Quando il PDA vede la luce

I pazienti di un ospedale sono orientati da voci sintetiche e neon modificati dall'elettronica

Roma – La navigazione satellitare ha risolto il problema degli spostamenti negli spazi aperti, ma per i luoghi al coperto non si è fatto ancora molto. Apparentemente non sembrerebbe una priorità, ma la startup Talking Lights ha deciso invece di rispondere alle esigenze dei degenti di ospedale sofferenti di particolari problemi di orientamento. Alcuni traumi, infatti, sono in grado di affliggere gli aspetti cognitivi che hanno a che fare con il pensiero astratto e l’orientamento spaziale. Anche un semplice spostamento all’interno di un ospedale, magari per effettuare delle visite o ottenere cure riabilitative, diventa così problematico.

Disponendo invece di un’unità di navigazione vocale, il paziente può iniziare a deambulare in maniera indipendente senza rischiare situazioni di emergenza o di panico. La novità sostanziale della piattaforma di localizzazione Talking Lights è che sfrutta un network di emissioni luminose invece che di segnali radio. In pratica, sostituendo le resistenze dei neon presenti in un edificio è possibile modulare la luce emessa secondo uno schema preciso rilevabile solo ed esclusivamente da apparecchiature ottiche. In modo da non infastidire pazienti, operatori ed ospiti.

Steven Leeb, docente di Elettrotecnica presso il MIT, ha sviluppato infatti una sorta di firma ottica che può essere riconosciuta a distanza e quindi elaborata per attivare eventuali funzioni. Nel caso specifico, Talking Lights ha dotato un PDA di ricevitore ottico, e di un software per il mapping personalizzabile con dettagli sull’edificio di riferimento e gli appuntamenti del paziente. Il software, per mezzo del ricevitore, individua la posizione esatta dell’utente e fornisce di conseguenza le indicazioni vocali per raggiungere la destinazione prefissata.

Presso lo Spaulding Rehabilitation Hospital di Boston, negli ultimi due anni, è stato testato positivamente proprio questo sistema. Attualmente circa 20 pazienti dispongono di pettorine che nascondono al loro interno i particolari PDA. Grazie alle indicazioni vocali se il paziente sbaglia corridoio o porte, è molto più semplice ritrovare la strada persa.

Inoltre, come sostiene Heechin Chae, direttore sanitario dello stesso ospedale, si tratta anche di una terapia di sostegno che permette di re-imparare ad elaborare i segnali visivi che ci permettono normalmente di muoverci negli ambienti estranei.

“Il cervello è un organo dinamico”, ha dichiarato Chae a Technology Review . “Le basi della riabilitazione riguardano la ripetizione di comandi vocali e compiti assegnati”. Insomma, un po’ come prevede l’utilizzo della piattaforma Talking Lights. Anche in questo caso l’utente è chiamato a rispondere a comandi vocali per raggiungere l’obiettivo.

Il sistema può essere ampiamente personalizzato magari incrementando o diminuendo il numero di istruzioni, utilizzando le voci dei familiari invece di quella standard etc. Inoltre, tutti i dati che riguardano l’uso possono essere analizzati in una seconda fase per permettere ai medici di valutare eventuali miglioramenti.

Talking Lights sostiene che l’apparato possa essere utilizzato anche in altri ambiti. GPS e WiFi mancano rispettivamente di precisione (margine di errore di 100 metri) e di velocità elaborativa. Un network basato sulle frequenze luminose, invece, è limitato solo dalla disposizione dei neon negli edifici.

