PS Vita, nuova vita ai giochi PSP

Sony presenta il servizio UMD Passport. Sistema a pagamento che permetterà di rigiocare i propri titoli PSP anche sulla nuova PlayStation Vita

Roma – Il 17 dicembre PlayStation Vita uscirà nei negozi nipponici, accompagnata da una line-up di 26 titoli next-generation. Le nuove flash card NVG rimpiazzeranno gli storici dischetti UMD ma la super-console portatile sarà comunque retrocompatibile e sfrutterà il digital delivery per tornare indietro nel tempo.

Sony ha spiegato dettagliatamente come funzionerà il sistema UMD Passport . Gli utenti registrati al servizio di “conversione” dovranno dimostrare di possedere una copia originale del gioco PSP , per poter riscaricare lo stesso file anche sulla PS Vita, passando dallo store ufficiale Sony.

L’operazione avrà comunque un costo (5-10 euro a gioco) e obbligherà gli acquirenti a industriarsi con un ulteriore programma ( PS Vita Content Manager ) per trasferire anche i dati dei salvataggi personali che risiedevano sulla memoria della “vecchia” console. Per il momento, inoltre, non tutti i publisher hanno aderito all’iniziativa Passport anche se la lista dei titoli compatibili con il trattamento è in continua aggiornamento.

Il gioco di parole è comunque obbligato perché i videogame dell’attuale PlayStation Portable vivranno di nuova “vita” sulla nuova console portatile. Sony ha precisato infatti che i giochi PSP caricati su PS Vita verranno potenziati con filtri grafici e opzioni extra. In alcuni casi sembra che sarà addirittura possibile riconfigurare i controlli per assegnare un compito anche alla preziosa levetta analogica destra, presente su PS Vita ma assente su PSP.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • 17ca368053 scrive:
    non sapevo esistesse
    il prezzo non è male (mi è semvbrato 100), sembra migliore pure di apple tv, ha anche le porte usb per le periferiche esterne...magari legge pure tutti i formati video :)secondo me è soprattutto un errore di marketing (oltre che di software acerbo)
  • bubba scrive:
    x LG ha molto senso
    i loro televisori, per meta' almeno, hanno GIA' linux da anni ...
  • iiipTV scrive:
    ... bella scoperta ...
    Come se sfilare i media dalle tasche di chi ci sguazza e guadagna fosse facile.E' la stessa fine che ha fatto l'IPTV di Telecom in un paese dove chi possiede i media stava al governo e il set-top-box lo ha "regalato" agli italiani con ... le loro tasse, anzi no con un pezzo di nuovo debito.
Chiudi i commenti