PSP, obiettivo iPhone

Si ritorna a parlare di una versione della console portatile di Sony dotata di funzionalità da telefonino. La molla che spinge lo sviluppo sarebbe la presenza sul mercato dello smartphone con la Mela
Si ritorna a parlare di una versione della console portatile di Sony dotata di funzionalità da telefonino. La molla che spinge lo sviluppo sarebbe la presenza sul mercato dello smartphone con la Mela

La PlayStation Portable sarà un telefonino, ancora una volta. Il tormentone estivo della PSP-phone , già stroncato da Sony due anni fa, riacquista nuovo vigore nella calura grazie a indiscrezioni provenienti dal Giappone. La nuova, presunta PSP-phone sarebbe un’amalgama dell’attuale console videoludica portatile e di uno smartphone come quelli sviluppati dalla joint venture Sony Ericsson, arriverebbe a mettere scompiglio in un segmenti di mercato già di non semplice lettura e prenderebbe di mira direttamente iPhone : che con i “giochini” casual e meno casual pare ci vada a nozze.

Le nuove indiscrezioni sulla PSP-phone arrivano a corta distanza dalla presentazione ufficiale della PSP Go , upgrade “stiloso” della mini-console videoludica più potente in circolazione pensato come prodotto da affiancare alla PSP standard, o per meglio dire alla sua terza revisione hardware nota come PSP-3000. Se questa volta le indiscrezioni fossero veritiere (e al momento nulla lo lascia supporre), un eventuale telefono-console sarebbe dunque la terza linea di prodotto marcata “PlayStation Portable” ad apparire sul mercato.

Questa volta Sony avrebbe però un buon motivo per mettere ulteriore carne a cuocere attorno ai suoi sistemi di entertainment, un motivo che si chiama Apple iPhone: che sembra stia cominciando a dettare l’agenda anche per lo sviluppo videoludico portatile dopo aver catalizzato le smanie amorose del mercato degli smartphone evoluti e dei MID (Mobile Internet Device).

I videogame sono tra le applicazioni più scaricate dall’AppStore, con un’audience potenziale che comprende la bellezza di 40 milioni di utilizzatori di iPhone e iPod Touch. Una cifra che sfigura di fronte ai 105 e passa milioni di Nintendo DS in circolazione, ma non certo nei confronti dei 48 milioni di PSP vendute. E se gli utenti “casual” possono approfittare di giochini e software amatoriale realizzato per autocontenere ogni sessione di gioco in pochi minuti di tempo, i colossi dell’intrattenimento videoludico come Electronic Arts guardano con crescente interesse (e fondi) allo sviluppo di videogame “professionali” sulla piattaforma Apple.

In attesa di recepire l’eventuale, ennesima smentita di Sony sulla creazione di una PSP-phone, tra gli interessi del colosso nipponico troneggia la PS3, la piattaforma di home entertainment che sta per ricevere una nuova versione di firmware e, conseguentemente, “un sistema completamente diverso” tante sono le novità in serbo per gli utenti della console. Che magari l’ improvvisa indisponibilità del sito di streaming Hulu su PS3 abbia qualcosa a che fare con il paventato upgrade o meno è un mistero che si dipanerà nelle prossime settimane.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 06 2009
Link copiato negli appunti