Per il futuro è previsto invece lo sviluppo di una soluzione per cellulari. Tramite un auricolare Bluetooth, dotato di ricevitore ottico, dovrebbe essere infatti possibile catturare i segnali luminosi e in sinergia con uno smartphone disporre dello stesso servizio.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pier Luigi Coppini scrive:
    linea infostrada randomica
    Buongiorno a tutti, brevemente per dire che il caso segnalato da Massimiliano A. è una perfetta fotocopia della mia situazione. In certi orari soprattutti mattina presto e notte tarda la linea adsl Infostrada è veloce il resto della giornata èsempre molto lenta 0.02 Mbps velocità misurata con speedtest.com. Non è corretto pubblicizzare un adsl che va fino a 8 Mps quando invece neanche con il vento a favore li raggiunge. Ok risparmiamo ma forse in maniera trasparente potevano anche avvisare i clienti di certi problemi che paiono non essere pochi. Anche io ho fatto tutte le prove desritte da Massimiliano A. ma nulla di fatto il problema è SOLO ESCLUSIVAMENTE LORO CHE SI RIMPALLANO TRA INFOSTRADA E TELECOM. In merito faccio presente che sulla stessa linea avevo Alice e la velocità ad onor del vero era sempre buona a tutte le ore. Strano che sugli stessi fili ora lavelocità è molto variabile. Addirittura nelle ore centrali della giornata non si naviga e le pagine non si aprono per quanto è lenta la linea adsl, superata in velocità addirittura dalla vecchia dial-up. Per quanto riguarda Telecom a suotempo prima di cambiare essendo stato un loro cliente da tanti anni che ha sempre pagato puntualmente con l'addebito in C/C avevo chiesto l'applicazione di qualche piccolo sconto, una piccola promozione, anche per pochi mesi ma inflessibili non ne hanno voluto sapere nulla. Ora vengo frequentemente contattato e mi viene proposto il rientro in Telecom proponendomi la promozione di turno. Ma sarà possibile mi dico io che le cose in Italia debbano funzionare così? Da parte mia mi dispiace ma per principio non prevedo di rientrare più in Telecom a meno che diventi l'unico gestore di telefonia. Da che so io nel commercio almeno quello tradizionale si cerca sempre per il buon andamento dell'azienda di coccolare e tenere soddisfatti i propri clienti affezionati da tempo soprattutto quelli solventi per non rischiare di perderli. Ma cambia tutto e i risultati si vedono. Grazie Cordiali saluti Pier Luigi C.
  • gianlucadagostino scrive:
    Disattivazione linea
    Buonasera,la mia odissea è iniziata un pomeriggio di ottobre quando fui contattato dal servizio clienti Telecom che mi propose un rientro in Telecom con un contratto alice voce ed internet 20 mega. Manifestai immediatamente la mia perplessità di ottenere una simile velocità in quanto già il sito 187 mi sottolineava la sola possibilità di ottenere una normalissima 7 mega. Nonostante i miei dubbi, accetto un appuntamento per il 19 ottobre. Ottenute nuove garanzia di fattibilità dell'impianto sottoscrivo il predetto contratto ed attendo fiducioso il 3 dicembre. Quel giorno i tecnici intervenuti installano gli apparati Telecom ma realizzano che la velocità raggiungibile per la stabilità della linea è di circa 1,3 megabit/s. Contrariato chiedo l'annullamento della procedura di riento causa il non rispetto dei minimi previsti dalla carta servizi Telecom. I tecnici disinstallano gli apparati Telecom e riconfigurano Fastweb. Risultato: non posso ricevere più telefonate da numerazione Tim e Telecom. Pochi giorni dopo chiamo il 187 per informarmi sull'accaduto e mi dice che i tecnici hanno dato esito negativo alla installazione e l'ordine Telecom è stato annullato. Tutto ciò non risulta a Fastweb che prosegue la disattivazione del numero affermando di non poter tornare indietro in quanto la procedura di migrazione per lei era conclusa. Io sottolineao con fax e raccomandate ad entrambe i gestori l'accaduto manifestando la volontà di rimanere cliente Fastweb. Tutto inutile la mia procedura è irreversibile e rimarrò con senza linea telefonica e internt con un malato terminale in casa.Chiunque possa mi aiuti, non mi interessa tutelare i miei diritti di consumatore , ma unicamente avere il modo di non rimanere senza possibilità di comunicazione durante un momento personale estramente difficile.
  • emanuele bravi scrive:
    navigazione e down legale 100kbit/s
    buongiorno a tutti, è da 1 mese e mezzo che con alice non riesco a navigare ne scaricare un qualsiasi file legale dalle 14 alle 23. dopo ripetute chiamate per segnalare tale problema nessuno è ancora riuscito a risolverlo. allora mi affido a voi che ne sapete più di me e forse più dei tecnici telecom. siccome non ho capito cosa sia questa linea randomica ho pensato potesse essere il mio problema. ciao e grazie in anticipo :)
  • Francesco GUARINO scrive:
    Linea adsl infostrada 20 mega RANDOMICA
    Ho gli stessi problemi - Linea randomica-Da 20 mega mi è stata downgradata a 17 mega senza avvisarmi ma comunque non mi hanno risolto il problema.Tante chiacchiere e nulla di fatto.Navigo per poco e poi giu' ,A volte sono costretto a riavviare il modem dopo soli pochi minuti......INCREDIBILE alla modica cifra di 49 euro circa!!!!
    • Francesco GUARINO scrive:
      Re: Linea adsl infostrada 20 mega RANDOMICA
      ECCO I MIEI VALORI RILEVATI DAL MODEMMode: ADSL2+ Line coding: Trellis On Status: No Defect Link power state: L0 Downstream Upstream SNR margin (dB): 9.1 23.3 Attenuation (dB): 22.5 9.2 Output power (dBm): 12.3 19.1 Attainable rate (Kbps): 19340 1220 Rate (Kbps): 16898 637 MSGc (number of bytes in overhead channel message): 61 16 B (number of bytes in Mux Data Frame): 254 19 M (number of Mux Data Frames in FEC Data Frame): 1 1 T (Mux Data Frames over sync bytes): 2 3 R (number of check bytes in FEC Data Frame): 0 0 S (ratio of FEC over PMD Data Frame length): 0.4819 0.9877 L (number of bits in PMD Data Frame): 4233 162 D (interleaver depth): 1 1 Delay (msec): 0 0 Super Frames: 40381 40688 Super Frame Errors: 363 0 RS Words: 0 0 RS Correctable Errors: 0 0 RS Uncorrectable Errors: 0 N/A HEC Errors: 314 432800 OCD Errors: 222 0 LCD Errors: 0 0 Total Cells: 25935237 2943733651 Data Cells: 36661 819310334 Bit Errors: 0 35459956 Total ES: 78 19496 Total SES: 13 3448 Total UAS: 34 6790
  • evanescent scrive:
    infostrada adsl...tutto incluso.....tse!
    buondì a tutti...solo x aggiungere alla lunga lista delle disavventure con la adsl anche la mia.in teoria sono quasi due mesi che ho attivato sulla mia linea telefonica la adsl 2+ di infostrada.in pratica a causa della linea randomica sono riuscito a connettermi forse 2 minuti in tutto, solo il tempo di fare la registrazione.Trascorro i miei dopo cena al telefono con il nr verde, per fortuna di infostrada, ed ogni sera ne sento una nuova.per carità i ragazzi che rispondono sono sempre abbastanza gentili, ma è stancante essere presi in giro tutti i giorni.mi hanno detto di buttare il modem, che senza i filtri non poteva funzionare, che il mio gusto capita ad uno su un milione, che dovevo lasciare il modem collegato tutta la notte, etc...la verità è che non funziona nulla, l'ultima cosa mi è stato detto che dovrei chiamare un elettricista e fargli verificare i collegamenti interni.L'unica opzione che mi hanno lasciato è stata quella di abbassare dalla centrale la velocità della adsl...ma questa operazione poi sarebbe a loro irriversibile...ho provato a "rallentare" il modem dal pannello di controllo del mio dlink, ma la lucetta ha continuato a lampeggiarenon so se avete consigli...un saluto
  • Akiro scrive:
    Tiscali e disservizio simile
    ho avuto problemi simili un mesetto fa, la linea per qualche w-e è risultata piuttosto instabile (assente per qualche mezza giornata) e quando c'era era piuttosto lenta (10-20Kbps!!!).Adesso è da un po' che non ho problemi con Tiscali (adsl flat 640), però c'è da dire che la loro assistenza via e-mail fa schifo.Ecco cosa mi hanno risposto (un calvario): http://nononoeno.splinder.com/post/15636569#15636569-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 marzo 2008 15.08-----------------------------------------------------------
  • Alessandro Sottocorno la scrive:
    proprietà della rete
    Perchè basterebbe creare una unica azienda che si occupa della gestione (magari pubblica) della rete e agli operatori lasciare il libero mercato delle offerte!
  • igov scrive:
    STESSA SITUAZIONE
    da ottobre 2007 a febbraio 2008, alla fine ho controllato il cavo telefonico ke passa dentro l'appartamento metro per metro, fino ad arrivare al il cavo che esce dall'appartamento. Il problema stava sul filo proprio fuori dal cancello del palazzo ke era collegato con il nastro isolante, l'ho staccato e ricollegato per qlk giorno linea instabile poi ha funzionato tutto. il bello era ke randomicamente nn mi collegavo e addirittura il telefono era muto dovevo squillare dal cellulare e riprendeva a funzionare, oppure la gente chiamava suono di libero ma a casa non squillava,mi hanno rimborsato 5.16, ho mandato lettere con l'avvocato, c'ho rimesso un router che a causa dei continui disallineamenti non aggancia piu' la portante,mi hanno fatto buttare il coordless brondi dicendo ke dava problemi. e il tecnico telecom nn si è visto. i valori di attenuazione della linea quando si scollegava arrivavano a -12 up e +50 down
  • ANTONIO B scrive:
    INFORMAZIONI
    VORREI CAPIRE SE SEI SU RETE INFOSTRADA NEL SENSO CHE NON PAGHI PIù IL CANONE TELECOM?IN QUESTO CASO SEI SU APPARATI DSLAM (MUX) DI PROPRIETA INFOSTRADA PER CUI SOLO LORO POSSONO CAMBIARE LA LORO SCHEDA ATU-R IN C.LE.NEL CASO CHE COMMERCIALMENTE SEI LEGATO AD INFOSTRADA E TECNICAMENTE RICEVI L'ADSL TRAMITE TELECOM ALLORA E TELECOM CHE DEVE INTERVENIRE.CONTROLLARE BENE I VALORI RESISTENZA E ISOLAMENTO E RUMORE DELLA COPPIA O DOPPINO SALUTI
  • epto scrive:
    ADSL Un po di prove.
