Recensioni false: Amazon rimuove 600 brand cinesi

Recensioni false: Amazon rimuove 600 brand cinesi

Amazon ha rimosso oltre 600 prodotti di marchi cinesi offerti da quasi 3.000 venditori, in quanto ingannavano gli utenti con recensioni a pagamento.
Amazon ha rimosso oltre 600 prodotti di marchi cinesi offerti da quasi 3.000 venditori, in quanto ingannavano gli utenti con recensioni a pagamento.

Tra maggio e giugno erano stati rimossi molti prodotti di Aukey, Mpow, RavPower, Vava e TaoTronic. Amazon ha ora comunicato che l'operazione di “pulizia” ha riguardato oltre 3.000 account di venditori che offrivano prodotti di 600 brand cinesi. Il motivo è sempre lo stesso: recensioni false a pagamento.

Pugno duro di Amazon contro gli imbroglioni

La lotta contro la fake review è diventata più incisiva dopo la pubblicazione di un articolo sul Wall Street Journal. Una giornalista aveva trovato all'interno della confezione di un caricabatteria RavPower una carta regalo da 35 dollari che poteva essere utilizzata in cambio di una recensione. Questa pratica, nota come recensioni incentivate, è vietata dal 2016. Alcune aziende offrono un prodotto in regalo o un rimborso in denaro, se l'utente cancella una recensione negativa.

Amazon ha confermato che sono stati rimossi i prodotti di 600 brand cinesi distribuiti sulla piattaforma di e-commerce attraverso 3.000 account venditori. L'azienda di Seattle non ha tuttavia comunicato i loro nomi, ma ha specificato il motivo: ripetute e significative violazioni delle regole, tra cui quelle sulle recensioni.

Questa è la dichiarazione ufficiale di Amazon:

Amazon lavora duramente per creare un'ottima esperienza nel nostro store, in modo che i clienti possano acquistare con fiducia e i venditori abbiano l'opportunità di far crescere la propria attività mediante una sana concorrenza. I clienti si affidano all'accuratezza e all'autenticità delle recensioni dei prodotti per prendere decisioni di acquisto informate e abbiamo politiche chiare sia per i recensori che per i partner di vendita che vietano l'abuso delle funzionalità della nostra comunità. Sospendiamo, vietiamo e intraprendiamo azioni legali contro coloro che violano queste politiche, ovunque si trovino nel mondo.

Continueremo a migliorare il rilevamento degli abusi e intraprenderemo azioni di contrasto contro i malintenzionati, compresi quelli che si impegnano consapevolmente in violazioni multiple e ripetute delle norme, incluso l'abuso delle recensioni. Siamo fiduciosi che i passi che intraprendiamo siano nel migliore interesse dei nostri clienti e delle aziende oneste che costituiscono la stragrande maggioranza della nostra comunità di vendita globale.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 09 2021
Link copiato negli appunti