Quell'Alice lì io non la voglio

Ne parla un lettore che, dopo aver atteso a lungo l'ADSL ha chiesto informazioni al 187. Ed è bastato questo per attivare i servizi ADSL di Telecom Italia. Un errore
Ne parla un lettore che, dopo aver atteso a lungo l'ADSL ha chiesto informazioni al 187. Ed è bastato questo per attivare i servizi ADSL di Telecom Italia. Un errore


Roma – Vi scrivo questa lettera per chiedervi una curiosità che il mantainer presso cui sto effettuando uno stage mi ha chiesto di sollevarvi. Abito a Calvisano, un paese di 6500 persone nella pianura bresciana.

Da gennaio aspettavo ansiosamente che la mia zona fosse coperta da Adsl, a quell’epoca la Telecom (che avevo contattato tramite il servizio clienti 187) mi disse che la copertura sarebbe stata effettuata entro pochi mesi.

A giugno decido di ricontattare la Telecom per ricontrollare la disponibilità del servizio adsl e l’operatore mi aveva avvisato che l’azienda mi avrebbe contattato telefonicamente quando il mio paese sarebbe entrato sotto copertura Adsl.

Il 20 luglio infatti, ricevetti una chiamata da un operatore Telecom che mi avvisava che nei giorni successivi avrei potuto chiedere il servizio Adsl. Dopo una lunga chiacchierata mi ha chiesto verso che tipo di servizio Adls Alice ero interessato, quando avrei deciso di acquistare il servizio, e poi mi ha chiesto i miei dati personali per averli già disponibili qualora avessi deciso di acquistare Alice. In seguito mi ha anche chiesto un documento per certificare che avevo risposto alla sua chiamata.

Il giorno seguente parlo dell’accaduto al mantainer presso cui stavo effettuando uno stage formativo. Era molto meravigliato dell’accaduto, e mi disse che Telecom non avrebbe potuto effettuare quella chiamata perchè mettendosi in contatto in anticipo con un possibile acquirente aveva violato delle leggi di mercato (me lo disse in poche parole).

Dopo qualche giorno ricevo a casa una lettera di Telecom che vi allego, in cui mi ringraziano di aver scelto Alice. Incredulo, chiamo il 187 e un operatore Telecom mi dice che per disdettare la richiesta di alice basta rimandare indietro il pacco di Alice, senza nessuna spesa a mio carico.

In fondo io non ho mai richiesto Alice, ho solo voluto sapere delle informazioni per poter paragonare Alice a Adsl di Tin.it piuttosto che Wind Adsl o liberoAdsl. Come può la Telecom comportarsi in questo modo, ovvero avere la precedenza sugli altri fornitori di servizio Adsl, e creare sottoscrizioni ai propri servizi adsl verso ignari utenti che vogliono solo ricevere informazioni?

Marco F.

Caro Marco
siamo certi che quanto accaduto è dovuto ad un operatore del call center che ha agito con troppo zelo, credendo di venire incontro ai tuoi desideri nell’abbonarti ad Alice ADSL.

Come spesso accade con i Call center, ai quali ormai gli utenti di telefonia italiani sono costretti – volenti o nolenti – a fare riferimento per qualsiasi comunicazione con le aziende, nulla rimane di scritto nei rapporti, colloqui e transazioni, e tutto può quindi accadere dinanzi all’errore di un operatore. E questo anche se la richiesta di un tuo documento avrebbe, forse, dovuto metterti in allerta.

Per recedere dal contratto e liberare la tua linea dall’attivazione di Alice ADSL e per chiedere l’ADSL di un altro operatore, se questo è quanto desideri, ti consigliamo senz’altro di eseguire quanto ti è stato comunicato dal Call center ma di accompagnare anche il tutto con una raccomandata a/r alla sede Telecom di competenza chiarendo l’accaduto nei dettagli e chiedendo l’immediata chiusura della pratica, spiegando che non hai mai richiesto l’attivazione del servizio e non intendi sostenerne le spese.

Con i migliori auguri,
Adele Chiodi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 07 2003
Link copiato negli appunti