    X sapere di cosa si tratta basta richiedere al tecnico di leggere i paramatri della propria linea.Se non riesce a vederli perchè la pastra non risponde allora si è impallata!Si invia un reset da parte della centrale (alla piastra) e di solito se questa non risponde è scassata.In questo caso quella piastra può "girare" anche per dei mesi rotta perchè finchè non ci sono abbastanza guasti non la cambiano.Una piastra gesitisce più utenti.Perciò se non la cambiano e se ne fregano, in questo caso, sarabbe da mandare una bella scarica ad alta frequenza ed alta tensione sulla linea telefonica per fondere la piastra del multiplexer superando i fusibili.Così facendo devono cambiare la piastra perchè possono rimanere senza telefono anche un centinaio di utenti!Comunque aldilà degli scherzi cattivi e controproducenti, se dopo il reset la linea funziona è meglio fare una cosa:Restare connessi 24 ore su 24.Evidentemente qualcuno di qualche linea "vicina" quando si connette genera interferenza sulle altre linee facendole cadere.Si potrebbe ovviare a questo mettendo un amplificatore fatto appositamente per potenziare il modem.Un'idea può essere di mettere un modem serio e vedere i parametri di tutto lo spettro della linea.Al limite ci si può far spostare da un cavo all'altro.Comunque la linea ADSL prosegue anche in caso di mancanza di tensione dovuta ad un cortocircuito, e se ci fosse un cortocircuito la linea telefonica tradizionale non funzionerebbe.Spesso poi bisogna vedere a che punto può essere il guasto, prova a connettere il modem direttamente in strada dalla centralina e soprattutto se trovi cavi arrotolati (sbrolgia quelle matasse), i tecnici Telecom (della strada) non sanno un kakkio di frequenze radio e con questi giochini inconsciamente bloccano le linee ADSL.Ho visto anche che se su alcuni telefoni muniti di filtro si sente di più il rumore dell'ADSL allora forse quel telefono la disturba.Solitamente quando la piastra del multiplexer si danneggia capita un fenomeno di perdita dei pacchetti, questo lo puoi verificare con il comando ping prima che la linea cada del tutto.Poi è da vedere e da sapere in che stato si trova la linea e per fare questo di solito provavo ad orecchio mettendo un telefono senza filtro ed ascoltando i suoni fuori banda genetati dal modem ADSL e dal DSLAM.Comunque ne ho viste di tutti i colori.Alla fine un giorno sono andato assime ad un amico alla colonnina Telecom che è per strada ed abbiamo rifatto la centralina da capo, tirato cavi nuovi, anche dentro alle case.Questa cosa ha rimesso a posto le linee telefoniche ed ADSL di 5 famiglie che avevano problemi da anni!!!Altro che Telecom!
  • Piro Piro scrive:
    X Massimiliano: il problema randomico
    Il "problema randomico" generalmente nei call center si può tradurre con un "non so cosa sia, ma succede solo a Lei".Col passaparola, e dato che è abbastanza educato, si sta diffondendo sempre più. Con questa scusa infatti, non solo l'utente viene scoraggiato dalla vaghezza di quanto abbiano capito del problema, ma si mettono le mani avanti sul fatto che qualsiasi cosa provino a fare, l'esito è incerto.Un esempio di randomismo:http://www.soft-land.org/storie/visit/visit_179
    • daniele spagli scrive:
      Re: X Massimiliano: il problema randomico
      carino l'articolo... ora io non sono un esperto, ma se era un problema al dns perché non ha provato con un'altro tipo openDNS?oppure era stato così ganzo da mettere direttamente i valori IP nei parametri di configurazione di outlook? (non so neppure se funziona)risolvetemi il dubbio
  • ooooo scrive:
    Alice ti aiuta?
    Colgo l'occasione per raccontare cosa è capitato a me. Avevo abbonamento internet e telefono Telecom. Velocità internet 4 mega. Unico problema di tanto in tanto andava via la linea ADSL e toccava aspettare mezza giornata per il ripristino. Mesi fa mi arriva un'email dove mi si dice che la velocità sarà portata a 20 mega senza spese aggiuntive, avrei solo dovuto procurarmi il modem adatto (quello per ADSL2+) e l'ho noleggiato stesso dalla Telecom per circa 3 euro al mese. Ma la velocità non è aumentata neppure un po'. Ho fatto diverse telefonate al 187, come al solito hanno menato il can per l'aja e questi 20 mega non li ho mai visti. Allora ho pensato di passare a Fastweb, anche lì la velocità era di soli 4 mega malgrado in teoria dovesse essere molto maggiore (non ricordo di quanto). E mi fu data una linea telefonica di tipo VOIP che non mi soddisfaceva perché se andava via la corrente restavo isolato anche col telefono. Così ho chiesto alla Telecom di ritornare al vecchio contratto così com'era, con una linea telefonica di base (diretta). Risultato adesso la velocità internet è di 2,5 mega pur essendo il mio contratto da 20 mega e per giunta non ho più né la segreteria telefonica, né il servizio CHI E' per visualizzare il numero del chiamante. E non c'è stato NULLA da fare per riavere quel che avevo pur pagando più di prima per via del modem a noleggio. Non so se pensare ad una sorta di vendetta o a cosa, ma certo che è tutto molto strano e un vero schifo. Aggiungo che il signor "Alice ti aiuta" sostiene che è tutto nella norma e che forse un certo rallentamento può essere dovuto al mio PC, ma io non ho cambiato né PC, né sistema operativo. E in passato andavo a 4 mega sia con windows che con linux. Evidentemente per lui 20 mega o 2 mega sono praticamente la stessa cosa.
  • alessio s scrive:
    anch'io adesso ho risolto
    anch'io ho avuto un problema simile...dopo due o tre anni i tenici hanno cambiato piastra in centrale e i problema si è risolto...il mio problema era un'alto rumore sulla linea che ne causava disconnessione alzando il telefono e negli ultimi tempi anche random...auguri...cmq mi sono reso conto che i tenici telecom spesso prendono in giro perche spesos mi avevano detto di aver cambiato piastra...pensate che per provare che non era la mia linea ho attaccato una derivazione (tel+pc) direttamente al palo del telefono!"!!!
  • G.C. scrive:
    Perseverare...
    Ad Ottobre 2006 di colpo la mia ADSL ha cominciato a disconnettersi frequentemente. Ho segnalato la cosa per un anno di seguito (mi hanno fatto comprare anche un router nuovo dicendo che il mio era ormai rotto), hanno inviato i tecnici 4 volte alla e fine, il 24 Dicembre scorso, mi staccano l'ADSL, alla mia segnalazione la signorina mi dice che stavano cambiando il MUX. Il 4 Gennaio tutto risolto, ora va benissimo il segnale è mediamente più alto di 10db.
  • Stargazer scrive:
    loop random e affini
    Mmmm me la devo segnare questadopo disserviziolontananza dalla centraleimpossibilità nel riqualificare la lineaora linea random tutto per evitare di direle centrali sono allo scatafascio, non si fa più manutenzione, l'unica è sperare che durino, il giorno che crasha tutto l'italia fa un salto indietro di almeno vent'annie facciamo pure un po' di chiarezzahttp://forum.antidigitaldivide.org/showthread.php?t=4854Per quelli che vogliono I nomi, ci sono tutti http://it.wikipedia.org/wiki/Telecom_Italiaanche se alcuni sotto codiceintesa e sanpaolo di chi sono?Quando berlusconi ha inaugurato ad esempio una sua filiale in russiahttp://www.intesasanpaolo24.com/Csi/Bollettini/Editoriale/35_.htme mediobanca di chi è?Berlusconi: "Rimetteremo i soldi in tasca agli italiani"Si in tasca ai Soliti Noti Italiani come qualcuno ha già detto...
  • fausto colandrea scrive:
    adsl
    non mi stupisco che con infostrada sei nei guai ma almeno tu hai navigato 1 volta ho amici che con fastweb sono rimasti pure senza telefono fisso e vanno con il cellulare .Io ho alice della telecom telefono con skipe e navigo anche 10 ore al giorno senza problemi e ti posso assicurare che le promesse degli altri non sono veritiere perche' ancora l'adsl della telecom e' la meno costosa e pure se con gli altri risparmi 1 euro non vale la pena poi avere i tuoi problemi il proverbio dice che nessuno ti regala niente se vuoi navigare sempre e velocemente devi pagare .saluti
  • zbrando scrive:
    Da me salta la fonia
    Uso Infostrada per telefonare e internet ma sono ancora allacciato a Telecom e quindi pago il canone.Da un annetto, in maniera del tutto casuale, mi salta la linea in fonia: niente segnale di libero quando alzo la cornetta. Chiamo Telecom e loro dopo 2 giorni sistemano. Dopo qualche settimana la linea salta di nuovo.Il bello è che l'ADSL continua a funzionare benissimo!Boh... Se continua così passo al VOIP!
  • poste72 scrive:
    a rieti i mux sbarellano come telecom
    anche io a rieti ho lo stesso problema con telecom , sono rientrato il 28 dic. 2007 e dal 03/01/2007 non si naviga il pomeriggio... mi chiedo se dopo un mese di solleciti la telecom non avrebbe dovuto risolvere il problema? mi hanno abbassato più volte la banda ma niente, poi in fine un tecnico sincero: " il mux in cdentrale non va"... allora ho preso la decisione di passare ad altro operatore..ma so che forse non cambierà nulla.. ringrazio la telecom per la poca correttezza.. e vogliono pure i soldi di disdetta adsl.. col caz... anzi li ringrazio pure del disagio causatomi..scrivo ciò per rendere partecipi altri cittadini di quello che la telecom è capace di non fare...
  • n3m3s1 scrive:
    TUTTO INCLUSO
    Sono un cliente Infostrada, completamente distaccato da TELECOM. Navigo con Infostrada dai tempi del 56K attendendo il famoso unbuilding. Da ottobre 2006 a Marzo 2007 C'è stato il passaggio definitivo su Linee Infostrada. Ed ovviamente quando sono rimasto 2 mesi senza ADSL, la colpa era di Telecom. Infostrada mi ha cambiato modem, fatto test, fatto quello e compagnia bella....ma niente. Alla fine, cos'era? Un piastra che dava falso contatto nella cabina......però...una cosa buona...ho avuto lo storno del servizio non usufruito. Almeno su questo tutt ook. Navigo traquillamente...e non cade mai la linea...
  • Antonio scrive:
    probema simile, risolto ieri
    verso settembre la mia Adsl 4 mb tiscali cominciò a funzionare solo fino alle prime ore del pomeriggio.I tecnici Telecom mandati da tiscali in ottobre mi consigliarono di fare un downgrade a 2 mb.Il 5 novembre, giorno del downgrade il segnale portante sparì completamente. Dopo numerose telefonate stanco di prese in giro mandai la disdetta a Tiscali il 19/11/2007. Dopo 2 mesi e mezzo siccome tiscali non si decideva a liberarmi la linea e telecom non mi voleva attivare alice tutto incluso, sono passato a Fastweb. in 15 giorni mi hanno attivato l'Adsl venerdì scorso. Dopo un paio d'ore di funzionamento perfetto verso le 15 ha smesso di funzionare. Così ricordandomi che i problemi erano cominciati quando hanno attivato l'Adsl ad un amico che abita nell'appartamento superiore al mio, gli chiesi se aveva acceso il modem. Mi disse che lo aveva acceso alle 15 ma non funzionava. Dopo un po' di prove ci siamo resi conto che se erano accesi tutti e due nessuno dei due riusciva ad allinearsi. Quando uno era spento l'altro funzionava perfettamente.Abbiamo chiamato insieme la Telecom. Un tecnico è venuto lunedì, non voleva cerederci ma ha constatato che era così. Ieri mattina alle 9 è tornato per controllare e ci ha detto che le nostre linee in centrale erano collegate a due porte adiacenti e per questo interferivano.Le hanno allontanate e ora funziona tutto bene, per ora.
  • thegios scrive:
    Carrier alternativi
