Querelato l'autore di un post su PI

Ieri pomeriggio la notizia di una querela contro ignoti per un messaggio apparso nei giorni scorsi sui forum di Punto Informatico


Roma – Ieri pomeriggio Punto Informatico ha ricevuto comunicazione da una delle principali compagnie telefoniche italiane dell’avvenuta denuncia-querela contro ignoti. Una querela per diffamazione nata da un messaggio lasciato sui forum di Punto Informatico nei giorni scorsi.

Il messaggio è stato rimosso da Punto Informatico in attesa degli sviluppi della querela, ma quanto è accaduto mette in evidenza come esprimere le proprie opinioni in pubblico, anche se questo avviene su Internet, comporta l’assunzione della responsabilità delle proprie affermazioni come richiesto dalle leggi vigenti.

L’autore di quel messaggio, firmato tra l’altro con il nome di un dipendente della compagnia telefonica coinvolta che sarebbe invece del tutto estraneo, probabilmente ha creduto, con molta ingenuità, di potersi nascondere dietro falso nome.

In realtà, per non lasciare “tracce” quando si pubblicano messaggi del genere, su PI o altrove, ci vuole una notevole esperienza tecnica, motivo per cui nella stragrande maggioranza dei casi, a fronte di una inchiesta giudiziaria, chi ha lasciato un messaggio può essere rintracciato e, dunque, sottoposto a procedimento giudiziario.

Come ben sa chi segue le notizie pubblicate su questo giornale, è ben difficile nascondersi dietro l’anonimato. Questo è un motivo in più per partecipare con senso di responsabilità ai forum di Punto Informatico, ai newsgroup e agli infiniti altri spazi di dibattito che fortunatamente la Rete mette a disposizione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti