.Ora abbiamo Prodi che annuncia aumenti di canone, canone anche per cellulari e PC.
      • Anonimo scrive:
        Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        due cose che tutti vogliono abolire ma nessun

        governo lo fa, indice che nessun governo

        rappresenta il volere del

        popolo

        Nel governo precedente, quello Berlusconi tanto
        odiato dalla sinistra che gli ha mosso contro
        tanta gente, Forza Italia e Berlusconi volevano
        privatizzare la RAI ed abolire il canone, ma i
        Giuda Casini e Fini si sono opposti minacciando
        la solita crisi per fregare Berlusconi=fregare i
        cittadini sia gli elettori della CdL che il resto
        del popolo perchè abolire il canone e
        privatizzare davvero la RAI erano cose necessarie
        e promesse da Forza
        Italia.

        Ora abbiamo Prodi che annuncia aumenti di canone,
        canone anche per cellulari e
        PC.Prodi è per la privatizzazione dal Prodi 1. Quanto a Berlusconi con i numeri che aveva in Parlamento poteva farlo benissimo, evidentemente non c'era la volontà politica. Del resto privatizzare la RAI significa ridimensionare Mediaset...
        • Tharon scrive:
          Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
          Ma infatti lui voleva privatizzare la RAI (magari così ne poteva anche acquistare un pezzo) e tenere integra Mediaset... mica è stupido, ci credo che Casini e Fini non ci sono stati.
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da: Tharon
            Ma infatti lui voleva privatizzare la RAI (magari
            così ne poteva anche acquistare un pezzo) e
            tenere integra Mediaset... mica è stupido, ci
            credo che Casini e Fini non ci sono
            stati.Perchè ovviamente Casini e Fini sono a sinistra, dei Giuda, e non potevano scontentare D'Alema e compagni. La privatizzazione della RAI perchè dovrebbe influenzare Mediaset che è una cosa privata e non statale ? Siamo in Cina o dove ?
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE

            La privatizzazione della RAI perchè dovrebbe
            influenzare Mediaset che è una cosa privata e non
            statale ? Siamo in Cina o dove
            ?Immagina il mercato pubblicitario come una torta.Attualmente la possiede quasi tutta la Mediaset.Se la RAI diventa privata deve rinunciare al canone per finanziarsi deve iniziare a prendere anche lei la torta.E questo a discapito della Mediaset.Emanuele
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:


            La privatizzazione della RAI perchè dovrebbe

            influenzare Mediaset che è una cosa privata e
            non

            statale ? Siamo in Cina o dove

            ?

            Immagina il mercato pubblicitario come una torta.

            Attualmente la possiede quasi tutta la Mediaset.

            Se la RAI diventa privata deve rinunciare al
            canone per finanziarsi deve iniziare a prendere
            anche lei la
            torta.

            E questo a discapito della Mediaset.

            EmanueleNon si impone per legge alle aziende dove comprare la pubblicità in un mercato libero ed in una democrazia.
        • Anonimo scrive:
          Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          due cose che tutti vogliono abolire ma nessun


          governo lo fa, indice che nessun governo


          rappresenta il volere del


          popolo



          Nel governo precedente, quello Berlusconi tanto

          odiato dalla sinistra che gli ha mosso contro

          tanta gente, Forza Italia e Berlusconi volevano

          privatizzare la RAI ed abolire il canone, ma i

          Giuda Casini e Fini si sono opposti minacciando

          la solita crisi per fregare Berlusconi=fregare i

          cittadini sia gli elettori della CdL che il
          resto

          del popolo perchè abolire il canone e

          privatizzare davvero la RAI erano cose
          necessarie

          e promesse da Forza

          Italia.



          Ora abbiamo Prodi che annuncia aumenti di
          canone,

          canone anche per cellulari e

          PC.