    Solito problema dei carrier alternativi: qui in belgio e' la stessa cosa. La belgacom cede linee e switch a (diciamo) Tele2 che pero' ti fornisce solo il servizio e fa da mera interfaccia per il supporto utenti: in pratica tele2 chiama i tecnici Belgacom che pero' non hanno nessun interesse a risolvere i loro problemi.Sinceramente sono quasi 6 anni che sono abbonato Belgacom per telefono e ADSL: pago ancora 15/mese di canone telefono e 40/mese di canone ADSL, ma negli anni ho visto solo vantaggi:- 1 solo problema in 6 anni su tutta la struttura ADSL, risolto ne;;arco di qualche ora di un Sabato (Sabato!!!!)- velocita' ADSL aggiornata gratuitamente da 1,1M/s a 4.4M/s (passando per 2,2 e 3,3)- non hanno ancora eliminato il canone ma: chiamo gratis i fissi in Belgio ed in Italia tutti i giorni dopo le 17:30 e nei weekend e festivi, inoltre chiamo gratis i cellulari in belgio nei weekend e festiviE poi sono fortunato perche' ho lo switch ADSL a meno di 2km da casa, quindi mi becco quasi tutta la banda disponibile.A volte il risparmio monetario non corrisponde ad un risparmio effettivo...
  • meeeeeeee scrive:
    stesso problema con libero e soluzione
    Anch'io avevo il tuo stesso problema, la soluzione è stata abbassarmi la portante dopo aver rotto le palle per mesi e mesi all'assistenza telefonando e mandando email di continuo.Purtroppo i gestori non hanno ancora capito che le condizioni delle linee telefoniche italiane sono pessime, ed è quindi inutile promettere velocità di 20 Mega quando è noto che solo pochi utenti potranno andare realmente a quella velocità.
  • Emozione:Ne ra scrive:
    HowTo e rimpiazzi DIY
    Ok io mi sono rotto, spesso ho sentito di persone che hanno questo problema o stoire analoghequalcuno conosce delle risosrse in rete per cui uno che abbia un minimo di esperienza tecnica con saldatori e PCB possa rimpiazzarsi da solo i doppini/piastre/cavi?
    • -.- uffaaaa scrive:
      Re: HowTo e rimpiazzi DIY
      le piastre sono negli armadi... se ti beccano che modifichi qualcosa, ti trovi i carabinieri che ti aspettano sotto casa a lavoro finito :)compiresti la cosidetta "violazione di domicilio" e anche "danneggiamento", semplicemente perché l'armadio è di proprietà (!) telecom e hai manomesso (messo le mani) un qualcosa su cui non sei stato autorizzato ad intervenire
      • krane scrive:
        Re: HowTo e rimpiazzi DIY
        - Scritto da: -.- uffaaaa
        le piastre sono negli armadi... se ti beccano che
        modifichi qualcosa, ti trovi i carabinieri che ti
        aspettano sotto casa a lavoro finito
        :)
        compiresti la cosidetta "violazione di domicilio"
        e anche "danneggiamento", semplicemente perché
        l'armadio è di proprietà (!) telecom e hai
        manomesso (messo le mani) un qualcosa su cui non
        sei stato autorizzato ad intervenireIn effetti, come suggerivano gia' altri, forse e' piu' facile distruggere irrimediabilmente l'armadio, in modo da costringerli a metterlo nuovo. (rotfl)
  • Andrea scrive:
    Valori di Linea
    Riporto i miei valori di linea, i quali sono sempre stati così da 7 mesi a questa parte....solo da inizio gennaio ho problemi....SNR:Down 25Up 29Line Attenuation:Down 42Up 17Ovviamente in dBData Rate:Down 2464 KbpsUp 352 KbpsIl mio problema della navigazione a singhiozzi tra giorno e notte credo sia un discorso di saturazione sul mio DSLAM in centrale...
  • Tizio e Caio scrive:
    PER FAVORE POSTARE I VALORI SNR e ATN.
    E' inutile menar il can per l'aia con queste problematiche di ADSL che non vanno, senza dare le informazioni giuste. Occorre che gli interessati postino i valori di aggancio, il rapporto segnale/rumore ed il valore di attenuazione della linea. Solo cosi si puo intavolare una discussione mirata a capire quale potrebbe essere il problema.Tali valori si trovano di solito nella pagina web del modem/router.
    • Leuzr0x scrive:
      Re: PER FAVORE POSTARE I VALORI SNR e ATN.
      Questo e' verissimo. Ma il fatto che se un utente non ha come operatore Telecomitalia ed il guasto non e' sulle linee di questo operatore ma sull'ultimo miglio (ancora di proprieta' Telecomitalia) e' sicuramente tagliato fuori da eventuali sopralluoghi tecnici, e deve provvedere da se' a chimare/pagare un tecnico esterno. I valori di SNR a attenuazione cercano di segnalare la "bonta'" della linea da parte del modem/router che si utilizza, ma il problema imho e' quando un'operatore ti pubblicizza l'incredibile meraviglia dell'ADSL 20 Mb (standard adsl2+), tu l'attivi pensando a quanto veloce andrai, e invece vieni a scontrarti con i problemi di linee telefoniche, piastre, centraline, concorrenze tra operatori, varie ed eventuali. Ed intanto non navighi per niente o a tratti e paghi un abbonamento che non riesci ad utilizzare.
      • Lorenzo scrive:
        Re: PER FAVORE POSTARE I VALORI SNR e ATN.
        Non è vero qualunque sia il tuo operatore adsl in caso di guasti su ultimo miglio passa la pratica e telecom. E poi aspetta e spera, deve uscire il tecnico telecom che nella migliore delle ipotesi mette 15giorni e l'unica cosa che fa è dirti di mettere i filtri su tutte le prese...
        • leuzr0x scrive:
          Re: PER FAVORE POSTARE I VALORI SNR e ATN.
          Il tecnico che mandano va in centrale a controllare. Solitamente abbassa la velocita' della linea per vedere se i valori migliorano. C'ho lottato per due mesi con l'assistenza Infostrada (per un'adsl 20mb) e non sono mai riuscito a farmi mandare il tecnico a casa, ogni volta mi segnalavano problema risolto quando invece non lo era. Risultato: ho dovuto cambiare l'abbonamento in adsl normale e ancora non va alla perfezione poiche' in alcuni momenti della giornata il router inizia a perdere il sync con la portante.
          • Lorenzo scrive:
            Re: PER FAVORE POSTARE I VALORI SNR e ATN.
            Allora mi ritengo fortunato se io con ngi ho aspettatto 25 giorni perchè venisse un vero tecnico telecom a casa mia...
  • cloud_strif e84 scrive:
    PROVA COSI'!
    anche io avevo problemi nelle ore di punta e anche io ho infostrada. dopo controlli da parte mia (perché quelli di infostrada non capiscono una mazza) ho capito che il problema era la banda troppo elevata... io ho un contratto a 4 mega, ma la velocità arrivava a 12! e puntualmente il pomeriggio fino alla sera tardi non andava... in pratica assorbivo troppa banda! ho chiamato e ho detto che il problema secondo me era quello e loro hanno detto che poteva anche essere... ho chiamato varie volte ma niente... secondo loro era un problema di linea di casa mia... ho richiamato spiegando bene i dettagli, ma dopo il primo intervento non mi hanno risolto ancora niente... ho richiamato ancora una volta un po' incazzato, dicendo che se non mi avessero sistemato le cose avrei cambiato operatore, e ora navigo che è una meraviglia!
  • Gilardo Tonnolella scrive:
    Il wimax
    Se speriamo nel wimax, allora si che stiamo freschi, visto lo schifo enorme che i nostri politici hanno prodotto con la loro immane ignoranza
  • posta68 scrive:
    A me succede la stessa cosa con Telecom
    ...ho letto la lettera, a me succede la stessa cosa, da Rieti per il momento sono ancora utente Telecom; adesso ho chiesto di passare ad infostrada per pagare di meno, altrimenti devo disdire proprio. Se qualcuno a suggerimenti, sarei Grato.Salvatore da Rieti.
  • www scrive:
    possibile causa e commenti vari
    Ciao, visto che ho lavorato un po' nel settore da quello che mi dici può essere che la tua linea abbia un contatto (anche parziale) a terra, tipo uno dei due cavi del doppino che tocca terra o è isolato male (magari in condizioni di temperatura particolari il difetto si accentua), in casi come questi il telefono funziona bene ma l'adsl è inutilizzabilepurtroppo l'intervento da fare sarebbe un "cambio doppino" ma non essendo l'adsl "servizio universale" come la fonia, ed essendo tu sotto infostrada hai appena imboccato un calvario senza fine mi spiace...devi sapere che solo telecom ha tecnici specializzati fissi e che non si sbattono molto volentieri per le aziende "concorrenti"... e sicuramente non stenderanno un doppino nuovo per un singolo utentel'unica speranza è che il tuo caso pubblicizzato qui su PI arrivi ai vertici Infostrada che decidano di fare qualcosa che cmq non è nella norma...Purtroppo in italia siamo messi così: c'e' una rete fissa "marcia" non manutenuta e non ampliata da anni e quindi in uno stato pietoso, gestita da una azienda senza scrupoli che ne ha il monopolio... purtroppo la rete dovrebbe tornare sotto lo stato ma sappiamo tutti che non potrà mai succedere, le pressioni politiche sono troppe... speriamo nel wi-max!
  • Nicola scrive:
    Infostrada
    La stessa cosa è successa anche a me.Da novembre 2007 nn riuscivo a navigare perchè cadevoin modo random,invece dalle 22 fino alle 12 del giorno dopo era tutto ok.Alla fine ho chiesto come dovevo fare per andare via da Infostrada e dopo una settimana è tornato tutto normale.
  • Andrea scrive:
    Simile con Eutelia...
    Sono in una situazione simile con Eutelia.Fino a gennaio avevo un ADSL 2M che andava veramente bene, a parte qualche volta ogni tanto che mi dava alcuni problemi.Da Gennaio in poi invece sono iniziati i problemi:non riesco più a navigare il sabato e la domenica, e durante i giorni normali più o meno dalle 15:00 fino alle 24:00...(io però non ho problemi di disconnessione, e i valori di linea sono sempre i soliti)Casualmente proprio da gennaio in centrale hanno iniziato a passare i clienti Telecom alla 7M.Mi stanno facendo fare prove su prove ftp, e credo che la situazione non cambierà più!Io ho un valore di MCR di 10Kbit/s da contratto, il che vuol dire scaricare con una media di 1,25Kbyte/sec....peggio di un modem analogico su linea PSTN...
  • Nicola scrive:
    FAX AGCOM
    manda un fax ad agcom, subito non aspettare un giorno.C'è un modulino apposta.
  • Riccardo Ferraresi scrive:
    Telecom si arrende!
    Anche io come Massimiliano ho non pochi problemi a navigare con la mia ADSL Alice 7 mega.Il mio problema purtroppo si trascina da Ottobre 2006 e pur essendo cliente Telecom il servizio assistenza non è assolutamente migliore anzi...Alla terza visita dei tecnici a casa la risposta è stata:" ci arrendiamo non sappiamo più che fare!".Le azioni svolte sono state cambiare la presa principale del telefono.Telecom.......sei proprio il massimo!!!
  • Alessandro Rosetti scrive:
    stessa cosa alice
    mi è capitata la stessa cosa con alice.. sono stato senza adsl dal 10 novembre al 10 gennaio circa,prima avevo una 4mbps, ho messo alice 7mega e mi hanno messo 2MBPS!!!. la scusa è che sono troppo distante dalla centrale e non arriva il segnale... ma se la vecchia tinit arrivava benissimo a 4...come è possibile??
  • antonio scrive:
    Corto circuito?
    Un corto circuito apre un circuito e non fa passare niente E meno male che hai studiato elettrotecnica! Un corto circuito è un circuito CHIUSO!
    • io e me scrive:
      Re: Corto circuito?
      Ecco, bravo! Mi hai fregato il commento. Volevo segnalarlo io ma non me ne hai lasciato il tempo... :(;)
      • shezan74 scrive:
        Re: Corto circuito?
        - Scritto da: io e me
        Ecco, bravo! Mi hai fregato il commento. Volevo
        segnalarlo io ma non me ne hai lasciato il
        tempo...
        :(

