Rilasciato OpenBSD 3.5

Molte le novità

Internet – OpenBSD.org ha rilasciato la versione 3.5 dell’omonimo Unix open source. Molte le novità, fra cui il supporto nativo all’architettura AMD64 e ARM.

OpenBSD 3.5 può essere scaricato o ordinato su CD da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Perdere la fede?
    Non concordo per niente, il navigare su internet non puo' assolutamente influire sul proprio credo religioso!!.Che internet sia sempre con voi. :)
  • Anonimo scrive:
    Re: non hanno tutti i torti.
    Io sono a favore delle guide al suicidio... metti che uno non è capace? E poi da piccino avevo sempre desiderato inscatolare i gatti e farne dei bonsai... :$
  • Anonimo scrive:
    SOTTOSCRIVO.
    "È una malattia dedicarsi alle proprie passioni, per quanto immateriali possano essere?":-)l'ho scritto un miliardo di volte in questi forum.qui ogni volta che uno si dedica di un punto percentuale aggiuntivo sul totale della media delle sue passioni, allora è malato della voce X (quella che supera di un pelo la frequenza delle altre cose che fa)mavvafff
  • Anonimo scrive:
    Re: non hanno tutti i torti.
    l'uomo quando nasce non ha alcuna inclinazione, sono le circostanze e le persone che lo circondano che gli danno le inclinazioni e che lo deviano continuamente finchèse va male non diventa pazzo e poi se ce la fa riesce a ricostruirsi qualcosa che lo faccia sopravvivere al meglio possibile.
  • shevathas scrive:
    FUD... FUD... FUD...
    Credo che quello lanciato in Iran sia un caso di FUD da manuale.Internet è pericolosa per la salute mentale... chi legge articoli in internet è un follem quindi che credito dargli quando dice che esistono paesi nei quali i giovani sono liberi di baciarsi in pubblico, si può liberamente criticare stato e chiesa.Che gli americani sono esseri umani e non creature mitiche con corna, coda, ali di pippistrello e forconi.E che esistono molte scuole di pensiero Islamiche riguardo alle interpretazioni della tradizione e delle scritture.Tutte cose che, chi interessato a mantenere lo status quo, vede come blasfeme.Si consideri anche che l'iran è una teocrazia basata sulla sharia, non esiste alcuna distinzione fra stato e chiesa, in quei casi l'accusa di perdita della fede equivale ad un'accusa di terrorismo sovversivo nel mondo occidentale.PS le parole di Voltaire: "non sono d'accordo con te ma lotterò allo stremo affinchè tu possa esprimerti liberamente" sono bellissime
  • Anonimo scrive:
    Re: Perdita della fede???
    Il credente non sa nemmeno perchè l'ostensiorio ha quella forma... se lo sapesse vorrebbe dire che ha cominciato a ragionare e se comincia a ragionare inizia anche a capire che la migliore truffa mai riuscita nella storia dell uomo è quella che racchiude tutto il suo potere in Vaticano... non temere, non succederà, il credente non si preoccupa di capire. Sei nato in Italia è ovvio che pensi in italiano e che la cultura profonda, l indottrinamento sociale sia di quella matrice...purtroppo l unica cosa che può cambiare le cose è uno sconvolgimento forte e duraturo...forse nemmeno auspicabile.
  • LraiseR scrive:
    Re: Perdita della fede???