          Prodi è per la privatizzazione dal Prodi 1.
          Quanto a Berlusconi con i numeri che aveva in
          Parlamento poteva farlo benissimo, evidentemente
          non c'era la volontà politica. Del resto
          privatizzare la RAI significa ridimensionare
          Mediaset...E perchè mai ? Privatizzare la RAI dovrebbe significare esproprio di Mediaset ? E secondo quale logica ? Quella della sinistra che fa accordi con Rupert Murdoch garantendogli il monopolio satellitare e vendendogli Telecom ? Prodi a favore della privatizzazione della Rai? A parole. Che fanno, la trasformano in Coop legate ad Unipol ? Senza AN e UDC i voti di Forza Italia in parlamento in bastavano per approvare le leggi. I problemi ci sono stati proprio per questo motivo nella precedente legislatura.
        • Anonimo scrive:
          Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
          Scherzate..privatizzare la Rai...e poi dove la fanno propaganda politica i sinistroidi? su MTV?? bello fahrenheit 9/11 su raitre stasera...proprio un bel documentario apolitico e limpido di verità...creato ad hoc per la massa della cospirazione....ci mancava che portasse documenti a prova che la shoah non è mai esistita..magari qualcuno ci avrebbe creduto!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            No..la shoah è esistita...ed è colpa di Bush...perchè il prozio del cugino del bisnonno dell'attuale presidente usa vendeva pentole alla nonna di Hitler!
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:
            No..la shoah è esistita...ed è colpa di
            Bush...perchè il prozio del cugino del bisnonno
            dell'attuale presidente usa vendeva pentole alla
            nonna di
            Hitler!No, no, erano taniche di petrolio per le prime auto,eh! Perchè Bush è il cattivone texano magnate del petrolio, mica è solidale e buono come Francia,Germania,Russia che hanno fatto "accordi di solidarietà" con Saddam in cui scambiavano belle armi di pace e soldi di bontà con il cattivone petrolio....!
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:
            Scherzate..privatizzare la Rai...e poi dove la
            fanno propaganda politica i sinistroidi?
            Ma che ragionamenti del BEEEP !La Rai e' la "puttana" della politica, va dalla parte di chi vince.Sono 5 annni (anzi, qualcosa di piu') che assistiamo a "propaganda politica dei destroidi".(che termini ! sembra il nome di un lassativo)Ed ora assistiamo ad un cambio (molto piu' lento in verita') verso il nuovo governo.Purtroppo c'e' da dire: niente di nuovo sotto il sole !E cmq, giusto per darti un poco di memoria storica, apparte le parentesi di Craxi e Rai 3 "TeleKabul", la Rai e' sempre stata vicino a posizioni centrobottiste, ovvero i vari Casini, Mastella, Andreotti, Buttiglione e tanti "giuda" democristiani passati poi in massa in Forza Italia e AN.Di certo ci sono refusi della DC tutelata dalla Rai anche a sinistra (Margherita piu' che DS), ma ritenere la Rai un covo di sinistroidi e' molto ingenuo.Sa tanto di propaganda stile Emilio Fede.
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            C'è un bel calcolo delle percentuali di presenza dei vari partiti a seconda del governo. Non mi sembra che il cambio sia stato tanto lento visto che il caro Fassino che tanto strillava del monopolio di presenza della CDL (64% dx a 17% sx) ora sia felice e contento e non dica nulla di un cambio deciso (78% sx a 25 dx).
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:
            C'è un bel calcolo delle percentuali di presenza
            dei vari partiti a seconda del governo. Non mi
            sembra che il cambio sia stato tanto lento visto
            che il caro Fassino che tanto strillava del
            monopolio di presenza della CDL (64% dx a 17% sx)
            ora sia felice e contento e non dica nulla di un
            cambio deciso (78% sx a 25
            dx).78+25=103C'è qualcosa che non torna.Specifica meglio il criterio che hai usato.
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Scherzate..privatizzare la Rai...e poi dove la

            fanno propaganda politica i sinistroidi?



            Ma che ragionamenti del BEEEP !

            La Rai e' la "puttana" della politica, va dalla
            parte di chi
            vince.

            Sono 5 annni (anzi, qualcosa di piu') che
            assistiamo a "propaganda politica dei
            destroidi".
            (che termini ! sembra il nome di un lassativo)

            Ed ora assistiamo ad un cambio (molto piu' lento
            in verita') verso il nuovo
            governo.


            Purtroppo c'e' da dire: niente di nuovo sotto il
            sole
            !


            E cmq, giusto per darti un poco di memoria
            storica, apparte le parentesi di Craxi e Rai 3
            "TeleKabul", la Rai e' sempre stata vicino a
            posizioni centrobottiste, ovvero i vari Casini,
            Mastella, Andreotti, Buttiglione e tanti "giuda"
            democristiani passati poi in massa in Forza
            Italia e
            AN.