        ;)Vabbè, ma tanto è randomico... quindi a volte è un corto circuito chiuso, a volte è un corto circuito aperto.Talvolta invece il circuito è chiuso perchè stanno rifacendo l'asfalto.In questi casi è meglio se cambiate la tensione di ingresso, così approfittate di eventuali sconti.Torno a bere la mia grappina...
    • Massimilian o A.. scrive:
      Re: Corto circuito?
      Sorry !!! volevo dire chiuso. Ma si puo' anche sbagliare.
    • Teo scrive:
      Re: Corto circuito?
      Esatto!, un corto circuito è chiuso e non aperto!!
  • The Raptus scrive:
    STESSA BRUTTA ESPERIENZA WIND
    Parlo di WIND Infostrada!COn telecom tutto bene, per anni. Poi passo a wind che pare più conveniente. I difetti si sono presentati quasi subito, ma la connessione "randomica" aveva una durata di almeno un paio d'ore, e per infostrada è sufficiente (mi dissero prorpio così!).Mi hanno fatto fare gli stessi test che haio fatto tu. In più sono ing. elettronico e perito, quindi hanno poco da dirmi in fatto di corti e diavolate varie: ne so più di loro.COrtocircuito? Allora perchè con Telecom il problema non c'era?Dopo 5 o 6 mesi la connessione durava SECONDI e non era utilizzabile. Loro lo vedono dai loro server, ci sono i log (... mi arrivò anche una lettera con la stampa dei log: pesava 3 etti!).A nulla valsero le mie rimostranze: dovetti passare a Fastweb (o rientrare in Telecom!).Ma la cafonaggine del cal center e l'assoluta incompetenza, maleducazione mi portarono a minacciarli di adire le vie legali. 15 fax in 6 mesi di contratto, conferme mai avvenute, call center che cadono quando la domanda arriva al nocciolo. DOvevo anche pagare la penale per durata di contratto minore di 1 anno???All'ennesima mancanza di comunicazione mi distacco il venerdì sera, lunedì richiamo per conferma e mi dicono "tutto ok". Il giovedì la linea risulta ancora attiva: mi chiamano tutti al vecchio numero ... Richiamo e mi dicono che sono ancora allacciato a loro. DIsdico imediatamente, fax su fax per disdetta. DOpo una settimana risulto: ancora cliente.Altra disdetta e minaccia.Dopo un mese mi arriva il "conto": tutto il tempo perso da loro è chiarametne fatturato!Altra telefonata inutile ed altro fax, con minaccie scritte di vie legali e quant'altro (era il 15° fax!).Finalmente me li sono tolto dai piedi.Mai più infostrada. Sconsigliato pure ai conoscenti ed amici... Ed ora anche a voi!
    • enrico scrive:
      Re: STESSA BRUTTA ESPERIENZA WIND
      i fax li cestinano sempre, sono solo cartaccia,forse se avessi spedito anche una sola raccomandata con ricevuta ti avrebbero contattato e poi avresti risolto il contratto
    • nessuno.itaca scrive:
      Re: STESSA BRUTTA ESPERIENZA WIND
      Non sono d'accordo con quanto affermi. Ho avuto anch'io in passato problemi con l'unbundling da telecom a wind, ma la colpa era di telecom. Nonostante la colpa fosse loro, io dopo vari fax di reclamo etc... ho pagato 100 invece di 300 per il disturbo. Aggiungo che con telecom non avrei avuto possibilità di avere l'adsl. Fortunatamente ho chiesto a wind-infostrada di collegarmi con una nuova linea e adesso sono molto soddisfatto e senza più l'assillo del canone. Il problema è che la rete dovrebbe essere gestita da un garante, come avviene per la rete elettrica.
      • lellykelly scrive:
        Re: STESSA BRUTTA ESPERIENZA WIND
        e quando l'enel pensava di mettere internet tramite la corrente elettrica e quindi di servire tutti?? eh, ma cazzo, no no no, queste cose non si fanno.
    • lellykelly scrive:
      Re: STESSA BRUTTA ESPERIENZA WIND
      con tin.it, dopo il paddaggio a 4Mbit, inizialmete dalle 6 di sera alle 5 di matina il collegamento saltava, ora mi salta dalle 2 del pomeriggio per un'ora circa, poi rincomincia a saltare alle 6. sabato e domenica sempre.loro non possono farci nulla se il traffico aumenta, e il cambio delle centraline si fa se sono guaste.se per colpa di telecom che non ha investito sulle infrastrutture, io non navigo, bè... pazienza.nel capoluogo del comune dove vivo, la telecom non ha neppure piantato l'adsl perchè "li non serve", ed è un comune ricco il mio...ah, poi, sono 2 mesi che ho detto a tin.it di passarmi ad alice, ma attualmente hanno tanto da fare...mi devo dare fuoco agli alluci??
  • Crazybytes scrive:
    LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
    Anche noi (come società informatica) abbiamo avuto esperiene del tuo tipo. Il guasto è nel MUX di telecom/infostrada e mai ti verrà risolto, se davvero vuoi staccare tutto ma navigare come si deve vai su www.siadsl.it e attacca una linea ADSL NOTELECOM della velocità che preferisci, indicando come Numero di appoggio quello di un tuo vicino di casa e non il tuo, il tecnico Telecom che verrà a agganciarti la linea sarà costretto a cambiare instradamento e MUX e le tue problematiche saranno risolte!
    • io e me scrive:
      Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
      E perchè proprio questa compagnia?Siete voi i rivenditori?Perchè non cheapNet o compagnie similari?Secondo me o dici ti fai mettere una linea da una compagnia seria, senza appoggio alle linee telecom o fai il nome di tutte le compagnie!Siccome tutte è impossibile... Evita di farne anche uno.
      • Kunt Cobain Cobain Cobain! scrive:
        Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
        - Scritto da: io e me
        E perchè proprio questa compagnia?