    un credente sincero rimane tale anche se
    legge ogni giorno migliaia di pagine web, ne
    abbiamo esempi ovunquePerfettamente d'accordo.Io mi riferivo piú alla questione di persone (e sono tante) che appartengono ad una religione non perché ci credono ma perché é uso e costume, o perché imposto. L'italia ne é piena: secondo la chiesa cattolica in italia i cristiani sono il 90% circa, e sempre secondo loro i praticanti sono circa l'8%.Cerco di spiegarmi meglio -- non credo proprio ci sarebbero cultori della new age o del buddhismo (giusto per dirne due) se fossimo ancora nella situazione di sapere solo dell'esistenza del cattolicesimo e null'altro, come era ad esempio 200 anni fa per i contadini.Talvolta é solo questione di sapere dell'esistenza di una alternativa, una forma religiosa (o filosofica, o non religiosa che sia) piú consona alla propria fede.Per me é stato cosí.Poi c'é sempre il confronto, quando uno é disposto a confrontarsi c'é possibilitá di cambiare idee. Di nuovo, internet lo permette, con la facilitá a contattare persone diversissime.
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: E sarebbe l'ora!
    ammazza che fondamentalista religioso! :)
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Perdita della fede???
    non lo soconosco atei e agnostici con la licenza mediacattolici, musulmani, ebraici con più laureee viceversanon è detto che lo spirito critico sia per forza di cose.. critico verso una religione, se comprendete cosa intendoun credente sincero rimane tale anche se legge ogni giorno migliaia di pagine web, ne abbiamo esempi ovunqueaffermare il contrario significa, come sempre, voler conservare il potere mantenendo la gente nell'ignoranzala Fede e la Ragione non c'entrano davvero
  • Anonimo scrive:
    Ignoranza
    Internet vista da ignoranti fa paura e mette suggestione.Poi ci si mettono i vari Costanzo e De Filippi con le lorotrasmissioni lobotomizzanti e siamo a posto, ma nessunoha voce per mandarli in pensione, ormai la TV è Cosa Loro.La TV ormai stata metabolizzata dalla generazione passatae ogni cosa sentita in TV da Giornalisti Tuttologi è presa perveritiera. Se siete esperti in un settore, vi sarà di sicuro capitatoparlare a sproposito i GiornalistiTuttologi che si arrogano la presunzione di essere onniscienti.Esempio.Confondono virus con batteri.Non sanno cosa sia un onda elettromagnetica e pure dicono che le onde dei cellulari fanno male!!!(chi glielo dice che anche la luce è una radiazione elettromagnetica, oh my god se sentono la parola "radiazione" chissà che paranoie e se gli diciamo che la luce visibile è collocata nell'intervallo 350000-700000 GHz(non uso i THz perche ancora non l'hanno studiato al CEPU))bhè, sembra un dejavu di Onda Libera di Benigni dal 48 minuto in poi (destro sul video e poi "Play in RealPlayer")http://www.raiclicktv.it/raiclick/pc/website/0,4388,6-650-885-CTY15-CID17772-0-0-0---1-1-ABB0,00.htmlla Tv è FINITA
  • Anonimo scrive:
    E sarebbe l'ora!
    Sarebbe l'ora che si perda la fede... un conto è la fiducia, un altro è la fede! Il dubbio è la virtù dell'ateo ed il peccato del credente. Il dubbio presuppone spirito critico, capacità di osservazione e mente lucida, tutte qualità che un credente non possiede poichè egli ha solamente fede cieca...Evviva la ragione!
  • LraiseR scrive:
    REDAZIONE!
    Pagina due é un macello, qualcuno ha sbagliato le tag per le ancore! :P
  • LraiseR scrive:
    Re: Perdita della fede???
    Sí, certo.Studiare e porsi domande spesso e volentieri causa vistosi vacillamenti nella religione, e solitamente anche nella fede.La costruzione di un pensiero critico é nemico giurato delle religioni imposte per tradizione e non scelte attivamente.
  • CoreDump scrive:
    Re: Perdita della fede???
    - Scritto da: Locke
    Ho sentito che Tetris istigava a gettare i
    sassi dal cavalcavia...
    Ho sentito che Pacman ispirava alla droga a
    causa delle sue pasticche...
    Ho sentito che i giochi violenti trasformano
    bambini innocenti in serial killer...

    Ma è la prima volta che leggo che
    qualcuno dice che Internet fa perdere la
    fede!Quoto, il problema è il contrario, ovvero grazie ad internetpuoi conoscere molte più cose, espandere la tua cultura incampi ai quali normalmente non avresti accesso, fareamicizie con persone che sono dall'altre parte del mondocon le quali puoi scambiare idee e opinioni e vivadio puoiavere accesso ad informazioni non facilmente pilotabili econtrollabili, e si sà che la libertà di informazione e di saperefa veramente paura a chi tiene in mano le redini di una nazione.saluti :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Perdita della fede???
    - Scritto da: Locke
    Ho sentito che Tetris istigava a gettare i
    sassi dal cavalcavia...
    Ho sentito che Pacman ispirava alla droga a
    causa delle sue pasticche...
    Ho sentito che i giochi violenti trasformano
    bambini innocenti in serial killer...

    Ma è la prima volta che leggo che
    qualcuno dice che Internet fa perdere la
    fede!Queste buffonate di leggende metropolitane non si esauriranno mai! :p
  • Locke scrive:
    Perdita della fede???
    Ho sentito che Tetris istigava a gettare i sassi dal cavalcavia...Ho sentito che Pacman ispirava alla droga a causa delle sue pasticche...Ho sentito che i giochi violenti trasformano bambini innocenti in serial killer...Ma è la prima volta che leggo che qualcuno dice che Internet fa perdere la fede!
Chiudi i commenti