            Di certo ci sono refusi della DC tutelata dalla
            Rai anche a sinistra (Margherita piu' che DS), ma
            ritenere la Rai un covo di sinistroidi e' molto
            ingenuo.
            Sa tanto di propaganda stile Emilio Fede.E tu negli ultimi 5 anni avresti visto campagna proBerlusconi in RAI ? Ma che dici ? Negli ultimi 5 anni RAI e Mediaset hanno fatto campagna anti-Berlusconi più che in passato. Essere riusciti a far tacere infimi personaggi come Santoro,Biagi e Luttazzi non è servito a nulla perchè tanto c'erano tutti gli altri a far campagna elettorale continua e continuata anti-Berlusconi a partire da Costanzo in Mediaset, le Iene, Colorado Cafè, Celentano con Rock Politik, la Dandini ed il 90% delle altre persone che lavorano in RAI e Mediaset. In Mediaset il sindacato più forte è la CGIL che decide la assunzioni insieme a Costanzo, di fatto sancendo da tempo l'esproprio proletario effettivo.
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            E tu negli ultimi 5 anni avresti visto campagna
            proBerlusconi in RAI ? Ma che dici ?

            Negli ultimi 5 anni RAI e Mediaset hanno fatto
            campagna anti-Berlusconi più che in passato.

            Essere riusciti a far tacere infimi personaggi
            come Santoro,Biagi e Luttazzi non è servito a
            nulla perchè tanto c'erano tutti gli altri a far
            campagna elettorale continua e continuata
            anti-Berlusconi a partire da Costanzo in
            Mediaset, le Iene, Colorado Cafè, Celentano con
            Rock Politik, la Dandini ed il 90% delle altre
            persone che lavorano in RAI e Mediaset. In
            Mediaset il sindacato più forte è la CGIL che
            decide la assunzioni insieme a Costanzo, di fatto
            sancendo da tempo l'esproprio proletario
            effettivo.Be', vedo che hai citato esempi molto significativi. Mi sento in dovere di rispondere.A tuo uso e consumo: la differenza tra la comicità di trasmissioni come Le Iene e Colorado Cafè e quella di, ad esempio, Luttazzi, è che mentre le prime due fanno unicamente degli "sfottò", la terza faceva giornalismo di inchiesta per poi unire le informazioni (vere) scovate a una pungente ironia.Gli sfottò non danno fastidio, anzi suscitano simpatia. Le inchieste invece danno molto fastidio.Per lo stesso motivo Beppe Grillo non ha più spazio in televisione da anni, anche se non ricordo (e non mi interessa) chi erano i politici che decretarono la sua fine in televisione.Persino il contestatissimo Rock Politik non ha fatto altro che fare dei semplici sfottò. Una precisazione: Rock Politik fu contestatissimo PRIMA del suo inizio perchè a Celentano fu data carta bianca, non perchè IN SEGUITO nella sua trasmissione abbia detto cose incredibilmente scandalose.Sempre per tua informazione: Maurizio Costanzo era un P2ista (documentati bene su cosa fosse la P2 e su cosa "esattamente" volesse fare), così come Silvio Berlusconi e altri.Lieutenant
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            E tu negli ultimi 5 anni avresti visto campagna

            proBerlusconi in RAI ? Ma che dici ?



            Negli ultimi 5 anni RAI e Mediaset hanno fatto

            campagna anti-Berlusconi più che in passato.



            Essere riusciti a far tacere infimi personaggi

            come Santoro,Biagi e Luttazzi non è servito a

            nulla perchè tanto c'erano tutti gli altri a far

            campagna elettorale continua e continuata

            anti-Berlusconi a partire da Costanzo in

            Mediaset, le Iene, Colorado Cafè, Celentano con

            Rock Politik, la Dandini ed il 90% delle altre

            persone che lavorano in RAI e Mediaset. In

            Mediaset il sindacato più forte è la CGIL che

            decide la assunzioni insieme a Costanzo, di
            fatto

            sancendo da tempo l'esproprio proletario

            effettivo.

            Be', vedo che hai citato esempi molto
            significativi. Mi sento in dovere di
            rispondere.

            A tuo uso e consumo: la differenza tra la
            comicità di trasmissioni come Le Iene e Colorado
            Cafè e quella di, ad esempio, Luttazzi, è che
            mentre le prime due fanno unicamente degli
            "sfottò", la terza faceva giornalismo di
            inchiesta per poi unire le informazioni (vere)
            scovate a una pungente
            ironia.
            Gli sfottò non danno fastidio, anzi suscitano
            simpatia. Le inchieste invece danno molto
            fastidio.
            Per lo stesso motivo Beppe Grillo non ha più
            spazio in televisione da anni, anche se non
            ricordo (e non mi interessa) chi erano i politici
            che decretarono la sua fine in
            televisione.