        Siete voi i rivenditori?

        Perchè non cheapNet o compagnie similari?

        Secondo me o dici ti fai mettere una linea da una
        compagnia seria, senza appoggio alle linee
        telecom o fai il nome di tutte le
        compagnie!

        Siccome tutte è impossibile... Evita di farne
        anche
        uno.a me va benissimo se lui mi dice il nome di una compagniae non me ne frega invece un emerito **** del tuo ordine di non farlo.anzi, ce ne fosse di gente che ti da una dritta buona come questa.non so che casini ci siano ad indicare il numero del vicino però...
      • Gips scrive:
        Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
        Non sono d'accordo. Se un utente vuole farsi pubblicità, può farla (grazie ai commenti per i non-registrati come me) e probabilmente sarà rimossa... Cmq non si è limitato ad indicare la sua società come soluzione al problema (se fosse quello il problema...) ma ha indicato un filone intero per risolvere il problema... filone facilmente accessibile con una googolata di pochi minuti. Lo reputo un intervento utile.gigio
    • www scrive:
      Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
      non è vero!1) il problema dell'utente non è del mux2) quello che dici tu può succedere ma è un evento molto raro (cioè c'e' un mux con accanto un armadio "normale" con dei doppini liberi) e si risolverebbe con l'attivazione di qualsiasi nuova linea, ma ripeto è praticamente impossibile che ci siano posti liberi in quei casi, quindi finirebbe tutto sicuramente con un nulla di fatto "indisponibilità di rete"
      • Terroristo scrive:
        Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
        - Scritto da: www
        non è vero!
        1) il problema dell'utente non è del mux
        2) quello che dici tu può succedere ma è un
        evento molto raro (cioè c'e' un mux con accanto
        un armadio "normale" con dei doppini liberi) e si
        risolverebbe con l'attivazione di qualsiasi nuova
        linea, ma ripeto è praticamente impossibile che
        ci siano posti liberi in quei casi, quindi
        finirebbe tutto sicuramente con un nulla di fatto
        "indisponibilità di rete"Ma se a quest'armadio succedesse qualcosa : chesso mi ci cade una molotov sopra, ci vado dentro col furgone mentre guido ubriaco, insomma cose che possono capitare ad un'apparecchiatura che sta in mezzo a una strada e la guastasse in modo irrecuperabile...Non sarebbero costretti a cambiarla con un modello piu' moderno e capiente ?
        • krane scrive:
          Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
          - Scritto da: Terroristo
          - Scritto da: www

          non è vero!

          1) il problema dell'utente non è del mux

          2) quello che dici tu può succedere ma è un

          evento molto raro (cioè c'e' un mux con accanto

          un armadio "normale" con dei doppini liberi) e

          si risolverebbe con l'attivazione di qualsiasi

          nuova linea, ma ripeto è praticamente impossibile

          che ci siano posti liberi in quei casi, quindi

          finirebbe tutto sicuramente con un nulla di

          fatto "indisponibilità di rete"
          Ma se a quest'armadio succedesse qualcosa :
          chesso mi ci cade una molotov sopra, ci vado
          dentro col furgone mentre guido ubriaco, insomma
          cose che possono capitare ad un'apparecchiatura
          che sta in mezzo a una strada e la guastasse in
          modo irrecuperabile...
          Non sarebbero costretti a cambiarla con un
          modello piu' moderno e capiente ?In effetti una risposta da qualcuno che ci lavora mi piacerebbe...Ti blocco il p2p se ci sei batti un colpo (sul pix piu' vicino :) )
        • Policy scrive:
          Re: LINEA RAMDOMINCA: Ecco la soluzione
          - Scritto da: Terroristo

