Qualcomm cova due nuovi Snapdragon

Al Computex rilasciati due nuovi chip, in grado di girare a 1,2 GHz e supportare i video 1080p. Corteggiano smartphone, tablet e smartbook

Roma – In occasione della recente fiera taiwanese Computex, Qualcomm ha annunciato due nuovi membri della sua nota famiglia di chipset Snapdragon: l’MSM8260 e l’MSM8660. Come i predecessori, queste soluzioni integrate si rivolgono ai dispositivi mobili, e in modo particolare agli smartphone di fascia alta, ai tablet e agli smartbook.

I due nuovi chipset, che inaugurano la piattaforma Snapdragon di terza generazione, supportano entrambi le reti mobili 3G HSPA+ : in più l’MSM8260 implementa anche lo standard CDMA2000 1xEV-DO Rev. B. Per il resto, le caratteristiche tecniche dei due Mobile Station Modem – così li definisce Qualcomm – sono identiche.

Gli MSM8x60 integrano due core ARM a 1,2 GHz, una GPU in grado di supportare gli standard OpenGL ES 2.0 e Open VG 1.1, un motore di codifica/decodifica video Full HD, un chip dedicato all’elaborazione audio e un ricevitore AGPS. La massima risoluzione video supportata è di 1280 x 800 pixel con profondità colore di 24 bit.

Alla terza generazione di chipset Snapdragon appartiene anche il QSD8672 a 1,5 GHz, di cui Qualcomm aveva rilasciato dei campioni lo scorso anno: questo chip si rivolge espressamente agli smartbook e ai tablet di fascia più alta.

La piattaforma Snapdragon di prima generazione ha avuto un buon successo di mercato: i suoi chipset, contraddistinti dalla serie QSD8x50, equipaggiano smartphone quali il Toshiba TG01, gli HTC HD2 e Desire, gli Acer neoTouch e Liquid, il Nexus One di Google/HTC, il Sony Ericsson Xperia X10 e lo smartbook Skylight di Lenovo.

Qualcomm ha recentemente avviato la produzione in volumi dei chipset Snapdragon di seconda generazione, MSM8x55 e QSD8x50A, rispettivamente caratterizzati da frequenze di clock di 1 GHz e 1,3 GHz. La produzione in volumi di MSM8260, MSM8660 e QSD8672 è invece attesa tra la fine di questo e l’inizio del prossimo anno.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ilcumo scrive:
    è una vergogna
    Credo sia ora che le majors rivedano il concetto di copiright e che gli utenti si ribellino. Uno sciopero totale anche solo di un mese agli acquisti multimediali da parte di tutti li farebbe tornare a più miti consigli(linux)
  • ilcumo scrive:
    è una vergogna
    Credo sia ora che le majors rivedano il concetto di copiright e che gli utenti si ribellino. Uno sciopero totale anche solo di un mese agli acquisti multimediali da parte di tutti li farebbe tornare a più miti consigli(linux)
    • angros scrive:
      Re: è una vergogna
      - Scritto da: ilcumo
      Credo sia ora che le majors rivedano il concetto
      di copiright e che gli utenti si ribellino. Uno
      sciopero totale anche solo di un mese agli
      acquisti multimediali da parte di tutti li
      farebbe tornare a più miti
      consigli(linux)Anche la pirateria totale.
  • tatutati66 scrive:
    Re: Eliminiamo il cinema
    io penso che potremmo fare a meno anche del tuo lavoro , perche pagare uno come te che spara XXXXXXXte a non finire....e che non fa guadagnare nessuno.
  • Paolo scrive:
    Giudice corrotto: le prove
    Rick Falkvinge, leader del Partito Pirata svedese, e altri, hanno portato le prove concernenti la corruzione del giudice, che è socio in affari con l'avvocato dell'accusa nella causa contro FTD, in una ditta il cui business è insegnare ai clienti come combattere le presunte violazioni del copyright tramite cause legali.http://blog.tntvillage.scambioetico.org/?p=6322
    • beebox scrive:
      Re: Giudice corrotto: le prove
      - Scritto da: Paolo
      Rick Falkvinge, leader del Partito Pirata
      svedese, e altri, hanno portato le prove
      concernenti la corruzione del giudice, che è
      socio in affari con l'avvocato dell'accusa nella
      causa contro FTD, in una ditta il cui business è
      insegnare ai clienti come combattere le presunte
      violazioni del copyright tramite cause
      legali.La protezione del copyright è ormai diventata un pretesto per impedire di fatto la libertà di espressione, a sostegno di grandi interessi corporativi. Ma questa storia finirà.
      • freecrypt scrive:
        Re: Giudice corrotto: le prove