            Persino il contestatissimo Rock Politik non ha
            fatto altro che fare dei semplici sfottò. Una
            precisazione: Rock Politik fu contestatissimo
            PRIMA del suo inizio perchè a Celentano fu data
            carta bianca, non perchè IN SEGUITO nella sua
            trasmissione abbia detto cose incredibilmente
            scandalose.

            Sempre per tua informazione: Maurizio Costanzo
            era un P2ista (documentati bene su cosa fosse la
            P2 e su cosa "esattamente" volesse fare), così
            come Silvio Berlusconi e
            altri.


            LieutenantMa quale "sfottò" ?! Con 'sta storia della satira voi di sinistra avete rotto ! Ma mica sono tutti ritardati che non capiscono come dei pagliacci strapagati facciano campagna politica pro-Sinistra ed anti-Berlusconi ! Capisco che dobbiate difendere il piano dei capetti come D'Alema che vi hanno indottrinato e difendere l'indifendibile sempre e comunque, ma mica sono tutti scemi !
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            Ma quale "sfottò" ?! Con 'sta storia della satira
            voi di sinistra avete rotto !

            Ma mica sono tutti ritardati che non capiscono
            come dei pagliacci strapagati facciano campagna
            politica pro-Sinistra ed anti-Berlusconi !

            Capisco che dobbiate difendere il piano dei
            capetti come D'Alema che vi hanno indottrinato e
            difendere l'indifendibile sempre e comunque, ma
            mica sono tutti scemi
            !Mi aspettavo commenti più "dotti"... ma vedo che mi sono illuso.Pazienza...Lieutenant
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Ma quale "sfottò" ?! Con 'sta storia della
            satira

            voi di sinistra avete rotto !



            Ma mica sono tutti ritardati che non capiscono

            come dei pagliacci strapagati facciano campagna

            politica pro-Sinistra ed anti-Berlusconi !



            Capisco che dobbiate difendere il piano dei

            capetti come D'Alema che vi hanno indottrinato e

            difendere l'indifendibile sempre e comunque, ma

            mica sono tutti scemi

            !

            Mi aspettavo commenti più "dotti"... ma vedo che
            mi sono
            illuso.
            Pazienza...


            LieutenantSai com'è, l' intellighienza e la kultura sono solo di voi adepti di sinistra, noi povero volgo che non è di sinistra dobbiamo rassegnarci.. eh!
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:


            Sai com'è, l' intellighienza e la kultura sono
            solo di voi adepti di sinistra, noi povero volgo
            che non è di sinistra dobbiamo rassegnarci..
            eh!Se l'intelligenza fosse una prerogativa degli "adepti" della sinistra, la destra nemmeno esisterebbe.No, l'intelligenza non è prerogativa dell'una o dell'altra parte. Semplicemente ritengo che, almeno finora, manca ad almeno un "adepto" (anzi, direi quasi "burattino") della destra...
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Sai com'è, l' intellighienza e la kultura sono

            solo di voi adepti di sinistra, noi povero volgo

            che non è di sinistra dobbiamo rassegnarci..

            eh!

            Se l'intelligenza fosse una prerogativa degli
            "adepti" della sinistra, la destra nemmeno
            esisterebbe.

            No, l'intelligenza non è prerogativa dell'una o
            dell'altra parte. Semplicemente ritengo che,
            almeno finora, manca ad almeno un "adepto" (anzi,
            direi quasi "burattino") della
            destra...Non mi sono firmato, ma sono quello del messaggio precedente.Lieutenant
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE

            "TeleKabul", la Rai e' sempre stata vicino a
            posizioni centrobottiste, ovvero i vari Casini,
            Mastella, Guarda che si dice "cerchiobottiste".
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:
            Scherzate..privatizzare la Rai...e poi dove la
            fanno propaganda politica i sinistroidi? su MTV??
            bello fahrenheit 9/11 su raitre stasera...proprio
            un bel documentario apolitico e limpido di
            verità...creato ad hoc per la massa della
            cospirazione....Dimmi quali parti non ti erano chiare del film ?Che la famiglia bush ha fatto affari e magari ne fa ancora con la famiglia bin laden ?Che l'invasione dell'iraq non aveva niente a che fare con armi di distruzione di massa ?
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Scherzate..privatizzare la Rai...e poi dove la

            fanno propaganda politica i sinistroidi? su
            MTV??

            bello fahrenheit 9/11 su raitre
            stasera...proprio

            un bel documentario apolitico e limpido di

            verità...creato ad hoc per la massa della

            cospirazione....