          2) quello che dici tu può succedere ma è un

          evento molto raro (cioè c'e' un mux con accanto

          un armadio "normale" con dei doppini liberi) e

          si risolverebbe con l'attivazione di qualsiasi

          nuova

          linea, ma ripeto è praticamente impossibile che

          ci siano posti liberi in quei casi, quindi

          finirebbe tutto sicuramente con un nulla di

          fatto "indisponibilità di rete"
          Ma se a quest'armadio succedesse qualcosa :
          chesso mi ci cade una molotov sopra, ci vado
          dentro col furgone mentre guido ubriaco, insomma
          cose che possono capitare ad un'apparecchiatura
          che sta in mezzo a una strada e la guastasse in
          modo irrecuperabile...
          Non sarebbero costretti a cambiarla con un
          modello piu' moderno e capiente ?Siii Autogestiamoci l'aggiornamento della rete !!!
  • sonjalt2008 scrive:
    Linea Randomica usare questo programma
    Anche a me dissero che avevo una linea randomica ma ho risolto il problema con questo programminoStaylive 2000 (163K Bytes)http://www.gregorybraun.com/StayLive.htmlesso rimane attivo e ogni 30 minuti controlla, su più IP, se l'ADSL è online.Nel caso contrario si ricollega
  • rockroll scrive:
    Risposta "inconsapevolmente" corretta.
    L'operatore Telecom (o tecnico che sia) che ha parlato di "corto cicuito ad effetto randomico " potrebbe averla inconsapevolmente azzeccata, pur essendo quasi certo che l'ha buttata lì non sapendo proprio come giustificare il malfunzionamennto "ad orario". Un corto circuito è una chiusura (e non un'apertura) non voluta di un circuito di bypass del circuito originario, praticamente una connessione elettrica casuale in parallelo al circuito di utenza ma di molto minor resistività, che lascia passare attraverso se stessa la gran parte del segnale elettrico disponibile sottraendola al circuito predisposto alla sua utenza. Bene, se la resistenza offerta dal "corto" circuito indesiderato non è poi tanto bassa (ed in tal caso è più propio parlare di "dispersione" elettrica), una parte del segnale raggiuge comunque il circuito di utenza, e può essere sufficiente, sopratutto in presenza di modulazione digitale, a farlo funzionare; cosa che potrebbe non più avvenire nelle ore di punta di utilizzo generale, nelle quali il segnale originario non ha più la potenza (rispetto ad altri segnali e "rumori" elettrici) sufficiente a superare la perdita per dispersione e a far raggiungere all'utente la soglia di funzionamento corretto.
    • ... scrive:
      Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
      mammamia che brutta la generazione wikipediana, so tutti esperti di tutto...
      • acno scrive:
        Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
        Magari e' piu' semplicemente un tecnico, visto anche la corretta spiegazione.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
        Bhe, tanto per dire anche la mia:Utente Alice ADSL da fine 2004, a parte i primi 3 mesi in cui la linea non era attiva ma che ho pagato lo stesso (dopo alcune minacce però me l'hanno rimborsata) è andato tutto bene per un annetto, tra i vari passaggi 256-
        640-
        1.2M-
        4Mbhe, arrivato a 4M le disconnessioni erano all'ordine del quarto d'ora, e dalle 18 di sera non si poteva proprio connettersiBene, chiamo, mettono apposto in centrale, funziona per una settimana, richiamo e rimettono apposto, altra settimana bene...Richiamo, viene il tecnico, verifica che ci sono realmente problemi e la mia linea non supporta la 4M, mi riduce a 1.2MFunziona tutto per circa 3 mesetti con qualche disconnessione casuale, finchè mi arriva la telefonata che verrò nuovamente upgradato a 4M, sono quindi costretto a passare a 640 perchè la linea non supporta quella velocitàE da qui iniziano i problemi, veramente assurdi...Normalmente minore è la velocità maggiore è la stabilità della linea (sono perito elettronico, e qualcosa presumo anche di saperla) e invece no!La linea è in una condizione peggiore della 1.2MAltra trafila di chiamate e interventi tecnici, arriva ogni volta il tecnico e fa le varie prove: "c'è qualcosa che non va", si, me ne ero accorto anche io, grazie :)C'è da dire che la condizione della linea fuori dall'abitazione non è che sia delle migliori, vivo in una zona abbastanza "sfigata" nel senso che la strada si riempie d'acqua se piove molto, e ho notato gravi disturbi alla connessione in presenza di semplice umidità.La torretta di distribuzione è un grumo di ruggine, mica una di quelle belle torrette nuove di plastica con le guarnizioni in gomma, no, ferro scrostato con buchi dove passa un dito...Capisco che costi troppo alla telecom farla cambiare, cavolo ci sono moltissime aziende in strada che usano quella torretta, principalmente:- "Vicino di casa sui 70 anni"- "Altro vicino di casa attorno agli 80"- "Vicino giovane con ADSL che va tranquillamente a 4M"- "Vicino sulla 50ina che non ha sicuramente l'ADSL"Ok, visto che di fatto, a meno che non succedano guasti in centrale (di solito nei weekend), il mio vicino va tranquillamente a 4M, il problema deve essere mio.Ora l'ultimo tecnico mi ha detto che provvederanno in tempi biblici a fare una sostituzione dei cavi che vanno dalla casa alla torretta, visto che le prove in casa hanno dato risultati ottimi il problema deve essere appunto li, e mi ha suggerito di evitare di richiamare il 187 per un pezzo, perchè potrebbero farmi pagare gli interventi.. si e la bolletta per una linea a 128k me la fanno pagare comunque a me (perchè raramente va a 640, tenendo conto che per almeno 2 mesi sono andato a 30k circa, si meno di un modem analogico, scaricavo a 0.7KBps)Bhe, stiamo a vedere, se non funziona neanche così vedrò cosa potrò fare
        • blu e verde scrive:
          Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
          fino a che le centrali sono in mano a telecom succedera questo... piccolo consiglio se hai da dire qualcosa ai vari gestori raccomandata A/R... il fax serve bene per allenarsi a fare centro nei cestini della carta straccia :-)ops volevo rispondere a the raptus scusate... :-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 febbraio 2008 09.30-----------------------------------------------------------
      • di passaggio scrive:
        Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
        non è una questione di generazione wikipediana...il post è corretto e descrive perfettamente la ragione del problema tecnico (ve lo confermo come ing. in telecomunicazioni) che, a differenza, di quello che vedo scritto nei vari topic, non è una "caratteristica" di un operatore in particolare.Telecom ovviamente ha tutto l'interesse a lasciare nei guai le aziende che, tra l'altro, devono pure affittare/comprare le loro linee (oltre il danno la beffa) per avere i propri clienti... tanto in caso di problemi chi fa brutta figura??? E chi è sempre pronto ad entrare in gioco con un bel contrattino Alice?Evitate di scagliarVi contro i poveri addetti ai call center, che solitamente vengono insultati giorno e notte... chiedete piuttosto, magari gentilmente, che procedure (o i modi per conoscere queste procedure) per richiedere interventi, sostituzioni, etc.. potreste scoprire che (burocraticamente parlando) sono molto ben informati e vi sanno aiutare.Se invece Vi limitate a prenderli "a pesci in faccia" appena rispondono, probabilmente non Vi diranno nulla, nemmeno in turco!Tecnicamente... beh, non è il loro mestiere :-)
      • gionnico scrive:
        Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
        - Scritto da: ...
        mammamia che brutta la generazione wikipediana,
        so tutti esperti di
        tutto...Infatti sulla wikipedia non ce lo trovi.
    • Enzo4510 scrive:
      Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
      - Scritto da: rockroll
      Bene, se la resistenza offerta dal "corto"
      circuito indesiderato non è poi tanto bassa (ed
      in tal caso è più propio parlare di "dispersione"
      elettrica), una parte del segnale raggiuge
      comunque il circuito di utenza, e può essere
      sufficiente, sopratutto in presenza di
      modulazione digitale, a farlo funzionare; cosa
      che potrebbe non più avvenire nelle ore di punta
      di utilizzo generale, nelle quali il segnale
      originario non ha più la potenza (rispetto ad
      altri segnali e "rumori" elettrici) sufficiente a
      superare la perdita per dispersione e a far
      raggiungere all'utente la soglia di funzionamento
      corretto.Ma stai scherzando??Guarda che qui si parla di trasmissioni digitali e il "carico" delle ore di punta non ha niente a che fare con la potenza del segnale.
      • Enzo4510 scrive:
        Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
        - Scritto da: Enzo4510
        Ma stai scherzando??
        Guarda che qui si parla di trasmissioni digitali
        e il "carico" delle ore di punta non ha niente a
        che fare con la potenza del
        segnale.Per spiegare meglio: le connessioni adsl caricano dal punto di vista elettrico le uscite delle centraline nello stesso identico modo, sia quando l' utente non sta navigando, sia quando sta scaricando un file alla massima velocità.
        • scorpioprise scrive:
          Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
          Però i transistor che non vengono sollecitati non drenano corrente dall'alimentazione principale; se consideriamo anche i cross-talking tra le linee, il rumore in cabina aumenta; il calore può modificare la resistenza (molto bassa) della singola linea.Come vedi, più linee attive possono causare problemi su una singola linea in certi orari, anche dal punto di vista elettrico.
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Risposta "inconsapevolmente" corretta.
            - Scritto da: scorpioprise
            Come vedi, più linee attive possono causare
            problemi su una singola linea in certi orari,
            anche dal punto di vista
            elettrico.A tutto questo ci potrei credere se me lo dice qualcuno che lavora quotidianamente con queste cose e ha verificato sul campo che possono succedere.Altrimenti mi sembrano valutazioni teoriche molto improbabili che succedano veramente.
  • Tacchinetor scrive:
    La mia linea invece è sinusoidale
    infatti va solo ogni pigreco mezzi
  • Daniel scrive:
    Seeee come no...
    "... Un problema che, peraltro, è all'attenzione degli stessi operatori, di Telecom Italia e dell'Autorità di vigilanza..."Seeeee come no...immagino come si staranno sbattendo...sono sicuro che non ci dormiranno la notte...
    • rockroll scrive:
      Re: Seeee come no...
      Dimenticavo di dirvelo: visti i comportamenti anche Telecom fa parte di chi non avrà mai i miei soldi, nsieme a Intel, Microsoft, Rai, Sony (B.R.) ecc...
  • pippo scrive:
    20 euro/mese -
    15kByte/s
    e' una vergogna che io pagni 20 euro al mese con infostrada per i 2 megabit(250 KByte/s) e invece nel pomeriggio/sera va a 15/20 kByte/sciao!
    • AranBanjo scrive:
      Re: 20 euro/mese -
      15kByte/s
      Se non va sotto i 10K di MCR, contrattualmente sono a posto.
      • Beppe scrive:
        Re: 20 euro/mese -
        15kByte/s
        allora io che ho picchi negativi di 3 Kilobit (avete letto bene bit non byte) posso denunciarli?
        • AranBanjo scrive:
          Re: 20 euro/mese -
          15kByte/s
          Perchè denunciare?Puoi richiedere la risoluzione del contratto per inadempienza.Prima però bisogna capire da dove hai tirato fuori quel dato sulla velocità.
    • Alessio scrive:
      Re: 20 euro/mese -
      15kByte/s
      - Scritto da: pippo
      e' una vergogna che io pagni 20 euro al mese con
      infostrada per i 2 megabit(250 KByte/s) e invece
      nel pomeriggio/sera va a 15/20
      kByte/s

