Real scaglia l'MPEG-4 contro Microsoft

L'acerrima rivale di Microsoft sul mercato del media streaming tenta ora di partire alla conquista delle reti wireless sviluppando un encoder basato sull'MPEG-4 dedicato alla creazione di contenuti per i dispositivi mobili
L'acerrima rivale di Microsoft sul mercato del media streaming tenta ora di partire alla conquista delle reti wireless sviluppando un encoder basato sull'MPEG-4 dedicato alla creazione di contenuti per i dispositivi mobili


Seattle (USA) – Dopo che lo scorso anno RealNetworks annunciò il supporto allo standard MPEG-4 – supporto poi fornito sotto forma di plug-in per i suoi player – alcuni analisti avevano intuito che l’intenzione dell’azienda non era tanto quella di rendere i propri prodotti interoperabili con quelli della concorrenza, quanto semmai rafforzare la propria posizione sul fertile mercato dello streaming su reti wireless, un settore in cui l’MPEG4 ha trovato ampio supporto .

Con Envivio , una società americana satellite di France Telecom, RealNetworks ha ora annunciato lo sviluppo di un encoder basato sullo standard MPEG-4 e destinato all’industria del wireless. Con questa soluzione le due aziende intendono offrire ai produttori strumenti per la codifica dei contenuti in flussi multimediali MPEG-4 pronti per essere distribuiti attraverso le reti mobili di terza generazione (3GPP e 3GPP2).

Il prodotto si chiamerà Mobile Producer e andrà a far parte della piattaforma Helix di RealNetworks, la stessa di cui l’azienda ha recentemente rilasciato alcune porzioni di codice con licenza open source.

Mobile Producer supporterà i maggiori standard del settore mobile e sarà in grado di trasformare i contenuti compressi in moltissimi altri formati, fra cui RealAudio, RealVideo, AAC, N-AMR e H.263, in file MPEG-4 con dimensioni e bit-rate ottimizzati per la riproduzione sui dispositivi mobili. Nella suite saranno poi integrati strumenti per la decodifica in tempo reale e on-demand.

Non è un caso che proprio lo scorso dicembre RealNetworks sia entrata a far parte del 3GPP (Third Generation Partnership Project), un gruppo mirato a standardizzare un insieme di specifiche tecniche per la prossima generazione di reti mobili.

Lo standard MPEG4 è decisamente la chiave di accesso per chiunque voglia sviluppare soluzioni di streaming per le reti mobili 3G. Questa tecnologia è infatti appoggiata dai principali colossi della telefonia mobile e dai produttori di chip per telefoni cellulari, ed ha già accelerato la nascita, specie in Giappone, di servizi e contenuti multimediali per il wireless.

Con questa mossa RealNetworks sta tentando di espandere il proprio business e andare alla ricerca di nuovi spazi che la allontanino dall’ombra minacciosa della sua più grande avversaria, Microsoft, attivissima su tutti i fronti dei mobile media.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 11 2002
Link copiato negli appunti