            Dimmi quali parti non ti erano chiare del film ?

            Che la famiglia bush ha fatto affari e magari ne
            fa ancora con la famiglia bin laden
            ?Veramente gli affari li avevano fatti "le pacifiste" Francia,Germania,Russia che noglobal e sinistre con le bandiere della pace appoggiavano contro Bush andando in piazza a difendere Saddam.
            Che l'invasione dell'iraq non aveva niente a che
            fare con armi di distruzione di massa
            ?No, per carità, le hanno trasferite in Siria ed Iran con i tunnel sotterranei scavati da Saddam.
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE


            Dimmi quali parti non ti erano chiare del film ?



            Che la famiglia bush ha fatto affari e magari ne

            fa ancora con la famiglia bin laden

            ?

            Veramente gli affari li avevano fatti "le
            pacifiste" Francia,Germania,Russia che noglobal e
            sinistre con le bandiere della pace appoggiavano
            contro Bush andando in piazza a difendere
            Saddam.Non voglio essere offensivo, ma veramente sei cosi scemo ? Sai perche' la francia e la germania erano contrarie all'invasione dell'iraq ? Perche' era basata su accuse inventate. Perche' l'iraq, piaccia o no, era uno stato sovrano. Perche' la carta delle nazioni unite proibisce ad uno stato di invaderne un altro.Se poi invece mi vuoi dire che era perche francia e germania facevano affari con l'iraq, be sai, anche gli usa. Lo sai che buona parte dei proventi della campagnia oil for food e' andata in mano americana ?

            Che l'invasione dell'iraq non aveva niente a che

            fare con armi di distruzione di massa

            ?

            No, per carità, le hanno trasferite in Siria ed
            Iran con i tunnel sotterranei scavati da
            Saddam.Si e magari anche in iran e in mongolia.Saddam non era uno stinco di santo ma a metterlo a capo dell'iraq sono stati gli americani, non c'e' arrivato da solo li dove era. finche' gassava i kurdi e rompeva le balle all'iran era finanziato dagli usa ma guai a lui quando ha provato a toccare il kuwait, in passato regione irachena, separata dagli inglesiche occuparono la regione irachena dal 1915 al 1932, quando se ne andarono dall'iraq ritagliandosi un protettorato in kuwait.Sono contento che saddam sia stato deposto ma la guerra e' stata illegale e l'occupazione lo e' altrettanto. L'iraq e' degli iracheni e ne facciano quel che gli pare. Anche ammazzarsi gli uni con gli altri se e' quello che vogliono
      • Anonimo scrive:
        Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE

        Ora abbiamo Prodi che annuncia aumenti di canone,
        canone anche per cellulari e
        PC.Di questa possibilità se ne parlava anche prima di Prodi.La RAI deve ridursia a due canali di pubblico servizio; magra e senza pubblicità. Solo canone. Come la BBC.La SIAE esiste ed esisterà sempre. Almeno fino a quando saranno sostenute anche da Jovanotti, Ligabue e Pelù...Si deve rivedere il concetto di "diritto d'autore" in un mondo che da 100 anni a questa parte è un po' cambiato. Chiedere i diritti sulle suonerie dei cellulari è demenziale. Proteggere telefilm registrati dalla televisione è da imbecilli. Eppure...http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        due cose che tutti vogliono abolire ma nessun

        governo lo fa, indice che nessun governo

        rappresenta il volere del

        popolo

        Nel governo precedente, quello Berlusconi tanto
        odiato dalla sinistra che gli ha mosso contro
        tanta gente, Forza Italia e Berlusconi volevano
        privatizzare la RAI ed abolire il canone, ma i
        Giuda Casini e Fini si sono opposti minacciando
        la solita crisi per fregare Berlusconi=fregare i
        cittadini sia gli elettori della CdL che il resto
        del popolo perchè abolire il canone e
        privatizzare davvero la RAI erano cose necessarie
        e promesse da Forza
        Italia.

        Ora abbiamo Prodi che annuncia aumenti di canone,
        canone anche per cellulari e
        PC.Anzitutto non attribuiamo a Prodi colpe che non gli appartengono (mi riferisco all'ultima frase, che sembra lasciar intuire che sia Prodi a volere il canone su cellulari e PC quando non è così).In secondo luogo, mi pare incredibile che molta gente continui a non capire quanto sia pericoloso privatizzare la RAI in una condizione di duopolio e con UN solo grande imprenditore italiano (Silvio Berlusconi) con le disponibilità economiche "sicure" per acquistarla (perchè FIAT, Telecom e altre aziende la disponibilità ce l'hanno solo prendendo soldi in prestito dalle banche).Privatizzandola non solo si rischierebbe un pericoloso monopolio (e i monopoli è dimostrato che comportano un rallentamento del progresso e un aumento dei costi a carico del consumatore) ma si avrebbe una strana situazione per cui il PROPRIETARIO di tutte le maggiori reti televisive italiane sarebbe anche un importante esponente politico. Insomma, l'apoteosi del conflitto di interessi, che all'estero è disciplinato da precise (anche se a volte tacite) regole basate su "aree di interesse" (Bush a parte) mentre qui in Italia non è assolutamente disciplinato. Questa mancata disciplina dei conflitti di interesse è anche alla base di situazioni come quella di Tronchetti Provera che, pur possedendo una quota infima di Telecom Italia, attraverso una serie di scatole cinesi riesce comunque a controllarla.Lieutenant
        • Anonimo scrive:
          Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          due cose che tutti vogliono abolire ma nessun


          governo lo fa, indice che nessun governo


          rappresenta il volere del


          popolo



          Nel governo precedente, quello Berlusconi tanto

          odiato dalla sinistra che gli ha mosso contro

          tanta gente, Forza Italia e Berlusconi volevano

          privatizzare la RAI ed abolire il canone, ma i

          Giuda Casini e Fini si sono opposti minacciando

          la solita crisi per fregare Berlusconi=fregare i

          cittadini sia gli elettori della CdL che il
          resto

          del popolo perchè abolire il canone e

          privatizzare davvero la RAI erano cose
          necessarie

          e promesse da Forza

          Italia.



          Ora abbiamo Prodi che annuncia aumenti di
          canone,

          canone anche per cellulari e

          PC.

          Anzitutto non attribuiamo a Prodi colpe che non
          gli appartengono (mi riferisco all'ultima frase,
          che sembra lasciar intuire che sia Prodi a volere
          il canone su cellulari e PC quando non è
          così).

          In secondo luogo, mi pare incredibile che molta
          gente continui a non capire quanto sia pericoloso
          privatizzare la RAI in una condizione di duopolio
          e con UN solo grande imprenditore italiano
          (Silvio Berlusconi) con le disponibilità
          economiche "sicure" per acquistarla (perchè FIAT,
          Telecom e altre aziende la disponibilità ce
          l'hanno solo prendendo soldi in prestito dalle
          banche).
          Privatizzandola non solo si rischierebbe un
          pericoloso monopolio (e i monopoli è dimostrato
          che comportano un rallentamento del progresso e
          un aumento dei costi a carico del consumatore) ma
          si avrebbe una strana situazione per cui il
          PROPRIETARIO di tutte le maggiori reti televisive
          italiane sarebbe anche un importante esponente
          politico. Insomma, l'apoteosi del conflitto di
          interessi, che all'estero è disciplinato da
          precise (anche se a volte tacite) regole basate
          su "aree di interesse" (Bush a parte) mentre qui
          in Italia non è assolutamente disciplinato.
          Questa mancata disciplina dei conflitti di
          interesse è anche alla base di situazioni come
          quella di Tronchetti Provera che, pur possedendo
          una quota infima di Telecom Italia, attraverso
          una serie di scatole cinesi riesce comunque a
          controllarla.


          LieutenantIl pericolo qui non è Berlusconi ma servetti della sinistra come te che appoggiano il vero monopolio non dichiarato della sinistra che controlla tutta la nostra società con Coop, Unipol, Telecom, Fiat.
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            Il pericolo qui non è Berlusconi ma servetti
            della sinistra come te che appoggiano il vero
            monopolio non dichiarato della sinistra che
            controlla tutta la nostra società con Coop,
            Unipol, Telecom, Fiat.
            Eppure mi pareva di aver incluso anche Tronchetti Provera (che controlla Telecom, ndr) tra i personaggi discutibili...E' interessante notare, poi, come al monopolio conclamato di un individuo (Berlusconi) mi si sia opposto un monopolio "presunto" di una generica entità (la sinistra) nella quale in fondo può essere identificato chiunque si ritenga conveniente identificare (tranne Berlusconi, ovviamente).Non c'è che dire, hai argomentazioni veramente convincenti. Potresti fare il politico. Ovviamente non voglio offenderti, per cui preciso che potresti fare il politico di Forza Italia...Lieutenant
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Il pericolo qui non è Berlusconi ma servetti

            della sinistra come te che appoggiano il vero

            monopolio non dichiarato della sinistra che

            controlla tutta la nostra società con Coop,

            Unipol, Telecom, Fiat.



            Eppure mi pareva di aver incluso anche Tronchetti
            Provera (che controlla Telecom, ndr) tra i
            personaggi
            discutibili...

            E' interessante notare, poi, come al monopolio
            conclamato di un individuo (Berlusconi) mi si sia
            opposto un monopolio "presunto" di una generica
            entità (la sinistra) nella quale in fondo può
            essere identificato chiunque si ritenga
            conveniente identificare (tranne Berlusconi,
            ovviamente).

            Non c'è che dire, hai argomentazioni veramente
            convincenti. Potresti fare il politico.
            Ovviamente non voglio offenderti, per cui preciso
            che potresti fare il politico di Forza
            Italia...


            LieutenantEh, che bello. Inattaccabili quelli di sinistra perchè sono tanti e non figura nessuno, si spalleggiano e danno addosso a chiunque osi intralciarli e fanno pure finta di essere poveracci... Eh, già, veramente della brava gente...
          • Anonimo scrive:
            Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
            - Scritto da:

            Eh, che bello. Inattaccabili quelli di sinistra
            perchè sono tanti e non figura nessuno, si
            spalleggiano e danno addosso a chiunque osi
            intralciarli e fanno pure finta di essere
            poveracci... Eh, già, veramente della brava
            gente...Ma sai portare qualche argomentazione oltre ad andare per "partito preso"?Lieutenant
    • Anonimo scrive:
      Re: aboliamo il canone RAI e la SIAE
      - Scritto da:
      due cose che tutti vogliono abolire ma nessun
      governo lo fa, indice che nessun governo
      rappresenta il volere del
      popoloPerfettamente daccordo con te.
  • Anonimo scrive:
    Il rilancio di Prodi = +Canone per tutti
    Per rilanciare il paese Prodi e l' Unione che fanno? Regalano a tutti la tassa del canone RAI, che verrà pure aumentata nel caso fosse considerata ancora troppo bassa...E poi ci diranno come per le altre tasse che così ci rialleniamo all' Europa....(newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il rilancio di Prodi = +Canone per t
      ma Prodi non ci doveva dare indietro qualcosa per la storia dell'Euro?...mmm sono sicuro che non era una bugia...entro il 2060 farà quello che ha detto! Romano mica è il cavaliere che dice menzogne...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il rilancio di Prodi = +Canone per t
        - Scritto da:
        ma Prodi non ci doveva dare indietro qualcosa per
        la storia dell'Euro?...mmm sono sicuro che non
        era una bugia...entro il 2060 farà quello che ha
        detto! Romano mica è il cavaliere che dice
        menzogne...Infatti ! Perche' ?A me e' tornato in busta paga ormai EONI fa !Lo stesso vale per mia moglie.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il rilancio di Prodi = +Canone per t
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          ma Prodi non ci doveva dare indietro qualcosa
          per

          la storia dell'Euro?...mmm sono sicuro che non

          era una bugia...entro il 2060 farà quello che ha

          detto! Romano mica è il cavaliere che dice

          menzogne...

          Infatti ! Perche' ?
          A me e' tornato in busta paga ormai EONI fa !
          Lo stesso vale per mia moglie.E non ti sei accorto che non ti è stato restituito il 100% ? Oppure sei un militante dell' Ulivo e ti hanno fatto un trattamento speciale ? L'Eurotassa fu restituita al 60% e solo ad una piccola parte della popolazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il rilancio di Prodi = +Canone per t
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          ma Prodi non ci doveva dare indietro qualcosa
          per

          la storia dell'Euro?...mmm sono sicuro che non

          era una bugia...entro il 2060 farà quello che ha

          detto! Romano mica è il cavaliere che dice

          menzogne...