        La protezione del copyright è ormai diventata un
        pretesto per impedire di fatto la libertà di
        espressione, a sostegno di grandi interessi
        corporativi. Ma questa storia
        finirà.Dici che finirà presto? Me lo auguro, ma realisticamente parlando ho invece paura che prima di morire o cambiare radicalmente modello di business, le major con la complicità politica e giudiziaria (ormai hanno capito che per ottenere qualsiasi cosa a loro favore devono corrompere quei poteri dall'interno e hanno montagne di soldi per farlo) creeranno enormi danni alla libertà di espressione e ad internet così oggi come la conosciamo.Le sentenze fuori di ogni logica come questa ed altre simili ci mostrano chiaramente come questo cancro sia già ingenerato. Se poi dovessero anche rendersi conto che, almeno nell'immediato, questa strategia funziona, beh prepariamoci a tempi duri...
    • aPenguin scrive:
      Re: Giudice corrotto: le prove
      Questo è molto interessante:La dichiarazione scritta del Parlamento Europeo contro ACTAhttp://blog.tntvillage.scambioetico.org/?p=6227è tempo di rompere di nuovo le scatole agli europarlamentari.
  • angros scrive:
    Eliminiamo il cinema
    Se devo scegliere tra la produzione di nuovi film, e la libertà su internet, non ho dubbi: i cinematografari possono iniziare a cercarsi un altro lavoro.
    • jiraya scrive:
      Re: Eliminiamo il cinema
      i cinematografici li possiamo anche lasciar stare, i loro soldi se li fanno anche con la piarateria.... dovrebbero trovarsi un nuovo lavoro questi giudici invece.... se, un giorno un giudice dira' che il p2p e' lecito , o che scaricare un film non e' un crimine,.... non credo che per ripicca i cinematografici smetteranno di fare film, no?
      • The Bouncing Thing scrive:
        Re: Eliminiamo il cinema
        - Scritto da: jiraya
        i cinematografici li possiamo anche lasciar
        stare, i loro soldi se li fanno anche con la
        piarateria ....Occhio a non confondere chi vuole liberamente condividere e mostrare/fare ascoltare qualcosa agli altri e chi invece vuole fare soldi approfittando del lavoro altrui.
        • Andrea scrive:
          Re: Eliminiamo il cinema

          Occhio a non confondere chi vuole liberamente
          condividere e mostrare/fare ascoltare qualcosa
          agli altri e chi invece vuole fare soldi
          approfittando del lavoro
          altrui.Già!!! Usenet era un servizio a pagamento. Guadagnava sfruttando il lavoro altrui, ben gli sta...
          • panda rossa scrive:
            Re: Eliminiamo il cinema
            - Scritto da: Andrea

            Occhio a non confondere chi vuole liberamente

            condividere e mostrare/fare ascoltare qualcosa

            agli altri e chi invece vuole fare soldi

            approfittando del lavoro

            altrui.
            Già!!! Usenet era un servizio a pagamento.
            Guadagnava sfruttando il lavoro altrui, ben gli
            sta...Usenet a pagamento? Ma sei fuori di melone, tu!
          • Guybrush scrive:
            Re: Eliminiamo il cinema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Andrea


            Occhio a non confondere chi vuole liberamente


            condividere e mostrare/fare ascoltare qualcosa


            agli altri e chi invece vuole fare soldi


            approfittando del lavoro


            altrui.

            Già!!! Usenet era un servizio a pagamento.

            Guadagnava sfruttando il lavoro altrui, ben gli

            sta...

            Usenet a pagamento? Ma sei fuori di melone, tu!Il sarcasmo, questa disciplina.-- GT
    • tatutati66 scrive:
      Re: Eliminiamo il cinema
      - Scritto da: angros
      Se devo scegliere tra la produzione di nuovi
      film, e la libertà su internet, non ho dubbi: i
      cinematografari possono iniziare a cercarsi un
      altro
      lavoro.sei patetico mi fai ridere
    • tatutati66 scrive:
      Re: Eliminiamo il cinema
      - Scritto da: angros
      Se devo scegliere tra la produzione di nuovi
      film, e la libertà su internet, non ho dubbi: i
      cinematografari possono iniziare a cercarsi un
      altro
      lavoro.per fortuna che non sei te' quello che decide .a volte mi chiedo se il tuo cervello e collegato alle mani che scrivono.
  • pippo75 scrive:
    Mi offo volontario
    Datemi tutti i link a contenuti illeciti, tutti.Davo a spiattellarli tutti ( ad alta voce ) a Montecitorio.P.S. Supplico il moderatore di non cancellare questo messaggio di libertà.
Chiudi i commenti