      ciao!Sono nella tua stessa identica situazione, l'anno scorso sono rimasto addirittura staccato per quasi un mese sotto Natale ed alle ripetute telefonate con la loro assistenza tecnica (a pagamento, sono un utente aziendale) mi rispondevano che la colpa era del mio modem (ne ho cambiati 2), di virus, di spyware (kaspersky, norton, activevirusshield, sybot S&D, pandasoftware etc. non hanno mai trovato nulla), del cavo troppo lungo (1 metro esatto tra modem e presa telefonica e comunque ho cambiato anche quello) del filtro adsl (cambiato anche quello) etc. Il problema si è poi risolto magicamente e finalmente sono tornato a navigare di giorno alla splendida velocità di 15/20 kb/s.Ultimamente mi sono proprio rotto i c******i e l'altro giorno ho telefonato al call center per informarmi come fare la disdetta, quanto dovrei pagare per la fine del servizio e quando è la scadenza naturale del contratto, subito dopo, per miracolo e per 48 ore circa ho avuto una connessione adsl a 1500 kb in download e 250 kb in upload, peccato che il sogno sia subito finito.A breve torno con telecom (che in passato mi ha anche combinato casini), pagherò 8 euro in più al mese ma almeno forse questa presa in giro finirà.
  • Paolo Mitri scrive:
    problemi ADSL Tele2
    ho letto i problemi riscontrati dall' utente Infostrada, e desidero rendere nota invece la mia esperienza, per simili problemi, con Tele2;All' inizio di luglio mi cade un fulmine danneggiando il computer, e altri apparecchi elettrici della casa; a metà luglio, al ritorno dalle vacanze, vista l' impossibilità di riparare il PC, ne compero uno nuovo, e, non riuscendo ad attivare il modem ADSL, compero anche un router.A questo punto mi accorgo che il collegamento è instabile, ossia cade ogni circa 5 minuti, e registrazione del router alla mano, solo dal mattino a mezzanotte, mentre rimane stabile nelle ore notturne.Contatto l' assistenza Tele2, che mi fa eseguire alcuni test, effettua a distanza alcune misure e mi comunica che la mia linea ha un rapporto segnale/rumore di soli 3 db, contro i 12 minimi necessari per il servizio, e che avrebbe provveduto a contattare la Telecom, proprietaria della linea. Penso che nulla si muoverà fin dopo ferragosto, e invece qualche giorno dopo mi contatta la Telecom, si fa spiegare il problema, si accerta che in centrale gli apparati funzionino regolarmente, e mi comunica che invierà un tecnico a casa.Passa qualche giorno e assieme al tecnico Telecom misuriamo il rapporto segnale/rumore dal ripartitore fin dentro casa, scoprendo che esso crolla a valle del dispositivo di protezione contro le fulminazioni presente sule linee telefoniche all' ingresso della casa. Evidentemente era stato danneggiato dal fulmine. Il tecnico lo sostituisce e da allora tutto funziona regolarmente (anzi, meglio di prima).C' è voluto un pò di tempo, ma era periodo di ferie e il problema era "strano", nel senso che il collegamento c'era, anche se molto instabile, quindi temevo anche di non venir neppure preso troppo sul serio con le mie proteste.Naturalmente il costo a mio carico è stato ZERO.In sintesi debbo dire che tanto Tele2 che Telecom neì miei confronti si sono comportati correttamente.SalutiPaolo Mitri
    • Mr. X scrive:
      Re: problemi ADSL Tele2
      Amico ti è andata veramente di gran lusso.Io chiedi di disattivare l'ISDN 2 anni fa, a settembre, ci vollero 4 mesi, fino agli inizi di febbraio perchè un tecnico venisse 2 minuti a togliere una schifosissima borchia...Una cosa indecente..e chiamavo ogni giorno il centro assistenza per almeno 4 volte al giorno ricevendo sempre risposte discordanti...
    • marto tortio scrive:
      Re: problemi ADSL Tele2
      Bè anche io devo raccontare la mia allora,dopo esser passato dalla bella alice, che era carissima per le tasche della mia famiglia (parlo di alice a 2Mb), alla fantastica INFOSTRADA( fantastica come spesa ovviamente ma devo dire anche come servizio sinceramente) mi capitò che l'adsl non mi funzionava per niente bene (era l'epoca in cui TUTTI in italia avevano problemi di navigazione con tutti gli operatori,però io prima con alice non li avevo i problemi,ma con infostrada si!!).Così armato di santapazienza dopo aver letto le negatività in rete sulle altre esperienze dei callcenter mi misi a telefonare all'assistenza infostrada.bastarono solo 3 telefonate, ma almeno2 o 3 ore per telefonate per avere un operatore in linea GRRRR, così mi mandarono un tecnico telecom a verificare il mio impianto telefonico, che puntualmente si lamentò per il fatto che l'impianto non era stato fatto dal personale "specializzato" della telecom ma bensì da un elettricista(e certo secondo lui mi faccio mangiare i soldi da loro,dopo che sono un elettricista!! ma pensatè!), ma vabbè a parte questo e dopo aver controllato con la sua bella apaprecchiatura tutte le prese del telefono richiamò in centrale per dire che di problemi sulla linea in casa mia non ce ne erano,ma il problema si trovava proprio sul DUPLEX(lo stesso duplex di cui palra l'autore della lettera di PI), così pensai trà me e me che avrei aspettato chissà quanto e chissà se si sarebbe mai risolto questo problema...il tecnico mi passò la ragazza del calcenter telecom (si avete letto bene mi fece parlare con una ragazza del calcenter telecom e non del mio operatore che era ormai infostrada) che mi disse che entro 2 giorni sarebebro venuti dei tecnici a sistemare il guasto (in verità era un cortcircuito anche a me se non ricordo male) proprio sul duplex nella centralina...tempo 1 giorno che mi richiamarono per dirmi che il lavoro era stato effettuato e mi chiesero di provare a navigare!! Rimasi davvero sbalordito!! Addirittura mi richiamarono loro a casa!!!e da allora si viaggia alal grande con infostrada...Quindi secondo mè bisogna un attimo rompere le scatole ai callcenter però deve anceh capitare la persona giusta che si prenda a cuore il problema dell'utente...
  • THe_ZiPMaN scrive:
    Finché c'è conflitto di interessi...
    ...non potrà mai migliorare nulla.Non può essere che chi controlla l'infrastruttura (peraltro pagata dai cittadini e regalata ad un privato dallo stato) sia anche fornitore di servizi.In Inghilterra hanno separato i ruoli, e difatti hanno infrastruttura funzionante e prezzi più bassi.Da noi che siam cretini invece Telecom detiene il 95% delle infrastrutture ed il 70% del mercato che transita sulle stesse, fa quel cazzo che vuole sia come prezzi che come livelli di servizio ed ai concorrenti non è lasciata alcuna possibilità di intervento.E purtroppo la cosa potrebbe peggiorare.
    • Anonymous scrive:
      Re: Finché c'è conflitto di interessi...
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      ...non potrà mai migliorare nulla.

      Non può essere che chi controlla l'infrastruttura
      (peraltro pagata dai cittadini e regalata ad un
      privato dallo stato) sia anche fornitore di
      servizi.

      In Inghilterra hanno separato i ruoli, e difatti
      hanno infrastruttura funzionante e prezzi più
      bassi.

      Da noi che siam cretini invece Telecom detiene il
      95% delle infrastrutture ed il 70% del mercato
      che transita sulle stesse, fa quel cazzo che
      vuole sia come prezzi che come livelli di
      servizio ed ai concorrenti non è lasciata alcuna
      possibilità di
      intervento.

      E purtroppo la cosa potrebbe peggiorare.Sai chi ringraziare, che ha ricevuto bustarelle a sufficienza per privatizzare la SIP, con annessa l'infrastruttura telematica. Inutile colpevolizzare gli Italiani. Qua la colpa è di pochi, i Soliti Noti.
  • Overture scrive:
    Maaa... dal call center
    Quali assurdi e alieni strumenti informatici hanno usato per capire che c'è un corto circuito su una linea ?umh... naaa mi rifiuto di mi pensarci... è puro masochismo mentale dare una giustificazione a certe affermazioni
    • AranBanjo scrive:
      Re: Maaa... dal call center
      Che abbiano visto un corto in effetti non ho idea come abbiano fatto.Al massimo, con NEXT, vedono i parametri di allineamento.ciao
      • gibollo scrive:
        Re: Maaa... dal call center
        Scritto da: AranBanjo
        Che abbiano visto un corto in effetti non ho idea
        come abbiano
        fatto.È capitato anche a me, e in effetti sono in grado di vedere il corto (che però non c'entra niente con questo caso).Io avevo un problema di infiltrazioni d'acqua nella cassetta Telecom, con conseguente perdita di connessione quando piove... dalla centrale e anche da casa mia un tecnico armato di palmare ha individuato sia il corto sia la posizione, chiaramente mostrati dall'interfaccia del programma che stava usando. Questo via cellulare... non con un tester.
        • AranBanjo scrive:
          Re: Maaa... dal call center
          ah beh, questo è stato fatto dal tecnico telecom allora. Avevo inteso il provider....:)
          • gibollo scrive:
            Re: Maaa... dal call center
            - Scritto da: AranBanjo
            ah beh, questo è stato fatto dal tecnico telecom
            allora. Avevo inteso il
            provider....Tecnico? ne sono venuti 4 più la squadra giunti... alla fine ho corrotto uno con un libro su Linux e mi hanno messo a posto la linea. Consiglio: non lasciare acceso il router in questi casi, perché se per caso trovano la linea collegata chiudono la chiamata come risolta.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Maaa... dal call center
            eheh, se la segnalazione era per linea down e collegando i tester la vedono up, per forza la chiudono :)
          • gibollo scrive:
            Re: Maaa... dal call center
            - Scritto da: AranBanjo
            eheh, se la segnalazione era per linea down elinea randomica
Chiudi i commenti