          Infatti ! Perche' ?
          A me e' tornato in busta paga ormai EONI fa !
          Lo stesso vale per mia moglie.Sicuro che ti è arrivato tutto il rimborso?In realtà ne arriva il 60% circa.
  • Anonimo scrive:
    tentativo di farsi del male...
    Fategli mettere mano alla legge e poi vedrete che obrobrio ne vien fuori. Molti dei casi enunciati sono stati oggetti di sentenze che hanno puntualmente dato torto alla RAI...
    • Anonimo scrive:
      Re: tentativo di farsi del male...

      Molti dei casi enunciati sono stati oggetti di sentenze che hanno
      puntualmente dato torto alla RAI...E tu dacci gli estremi delle sentenzs no? Così ce le leggiamo e/o stampiamo invece di creare inutili flame war + milioni di chiacchere campate in aria (del tipo "so che", "mi hanno detto", "a mio cuggino") su un forum...
      • Anonimo scrive:
        Re: tentativo di farsi del male...
        - Scritto da:

        Molti dei casi enunciati sono stati oggetti di
        sentenze che
        hanno

        puntualmente dato torto alla RAI...

        E tu dacci gli estremi delle sentenzs no? Così ce
        le leggiamo e/o stampiamo invece di creare
        inutili flame war + milioni di chiacchere campate
        in aria (del tipo "so che", "mi hanno detto", "a
        mio cuggino") su un
        forum...Le sentenze son pubbliche e stranote a cominciare da quelle che regolamentano l'uso della TV in ambito familiare,in seconde case, da figli studenti. Risulta sorprendente che non le conoscano all'ADUC. Forse era il caso di documentarsi
        • Anonimo scrive:
          Re: tentativo di farsi del male...
          si vabbè, sono pubbliche ma nessuno le conosce...dai comincia a rispondere alle domande, visto che ti sei già documentato potresti dare una mano, no?Se non le dici a noi almeno passale all'aduc che fai cosa buona (ghost)
          • Anonimo scrive:
            Re: tentativo di farsi del male...
            - Scritto da:
            si vabbè, sono pubbliche ma nessuno le conosce...Il fatto che tu non sia informato è irrilevante....
            dai comincia a rispondere alle domande, visto che
            ti sei già documentato potresti dare una mano,
            no?
            Se non le dici a noi almeno passale all'aduc che
            fai cosa buona
            (ghost)Son giurisprudenza consolidata il fatto che si lancino in queste battaglie senza conoscerle è inquietante.
        • Anonimo scrive:
          Re: tentativo di farsi del male...
          - Scritto da:

          Le sentenze son pubbliche e stranote a cominciare
          da quelle che regolamentano l'uso della TV in
          ambito familiare,in seconde case, da figli
          studenti. Risulta sorprendente che non le
          conoscano all'ADUC. Forse era il caso di
          documentarsiComplimenti per la presunzione.Lieutenant
      • Anonimo scrive:
        Re: tentativo di farsi del male...
        Non so a quali sentenze si riferisca l'autore del 3d, cmq so di sentenze (favorevoli al cittadino) non tanto sui criteri di applicazione della "tassa sul possesso di tv" (il canone per intenderci) ma sui metodi di riscossione.Gli esattori che fanno le veci della Rai sono spesso prepotenti e strafottenti.Tendono ad intimorire i cittadini declamando chissa' quali leggi.Le sentenze in questione invece ribadivano che tali esattori non avevano il diritto di pretendere di venire a casa vostra. Oppure di pretendere il pagamento a fronte alla semplice ipotesi che possediate un televisore e cosi' via.Spero che sia di aiuto anche se non ho alcun riferimento preciso.(erano articoli di giornali di anni fa)
      • Anonimo scrive:
        Re: tentativo di farsi del male...
        è punto informatico che dà troppo risalto a ste notizie, io voglio vedere come farebbe un addetto rai a obbligare (e prima ancora verificare) un possessore di videofonino, che in casa non ha tv, single, e con scheda prepagata, che fanno lo perquisiscono? oppure girano a cercare chi va coi portatili in zaino per richiedere loro di esibire la ricevuta del versamento? ma dai, ma seri, il canone si paga solo per la tv, quella vera, che poi non piace è un altro conto, ma prima del canone rai ci stanno questioni più scottanti tipo le accise sulla benzina, la dipendenza dall'estero per gas ed energia, e l'eccessiva punizione per chi scarica ad uso personale, in contrapposizione tra l'altro con questo indulto recente che ha tirato fuori cani e porci per i reati più disparati..pensassero a risanare l'italia, gliene pagherei con piacere anche dieci di canoni rai
Chiudi i commenti